18-06-2017 14:50 / 51 c.

Cosa aspetta il nostro Conti (e anche Kessie)? leggete bene cosa scrive affaritaliani.it:


Altro che tradimento da parte di Gianluigi Donnarumma. C'è una spiegazione perfettamente logica alla scelta del portiere e del suo procuratore Mino Raiola. Una verità che però ai tifosi rossoneri nessuno ha raccontato...

Secondo quanto riporta Affaritaliani.it, tutto parte dalla vendita del Milan, vendita che potremmo definire "irrituale". Dopo mesi di estenuanti trattative, la differenza tra domanda (Fininvest) e offerta (cinesi) è di 300 milioni di euro, ovvero il prezzo di vendita dell'Inter.

Panico: se salta l'affare il Milan tornerebbe in mano a Fininvest, che è sotto attacco su più fronti (rischia l'opa ostile di Vivendi su Mediaset) e non può assolutamente permettersi di farsi carico di una società di calcio che perde 9 milioni di euro al mese a fronte di risultati sportivi disastrosi. Finivest, allora, chiama gli americani di Elliott, legati a Goldman Sachs, che anticipano i 300 milioni di euro ai cinesi, i quali si impegnano a restituire la cifra in 1 anno.

Già qui siamo in un territorio non chiaro. I club europei non possono indebitarsi oltre una certa cifra per effetto del "fair play" finanziario voluto dall'UEFA, che infatti chiede subito chiarimenti.

Siamo a marzo/aprile, quando Mino Raiola dice che "i cinesi han già fatto una figura di merda". La figura di merda è questa, l'aver comprato a debito - e che debito. Non basta: il piano finanziario portato dal Milan all'Uefa in quel di Nyon è abbastanza surreale. Alla voce ricavi è presente un +200 milioni di euro motivato da "incassi dal mercato asiatico" senza ulteriori spiegazioni.

Per fare un esempio, il Real Madrid, il club più solido del mondo, incassa 180 milioni dal mercato asiatico e non si capisce come il Milan, in un anno, potrebbe superarlo.

Non basta: la UEFA nota che nello stesso piano, Fassone ha inserito i ricavi dalla partecipazione alla Champion's League 2018-2019, qualificazione che il Milan non ha ancora ottenuto essendo che la stagione sportiva 2017-2018 non e' neppure cominciata.

Il piano finanziario del Milan è quindi respinto in attesa di "chiarimenti". In questo quadro, Mino Raiola si presenta in via Aldo Rossi, sede del Milan, e chiede che a prescindere dall'ingaggio di Donnarumma, che giocatore e procuratore accettano, nel contratto sia inserita una clausola che permetta al calciatore di svincolarsi a costo ragionevole qualora la situazione societaria del Milan dovesse precipitare.

Se, infatti, il piano finanziario non dovesse essere approvato, il Milan avrebbe il mercato bloccato. Se allo scadere di giugno 2018 il gruppo Elliott non dovesse tornare in possesso dei 300 milioni di euro di cui è in credito, il Milan diventerebbe di proprietà di Elliott e il suo futuro sarebbe o il fallimento o la liquidazione.

Raiola fa, insomma, una richiesta assolutamente ragionevole a cui la società, nella persona di Fassone, risponde picche. Si arriva così alla rottura annunciata. Questi i fatti.

Ciascuno può farsi la propria opinione sulle responsabilità. Ma come al solito dei fatti non si parla, e di nuovo i giornali hanno costruito il melodramma all'italiana con il bacio alla maglia, le ragioni del cuore, il procuratore cattivo e il ragazzo ingenuo, il professionismo e le bandiere che non ci sono più.

di Staff




  1.  Praticamente tutto ciò che già sapevo e che chi è un po' sveglio sapeva benissimo. Diamogli anche conti gratis finché non falliscono, dai


  2. Cvd.
    E......aggiungiamo se non il carico, almeno la "figura di briscola".
    Cioe' la "compagine societaria della proprieta' del Vecchio diavolo.
    Non un proprietario "unico" e ben identificabile come il gruppo suning per i loro cuginastri, .....
    bensi' una "cordata" e come dir si voglia di sconosciuti investitori..........
    (manovrati dai palazzi Pechino......)
    Caxxxi loro!!
    Okkio pero' a nn ..............esporsi troppo con un solo "contraente debitore".............
    A buon intenditor............


