11-01-2017 08:03 / 127 c.

 

Ormai è fatta, che siano 20,25 o 30 milioni  non cambia il fatto che il GAGLIA da ieri pomeriggio  è un giocatore dell'Inter.

Cosa ne pensi?

di Marcodalmen




  1. Va benissimo cosi!!  E, giusto che vada in una squadra di grosso calibro intanto che e' giovane!
    Per adesso possiamo giocarcela con tutti se poi va bene e arriviamo in europa tutto meglio , se non si arriva pace!!
    Alla fin fine non abbiamo neanche lo stadio a normativa e bisognerebbe andare fino a Modena!
    I soldi che arrivano di questa vendita servono per avere delle grandi soddisfazioni nel breve futuro, ma solo dopo che lo stadio e' di proprieta', allora si che ne vedremo delle belle.
    Percassi lo ha sempre detto, e' nel settore giovanile che si ha un futuro.....e i fatti gli danno ragione!


  2. Personalmente ritengo che la vendita di Gagliardini ci possa stare.... Ha dimostrato di essere un buon giocatore e di aver avuto una crescita impressionante in questi mesi ma i milioni offerti dall'INTER (n.b.: non mi è ancora ben chiaro quando verranno poi incassati dall'ATALANTA ...) sono talmente tanti che era impossibile rifiutare questo affare.
    Confido poi sul fatto che a Zingonia stiano crescendo altri giocatori di questo tipo e che ci sia il  che li possa valorizzare.
    Sempre forza DEA



  3. unodibergamo -
     11/01/2017 alle 16:47
    Ripassa dal via e rileggi non ho scritto che sei meno atalantino di me ho scritto che lo sei in maniera diversa...lè mia dificiel de capì...basta lès sensa i paraoc ;-)


    • unodibergamo -
       11/01/2017 alle 16:49
      Era risposta al commento di rOHpota di oggi alle 16:18 scusate


  4. Ah, e per il giocatore non me ne può fregare di meno, mi spiace ma altro che ringraziamenti e gratitudine vari, perchè loro ne hanno verso di noi? In gran pochi. Una sola bandiera resiste, oltre al mitico Bellini e si chiama Cristiano Doni, lui si che lo ringrazierò sempre, lì l'amore era corrisposto. Dopo di luoi ho smesso di dare il mio affetto a giocatori che dan un mattino all'altro te li ritrovi ad allenarsi con le squadre piu odiose d'Italia, ma per voi devo pure ringraziarli dopo BEN 10 partite da titolare? Ma per piacere, a loro non interesso io, a me non interessano loro. Di uomini ne restano pochini ai giorni nostri, di certo non ne sto vedendo molti.


  5. P.S. Se fosse per la "programmazione" della società, sanno anche i sassi che oggi sulla ns panchina avremmo il realista MARAN anzichè il visionario Gasperini ... 


  6. JackSeriate74 -
     11/01/2017 alle 15:13
    Gagliardini ha fatto la scelta che fanno tutti nella vita avendo la possibilità di farla, migliorarsi e giocarsi le sue chances di giocare per obbiettivi diversi dai nostri, non ci vedo nulla di male, dei social dei vorrei ma non posto, a me non me ne frega nulla.
    Io auguro sia a lui e a Caldara, una bella carriera, sono begamaschi, prodotti del nostro vivaio, di cui io personalmente vado orgoglioso perchè rappresenta il modello Atalanta che da 30 anni sforna ottimi giocatori.
    La società i questi casi cosa può fare, ottenere il massimo profitto, e utilizzarlo per un sostituto che possa colmare la cessione, questo credo che sarà il modello per i prossimi anni, e il sennso della frase di Percassi in un'intervista "voglio uno staff aggressivo sui talenti giovani e di prospettiva" presumo significhi proprio questo, e a me non sembra affatto un modello sbagliato.
    E da qualche parte si vocifera che potrebbe essere Cataldi il sostituto designato in un'operazione che include Paloschi e Sportiello alla Lazio e appunto Cataldi e Berisha da noi....vediamo se fosse vero sarebbe un botto! ma in ogni caso se la voce fosse fondata sarebbe la prova che la strada che si cerca di seguire non è quella di ridimensionare rosa e obbiettivi..


    • wigners_friend -
       11/01/2017 alle 16:11
      Ti quoto a parte gli auguri (se legittimamente i calciatori fanno scelte professionali che reputano opportune, allora niente sentimenti da entrambe le parti, finché giocano con noi bene, dopo sono avversari come gli altri, né insulti né complimenti, né niente), e con una postilla: ma arrivare al punto non di trattenere tutti, non di trattenere qualcuno, ma di non vendere più a gennaio (parlo di titolari o quasi, chiaro che il Pinilla di turno ormai ai margini è altro discorso) è tanto brutto? Rimandare ogni discorso a giugno, come poi fanno in tanti che di milioni dalle cessioni ne prendono lo stesso, è tarparsi le ali? Solo per una questione meramente tecnica, ché dei calciatori singoli ormai mi importa meno di zero. Ormai vedo genete esultare alle cessioni più che dopo una vittoria.


      • JackSeriate74 -
         11/01/2017 alle 17:10
        No, non credo di aver mai esultato per una cessione in vita mia e seguo l'Atalanta da quasi 30 anni.
        Oguno è libero di pensarla come vuole, io onestamente non considero Gagliardini un giocatore di cui non possiamo fare a meno, nemmeno a gennaio, mi sbaglierò, vedremo. ma a parte Gagliardini chi abbiamo ceduto a gennaio e non avremo più in rosa?
        Stendardo,Pinilla, forse Grassi (che non è nostro e non mi sembra sposti gli equilirbri) forse Sportiello, ma qui oramai purtroppo è bruciato, forse cederemo Paloschi (ne sentirai la mancanza? io no) Carmona, che tutti avrebbero portato a piedi in capo al mondo fino a due giorni fa, e poi? Caldara fino a giugno almeno rimane, magari anche l'anno prossimo. Probablmente Dramè nell'operazione Hiljiemark, se troviamo un sostituto...
        aspetterò a stracciarmi le vesti, almeno fino  fine mese, credo invece che esulterò ancora per molto tempo per i risultati che otterremo, io ho esultato anche per 7 salvezze record di punti, e di vittorie, ho esultato quando abbiamo sbancato san siro, vinto con il napoli, mi accontento di poco? può darsi...sono certo che avrò ancora molto da esultare e per obbiettivi diversi..
         


        • wigners_friend -
           11/01/2017 alle 17:26
          Facevo un discorso generale, al di là del caso singolo. Che, appunto, spero rimanga singolo, perché se cominciamo a diventare una giostra ogni sei mesi, la vedo grigia. Poi per carità, se finiamo in Promozione io esulterei anche per una salvezza dalla Prima Categoria, ma io tendo a migliorare. Certo i conti (con o senza Conti? battuta!  ) li faremo il primo febbraio, ma davvero, che si voglia puntare in alto, in basso, o in mezzo, una volta sistemate le finanze e la questione stadio (in un senso o nell'altro), la società deve dire STOP alle cessioni di gennaio. Perché guarda, a giugno arrivano lo stesso le offertone (anzi, con più squadre che fanno mercato è facile che un'asta salga più che in inverno), e dare un minimo di continuità tecnica è necessario.


