12-03-2017 16:40 / 256 c.

Solo chi vola veramente alto si fa male cadendo.

Oggi è stato il nostro "San Sirazo" come il "Maracanhazo" e il "Mineirazo" hanno segnalato la storia eppure gloriosa del fubal brasileiro che pure ha patito un 1-7 nell'ultimo mondiale.

Eppure questa sconfitta cosi' sonora riporta i nostri eroi tra le braccia degli Atalantini veri e che regala un'altra dimensione, se possibile ancora piu' grande, allo stupendo campionato dei nostri. Palesemente inferiori sul piano tecnico eppure là, a giocarsi l'Europa al sesto posto a 10 giornate dalla fine. Se sapremo, squadra e tifosi, accettare e comprendere questa sconfitta e tutti i gol presi a San Siro, rinasceremo ancora piu' grandi. 

Non aspettate di trovare queste parole sui tutti quei media che ultimamente hanno raddoppiato lo spazio dedicato alla Dea nella speranza di raccattare qualche lettore in piu'. Noi ci siamo sempre stati e ci saremo sempre, nella C sui campi di patate, nella B della profonda provincia italiana e su su, fino ai piu' grandi stadi del nostro Paese di questi anni

Oggi è andato tutto male, ma proprio tutto. I dettagli li leggerete qui sotto nell'ottima cronaca di Luca Rossi.

A noi piacerebbe che i nostri fossero accolti a Zingonia come lo sono stati diverse volte quest'anno al termine dei tanti trionfi di questo campionato.  Un abbraccio, virtuale e con tutto il cuore, ai nostri non lo toglie nessuno.

 

SERIE A, VENTOTTESIMA GIORNATA
INTER-ATALANTA 7-1: PIOVONO GOL SULLA DEA, INCUBO A SAN SIRO

Il ciclone Inter si abbatte sull'Atalanta: disastro a Milano la Dea ne prende sette!
Spaventosa sconfitta dei ragazzi del Gasp a San Siro, travolti dall'Inter che gli rifila sette gol, di cui cinque nel giro di una ventina di minuti del primo tempo, in una giornata veramente da dimenticare per una squadra che è scomparsa dal campo dopo il primo gol di Icardi al quarto d'ora che si ripeterà altre due volte e a cui seguiranno due gol di Banega in un primo tempo che si chiude col punto della bandiera siglato da Freuler. Ripresa in cui cambia davvero poco ma che segna altre due reti per la squadra di casa, con l'ex Gagliardini e ancora con Banega, autore così anch'esso di una tripletta. Il punteggio commenta da se una domenica da dimenticare per il popolo atalantino: ogni ulteriore commento risulterebbe superfluo.

Milano: luci a San Siro per un match che lo scorso agosto nemmeno il più ottimista degli atalatini avrebbe potuto pronosticato: l'Atalanta avanti di un punto dall'Inter ed in piena corsa per un posto in Europa sono il biglietto da visita dell'incredibile stagione sin qui messa in atto dalla ragazzi terribili di mister Gasperini che arrivano in quel del Meazza oggi pomeriggio consci di potersi giocare la partita con la testa libera e con la sconfitta di venerdì del Milan contro la Juve che, se da un lato aumenta l'appetito per poter allungare sui rossoneri in caso di risultato positivo, dall'altro tiene a distanza di due lunghezze i rossoneri anche se le cose non dovessero andar per il verso giusto. Già, perchè questa Inter dopo l'arrivo di Pioli ha perso in campionato solo con Juve e Roma ed ha avuto una risalita incredibile dopo la sciagurata gestione De Boer della prima parte di stagione.

LA DOPPIA PARTITA DEL "GAGLIA": non bastassero i tanti motivi d'attenzione messi sul piatto per questo match in cui sono quasi sessantamila gli spettatori sugli spalti, la partita nella partita è quella del grande ex di giornata: quel Roberto Gagliardini che da ottobre a Natale ha trascinato l'Atalanta nella sua incredibile risalita per poi passare a gennaio in maniera a dir poco clamorosa quanto irrinunciabile (trenta i milioni di euro messi sul piatto per il giocatore alla società del presidente Percassi) alla sponda nerazzurra di Milano diventandone da subito titolare inamovibile a testimonianza delle grandissime qualità di questo ragazzo che oggi si troverà da avversario contro gli amici/ex compagni di squadra.

RIECCO KESSIE: con Masiello out per squalifica tocca a Zukanovic prendere il suo posto in difesa mentre in mezzo torna Kessie a dare ordine con Kurtic che va a sostegno della copppia inamovibile formata da Gomez e Petagna. Nell'Inter, Pioli schiera Banega trequartista, Perisic e Candreva gli esterni con l'intoccabile Icardi in attacco mentre Ansaldi e D'Ambrosio sono i terzini.

RITMI SUBITO ALTI: match che inizia a ritmi altissimi e con i ragazzi del Gasp che provano a farsi subito vedere in avvio, prima con una bella iniziativa di Spinazzola, poi con un diagonale di Gomez che esce sul fondo non di molto. La risposta della squadra di casa arriva in una iniziativa di Candreva che crossa in mezzo e Perisic non arriva di un nulla alla deviazione vincente in porta.

1...2...3...ICARDI: l'equilibrio in campo dura però solo poco più di un quarto d'ora quando l'Inter riesce a sbloccare il match sugli sviluppi di un calcio di punizione nato da un fallo subito ai limiti dell'area da Icardi che Perisic calcia in porta, la palla sbatte sulla barriera e finisce sui piedi di Icardi che mette in rete il gol che sblocca il match. E per l'Atalanta è questo l'inizio di un autentico incubo nei minuti successivi che vedrà ancora Icardi protagonista: prima si procura un calcio di rigore al minuto ventitre venendo atterrato da Berisha in area (contatto da rivedere alla moviola) e con l'argentino che va a realizzare con un pallonetto che spiazza il portiere nerazzurro; passano altri due minuti e per l'interista arriva il tris di testa sugli sviluppi di un corner con una difesa nerazzurra completamente in bambola.

GRANDINA SULLA DEA: sette minuti per metabolizzare lo schock e per la truppa del Gasp il peggio deve ancora arrivare quando alla mezz'ora l'Inter fa ancora ciò che vuole dalle parti di Berisha andando a segno altre due volte nell'arco di quattro minuti, al minuto trentatre con Banega, che raccoglie la conclusione di Candreva e segna il quarto gol, per poi ripetersi tre minuti dopo, ancora una volta su assist dell'ex laziale e metter in rete la doppietta personale: 5-0 e non son passati nemmeno trentacinque minuti, per la Dea è un vero e proprio incubo!

FREULER PER LA STATISTICA: abbassa il ritmo l'Inter dopo aver travolto l'Atalanta in poco più di una ventina di minuti ed i ragazzi del Gasp provano almeno a metter fuori la testa e cercare di far vedere almeno qualche cosa e riescono a due minuti dalla fine del primo tempo anche a trovare la via del gol con un bel diagonale di Freuler dall'interno dell'area di rigore che batte Handanovic e regala almeno il gol della bandiera a Gomez e compagni in un primo tempo che va così in archivio, senza recupero, con il risultato di 5-1 che evita ogni possibile obiezione.

GAGLIARDINI, IL SESTO E' DELL'EX...: la ripresa non cambia l'andamento terrificante del match per i ragazzi del Gasp che al sesto subiscono anche l'immancabile rete dell'ex, con Gagliardini che va a segno con una bella conclusione imparabile per Berisha e non esulta in rispetto per gli ex compagni che incassano così il punto del 6-1. Un paio di minuti dopo prova Gomez a concludere verso la porta interista ma Handanovic è bravissimo a deviare in corner l'ultima conclusione del Papu che di li a poco uscirà per lasciare spazio a Mounier insieme anche a un deludente Kessie che lascia spazio al baby Bastoni.

ANCORA BANEGA, E SONO SETTE: non c'è comunque pace per un'Atalanta che oggi imbarca gol da tutte le parti, e la sconfitta assume connotati epocali (come se già non bastasse) al minuto ventidue quando Banega confeziona la tripletta personale andando a realizzare una punizione precisa che Berisha può solamente guardare infilarsi nel sacco per la settima volta in questa giornata. Un'incubo infinito: 7-1. Una manciata di minuti ed è poi anche il turno di D'Alessandro che entra in campo al posto di Spinazzola.

VOLTARE IN FRETTA PAGINA: ancora una ventina di minuti abbondanti da giocare, in cui c'è spazio soprattutto per scrutare i volti dei ragazzi del Gasp in campo e in panchina, feriti da un risultato davvero inatteso quanto esagerato ma che certifica quella che si è rivelata una vera e propria giornataccia per un'Atalanta che deve ora trovare la forza di voltare pagina quanto prima e dimenticare alla svelta questo 7-1 davvero difficile da digerire ma che non pregiudica il sogno che sino ad oggi questi ragazzi ci hanno fatto vivere. Rialziamoci tutti insieme!

Luca Rossi
http://www.mondoatalanta.it
MondoAtalanta -- Il Pianeta dei tifosi atalantini

 

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Miranda, Ansaldi; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Banega (25’ st Joao Mario), Perisic (37’ st Eder); Icardi (32’ st Palacio). A disposizione: Carrizo, Andreolli, Murillo, Nagatomo, Sainsbury, Santon, Biabiany, Brozovic, Gabigol. Allenatore: Pioli

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Zukanovic; Conti, Kessie (16’ st Bastoni), Freuler, Spinazzola (24’ st D’Alessandro); Kurtic, Gomez (15’ st Mounier); Petagna. A disposizione: Gollini, Rossi, Konko, Cabezas, Raimondi, Hateboer, Cristante, Grassi, Paloschi. Allenatore: Gasperini

ARBITRO: Irrati di Pistoia

MARCATORI: 17’ pt, 23’ pt (rig.) e 26’ Icardi (I), 31’ pt, 34’ pt e 22’ st Banega (I), 42’ pt Freuler (A), 7’ st Gagliardini (I)

NOTE: Ammoniti: Icardi (I), Ansaldi (I), Gagliardini (I), Toloi (A), Berisha (A), Zukanovic (A), Kurtic (A) Espulsi: -. Angoli: 6-7 per l'Atalanta. Recupero: 0' pt, 0' st

di Staff




  1. Tuo figlio che "piangeva disperato" mi ha fatto venire in mente una poesia del Pascoli dove il poeta parlava del pianto di un bambino che aveva visto un aquilone cadere dal cielo.


  2. E dopo i #nickdellasconfitta, ecco farsi avanti di gran carriera i #nickdeipiangina
    Venghino, siori e siore 
    Meno male che il toro ha pareggiato: #forseunagioia


  3.  sconfitta che fa male come dice il Papu poche balle , è un incidente di percorso che non distrugge quanto di buono fatto finora , ma va analizzata attentamente, ieri abbiamo giocato troppo alti e abbiamo concesso troppo spazio , guardando la partita con mio fratello ho avuto subito l'impressione che eravamo troppo scoperti e gli ho detto subito che oggi finiva in goleada e purtoppo così è stato , speriamo che questa botta tremenda dia la scossa per una immediata reazione


  4.  Melissa ci son dei paralleli con la mia storia! A 8 anni prima trasferta a milan con l'inter perdendo 7-2!!! Ricordo che non piansi, ma che decisi che sarei stato per sempre atalantino!


  5. Sarà perché dentro di me lo spero, ma secondo me domenica il Gasp butta dentro Paloschi per il suo riscatto della stagione. La partita è quella giusta.


