30-11-2017 16:30 / 60 c.

Non mi è piaciuto lunedi'.


Era da parecchio che non succedeva, ma ieri non sono riuscito a godermi la partita dalla tribuna Ubi.

Ed è un grosso neo nel bellissimo momento della Dea: l'intollerabile spocchia di parecchi tifosi "imborghesiti".

È stato un continuo di lamenti fastidiosi e commenti stupidi, superficiali e dettati dall'abitudine al calcio spettacolare.

Ma i commenti e lamenti hanno condizionato pareri anche di bambini accanto a me.

Ho sentito ripetere da un bimbo due file sopra di me: " ha ragione il vecchietto, deve smettere di giocare quello la, e Gasperini non capisce un cazzo".

Sono trasalito.

I ragazzi, tutti, nessuno escluso dal magazziniere, al mister fino ai vertici societari, stanno facendo più del massimo onorando la maglia e portando in alto il nostro nome e quello della nostra città.

Forza ragazzi, e soprattutto pensionati, vivete la passione in modo sano e sostenete una squadra che merita il nostro plauso.Non mi è piaciuto lunedi'.

Che sia l'ultima volta.

Forza ragazzi, tutti insieme!

 

Pagno

di Staff




  1. La battuta una tantum, per esempio, sul Petagnone che non ne butta mai dentro una la faccio anche io e penso ci stia. Diverso criticare, come ho sentito fare nel mio settore, per tutta la partita e in maniera indiscriminata il gioco e le fatiche della squadra e dei singoli. Al di là del fatto che essere tifosi significhi sostenere la squadra SOPRATTUTTO nei momenti di difficoltà, spesso le critice che si sentono sono, nel loro tecnicismo, assolutamente fuori da ogni logica tecnica: si chiedono movimenti, gesti tecnici, aggiustamenti giusti di per sè ma fuori luogo nella situaziuone reale o davvero molto difficili. Stiamo poi parlando di persone (mister e calciatorio) che come tali possono anche sbagliare. La critica ci sta, se motivata, ma non continua e deve essere seconda al sostegno figlio dell'amore per Bergamo e l'Atalanta. Se il sostegno viene dopo significa che l'amore e per la vittoria e stop.
    Purtroppo è normale che, vincendo, la Dea abbia portato allo stadio gente varia a cui interessa soltanto seguire una squadra vincente e che di calcio vero (non di quello della Playstation) ne capisce ben poco. Chiamiamolo effetto juve/milan/inter...  Il bel gioco del Gasp ha riacceso i cuori dei tifosi ma le vittorie hanno attirato come falene chi ha poca voglia di andare a Milano o Torino.


  2. Dovrebbero fare selezione per quelli che fanno entrare in UBI parecchi non sono Atalantini solo persone con soldi da cestinare che andrebbero lasciati fuori che al primo errore fischiano si lamentano e che con gli stessi soldi dell'abbonamento ubi non si possono permettere l'abbonamento in curva san siro... fuori dalle palle!


  3. Estate 2017. Amichevole col Venezia il giorno dopo la partita di Valencia. Mi accorgo che lo stadio è popolato da gente strana; applaudono i giocatori del Venezia all' ingresso in campo per il riscaldamento, scambiandoli per quelli dell' Atalanta...durante la partita li ascolto, un sacco di milanisti in gita-cazzeggio che parlano di quanto il Pippo li ha fatti godere...critiche a go-go a quelli in campo dimenticando che sono scesi dall' aereo alle tre di notte...beh, qualcuno di questi si è  abbonato. Stanchi di andare al gobbodromo,scontenti di un Milan che non vince più,  celi ritroviamo tra i piedi perché l'Atalanta va bene e si vedono la serie A a un passo da casa a costo abbordabile...ma rompono le palle a quelli in campo come se fossero dai loro pupilli.


  4. Andreaneroblu -
     30/11/2017 alle 22:22
    La mancanza di rispetto (per la persona, per gli animali e per l'ambiente) è una delle cifre più preoccupanti dell'epoca odierna. Purtroppo anche parte di chi frequenta gli stadi non si sottrae a questo malcostume. Può non essere stata una bella partita (e non lo è stata) ma certi commenti - pure io sono in Ubi, laterale coperta - mi lasciano parecchio amareggiato. Un conto è la critica circostanziata, altro è invece l'insulto gratuito condito da ingratitudine e - molto spesso - incompetenza. Non è sufficiente - a mio modo di vedere - essere tifoso di una squadra e automaticamente capire cosa sia il gioco del calcio. Indurre (maleducandolo) un bambino a pensare che Gasperini non capisca di calcio ne è la prova provata.  Dobbiamo evolverci e crescere tutti. E non riguarda solo lo stadio calcisitco.  