  7. PACI__PACIANA -
     11/01/2017 alle 15:10
    Operazione dal punto di vista economico ineccepibile, però fà capire quanto la società non ambisca realmente a traguardi europei, non puoi cedere un titolare ad una squadra con cui sei in lotta per un posto in Europa, il messaggio è forte e chiaro, alla faccia delle dichiarazioni di facciata...


  8. Ormai,purtroppo,è andato;noi si può solo sperare che ne arrivi un altro che sia ancora più forte.poi i soldi speriamo,per la società,che arrivino davvero.


  9. mi spiace che sia andato, ma:
    1. nessuno degli addetti ai lavori ha detto di aspettarsi Gagliardini a questi livelli. anche Favini e Gasperini hanno detto di essere rimansti stupiti dalle sue prestazioni
    2. la juve non lo ha mai seriamente cercato, e sappiamo quanto la juve voglia avere in mano tutti i giovani promettenti provenienti dalle provinciali (le è scappato giusto verratti, ma fecero di tutto per prenderlo)
    3. l'inter queste operazioni in cui strapaga qualcuno le sbaglia tutte.
    da questi tre punti sarei portato a pensare di essere davanti ad un giocatore sopravvalutato che, come Grassi lo scorso anno, ha beneficiato di una serie di partite buone grazie al rendimento della squadra che girava a mille.
    quindi credo che i Percassi abbiano ritenuto il giocatore arrivato già al massimo del rendimento e della valutazione, per cui il momento giusto per venderlo è questo.


  10. Cosa ne penso? Che siamo alle solite. Una gestione lungimirante avrebbe ceduto il più remunerativo (Kessie) a Giugno E BASTA. Da che punto di vista mi giudicate geniali le cessioni di Caldara e Gagliardini non si capisce. Davvero pensate che, per il difensore soprattutto, non ci sarebbe stata la fila come per Kessie l'anno prossimo? Se mi dite di no, significa che non lo pensate forte. Invece io credo che 15 mln siano pochi e sono il sintomo del solito prostrarsi al cospetto dei benefattori zebrato,  che dobbiamo sempre ringraziare a culo aperto. Per Gagliardini è un po' diverso, io non sono sicurissimo che possa diventare un campione ed a quei soldi sarebbe un furto, ma l'operazione in sé non ha  senso. In primis per il diritto e non obbligo di riscatto (non venite a dirmi che si son tutelati privatamente, non siamo più nel '900 e certe cose non contano nulla in tribunale, per dire), poi per il fatto di togliere un ingranaggio perfettamente funzionante dal motore a campionato in corso, con tutte le complicazioni del caso. Insomma io non mi fido dell'Inter, men che meno dei cinesi, mi fido anche pochino di Percassi e penso che se ci torna indietro il contropaccotto gli sta solo che bene. Quasi spero che succeda, così magari invece di ingolosirsi ad ogni piè sospinto, ci pensa due volte prima di smantellare la squadra nel bel mezzo del campionato. Gennaio è ancora lungo, non pensate che sia finita qui


    • unodibergamo -
       11/01/2017 alle 15:19
      Sperare che la società Atalanta lo prenda in quel posto per poter dire "ghe sta be"....potà...ognuno è atalantino a modo proprio


      • Che lo prenda in quel posto Percassi, non l'Atalanta, che di sicuro non fallirebbe per questa mancata entrata, visto le floride entrate. NON PERMETTERTI DI SENTIRTI PIù ATALANTINO DI ALTRI, sta caz di moda mi sta veramente frantumando i cosiddetti, 20 anni di trasferte e devo sentirmi dire certe cose, un pò di contegno per piacere.


    • Solo per dirti che l'Inter ha pagato di più Gagliardini di quando comprò Ibrahimovic dalla Juve...detto tutto...come fai a non venderlo a questo prezzo??? E lui a tenerlo visto che desiderava tanto i bauscia?


    • fiducia a brache.. caisco che Percassi non ti stia simpatico e lo dimostri con i tuoi interventi (legittimi ci mancherebbe) ogni volta che scrivi su di lui, ma bisogna riconoscergli che per gli affari haun certo fiuto visto dove è arrivato. Ci sono un sacco di strumenti per tutelarsi senza necessariamente una scrittura privata, credi che a Percassi stiano più simpatici i soldi o l'inter ? Non credo che si sia fidato sulla parola personalmente prima di dire che ha fatto una c@22@t@ aspetterei di vedere cosa succede a giugno, nel caso Gagliardini non dovesse rivelarsi un buon acquisto dalla prospettiva dei biscioni


  11. primieroneroblu -
     11/01/2017 alle 13:18
    qualche milione di meno ma tenerlo fino a giugno sarebbe stato meglio 
    insomma a gennaio si accettano solo prenotazioni !!!!


  12. sangueneroblu -
     11/01/2017 alle 13:17
    sta bene dove è il problema è cosa se ne farà del denaro la società , e qui qualche dubbio lo ho
     


    • .....e i 37 miglioni di euro spesi per il settore giovanile da che portafoglio sono venuti! son piovuti dal celo?


    • wilkerberghem -
       11/01/2017 alle 13:31
      Esattamente quale denaro?
       
      e quanto?


  13. Penso che sia stato giustissimo cederlo se l'Inter lo riscatterà...Spero ora che venga degnamente sostituito considerando che kessie non ci sarà per 2 mesi...Stiamo a vedere...Anche se mi sarei aspettato subito un sostituto...


  14. Ora mi mettete in croce
    Siamo salvi, e manca il girone di ritorno.....
     non avendo lo stadio, non punterà l europa...e non credo ci provi con la coppa Italia...
     
    Morale massimizzare il più possibile, vendere i giocatori richiesti a cifre alte, e con l aiuto del  nel girone di ritorno inserire altri giovani della primavera, e creare una squadra per il nuovo campionato di settembre.
    Con i soldi comprare e sistemare lo stadio, investire settore giovanile e raddoppiare stipendio al papu e 


  15. unodibergamo -
     11/01/2017 alle 12:27
    Abbiamo ceduto De Roon, sembrava una tragedia, un anno dopo siamo sesti e giochiamo da Dio e questo è merito in primis della società, famiglia Percassi in testa, che ha scelto di mettere gli uomini giusti al posto giusto, a partire dal Mister fino all'ultimo dei giocatori.
    Sembra che la storia non abbia insegnato nulla, io dico : fiducia in chi ci sta facendo vivere una serie di stagioni bellissime, di cui quella in corso fantastica.


    • ..sono d'accordissimo con te.....in piu aggiungo che l,anno del -6 Percassi ci ha salvato !!