    • Magari, se lo merita di brutto


  6. trescurneroblu -
     13/03/2017 alle 18:37
    Grazie per la.fantastica stagione ragazzi....non finisce qui ci riprenderemo l europa l hanno prossimo...forza atalanta


    • 04.04.2017 Ho guardato volutamente questi commenti a piu di15 giorni di distanza e mi rendo ancora piu conto che questa è una squadra davvero forte e con un allenatore bravissimo. a posteriori abbiamo rifilato dopo la disfatta 8 goal in due partite senza subirne nemmeno uno, abbiamo recuperato 5 punti sull inter che ci aveva sepellito e dalla delusione qualcuno ha pensato di dire addio all europa. Io continuo a crederci , non è un caso che siamo li e sopratutto adesso piu che mai mi rendo conto che la sconfitta per noi e vittoria per loro ha fatto meglio a noi che a loro. Avanti cosi.


    • perchè l' anno prossimo??????
      oh,siamo ancora in corsa,eccome se lo siamo.....





  7. @ CN_67 del 13/03/2017 alle 15:03: “Per me ti fai dei castelli che al Gasp neppure vengono in mente”
     
    Hai letto questa intervista al Gasp del 10/3/2017 riferita agli eventi del 2011 quando lui era l’allenatore dell’Inter?
     
    “Nessuna vendetta con l'Inter anche se fu durissima : offese, scherni, con un mio idolo come Fiorello che mi faceva passare per un tossico, all'Inter sembrava arrivato uno scemo - 3 partite con loro e l'esonero.
    Ho dovuto ricominciare da capo e ho portato il Genoa in Europa grazie a una vittoria contro l'Inter. Mi sarebbe servita una proprieta' paziente che mi difendesse, l'ho trovata con Percassi”.


  8. Ricordo a tutti che l' anno ( data 25 marzo 1990) che a san siro abbiamo
    perso per 7-2 poi ci siamo qualificati per la coppa uefa.
    Ero a san siro ieri,mi e' dispiaciuto vedere i due bambini
    di 5 e 9 anni accanto a me piangere.L unica cosa che ho potuto
    dirgli e' che devono essere fieri di essere tifosi di una grande
    SQUADRA e di far parte di una FAMIGLIA che si chiama
    ATALANTA



    • Anche mio figlio piangeva sul 5 gol...10 anni...quasi piangevo anche io...siamo usciti a intervallo...


  9. Batosta da cui non ci si riprende più... Finiamo decimi


    • Ancora continui a sparare cazzate? Ma datti all'ippica. 


    • Noi (tocchiamo ferro) potremmo pure calare, ma questo vorrebbe dire che Torino e Sampdoria dovrebbero viaggiare meglio della Juventus. E la vedo dura. 


    • contemascetti -
       13/03/2017 alle 17:56
      Ce ne faremo una ragione...


  10. Può  essere...lui la vede da bambino piccolo qual'è,  io forse  pretendo sobrietà in un mondo marcio qual'è il calcio. 


    • Hai ragione Valeria.
      Anch'io la penso come te. Ieri le espressioni di Gagliardini non mi sono proprio piacciute. Neanche un po'.
       
      Questo naturalmente NON significa minimamente che Gagliardini non dovesse impegnarsi contro di noi.
      Impegnarsi: SI'.
      Dare l'impressione che un'intera vita (da calciatore naturalmente) passata con noi NON conti piu' nulla: NO.


  11. Ieri è mancato uno in campo che si rendesse conto di quello che stava succedendo dando la scossa a tutti. Quando tutto va bene non serve, ma in certe partite però... Mi son sembrati tutti svagatii ed assenti


    • Non credo che fossero svagati e assenti.
      Al contrario, poiche' attribuivano a questa partita un'importanza forse eccessiva, il rigore negato ed i tre gol subiti in pochi minuti, li hanno distrutti nel morale.


  12. Riflessioni del giorno dopo a bocce ferme. Risultati "pazzi" come quello di ieri (poco cambia che sia 7-1, 5-0 piuttosto che 6-2) sono eventi a se stanti, fuori da ogni logica tecnico-tattica. Se ripensiamo agli epidodi di ieri, pronti via e Spinazzola ha sbagliato un filtrante facile per Petagna che era a 5 metri dalla porta e poco dopo ha messo un cross sul quale il mani di D'Ambrosio era solare. Ecco, potevi essere 0-1 dopo due minuti o anche 0-2 dopo 10 ... Poi ci siamo disuniti, siamo andati in confusione totale, e pare ridicolo lamentarsi o soffermarsi sugli epidosi dopo un 7-1. Ma basti un dato per capire come quella di ieri sia stata una partita "unica ed irripetibile", anche se la rigiocassimo 100 volte con noi a pezzi e loro in grande condizione: l'Indà (mer.da) ha fatto 7 gol su 8 tiri nello specchio della porta. Ma passiamo oltre, cestiniamo questo abonimevole match, e ragioniamo più ad ampio spettro. Da qualche settimana la squadra ha perso brillantezza, non è più esplosiva, dinamica e compatta come qualche tempo fa. Col Crotone l'abbiamo vinta per il rotto della cuffia, a Napoli grande cuore ma oggettivamente ci è pure andata bene (voglio vedere se segnano Insigne e Mertens nel 1t ...), con la Viola altra prestazione faticosa (la si poteva anche perdere) ed a Milano al di là del risultato sconfitta nettissima. Come ahimé prevedibile stiamo pagando la limitatezza della rosa (o meglio la qualità delle seconde linee, mediamente molto inferiore rispetto ai titolari) rispetto alle altre concorrenti per le posizioni europee. Per avere chances più "solide" nella corsa alle coppe a gennaio sarebbe servito, come detto da alcuni amici del sito, uno sforzo maggiore da parte della società. Nessuna critica, sia ben chiaro, io spero e spererò fino alla fine di arrivare nei primi 6 posti. Ma è indubbio che cedere già a gennaio quel falso atalantino di Gagliardini all'Inter non si sta rivelando una gran mossa; non tanto per ciò che abbiam perso noi (Freuler ed in subordine Grassi e Cristante stanno dando un buon contributo) ma perché abbiamo ceduto ad una diretta concorrente una pedina chiave, quella che ha consentito a Pioli di trovare equilibri di reparto e di squadra, il tipo di giocatore che gli mancava. Ed anche in attacco sarebbe servito qualcosa in più di Mounier, soprattutto nel roster delle prime punte. Perché stiamo cominciando a pagare la stanchezza di Petagna (encomiabile per impegno) così come la sua poca prolificità, ed anche quella (la stanchezza) del Papu, per il quale Mounier può giusto essere il cambio degli ultimi 20-30 minuti nelle partite già messe in ghiacciaia o il sostituto in partite sulla carta "facili" come quelle di domenica prossima, non certo uno che può offrire quasi lo stesso rendimento per diverse partite di fila fatte da titolare. Per chiudere, una partita scellerata non mi fa di certo perdere la fiducia (e la stima) in questo Mister ed in questo gruppo, speriamo davvero che gli Dei ci premino come hanno fatto col Leicester e non si resti cornuti e mazzoiati col cerino del 7° posto in mano ...


    • Ero sugli spalti a Milano e mi stavo proprio rammaricando come un pazzo per le due giocate a cui hai accennato all'nizio del tuo intervento. Come sempre sbagliamo le cose facili e decisive...Poi è girato tutto stortissimo. L'operato della società non può essere criticato perchè ci sono logiche di mercato che un pò non possiamo capire con le informazioni che abbiamo e un pò sono inevitabili. Per fare un esempio clamoroso: qualcun di voi ha capito il passaggio di Higuain alla Juve quando entrambe in teoria si dovevano giocare lo scudetto?


    • condivido appieno l'analisi di Scozia .... mai recriminare, ma visto il risultato ecclatante ... io credo sia giusto visti i primi 10 mins ... fare una valutazione sul fallo di mani di D'Ambrosio ...
      Fossimo andati sul 0-1 ... sarebbe nata tutt'altra partita ... magari avremmo perso lo stesso ... ma il 7-1 è figlio di una "bambola" generale che capita di rado ... ma questa volta è successa.


    • contemascetti -
       13/03/2017 alle 16:06
      Beh dai Scozia, col Crotone abbiamo vinto e loro non hanno praticamente tirato in porta....con la viola ai punti avremmo meritato molto di più noi...


      • Opinioni. Col Crotone è vero che loro non hanno fatto praticamente nulla in attacco ma oggettivamente noi abbiamo fatto enorme fatica ad essere pericolosi ed abbiamo portato a casa uno stiracchiato 1-0. Col Crotone. Con la Viola abbiamo fatto qualcosa più di loro ma, a parte i primi 10 min, senza mai dominare e rischiando moltissimo sui loro contropiedi, nel secondo tempo ci hanno preso in infilata più di una volta e solo grazie agli anticipi (peraltro rischiosissimi) di un eccellente Toloi abbiamo evitato guai. A me pare piuttosto evidente che nelle ultime settimane ci sia meno benzina nel motore e che qualche elemento, Petagna e Papu su tutti, cominci a boccheggiare ...


        • Avere difficoltà con quel Crotone non lo vedo come un campanello d'allarme. L'organizzazione difensiva dei calabresi di quella fase di campionato aveva creato grattacapi anche ad altre squadre che avevano avuto difficoltà a sbloccare la partita. Concordo invece sul fatto che a qualcuno possa iniziare a venir meno un po' di brillantezza: soprattutto i due attaccanti hanno bisogno di qualcuno che gli dia una mano, non possono tirare la carretta sempre loro. Servirebbe davvero l'apporto di Paloschi.


          • contemascetti -
             13/03/2017 alle 17:57
            Esatto Riccardo, concordo.


        • Concordo con Scozia, col Crotone abbiamo arrancato, eravamo lenti e abbiamo faticato per un misero (anche se sufficiente ai fini del risultato) gol. Stiamo finendo il carburante, abbiamo tirato troppo i titolari e non abbiamo alternative. Ieri Masiello mancava come l'aria.


  13. Non e' detto che questa sconfitta, nel lungo periodo, non possa anche essere salutare.
     
    Io ho un profondo rispetto per Gasperini, che considero ottimo allenatore e persona molto seria.
     
    Pero', l'ho criticato per l'eccessivo impegno allo Juventus Stadium in Coppa Italia che (probabilmente) ci e' costato dei punti a Roma con la Lazio pochi giorni dopo.
     
    Eccessivo impegno che, secondo me, derivava dal desiderio di fare bella figura a Torino (dove e' nato, ha cominciato a giocare, e ha allenato la Primavera della Juventus).
    Qualcosa di simile avviene quando Gasperini deve andare a San Siro (contro l'Inter) probabilmente per un piu’ che comprensibile desiderio di rivalsa.
     
    Per diventare veramente grande, Gasperini DEVE imparare a considerare la Juventus e l'Inter come squadre forti, ma normali (senza cioe' "any chips on the shoulder" da parte sua nei loro confronti).
     
    Ieri, credo che i giocatori, tra l'altro, volessero anche regalare al loro “maestro” una grande soddisfazione a San Siro (consci di quanto lui sia stato trattato male dall'Inter) e, dopo il primo gol subito, si sono smarriti (per la delusione) ed e’ stata notte fonda......
     
     


    • per me ti fai dei castelli che al Gasp neppure vengono in mente...


      • Hai letto questa intervista a Gasperini del 10/3/2017 riferita agli eventi del 2011 quando lui era l’allenatore dell’Inter?
         
        “Nessuna vendetta con l'Inter anche se fu durissima : offese, scherni, con un mio idolo come Fiorello che mi faceva passare per un tossico, all'Inter sembrava arrivato uno scemo - 3 partite con loro e l'esonero.
         
        Ho dovuto ricominciare da capo e ho portato il Genoa in Europa grazie a una vittoria contro l'Inter. Mi sarebbe servita una proprieta' paziente che mi difendesse, l'ho trovata con Percassi”.