  3. Elliot,è un fondo
    il gestore del fondo è detto  L' Avvoltoio
    cioè, sente da lontano chi sta per morire e comincia a ronzargli attorno
    una società che accetta di pagare un interesse di oltre il 10% in un anno,ed in particolare di pagare un interesse pari al 20% del fatturato,se non è ancora morta poco ci manca
     
    poi abbiamo a che fare con nuovi soggetti
    Questi Cinesi,
    che nessuno sa  di preciso come operano, magari i famosi fondi bloccati dal governo ci sono veramente ed appena li sbloccano, pagano Elliot e ne avanzano pure(per restare nel legale), oppure  si affidano  a qualche triade Cinese dedita al riciclaggio di denaro sporco(ma questo lasciamolo in sospeso,non avremo mai le prove,almeno noi,magari la GdF ...)
    Dovessero non pagare e diventare proprietà di Elliot, lo scenario diventa che :
     a questi fondi non interessa che sia il Calcio,la Siderurgia,o prodotti ortofrutticoli
    gli interessano i Soldi.punto e basta
    se faranno più soldi dal fallimento,faranno fallire,
    se li fanno rivendendo separatamente gli immobili dal marchio,faranno quello
    se si fa avanti un compratore che scuce il loro investimento più il 10% + le spese ,venderanno
     
    Ci sarà poi anche la questione politica
    nel 2018 ci sono le elezioni
    se vince,ed è ancora in campo, Lui, anche se non è più il proprietario,di sicuro non fa fallire il Milan
    e la lega Calcio e tutto il potere calcistico ,che abbiamo visto che se ti chiami Tiestina,sparisci, Se ti chiami Parma, parti dalla D, (e non ti negano qualche aiutino per trnare su il più presto possibile), se ti chiami Lazio ti concedono, favori con leggi studiate appositamente
    il Milan, se proprio devesse andargli male, al massimo finisce come la Lazio
     
    Conti,Kessie, Pulcinella, e quanti altri ,non interessa un bel niente di tutto ciò, perchè c'è un fondo della lega Calcio, che gli riconoscerà tutti i soldi  del loro contratto fino all' ultimo centesimo, mentre invece per l' Atalanta o altri creditori, è più dura,e probabilmente non prenderebbero nulla


  4. Ma al gruppo Elliott sono così pirxla da prestare 300 milioni di euro al Milan senza garanzie???  A leggere qui sembrerebbero degli sprovveduti .....ma non credo proprio.


    • Hanno la proprietà degli immobili e del marchio milan.... no non sono dei prila..... sono prestatori di denaro ad interesse piuttosto alto. Se i Cinesini non pagano si rifanno sul Milan ... ma non è detto che lo valorizzino (a loro interessa solo rientrare sui 300 mila € + interessi) tutto il resto sono cavoli del nuovo eventuale acquirente (che può essere l'emiro o un pinco pallino che tenta la scalata .... su quello il fondo non darà garanzie).  Comunque in ambito dei procuratori (intervista a Giocondo Martorelli)  si parla di problema politico sul mancato rinnovo di donnarumma e non tecnico o economico,  con grossi e forti dubbi sulla nuova proprietà e Raiola non è un cretino (burino sì, ma fesso no).


      • E cosa se ne fa Elliott di un marchio Milan fallito o degli immobili casa milan???? Se per puro caso ( probabile) non si presenta nessuno ad acquistare il Milan per 300 milioni cosa fa il gruppo Elliott?? Fallisce???..... mettetevi il cuore in pace,il milan non fallisce e ripagherà il debito


      • 300 milioni


  5. soloatalanta699 -
     18/06/2017 alle 21:57
    a me sembra che affari italiani intenda fallimento vero e proprio e non "tecnico" e appunto mi sembra una stupidata ..Un acquirente X un marchio così importante lo trovi..magari elliot non rientra di 300 mln ma da qui al fallimento ce ne passa..poi tutto sommato ca.zzi loro 


  6. Vedo che in Polonia donnarumma è già preso a sberleffi. Devo dire che gli sta bene  


  7. Conti ....senza cuore e senza anima....
    ecco perche ti sei venduto al diavolo 


  8. Articolo assurdo. Se il Milan fallisse (figurati, chi ci crede) il giocatore è comunque libero di andare dove gli pare. La realtà è che sia Donnarima  che Conti sono due bambocci ingrati. Buffoni!!!