    • Io invece dico che noi tifosi (ed in particolare caro UNODIBG voi tifosi organizzati) più che essere "donatori di fiducia" dovremmo rappresentare una sorta di "organo di controllo" rispetto alla società, alla quale non dovremmo mai far mancare una "sana pressione". Perché il troppo "volemosi bene" ha come conseguenza quello di "sdoganare" qualunque operazione societaria, anche quelle per le quali in altri tempi si sarebbe fatta una mezza rivoluzione ... Non è una tragedia la cessione di De Roon, non lo sono quelle di Caldara e di Gagliardini, o quella (in arrivo entro giugno) di Kessié e Conti e di chissà chi altro ... a forza di "non è una tragedia" qui ci vendono pure il magazziniere ... Altro che programmazione e lungimiranza, a me pare che quest'anno alla società stia andando tutto di grande, grandissimo C ... La nostra stagione fin qui esaltante è a mia opinione da ascrivere totalmente ad un Mister davvero enorme nel far crescere tecnicamente, tatticamente, fisicamente e mentalmente diversi giocatori che altrimenti sarebbero stati nella migliore delle ipotesi dei discreti pedatori. Non mi pare un gran segnale quello di un Presidente di una squadra 6° in classifica ed ad un paio di punti dalla zona Champions che dichiara che finire nelle prime 10 rappresenterebbe un risultato straordinario ... o quello di una società che vende uno dei suoi migliori prospetti (sul quale peraltro onestamente nessuno di noi, ma società inclusa, avrebbe scommesso due lire) dopo 4 mesi ad una diretta concorrente (perché la classifica, quest'anno e per ora, questo dice) per incassare nell'immediato la miseria di 2 milioni. Operazione che avrei capito per una società sull'orlo del fallimento, quale noi grazie a Dio non siamo ! Società che prima mi dice che a gennaio non avrebbe cedito nessuno e poi si presenta alla ripartenza dopo la sosta invernale, con 3 partite importantissime da giocare in 8 giorni, col centrocampo dimezzato e senza avere ancora preso alcun sostituto ... ma dico io, se si facesse male Freuler (mi appello a tutti gli Dei dell'Olimpo affinché ciò non avvenga ...) affronteremmo la Lazio (ed avremmo affrontato il Chievo) con Migliaccio-Grassi coppia di centrocampo ? Queste ti sembrano le mosse di una società che voglia con tutte le sue forze approfittare di un'annata inaspettatamente esaltante ? 
      Vediamo quanto reinvestiranno e per quali giocatori, confidando poi sempre in Re Mida , ma non mi pare che le critiche (finché educate) di parte dei tifosi siano ingiustificate ... 


      • unodibergamo -
         11/01/2017 alle 16:56
        ma come? una vita a sentirsi dire che bisogna stare al proprio posto, che i tifosi devono fare i tifosi e basta ed adesso vorresti che qualcuno di quei tifosi facesse da "organo di controllo"...a parte che di organi di controllo per nda à stadio ghe nè semò trop tance...fal te no? Ho solo espresso un mio parere rispondendo alla domanda del topic, non mi interessa stare a battibeccare, chiudo e torno nel silenzio leggendo solo le news e non i commenti...campo libero, bye


        • maracaniggia -
           11/01/2017 alle 17:43
          unodibg, scozia che è uno dei moderati, ha una visione collettivista e anche l' Atalanta non scampa a quella visione.
          Altri, guarda caso con la stessa visione, sono più hard. Il problema non è il Percassi o il presidente di turno.
          Il problema è la proprietà privata. L' Atalanta dovrebbe essere collettivizzata per farli sentire più importanti.............


        • Vabbé dai, capisci le cose quando e come fanno comodo a te ... comunque voglia zero pure io di polemizzare, e non capisco questa enfasi nel comunicare al mondo la tua decisione di "tornare nell'oblio" come se tale tellurica decisione sia causa di qualche utente cattivo ... se ti va scrivi e commenta, se non ti va non farlo, non penso vi sia bisogno di comunicati stampa 


          • unodibergamo -
             11/01/2017 alle 17:24
            Mi dai del furbetto, parli di enfasi, di decisione causata da utenti cattivi, di comunicati stampa....e ta ghèt mia oia de polemizà? 
            Daidebraò che lè npò che sò sol marciapè, pensa erano ancora i tempi di PrideofBerghem 
             


            • Eh, pota, non ci becchiamo proprio, io mai stato sul marciapiede ... 


      • "Operazione che avrei capito per una società sull'orlo del fallimento, quale noi grazie a Dio non siamo!"

        In realtà se non siamo sull'orlo del fallimento, ma anzi siamo in crescita ed espansione progressiva, di certo non lo dobbiamo a Dio. Ma a qualcun altro, che a dispetto dei maicontenti e dei critici seriali, ha una visione chiara, ambiziosa e di lungo periodo per la nostra amata Atalanta.
         



        • unodibergamo -
           11/01/2017 alle 17:05
          Che ci vuoi fare, siamo li perché vanno tutte di gran c..o a questa società di incapaci....ntat la prima a VR me là ensida ed anche be
          ps. stasera segna Migliaccio 


        • Beh, su una cosa da criticone seriale concordo appieno, che la "visione chiara ed ambiziosa" sia sul lungo, anzi LUNGHISSIMO periodo ... 


          • Nel giro di due anni e mezzo il nuovo corso voluto da Percassi ha prodotto:
            - Ingaggio di professionisti top nelle rispettive aree di competenza (Gasperini, Sartori, Costanzi)
            - Record di punti, e indiscutibile miglioramento del gioco.
            - Ringiovanimento della rosa e abbassamento del monte ingaggi, con consolidamento della spina dorsale della squadra (Gomez, Kurtic, Masiello, Dramè) e inserimento di giovani giocatori di proprietà in rosa (Toloi, Freuler, Kessie, Petagna, Paloschi, Cabezas).
            - Valorizzazione del vivaio (Sportiello, Grassi, Caldara, Gagliardini, Conti) e investimenti su giovani di prospettiva (Djimsiti, Radunovic, Asmah, Kresic, Monachello).
            - Consolidamento finanziario e primi investimenti infrastrutturali nello stadio.

            Sarò forse un facilone di bocca buona, ma per ora io mi accontento, perchè credo che queste siano le basi per un futuro roseo per l'Atalanta. 



      • Scozia


      • Concordo su tutta la linea, la lungimiranza non fa parte del DNA del direttivo. 


    • concordo uno di bg
       


    • Fra i meriti, e tra i primi, mettici anche Campedelli


    • Pensa unodibg che a me invece continua a risuonare in testa il discorso del buon Reja di questi tempi lo scorso anno. Quello che gli è costato il posto...


      • unodibergamo -
         11/01/2017 alle 15:23
        Fosse rimasto Reja non avremmo Gasperini e francamente fra i due in termini di emozioni che la squadra suscita quando gioca a fubal non c'è paragone, almeno per me.
        Che poi Reja fosse un buon allenatore al quale essere riconoscenti per averci salvato il primo anno e ben condotto il secondo nonostante le 14 partite senza vittorie (non responsabilità sua o quantomeno non lui il primo responsabile) ci sta...ma Gasperini è di un altro pianeta, a me pare chiaro come la luce del sole ol de de feragost


        • Non guardare il dito che indica la luna caro unodibg, hai capito perfettamente che non sto facendo il confronto tra i due allenatori, su cui tra l'altro concordo con te, ma su ciò che disse Reja all'epoca che a me pare si stia riconfermando. Tutto lì.


    • wigners_friend -
       11/01/2017 alle 12:39
      Il discorso infatti è generale, al di là dei casi singoli. Poi De Roon è stato ceduto in estate, mi è dispiaciuto ma c'era una nuova stagione da riprogrammare, non a campionato in corso e non a una diretta concorrente. Poi attenzione, che se ti va bene una-due-tre volte mica è detto che vada bene sempre: soprattutto se cominci a vendere anche a febbraio, poi rischi di non avere il tempo materiale per preparare i nuovi giovani (e prima o poi ti capita anche la nidiata con qualche talento in meno). E se canni una volta, rischi di brutto eh, non trovi sempre il Cagliari che si suicida, il Parma che fallisce, e Crotone, Carpi Pescara, ecc. Per questo spero che l'interista sia l'unico pezzo pregiato ceduto a gennaio quest'anno, e che le altre offerte saranno o rifiutate o accettate con la condizione inderogabile che fino a giugno i giocatori rimangono qui. Proprio per una questione di continuità tecnica, dei giocatori singoli me ne frega zero.