      •  


      • Rispetto naturalmente la tua opinione ma penso che tu non conosca personalmente Gasperini.
         
        E' una persona correttissima e (secondo me) il miglior allenatore/insegnante di calcio in Italia.
         
        Pero', da sempre, e' considerato "permaloso" da chiunque lo conosca. Nel senso che non sa lasciarsi scorrere le offese/commenti ingiusti/negativi sulla pelle.
         
        Essendo molto onesto, Gasperini NON accetta azioni/commenti che non corrispondono alla  realta'. 
         
        Ma DEVE, DEVE, DEVE, DEVE scrollarsi di dosso questa (sia pure comprensibilissima) caratteristica che, purtroppo, lo ha sempre danneggiato.


    • beh visto il coro che gli hanno dedicato,credo che ci tenesse a vincere..ma,pazienza!


    • Per "normali, intendevo: NON "speciali".


      • sono d ' accordo invece , ieri l' ha persa lui , ma può capitare , speriamo che ci serva a noi da lazione e non agli altri per capire i nostri difetti.


  14. Difficile dire se questa sconfitta possa o meno pregiudicare il resto del campionato. Quasi certamente dei fantasmi li lascerà, tanto per fare degli esempi: è molto facile, se non inevitabile, che quando andranno in trasferta a Roma o verrà la juve a Bergamo si caghino sotto... insomma il rischio che sia una sconfitta capace di aprire una catena negativa c'è ed è forte.
    Ora bisogna capire che cosa ha riportato le lancette dell'orologio alla partita Atalanta-Lazio, perchè è stata una giornata storta ma non si può fare a meno di cercare di capire quali fattori hanno contribuito a renderla tale. Io una mezza idea ce l'ho e credo ce l'abbia anche Gasperini visto l'arretramento a metà campo di Kurtic nella ripresa: ieri i due mediani sono stati asfaltati da Gagliardini e Kondogbia. L'inter attaccava sulle fasce ma la partita l'ha vinta recuperando palloni e con inserimenti nella fascia centrale del campo. Il secondo tasto dolente (ma questo lo pensavo e dicevo anche prima di ieri) è che ci mancano alternative davanti. Petagna e Gomez sono bravi, talentuosi, disposti al sacrificio ma in Europa non ci vai se in tutto il campionato hai solo 2 attaccanti capaci di contribuire alla causa: abbiamo bisogno di Paloschi!
    Mi auguro che ora riescano a capire che ai fini della classifica abbiamo perso solo una partita, battano il Pescara (perdere anche quella aprirebbe davvero il tracollo) e poi sfruttino la pausa per ricaricare le batterie.


    • Il tuo e' un bel commento da esperto di calcio. Hai probabilmente ragione su tutto.
       
      Io penso pero' che in partite come questa (cariche anche di motivazioni emotive) diventino molto importanti i fattori psicologici e l'inerzia della partita.
       
      Circa il futuro, il risultato di ieri potra' avere effetti disastrosi, oppure tonificanti, a seconda da come societa', Gasperini, e squadra, reagiranno psicologicamente.
       
       


      • Ti ringrazio del complimento.


  15. simu_de_reduna -
     13/03/2017 alle 14:24
    Risultato eclatante ma per noi cambia poco: adesso testa al Pescara, raccogliere 3 punti in ogni modo e poi con la sosta cercare di ricaricare le pile (visti gli impegni con le nazionali, le dirette concorrenti potrebbero avere qualche ripercussione).
    L'importante è reagire subito e dimostrare a tutti che si è trattato di un momento di poca lucidità; spiace perché il Milan, che ora è la nsotra diretta concorrente, poteva prenderne altrettanti ed invece è caduta solo all'ultimo momento.
     
    FORZA RAGAZZI!


  16. Ero a San Siro anche nel 90 non mi sono sentito umiliato allora come non lo sono oggi. Certo una sconfitta pesante (molto pesante) e siamo tutti incazzati e delusi, ci credevamo tutti perchè li abbiamo battuti all'andata (anche nel 90 vincemmo a bg) e sono arrabbiato e deuso perchè non siamo riusciti a fare la stessa prestazione che abbiamo fatto a napoli. é andata decisamente male siamo entrati poco in partita e senza la giusta concentrazione/umiltà, abbiamo fatto risultati strepitosi quest'anno e spero che continueremo a fare quello che abbiamo fatto.
    Forse siamo entrati in campo pensando di giocarcela alla pari vista la classifica e vista la vittoria all'andata (ma quella era un altra squadra).
    Ma non è cosi non siamo alla pari e senza l'umiltà e la voglia non andremo da nessuna parte, non dobbiamo avere la presunzione di dimenticare chi siamo.
    Se qualcuno pensa che siamo diventati una grande solo per questi mesi in cui abbiamo espresso un buon calcio e raccolto risultati sta dimenticano ci siamo e la nostra storia. Quindi non montiamoci la testa non facciamo l'errore di crederci grandi altrimenti saranno cazzi amari.
    Spero sia un semplice incidente e che sapremo riprenderci cosi come ci siamo ripresi dopo la sconfitta in casa con l'udinese.
     
    FIERI SOSTENITORI DEI NOSTRI COLORI SEMPER!!
     


  17. Pota,pazienza.se un figlio ti porta  a casa un'insufficienza dopo tanti 7 e 8,mica lo sgridi.puoi solo abbracciarlo.forza ragazzi


  18. ....come prima....come per SEMPER
    Forza GASP Boys  
     


  19. Una partita storta ci puo' stare , ripartiamo da domenica . Son sicura che Raimondi e Migliaccio sapranno dare la giusta serenita' ai nostri ragazzi per affrontare le prossime partite ....FORZA RAGAZZI ........certi capitomboli non possono che fare bene , ti fanno crescere. SEMPRE FORZA ATALANTA


  20. Nemmeno questa sonora scoppola contro i diversamente nerazzurri può cambiare il giudizio sull'immenso campionato che stanno facendo i nostri ragazzi. Ora però il risultato di San Siro deve servirci da lezione e riportarci sulla terra: sin da domenica dobbiamo tornare a giocare con la rabbia e l'umiltà che sono proprie dell'Atalanta. E magari iniziare ad andare un po' meno a fare comparsate sui vari Sky e Mediaset Premium....
     
    Complimenti all'Inter per la prestazione di ieri, e a Pioli, che qui qualcuno riteneva un allenatore incapace. Ad ogni modo noi non dovremo mollare di un millimetro, vendendo cara la pelle con tutti fino all'ultimo. Il sogno é ancora possibile.
     



  21.  Ripartire da ieri ancora più forti! Un grosso abbraccio ai nostri ragazzi!


  22. Giornata storta che capita a tutti, grande campionato.
    Non bisogna mollare.
    Al momento il calendario dice che abbiamo da giocare più partite in casa che fuori, rispetto alle nostre concorrenti.
    Serve ritrovare fiducia da subito e dimenticare in fretta.
    Ai nostri ragazzi ricordo che spesso le sconfitte fanno più bene delle vittorie.
    Forza Dea


  23. Sconfitta che pesa di più perchè ha un impatto emotivo molto forte.
    A conti fatti però dobbiamo essere bravi a ricondurla ad un sconfitta e basta e il tempo aiuterà a pensare solo a questo e imparare dagli errori fatti.
    E' solo una sconfitta.
    Del resto della sconfitta del '90 per 7-2 sempre con l'Inter nemmeno mi ricordavo più.
    Nel girone di ritorno tutti possiamo pagare un po di calo e sappiamo bene tutti quanti e più volte ci siamao detti "chissà quanto dureremo"; non so se siamo già vicini alla riserv a e una partita del genere non fa testo anzi da un certo punto di vista forse fisicamente ieri non abbiamo pagato un caro prezzo.
    Teniamo conto anche di questo: nelle prime 9 giornate(dalla 1° alla 9°) abbiamo fatto 13 punti con 4vittorie, 1pareggio e 4 sconfitte.
    Nelle prime 9 giornate del girone di ritorno (affrontando le stesse squadre quindi) di punti ne abbiamo fatti 17 con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.
    Il MIlano (che al momento è la squadra virtualmente fuori dall'Europa) conforntando lo stesso periodo ha fatto 19 punti all'andata e 13 al ritorno.
    Il giorno di ritorno sarà durissimo ma per tutti, non solo per noi.
    Al momento però dobbiamo tenere botta, dimenticare i 7 gol e pensare solo ad una sconfitta e pensare che abbiamo un rendimento molto più costante di altre se non migliore.
    p.s. ieri sera ero a due passi da Raimondi quando al cancello ha detto:"ho il magone perchè è facile salire sul carro quando le cose vanno bene ma quando le cose vanno male siete voi i primi a spingerlo..grazie".
     


  24. una giornata storta può capitare
    punto e a capo
    tra l' altro battendo il Pescara e metti che l'Inter stecca a Torino(che può anche capitare) siamo ancora davanti noi
     
    Gagliardini con la pantomima di baciare lo stemma ha chiuso del tutto,
    tra l' altro non era mister simpatia già da prima come modi di fare è uno che sta abbastanza sulle palle
     
    anche se continuavano tutti a dire che i nostri  avrebbero dovuto essere  i più  liberi di mente ,senza niente da perdere ,ecc.,secondo me non era vero
    ed hanno subito la pressione,sia mediatica che di san Siro ,e forse li ha troppo caricati anche il Gasp
    Capita
    Ripartiamo già dalla prossima che siamo ancora li
     
    P.S.
    Grande Mondo (come sempre)
     
    p.p.s.
    tardelli e tutti quelli come lui ,erano mesi che aspettavano un risultato così,per poter sparare tutto il loro rancore
    non curiamocene che è meglio



    • Ma personalmente da atalantino quasi talebano bacerei anche fingendo il culo ai cinesi per 1,5 milioni di euro


    • Si, anche con me Gagliardini ha chiuso.....
      Da adesso, lo considerero' semplicemente come un giocatore dell'Inter.


      • Ieri in casa ho dovuto consolare mio figlio che piangeva disperato. Al gol di quello sche era un nostro giocatore mi ha detto " perché ha segnato è cattivo erano i suoi amici quelli in campo io adesso lo odio".dopo avergli spiegato che per il calcio non si odia nessuno ha preso l'album panini e sopra ex calciatore ha messo la figurina di Petagna. Ciao frank95 


        • Tuo figlio che "piangeva disperato" mi ha fatto venire in mente una poesia del Pascoli dove il poeta parlava del pianto di un bambino che aveva visto un aquilone cadere dal cielo.


        • I bambini sono spesso la bocca della verita'
           
          Mi sembra che tuo figlio ricalchi gia' le orme della mamma.......


      • E' come il 99% dei giocatori degli anni 2000 ,un mercenario, quindi personalmente mai affezionarsi ai giocatori, quelli vengono e vanno....l'Atalanta rimane!!!!


        • Hai ragione.
          Ma visto che Gagliardini (come giocatore) e' stato cresciuto dall'Atalanta sin da bambino, e viene da Dalmine, mi sarei aspettato un attaggiamento diverso (fermo restando che, naturalmente, un professionista deve lavorare per la squadra che lo paga).


