18-04-2018 19:55 / 165 c.

BENEVENTO - ATALANTA 0-3

Piu' semplice del previsto la prima partita di sempre dell'Atalanta nello stadio di Benevento. I nostri sembrano tornati quelli di un paio di mesi fa ma occorre dire che anche l'avversario non ha dato seguito alle buone prestazioni che ultimamente aveva mostrato quando aveva messo alle corde piu' di una squadra.

Peccato per le Streghe campane e la loro simpatica tifoseria che ora sono ad un solo punto dalla retrocessione aritmetica ma per noi era troppo importante tornare a Bergamo con i 3 punti per continuare a conservare le speranze di qualificazione in Europa.

Le notizie positive sono molte: a fronte di un grande Remo Freuler, che si conferma pedina essenziale per il centrocampo nerazzurro, si segnalano il primo gol di Barrow in prima squadra (a pochissimi minuti dalla sua entrata in campo all'inizio del secondo tempo) e il ritorno al tabellino marcatori del Papu Gomez, autore di uno slalom in mezzo ai difensori giallorossi che è comunque sembrato piuttosto una dimostrazione delle loro carenze che un improvvisa rinascita dell'argentino autore comunque di una buona prestazione.

I nostri potevano arrotondare, sono stati pericolosi ancora diverse volte e lo stesso DeRoon ha gettato alle stelle un rigore per atterraggio di Gosens al vertice dell'area.

Ma va bene cosi', 3 punti meritatissimi e ora vediamo i nostri competitors cosa combinano...

 

BENEVENTO-ATALANTA 0-3: IL TERZO GOL DEL PAPU E' UNA MAGIA!

Baby-Barrow accende l'Atalanta a Benevento: sul treno dell'Europa ci siamo anche noi!

Vittoria doveva essere, e così è stato: l'Atalanta vince netto a Benevento, sorpassa temporaneamente la Fiorentina e attende comodamente in poltrona sui vagoni del treno che porta all'Europa i risultati della serata; eppure i nerazzurri non iniziano il match con grande piglio, e i padroni di casa sciupano con il loro bomber Diabatè una clamorosa chance per sbloccar il match. Superato lo spavento l'Atalanta passa a metà della prima frazione con Freuler e poi amministra il risultato fino all'intervallo. Nella ripresa il Gasp inserisce subito Castagne e Barrow ed il giovane attaccante della primavera ricambia la fiducia andando a segnare il gol del raddoppio al terzo. Poi De Roon sciupa incredibilmente un rigore scivolando dal dischetto ma ci pensa il Papu a metter il sigillo definitivo sulla vittoria con un bellissimo gol che vale il definitivo 3-0 ed il temporaneo settimo posto per la truppa nerazzurra.

Benevento: un treno per l'Europa da non farsi scappare contro la voglia di finire una stagione non certo indimenticabile nel miglior modo possibile: stimoli diversi per Atalanta e Benevento che si affrontano stasera in terra sannita ma quanto basta a render interessante un match per nulla scontato con Gomez e compagni che vogliono i tre punti a tutti i costi per capitalizzar al meglio una giornata in cui le dirette concorrenti per l'Europa League si incrociano.

TORNA PETAGNA IN AVANTI: poche le scelte a disposizione di Gasperini tra squalifiche ed infortuni con il tecnico nerazzurro che lancia Mancini in difesa per lo squalificato Toloi (con Palomino ancora out) insieme a Caldara e Masiello mentre dalla metà in su è la stessa squadra che ben ha fatto con l'Inter sabato con la sola variante del ritorno in campo di Petagna al posto del giovane Barrow che va in panchina. Poco da perdere per un Benevento che non ha intenzione di fare da spettatore non pagante; così i sanniti di De Zerbi si presentano con uno schieramento piuttosto offensivo: perno d'attacco naturalmente Diabatè, con la sua media di un gol ogni 40 minuti, ma a suo supporto ci sono anche Lombardi, Brignola e Parigini.

DUE BRIVIDI: decisamente meglio i padroni di casa in avvio, con Gosens protagonista nei primi minuti di un salvataggio quasi sulla linea sugli sviluppi di un corner dove un giocatore di casa era arrivato a colpire di testa; l'Atalanta risponde al quarto d'ora con un tiro di Gomez dalla distanza però facilmente preda del portiere Puggioni ma è ancora il Benevento ad avere una occasione ghiotta al ventesimo quando Diabatè riceve palla, va verso l'area nerazzurra e tenta un improbabile pallonetto invece di concludere graziando così i ragazzi del Gasp.

FREULER APRE LE DANZE: l'Atalanta, scampato il pericolo, inizia a svegliarsi sull'immediata azione di ripartenza con Hateboer che conclude dall'ingresso dell'area di rigore e Puggioni che respinge coi pugni e poi blocca la sfera. Preludio al gol che i nerazzurri trovano al ventunesimo dopo una bella azione avviata da Petagna per smarcar Cristante tutto solo in area e con il giocatore atalantino che apre per l'accorrente Freuler che deposita nel sacco il facile pallone dell'1-0 atalantino.

DEA GUARDINGA: con il minimo sindacale l'Atalanta sblocca dunque un match sin li complicato che i nerazzurri provano a gestire alzando anche il loro baricentro ma concedendo qualcosina agli avversari che, appena possono, provano a farsi vedere in avanti come a dieci dalla fine con un cross di Lombardi per la testa di Venuti che manda sul fondo. Ultimi sussulti di un primo tempo sin qui vivo solo a sprazzi ma quanto basta ai nerazzurri per chiuderlo avanti di un gol.

 RIPRESA, BARROW BOOOM!!!: non è completamente soddisfatto dei suoi Gasperini durante l'intervallo e così la ripresa si apre con due cambi e Castagne che entra in campo per Mancini e il baby Barrow che prende il posto di Petagna in attacco e lascia subito il segno: terzo minuto, l'azione nerazzurra è nuovamente letale sfruttando al meglio un errore in disimpegno dei giocatori di casa, pallone per Barrow che si accentra e conclude mettendo nel sacco il suo primo gol in serie A ed il raddoppio dell'Atalanta che affronta così con maggior serenità la seconda parte del match.

UN RIGORE DA "MAI DIRE GOL": va sul velluto la squadra del Gasp che al nono va ad un passo dal tris con Masiello che conclude e trova il gran riflesso di Puggioni che evita così il tris atalantino. Al diciassettesimo ci provano i sanniti con una punizione di Viola dal limite dell'area, pallone sopra la traversa; momento divertente al ventesimo quando Gosens viene steso al limite dell'area: il direttore di gara concede inizialmente la punizione dal limite all'Atalanta, poi rettifica la decisione con l'ausilio del Var e concede il calcio di rigore che De Roon va a calciare ma scivola al momento del tiro e il pallone finisce fuori dallo stadio.