    • due situazioni non paragonabili. Donnarumma non vuole buttare gli anni perchè allettato da un posto dove può vincere qualcosa perchè da solo ha fatto fare almeno 15 punti al Milan, e in una squadra vincente può davvero fare la differenza. Conti è allettato dal denaro e basta, prima Juventino, poi Milanista quindi si dichiarerà tifoso, sin dalla prima ecografia, di chi lo piglierà. Non è il primo nè l'ultimo, ma almeno cambia agente.
      In più il portiere va in scadenza di contratto il prossimo anno, il nostro bidolo invece ha un contratto siglato di 4 anni. Non si può onestamente paragonare le due cose. Il nostro è un caso da indagine federale. Perchè platealmente l'agente si dichiara che va a contrattare con gli altri senza che vi sia stato prima alcun abboccamento tra società. Caso davvero da giurisprudenza, se poi non si vuole andare avanti per non rovinare rapporti posso capirlo. Ma è la dimostrazione che la nuova società milanese agisce come sempre: senza pudore.
      Io davvero costringerei Conti alla panchina almeno sino a Gennaio


  9. Se andasse male non si parlerebbe di fallimento in senso reale... ma in termini tecnici ci andrebbe molto vicino (tipo Fiorentina o Parma) .... Elliott che non ha alcun interesse nel calcio xché è solo un fondo speculativo, deve liquidare il "nuovo" possedimento e trovare per prima cosa un acquirente che oltre ai 300 mila € (più interessi al 12 % che nel frattempo saranno maturati) si accolli l'ingaggio di tutti i giocatori e i debiti lasciati dall'attuale dirigenza (ricorda che gli acquisti fatti finora sono a pagamenti dilazionato, quindi il nuovo acquirente deve mettere in conto quei pagamenti, il solo Kessie in due anni ammonta a circa 15 milioni all'annno). Poi c'è tutto il buco della precedete gestione Galliani-Berlusca che deve essere ripianata!
    Io non la vedrei così rosea! Il Brescia per un buco molto inferiore ha faticato a mettere su una cordata che ripianasse quei debiti (è riuscito solo perché le banche vi hanno contribuito con l'unico fine di recuperare i crediti contratti con Corioni e han messo su Triboldi che è un ragioniere recupero crediti).  
    Di questi tempi ringrazio Dio di avere il nostro Percassi!


  10. soloatalanta699 -
     18/06/2017 alle 18:22
      Se allo scadere di giugno 2018 il gruppo Elliott non dovesse tornare in possesso dei 300 milioni di euro di cui è in credito, il Milan diventerebbe di proprietà di Elliott e il suo futuro sarebbe o il fallimento o la liquidazione.
     
    questa frase non l'ho capita...perchè mai il fondo elliot dovrebbe far fallire il milan?si ritroverebbe proprietario del milan e probabilmente lo rivenderebbe al miglior offerente...perchè caspita dovrebbe farlo fallire???
    misteri di affari italiani... 


    • Perché dovrebbe cercare di vendere o licquidare? Facile, nel calcio gli utili sono tassati ergo non puoi girarli così facilmente. Capace che piuttosto vendano tutti gli asset: sede nuova, Milanello. 300 milioni e interessi non sono paglia. E oltre a questo vi sono i debiti pregressi e mercato. Di attivo la forse forza di... Mapi Group. Per me Raiola fa bene.


  11. ROMAGNANEROBLU -
     18/06/2017 alle 18:02
    Premesso che Conti lo venderei alle condizioni della proprietà e non del procuratore,ma nel caso che il Milan soddisfi le condizioni vorrei contanti e tutti subito Per l'eventuale fallimento la Lazio potrebbe fare scuola Un bel fallimento con spalmadebiti e primo riscossore il fondo americano poi forse dopo gli altri


  12. Diretta streaming della semifinale campionato under 17 Atalanta Torino (2-1 attualmente)
    youtube.com/watch?v=7OFSWKelCmw


  13. non mi stupirei se a giugno 2018:
    - il Milan passa sotto il fondo elliot per insolvenza dei cinesini 
    - il fondo elliot mette in vendita il Milan 
    - il berlusca lo riacquista con quei 300 ,ilioni ricevuti dal fondo elliot 


    • È anche possibile che questi siano presta nomi suoi, volendo banalizzare un concetto che però spero sia chiaro 


      • Tutto è possibile ... per carità.... ma quello che non capisco dove sarebbe il vantaggio di una ooperazione siffatta..... vendo ai cinesi che non hanno, o non mettono, i soldi.... allora interviene il fondo Elliott che mi chiede interessi al limite dello strozzinaggio (in italia è al 12% e quelli di Elliot sono in pelino sotto x ovvi motivi) e poi lo ricompro pagandoci gli interessi!
         