  25. Stagione comunque da "incorniciare"!
    .......Ma il cielo e' sempre piu' bluuuuuuuuuuuuuuu...................
     


  26. grande squadra e grandi tifosi, nella vittoria e nella sconfitta!!!!!
    leggo dei commenti ridicoli.... siamo a 10 giornate dal termine del campionato, siamo sesti (finisse oggi saremmi in europa) con 2 punti di vantaggio sul Milan (scontro diretto in casa) e 7 sulla Viola; siamo a 1 punto dalla Lazio (vero, con una partita in meno) e a 2 dall'Inter dei milionari cinesi, a 8 dal Napoli e a 10 dalla Roma... detto questo, alzi la mano chi se l'aspettava ad inizio campionato e ghe paghe de bif!!!!!!
    Addirittura nonostante la scoppola di ieri abbiamo la differenza reti migliore del Milan che, in caso di 0-0 interno con loro, potrebbe essere basilare... quindi dai lasciamo stare i discorsi del cazzo e sosteniamo questi ragazzi che ci stanno regalando l'annata più incredibile della nostra storia!!!!! Ne hanno bisogno perchè il rischio, ora è quello che una sconfitta così resti nella testa vista la giovane età di molti di loro.
    Il Brasile perse 7-1 con la Germania nel mondiale di casa senza possibilità di replica; il PSG ha perso 6-1 col Barca senza possibilità di replica; noi invece abbiamo 10 partite per ripartire e rifarci, a partire da domenica.
    Forza ragazzi!!!!!!!!!


    • Mi trovi perfettamente d'accordo.....testa al Pescara e vedrete che questa squadra ci dara'  ancora tante soddisfazioni 


    • Concordo al diecimila x cento si leggono commenti ALLUCINANTI!!!! SOLO RINGRAZIAMENTI X LA STAGIONE IN CORSO!! SOLO ATALANTA SOLO BERGAMO  ps. GRANDE PRES, incontrato al rientro in colonna dopo la partita non ha negato una foto e un saluto a nessuno! 


  27. Primo quarto d'ora equilibrato
    poi subiamo un brutto contropiede da cui nasce un gol di culo 
    due minuti dopo brutta uscita di berisha e altro gol.
    andiamo in palla totale e ne prendiamo altri tre.
    5 gol in 20 minuti sono imbarazzanti, non ci sono scuse.
     
    rimediare subito 


    • contemascetti -
       13/03/2017 alle 10:38
      In COSA sarebbe brutta l'uscita di Berisha, scusa ??


  28. Non ho guardato nulla (la DS non la guardo nemmeno se vince l'Atalanta, figuriamoci se perde).... ma, se ha deto quella frase, Tardelli si è dimostrato un piccolo uomo che ha fatto una meschina figura! Poveretto! Avrà avuto dei piedi buoni, ma il cervello ...... lasciamo perdere! Meglio uomini che campioni!


    • Tardelli e' stato un buon centrocampista ma non ssi e' mai sistinto per intelligenza e simpatia.
      Il suo sgignazzare ieri sera mi ha fatto semplicemente schiffo.
      Tutti gli altri mi sembra si siano comportati con la massima correttezza.


    • JackSeriate74 -
       13/03/2017 alle 8:21
      Ma dai poveri una gioia all'anno....
      Cosa si può pretendere, in ondo da uno che è sempre stato juventino anche quando è stato sbolognato all'Inter e adesso fa l'interista solo in questi momenti.
      Sono stati zitti tutto l'anno parlano una domenica lasciamogli 'na gioia...
      Speriamo di gioire noi alla fine 


  29. JackSeriate74 -
     13/03/2017 alle 8:13
    Per quanto mi riguara una sconfitta è una sconfitta punti 0, ieri l'Inter ha giocato da Atalanta, l'Atalanta no, inutile star qui a trovare scuse o giustificazioni.
    Hanno preso una sbandata, punto e capo.
    Domenica si riparte.
    Per la cabala l'ultima gara in cui abiam preso 7 gol dall'Inter era un 7-2 e a fine campionato siamo andati in Europa, giusto per scaramanzia.
    Detto questo non credo che chi sia andato a Zingonia sia andato a festeggiare nessuno, ma a dare una lezione a tutta l'Italia di come si sta vicini alla squadra per cui si tifa, mi viene in mente l'applauso dela curva l'ultima di campionato con Delio Rossi, gli altri possono avere i Cinesi, i soldi e i campioni, noi abbiamo una passione incrollabile, e il nostro sostegno non manca nemmeno in questi momenti.
    Fiero di essere u tifoso dell'Atalanta, fiero comunque di questa squadra che non è andata a S.Siro schierando pulman davanti alla difesa.
    Ci sono momenti nella stagione uin cui vai a mille,e tutto va bene, ci sono momenti in cui perdi smalto e concentrazione, magari un pò di cattiveria, l'esperienza paga, ripartiranno e finiranno un campionato che entrerà nella storia a prescindere.




  30. Stanotte ho dormito male...


  31. Che brutto risveglio !
     


  32. maracaniggia -
     13/03/2017 alle 2:51
    Totale con l' inda 3 punti a testa e + 30 mln per l'Atalanta. 
    Per la classifica aspettiamo la fine.



  33. goldisimonini -
     13/03/2017 alle 1:20

    Gagliardini che bacia la maglia dopo il goal mostra di tenere più in conto chi lo paga di chi lo ha cresciuto.

    "Il valore di ciascuno si misura sul valore delle cose cui ha dato importanza".

                                                                        (Marco Aurelio)


    •  A mel ma sta so i bale. Sicuramente non mi affeziono ad uno che ci  saluta dopo BEN 10 partite 10, non mi ricordo neanche più come giocava, basta parlare di un ingrato.



  34. "Prometto di amarti ed onorarti nella buona e nella cattiva sorte, finchè morte non ci separi".
    Orgoglioso di essere atalantino, oggi piu' che mai!
    Adoss Dea!
    Noter an mòla mìa!


  35. Sempre su Rai 2 ,  Emiliano Mondonico, reduce dall'intervento medico, dimostra spirito e grinta che fanno ben sperare per la sua ripresa. Richiesto di commentare la sconfitta atalantina non drammatizza il fatto, anzi lo sdrammatizza dicendo che l'Atalanta è si' stata sconfitta, ma non vinta e lo si vedrà già da domenica.'Ed io me ne intendo', ha aggiunto sorridendo... Grazie Mondo e mille auguri per te, grande cuore nerazzurro!


  36. Strano. Tardelli sulle goleade subite a S.Siro potrebbe tenere una "lectio magistralis". Special guest: Gianni Comandini 


    • Tardelli buon centrocampista, piccolo uomo, grande cogli@ne.


  37. Alla domenica sportiva su RaI 2, alle 23,55 , il conduttore invita i presenti ad applaudire i tifosi dell'Atalanta che, in simultanea alla debacle sportiva, hanno organizzato una accoglienza alla squadra per sottolinearne la vicinanza, la condivisione dell'amarezza ed il caloroso sostegno, proprio come qualche giorno fa , ne condivisero la gioia del trionfo. All'applauso del pubblico presente si è contrapposto un acido commento di Tardelli, a dimostrazione che, talvolta, anche un campione può essere senza valore. Forza Atalanta, unità di atleti, di supporters e di intenti:tutti insieme per un pronto riscatto!!!


    • A quell'ora dormivo placido e sereno.
      Guarda, passa, e nn ti curar di loro.
      E scossi la polvere dai miei sandali.....
      Pensiamo al Pescara di Zeman.........
      (mai sentito il prode Tardelli.................parlare inglese??li si' che c'e' a ridere


      • In Irlanda amavano Trapattoni, ma consideravano Tardelli un gran "coglione".


    • Non mi sembra che il commento acido fosse di Tardelli, quanto piuttosto di Z@zz@rony, che ha detto " se succede un'altra volta ce ne saranno di meno" o qualcosa del genere.


      • No, no.
         
        E stato proprio quel cogli@ne di Tardelli.
         
        L'ho sentito benissimo.


      • Stranamente questa volta Zazzeroni ha contenuto l'infelice fendente di Tardelli. 


      • amigosincero -
         13/03/2017 alle 0:47
        No, no. E' stato proprio Tardelli a dire la frase da te citata.




      • Stranamente questa volta Zazzeroni ha contenuto l'infelice fendente di Tardelli. 


        • Allora ho sentito male io (forse perchè mi ricordo benissimo il pronostico di Zazzaroni su Napoli-Atalanta...


          • Quella era un'altra storia.....


  38. Il calcio e' un gioco strano. Certamente non e' una scienza esatta.
     
    A volte l'inerzia di una partita cambia completamente al verificarsi (o al NON verificarsi) di un EPISODIO.....
     
    Chi non ci dice che se l'arbitro avesse concesso un rigore a nostro favore quasi all'inizio della partita per un fallo di mano in area interista, l'inerzia non sarebbe cambiata?
     
    Io continuo assolutamente a credere in questa Atalanta. E' stata una partita NO. Facciamo punto e a capo.


  39. un passo falso ci sta ... testa al Pescara 
    riempiamo lo stadio domenica !!!
     


  40. Continuo a leggere questa parola: festeggiare.
    Allora, mi sa che qualcuno non ha proprio capito.
    Nessuno è andato ad accogliere la squadra per festeggiare, ci mancherebbe, abbiamo perso...
    Quel bellissimo gesto è "soltanto" un atto d'amore verso i ragazzi che quest'anno ci stanno regalando un sogno, comunque vada a finire.
    Fargli sentire la nostra vicinanza e incoraggiarli a non mollare, non vuol dire festeggiare. 
     


    • amigosincero -
       12/03/2017 alle 22:51
      Esatto! Ma è così difficile distinguere una festa da una manifestazione di incoraggiamento e supporto morale?



  41. micioneroblu -
     12/03/2017 alle 22:17
    Non c'è proprio nulla da festeggiare a mio parere!!! 7 goal presi dai Bauscia non mi va giù, dai Bauscia Milanesi. Elogiarli dopo la vittoria di Napoli è giustissimo, fatto un impresa. Ma oggi a mio modo di vedere da festeggiare non c'era proprio niente anzi... 


  42. stasera viene a trovarmi mio Padre,simpatizzante inter ( pota)  e mi fa:  " non è che nel prezzo di Gagliardini era compresa anche questa partita? perchè non me la so spiegare una debacle cosi..."   


  43. AtalAntonio74 -
     12/03/2017 alle 21:42
    Buonasera a tutti! Io non ho visto la partita, son stato piacevolmente fuori in una bellissima campagna all'aperto con la mia famiglia per la gioia dei bambini e, quindi, la nostra. Detto questo, qualcuno potrebbe dire: ma come, ti sei perso questa partita?? Bene, come qualcuno sa gia', sono, bergamasco come tutti voi, ma vivo in Puglia e sono TIFOSO NEL SANGUE della ns. Atalanta! La partita non l'ho vista e, sebbene registrata, non la vedro', perché mi basta stasera leggere buona parte dei vostri commenti, gli articoli del ns. siTo e l'intervista del ns. Mister. Qualcun altro (forse ) dirà: non si è capito ancora cosa ne pensi... 
    Ordunque, penso che potremmo ("forse" è certo che sia così..) esser scesi in campo non con la consueta e necessaria determinazione e forza mentale che ci ha contraddistinto fin ora e che queste oggi ce le avesse l'Inter, che magari loro son più forti di noi, che una batosta può capitare, che magari...tante altre cose!  PERÒ...apro questo sito (atto ormai naturale come andar in bagno o al lavoro ) e leggo di un'organizzazione di massa per andar a salutare e sostenere la squadra. E QUESTO MI BASTA E MI FA CAPIRE TUTTO SENZA CHE MI SERVA ALTRO pur non avendo visto partita (magari me la risparmio stavolta va'... ). Dico a BELVALERIO: è giusto "non riuscire a non scrivere", perche' dovremmo trattenerci? Ma dico anche: anche a me girano le palle stasera, cosa credi? Vivo questa fede qui dal Sud ma TI GARANTISCO che vivo tutto nella stessa vostra maniera e spero quanto prima di venir lì a condividere tutto ciò che c'è da condividere di questa fede con voi.  Dopo di ché, io non accetto affatto questo incredibile 7 a 1 "a prescindere"; a prescindere da che poi? Ma aggiungo che fin qui la ns. Squadra e il ns. Mister han fatto cose PAZZESCHE e che la cosa più saggia (a mio modestissimo parere) da fare ora è esser (un bel po'... va') incavolati ma dare e far sentire TUTTI (voi che potete da lì così vicino) INSIEME alla squadra il nostro sostegno ed il nostro affetto e la nostra smisurata passione per tutto quello che loro hanno l'ONORE di rappresentare, la DEA di una citta' intera, BERGAMO, che coltiva un sogno da tanto tanto tanto tempo..., affinché i nostri giocatori comprendano ancor più  (mettendo completamente da parte la delusione di oggi) la bellezza di questo sogno e diano TUTTO SE STESSI per in seguirlo!!! Sposo in toto e senza se e senza ma il messaggio di KRUPPS:          VICINANZA ALLA SQUADRA!!!!!; E a MICIO_RE, se può significare qualcosa, dico: IO, DA BERGAMO, SONO CERTO CHE ALLE 18,30 CI SAREI ANDATO SENZA LA MINIMA ESITAZIONE.  Concludo così: SOSTENIAMO PIÙ DI PRIMA LA SQUADRA E CHIEDIAMO LORO QUANTO AUSPICA "PRIMIERONEROBLU" (anche lui incavolato nero...) NEGLI ULTIMI DUE RIGHI DEL SUO COMMENTO, CHIEDIAMO LORO: UNA RISPOSTA SUL CAMPO PROPRIO COME FATTO DALLA JUVENTUS DOPO IL GENOA!!!!!
    F O R Z A   R A G A Z Z I,        F O R Z A    M I S T E R    G A S P E R I N I,        F O R Z A    A T A L A N T A !!!!!!!!! 
    Facciamo sì, tutti insieme, che l'Atalanta torni a far parlare di sé come ai grandissimi tempi del giocatore qui sora,  GLENN  PETER STROMBERG!!!!!                                                                                            Saluti a tutti dalla terra di Puglia a Costa Valle Imagna ed a Bergamo tutta. Antonio


