12-05-2018 16:03 / 1 c.

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono

Sfida che ormai è un classico di fine campionato, Atalanta e Chievo sono spesso sinonimo di ultime gare prima del rompete le righe e di solito vedono le due squadre non aver più nulla da chiedere al campionato.

Atalanta sopra le aspettative di inizio stagione e Chievo ormai salvo in un caldo pomeriggio si affrontano a viso aperto e senza particolari patemi.

Buona la cornice di pubblico giunto a salutare l'ultima delle nerazzurre e in parte anche l'estremo difensore ospite l'ex Alessia Gritti che ha lasciato ottimi ricordi in provincia.

L'inizio è di marca tutta nerazzurra e le ragazze di mister Garavaglia impegnano frequentemente la difesa avversaria ma dopo una serie di tentativi infruttuosi, si materializza la legge del "gol sbagliato, gol subito" ed il Chievo Valpolicella si porta avanti grazie al primo tiro, scoccato da Mascanzoni che si infila nel sette. L'Atalanta non ci sta e si proietta in avanti senza rischiare il contropiede avversario grazie ad un'attenta difesa. Dopo un paio di tentativi di Pirone è Mendes che raddrizza la partita sfruttando un perfetto assist della compagna di reparto. Primo tempo termina 1-1, dopo altre scaramucce non particolarmente rilevanti.

Ad inizio del secondo tempo, l'arbitro decreta un rigore per l'Atalanta, Alborghetti si fa incredibilmente ipnotizzare da Gritti e non riesce ad insaccare nemmeno sulla ribattuta. Occasione sciupata. La partita resta comunque vivace con cambi di campo frequenti grazie anche agli ingressi di forze fresche nelle due squadre. Le venete ci provano in contropiede due contro uno ma Rizzon ribatte e sul capovolgimento di fronte Mendes è pescata in fuorigioco. Occasionissima poi per le ospiti che prima colpiscono la traversa, sulla palla ci riprova l'attaccante ma para Thalmann e sulla nuova ribattuta salva Piacezzi. L'Atlanata si riporta avanti appare più determinata vuole salutare il proprio pubblico coi tre punti e dopo un tiro di Alborghetti parato da Gritti, si porta in vantaggio con Pirone che mette alle spalle dell'estremo difensore veronese, un perfetto cross di Monterubbiano. Le due Valerie della squadra nerazzurra si scambiano i favori ed è la volta di Pirone a servire per Monterubbiano che dopo una finta insacca il 3-1, Micidiale  uno due che pone la gara in discesa per l'Atalanta che sfrutta gli spazi lasciati dal Chievo che tenta di accorciare le distanze. la squadra avversaria tenta con Coppola ma Thalmann para di piede. Segue un tentativo di Monterubbiano fuori di poco. Il Chievo non demorde e accorcia le distanze con Fuselli che trafigge Thalmann. L'Atlanta rischia nel finale con una serie di errori dettati forse dalla stanchezza. Ultimo sussulto con Thalmann che vola e salva l'ultima occasione prima del triplice fischio.

Finisce in gloria un ottimo campionato impreziosito dalla vittoria contro il Brescia.

Forza Atalanta

 

 

 



di Cuginus







Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.