12-05-2018 14:15 / 0 c.

Gyabuaa (Atalanta) e Vergani

 

Israele-Italia 0-2

Marcatori:
Gyabuaa 48’, Vergani 55’ 
Israele (4-2-3-1). Keouf, Biton, Lugassy(C), Laufer, Mordechay; Niddam, Gadir; Davida (Ovadia 67’), Meir (Shahar 58’), Abada; Ram (Jauabra 41’). All.  Brumer. A disp. Baranes. Hakim, Tesker, Drori, Einbrom, Assayag.
Italia (4-3-1-2)Russo, Barazzetta, Armini, Gozzi Iweru, Brogni (ATALANTA); Ricci, Gyabuaa (ATALANTA), Leone,  Cortinovis (ATALANTA) (Greco 41’); Vergani (Semeraro 79’), Riccardi (C) (Colombo 70’). All. Nunziata. A disp. Gelmi (ATALANTA), Brancolini, Vaghi, Ponsi, Mattioli. Rovella,.
Arbitro: Pejin (CRO); Assistenti: Snarskis (LTU) e Højgaard (FRO)
Ammonito: Vergani
Note: tempi da 40’

L’Italia supera Israele con Gyabuaa e Vergani. Gli Azzurrini ai quarti contro la Svezia

L’Italia è ai quarti di finale dei Campionati Europei e conquista la vetta del gruppo A scavalcando l'Inghilterra. Supera Israele con i gol di Gyabuaa e Vergani realizzati nella ripresa dopo una prima frazione di gioco conclusa a reti bianche. Domenica, per uno strano gioco del destino, sarà la Svezia l’ostacolo da superare per continuare a sognare.
 
Nunziata all’inizio è costretto a rinunciare a Greco - che poi subentrerà all’inizio della ripresa - non completamente ristabilito dalla forte contusione al piede sinistro rimediata contro l’Inghilterra, lo sostituisce con Ricci; l’atalantino Alessandro Cortinovis prende il posto di Fagioli, fuori per somma di ammonizioni e, per la prima volta in questo Europeo, scende in campo dal primo minuto di gioco. Dal canto suo, il tecnico israeliano Brumer rivoluziona l’assetto della propria squadra, evidentemente stremata dopo l’incontro perso pesantemente con la Svizzera e manda in campo molti rincalzi.
 
Un primo tempo senza particolari emozioni, l’Italia viene ingabbiata dal gioco israeliano e non riesce ad intessere le proprie trame di gioco che sulla tre quarti esauriscono la spinta necessaria per realizzare il gol di vantaggio: Riccardi, marcato stretto, non riesce ad esprimersi e Vergani riceve poche palle giocabili. La prima frazione termina a reti bianche e con la suspense creata dal vantaggio della Svizzera realizzato all’ultimo secondo di gioco, risultato che l’avrebbe qualificata ai quarti mettendo fuori l’Italia dalla competizione.

Nunziata negli spogliatoi suona la carica ai suoi e apre la ripresa con la sostituzione di Cortinovis per Greco. La musica cambia e il vantaggio Azzurro arriva al 48’: Vergani riceve il pallone dentro l’area israeliana e appoggia su Gyabuaa che, con un destro ben assestato, centra il bersaglio. Il raddoppio arriva poco dopo, al 55’: Riccardi mette il pallone al centro dell’area e lo svarione del portiere israeliano, che non trattiene la palla, favorisce Vergani, che indisturbato accompagna la palla in porta. La partita termina qui tra il tripudio degli Azzurrini, che con la realizzazione della seconda rete si regalano il primo posto del girone.
 
“Un primo tempo non proprio bello – il commento di  Carmine Nunziata – ma una seconda frazione giocata con lo spirito giusto. Il primo posto nel girone è un risultato di grande soddisfazione e questo è un momento che dobbiamo assaporare fino in fondo. Da domani si ricomincia e la nostra testa deve andare al prossimo obiettivo, che è quello delle semifinali che potremo raggiungere solo battendo la Svezia”.
 
Il freddo del nord gela Portogallo e Slovenia, sorprendentemente scalzate da Norvegia e Svezia che strappano alle più titolate l’accesso ai quarti classificandosi rispettivamente prima e seconda nel gruppo B. E, per ironia della sorte, sarà proprio con gli svedesi che domenica l’Italia dovrà lottare per volare alle semifinali di questo Campionato Europeo.
 
Fonte www.FIGC.it 


di Cuginus




Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.