  44. Potrei risultare ridicolo recriminare  dopo un 7 a 1 ma il fallo di mano in area Inter  sullo 0-0  poteva creare un'altra partita.Dimenticavo in questi casi  possono protestare e fare processi per giorni  solo le 7 sorelle.....
  45. Poi certo la sconfitta ci può stare, ma così era inimmaginabile. Se il Gasp capirà cosa non ha funzionato, usciremo +forti e la giornata di oggi risulterà determinante x raggiungere l'obbiettivo.  Forza ragazzi        


  • dopo un 7-1 penso non ci sia nulla da commentare perciò giriamo pagina e testa al pescara...


  • Oggi la partita era iniziata bene, quasi passevamo noi in vantaggio, dominevamo la partita....
    E arrivato il loro goal ed e saltato tutto...mentalmente e pscologicamente....ci hanno tagliato la concentrazione eravamo in palla!!!
    Siamo una squadra fortissima lo abbiamo visto nelle precedenti partite, e oggi la mentalita ci ha giocato contro,alcuni errori dei nosti giocatori, hanno contribuito alla pesante sconfitta.
     
    Bellissimo gesto aspettarli a zingonia, credo che i giocatori siano increduli demoralizzati tristi per una sconfitta cosi pesante!
    Certo una bella sgridata e rimprovero ci vuole!
    Tutti nella nostra vita abbiamo sbagliato, ci sentiamo colpevoli e arrabbiati per aver fallito, con il morale a terra, capo e altri  ci sgridano, si arrabbiano con noi, e se c e qualcuno al tuo fianco che ti dice ora fai valere quello che sai fare,hai sbagliato ....fanne buon uso dei tuoi sbagli ....rimedia a quello che hai fatto....e se ce qualcuno al tuo fianco che ti da coraggio e motiva .....diventi sempre migliore 
     
    percio cari giocatori e   riscattatevi!!!!!!!! ritornate a vincereeeee


  • Presente a San Siro. Trasferta dura da digerire.
    Partita cominciata anche bene. Nei primi dieci minuti abbiamo fatto vedere gioco e grinta. Al gol però siamo spariti, per tutta la partita, non solo in quei drammatici 17 minuti. Loro più forti ma noi assenti. Tutti , nessuno escluso. Kessie non è più lo stesso, Gomez e Spinazzola forse troppo stanchi, Petagna non pervenuto.
    E la difesa senza Masiello perde tantissimo. Però secondo me non dobbiamo ne drammatizzare ne fasciarci la testa. Troppo brutta per essere vera. E noi sappiamo che l'Atalanta è ben l'ora squadra.
    Ora sta al nostro tecnico capire cosa sia successo. Mi trovo d'accordo con chi scrive che ultimamente siamo stati troppo presenti in TV.
    Ma l'errore più grosso questa volta a mio avviso l'ha fatto il Mister, facendo giocare troppo alta la squadra come se fossimo noi la grande.
    Torniamo ad essere umili, torniamo ad essere bergamaschi. Ci aspettano 10 finali e 7 sono da vincere. 
    Non abbiamo ancora fatto niente e il rischio di rovinare tutto ê alto.
     
    p.s.
    mi spiace sottolinearlo ma oggi parte della tifoseria non si è dimostrata all'altezza lanciano nel settore sottostante di tutto! Peccato, figuraccia !


    •  ERO AL SECONDO BLU E MI SONO ARRIVATE MONETINE DA 50 C.
      VERGOGNA.
      SE ANDATE IN TRASFERTA TESSERATI EVITATE DI FARE I TEPPISTI!
       



  • I ns sogni hanno cominciato ad andare in fumo a gennaio, in seguito al modesto calciomercato del Percassi. Se avesse preso un attaccante e d aspettato a cedere Gagliardini (rinforzando una ns concorrente) forse qualche punto in più lo avremmo. 


  • ovviamente in altri campionati andare a zingonia sarebbe stato assurdo,ma bisogna vedere la cosa guardando il campionato che stiamo facendo e l'obbiettivo che tutti sognamo,non è un festeggiare la squadra è una dimostrazione d'intenti,ovvero,oggi è girata male ma niente è cambiato,asfaltiamo il pescara e riprendiamo il cammino,poi vedremo dove ci porterà


  • marco69neroblu -
     12/03/2017 alle 20:32
    anche io ero presente come dimenticarlo?
    forza atalanta ora e sempre



  • Abbiamo perso, va bene, ma non va bene il modo con cui abbiamo perso, noi ormai siamo sottotono forse è normale dopo un simile campionato e stiamo rientrando nei ranghi , Inter fortissima, ma noi troppo debolì per essere l'Atalanta qualcosa non va e sarà bene scoprire subito Cod, altrimenti i ns sogni crolleranno ci vuole una sferzata di umiltà basta sociale basta apparizioni in TV lavoro lavoro tornare ai ritmi di prima e dico prima anche della fiorentina e buona fortuna grande Dea 


  • SergiodeBrusa -
     12/03/2017 alle 20:29
    Sono sincero mi aspettavo una partita difficile ma non un imbarcata simile, detto questo preferisco perdere un gara 7-1 che 1-0 dopo una brutta prestazione , perché il risultato così rotondo non può fornire alibi di nessun tipo. 
    Adesso facciamo tutti un bel bagno di umiltà(anche io come tifoso) e ricominciate da domani con la stessa fame e determinazione ,già in allenamento e domenica , delle  gare precedenti. A fine stagione,  di una pur pesante sconfitta non si ricorderà più nessuno!


  • Scusate ragazzi ma nn riesco a nn scrivere!! si Siamo L Atalanta, si stiamo facendo un campionato straordinario, si ormai questa squadra è entrata nella storia di questa società!! Si nn ci scorderemo mai di questo anno!! ma perdonatemi ancora perdere ci sta anche 5-0 ma oggi siamo stati VERGOGNOSI e capisco anche persone come Evair1974!! Anche a me rode il c... e anche tanto!! Sono uno sportivo ma dire che se sei un vero tifoso Atalantino devi accettare il 7-1 a prescindere mi fa veramente ridere!!! sono Atalantino rimarrò Atalantino ma perdere 7-1 ma veramente girare le palle!!! Senza se e senza ma!!! FORZA ATALANTA SEMPRE ED OVUNQUE


  • Dopo il 5-0 avevo deciso di non guardarla più... poi l'ho guardata ancora un po'... dopo il 6-1 (mancava che segnasse pure GAgliar non ho voglia di scriverlo) ho spento ed ho guardato solo il risultato finale sul televideo alle 16:50
    Sono entrato solo ora, non sapevo delle 18:30, sinceramente non so se ci sarei andato.


  • primieroneroblu -
     12/03/2017 alle 19:48
    mah 
    capisco una pacca sulla spalla ma festeggiare un 7-1 mi dispiace ma non lo digerisco ... capirei una sconfitta ma con la partita giocata con foga ... determinati ... ma qui oggi qualcuno non mi pare si sia sbattuto più di tanto ...
    ripeto ... annata fantastica ma non vorrei che troppa festa desse l alibi alla squadra che cmnq x quest anno hanno già fatto più di quanto richiesto 
    a me 7-1 sul groppone 4 o sesti o fossimo anche primi in classifica con dieci punti di vantaggio le balle girano alla grande 
    confido in una risposta sul campo da parte della squadra così com la juve dopo genoa  .... 


  • C'è poco da dire: secondo me è la classica partita storta, come ogni tanto capitano, è capitata oggi, ripartiamo più forti di prima.


  • Quando possono a Milano vanno di goleada. Come se fosse sufficiente per farci sparire dal mondo. Purtroppo per loro da noi prenderanno sempre bastonate e li vedremo con la bava alla bocca probti nuovamente a massacrarci. E' la storia per loro molto indigesta. Per noi la cosa è insignificante ed abbiamo 109 anni di soddisfazioni mentre loro han passato 90 anni su 109 a mangiarsi il fegato. 


  • Me ne sono uscito da San Siro al 35 1t, non riuscivo a star lì a farmi prendere per il cu.lo dagli interisti. Spero che l'anno prossimo a Bergamo qualcuno, magari un panchinaro inserito ad hoc, spacchi una caviglia a quel mononeuronico tarrodi Icardi. E per favore STAFF non pubblicate più niente di Gagliardini, che sul 5-1 va a segnarci da grandissimo str.o.nzo e che sul fallo di Toloi è stato il primo ed il più insistente ad andare da Irrati a chiederne l'espulsione. Finto atalantino ingrato. Odio l'Inter piùdi qualunque squadra, spero che perdanbo domenica col Toro e perdano tutti gli scontri diretti da qui in avanti. Spero di no ma tempoo che questa assurda debacle avrà pesanti ripercussioni psicologiche sulla squadra, che da qualche settimana è anche in evidente calo fisico. Sempre comunque al tuo fianco !!!


    • SubbuteoGroup -
       12/03/2017 alle 20:56
      Beh io sono uscito al 36 del secondo tempo, più che altro perché ancora non credevo ai miei occhi....ma vogliamo parlare anche del rigore dato all'Inter??? Ma dov'è il fallo? Cambiava niente ....comunque che differenza fa il pubblico del Milan e quello dell'Inter...del resto con tutte le inculate che gli abbiamo rifilato negli ultimi anni...
      trittico Pescara, Genoa, Sassuolo per restare in alto!


    • Non bisogna schiumare rabbia nei loro confronti. Basta un sorrisino di dispicare al loro prossimo fallimento dopo aver posto centinaia di migliaia di euri come d'altronde il presente anno. 


