16-05-2018 09:09 / 19 c.

Risultati immagini per meno tre

Il successo con la Fiorentina ha rilanciato le quotazioni dei sardi, ma abbassare la tensione sarebbe deleterio

Questi tre punti pesano come un macigno. Il Cagliari, atteso dalla prova più difficile della stagione, ha risposto presente, si è imposto sulla Fiorentina e ha posto una seria ipoteca su una salvezza che sembrava lontana fino a poche ore fa. Un'ipoteca che non varrà più nulla, se domenica prossima non vincerà con l'Atalanta. Non lo dice la classifica, che vede ora i sardi avanti di un punto sul Crotone terzultimo e la Spal quartultima. Non lo affermano neanche le numerose variabili in gioco che potrebbero venir fuori nell'ultima giornata, naturale conseguenza di una folle lotta per non retrocedere che vede coinvolte cinque squadre racchiuse nella miseria di due punti. E non è neanche una questione scaramantica: Massimo Cellino, d'altronde, è e rimarrà a Brescia. Il Cagliari, semplicemente, deve vincere perché ha delle alternative alle quali non deve pensare. 

Gli uomini di Lopez non devono tenere in considerazione l'osticità degli impegni che attendono Spal (Sampdoria, in casa) e, soprattutto, Crotone (Napoli, in trasferta). Non devono sognare con l'idea che un eventuale arrivo a pari punti con pitagorici o ferraresi li vedrebbe salvi in virtù degli scontri diretti. Non può permettersi di avere la testa a  Verona (Chievo-Benevento) e Udine (Udinese-Bologna). Non può, e basta. È innegabile: ci sono buone probabilità che un pareggio possa essere sufficiente per conquistare l'agognata (e immeritata) salvezza, ma accarezzare l'idea sarebbe il modo migliore per non uscire indenni dall'ultima fatica. 

 L'aveva dimostrato l'ottima prova con la Roma e l'ha confermato ancor più l'atteggiamento odierno: il Cagliari può giocarsela alla pari con chiunque, se ha lo spirito giusto.  Un animo guerriero, il coraggio di gettare il cuore oltre l'ostacolo e la lucidità di chi non perde mai la concentrazione. I rossoblù hanno tantissimi difetti, ma con questi presupposti possono raggiungere tranquillamente l'obiettivo minimo di stagione. Se non ci sono, al contrario, può uscire sconfitta in ogni circostanza. Per questo i calcoli sarebbero deleteri e la salvezza sarebbe un po' più lontana. Il Cagliari avrà i favori del pronostico, se giocherà per vincere. Ma rischierà di perdere, se l'obiettivo sarà il pareggio. Nella speranza che Lopez lasci da parte l'attendismo che ha caratterizzato i sardi per buona parte della stagione, questo deve essere l'unico imperativo. Perché è vero: ora la salvezza è molto vicina, ma non abbastanza da dimenticare la stagione che ci stiamo lasciando alle spalle. Il Cagliari, oggi, deve ripartire dalle prove con Roma e Fiorentina. Solo da quelle.  E il Cagliari del futuro dovrà fare altrettanto. 

fonte gazzettanews.it

di Marcodalmen




  1. Ho fatto un sogno...noi vinciamo e conquistiamo il sesto posto. E loro si salvano nonostante la sconfitta. Scenario molto "democristiano" non credete? Dai, alla fine loro mi sono simpatici (poi da quelle parti ci vado anche in vacanza...). 😜


  2. l'unica squadra che non vorrei retrocedesse è proprio il cagliari, purtroppo però il calendario ci impone di fare il nostro dovere domenica.. vincere per sperare nel sesto posto... gli accordi sottobanco lasciamoli agli altri, come è avvenuto con l'empoli lo scorso anno ..  in ogni caso credo e spero che il napoli non perda con il crotone, sarebbe una cosa molto triste...


  3. ma scusate anche se il cagliari perde e il crotone perde ( cosa probabile dato che gioca a napoli) il calgiari si salva lo stesso ....


  4. domenica vinciamo e purtroppo per loro l'impresa di firenze verrà vanificata.
    noi sesti e cagliari in b


  5. temo per il Cagliari e di riflesso anche per noi, che il Napoli non si dannerà l' anima per battere il Crotone
    anche il tifoso medio Napoletano preferisce salvare il Crotone piuttosto che gli odiati Cagliaritani (Cagliari-Napoli è sempre una battaglia a livello di tifosi )
    poi in campo scendono i giocatori e non i tifosi,
    ma in questo caso ,ormai svanito lo scudetto,credo che i giocatori del Napoli ,siano già con la testa a Mergellina,
    e di dannarsi l' anima, e magari infortunarsi contro un Crotone che giocherà alla morte,non ne abbiano granchè voglia
    quindi per noi se vogliamo fare punti a Cagliari,dovremo andare in campo subito convinti e concentrati,non con le orecchie a presunte radioline che annuncino presunti risultati  dal San Paolo,che non arriveranno mai
    poi magari mi sbaglio,ma io di tendenza penso male,e non mi fido,cosi come ad esempio per citare un altro caso del momento ,fossi nella Lazio non farei giocare de Vrij, se gioca vince l' inter con rigori procurato per un fallo di de Vrij o un fuorigioco non scattato perchè non è rientrato de vrij o con una bella autorete al 92 esimo,De vrij ci terrà a giocare la champions  league l' anno prossimo ,o no?
     