PAPU-SHOW, LA DEA FA TRIS: nemmeno il tempo di metabolizzare l'errore dal dischetto e l'Atalanta si rifà subito con gli interessi trovando il punto che chiude la partita con un bellissimo gol di Papu Gomez che entra in area, ne manda tre al bar e conclude trovando così un bellissimo gol che speriamo anche sia una bella iniezione di fiducia per il capitano nerazzurro reduce da alcune partite non certo delle più esaltanti.

EURO-CORSA, CI SIAMO: il colpo del 3-0 spegne definitivamente ogni speranza del Benevento di tornare in partita, con i nerazzurri che vanno anche al quarto gol con un'altra bella azione iniziata da Gomez e finalizzata (male) da Cristante che viene anticipato da Puggioni in uscita al momento della conclusione. C'è gloria anche per Berisha a tre dalla fine, con il portiere albanese che devia in corner l'ennesimo tentativo di Viola su punizione; passerella (e applausi dei quasi duecento giunti in terra sannita da Bergamo) per il Papu Gomez a tre dalla fine per lasciar posto a Bastoni e il match che va ai posteri dopo quattro di recupero. Tre punti dovevano essere e tali sono stati (con altrettanti gol) per un'Atalanta che ora si accomoda in poltrona ed attende i risultati degli altri campi: sul treno dell'Europa siamo ancora in carrozza anche noi. E speriamo di restarci!

Luca Rossi

http://www.mondoatalanta.it

MondoAtalanta -- Il pianeta dei tifosi atalantini

 

IL TABELLINO

BENEVENTO-ATALANTA 0-3 (primo tempo 0-1)

 RETI: al 21' p.t. Freuler; al 4' Barrow, al 22' s.t. Gomez.

BENEVENTO (3-4-2-1): Puggioni; Djimsiti, Billong (dall'8's.t. Sagna), Tosca; Venuti, Del Pinto, Viola, Lombardi (dall'8's.t. Djuricic); Brignola, Parigini (dal 23' s.t. Iemmello); Diabate' - A disposizione: Brignoli, Rutjens, Letizia, Cataldi, Coda, Gyamfi, Sandro, Volpicelli, Sparandeo - All.: De Zerbi

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Mancini (dal 1' s.t. Castagne), Caldara, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Petagna (dal 1' s.t. Barrow), Gomez (dal 43' s.t. Bastoni) - A disposizione: Gollini, Rossi, Cornelius, Haas, Kulusevski, Latte, Del Prato - All.: Gasperini

ARBITRO: Ghersini di Genova.

NOTE: gara di andata: Atalanta-Benevento 1-0 - spettatori: 10mila circa - al 21' s.t. De Roon calcia alto un rigore - ammoniti: Petagna, Mancini, Tosca, Brignola - calci d'angolo: 7-1 per il Benevento - recuperi: 0' p.t. e 4' s.t.



di Staff




  1. Purtroppo non l ho vista causa lavoro, ma sono contento per la vittoria.
    Il goal del Papu,Freuler e soprattutto Barrow.....avanti cosi


  2. bellissimo vincere 0-3 , belli i goals , il 1° ed il 3° addirittura sublimi , ma è vero che è sembrato quasi un allenamento ..
    grandi indicazioni non si possono trarre ..
    nonostante questo all'inizio si è presa molto sotto gamba la partita, tanto che loro avevano tirato 4 corners e noi 0, e Diabatè ha sbagliato uan rete facile, oltre ad un salvataggio di Gosens non facile ..
    speriamo che ci sia una strigliata, la concentrazione deve sempre stare al top .. non partiamo mai battuti nelle prossime 5 gare ed abbiamo del resto necessità assoluta di puntare sempre all'intera posta


  3. Quando una squadra come la nostra costruisce, in scioltezza ed armonico sincronismo, azioni di gioco di gioco da manuale, come quella che ha portato alla prima segnatura, trovo assolutamente fuori luogo voler stigmatizzare le peculiarità tecniche di un singolo, che ha comunque contribuito al confezionamento di uno splendido scampolo di gioco. Per entrare nel merito, ogni pedina schierata dal Gasp è una tessera di un puzzle calcistico che contribuisce alla composizione di splendidi insieme, da apprezzare e giudicare nella loro globalità, senza interferenze critiche che non ci competono e cnr non si merita. Uno chief di valore, non viene valutato per gli ingredienti costitutivi del piatto che ci ha confezionato, ma per la presentazione, la fragranza ed il gusto dello stesso. Giampiero sta sfornando, via, via e con carattere di continuità, prelibatezze singolarissime di gioco e di rendimento, che meritano solo di essere gustate ed apprezzate. Senza dubbi, perplessità o sterili critiche. Facciamo solo in maniera, ciascuno per la propria parte, di indurlo a rimanere con noi. Senza scadenza.


  4. Abbbiamo fatto tutto ciò che c'era da fare..bene barrow e finalmente il papu si è magari sbloccato..certo che i giornalisti..fanno ridere..vedi gli osanna di ieri su diabate..se era un nuovo ronaldo da 2 gol a partita finiva al benevento?..


  5. Vittoria di fondamentale importanza ma con un avversario davvero imbarazzante per pochezza tecnica. Partita approcciata non benissimo, primi 15-20 minuti sotto ritmo e con la grande disattenzione che ha concesso un rigore in movimento a Diabaté. Per nostra fortuna, si è inceppato sul replay del gol al Sassuolo. Poi, nel secondo tempo, abbiamo spadroneggiato. Mantenere alta la concentrazione e l'umiltà, perché come detto il livello dell'avversario non consente di trarre da questa partita indicazioni importanti. Ad ogni modo molto bene i due di centrocampo; non butterei la croce addosso a Marten, mica è colpa sua se gli è mancato l'appoggio quando ha tirato. Piuttosto gioiamo del fatto che questo episodio, difficilmente ripetibile, sia avvenuto in una situazione tranquilla e senza conseguenze. Barrow un po’ narciso ed egoista ma anche estremamente rapido e con l’istinto di puntare la porta. Papu in ripresa. Male Mancini, e non è la prima volta. Come ho già avuto modo di dire, urge acquistare un gran bel difensore per sopperire alla partenza di Caldara, ad oggi Mancini è lontano anni luce dal livello di Mattia. Il destino ora è nelle nostre mani, visto che se il campionato finisse oggi saremmo qualificati per i preliminari EL. Tuttavia temo che la chance di ambire al 6° posto ce la si sia giocata con le mancate vittorie in casa con Fiorentina e Samp, che avrebbero tagliato fuori entrambe dalla corsa EL e ci avrebbero consentito di stare più a ridosso del Milan (o di superarlo). Ora, nonostante lo scontro diretto da giocare in casa, visto il calendario è estremamente improbabile. Gli zozzoneri hanno infatti nelle prossime tre partite (prima di Ata-Milan) Benevento ed Hellas in casa e Bologna fuori. Facile prevedere tre vittorie. Noi invece avremo lo scontro diretto col Toro e, dopo il match col Genoa (ormai tranquillo ma sempre ostico), la difficilissima trasferta di Roma con la Lazio. Comunque anche il 7° posto sarebbe oro, i preliminari li possiamo pure giocare con la Primavera …


    • MAncini ieri è stato piu volte ripreso da gasperini. Dal settore si è visto chiaramente che è stato piu volte ripreso. A me il ragazzo piace molto, è un 96, ma Caldara è un'altra cosa, caldara è un fenomeno che esce una volta ogni 20 anni dal nostro settore giovanile, sia come uomo che calciatore


      • Devo ammettere che, anche a me, all'inizio, Mancini piaceva molto e non riuscivo a capire come mai la Fiorentina se ne fosse liberata per quattro soldi.
         