    • io l'ho scritto piu volte, quando nn indossano piu la ns maglia non devono essere c.a.ga.ti lui al fallo di Toloi e stato uno dei primi a circondare erratti per chiederne l'espulsione sportivissimo!!poi all'uscita del campo viene ad abbracciare i nostri che faccia di m.e.r.d.a


    • Non temo particolari ripercussioni psicologiche ma un po' di calo fisico si denotava anche nella partita contro i viola e questo temo per il proseguo. Ora tocca a noi con la vicinanza alla squadra, facile stare vicini solo quando va tutto bene e guai ora chi si mette a criticare!!! Sempre con voi.    Forza magica Atalanta Sempre
       


    • Condivido per gagliardini non sul gol (ha fatto il suo dovere) ma sull'atteggiamento su espulsione e ai primi gol... Nulla di clamoroso eh, diciamo che pensavo fosse più simile a raimondi che a un ex qualunque.
      Però appunto per quello forse è ora di tagliare il cordone ombelicale e non parlarne più, se non quando è avversario


      • Gagliardini è un professionista e adesso è pagato dall'inter, quindi giustamente fa gli interessi dell'inter, da quando è andato via a me non interessa più.


  • Anche avessimo perso 20 a 0 niente e nessuno potra mai cancellare lo splendido cammino fatto finora
    solo riconoscenza al mister e ai ragazzi
    domenica col pescara stadio pieno,chi molla non è atalantino!!!
    Sulla partita,cosa commentare?
    Quando ho visto,dopo neanche 1 minuto gli interisti circondare l'arbitro per chiedere un cartellino,ho capito subito da che parte tirava il vento...



  • @ andaland hai ragione, potevano anche evitare di prenderci a pallonate, penso che 4 a 0 sarebbe stato piu che sufficiente, da questo si deduce quanto fastidio gli dava esserci dietro in classifica, speriamo di presentargli il conto all'ultima di campionato.....


    • SergiodeBrusa -
       12/03/2017 alle 19:44
      Mondonord non sono d accordo, quella di pensare di smettere di giocare sul 4 o 5-0 è una mentalità (sbagliata)tutta italiana,in nel resto d Europa si continua a giocare fino al 90 minuto. Personalmente mi sarei sentito più preso in giro se sul 4-0 avessero cominciato a fare  melina o il torello. 


  • questo momento è il più importante della stagione: una asfaltata del genere, se non metabilzzata e smaltita, può condizionare negativamente. Serve l l'apporto degli anziani del gruppo, del presidente, dei tifosi, e col Pescara inutile negarlo ci giochiamo molto. Gasp, a mio parere, deve mettere Cristante e avere il coraggio, di tenere Kessie in panca (a meno di metterlo al posto del comunque incolpevole Kurtc). Che Masiello fosse il leader indispensabile della difesa in fondo lo sapevamo tutti. I più a rischio contraccolpo psicologico sono Conti, Caldara e Spinazzola, per cui vanno da un lato sostenuti ma al contempo tenuti sotto stretta osservazione perché non possiamo permetterci di giocare con uomini in meno (e brutto dirlo, ma se vogliamo l'obiettivo non possiamo essere buonisti). Non e detto che questo non sia il momento di Paloschi, potrebbe viverla come una rivincita sulla stagione e gli darei questa possibilità. 


  • SubbuteoGroup -
     12/03/2017 alle 18:58
    Oggi purtroppo, vedere una batosta del genere dal vivo, è stata dura.
    Piu o meno abbiamo ripetuto la,prestazione di iniziò stagione con la Lazio, ma con una squadra nettamente più forte e che ha giocato con una cattiveria, mai vista quest'anno.
    Non saprei che dire, penso che l'unica cosa da fare è azzerare questo pomeriggio e confidare nella capacità del Gasp di gestire la situazione.
    Abbiamo perso malissimo una partita e non perdavamo da due mesi.
    Molti lo dicono da tempo e io pure: sarà Atalanta Milan la partita decisiva.


  • l'unica cosa che mi da veramente fastidio di questo risultato, è che quando noi arriviamo a 4 gol, ci fermiamo per rispetto degli avversari, con noi invece godono a farcene e vanno avanti senza tanti scrupoli.
    per il resto, una giornata storta, stortissima, non ha funzionato nulla. Pazienza. Baratto un'umiliante sconfitta con un campionato come quello fatto finora. 


  • Ora l'obbiettivo deve assolutamente essere ARRIVARE a fine campionato davanti agli intertristi, sarà questa la vera motivazione per arrivare dopo anni in Europa, FORZA DEA continuiamo a sognare!!!!!!!!!!


  • Il bello comincia Adesso!! Lotta punto X punto fino alla fine e per l'Europa non per la salvezza!! Forza Ragazzi!! 


  • Pota è ancora giovane, va bene tutto ma ha 19 anni, ha bisogno di maturare ancora sotto l'aspetto della gestione della tensione evidentemente


  • Una delle più brutte giornate della mia vita!!!! comunque va detto che Kessie nelle partite che contano scompare completamente.


    • Esatto, oggi kessie sottotono.Credo che sia la seconda partita x me che Gasperini sbaglia formazione. Con la fiorentina doveva partire con Cristante centrale e Kessie al posto di kurtic  , oggi idem.


      • Con la Fiorentina kessie era squalificato...


      • Contro la Fiorentina Kessie era squalificato.
         
        Oggi, contro l'Inter, Masiello era squalificato.


      • randagio1907 -
         12/03/2017 alle 18:58
        ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah ma ci sei o ci fai?


      • tu nemmeno sapevi che kessie contro la fiorentina era squalificato...
        com'era il mare a Salerno ieri,ala'...



        •  
          Davor
          peccato che oggi non ha fatto giocare masiello!! pero sono sicuro che Kurtic a pescara segnera!!!


        • ...incredibile


      • Quando non si vince il classico è dire che l'allenatore ha sbagliato formazione...e quelli in panca avrebbero fatto meglio...


  • Forza Atalanta e avanti orgogliosi tutti insieme da veri Atalantini 
    Troppo sbilanciati e poco fortunati nei primi minuti . Non sarebbe cambiato molto ma si è sentita la mancanza di Masiello.
    Ora tutti insieme raddoppiamo le nostre forze verso l'obbiettivo sempre a portata di mano.
    Preso una batosta da sti odiosi e poveretti interisti ma sarebbe fantastico , ed ancora possibile, finire la stagiona davanti a loro !



  • Perlaatalantina -
     12/03/2017 alle 18:16
    Questo risultato è capitato anche alle più grandi nazionali e club. Nulla toglie che ci sono grandissime e tantissime possibilità di guadagnare un posto per l'Europa. Fino al primo goal dell'Inter, l'Atalanta ha capito come doveva controbattere alla grande aggressività di marcatura degli interisti, giocando velocemente il pallone. Si doveva solo correre come dei giaguari. Comunque sia, l'unica cosa che mi fa piacere di questa pesante sconfitta è che i leccaculi spariscono parlando della grande Inter. Gli obbiettivi rimangono perchè nulla è perduto. La passione non diminuisce mai. L'atalanta non è dimenticata quando perde. Mettendo da parte questa stagione, i tifosi atalantini possono essere orgogliosi perchè da sempre si è mostrato un amore estremo e infinito per la propria squadra. Un attaccamento che nessun altro tifoso di qualsiasi altra squadra può dire di averlo. L'Atalanta ha sempre prodotto un numero grandissimo di giovani talenti in un centro sportivo che tutto il panorama calcistico apprezza. Le vittorie contro le grandi squadre ce ne sono state tantissime in passato. Le stagioni magiche giocate in competizioni europee con grandi giocatori ci sono state. Chi è grande, non si mostra nei momenti in cui va tutto bene. L'anima si vede nelle cadute, nelle sconfitte, e quando tutto può dire che non ne vale la pena. L'Atalanta non è la sorpresa del momento. La posizione in cui è adesso è guadagnata da tutto ciò. Questa squadra saprà mostrare nel modo più sorprendete che si può guadagnare prestigiosi traguardi con minori mezzi rispetto ad altre squadre, e con i risultati che ha saputo conquistarsi sino ad ora. Finora ci hanno fatto sognare con vittorie stupende. Finora ci fanno immaginare che siamo in una posizione non tanto lontana dall'ambire ad un obbiettivo europeo non sempre alla portata nella storia dell'Atalanta. Il tutto senza avere Icardi, Dybala, Higuain, Dzeko, Mertens ecc... FORZA ATALANTA! 


  • 25 marzo 1990...30/a giornata di Serie A, Inter-Atalanta 7-2...alla fine di quell'anno Atalanta in Coppa UEFA. Io non dico niente, se non...vai Giovanbattista Vico.


    • io c'ero


    • È stata quella sconfitta a farmi innamorare della dea a soli 9 anni!


      • Fossi il Gasp ripeterei questo concetto che ho espresso prima come un mantra ogni allenamento


  • Oggi più che mai sono fiero di essere atalantino.
    Grazie a questa squadra per quello che ha fatto, ma soprattutto per quello 
    che farà nelle prossime dieci partite.


  • josefdabologna -
     12/03/2017 alle 18:09



  • crazyhorse200 -
     12/03/2017 alle 17:53
    L.inter aveva un uomo in più a centrocampo e si è visto ed in più stavano meglio fisicamente.  Detto questo sotto col Pescara che ad oggi siamo ancora +2 sul Milan e quindi in Europa League 
     


  • davvero una partitaccia, ma nel calcio succede anche questo.
    fiero di questa squadra e di questo mister, e FIERO DI ESSERE ATALANTINO, anche e soprattutto oggi


  • Prima o poi doveva capitare, ma la catastrofe di San Siro era obiettivamente inattesa, quantomeno nella sua portata numerica. Noi tifosi dopo aver visto una squadra pimpante in partenza, siamo rimasti basiti di fronte ad una evanascenza completa, nelle idee, nella mobilità ed un poco anche nel cuore. Un improvviso corto circuito ha paralizzato tutte le positività espresse in questa stagione. Rimettiamoci con fiducia alla capacità di Gasperini di riassorbire il trauma e ricucire gli strappi. Forse la squadra ha subito negativamente gli effluvi delle celebrazioni e della celebrità, espressa dei media e che verrà probabilmente tramutata in cenere, da stasera in poi. Resta certamente la realtà concreta di un immediato recupero. Restiamo vicini alla squadra per riprendere un tanto lusinghiero percorso. Forza Atalanta e forza Gasp!!! 


  • Grazie lo stesso ragazzi, ora ripartire da tutto ciò di buono che si è fatto fino ad ora! 


  • Non cambia nulla...Forza Atalanta in una stagione fantastica...Ultras liberi


  • Asfaltati!
    Batosta da cui abbiamo solo di che imparare se vogliamo crescere.
    Oggi abbiamo subito la furia agonistica di una squadra che, x 90 min, ha fatto l'Atalanta.
    Chi ha la possibilità faccia un salto al tempio a zingonia. Un abbraccio affettuoso non può fare che bene alla squadra.
    E da martedì prepariamo la partita col Pescara..... Perché non si deve mollare un caxxo!!!
     
     


  •  PARTITA   DECISAMENTE STORTA.....PERÒ SEMPRE   FORZA ATALANTA....DEAA TI AMO....FORZA FORZA FORZA RAGAZZIII


  • Bagno di umiltà. Ripartiamo domenica a fare la'Talanta e nn i fighetti sociale.
    Grande il Gasp in tv.
    Noi, nn facciamo gli intertristi , riconosciamomla sconfitta , ma ricordiamo ai Bauscia che don tre punti, come noi all andata.
    Ma stasira manngie allistessss


  • Non sarà certo un'imbarcata, anche se pesante, a farmi cambiare idea su una stagione meravigliosa e sul sogno che stiamo vivendo.
    Domani si ricomincia, e sotto col Pescara, testa bassa e pedalare per riscattarci subito, è fondamentale non fermarsi a piangere e a trovare scuse.
     