     


    • SergiodeBrusa -
       16/05/2018 alle 13:00
      Se la situazione capitasse all estero De vraj da buon professionista qual è giocherebbe senza problemi. 
      Ma purtroppo siamo in Italia dove dietrologie e sospetti fanno parte della cultura italiota,  quindi se fossi Inzaghi non lo farei giocare a malincuore non per mancanza di fiducia nel giocatore ma per i veleni e le polemiche che potrebbero crearsi se l olandese non disputare una partita perfetta e la Lazio dovesse perdere.
       


      • perchè cultura del sospetto e dietrologie nascono?
        perchè spesso accadono
        non succedesse mai , non si sarebbe creata questa cultura,ma siccome sono più le volte che si verifica che non quelle no,il gioco è fatto
        è un po come i luoghi comuni,se la mafia in sicilia non esistesse,nessuno sarebbe venuto in mente di dire siciliano mafioso,ma siccome c'è.....
        poi ovviamente non sono tutti,e chi non lo è si arrabbia,ma non si deve negare la realtà e dire che non esiste
         
        in Italia c'è cultura del sospetto e dietrologia, perchè spesso, troppo spesso,ci sono comportamenti che giustificano tale atteggiamento
         
        nel caso di Napoli -Crotone io,che di solito non scommetto mai, sono andato a mettere 10 euro sulla vittoria del Crotone,vediamo se vinco,se no,va beh, pace amen
        Atalanta -Cagliari resterà 0-0 fino a 5 minuti dalla fine, poi da San Siro arriva la notizia che il Milan vince, e dopo un paio di minuti,segnerà il Cagliari
        e retrocede il Crotone nonostante la vittoria a Napoli
         


        • Spero proprio che non si avveri uno scenario del genere, sinceramente ... sarò un ingenuo sognatore, ma sarebbe davvero un epilogo tristissimo (della lotta per la salvezza, non tanto per le nostre sorti).
          Comunque, il Napoli mi sembra che domenica a Genova abbia giocato con il massimo impegno ben sapendo che lo scudetto era andato, quindi non vedo perchè non dovrebbe fare altrettanto contro il Crotone (lasciando perdere le simpatie dei tifosi che contano zero, tipo la leggenda metropolitana per cui la Fiorentina avrebbe lasciato vincere il Napoli per non far vincere lo scudetto agli odiati zebrati).


    • Barbie: "Temo .... il Napoli non si dannerà l' anima per battere il Crotone ...."
       
      Dopo aver visto "ScansaNapoli" contro il Lipsia, non faccio fatica a pensarla esattamente come te.
       


      • poteva scansarsi anche contro la samp (come qualcuno anche qui aveva anticipato)... invece non l'hanno fatto.. hanno giocato all'attacco dal primo minuto e potevano tranquillamente vincerla 4 o 5 a zero.... sta mania dei complotti non sta ne in cielo ne in terra....


  6. Il Napoli in casa col Crotone non perde. Anzi. Il Crotone (mi dispiace) è stato sfortunatissimo. HA pareggiato con la Lazio una partita molto difficile, ma il Chievo ha vinto a Bologna e il Cagliari a Firenze.
    Pagherà caro l'errore clamoroso in Crotone - Cagliari (gol annullato più che regolare...) che ha regalato il pari ai sardi.
    Se il Napoli segna (come penso) e il Milan pure (come temo e penso) il secondo tempo sarà in stile vacanziero. Se una delle due non gira così...allora sarà ben diverso. Ma la viola temo abbia finito le energie (lo aveva già detto onestamente Pioli dopo la partita con il Genoa) e dopo la sconfitta di domenica credo che a Milano non abbia molte possibilità. Speranzoso di sbagliare....
     


  7. Primo tempo battagliato e nervoso in attesa delle notizie da Napoli e da San Siro ... se all'intervallo il Napoli avrà fatto il suo e la Viola non ha mollato gli ormeggi, al rientro dagli spogliatoi li sbraniamo, senza se e senza ma ... tre punti glieli abbiamo già regalati a Bergamo, bastano e avanzano ...


  8. anche a noi mancano tre punti : propio quelli che abbiamo regalato ai sardi all'andata divorando una montagna di gol e commettendo errori difensivi tremendi
    xtanto andiamo in terra sarda a riprenderceli domenica !!!
    poi, giustamente , tutti al mare !!!