        Oggi, sono giunto alla conclusione (giusta o sbagliata che sia) che Mancini:
         
        - e' molto forte sotto il profilo atletico,
        - dispone di una discreta tecnica,
        - non ha i mental skills (intelligenza "calcistica"?) necessari per il "total football" di Gasperini.
         
         
         


        • A me FRANK onestamente pare che non eccella nemmeno in mezzi fisici. Mi spiego: è alto e forte di testa ma poco esplosivo e rapido nel breve, difatti ogni volta che un giocatore si gira in velocità va in evidente difficoltà. Il suo lato migliore è la buona tecnica, ma non fa il regista, fa il marcatore ... Caldara due spanne sopra, sinceramente non saprei se puntarci con decisione l'anno prossimo ...


          • Scozia, sono d'accordo con te.
            Non volevo infierire troppo con Mancini ma, secondo me, per il futuro, non credo ci serva.
            Tra le nuove leve del settore giovanile Gasperini trovera' sicuramente qualcuno "adatto".
             
            Su un altro argomento, posso chiederti da dove deriva il tuo nick Scozia?


            • No problem. Da ragazzotto studente universitario (ahimé qualche era geologica fa) ho vissuto un annetto ad Edimburgo, e per quello alcuni amici della curva con i quali una ventina d'anni fa avevamo formato un gruppetto molto unito hanno cominciato a chiamarmi Scozia ... da lì in avanti nell'ambiente atalantino tutti mi conoscono così. 


    • C'è  sempre La fatal Verona.......


      • Sì però MOSTAM giocano a S. Siro ...


  6. Resto sempre basito e meravigliato da quelli che giudicano gli altri sulle OPINIONIm e nn sui fatti.
    Costoro hanno una sapienza................illimitata.
    Conoscono anche i retro-pensieri dei loro esaminati.
    Per fortuna (spero!!!).............nn abbiano mai fatto parte di commisioni esaminatrici
    --------------
    Invece di contingentare i posts, staff propongo:
    10 posts al giorno pr costoro !!!
    1 per i................commenti tecnici!


  7. Arrivato a casa alle 5.45 da Benevento (col pullmì).
    Trasferta epica, memorabile!
    Dopo un primo tempo non buonissimo, in cui abbiamo rischiato, nel secondo siamo usciti alla grande!
    Solo elogi per tutti, come già detto altre volte, squadra con un cuore enorme e due @@ di acciaio inox 18/10.
    Sosterrò sempre tutti, incondizionatamente!
    Qualcuno poco prima che calciasse, ha spruzzato un po' di spray alla banana sotto le suole del buon Marten... 
    Per come è fatto, son sicuro che si scuserà ma non è tenuto a farlo, può capitare anche ai campioni...
    Stadio di Benevento bello e con colori caldi, complimenti alla loro tifoseria, entusiasta nonostante lo 0-3.
    Complimenti anche a chi era presente; un'idiozia l'episodio del petardo o bomba carta fatto esplodere all'interno dello stadio.
    Ci rendiamo conto o no che per questi comportamenti rischiamo di darci la zappa sui piedi?
     

         
     
               


    • Complimenti per la passione che ti ha spinto a sostenere una trasferta così poco agevole. Non meno per la dichiarazione di tifo incondizionato. 


  8. Grande mister: iinteressante la mossa di Castagne tra i 3 centrali.
    Grande maturità nel fare 2 cambi pesanti al 45
    Gasp n.1


  9. Gasp,            Papu,                      Atalanta



  10. wilkerberghem -
     19/04/2018 alle 7:19
    Quotone


  11. alex80cerete -
     19/04/2018 alle 2:02
    Ma quello che nell'articolo del dopo inter dava dello stronzo al papu che fine ha fatto???
    Immagino ai sia nascosto bene...
    GRANDE DEA !! CREDIAMOCI FINO ALLA FINE!!


    • x me chi da dello stronzo al capitano della sua squadra per nulli motivi, non c'entra nulla con l'atalanta


    • nascosto????? ..... da chi???
       
       
       


    • alex80cerete -
       19/04/2018 alle 2:04
      Ai ##... volevo dire si sia nascosto bene


      • Non è che io, dopo l'ennesima volta che invece di darla a Gosens che si era inserito a destra benissimo si è girato dall'altra parte e ha perso palla contro l'Inter io gli abbia detto molto di meglio...sono cose evidenti che si ripetono da tutta la stagione. Guarda caso le cose migliori Gosens le ha fatte vedere quando a sinistra ha giocato Ilicic...


        • troppo difficile da capire ...... soprattutto per quelli che ritirando l'esito del proprio encefalogramma e trovandolo ... piatto, sono felici ...
          perchè stampato su carta nerazzurra!!! .... de gustibus...!!!!
          buona giornata


        • Concordo..anche ieri Goses ha fatto buoen cose ma troppo spesso le sue sovrapposizioni sono ignorate.


        • L'é tut istess
          Va tutto bene
          Ricordatevi da dove veniamo
          È un forum di intertristi
          Comprala te la societá
          L'atalanta non si discute
          Grande uomo
          Ecc ecc
           
          Tratto da "il diario del vero tifoso"
           
           


          • Ogni tanto Gasp sbaglia
            Percassi a gennaio poteva allargare un pochino i cordoni della borsa
            Papu purtroppo ha toppato molte partite chiave in questa stagione
            Abbiamo tutto per stabilizzarci nella parte alta della classifica
            Ecc ecc
            Tratto da "Il diario del tifoso con ambizione e cervello, senza fette di salame sugli occhi e senza il resto del salame nel culo" 


            • io sto spesso a metà tra i due manuali, visto che rimango convinto che i tifosi vengano a sapere un decimo ( se va bene) di quello che veramente succede in società e di come vengono gestite le varie situazioni
               
              Cio detto, ti dico la mia:
              io a volte scambierei opinioni con te e il tuo modo di vedere il mondo Atalanta, solo che mi frena parecchio la tua maniera offensiva e florida di insulti verso chi non la pensa come te.
               
              peccato, perchè qualche volta hai delle opinioni che potrebbero anche essere condivise.