    • più gli interessi...... ma a che pro?


    • Arguto....e verosimile...


  14. Molto molto probabile......ma indipendentemente da questo......il milan sta ingaggiando giocatori medi o che possono crescere pagando molto le societá e abbinndolando i procuratori con commissioni - che x me si riveleranno farlocche - totalmente fuori dal mondo.
    Ovvio che non abbindolerai mai gente con campioni in mano come raiola che le cose le annusano da 100 km di distanza.....o altri procuratori di gente forte che fanno realmente la differenza che non si fanno certo la pipi nei pantaloni x 1 milione di commissione.......abbindolerai procuratori minori , poveri gretti citrulli che faranno di tutto, e i piu analfabeti anche in modo scorretto, per mandare i loro assistiti al milan. 


    • Se non sbaglio, André Silva è gestito da Jorge Mendes che è uno dei procuratori più importanti al mondo (se non il più importante) e che, tra gli altri, gestisce Cristiano Ronaldo, James Rodriguez , Diego Costa, Di Maria e José Mourinho.


      • È vero, ma dal trasferimento di Silva ci ha guadagnato una decina di milioni, avendo convinto il Porto  prendere meno del valore di mercato


    • Infatti per adesso hanno abboccato solo giocatori normali  !!!


    • Ah comunque se raiola litigasse ancora un po col milan puó mandare bonaventura da noi........
      A me frega niente dei figli di zingonia, anche perché quei pochi che son atalantini fino al midollo difficilmente son stati profeti in partria, ma bonaventura con papu ci farebbe divertire. 


  15. Scommettiamo che l'affare Milan va in porto, e che non fallisce?


  16. mah l'articolo non aggiunge nulla di nuovo, erano tutte cose che si conoscevano perfettamente più alcune supposizioni non corrette. Cmq se il debito non viene ripagato il fondo si trova proprietario del milan a 300 milioni (ipotizzando che i cinesi non gli ripaghino proprio nulla), una cifra a cui é facilmente rivendibile.
    il fallimento mi sembra una prospettiva molto lontana e inverosimile (purtroppo).
    che poi ovviamente non è scontata la competitività del milan il prossimo anno sono d'accordo (vedi inter)... Stargli davanti il prossimo anno sarebbe impagabile
     
     


  17. Qualcuno l ha detto al sig ELLIOT che nel caso, prima di liquidare tutto, deve restituirci una rimessa laterale????
    Io la rivoglio.... E che cazz....
     
     
     
     
     


  18. Questi zozzoneri mi sa che hanno fatto il passo più lungo della gamba..... il nano ha incassato una cifra che verosimilmente è quella giusta ed è soddisfatto e da marpione ha gonfiato il prezzo, i 300 milioni quasi certamente non li vedrà più e che se le cose dovessero precipitare lui moralmente dato che non è più il proprietario non sarebbe il presidente che ha fatto fallire la società. Altro che amore..... il nano ha sfruttato la situazione a suo favore è il solito furbastro.....  i nostri prodi giovinastri rischiano di fare una brutta fine e ben gli sta dato il comportamento scorretto dei loro consiglieri!!! Si aggrava la posizione del biondino!!!!!
     


  19. ma quale diavolo,ol biont  ama i danè....vai,vai,se veramente si trovasse in un mare di menta sai le risate che ci facciamo?????


  20. Tone....ocio....sintesi credibile....Raiola l'è mia bambo ....


  21. Si vabe dai, Donnarumma poteva firmare e poi se proprio alla prima rata di stipendio non pagato poteva benissimo avere la scusa buona per andarsene.... E avrebbe fatto miglior figura.  