    • sarà ma se lo tenevamo secondo me nn saremmo 16esimi
      poi giustamente i conti si fanno alla fine ed il campo parla..
      personalmente continuo a ringraziare che sia saltato Maran..
      Free to be


  16. RR, pensa che asino il buon Belotti, lo chiama l'Arsenal (mìa l'Inda) e lui rifiuta? Forse che sia a causa della Brexit e teme il cambio con la sterlina che possa svalutare il suo stipendio?
    Io concordo come quasi sempre con Scozia, vada a quel paese Gagliardini, si accorgerà come toccherà il cielo con un dito con i bauscia appena sbaglia un paio di partite...
    Certo guadagnerà bene, ma allora hanno ancora più ragione quei tifosi allo stadio che quando vedono qualcuno di questi giovanotti con la nostra maglia che giocano con il mestruo e li fischiano. Teatro per teatro che imparino le regole dei loggionisti quando il tenore stecca: si becca i fischi e non solo gli onori e la pecunia.
    Tutti gran professionisti pronti a cambiare pelle in un nano secondo e i tifosi della povera provinciale devono pensare a fare i tifosi ed essere contenti dei soldi del Monopoli.
    Ma che vadano tutti affanculo!


    • ciao Oscar
      Gagliardini non è Belotti, 100 milioni di penale non sono 22...25...28 e cmq l'Arsenal ne aveva offerti 60 (??)...non 22...25...28.
      E dulcis in fundo, mi spiace dirlo, il Torino non è l'atalanta.
      come hai già rimarcato più volte tu in passato, duolendotene, loro hanno hanno una potenza diversa e sono già passati a rastrellare giocatori da noi e appena possono ci riprovano. Hanno logiche societarie ed ambizioni ben diverse dalla ns.   
      Capisco i rischi e le tue considerazioni...ma continuo a pensare che il gaglia abbia fatto bene ad accettare.
      Rischioso ma ...la sfida è da accettare. Soprattutto se ti hanno fatto rassicurazioni tecniche (che il campo dovrà poi confermare)
      Sempre che (allora mi ritiro....) lui non volesse andare subito.....ma la società, visto il malloppo, lo abbia costretto.
      Ma qui partirebbe un altra storia....



      • Possiamo pensare tutto e il contrario di tutto caro RR, sta di fatto che come ben dice Scozia forse anche il ragazzo dopo tre mesi di Atalanta a cui deve sempiterna gratitudine poteva anche avere quel filo di fretta in meno e aspettare giugno. Idem la Società.
        Eppure ha l'esempio ben vicino di Grassi...
        Ma certo qua si evidenzia il milione e mezzo. Ovvio.
        Ebbene proviamo a pensare che se per caso non dovesse girargli bene da subito e finire in panchina magari ti perde pure la Nazionale, si blocca il suo processo di crescita calcistica per poi dover ripartire dall'Empoli o dal Pescara di turno solo a causa del fatto di andare troppo presto nello squadrone e rimanerne abbrustolito.
        Cosa successa per dirne uno ad un Candreva.
        Io ricordo un certo Floccari che rimase un anno in più per riconoscenza verso Bergamo, e lo fece a onor del vero pure Gomez dopo il primo anno orripilante.
        Francamente vedere ora certe affermazioni anche dell'agente di Conti temo si abbia a che fare con dei discreti bimbiminchia...


    • Perdonate, andava sotto il commento di Scozia


  17. TMW, che generalmente non apprezzo più di tanto, sottolinea come "dopo i 90 miliardi di Vieri, i 30.5 milioni di Nesta, i quasi 30 di Romagnoli al Milan e di Balotelli al City" Gagliardini sia - con solo 14 partite di serie A nel curriculum - uno degli italiani più pagati di sempre.

    Come già detto, lo considero un grandissimo affare per la società, e un esborso assurdo per l'Inter (contenti loro...). Il ragazzo, per la sua crescita professionale, avrebbe probabilmente potuto scegliere di meglio. Ma se per lui "si avvera un sogno", va benissimo così!

    Ora sotto col sostituto. Adelante Atalanta. 


  18. wigners_friend -
     11/01/2017 alle 12:06
    "Ma che volete, non siamo il Barcellona". In effetti, non siamo nemmeno il Torino.


    • guarda che la fortuna del Torino é stata quella di vendere Immobile(buon giocatore)e Cerci(bidone assoluto) dopo un anno di grazia...gna lúr ma sömea mià ol Barcellona dopo du an...


    • no dai fai il bravo
      quella frase aveva altri scopi (calcio pika so unica cosa possibile qua"
       
      se vuoi una frase giusta di una persona a mè in modo particolare antipatica
      piu o meno era
       
      "per crescere l atalanta devono crescere anche i tifosi"
      P.MARINO....e questa va in una sola direzione...e qua nn aveva torto....anzi...


      • wigners_friend -
         11/01/2017 alle 12:30
        Hai ragione in parte, ma onestamente il contesto era anche questo: che volete qui più della salvezza non si può fare, chiedete pure il bel gioco? Io sono un gasperiniano della prima ora, chiaro che preferisco il gioco di oggi, ma effettivamente se il bel gioco serve giusto a un exploit ogni tanto perché poi il risultato finale deve essere lo stesso, allora pure col Cola delle grandi partite le abbiamo fatte. E le cavalcate europee col Mondo e poi con Frosio/Giorgi, pensavate che facessimo calcio champagne? Italianissimo catenaccio e contropiede (e giustamente, sennò come te la cavi con Porto, Dinamo Zagabria, Colonia, ecc.)


        • Io invece la penso diversamente, mi spiego meglio, negli ultimi anni, fino ache ci ha allenato Cola, apprezzavo i risultati ma vivevo ogni partita nell'angoscia. Se prendevamo un goal era quasi certo ce avremmo perso, se stavi vincendo schieravi il bus sperando nelle grandi parate del portiere, nello stellone o nella zolla che facesse rimbalzare male la palla all'attaccante. Adesso,  e cito a caso l'ultima partita, sul 3-0 per noi abbiamo preso goal in fuorigioco in contropiede e gli unici pericoli che ci hanno portato sono stati tutti in contropiede.
          Preso il 3-1 ci siamo portati avanti fatto il 4 in scioltezza e poi controllato la gaa creando altre occasioni.
          I risultati sarannoanche gli stessi (ma se abbiamo fatto record del girone di andaa non è così) ma il modo mi riconcilia col calcio.
          Cedo geometrie, azioni pericolose tiri in una partita quante in 5 partite o più della gestione Colantuono. Reja era una via di mezzo e ci ha fatto divertire ma anche nel suo momento migliore partite come quelle di quest'anno non le abbiamo vinte.
           