            • La prima è giusta. 
              Questa è tratta dal tifoso che capisce pochissimo di calcio e di gestione societaria 


  12. In ritorno da Benevento...
    Siamo più vivi che mai, che sia barrow, petagna,cornelius avranno sempre il nostro sostegno
    Io vivo per amarti e mai ti tradirò


  13. Risultato ottimo, sia per la classifica che per il morale, corroborato dai risultati serali.
    Siamo di nuovo padroni del nostro destino, e non è poco!
    Se domenica matiamo il Toro abbiamo un piede in EL, anzitutto perchè buttiamo dalla torre sia i granata che la Doria (il lavoro sporco ce lo farà la Lazio cui dobbiamo già un grazie immenso per l'impresa di stasera a Firenze ... per inciso la Doria ha dimostrato per l'ennesima volta più c..o che anima, ma credo proprio sia arrivata al capolinea!), sia perchè mettiamo pressione sia alla Fiorentina (che ha comunque la differenza reti peggiore della nostra a parità di scontri diretti) sia al Milan, che dovà venire qui per lo scontro diretto (partendo già in svantaggio per la sconfitta dell'andata), e il cui pareggio di stasera ha definitivamente chiuso in faccia (se mai davvero ci credevano ancora!) le porte della Champions (cosa che potrebbe indurre una qualche delusione/rilassatezza più o meno inconscia nei rossoneri), sia infine perchè ci permetterebbe di arrivare al rientro degli assenti (almeno di Ilicic, sperabilmente) in una situazione di vantaggio da gestire poi con l'arma in più di San Josip!
    Testa, cuore e gambe alla partita di domenica! Adoss!!!


  14. Ho spesso pensato che l'allenatore di una squadra di calcio, fosse un riferimento centrale della società, in grado di dare riferimenti, coordinamento e prestigio, in relazione ai suoi trascorsi sul campo, ma mai di poter realmente incidere nel concreto. I successi sportivi derivavano dalla qualità dei singoli giocatori e percentualmente, il peso e l'apporto dell'allenatore, erano assai contenuti, nella conquista di prestigiosi risultati. Questo sino alla scoperta del Gasp, il primo a dimostrarmi, senza alcun dubbio, l'importanza dell'interprete di questo ruolo. Egli è diventato emblema del successo in senso globale e compiuto, facendo in modo che società. giocatori e pubblico potessero scoprire. insieme, le congiunte alchimie che fanno lievitare mentalità, qualità e prestigio di una squadra. Ed Atalanta è divenuto sinonimo di certezza e di orgoglio, nell'affrontare qualsiasi prova, sapendo di poterlo onorevolmente fare e di uscirne comunque a testa alta. Il consenso che si sta consolidando attorno alla squadra è rapidamente divenuto motivo di giusto vanto, per la terra orobica e per tutti i suoi abitanti, che hanno fatto del Gasp un motivo irrununciabile, nella certezza che un allenatore come lui conta, con riscontri sempre crescenti. Grazie Giampi: per averci scelti e per voler restare con noi !


    • ROMAGNANEROBLU -
       19/04/2018 alle 12:32
      Grande ReMo 


      • Ringrazio del dislike la compagnia di merende !


  15. Una stagione eccezionale
    Una grandissima Uefa
    Una grande C.Italia
    Settimi  da soli in campionato con 6 miglior attacco e 5 miglior difesa
    Temo ci stiamo abituando troppo bene....
     



  16. Facciamo ancora 10 punti e siamo in Europa 
    Barrow titolare fisso adesso , con Ilicic e il Papu faranno sfracelli 


    • troppo pochi 10 punti per l'Europa





  17. Celtic Frost -
     18/04/2018 alle 22:15
    Ma Petagna....ogni volta che lo vedo sembra sempre più rotondo...Fra un pò non si muove più...


    • Vietato esprimere pensieri differenti dalle lodi.


      • Esatto
        Meritano solo lodi 



  18. Dopo i primi venti minuti in cui abbiamo rischiato la squadra ha preso le misure ed iniziato a giocare dimostrando 
    grande maturita' giocando un ottimo secondo tempo.
    Vittoria importantissima che ci rilancia in ottica E.L, molto bene Barrrow valore aggiunto che vede la porta con ampi
    margini di miglioramento.
    Possiamo essere davvero soddisfatti di questa squadra, ora testa al bue da scuoiare.


  19. diegognoli86 -
     18/04/2018 alle 22:02
    Bravi ad aver vinto ma non facciamo l'errore commesso dopo Verona (sopravvalutare la prestazione contro in avversario evidentemente non al nostro livello) per poi improvvisamente accorgersi che la squadra è scoppiata..
    Siamo ancora in debito d'ossigeno, la partita è stata discreta e con pochi squilli da ambo le parti. Sul 2-0, subito in quel modo poi (grande Marteen) è finita la partita


    • Talmente scoppiati che siamo settimi in classifica e mi pare quarti per punti fatti nel ritorno....come sempre i numeri rispondono alle chiacchere


      • diegognoli86 -
         19/04/2018 alle 16:39
        Negare che in quest'ultimo mese abbiamo faticato terribilmente, come mai nel regno di Gasp (ottobre 16 - oggi), e che tanto è dovuto ad una condizione atletica non più brillante, vuol dire avere il paraocchi.


        • ma guarda che siamo quasi a maggio, dopo aver affrontato 3 competizioni e con parecchi infortunati. Normale che risentono un po della stanchezza, ma dire scoppiati x me è assurdo dai. 


        • Diegognoli86: ".... negare che in quest'ultimo mese abbiamo faticato terribilmente, come mai nel regno di Gasp .... e che tanto è dovuto ad una condizione atletica non più brillante, vuol dire avere il paraocchi"
           
          A questo punto del campionato NESSUNA squadra gode di una "condizione atletica brillante".
          Forse noi resistiamo anche meglio degli altri, tant'e' vero che stiamo facendo progressi in classifica.
           
          NON dimenticherei inoltre le assenze fondamentali di Ilicic e Spinazzola dovute ad infortuni subiti durante partite "amichevoli" nelle rispettive nazionali.
           
          I paraocchi io li lascerei ai cavalli ....


          • franck, il fatto che anche gli altri comincino a soffrire la fatica non cambia il fatto che diegognoli abbia ragione:
            siamo parecchio stanchi, il Gasp sta gestendo l'emergenza come può  tamponando con quello che ha, e che non è paragonabile a ciò che aveva lo scorso anno, ammettiamolo.
             