  5. io in ubi ho visto una sola partita . atalanta roma 2-3 sotto la neve con 2 gol di livaja. sono stati 90 minuti di lamentele. dopo mezz'ora di insulti gratuiti di una coppia dietro di me (padre e figlio) soprattutto a Brivio non ce l'ho più fatta. gli contestavano un mancato stop. ho fatto notare che la palla era schizzata sulla neve... inutile, mi hanno detto che doveva stopparla lo stesso. probabilmente avevano giocato a calcio solo alla playstation.
    peccato, perchè naturalmente ci sono un sacco di tifosi veri anche in ubi (anzi sono la grande maggioranza), ma chi vive lo stadio sa che quando le cose vanno male (o meno bene) dal quel settore si alzano subito mugugni. tutto lecito, ma quello è un comportamento da spettatori non da tifosi.
     
    FORZA ATALANTA


  6. non è il primo nè l'ultimo epidodio purtroppo... ricordo il primo anno di raimondi in parterre di tribuna quante gliene tiravano dietro... incredibile...


  7. alex80cerete -
     30/11/2017 alle 19:49
    Tribuna u.b.s Non è  che alcuni che fischiano  scrivono qua sul sito???


    • Probabilissimo 
      Ma critici che vedono solo il calcio col paraocchi e con criteri di valutazione estremamente superficiali ce ne sono sempre stati, anche quarant'anni fa
      Magari è il bello del calcio.....Per me è il brutto 


      • E questi criteri superficiali chi li stabilisce? Tu? Illuminaci!!! Così non rischieremo di esporre male i nostri pensieri, quando questi contrasteranno con le decisioni del mister o della società ... io, per esempio, sto godendo come un matto grazie a questa squadra, a questo mister e a questa eccezionale società ... detto questo, nutro alcuni dubbi ... sono per questo superficiale? Non posso esporre perplessità senza essere bollato??


      • Chi ga mia antadür, i sa anta des per lur...


        • Si, sei superficiale


          • Ce ne sono molti acuti, equilibrati, preparati e ponderati
            Voi due non ne fate parte 


  8. devo dir la verità, quest'anno sono in una zona di UBI diversa da quelle cui ero abituato e ritrovo abbastanza le sensazioni della lettera ..
    è una cosa per me nuova, perchè nella/e zona/e in cui stavo precedentemente non mi pareva ci fossero questi atteggiamenti ..
    nel mio caso si tratta di 3-4 amici, giovani sulla trentina, quindi il concetto del pensionato non lo ritrovo .. sì, ho un signore pensionato vicino che non apprezza particolarmente le capacità tecniche di alcuni della rosa e scuote spesso la testa, però non fa chiasso ..Invece i 3-4 in questione sono diventati per me una vera e propria penitenza .. li ho dietro di me e parlano tutto il tempo tra di loro, fanno ridicole previsioni in continuazione sul giocatore che segnerà, ma danno l'impressione quasi di essere indifferenti a come andrà a finire .. l'unico momento in cui hanno un comportamento normale è quando si segna.. per il resto sono molto informati (..anche se non quanto me o quanto comunque uno che frequenta regolarmente questo sito..)  ma si scambiano in generale quasi solo critiche :  su come il tal giocatore sta giocando ed invece come dovrebbe giocare, sul passare di qua invece che di là, sul modulo, le sostituzioni eccetera .. faccio finta di ignorarli ma non è facile ..al massimo quando proprio ne ho le @@ piene mi giro stando seduto e li guardo tra il truce e l'infastidito .. però è una rottura notevole, anche perchè oltre tutto gufano, gufano parecchio per via delle loro previsoni.. sinceramente li trovo strani, perchè di contro sono anche appassionati, vanno a Reggio e da altre parti ..
    comunque, di gente strana ce n'è sempre stata ..se penso al gruppo del parterre che non poteva sopportare Gabbiadini e Colantuono ..spesso mi trovavo vicino ed erano una vera pestilenza ..
    francamente a RE mi sembra tutta una altra cosa anche per via del contesto di tribuna che è molto più tosto e coeso