          Onestamente ed al limite mi accontenterei di perderle tutte pur di vincere quella coi gobbi di ritorno, troppo tempo ce ci prostriamo


        • no ti prego
          mi vien gia la nostalgia
          mista incagnatura se mi storpi il significato....andiamo oltre è il passato
          meglio farci una bevuta...e domani è giovedi


          • wigners_friend -
             11/01/2017 alle 12:48
            Figurati, non volevo farti venire il magone...
            Per me adesso conta solo stasera (e da domani domenica), fottesega dei calciatori. La mia è un'incazzatura sul sistema generale e perché evidentementa ancora non siamo in grado di pianificare una stagione (ripeto:una stagione, mai contestato il fatto che dobbiamo cedere), e la speranza che presto o tardi riusciamo a diventare almeno come il Torino, cioè impermeabili al mercato invernale, che trovo una delle peggiori piaghe del calcio moderno.


  19. ROMAGNANEROBLU -
     11/01/2017 alle 11:58
    Per me tifoso normale preferisco al limite 20 milioni reinvestiti in giocatori che trenta spariti nei meandri della contabilità Detto ciò x Gagliardini la vendita ci può stare benissimo Avrei invece anch'io tenuto De Roon per lo spessore umano Detto ciò speriamo che qualcuno non faccia una proposta irrinunciabile al Mister 


  20. wigners_friend -
     11/01/2017 alle 11:49
    Non è solo questione di affezionarsi a qualcuno, men che meno che a dei taccagni crostoni come i calciatori. Su questa storia precisa, mi sono fatto un'idea (che assolve in pieno Percassi, che inizialmente avevo criticato anche se moderatamente). Il ragonamento è semplice: non siamo a giugno, con una nuova stagione tutta da inventare, ma a gennaio, a campionato e coppa (almeno fino a stasera) in ballo e vendere adesso ti manda a pallino la stagione (soprattutto se vendi a dirette concorrenti). Per carità, finché il mercato di gennaio esiste bisogna farci i conti (ci abbiamo anche fatto buoni acquisti tipo Pinilla, anche se non è un giovane strappato alla sua "alma mater"), i soldi non sono i nostri, in socetà non sono masochisti, eccetera. Tutto vero, tutto giusto, ma l'Atalanta esiste per competere in serie A e Coppa Italia (e, eventualmente, qualcos'altro...) o solo per fare soldi con i giovani? In questo secondo caso, non c'è bisogno della squadra in serie A, hai le giovanili, una squadra in Lega Pro pro-forma, e i giovani bravi li dài in prestito a compagini di A e poi li rivendi. Finché giochiamo in serie A, però, vorrei che facessimo il massimo per fare il meglio possibile, anche per una questione di sportività, visto che parlare di ambizioni qua è una bestemmia... Se penso agli insulti che si beccò il Cola, anche da me, per quella famosa frase, arrossisco: per quel che vale gli chiedo umilmente scusa. Aveva ragione lui.


    • a quale frase del Cola ti riferisci ?


    • wigners_friend -
       11/01/2017 alle 11:53
      Chiarisco: credo che alla fine Percassi sia stato costretto a vendere a questi termini (non certo irrinunciabili), l'Inter si è comportata in modo cinico. D'altra parte le regole sono queste, non eravamo neanche preparati come ha potuto fare Cairo con Belotti perché nessuno si aspettava l'exploit. Il mio discorso sopra è generale, al di là di quest'anno. Per il futuro bisognerà risolvere il nodo delle offerte di gennaio.


    • quale frase?


      • wigners_friend -
         11/01/2017 alle 12:06
        (vedi su, come al solito, ho sbagliato a cliccare...)


  21. Per tutti quelli che dicono "abbiamo già venduto Caldara" siamo sicuri che la juve abbia pagato il calciatore già adesso.... e non sia pagamento a giugno 2018? o comunque con rate fino a giugno 2018? 


    • wilkerberghem -
       11/01/2017 alle 13:30
      cosi anche Gagliardini....


  22. primieroneroblu -
     11/01/2017 alle 11:28
    premetto che i soldi in ballo sono tanti 
    ma.....
    Avevamo già venduto Caldara ...
    le finanze dovrebbero essere a posto ....
    Non abbiamo in mano alternative immediate ...
    Kessie andrà via sicuramente .... 
    il Papu credo pure lui emigrerà ....
    la formula con diritto e non obbligo di riscatto non mi entusiasma 
     
    Detto ciò..
    io sono dispiaciuto che non avendo urgenza di soldi continuiamo a ragionare da formichine, salvezza e bilancia in attivo con tasse da pagare, anziché per una volta, dopo anni, ambire a qualcosa di più ...
    a rischiare di centrare una qualificazione storica in europa...
    se dopo Caldara non avessimo ceduto nessuno e nel ritorno facessimo schifo ... che valutazione avrebbe a giugno gagliardini .. e kessie ? e il papu ? petagna ? gli altri ? 
     
    sicuramente varrebbero tutti più di quanto li abbiamo pagati... magari meno di ora, molto meno ok .... sempre plusvalenze però'.....
    almeno cederlo con formula tipo caldara .... lasciandoci sognare fino a giugno ... perché è vero che i giocatori passano ma la squadra resta ma io vorrei anche affezionarmi ai giocatori .... non vederli passare x 6 mesi sopratutto se giovani forti e di bergamo
    capitolo stadio ... lo paga il presidente o lo paga  l atalanta ? credo debba esserci un investimento della proprietà non solo risorse dal calciomercato 
     
    morale : 
     
     non sono d accordo con la cessione ... anzi sarò stupidi ma con i soldi di caldara avrei ricomprato grassi ... sapendo che kessie se ne andrà ...


    • scusa ...xche ricomprare grassi?
      sai che stipendio prende?
      con quelli paghi 2 sviser


      • primieroneroblu -
         11/01/2017 alle 11:56
        800.000 all'anno ....
        se vuoi fare una squadra più forte devi spendere di più .... cmbq meno di paloschi pinilla .... capirei il milione e mezzo di gagliardini ma 800 mi pare siano come quelli che prendeva il cigarini ....


        • io concordo...se vuoi provare a tenerli....devi pagarli
          qua nn ci piove
          ma 800000 io li do allo sviser


  23. Impossibile non venderlo a quel prezzo, di insostituibile solo Papu. Auguri al ragazzo


  24. penso un po di cose:
    che sia l ultimo anno di questo genere
    che i giocatori vanno pagati per meriti e nn per riconoscenza
    che se vuoi tenere un giocatore un paio di anni....VANNO PAGATI
    ho letto intervista del procuratore CONTI....dio che schefe
    pero io dico:
    cominciamo a responsablizzare i giocatori che siano figli di zingonia che si chiamino abel sukamincie
    perche se pensate che un procuratore nn parli per un giocatore....nn ci siamo
    il procuratore fa il cesso?....tu finisci in tribuna.(punto) e basta
     
    il dubbio sul prendere i soldi a giugno?...lecito ma lui nn è fesso
     
    torna?...ok stipendio riparte da 150.000...e sota coi ferre riparte da zero
    e se sei a viole o rompi il caxxo....tribuna...credete nn ne sia capace?
     


  25. I procuratori sono autentici parassiti della società !


    • Intendevo rispondere ad un post qui sotto.
       
      Comunque vista la cifra giusto vendere Gagliardini ma con la "certezza" dell'incasso d parte di ng !