            Lo scorso anno chiunque facesse giocare esplodeva, quest'anno siamo stati fortunati ad avere trovato Palomino ed ora il Musa, ma per il resto non è che possiamo vantare nuove grandi scoperte, ergo si gioca sempre con quelli, ergo si soffre la stanchezza.


            • Kiko, leggo sempre con molto interesse i tuoi commenti.
               
              In questo caso, io non sarei del tutto d'accordo.
               
              - nel girono di andata, se non erro, abbiamo fatto 27 punti (8 in meno dell'anno scorso,
              - nel girono di ritorno (con 5 partite ancora da giocare) ne abbiamo gia' fatto 25,
              - 25 punti sono in perfetta media con le prime 14 giornate del girone di ritorno dell'anno scorso.
               
              Quindi, a me sembra che:
              - nel girone di ritorno, l'Atalanta stia viaggiando alla media (ottima) dell'anno scorso,
              - le altre squadre stiano accusando la stanchezza piu' di noi.
               
              Circa il risultato del girone di andata (sicuramente inferiore a quello dell'anno scorso), penso si debba tener conto di quanto segue:
              - effetto EL,
              - troppi giocatori "non ancora pronti" in rosa.
               
              Fortunatamente:
              - due di quelle "presunte" giovani promesse (Orsolini e Vido) sono state dirottate su altre squadre,
              - altri giocatori (in particolare Castagne e Gosens) sono oggi molto piu' integrati nel nstro gioco rispetto al girone di andata.
               
               


  20. Ottimi i 3 punti! Fantastico aver rifilato 3 belle pere a quel mister  che nell'ambiente del calcio si dice abbia la Dea sbarrata tatuata sulla schiena! 3 gol, sconfitta che sancise la SUA retrocessione e a casa! 


  21. Ottima partita contro una squadra molto, molto modesta. A parte Petagna e Cristante che mi sono sembrati giù di tono, la forma dei ragazzi sembra in ripresa, bene! Ottimi come al solito i due centrocampisti, Freuler per il gol e De Roon per recupero e assist. Linea difensiva mai impensierita. Goal strepitoso (e non solo quello) di Gomez, speriamo di averlo definitamente recuperato. Grande Barrow, istinto killer, “vede” molto bene la porta, ha tecnica e coraggio; forse ci siamo ritrovati in casa il puntero che tanto andiamo cercando?? Incrociamo le dita!


    • Giudicati giu , di tono gli autori del primo gol con giocata millimetrica di entrambi, ed inserimento perfetto 



      • Una giocata, per quanto buona, non implica una buona prestazione!
        Giusto riconoscere i meriti di Petagna e Cristante sul primo gol, altrettanto onesto evidenziare come la loro prestazione globale sia stata meno convincente di quella di quasi tutti i loro compagni di squadra.


        • condivido


        • E questo dopo un 3 a zero 


          • direi che è ottima cosa, foni.  una prestazione sottotono di due giocatori fondamentali dopo un 3-0 significa che anche senza di loro qualcosa valiamo, no??


          • Grazie nemesi. È esattamente quello che volevo sostenere. 


  22. X favore il prossimo rigore no a DeRoon.


    • DeRoon è scivolato, capita anche a John Terry.
      Oppure fatti mettere in distinta al Gasp e tiralo tu (prima togli le infradito, peró) 


  23. dimenticavo i complimenti per il Benevento che al di la dei risultati sta onorando la sua prima partecipazione alla serie A
     


  24. Complimenti a Caldara x aver marcato quel gigante del Benevento che alla vigilia del match si era vantato di essere un mostro..si di caxxate
     
     


  25. trescurneroblu -
     18/04/2018 alle 21:47
    Oggi ottimo papu e benissimo barrow...sono veramente contento per musa e credo tanto in lui....speriamo cresca bene perché è il nostro attaccante del futuro...la cosa che più mi fa impressione è che tenta sempre la giocata giusta sa sempre cosa fare e si muove molto su tutto il fronte d attacco.


  26. Queste sono le partite più insidiose perchè il rischio è quello di sottovalutare l'avversario.
    I ragazzi hanno faticato nei primi minuti, si poteva passare in svantaggio, poi hanno ricominciato a fare calcio.
    Assist o non assist Petagna mette Cristante davanti al portiere con una gran giocata.
    Per il resto una squadra che gioca quasi a memoria e mi diverte vederla giocare.
    Gran gol del Papu e sempre una buona prestazione, nonostante qualcuno lo volesse in panchina.
     
    Sempre Forza Atalanta
     


  27. Chi diceva Diabate a Bergamo? Ci vuole proprio male


    • Se è solo per quello , c era anche chi diceva che Zapata ha i piedi di marmo. Petagna fuori, Barrow in filo dopo QUATTRO minuti , Zapata decide a Genova. Arda po te....


      • e prende pure 10 volte lo stipendio dei nostri


      • pur sempre i piedi di marmo ha


      • Gol, non filo


        • wilkerberghem -
           18/04/2018 alle 23:52
          Ha fatto gol senza saperlo zapata..ma xe si parla giusto x parlare???
          Comunque...una palla giocabile a Petagna..un assist..
          Poi vedete cio che volete...


          • Pero intanto sono 11.....


            • E sono dietro di noi
              La squadra rivelazione e giampaolo 


        • Perché, zapata 20 milioni con il suo gol zap(p)ato di stasera ha dimostrato di avere i piedi buoni? 
          Quanto a Musa invece, senza esagerare con gli elogi, ha calciato con una tecnica che Petagna non ha, almeno per ora. Già ad Ascoli si muoveva molto, è diventato bravo nei dribbling, molto bravo negli assist, sta migliorando molto di testa (l'anno scorso zero), ma tiro in porta scecc...probabilmente il migliore a livello tecnico rimane quello del primo gol in A! 


  28. Visto che qualcuno dice che quando vinciamo non scrivo alcune mie considerazioni:
    - siamo partiti mollime lenti però siamo squadra...
    - petagna ha fatto un assiste per il resto zero!!!
    - barrow ha dato un altro passo, un altra velocità alla squadra
    -esce petagna entra barrow...cornelius bocciato?? Era ora!!
    -molti parlate bene di gosens ...ma avete visto quantinoassaggi ..cross..banali ha sbagliato??
    -massello freuler e de Ron oggi con gomez sempre i migliori...
    -mancini sempre ingenuo ..per me non può essere titolare al posto di caldara..
    - gasperini grande ma a domanda non ha dettto resto a Bergamo e basta..ha detto a fine anno vediamo le cose che non sono andate bene....perché??
    se resta a Bergamo solo perché Juve e Napoli non innescano il giro degli allenatore per me sarebbe una delusione
    deve restare ma convinto!!


    • Sottoscritto in toto. 