    E adesso, alla faccia di quelli che vedono il complotto perchè stiamo dando fastidio e ai corvi del cazzo che "probabilmente con oggi finisce tutto",
    prendo e vado a Zingonia, perchè noi siamo l'Atalanta, quelli che ci sono sempre anche e soprattutto quando le cose vanno male



  • Ci sta una giornata no come ci sta una sconfitta a s.siro..forse è il risultato che fa un pó scalpore ma nulla cambia i nostri obiettivi ci proveremo fino alla fine già dalla prossima partita col Pescara. L'unica cosa che mi sento da dire è che oggi l'assenza di Masiello in difesa si è fatta sentire eccome..non si parla molto di lui ma secondo me x noi è un giocatore fondamentale!


  • ringrazio personalemnte chi questa sera attenderà la squadra a cui tributare comunque un abbraccio.
    non è piacevole prendere certe scoppole ma l'aver approcciato la partita come oggi sino  al primo gol mi fa ben sperare che il futuro
    sotto con le prossime con la giusta cattiveria


  • SOLO ATALANTA : pronti, ripartenza e via!!!!! Domenica c'è il pescara!
    (NB: La partita di oggi non sono riuscito a vederla....... ma lo dico soprattutto per i giocatori: questa partita non c'è mai stata! O se c'è stata l'abbiamo persa 1-0 )


  • Con i soldi che hanno speso i bauscia , sono avanti solo 2 punti a 10 giornate dalla fine ........e sono felici perché hanno battuto L'ATALANTA .....poveretti !!!!! 


    • maracaniggia -
       13/03/2017 alle 2:37
      Esatto!!! Sono degli incapaci con tanti soldi e se non avevano 30 mln da spendere, oggi non finiva così.


  • Tutti a bergamo!!!!!!!


  • Ero presente a S. Siro in quel 7-2 con Mondo in panca e Glen in campo ..anche allora non c'era nessuna avvisaglia che potesse succedere un'umiliazione del genere , e invece successe ..e le ferite non si rimarginano tanto velocemente ..infatti , in quello stadio in cui ci avevo visto vincere un volta con un famoso goal di Bonacina e un'altra volta con un ugualmente famoso goal di Tavola , non ci ho più voluto metter piede..Non siamo tutti uguali, qualcuno forse si scrollerà le spalle e dirà che non è successo niente , ma io no, perchè io ci soffro ..punto..non me lo dovevano fare, ca@@o !.. non doveva stare impassibile senza far nulla in quindici soli minuti in cui abbiamo preso ben 5 reti , uno scandalo; nessuna contromisura alle loro ripartenze che ci hanno sempre fatto trovare scoperti o con intere zone di campo non presidiate ..non ho neppure capito la decisione di non provare ad ammorbidire il passivo rinunciando a Gomez eccetera .. e al di là della batosta di oggi, mi pare anche che da troppo tempo certi limiti nel nostro gioco offensivo stanno veramente diventando molto penalizzanti; finchè i difensori fanno goal stiamo a galla, ma le nostre belle azioni finiscono sempre su un'ultima giocata imprecisa o sbagliata.. se così non fosse nei primi 15 minuti quando eravamo ben messi si sarebbe potuto arrivare a fare qualche conclusione, cosa che invece non riesce ormai quasi più..
    Vedo che in tanti alzano gli scudi contro un utente che ricorda gli affari coi cinesi ; non si vuole insistere sul concetto però è sicuro - come alcuni hanno sempre scritto e dunque non lo fanno oggi - che Gagliardini lo si poteva vendere a giugno e non a gennaio ..il prezzo da pagare per certi affari è comnque una sudditanza psicologica che non è giusta verso la nostra tifoseria .. Non c'è controprova che senza qs. affare non sarebbe successo, ma nel dubbio, visto che certe batoste che rimangono nella storia (purtroppo), non era da evitare ?
    Anche perchè adesso che succederà fino a fine caampionato ? Chi rimetterà insieme i cocci di uno sbrego simile ? In fondo è più facile decidere che l'Europa è lontana, è pure una scocciatura, e neppure siamo pronti , ecc.. Vediamo come andrà a finire, ma le impressioni, che finiremo come altre volte a tirare già i remi in barca sono presenti e sono amare


    • ciao a volte mi fai arrabbiare quando mi dai del gatto nero, pero a volte (a volte)dici cose sensate tipo quella sul Gagliardini
      lui a fatto quadrare  e rinforzare un centrocampo gia forte di se, sicuramente con lui a maglie inverse non finiva cosi la partita ,probabilmente siamo anche coetanei Pritz e percio' maturi qui amiamo tutti la DEA ma cerca di stre piu rilassato quando rispondi sui post


    • SubbuteoGroup -
       12/03/2017 alle 18:34
      uno che scrive ste vaccate può stare a casa anche dal Bortolotti non solo da San Siro.


      • Senti, sono mesi che mi scrivi di stare a casa dal Bortolotti, cambia disco ..sei una palla gigante


        • SubbuteoGroup -
           12/03/2017 alle 18:49
          Sono mesi che non ti cago invece, raccontala giusta.
          sei tu che hai scritto che non hai rinnovato l'abbonamento in contestazione verso la Società per aver venduto De Roon.
          E come ti scrissi mesi fa, GENTE COME TE AVANZA, sopratutto in un'annata come questa.
          Chiuso!


          • nessuno è indispensabile, ovvio, e nemmeno la tua presunzione


    • Al che ol muro del pianto....che pena
      Dopo 28 partite e 52 punti , cosa ghet de pians ?


      • se a te piace perdere così .. a me no


    • che penose ed insensate condiderazioni.senza una logica,come se non avessimo fatto nessun punto senza gaglia.


      • se non gli davamo Gaglia questi qua non avrebbero mai messo a posta la squadra, che stava a 10 punti in classifica da noi ..
        questi sono fatti


    • Non condivido la seconda parte del tuo post. se siamo dove siamo è perchè anche i difensori segnano. Eravamo la terza miglior difesa e siamo al sesto posto, mica bruscolini.


      • ottimo che i difensori segnino, ma qua mi pare che al limite dell'area ci si perda sempre in un bicchier d'acqua


    • non te la prendere. goditi un'annata come poche. forse qualcuno si è preso un giornata di distrazione, ma sentite le dichiarazioni del gasp sono certo che con il pescara sarà sicuramente un'altra musica.
      a loro oggi è andato tutto alla perfezione a noi un poco meno.


      • non me la prendo , cercherò di tenere alla larga Milano e i milanesi per qualche mese .. difficile, ma ci proverò


  • domenica bestiale! forse troppo incenso in settimana,la mancanza di Masiello ,la forza d'urto dell'inter insomma un 'imbarcata che ogni tanto puo succederela prossima non vorrei essere del pescara vero mister?
    PS Gagliardini e un ex ci ha pure fatto goal,prende un sacco di soldi ma basta non e piu un giocatore della DEA


  •  Capita una partita cosi in una stagione ......Mi tengo stretta la mia AMATA DEA . Rimane sempre una stagione stratosferica ......e non e' finita . SEMPRE FORZA ATALANTA . 


  • Dai che finiamo lo stesso sopra alle merde...noi pessimi ma berisha non ne ha parata una, quindi in 7-1 é frutto di tutti gli episodi negativi...
    Commovente l'abbraccio che avverrà stasera... Capaci tutte le tifoserie ad accogliere dopo un trionfo, nessuna dopo un 7-1.
    Ora 10 partite in cui scommetto avremo un furorw ancora più forte... Non ne perdiamo più una


  • Ragazzi noi siamo tifosi della Dea. .Non siamo dei tifosi qualunque e' troppo facile oggi criticare. è il momento di stare Uniti. .Forza Atalanta. .sosteniamoli 


  • 1344kmDiAmorexLaDEA -
     12/03/2017 alle 17:20

    Ricordo ancora la sensazione frustrante che avvertivo quando col Cola in panchina si perdeva 1-0 senza passare mai la metà campo in 90 minuti...e che non ho mai più provato col Gasp...

    Malgrado la batosta di oggi io mi sento sempre più orgoglioso di amare la Dea e non vedo l'ora di essere lì con voi per applaudire il Gasp e questi splendidi ragazzi che questa stagione ci hanno fatto divertire e sognare, come non capitava da tempo...

    Adesso più che mai bisogna stare vicini a questa meravigliosa squadra sostenendola sempre di più perchè l'Europa è sempre raggiungibile e io non voglio smettere di sognare...

    Soprattutto oggi...Forza Dea!!!



  • Una giornata storta puo' capitare 


  • Pensieri sparsi:
    -se li accogliamo a Zingonia stasera facciamo veramente caoire a tutti che tifosi siamo!!!
    -sono sopravvissuto a degli 1-5 in casa con udinese e torino, sopravviverò anche a un 1-7 a San Siro con l'inter (che tra i tre risultati è quello che ci sta di più)
    -alla fine della fiera tra Napoli Fiorentina e Inter io pensavo di fare 2 massimo 3 punti...ne abbiamo fatti 4!
    -non c'ero ma mi hanno appena detto che cabalisticamente abbiamo già preso 7 gol una volta con i bauscioni...mi hanno detto che poi è finita benissimo...siamo sempre sesti, non molliamo un caxxo! 


  • amigosincero -
     12/03/2017 alle 17:19
    Amici atalantini, oggi è stata una giornata nata male e finita peggio.
    I nostri giocatori sono giovani e spero non ne risentano troppo moralmente in vista delle prossime partite.
    Per questo dobbiamo stare vicini alla squadra adesso più che mai, da VERI ATALANTINI!!!
    Io sono anni che non vado allo stadio (perché sono più in Spagna che qua): ebbene, ho appena comprato il biglietto per la partita con il Pescara, perché voglio esserci nel momento più difficile.
    NON DOBBIAMO MOLLAREEEEEE!! DAI DAI DAI.



  • FORZA ATALANTA!!! NON MOLLIAMO PROPRIO ADESSO! DAI SCECC!! 


  • Ultimo tassello per crescere definitivamente : una sconfitta umiliante!  Poco male,  pronti per ripartire.  Forza ragazzi,  siamo ATALANTINI non interisti. .. siamo diversi. ..siamo speciali!  Come la nostra squadra,  nel bene e nel male....adoss 


  • wigners_friend -
     12/03/2017 alle 17:15
    Una cosa però: NESSUNO dica "Grazie lo stesso". Non è finito nulla caxxo!


  • Non cambia alcunché: grande campionato e tanti giovani, che ogni tanto sbagliano la partita, traditi dalla poca esperienza. Forza ragazzi: orgoglioso e fiero dei miei colori e di tutti i giocatori che in questa stagione ci stanno facendo volare in alto. Sono certo che Gasperson saprà gestire al meglio ciò che è successo oggi


  • Secondo me la mancanza del Santo si è fatta sentire in modo micidiale.Comunque ci sta di perdere ma ci risolleveremo,non è finita qui.....                     


  • Ho appena preso i biglietti per domenica prossima. Verrò  da   Napoli solo   per   questo:  è il momento di stare vicini ai  nostri   ragazzi
    FORZA ATALANTA


  • marco69neroblu -
     12/03/2017 alle 17:13
    parole sagge e pienamente condivisibili staff 
    forza ragazzi forza atalanta ora piuche mai!



  • La classica giornata no dove prendi 5 gol in 17 minuti. 
    Forza ragazzi nulla è  compromesso rialzarsi subito e battere il pescara.


  • Nel 90 quando prenemmo 7 goal stavo ritornando dalla gita liceo a Roma. Al quinto gol ed esultanza sul pulmann degli intertristi il prof di storia (atalantino disse)) : Tu, tu e tu martedì interrogazione su tutto il programma di storia e filosofia, naturalmente. ..