  26. Cosa ne penso ?
    Penso che mai come quest'anno la gallina dalle uova d'oro di Zingonia abbia covato magistralmente.
    Penso che in un modo o nell'altro il nostro Percassi riuscira' a "girare" le plusvalenze dirottandole per il rifacimento dello stadio. 
    Penso che la nostra dimensione attuale non sia in grado di  trattenere ragazzi che ambiscono a lidi piu' blasonati ( e remuneranti ).
    Penso che se avessi investito ad agosto su un titolo azionario che valeva 100 e che sei mesi dopo quota venti volte di piu' , realizzerei al volo. ( Anzi, l'avrei venduto anche prima, potendo ahahahah).
    Penso che e' solo il tifoso che porta la maglia per tutta la vita per cui, appassionarsi a tizio o caio , nell'attuale arido mondo del pallone, porti solo delusioni.    
     


    • wigners_friend -
       11/01/2017 alle 11:47
      Non è solo questione di affezionarsi a qualcuno, men che meno che a dei taccagni crostoni come i calciatori. Su questa storia precisa, mi sono fatto un'idea (che assolve in pieno Percassi, che inizialmente avevo criticato anche se moderatamente). Il ragonamento è semplice: non siamo a giugno, con una nuova stagione tutta da inventare, ma a gennaio, a campionato e coppa (almeno fino a stasera) in ballo e vendere adesso ti manda a pallino la stagione (soprattutto se vendi a dirette concorrenti). Per carità, finché il mercato di gennaio esiste bisogna farci i conti (ci abbiamo anche fatto buoni acquisti tipo Pinilla, anche se non è un giovane strappato alla sua "alma mater"), i soldi non sono i nostri, in socetà non sono masochisti, eccetera. Tutto vero, tutto giusto, ma l'Atalanta esiste per competere in serie A e Coppa Italia (e, eventualmente, qualcos'altro...) o solo per fare soldi con i giovani? In questo secondo caso, non c'è bisogno della squadra in serie A, hai le giovanili, una squadra in Lega Pro pro-forma, e i giovani bravi li dài in prestito a compagini di A e poi li rivendi. Finché giochiamo in serie A, però, vorrei che facessimo il massimo per fare il meglio possibile, anche per una questione di sportività, visto che parlare di ambizioni qua è una bestemmia... Se penso agli insulti che si beccò il Cola, anche da me, per quella famosa frase, arrossisco: per quel che vale gli chiedo umilmente scusa. Aveva ragione lui.


      • wigners_friend -
         11/01/2017 alle 11:48
        Ops, volevo scrivere questo commento in generale (anche se è pure una risposta a questo). Lo ripeto in alto, scusate per il doppione.


  27. Penso che sia stato giusto venderlo adesso a queste cifre...purtroppo il mercato di gennaio è diventato più importante di quello estivo che dura più a lungo e dove di soldi (forse) ne girano meno.
    Non entro nel merito delle modalità, ma la Corea di cui si parla dal mio punto di vista è francamente assurda per un ragazzo che ha certamente ben fatto in questa parte di stagione ma non dimentichiamoci che ha fatto tanta panchina in serie B...spero per lui che le cose in futuro vadano bene.
    Massima fiducia alla società che sa dove vuole arrivare.
     


  28. Dovevamo resistere e trattenerlo è' vero che l 'offerta  era  irrinunciabile ma annate come questa è difficile che si ripetano .
    Piuttosto qualcuno ha letto l'intervista del procuratore di conti sulla gazza online 


    • ... ed è di oggi anche quella di Beppe Riso, agente di Gagliardini, Caldara e Petagna, con riferimento ad un interesse per quest'ultimo da parte della Rubentus ... 


      • Mano c'è modo di fali tacere ? La società dovrebbe prendere dei provvedimenti, magari minacciando di multare  i loro assistiti.


  29. Chiedo a chi ne sa più di me:
    - la perdita della società ogni anno senza plusvalenze sarebbe di 12 mln di euro.
    - Plusvalenza di Caldara 2017: 20 mln di euro. quindi con questo incasso siamo già in utile.
    - Morale, su ogni altra cessione si pagano le tasse. Se Gagliardini viene riscattato (come pare ovvio) a giugno per 20 mln l'Atalanta dovrà versarne al fisco  circa il 30%, cioè ben 6 mln di euro. A questo punto forse (magari è già stato fatto) potrebbe essere proposto a giugno un ulteriore prestito oneroso con obbligo di riscatto da esercitarsi però nel 2018 (anno in cui ci dovrebbe essere di nuovo la perdita di 12 mln di euro che ridurrebbe il carico fiscale).
    -  Ogni altra cessione nel 2017 (tipo Kessie, Conti, Papu...) che porta plusvalenze comporterebbe il pagamento di imposte. Mi chiedo: è giusto vendere altri giocatori quest anno per ingrassare le casse del fisco? Piuttosto aumento l'ingaggio a questi giocatori e li tengo qui.


    • non mi intendo di tasse e riportoperciò per sommi capi. l'Atalanta fa parte di un gruppo e quindi si possono in qualce modo misciare utili e perdite, ergo i benefici e plusvalenze li puoi portare a riduzione di altre società. Inoltre, ma anche qui potrei sbagliarmi, non è che ti danno tutti i soldi subito, vengono spalmati in più anni ecco perciò che l'utile vero si abbassa ancora.
      Infine i 12mln sono il fabbisogno annuo standard, se ci metti dentro acquisto e ristrutturazione stadio magari puoi abbassare ancora.
      Non ultimo certi prezzi non è detto che debbano resitere ancora a lungo, i cinesi hanno avuto un avviso dal governo per i contratti faraonici ed insensati che stanno metendo in piedi per cui meglio monetizzare e magari pagare 6 mln di tasse su che doverne pagare solo la metà percè la quotazione si è dimezzata causa riduzione costi calciatori


  30. Impossibile dare giudizi adesso, la questione avrà oppure non avrà una sua logica solo alla scadenza di giugno
    Solo allora si capirà chi ha fatto l'affare..
    Ora come ora, potremmo anche aver preso una Bidonata storica e, trattandosi di Cinesi, non ci sarebbe da sorprendersi ..
    Per dirla tutta, in tal caso non ne sarei nemmeno molto dispiaciuto : mi sto rassegnando al fatto che l'unico modo per far cambiare la "testa" al che .."dà fuori di matto" appena gli prospettano qualche offerta , specialmente a gennaio.. sia quello di fargli toccare con mano certe ..salutari.. fregature


  31. A queste cifre è difficile rinunciare sia per percassi che per lui ....certo finire la stagione qui gli avrebbe fatto solo che bene, e se fosse stato percassi a digli prendi sto treno perché sennò non passa più ?!?!?


  32. Quoto DRAZEN. Di qualunque giocatore quando lascia la Dea non mi interessa più nulla, che faccia bene o male, che stia bene o si rompa il crociato non mi importa. Ma davvero il mio compaesano Gagliardini mi ha deluso: se il Mister non avesse, con una mossa da vero "pazzo rivoluzionario" (facile parlare ora col senno di poi), puntato su questo giovanotto che fin lì non aveva dimostrato granché, in questo mercato di gennaio probabilmente sarebbe tornato in prestito ad una Salernitana o ad una Pro Vercelli dove non è detto che avrebbe poi giocato ... e, al netto dei soliti discorsi del "professionismo" e dei "treni che passano", non si può passare dal dichiararsi orgogliosamente bergamasco ed atalantino e proporre hashtag come #devisempresolovincere #cuorenerazzurro e cacate del genere e poi postare lo stemma del biscione qando nemmeno ancora il tuo passaggio è stato ufficializzato ... Comunque non mi aspetto niente dai calciatori e dagli uomini di quest'epoca più in generale, quindi persevero nel mio supporto totale alla maglia e nella mia indifferenza verso i giocatori, che applaudo per il rendimento in campo e nulla più. Inda zum Teufel ... Gaglia zum Teufel ...