    • concordo con le tue osservazioni ad esclusione del fatto che per me il gasp va bene che resti anche contro voglia


      • ROMAGNANEROBLU -
         19/04/2018 alle 12:40
        Concordo mi basta che resti 


    • Finalmente il Gabri dopo la vittoria 


    • Gabriele76: "...... Gasperini grande ma a domanda non ha dettto resto a Bergamo e basta .... ha detto a fine anno vediamo le cose che non sono andate bene....perché?? se resta a Bergamo solo perché Juve e Napoli non innescano il giro degli allenatore per me sarebbe una delusione deve restare ma convinto!!"
       
      Secondo me, Juve e Napoli non c'entrano.
      Se a Gasperini lasceranno scegliere i suoi giocatori (naturalmente entro il budget) lui NON lascera' Bergamo.


  29. Bella vittoria. Mi è piaciuto molto Gosens ed anche Castagne quando è subentrato


  30. neroeazzurro -
     18/04/2018 alle 21:02
    Abbiamo una continuità di rendimento, al di là dei risultati, impressionante, avendo anche avuto le coppe fino in fondo. Si ha sempre la sensazione di poter vincere con tutti, e questa cosa è esaltante a dir poco. Ogni tanto ci penso, cerco di non darlo per scontato, perché quello che fa il mister (e la società dietro di lui) è un mezzo miracolo che si rinnova ogni domenica. Grazie Mister! 


  31. Un solo neo: i rigori. Se manca Giuseppe ci devono essere almeno 2 titolari che li sappiano tirare. Gasp: trovali e falli allenare!


    • Secondo me, abbiamo due rigoristi naturali: Barrow e Berisha.


      • L'unico problema con Berisha e' che, se gli parano il rigore, poi noi rischiamo di subire su contropiede.
         
        Diverso il discorso se una partita deve essere decisa ai rigori.
        In questo caso Berisha sarebbe perfetto. E' un rigorista (non sto scherzando ....) 


    • Oggi è stato anche sfortunato De Roon (è scivolato) comunque io oggi non lo avrei fatto tirare ancora a lui.


    • Barrow e Berisha .....


  32. Vittoria importante, anche per la differenza reti, dato che se arriveremo a pari punti con la FIORENTINA - essendo con lei esattamente in pareggio negli scontri diretti - verrà valuta la differenza reti generale.



  33. Grandissima vittoria!
    Forza Marten, può succedere!
    Ma Mancini è stato sostituito per scelta tecnica, perché era ammonito o entrambi?


    • Mancini è un difensore sporco. Troppo sporco nelle entrate. Usa sempre le mani. Non lo trovo affatto il sostituto di Caldara. Ma proprio per niente 


      • TrueYou: " ... Troppo sporco nelle entrate. Usa sempre le mani. Non lo trovo affatto il sostituto di Caldara. Ma proprio per niente"
         
        Hai assolutamente ragione.
        Io (tranne nel caso di assoluta emergenza) NON vorrei vederlo mai piu' in squadra.


        • Beh però è giovane e ha giocato poco. Sappiamo che il Gasp i giocatori giovani e con futuro li vede subito, se non avesse visto del potenziale l'avrebbe fatto mandare in prestito da qualche parte, oppure gli avrebbe preferito Bastoni. Vero che è molto ruvido e ogni tanto mette troppa foga nei suoi interventi, ma bocciarlo dopo le poche partite che ha giocato (e una ce l'ha anche fatta vincere) mi sembra esagerato. Secondo me ha ampi margini di miglioramento. 


    • Ho l'impressione che Gasperini si sia un po' incavolato per il suo ennesimo fallo inutile.
       
      A me Mancini piaceva.
      Ora comincio a pensare che, forse, la Fiorentina non ha fatto poprio un brutto affare a cederlo.
      Forse e' piu' fumo che arrosto.
       
      Per fortuna Toloi rientra contro il Toro.


      • Se il Gasp ha bocciato Mancini è un problema in più per l’ anno prossimo


        • Non credo che l'Atalanta possa CONTARE su Mancini l'anno prossimo.
          A me non sembra proprio un giocatore "da Atalanta" anche se, all'inizio, mi piaceva moltissimo al punto da pensare che alla Fiorentina fossero stati matt a lasciarlo andar via per quattro soldi.
           
          Secondo me, a Mancini manca proprio quello che Barrow ha in abbondanza: l'intelligenza calcistica.


          • wilkerberghem -
             18/04/2018 alle 23:56
            E... Come...dire.....ingenuo...poco sicuro...alterna cose belle...a caxxate come il fallo da ammonizione...che ha fatto incazzare gasp di brutto


          • Bravissimo. 
            Concordo con te. 
             


            • È giovane, c’ è pieno di difensori esplosi dopo i 25 anni


              • L'intelligenza calcistica non e' una cosa che si impara. E' una dote naturale.
                 
                Si puo' imparare/migliorare la tecnica.
                Si puo' lavorare sul potenziamento del fisico.
                Ma l'intelligenza calcistica, o ce l'hai da sempre, o non l'avrai mai.


  34. Partiti sottotono, svegliati dal pericolo corso.
    Se nda fare nulla di eccezionale MIGLIOR partita stagionale del Papu.
    È  ora che dimostri la fiducia che la società  ha investito su di lui.potrebbe essere la ns arma in più  in questo finale.
    PETAGNA impalpabile . Giusto sostituirlo con Musa.
    Abbiamo ritrovato il Papu?
    Abbiamo trovato un finalizzatore? Speriamo!
    Alle prox gare l ardua sentenza.
     
     


  35. non eccellente il primo tempo, ottimo il secondo.
    bravissimo barrow, é entrato in campo con grandissima determinazione.
    vittoria importante e non scontata (due delle nostre concorrenti ci hanno lasciato punti).


  36. Barrow è forse quello che cercavamo. Può essere la punta centrale dato che vede la porta (e quanto è bello avere i gol degli attaccanti),  da profondità alla squadra e può far rifiatare Papu o Ilicic giocando esterno. 
    Giocatore preziosissimo. Da usare sempre. 
    È da Non Vendere dato che le offerte da domani arriveranno. 
    Guai a Venderlo! 
    Credo che vedremo sempre meno sia Petagna che Cornelius. 


    • ciao, true. io penso invece che per le sue caratteristiche Barrow farà le scarpe al vikingo, mentre Petagna ha sempre quella tendenza a creare spazi e fare assist che tanto piace al Maestro ( certo, buttarla dentro un pochino di più sarebbe gradito...)


      • wilkerberghem -
         18/04/2018 alle 23:58
        Condivido...e dico anche che...però non fa salire la squadra e non tiene palla...forse è davvero meglio come esterno...e se impara i movimenti con Petagna....o anche con gomez ed ilicic...davanti tiriamo matti tutti


      • faiga, tre secondi netti e mi è arrivato un non piace...
         
        se questo giocasse a calcio sarebbe un killer, invece si diverte così


        • Ho criticato i "non piace" che ti avevano dato e me ne sono arrivati immediatamente tre.
           