    • se avesse firmato, e non avesse preso rata di stipendio difficilmente avrebbe potuto fare nulla. Prima di mettere in mora il Milan sarebbe stato schiacciato dai media condizionati, e avrebbe subito di tutto da parte dei tifosi. Ma ci credi veramente? Quello che ha scritto AffariItaliani è simile a ciò che è stato scritto sull'Espresso qualche tempo fa. In Italia i media sono condizionati in ogni campo, compreso il calcio. Figuriamoci se qualcuno si mette a parlare seriamente. Meglio e più comodo far passare per cattivo Raiola, di cui si potrà dire tutto ma non che non sia bravo nel suo lavoro.
      Penso che la situazione Milan sia molto più seria di quello che si sente in giro. Una specie di bomba ad orologeria. La cosa assurda è la mancanza totale di occhio obiettivo da parte degli addetti ai lavori. Gli stessi che poi scriveranno: sapevamo ma non potevamo dire...
      Molto più facile sparare a zero su Raiola o... sul Manenti di turno. Questa situazione Milan ricorda molto il discorso Parma. Con cose difficili da realizzare già messe in preventivo come possibili introiti, tipo la Champions 2018 o altro, che ricorda le promesse Mapi Group...
      Già non penso che il Milan passerà i preliminari, figuriamoci il prossimo campionato. Le scorte di acqua santa che hanno abbondantemente usato quest'anno non possono durare in eterno.
      Presidente o ti fai pagare cash in due tranches il nostro bravo Conti, oppure chiedigli in cambio Milanello e una percentuale di Milan. Che esistono e non sono fanfaronate della dirigenza milanese.


      • Quindi vorresti dire che lo sanno tutti che il Milan non può ripianare il debito meno quelli del gruppo Elliott??? Cosa sono quest'ultimi , dei principianti allo sbaraglio che prestano milioni a vanvera?


  22. Ottima gestione del caso da parte del procuratore di Conti. Con le sue dichiarazioni inutili è riuscito a fare terra bruciata attorno a lui, senza smuovere la situazione di un mm. Ottimo, bravo... Mi sa che Andrea ha fatto male i suoi Conti... (Vi prego, non bannatemi per questa battuta).
     
    Alex


    • Meriti un premio,altro che bannarti


  23. Con tutto il rispetto, ma affaritaliani non mi sembra una fonte particolarmente attendibile


    • Di solito è valida come fonte


    • Concordo sulla fonte, ma il contenuto dell'articolo è sensato e credibilissimo. Molto più logico delle assurde tesi di molte fonti "credibili" che vorrebbero farci a bere che Donnarumma fa saltare il banco per poche centinaia di Euro, mettendo in forse una carriera luminosa vestendo la maglia del proprio cuore. 
       
      Oggi la credibilità delle fonti è davvero in crisi... guarda pedullà...


  24. Ah, ma il tanto osannato (dalla sua cricca) Pedullà non sa nulla dello stato in cui si trova il Milan..... lui deve solo spararne 100 a raffica


  25. Non so quali garanzie di  pagamento abbia avuto Percassi per Kessie (e sicuramente di garanzie ne avrà avute)...  ma questa stoppata del presidente per Conti, in effetti, dopo la bocciature UEFA e dopo la fuga di Donnarumma, lascia pensare che non si voglie esporre ulteriormente coi cinesi Milan. Se questi vanno in liquidazione sono problemi seri! E' vero che Kessie è attualmente in prestito (con riscatto obbligato) quindi male che vada il giocatore riotornebbe a noi. Ma non sarà così scontato- Quelli di Elliott sono davvero deglli squali. E quando hai a che fare, tuo malgrado, con certe compagnie USA ne esci sempre con le ossa rotte! 


  26. Finalmente un barlume di verità dopo tante bugie!!!!!! Complimenti al sito affariitaliani, che è ben informato, peraltro, e allo staff per averlo ripreso! Aggiungo che la miniera di fosforo, di cui si dice sia l'unica fonte di guadagno del principale segmento della cordata cinese del milan, è stata bloccata dal tribunale del popolo cinese per gravi irregolarità amministrative (abusivismo) e ambientali! Milanisti, fatevi pure i Conti e vedrete che sono Kessie vostri!!!


  27. làder, evasoren et puttanierem since 1899


  28.  non succedera' ma se succede mi ride il c.u.l.o.


  29. Grazie dell"articolo , che conferma cose già indicate da altre fonti e riportate anche da me
    Ci pensino i troppi che intervengono dicendo che i ns affari col loro sono sicuri


  30. cvd!
    va al Milan, pappagal! 
    Solo Atalanta!



Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.