    • Apprezzo molto il "zum Teufel", io avrei detto di peggio. I calciatori (tranne pochissime eccezioni, tipo Totti) sono tutti delle grandi prostitute mercenarie.


    • Bravo Scozia, mi hai letto nel pensiero! Adesso non leggerò piu alcuna dichiarazione dei calciatori, che sia Ronaldo o un Teletubbies tutti uguali sono.


    • Non capisco.
      Di lavoro giochi a calcio e ti chiama l'inter offrendoti molti soldi.
      Cosa dovresti fare? (a parte evitare per qualche giorno di postare il biscione nerazzurro sui tuoi social....)



    • BRAO SCOZIA!!!
       


    • Zum Teufel se andava dagli altri Milanesi/Cinesi
      da questi Zum Biscionen
       
      vedo similitudini con Orlandini,anche lui forte in Under 21 e strappato contratto Milionario all' Inter si è poi pian piano perso
       
      Ciao


  33. Tra 6 mesi ci saremo dimenticati di lui come fatto con DeRoon...
    Morto un Papa se ne fa un altro (..e con 25 mil un bel Papa!).


    • DE ROON manca da morire
      era il pilastro su cui costruire 10 anni di Storia della Dea..
      a luglio è stato commesso un delitto , si è ucciso il ns. tifo


      • fyga priz ...sempre botte d'euforia anche te
        dom, UCCISO COSA CAZZO?
        fai il bravo



        • cambierari idea pure tu , appena si saranno messi d'accordo per il Prestito anche del Petagna sta già montando l'onda


      • Manca DeRoon quanto Cigarini...
         


        • diversi come il giorno e la notte, De Roon è unico


      • Concordo!!!


        • per lo STAFF
          per migliorare il già FENOMENALE sito
          se possibile, questa è una delle cose da migliorare
           
          il concordo, di DEV76 credo che sia riferito a Prytz, o no?
          mentre così  sembra che concordi con Bianchezi, che dice il contrario
          questo meccanismo della risposta a un messaggio andrebbe messo  in ordine cronologico,
          Grazie(scusate la rottura di @@,ma credo sia migliorativo)
          Ciao

           


      • Deadeberghem -
         11/01/2017 alle 10:07
        ma bif de meno ala matina


  34. Penso che, superate le visite ed apposta la firma sul contratto da parte del Gaglia, la società DEVE annunciare il suo sostituto........
    ma visti gli andazzi degli ultimi mercati non brilleremo X celerità...... anzi
     


  35. Gli unici miei dubbi riguardano la carriera del giocatore. Si parla di miglioramento dal punto di vista professionale....siamo sicuri che quello sia l'ambiente giusto? Comunque xaxxi sò.....giusto venderlo a quelle cifre. Sarebbe molto più grave perdere il Papu, Petagna e peggio del peggio il mister. Gli altri, bene o male anche se a malincuore, come il Gagliardini del resto, si possono sostituire, specie con il Vate in panchina.


  36. piccolo OT, Mauri ex capitano della lazio in arrivo a BS, non commento la notizia xchè si commenta da sé


  37. Avrei preferito che avessero già preso il sostituto. 


    • devono pure in qualche modo sperare di salire in serie a 


  38. Da un punto di vista umano e tecnico credo sia una grandissima perdita per quanto questo ragazzo è cresciuto in questi anni e mesi trovando una sua definitiva collocazione in un progetto tattico ben definito. fosse finito alla Juve ( per quanto non li sopporti ) ma ci sarebbe stata davvero la definitiva consacrazione così rischia molto ma sarei felice per lui di essere totalmente smentito perchè ad un "figlio" di Zingonia per di più bergamasco non possiamo che augurare il meglio e soprattutto essere fieri ed orgogliosi per quello che saprà dare per se e per quello che rappresenta l'essere bergamasco ed atalantino vero.
    da un punto di vista economico , premessa banale e scontata che nessuno di noi ci guadagna un soldo bucato , senza entrare nel merito dico solo che spesso le operazioni sono più importanti per le cifre o le cose non dette sulla carta o meglio  di quello che si legge o sta scritto nei contratti ufficialmente depositati...e qui mi fermo ...
    Non mi capacito di come una società fortemente indebitata col mondo intero si possa permettere di fare queste operazioni...in un mondo normale inter così come 3\4 delle società di calcio se trattate come aziende dovrebbero portare i libri in tribunale...ma si sa i magheggi e gli amici di palazzo ti aiutano sempre ...
     
    in bocca al lupo Gaglia , male che vada la strada per casa è breve


  39. Sono tanti cmq sperando che poi arrivino veramente e non siano soldi del monopoli 


  40. nessuno è invendibile
    visto il proliferare di loghi interisti ,complimenti,messaggi,è molto probabile che il giocatore sia voluto andare subito lui
    per me andavano  bene anche solo 15, ma averli sul conto oggi,invece
    non credo lo riscattino
    quindi alla fine si prendono 2 milioni e perdiamo un giocatore che a noi serviva e a loro invece dopo 2 partite cominceranno i fischi di san siro e le trasmissioni su telelombardia,
    e a luglio lo vediamo a Rovetta,con lInter in Europa al posto nostro grazie magari a Gagliardini
     
    in sintesi i giocatori vanno e vengono, il prezzo è più che buono,
    ma la formula  con cui lo prendono lascia dei dubbi- a meno di scritture private tra le parti per cui il diritto diventa tacitamente obbligo,
    oppure(cattiveria)apertura del negozio suning nella nuova ala di Oriocenter,
    oppure(altra cattiveria)costruzione di centro commerciale a Nanchino commissionato alla ditta Percassi
     
    augurandogli di sbagliarmi,
    per me si brucia,troppo presto e nell' ambiente più triste e difficile d'Italia,
    però avrà il suo stipendio decuplicato con cui consolarsi
     
    domanda,se lo rispediscono indietro lo stipendio decuplicato ,chi lo paga?
    in bocca al lupo ,ma da stasera per me non esite più, Gagliardini chi?


    • lo stipendio decuplicato è fra Inter e Gagliardini, se ritorna qua riprende il suo vecchio contratto.
      In parole povere per 6 mesi prenderà 750.000€ netti.
      A giugno, se riscattato continuerà col contratto firmato quindi 1,5mln€ netti all'anno. Se non riscattato torna in essere il veccio contratto con l'Atlanata (di cui non so le cifre ma ce avevo sentito essere intornoa 150.000€ annui).
       
      La storia del Tone insegna che non è un tonto per cui la formula di vendita è ben garantita, o dalle cattiverie che dici tu o da qualche altro arzigogolo (ieri scherzando avevo scritto assegni postdatati o cambiali ma sicuramente esistono altre formule tipo fidejussioni).
      In caso di ritorno, nel caso delle "cattiverie" chi ci smena sono il giocatore che si è bruciato a Milano (altrimenti se esplode ancor di più lo terranno) e la società atalanta, nel secondo il giocatore resta la ed allora sarà l'ennesima spesa folle dei biscioni 


  41. DUBBIOSO, sulla formula..mi spiego:
    se fosse tato venduto definitivamente, OK ..ci stà, soldi a tutti, contenti tutti, ecc..
    se a giugno nn viene riscattato.. a pensar male si fà peccato.
     