  9. L'insipienza innocente di un bambino, quando suggerita da un adulto, può indurlo a blaterare contro il singolo giocatore, l'allenatore o l'intera squadra. A dimostrazione di come l'imbecillità del primo andrà ad equipararsi a quella del secondo, a meno che il tempo della crescita gli apporti miglior giudizio. Quando questi fatti si verificano nel nostro stadio ed in questi momenti, i detrattori andrebbero avviati ad una serie di colloqui con uno strizzacervelli, in quanto è preoccupante che un essere normale, non sappia comprendere come, i ripetuti dispendi di energie fisiche e psichiche che l'intera squadra va sostenendo, non possano che flettere la qualità delle prestazioni. La partita col Benevento, a tal proposito, è più che illuminante, in quanto la difficoltà di imporsi, da parte dei nostri, non è stata facilmente compresa da tutti. Di ritorno dalla vittoria in EL ed a confronto con l'ultima squadra in classifica, si voleva una vittoria rapida e secca, quasi che l'avversario avesse aperto praterie in luogo di un catenaccio atrocemente impermeabile. Plauso piuttosto ai nostri, che con pazienza e costanza, hanno saputo scavare il pertugio del successo. Non basta godere ed inneggiare ai successi, si deve vivere la battaglia sportiva, ai margini del campo, con la passione e l'incitamento, di cui la maggioranza della tifoseria è capace, senza critiche o giudizi ingenerosi che sviliscono il tifo e denunciano lacune mentali.Se le partite si vincono insieme , congiunti dobbiamo anche saper perdere, soprattutto quando i ragazzi gettano sul terreno di gioco, tutte le possibili energie e tanta abnegazione. Speriamo che alla scalata della classifica,da parte della squadra, si allinei una crescita partecipativa degli spettatori, in chiave di supporto intelligente.


  10. L'insipienza innocente di un bambino, quando suggerita da un adulto, può indurlo a blaterare contro il singolo giocatore, l'allenatore o l'intera squadra. A dimostrazione di come l'imbecillità del primo andrà ad equipararsi a quella del secondo, a meno che il tempo della crescita gli apporti miglior giudizio. Quando questi fatti si verificano nel nostro stadio ed in questi momenti, i detrattori andrebbero avviati ad una serie di colloqui con uno strizzacervelli, in quanto è preoccupante che un essere normale, non sappia comprendere come, i ripetuti dispendi di energie fiiche e psichiche che l'intera squadra va sostenendo, non possano che flettere la qualità delle prestazioni. La partita col Benevento, a tal proposito, è più che illuminante, in quanto la difficoltà di imporsi, da parte dei nostri, non è stata facilmente compresa da tutti. Di ritorno dalla vittoria in ELed a confronto con l'ultima squadra in classifica, si voleva una vittoria rapida e secca, quasi che l'avversario avesse aperto praterie in luogo di un catenaccio atrocemente impermeabile. Plauso piuttosto ai nostri, che con pazienza e costanza, hanno saputo scavare il pertugio del successo. Non basta godere ed inneggiare ai successi, si deve vivere la battaglia sportiva, ai margini del campo, con la passione e l'incitamento, di cui la maggioranza della tifoseria è capace, senza critiche o giudizi ingenerosi che sviliscono il tifo e denunciano lacune mentali.Se le partite si vincono insieme , congiunti dobbiamo anche saper perdere, soprattutto quando i ragazzi getta sul terreno di gioco, tutte le possibili energie e tanta abnegazione. Speriamo che alla scalata della classifica,da parte della squadra, si allinei una crescita partecipativa degli spettatori, in chiave di supporto intelligente.


  11. concordo


  12. tre considerazioni:
    1) ho provato lo  stesso fastidio di Pagno e semplicemente condivido il disappunto nei confronti di questi tifosi che potrebbero starsene al caldo tepore di casa loro a vedere il Milan o squadre simili, meglio allenate e con espressioni di gioco migliori dell'Atalanta
    2) devo però dissentire quando Pagno cita "i pensionati" come espressione che rappresenta questi tifosi; conosco tanti "pensionati", me compreso, che vivono con molto apprezzamento questo momento dell'Atalanta perchè conoscono la storia di questa società e sanno cosa significa ottenere risultati sportivi positivi in un "contesto/mercato", per certi versi fuori misura 
    3) quello che Pagno ha riscontrato lunedì è ricorrente in quella tribuna(non solo in quella) anche tra persone più giovani....ogni volta che l'Atalanta fatica ad asfaltare l'avversario.........Io credo si tratti di persone che non abbiano mai calpestato un campo di calcio e facciano parte di quel pubblico acquisito dalla giostra del calcio, più che dalla passione per lo sport calcio,,,,,a questo fenomeno credo proprio ci dovremo abituare



  13. camillamelissa -
     30/11/2017 alle 18:14
    Completamente d'accordo, ma ricordiamoci anche che questo vale anche per lo Spinazzola di turno, non mi sembra abbia ancora cambiato casacca!!!