          E' proprio vero che e' meglio abbozzare e lasciarli fare ...... sperando che si annoino.


        • Infatti.
          A me Petagna sembra un buon regista-trequartista col fisico da centravanti (che pero' non vede tanto la pota, mentre Barrow la "annusa" ....)


          • Chi ha messo un "non piace" sul tuo commento ........ forse ...... ha qualche problemino .....


            • O ... forse .... anche qualche problemone.
               
              Ma e' possibile non metterci la faccia quando si dissente?
               
              E' proprio cosi' difficile scrivere "io NON sono d'accordo" e FIRMARSI (anche se soltanto con un nick)?


  37. Fondamentale il cambio di modulo nel secondo tempo, devo che ho mesi un po’ di tempo a capire come diavolo aveva in campo la squadra perché vedevo Castagne e Hateboer e a volte Cristante schiacciati sulla destra.
    forse anche il Gasp sa che senza i giusti interpreti e la non troppa brillantezza del periodo meglio giocare con i 4 dietro e forze fresche. Mi pare che anche il Papu abbia beneficiato dall’ingresso di Barrow, sotto col Toro ora.
    se solo avessimo preso un punto con la Samp..


  38. Partite che secondo me fa poco testo. Sinceramente fino al nostro gol ho visto una squadra che mi è piaciuta poco poi abbiamo avuto la bravura di sbloccarla e non abbiamo subito più di tanto. Le prossime due in casa ci diranno se possiamo sognare fino alla fine o meno


  39. Il Gasp sta gestendo come può questo momento di emergenza infermieristica, emotiva e di scontento dei tastieristi da divano. ( e anche di qualcuno che lavora-paga-pretende)
     
    meno male che ogni tanto la sfiga ci lascia stare:   assist gol di fino di Petagna( di destro), gol del belle speranze Barrow e serpentina ritrovata dell'ormai odiatissimo Papu


    • Ma i tastieristi da divano, scrivono pure che Petagna ha fatto un assit?
       
      Ufficialmente, ha fatto 3 assist in tutta la stagione, che ti ricordo è l'ultimo passaggio che fa segnare un compagno.
       
      Dai scec, mistificare la realtà non serve a nulla. Petagna ha fatto un grandissimo passaggio filtrante che ci ha permesso di sviluppare un grande azione l'assist è di Cristante
       


      • wilkerberghem -
         19/04/2018 alle 0:00
        Si e un assist...perché ha messo Cristante in porta...poi lui ha deciso di nn tirare..ma l assist di Petagna e stato decisivo


      • Mentre quelli che hanno rosicato tutto l'anno scorso non perdono occasione per criticare appena possibile petagna è sostituirlo con l'attaccante di turno. Ho Sentito e letto che con cornelius tecnicamente si equivalgono ora lo si paragona con barrow. Meno male che l'allenatore della dea è il gasp


        • Rosicato per cosa? Se Petagna fa bene e l'Atalanta fa bene siamo tutti contenti. 


      • non mi devi ricordare cos'è un assist. il fatto che poi Cristante abbia deciso di darla ad un ulteriore compagno liberissimo quanto lui, è una scelta( apriti cielo se sbagliava il passaggio) . rimane il fatto che ha ricevuto un assist solo davanti al portiere.
         
        mistificare è un'altra cosa, e per inciso, vorrei star qui ogni dopopartita che dio manda in terra a discutere di chi dei nostri ha fatto gol e chi l'assist


        • Pota ho capit kiko, ma le parole hanno un preciso significato eh, Petagna ha fatto un gran passaggio a Cristante, e fino a qui siamo tutti d'accordo, ma non è un assist, lo sarebbe stato se Cristante avesse segnato, ma Cristante ha fatto la cosa più intelligente. ciò non vuole sminuire il bel passaggio di Petagna, vuole solo rimarcare che "assist" ha un significato ben preciso, e Petagna oggi non ha fatto nessun assist


  40. Benissimo per i tre punti e il morale. Onestamente non credevo molto nella vittoria. Molto meglio così. Ma dobbiamo trovare la continuità (e quest'anno è una cosa tutt'altro che scontata), altrimenti per l'Europa sarà difficile. Le partite contro Torino, Lazio e Milan ci diranno se davvero meritiamo la qualificazione. Avanti!


  41. primieroneroblu -
     18/04/2018 alle 20:24
    primo tempo francamente molto da atalanta old fashion... una miriade di passaggi sbagliati, scarsa grinta .... 
    poi passati a 4 dietro abbiamo giocato meglio, eccetto hateboer che sembra sprofondato in un pozzo .. non ne azzecca una se si tratta di attaccare .... 
    qualcuno conosce i tempi di recupero di ilicic e spinazzola ??


    • Veramente io non avrei visto nessuna difesa a 4.
       
      Gasperini gioca con la "difesa a 3" anche quando in difesa ci sono 4,5,6 o anche 7 difensori.
       
      Indipendentemente dal numero di giocatori sulla linea dei centrali, "compiti" e "movimenti" rimangono sempre quelli dlla "difesa a 3".
      La "difesa a 4" e' proprio tutta un'altra cosa.
       
      Almeno, cosi' la vedo io.
       


    • Hateboer ha fatto due chiusure difensive che ci hanno salvato. Una nel primo e l'altra nel secondo tempo. 


      • Osservazione perfetta. Le diagonali in chiusura di Hateboer hanno salvato 3 gol nelle ultime 2 partite


    • Da quel che risulta a me
       
      Ilici divrebbe rientrare con Torino o Genoa
       
      Spinazzola stagione finita è voltato all'estero per farsi vedere il ginocchio


  42. "Papu Gomez, autore di uno slalom in mezzo ai difensori giallorossi che è comunque sembrato piuttosto una dimostrazione delle loro carenze che un improvvisa rinascita dell'argentino"
    Ovviamente sono sempre demeriti altrui, c'è sempre qualcosa da dire sul Papu. 


    • Oggi il Papu e' stato grande.
      Ha bisogno di una "spalla" come Barrow, e sarebbe ancora meglio con il sostegno di Spinazzola (che ha la capacita' di portargli via il secondo marcatore).
       
      Con Barrow in campo, meno difensori possono dedicarsi a Gomez che ha quindi piu' spazio, si innervosisce di meno e .... segna goal da antologia.
       
       


    • Be, la loro difesa è impbarazzante, non lo dico io eh, lo certificano i 78 gol presi...detto questo...grande Papu


      • Potevano anche averne presi 160, ma quello del Papu di stasera non c'entra nulla con la loro pochezza difensiva generale. Ha fatto un grande slalom nello stretto, saltando almeno tre tentativi di abbattimento ed ha insaccato. Sminuire, come nella frase citata, mi pare ingeneroso.