    • 300 km da caserma x vedere il 7 a 2, meglio la gita a Roma


  • wigners_friend -
     12/03/2017 alle 17:12
    Io sono molto lontano, ma per carattere non sarei andato ad accoglierli dopo Bologna o Napoli. Invece stasera lo farei. Cominciamo noi a rendere salutare questa botta!



  • Dai, Dai, Dai..... ripartiamo subito !!!!! Una partita storta capita.
    Solo e sempre FORZA DEA!!!!!
     
     
     


  • E' solo una sconfitta, pace, si gira pagina....campionato finora da 10 e lode....ripartire con umiltà e lottare per l'Europa League....unico appunto, dopo la vittoria di Napoli troppi festeggiamenti, social , tv ed altro...hanno tolto concentrazione a mio parere...


  • Chiaramente è difficile da digerire una sconfitta di questa portata; è stata sbagliata la partita, ma mi sembra che se guardiamo i numeri, a parte i tiri in porta siamo noi in vantaggio, per numero degli angoli, possesso di palla occasioni. Ma Berisha non ha fatto alcuna parata? Abbiamo avuto un buio di 20 minuti che poi ha condizionato tutta la partita.
    Una società seria avrebbe allontanato Icardi dopo quello che ha combinato, sono stati fortunati a tenerlo.
    Per le prossime partite mi sembra che siamo abbastanza facilitati, quanti di noi dopo questo trittico difficile avevano pronosticato 4 punti?
    Credo che alla fine arriveremo comunque in europa e davanti ai diversamente nerazzurri. L'importante è non fare come con Reja quando abbiamo inanellato 14 partite senza vittorie.


  • Presente!!fieri di essere bergamaschi!dai Dea dai!


  • Prima di Napoli in tanti si diceva che 4 punti non sarebbero stati da buttare. E 4 ne sono arrivati, ai fini della classifica 7-1 o 1-0 cambia poco, anzi, forse agli schiffoni si reagisce meglio che ai coppini. Sotto col Pescara, continuiamo come fatto finora, nulla è cambiato se crediamo ancora.


  • Non so, al di là della prestazione io pensavo di aver fugato quei dubbi sulle intenzioni della società.
    Dopo il Pescara avrò qualcue chiarimento implicito.


  • SOLOSTROMBERG1907 -
     12/03/2017 alle 17:09

     
    io inviterei tutti ad accoglierli al casello autostradale dimostreremmo che il Leinchester hanno ancora molto da imparare....se la curva chiama io prendo la moto e arrivo.....dai che andiamo ad accoglierli!!!! Forza Atalanta!!!!!


  • questo è il momento di sostenere la squadra...di essere umili e forti,Atalantini davvero


    mi avete fatto sognare per tante domeniche e da domenica prossima sarò di nuovo la a sostenervi.

    Come detto sempre,il campionato è lungo,mancano ancora tante partite e sarà durissima da qui alla fine...ma i meriti che vanno riconosciuti a questo gruppo non si discutono,tantomeno oggi.

    L'Inter vista oggi rispecchia il valore dei suoi singoli...invece quei sacchi di m... fino a due ore fa stavano dietro in classifica
    i loro tifosi andranno in giro a fanno i pavoni per un po...non dobbiamo mai diventare come loro.

    testa alta,forza e coraggio...e orgoglio


  • questo è il momento di sostenere la squadra...di essere umili e forti,Atalantini davvero


    mi avete fatto sognare per tante domeniche e da domenica prossima sarò di nuovo la a sostenervi.

    Come detto sempre,il campionato è lungo,mancano ancora tante partite e sarà durissima da qui alla fine...ma i meriti che vanno riconosciuti a questo gruppo non si discutono,tantomeno oggi.

    L'Inter vista oggi rispecchia il valore dei suoi singoli...invece quei sacchi di m... fino a due ore fa stavano dietro in classifica
    i loro tifosi andranno in giro a fanno i pavoni per un po...non dobbiamo mai diventare come loro.

    testa alta,forza e coraggio...e orgoglio


  • a Zingonia, dai.
     
    qualcuno sa l'orario di arrivo??


  • primieroneroblu -
     12/03/2017 alle 17:08
    spiace perdere così male sopratutto contro questi sfigatti... ma oltre che ritenere questa annata pazzesca non vedo perché non si possa fare qualche critica ..,,
    l unico giocatore diverso rispetto all andata era gagliardini, ieri con noi oggi con loro... freuler sta giocando bene ma mi pare che con kessie non si abbini così bene ...
    la fascia destra da quando  kurtic e' stato spostato a marcare anche conti e' calato 
    papu nelle ultime partite un po' giù .... 
    petagna sempre grande lavoro ma mi pare che sia diventato troppo. egoista e non passi volentieri ...
    grande il mister ma la scoppola di oggi non può non essere anche colpa sua .... non si può avere un solo modo di giocare .....
    mi aspetto che i giocatori reagiscano subito regalandoci 9 punti nelle prossime tre partite !
     
    aemore forza dea 
     
    ... e gagliardini ... tirel fo chel balu'
     


    • Forse sono anche un pò stanchi visto che giocano da un bel pò sempre gli stessi?


      • primieroneroblu -
         12/03/2017 alle 17:40
        sicuro, sopratutto il peto non rifiata mai ma gli acquisti di gennaio vedono poco il campo ....


  • unodibergamo -
     12/03/2017 alle 17:08
    Ore 18h30 a Zingonia


    • Porta sfiga


      • maracaniggia -
         13/03/2017 alle 2:45
        Dopo una vittoria......,ma stasera è diverso.


  • Oggi ci ha detto tutto male ma se oggi era una giornata speciale è perché l'abbiamo fatta diventare così noi con il nostro grande campionato. Rialziamoci subito e giochiamoci le ultime dieci per regalarci il sogno. Un abbraccio a tutti i giocatori e ai tifosi scesi a SanSiro e a tutti gli utenti.


  • Secondo me ore 19-19,30 a Zingonia.


  • Finalmente anch io posso dire Ne ho presi 7 Solo la Roma aveva sto primato 👍🏻👍🏻👍🏻👍🏻👍🏻👍🏻 Grandi


  • la nostra dimensione è fare dei bellissimi campionati come questo e poi come oggi ricordarci chi siamo; gli eccessi da una parte o dall'altra non mi sono mai piaciuti; troppa esultanza prima ora si continua anche se il risultato è davvero pesante: sono convinto come scrissi mesi fa che la uefa league nob fa x noi; in prarticolare senza stadio e con i preliminari a luglio;


  • chi puo andare a zingonia.........
    uniti nelle sconfitte e nelle vittorie!!!!!!
     
    forza deaaaaa forza 


  • . L'ultima volta che ne abbiamo presi 7 a Milano con l'Inter nel '90 siamo andati in Europa... FORZA ATALANTA...



    • Fu la mia prima trasferta!  Speriamo finisca di nuovo così!!


    • primieroneroblu -
       12/03/2017 alle 17:10
      presente in quella triste occasione !


  • seguire la squadra in trasferta é sempre bello.
    anche con un risultato negativo da record come questo.
    senza il santo i presagi erano sinistri...ma non pensavo fino a questo punto.
    dal terzo anello saluti a tutti
    forza atalanta



  • Partita iniziata malissimo (o forse benissimo per l'Inter), anche un pò di sfortuna nei primi rimpalli che poi hanno portato a 5 tiri e 5 gol. Forse un pò troppo sbilanciati con i difensori sempre costretti all'1vs1. 
    Comunque non è successo niente, ci sta una sconfitta che ci tiene con i piedi a terra, adesso girare pagina e lavorare ancora più duramente per portare a casa il massimo da questo campionato!



  • Sconfitta che deve tornare utile per un finale di campionato con la massima concentrazione!


  • Citando:
    "La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel rialzarci sempre dopo ogni caduta"
     
    Fa niente ragazzi! Siamo inciampati in un sasso sulla nostra strada verso il futuro!
    In piedi! La strada è ancora lunga e voi avrete sempre, sempre il bastone del nostro sostegno!!!
    FORZA ATALANTA!!



    • Ti correggo siamo inciampati in una bella boassa 


  • Se non lavorassi a Zingonia ci andrei
     





  • Min.chi.a.... che botta morale.... annientati
    Su dai ci sta


  • Dove arriva la squadra? A zingonia? Orario? 


  • Da domenica inizia un altro campionato con la rabbia di prima più di prima


  • non fa nulla, giornata storta. incidente di percorso e comunque andrà queso campionato,  grazie lo stesso! 
    Forza DEA. 



  • FORZA ATALANTA SEMPRE 


  • Mio figlio che domani compie 7 anni sta cantando da 20 minuti cori di incitamento e mi ha detto sono triste ma bisogna stare vicini agli amici quando sono più tristi di te. Noi non riusciamo ad andare a Zingonia ma cerchiamo di incoraggiare così 


  • Partita finita male è iniziata peggio, coraggio noi non siamo quelli di oggi noi siamo  sempre fortissimi, forza ragazzi 


  • pongosbronzo -
     12/03/2017 alle 17:01
    Purtroppo sono lontano, ma domenica sarò allo stadio. 


  • Giornataccia 
     
    Sempre Forza Atalanta
     



  • Personalmente sono sereno, chiaro che spiace per l'imbarcata ma è stata frutto di un quarto d'ora di buio....alzi la mano chi non è contento di questa annata perchè comunque andrà io mi sono divertito ed ho goduto di bellissime vittorie. Purtroppo ci siamo abituati troppo bene, che stona è la scoppola ma forse ci può dare la carica per la cavalcata finale...e magari loro si montano la testa e perdono le prossime: il calcio è fatto di alti e bassi....
    Per ultimo: baretterei volentieri la scoppola di oggi con una vittoria contro la rube.....troppo tempo che non succede....
    Gasp: dimostra per l'ennesima volta di che pasta sei fatto e ricarica i ragazzi come sai fare tu!!



  • Sarebbe da andare ad accoglierli per fargli sentire la vicinanza..
     


  • Inter oggi nettamente più forte....giornata storta ma soprattutto giriamo pagina....


  • Effettivamente sarebbe bello andare dalla squadra...


  • randagio1907 -
     12/03/2017 alle 16:59
    atalantino sempre oggi ieri e domani
    ATALANTA TI AMOOOOOOOOOOOO



  • Bellissime parole, che sottoscrivo in pieno. Inutile perdersi in disamine tecniche o farsi il sangue amaro, dopo una partita cosi'. Purtroppo, vivo a 7000 km da BG, ma se altri fratelli atalantini potessero accogliere la squadra e fargli sentire la vicinanza dei suoi tifosi d opo una giornata del genere, mi sentirei piu' fiero di essere Atalantino oggi, che dopo una qualificazione in Europa. E son sicuro che non sarei l'unico e sono cose che i tifosi di "certe" squadre non capiranno mai.
     
    Solo Atalanta


  • Fuori i
    #nickdellasconfitta


    • devi dire la parolina magica:
      sim sala bim
      abbracadabraaaaaaaa
       
      vedrai quanti che appaiono 
      oggi vedrai 500 commenti minimo 


      • No il mio era invito ad andarsene


  • Non è che quando il Percassi si è seduto al tavolo con i mafiosi cinesi per vendere Gagliardini e aprire negozi in Cina, ha dato in omaggio i tre punti?


    • Staff ma questi Nick che escono solo quando c'è da fare polemica?


    • Patetico


    • @ilriva: SEI UN CO***! detto tutto


      • Insultandomi non descrivi il sottoscritto, ma te stesso. 


    • Se fosse così sarebbe finita 2 a 0 o magari 3 a 1


    • Sparisci sciacallo


  • Username:

    Password:

    Oppure collegati con i canali social:
    Commento:



    Regolamento Commenti


    ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

    Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



    ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

    Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



    ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

    I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
    I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



    ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

    Interverremo su

    - Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
    - Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
    - Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
    - Attacchi hackers

    I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

    Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



    ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

    L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.