  14. Concordo in pieno quanto è stato scritto e io avrei un consiglio per questi...
    Facciamogli rivedere un paio di partite dell'Atalanta di Colantuono e poi nè riparliamo...
    Io nè ho sempre una in mente e cioè Empoli Atalanta...
    Forza Atalanta sempre


    • gli farei vedere anche il 3-4 di San Siro colantuonano


      • concordo, e non solo quella
        brao miki


  15. wilkerberghem -
     30/11/2017 alle 18:00
    Insopportabili....io l' anno di b ho discusso in curva...con gente che iniziava a fischiare al primo minuto....
    In ubi sono andato una volta....ma mai piu!!!!
    Mi chiedo...ma che cosa si va a fare allo stadio x insultare i propri giocatori?
    E poi prendono di mira sempre quelli...Bellini...Raimondi...ora Petagna...
    Sarebbe come se andassi a teatro o al cinema e appena inizia un attore...giù Madonne ...
    Pota ma sti a ca !!!! 
    Non vuoi incitare?... Ok...
    Ma insultare o fischiare a prescindere ...ripeto...un giocatore della TUA SQUADRA...x me e fuori dal mondo...


    • maracaniggia -
       03/12/2017 alle 11:19
      Esatto. Per me è da consulenza psichiatrica!!!


  16. Ok, tutto vero e sono d accordo...
    Però ci può stare anche un "dai Cazzo petagnone, tirala giù una mina ogni tanto", o un "Ma porca trota papu, passala anche a Goosens una volta" se è circoscritto e finisce lì
    Fyga a me i me scápa, ma dopo ricomincio ad incitare


    • Il rammarico per un'occasione persa o per una dormita ci sta e l'impreco pure, ma morta lè, c'è gente, invece, che mette le etichette ai giocatori e non le toglie più.


    • SuperSaudati -
       30/11/2017 alle 18:27
      ...beh...cavolo.....sul papu che non la passa mai a Gosens sarebbe da aprire una petizione popolare...(o almeno andare in massa sulle pagine social del papu a dirglielo!!!) ....per me non gliela passa perchè ha paura che coi suoi gol magici come quello di liverpool il buon robin lo possa superare nel cuore dei tifosi...!!!! (...gli avrà mica insidiato la linda.....??!!!  )


      • Gosens sta cominciando ora con i movimenti giusti in fase offensiva
        Ma per ora ancora con i tempi sbagliati
        Viceversa tempo molto buoni in fase difensiva e chiusure 
        Come sempre diamo tempo(e non pensiamo che il Papu non gliela dia di proposito, non è così)


  17. Quoto Pagno e tutti i commenti qui sotto. 
    poi, a me la partita è piaciuta, giocata da Atalanta
    ho visto grande impegno, si capiva la fatica ma anche la voglia di arrivare al gol e questo è bello da percepire, avrei applaudito anche avessimo perso
    chi critica, spesso a priori, non ha dentro di sè la fede e la storia atalantina ed è gente sfortunata alla fine
    la curva ha incitato per 90 minuti e in certi momenti trascinava tutto lo stadio


  18. Malumori di questa parte di pubblico completamente ingiustificati.
     
    Comunque io in tribuna ubi , lato nord, non ho mai rilevato questi comportamenti. Sarà il coinvolgimento della splendida nord che contagia questo settore oppure io che partecipo solo per incitare la squadra?  Che dicono gli altri  ?