    Free to be


  42. Sono dell'idea che a fine anno nn lo riscatteranno per un motivo o per un altro... per esempio dovesse rompersi e allora vi vorrei tutti qui a vedere cosa dite... un conto è obbligo e allora sarebbe stata davvero una grande operazione un conto è diritto di riscatto...se si dovesse rompere nn immagino neanche cosa potrebbe succedere


  43. Grandissima operazione dell'Atalanta. Tanto affetto ed i miei migliori auguri a Gagliardini, ma secondo me in questo momento non vale più di 10 milioni. Non so cosa ne pensiate ma io preferisco Grassi, se Gagliardini si cede a 22 allora Grassi ora come ora può valere tranquillamente 25. Il problema adesso è come utilizzare questi soldi per migliorare la rosa, il mio giudizio sulla dirigenza lo darò solo a fine mercato analizzando le operazioni fatte. Servono due innesti importanti per un vice-Gomez e un centrocampista.


  44. Quoto in toto Farabundo ed aggiungo, che siano 20 22 o 25 ricordiamo che De roon se ne è andato per 14 ee lo abbiamo considerato, a malicuore, una vendita molto ben pagata. Appena la "droga cinese" smetterà di circolare, le quotazioni dei calciatori ricominceranno ad avere un senso più logico.
    Meno di 15 partite in A dopo qualche anno da comprimario in B rimbalzando fra varie squadre sono l'estremo opposto, probabilmente il vero Gagliardini è una via di mezzo, facendo una analisi serena:
    1 Ha sicuramente dei buoni fondamentali ed è uno di quelli ce megliosi sono adattati al verbo di Gasp
    2 Anche lui è rimasto fuori alcune partite per scelta tecnica, ergo non è uno degli irrinunciabili, è la politica di Gasp per far crescere i ragazzi giochi ma ogni tanto fai ance panca così non ti monti la testa
    3 La sua storia dice che non segna con continuità e fra i centrocampisti questa "mancanza" limita il valore del giocatore, 20 milioni a mente serena a fine campionato sarebbero stati comunque tanti (vedi De roon) prenderne di più adesso, considerando che per vari motivi (i soliti che non sto ad elencare) è altamente improbabile che il 6 posto ce lo terremo fino alla fine, il valore dei giocatori non aumenterà ancora ma al meglio resterà sui valori attuali a meno di veri crcak
    Insomma meglio un uovo (di struzzo) oggi o una gallina domani, con le volpi in giro sono propenso a credere ce l'affare lo abbiano fatto Roberto ce si è decuplicato lo stipendio e Percassi che alla fine del giro avrà incassato una plusvalenza ce gli consentirà di far avanti due anni la squadra.


    • Il suo valore di mercato è dato anche dal fatto che è ITALIANO, per regolamento ogni squadra deve avere un certo numero di giocatori ITALIANI e visti i tempi sono sempre più merce rara.


    • maracaniggia -
       11/01/2017 alle 9:10
      Ottima deduzione!!!
      Mio nonno diceva l' acqua bisogna prenderla quando corre.
      Fa bene il  a prendere "droga cinese" intanto che circola...........


  45. Penso che tra 20 e 30 milioni ci sia una bella differenza.
    Penso che per 22 milioni sia stato un errore non riuscire a trattenerlo almeno fino a giugno. La paura era che a giugno non lo volesse più nessuno?
    Capisco che 22 milioni sono comunque un bel malloppo, ma non capisco questo continuo "accontentarsi" di vendere i nostri giovani dopo mezza stagione di serie A senza riuscire a tirare davvero sul prezzo.
    Avere un bilancio sano è importante, sono il primo a dirlo, ma io sono e resterò sempre un tifoso, non un contabile. I soldi non mi entusiasmano, mi entusiasmano i giocatori e la squadra.


  46. Per i vicentini questo era ed è un bidone ! Dei 25 milioni 20 son da dare al mister per un contratto a vita ! 


  47. POTA!


  48. come dice il saggio:
    tutto é bene quel che finisce bene
    - l'atalanta incassa 22 zucche x un ex " chi el pò"
    - l'ex "chi el pò" dopo 10 partite si vede moltiplicare di 10 volte lo stipendio
    - altri "chi el pò" arriveranno e magari i 22 dell'ex "chi el pò" sembreranno una piccola mancia a confronto
    - stasera la squadra giocherà comunque anche senza di lui
    - non vedo drammi, solo cose positive x tutti
    - adesso attendiamo con ansia la canonica letterina di commiato gonfia fazzoletti
     
    AVANTI GIAMPIERO 

     


    • wilkerberghem -
       11/01/2017 alle 10:02
      pota....quotone come spesso mi capita.....


  49. Fa il calciatore di professione e dopo tanta gavetta gli si prospetta un'opportunità di migliorare la tua carriera sia dal punto di vista professionale che economico.
    I treni non passano sempre due volte nella vita.
    Ha fatto bene (come lo fece Grassi l'hanno scorso). Poi a tempo debito lui, il Gaglia, valuterà l'avventura.
     
    Se ci sono fondamentali giusti, la sua carriera non finirà sicuramente anche se questa avventura non dovesse fiorire.
    Diversamente avrà sicuramente dato un buon colpo al suo futuro economico....lasciando per strada successi sportivi.
    Ma non accettare questo trasferimento, per lui, sarebbe stata una follia sotto tutti i ipunti di vista



    • orrore....
      l'anno scorso....


  50. vede stamattina che il ragazzo ha pubblicato sul suo sito Instagram il logo dell 'Inter mi ha fatto vomitare.
    sentire le dichiarazioni del suo pagliaccio Riso (l ex cameriere di Giannino ed evidente prestanome di Galliani) pure.
    Per soli questi due motivi Gagliardini vaff****** !!


  51. Visto anche il fatto che a giugno potremmo perdere più du una pedina... Kessie? Conti? Gomez? Petagna?... Credo giusta questa cessione a patto che venga subito rimpiazzato con un giocatore di proprietà,non Grassi, in modo da far diventare questo nuovo innesto un punto fermo della prossima stagione.
    E poi se non sono proprio 30 ma "solo22-23"...sempre tanti!
     
    Forza atalanta!!!
     


  52. Mi dispiace perdere un ragazzo che ho calcisticamente amato, è stata breve ma intenso. Però mi interessa il campo e auspico che l'Atalanta continui la sua marcia trionfale.
     
    Riguardo all'affare, per me ha ha fatto bene sia la società Atalanta che lui a farlo.


    • Sono in sintonia. L'Udinese per anni ha giostrato ad altissimi livelli (pure qualifica Champion's) sfruttando la sua politica di talent scouting internazionale e rivendendo i pezzi più pregiati e lanciando talenti in continuazione. La nostra ambizione è fare qualcosa del genere con talenti a km zero e ritagliarci ogni tanto la nostra fetta di gloria. Più di così non si può fare quindi.... Addio Gagliardini e sotto un altro con buona pace di tutti, inutile fare tanti discorsi.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.