        • non concordo, io non sminuisco nulla, ma che la loro difesa fa schifo è li da vedere e le difese che fanno schifo prendono anche questi gol


  43. povero MARTINO nostro ...
    stavolta ha calciato il rigore alla PAZZINI !
     
    il prossimo xò stavolta lo dobbiamo propio far tirare a BERISHA !!!!


  44. Solidarietà a Petagna.
    Già non dev'essere un momentone, se ci si mette anche Barrow l'è finida.


    • E meno male che ci si mette Barrow...e che lo mette il mister


    •  
      intanto l'assist per il primo gol l'ha messo ancora lui


      • Piuttosto ponete l'accento sugli inserimenti di Cristante e Remo.
        Un appoggio di piatto è una giocata piuttosto comune 


        • mettere la palla sui piedi di un compagno solo davanti al portiere non è una giocata comune.
           
          Se la stessa giocata la facesse il Remo o Cristante o credo che non la definiresti cosi.
           
          Se poi la facesse il Giuseppino partiresti con gli osanna, salvo ricrederti quando arriverà il giorno( perchè arriverà ) nel quale anche Ilicic avrà qualche momento di flessione fisica o di concentrazione...
           
          Hanno tutti la nostra gloriosa maglia, ma qualcuno è più atalantino di altri.....
           


          • O dimostra più attitudine per i valori della nostra maglia.


      • Infatti. L'ultimo di una non trascurabile serie. Anche se qualcuno, invece, la trascura.


        • 4 assist 


          • 5, in realtà, dipende dalle fonti. Ma non mi interessa fare sofismi, oltre agli assist "ufficiali" ci sono anche numerosi passaggi determinanti (quello di stasera, infatti, non è un assist, perché il passaggio finale lo fa Cristante. Ma Cristante fa assist a seguito di un grandissimo movimento+controllo+passaggio di Petagna). 
            Quello che voglio dire è che un conto è dire "segna troppo poco", un altro è sottintendere che sia addirittura dannoso, come a volte si legge. Cosa che mi pare smentita dai fatti. 
            Penso di aver finito i post concessi giornalmente. 
            Forza Atalanta, gioiamo per l'ennesima vittoria!


            • Chi dice che è dannoso credo lo dica in modo provocatorio, però le cose determinanti per un attaccante restano i gol e gli assist, prima di tutto ci sono queste due cose, e fino ad ora ha fatto poco sia di uno che dell'altro. Ricordiamoci che siamo una squadra di alta classifica di serie A, non stiamo parlando del chievo


              • wilkerberghem -
                 19/04/2018 alle 0:03
                Infatti abbiamo il 6 attacco della serie A...siamo sicuri che cn altri saremmo piu sopra???


  45. Vittoria passeggiata da parte dei ragazzi, superirità tecnica e tattica imbarazzante. Ci è bastato spingere un minimo sull'acceleratore per ammazzarla.


    Ora guardiamo cosa succede sugli altri campi, e iniziamo già a pensare alla sfida di domenica col Toro, alla quale possiamo arrivare relativamente riposati.

    Adelante Atalanta. 


  46. Certo oltre ai meriti deii nostri, evidenti, dobbiamo anche fare un monumento a Diabaté... fossimo andati sotto, forse l'avremmo anche potuta ribaltare, ma con molta fatica e molti rischi inutili.
    Bene così!
    Bravo Barrow: vede la porta come nessun'altro in rosa. Deve giocare il più possibile, senza strafare ovviamente, come oggi in qualche caso, E deve anche tirare i rigori, se capita.
    Visto che l'ho spesso criticato negli ultimi tempi, devo applaudire anche la prova di Berisha, impeccabile pur in una partita non così difficile per lui.


    • Pazzoperladea -
       19/04/2018 alle 13:05
      Concordo...e anche io sono tutt'altro che un estimatore di Berisha


  47. ROMAGNANEROBLU -
     18/04/2018 alle 20:11
    Concordo con Frank95 3 super punti senza troppo soffrire 


  48.  GRAZIE RAGAZZIIII....FORZA ATALANTA SEMPRE...


  49. Bene ..ottimo risultato era molto importante fare 3 punti se poi si fanno attraverso una buona prestazione ancora meglio. .


    • Grande Evair!
      Chissa' come ti invidiano li' a Verona .....


  50. Bravi tutti, bene così.  Musa Barrow lo vorrei vedere con Ilicic e Gomez....che spettacolo di attacco


    • E' proprio quello che pensavo anch'io.
      Ilicic, Barrow, Gomez potrebbe proprio essere l'attacco che cercavamo.


  51. Ex-Cridoni27 -
     18/04/2018 alle 20:08
    Barrow fa impressione... Al di là del gol, si muove davvero bene e credo abbia enormi margini di crescita.
    Un prospetto notevole in chiave futura (e speriamo anche per queste ultime 5 partite).
    Anche se gli avversari non erano molto insidiosi, mi è piaciuto Castagne nel ruolo di centrale di destra, sia
    sulle chiusure, sia nella capacità di far ripartire veloce l'azione palla al piede (caratteristica che lo distingue
    dagli altri nostri centrali). Confermo invece la pochezza di Hateboer: neanche contro il povero Benevento
    riesce ad incidere sulla fascia, sbagliando pure appoggi e cross (meglio persino Gosens dell'olandese).
    Tre punti per sperare, che fanno morale, ma credo che in questa fase la Fiorentina ci sia superiore, specie
    se restano fuori Ilicic e Spinazzola.


  52. Era fondamentale vincere e abbiamo pigiato l'acceleratore.
     
    Grandi Ragazzi!
     
    L'ho già detto dopo l'ultima partita, anche se non aveva segnato, Barrow è molto forte, possiamo gridare Habemus punta! 
     
     fuori concorso!


    • Pazzoperladea -
       18/04/2018 alle 20:02
       Ha dimostrato di avere anche la freddezza del giocatore esperto. Ottimo segnale


  53. Avanti cosi a testa bassa, sotto col toro!


  54. Pazzoperladea -
     18/04/2018 alle 19:59
    Grandi Ragazzi! Avanti cosi! Rigore di Martino da antologia
    Oggi Papu matador


    • Peccato che Marten sia scivolato proprio mentre stava tirando il rigore!
       
      La sua grande partita avrebbe meritato ben altro.


      • Pazzoperladea -
         19/04/2018 alle 13:02
        Vabbe dai,  sul 2 a 0 al Martino si perdona questo ed altro.... Tutto è bene quel che finisce bene


  55. Tre punti ottimi ... e forse ottenuti anche senza stancarsi troppo in vista della prossima.
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.