17-02-2017 14:20 / 12 c.

Zingonia, conferenza stampa ante Atalanta - Crotone di Mister Gasperini.

Ripresa audio diretta di Marcodalmen, trascrizione di Calep

Ecco cosa ha detto

Ho qui con me il mio preparatore atletico Borrelli, che ho conosciuto e con il quale ho lavorato anni a Crotone e che conosce benissimo la societa' calabrese, partita dai dilettanti e arrivata in A. Vi sono legato anche io particolarmente, ci ho trascorso 3 anni molto belli e ci tenevo che lo sapeste.

Domani sara' tutt'altro che semplice, loro vengono da buone prestazioni contro squadroni nonostante le sconfitte finali. E' squadra non rassegnata di sicuro benche' sia messa male in classifica.

Per noi e' una grandissima possibilità di continuare per la nostra strada. Giochiamo in casa, contro il Crotone, non e' semplice ma dobbiamo farla nostra. L'obbiettivo finale non e' piu' nascosto, visto i mesi che siamo là, pero' voglio fissare l'attenzione a che si prolunghi l'opportunita' piu' che a pensare a raggiungerla, e' una cosa un po' diversa.

Questo e' il periodo dei risultati strani. Voglio chiarire : giocano squadre contro che hanno obbiettivi ad altre che non ne hanno o ne hanno di diversi e a volte la psicologia gioca brutti scherzi. Quella di domani per noi e' una grossa opportunita' di continuare, dobbiamo pensare solo a questo e basta. Le tabelle sono inutili, concentrazione e basta, sfruttiamo il momento. Dobbiamo vincerla, dovremmo farlo comunque anche se non fossimo cosi' in alto in classifica.

Squadre come il Crotone tendono a chiudersi e sfruttare le ripartenze, dobbiamo essere bravi a mantenere la lucidita', sfruttare la nostra tecnica, le palle inattive, il fattore campo e dar loro poche possibilita' di ripartenze.

Per l'Europa siamo li', noi e altre 4/5 squadre, vogliamo giocarcela tutta senza caricarci troppo di responsabilita' ma facendo in modo di non buttare tutto quello che abbiam fatto sinora.

Per me questo e' un grande momento. Ho allenato 3 anni a Crotone, 8 a Genova e 2 brevi esperienze al Palermo e all'Inter. A Genova siamo anche andati in fondo ottenendo l'Europa ma e' chiaro che il risvolto mediatico che ho avuto qui non l'ho avuto in altre parti anche perche' c'e' stato il riscontro dell'esplosione di tanti giocatori cosi' giovani e cosi' di valore, soprattutto in un momento in cui il calcio italiano aveva bisogno di questo.

Questo momento e' una consacrazione anche per tutto il lavoro che ho fatto da altre parti. Pero' ora occorre arrivare in fondo.


Sui giocatori devo dire che i nuovi, a gennaio, non e' mai facile inserirli. Cristante ci sta riuscendo, Gollini, Hateboer e Mounier lo faranno, il campionato e' ancora lungo. Verra' il loro tempo come a quelli che gia' avevamo che non hanno sinora avuto grosse opportunita'. Ci serviranno tutti e la fatica comincia a farsi sentire.

Della rosa hanno solo problemi Konko e Melegoni ma ora vediamo come gestirli al meglio


PARLA BORRELLI:

A gennaio siamo ancora cresciuti dal punto di vista fisico. Per l'ultima parte di campionato il segreto e' mantenere la forma piu' che aumentarla. Il nostro obbiettivo e' mantenere le prestazioni che stiamo facendo. A livello tecnico nel mio campo ho strumenti tali in settimana da poter capire chi e quanto sta faticando a mantenere la forma e possiamo agire di conseguenza. Per ora non ho visto cali significativi ad opera di nessuno.
Ho fatto molti anni a Crotone, da parte mia ci sara' un po' di emozione e salutero' vecchi amici che come me hanno sempre messo il cuore nel loro lavoro e che sono riusciti ad ottenere tanti successi, al di là dei valori tecnici che ovviamente non cambiano.

di Staff




  1. Sono le parole di un mister che capisce che questo è il momento topico del campionato e vuole mettere tutti in guardia per poter raggiungere l'obiettivo. La squadra potrebbe rilassarsi allora lui capisce che deve pungolarla a dovere. Grande Grande Grande.


    • Mi sbaglierò...ma penso che giunti a questo punto, questi giocatori non cambierebbero atteggiamento nemmeno con Camolese in panchina! Ormai il sistema di gioco è totalmente "dentro" e non dimentichiamo che questo campionato può rappresentare il momento più alto anche per il 99% della rosa...non si molla niente!!
       
      Poi sarà quel che sarà...


      • Camolese tra l'altro insegnante a coverciano


  2. Grazie MISTER


  3. e tu stai riscrivendo la storia dell Atalanta!!!!!!!!!!!
     



  4. e prolunghiamola 'sta opportunità 


  5. vivoatalanta -
     17/02/2017 alle 17:08
    Ormai sono GASPDIPENDENTE !


  6. Me lo ricordo il suo Crotone, di fatto la squadra che lo ha lanciato ben prima del Genoa, quando ce lo siamo trovati in B piu' di 10 anni fa, con Colantuono in panchina. Gasp aveva messo insieme una bella squadra, dura giocarci contro per chiunque e difatti se non sbaglio fece un bel po' di vittime illustri. Ricordo soprattutto la gara di ritorno a Bergamo con Defendi che bucava l'insultatissimo Soviero con un eurogol a 10-15 dalla fine che fece venir giu' la Nord come ai bei tempi.


    • Chiama la mamma, Soviero chiama la mamma!
      Ma non giocava nel catania?


      • Quell'anno il portiere del Catania se non sbaglio era l'odiosissimo Armando Pantanelli


        • Si' Pantanelli, con l'inconfondibile combo capelli lunghi e cappello da baseball 
          Soviero era al Crotone quell'anno, son sicuro, l'anno prima se non sbaglio era alla Reggina in A. Quando erano venuti a Bergamo (una delle ultime partite di Mandorlini con noi) si era preso una buona mezzora d'insulti dopo aver fatto qualche gesto verso la Nord (perdeva tempo nei rinvii gia' nel primo tempo e veniva fischiato) da cui la replica dell'anno successivo contro il Crotone.


  7. Sei un mito....


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.