    • Moreto: " ... errori difensivi tremendi ..."
       
      Il goal del Cagliari (Pavoletti) piu' che un "errore difensivo tremendo" a me e' sembrato un "accecamento improvviso" di tutta la nostra difesa causato dal sole radente. Il pallone (spiovente da angolo) e' arrivato infatti completamente contro-sole e nessuno dei nostri e' riuscito a vederlo.
       
      Pavoletti (di schiena, rispetto al sole) il pallone l'ha visto invece benissimo e' ha potuto colpire di testa indisturbato (i nostri, letteraslmente, NON sapevano dove era il pallone).
       
      Pura sfortuna che, quel giorno:
      - noi abbiamo giocato quasi tutto il primo tempo contro il sole radente,
      - il Cagliari, nel secondo tempo, ha potuto beneficiare del fatto che il sole era gia' calato.
       
      I nostri errori di mira nel secondo tempo hanno fatto il resto.
       
       
       
       
       
       


      • Ora Frank ... io non è che ce l'abbia con te ... ma proprio a volte, leggendoti, non riesco a legarmi le mani ... 
        Come diavolo si farà a scrivere una cosa del genere a riguardo del primo gol del Cagliari? Pavoletti era girato verso l'altra parte del campo, con la nuca rivolta a chi batteva l'angolo, e come per incanto si è girato all'ultimo istante inzuccando di fronte piena il pallone per metterlo in rete?!? Ma dai, per piacere ... riguardati le immagini (cosa che ho appena fatto perchè molto incuriosito dalla tua teoria, perchè essendo in tribuna a vederla quel giorno mi ricordavo tutt'altro) e si vede chiarissimamente Pavoletti lasciato colpevolmente solo (e non credo sia colpa del sole) saltare rivolto bellamente verso chi ha battuto l'angolo e incornare in rete.
        (Tutto ciò senza contare il fatto che l'angolo è stato battuto sotto la nord, e che il sole, casomai, era molto più a sinistra rispetto al punto di battuta ... avrei forse capito se l'angolo fosse stato battuto dalla parte del settore ospiti).


        • Nemesis,
          Non ho potuto risponderti ieri perche’ avevo gia’ raggiunto il mio limite giornaliero.
           
          La tua disanima e’ molto accurata e condivisibile, ma soltanto fino al momento in cui il calcio d’angolo viene eseguito.
          Tralasci pero’ di analizzare cio’ che e’ avvenuto dopo, quando il pallone e' giunto in prossimita’ della nostra porta, come segue.
           
          (1) Se e’ vero che, alla battuta del calcio d’angolo (da una zona in ombra) sia i nostri difensori che i loro attaccanti non hanno avuto alcun problema di sole radente negli occhi, e’ altrettanto vero che, come il pallone e’ giunto nei pressi della nostra area (esattamente sulla traiettoria tra il sole e la porta) i nostri difensori e il nostro portiere, dovendo necessariamente guardare in quella direzione, sono rimasti per un istante abbagliati dai raggi radenti.
          Pavoletti ha invece potuto colpire tranquillamente di testa, col sole che gli batteva prima sulla guancia sinistra e poi sulla nuca, ma MAI negli occhi, senza quindi rimanerne abbagliato.
           
          (2) Al momento della battuta del calcio d’angolo, si vede parte del volto di Pavoletti illuminato dal sole, ma e’ essenzialmente di lato, e Pavoletti NON ne e’ quindi rimasto abbagliato.
          Nel prosieguo dell’azione, e’ vero che nel tentativo (riuscito) di svincolarsi dalle marcature, Pavoletti e’ venuto a trovarsi per un istante col sole in fronte ma, se osservi bene, in quel momento, lui guarda i nostri difensori che cercano invano di marcarlo - NON guarda MAI in direzione del sole.
           
          Per notare meglio tutti i particolari, dovresti usare il fermo-immagine (ci vuole un po’ di tempo ma, alla fine, si capisce esattamente tutto).
           
          Rivediti il video, guardati le lunghissime ombre dei giocatori che si proiettano fino alla nostra porta e, se del caso, prova a chiedere a qualche nostro difensore cosa ha provato in quel momento.
          Prima di scrivere e’ comunque sempre meglio informarsi direttamente alla fonte.


    • Sottoscrivo!! Riprendiamoci quello che è nostro... con un occhio al sesto posto... tutto può succedere ancora...


  9. appena il crotone ne prende un paio dai naples, si tira fuori il costume e si va tutti al poetto a fare il bagnetto
    oter che 3 punti


  10. Non devi pensare che io ti ritenga un pirla....
     
    dí la verità: a cosa hai pensato?
     
    In quest’ultima partita come sempre le motivazioni faranno la differenza. Loro hanno tantissime attenuanti. Per il bene dei casteddu festeggeremo il nostro sesto posto e la loro salvezza a fine partita, grazie alla nostra vittoria.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.