    • se leggi il mio commento diciamo cose simili


  19. Dobbiamo semplicemente comprendere che il doppio impegno puo'  anche provocare  prestazioni non esaltanti. Vincere comunque e' importante, da quelle partite passa il destino in classifica. La squadra si sostiene sempre , finita la partita e' giusto analizzarla e riservare fischi e lamenti solo per chi non si impegna ed in questo gruppo proprio non si può affermare. Sempre con la Dea nel cuore, a Rho come a Liverpool


  20. Proprio vero....pensionati tanto simpatici quanto lamentosi...
    Noi giovani (o quasi) avremo la fortuna d'invecchiare ma non saremo mai pensionati, forse il governo ci vuole dare una mano..... niente pensione , niente lamenti.... ah ok, ho trovato il senso dei miei 64 anni di lavoro.... 


    • L'età non è una discriminante, io sento lamentele da tutte le età


  21. ROMAGNANEROBLU -
     30/11/2017 alle 17:20
    Lunedì partita complicatissima e vittoria fondamentale Si torna in Europa anche giocando così Articolo perfetto e scritto al momento giusto 


  22. Adrian_Smith -
     30/11/2017 alle 17:18
    ci sono sempre stati e sempre ci saranno... un tizio in curva vicino a me ha speso mesi ad insultare Cristante dal 1' al 90' .. torna al milan di qua , bidù..  non siamo mai contenti spesso


    • Per non parlare le critiche che piovono su Petagna..Purtroppo sto constatando che i personaggi che si lamentano sono in constante aumento..non so da cosa dipende..Forse perché siamo abituati troppo bene.?Chissà quando ci saranno momenti piu difficili


      • Adrian_Smith -
         01/12/2017 alle 9:18
        Quando ci saranno momenti difficili non ci saranno questi personaggi


  23. va beh per i pensionati adesso c'é l'umarell come regalo
    magari si calmano


    • Scusa farabundo ma non sono aggiornata sulle novità che riguardano i pensionati..cos'è l umarell?..se è una cosa sconcia nn dirmelo


      • le cose sconce te le dico in privato
        comunque dai retta al therion.
        é il nuovissimo gadget x natale...
        fantastico

        lo voglio da mettere in ufficio


        • Per carità ..stiamo in tema 



      • Mi permetto
        Cerca
        Umarell da scrivania


  24. Con me sfonda un enorme portone aperto...il brutto è che è dura farglielo capire..vuoi fischiare?fai il vigile o vai a fare le gare di richiami..e se sostengono di poter fare quel che vogliono perchè han pagato il biglietto si meritano solo parole assai pesanti.


  25. QUOTONE !!!!! 
    Lunedi sera veramente chje delusione anche il tifo in curva .. a parte i soliti in centro  ...  non è che tutte le partite sono il 5a1 con l'everton 

    L'ATALANTA VA SOSTENUTA DI PIU SULLO ZERO A ZERO COL BENEVENTO !


    • esatto, ai lati spesso "si dorme" quando la partita stenta a decollare. Quest'anno sono migliorate le cose grazie al tamburo e megafono, ma se la gente non canta e passa metà partita al cellulare c'è poco da fare


  26. dietro a me in tribuna ubi c'è un signore che inizia a criticare la formazione e poi continua fino al gol dell'atalanta poi dopo finalmente si spegne forse è l'unico posto dove puo parlare TROPP GNORANT.


  27. Purtroppo c'è chi da sempre prende lo stadio come "angolo dello sfogo" e passa il tempo a lamentarsi.
    Ero poco più di un ragazzo quando ho passato una intera stagione a "discutere" in tribuna Creberg (la mia allora morosa veniva allo stadio solo se andavamo li!) con un gruppo di vicini che contestava il nostro attaccante, colpevole di essere (a detta loro) il più scarso mai visto a Bergamo. Lo criticavano dal primo all'ultimo minuto, visto che effettivamente dal punto di vista tecnico aveva qualche lacuna. Peccato fosse Inzaghi...che vinse la classiica cannonieri (chissà se mai risuccederàa a Bergamo...magari a Petagna ).
     
    Faccio fatica e capire chi domenica sera si lamentava.
    Io non contesto mai. Vado allo stadio per "spingere" la squadra e anche per me è un angolo di sfogo...ma positivo. Non mi piace insultare gli avversari, figuriamoci i miei giocatori. Tuttavia capisco che in certi momenti qualcuno trovi più giusto contestare che incitare. Ma lunedì scorso no. Perchè anche se non è stata una partita spettacolare è stata partita vera. E dopo la stagione fatta (e il giovedì da cui eravamo reduci) è da pazzi anche solo immaginare di contestare qualcuno...
     
