06-03-2018 09:05 / 9 c.

Sindacato mondiale dei calciatoriDate calciomercato 2018-2019 – La sessione estiva del calciomercato 2018-2019 inizierà il 1° luglio per concludersi il 18 agosto, prima dunque dell’avvio del campionato di calcio di Serie A, che inizierà ufficialmente il 19 agosto 2018.  Lo ha fatto sapere il commissario straordinario della Lega di Serie A, Giovanni Malagò, al termine dell’incontro informale con i rappresentanti dei club tenutosi oggi a Milano. Finestra più breve anche per il calciomercato invernale, che aprirà il 1° gennaio 2019 per concludersi il 19 gennaio. La Serie A si adegua così alla Premier League, che nelle settimane scorse aveva deciso di anticipare la chiusura del calciomercato prima dell’inizio del campionato nazionale. Per quanto riguarda la Premier la chiusura del calciomercato è stata fissata alle 17.00 di giovedì 9 agosto 2018. Ciò significa che i club inglesi avranno più di tre settimane di tempo in meno rispetto agli anni precedenti per portare a conclusione le trattative, mentre quelli italiani potranno effettuare trattative ancora per una decina di giorni.      fonte calcioefinanza.it



di Marcodalmen




  1. Era ora


  2. In Spagna gira voce che il Valencia per riscattare kongdobia vende Zaza a due lire. Non so che ingaggio abbia ma essendo cresciuto nel vivaio sarebbe un doppio colpaccio. Mi sa che il giocatore non verrebbe volentieri però..


  3. e adesso che fa la banda CRISCITIELLO ?
    e tutti i suoi ospiti procuratori lecchini ?


    • inizieranno a parlare di mercato prima del solito,anche se ne parlan anche quando dovrebbe essere chiuso..


  4. Davvero un bel passo.
    le prime due giornate erano una farsa. E Gennaio andrebbe decisamente limitato. Ma vabbè...per ora mi accontento di questo che è comunque un bel passo avanti...


  5. Decisione di assoluto buon senso che condivido in pieno. Se poi abolissero il mercato di gennaio sarebbe (a mio parere) l'apoteosi.


    • Concordo, e mi ero stupito di questa trovata intelligente, poi ho capito leggendo l'articolo (ci adeguiamo alla Premier League ... pareva strano che ci fossimo arrivati da soli ad una cosa di buon senso ... 


  6. Assolutamente cosa buona e giusta....e se fosse x me lo chiuderei prima del giorno della presentazione della squadra...Almeno si svegliano fuori e anche i signorini procuratori darebbero un senso al loro "lavoro"


  7. una buona notizia


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.