     


    • SuperSaudati -
       30/11/2017 alle 18:20
      ....cioè io ti credo anche..... ma quello è l'ultimo anno che ho avuto l'abbonamento...ero in creberg mi pare....  qualche battuta su Pippo magari qualcuno l'avrà anche fatta.....  ma..... lo adoravano tutti....  io ancora adesso a distanza di anni... con mille altre maglie che ha baciato e amato....  tifo venezia...solo perchè l'allena Inzaghi!!!   (...che shock..l'anno dopo il povero Nicolino Caccia in quel ruolo..)
       
      ...cmq prendendolo davvero per buono...se si criticava perfino inzaghi....e si è criticato stromberg...mondonico... doni (NON per il motivo per cui andava criticato..) Bellini..raimondi...colantuono.... così c'è pure chi critica il gasp....  siamo tutti diversi... e criticare piace a tutti.... poi quando ti abitui bene tornare indietro è difficile.... volenti o nolenti è nella natura umana...   nello sport poi la memoria è cortissima....  (Ranieri ha vinto uno scudetto col leicester.....  col leicester....lo hanno esonerato a nemmeno metà della stagione successiva!!!!) 


      • ...ti garantisco che è vero. Ovviamente erano in pochi, ma lo racconto proprio come caso estremo. 
        E pensa c'era pure chi criticava la.punta il cui nome è nel tuo nickname 😀😀
         


        • SuperSaudati -
           01/12/2017 alle 10:17
           ...questo è impossibile!!! ...non posso credere che davvero qualcuno osasse criticare Saudati !!!!!   


  28. Bradigroup74 -
     30/11/2017 alle 16:54
    Condivido a pieno il post. Ci voleva.
    Purtroppo in molto soprattutto di settori esterni alla Curva non si ricordano più cosa significhi essere Atalantini.
    Soprattutto i bambini andrebbero educati all'Atalantinità, passatemi il termine. Veniamo da anni di pessimo gioco, e ormai molte squadre hanno preso le nostre "misure" impedendoci di giocare come sappiamo. Questo non vuol dire che la squadra giochi male o il mister sbagli. Venivamo da un magico giovedì di Liverpool, com'è possibile che certa gente se lo dimentichi nel giro di 4 giorni?
    Dobbiamo solo che sostenere e ringraziare tutti i ragazzi in campo, in panchina e in tribuna, e tutto lo staff che hanno reso possibile questo sogno e che continuano a farcelo vivere, anche se a volte capita di far difficoltà a segnare o non giocare benissimo.
    Ricordiamoci che anche la Rubentus perdeva uno a zero contro il Benevento.....
    Sempre e comunque Forza Atalanta!!!!


  29. condivido la lettera. Siamo sempre stati diversi da juventini, interisti ecc per il nostro attaccamento incondizionato. Uno striscione(forse il piu significativo) recita "OLTRE IL RISULTATO", dobbiamo continuare a tramandare ai piu piccoli che prima viene la maglia, poi il risultato.


  30. Spesso il "buonismo" di Pagno mi trova in disaccordo, ma non questa volta.
    La partita era molto difficile e serviva soprattutto pazienza.
    Probabile che qualcuno ne ha poca.


  31. Concordo... ricordiamoci dove eravamo e come eravamo giusto qualche campionato fa... quello che abbiamo fatto lo scorso campionato e quello che stiamo facendo in questo tra europa e campionato non è poco!! Siamo alla fase finale di europa league con un turno di anticipo e in un girone che ad agosto era durissimo... siamo sulla parte sinistra della classifica in campionato a 1 punto dal 7° posto... cosa volete di più?
    Abbiamo un mister che tante squadre sognano di averlo... abbiamo una società finalmente seria e che ci fa cmq sognare e far stare tranquilli... abbiamo uno stadio tutto nostro... boh...
    A qualificarci in champions o a vincere lo scudetto piano piano ci arriviamo... ma ora non esagerate... che cavolo... 


  32. Amichevole
    Atalanta -dinamo bucarest
    Unico settore aperto tribuna
    90 minuti di insulti x micillo e arbitro messina da un pseudotifoso di avanzata eta'
     
    Le cambiat negot



    • maribonanomi -
       30/11/2017 alle 19:13
      Vero , rispetto x tutti ma certe persone in tribuna fanno schifo ...Hai sè crèt chisa cosè..


  33. Si vede che sono tifosi rubentini che hanno come seconda squadra la Dea


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.