15-04-2017 18:30 / 176 c.

gasperini conferenza

Durante la conferenza stampa tenuta nel dopopartita dell'Olimpico, Gasperini è tornato su quanto successo venerdì a Zingonia. Ecco la sua versione, come riportata dal sito gianlucadimarzio.com:

In conferenza stampa poi Gasperini torna sull'episodio della conferenza stampa annullata: "Non parlo con voi. Non ho intenzione di rispondere a quello che è successo ieri e sta succedendo da settimane. È sorprendente in un stagione come questa una situazione come questa. Un episodio sgradevole. Mantengo la mia posizione, sui principi e sui comportamenti personali non c è possibilità di equivoci. Verrò attaccato e criticato ma non posso rispondere a questo tipo di situazione. È successo che un giornalista dell'Eco ha cercato di far passare una bufala: una notizia totalmente falsa circa una insubordinazione di un mio giocatore alla vigilia del Pescara, dopo il 7-1. Ho chiesto: non mi metta in condizione di rispondere ancora a questo giornalista. Lui vuole per forza questo. Anche io non sono tenuto a rispondere a tutti, soprattutto a chi ha comportamenti così scorretti. Ho deciso per questo di evitare di rispondere. Lo stesso direttore poi, non ha pubblicato quella notizia. Ora che mi si voglia imporre di rispondere a chi ha avuto questi comportamenti, no. Non parlo più con l' Eco, non adesso, ma sempre. In una situazione di campionato così piacevole per tutti..."

Fonte: gianlucadimarzio.com

di Gandalf




  1. Bravo mister,da un giornale che non pubblica nulla sul'iniziativa dopo la partita con il sassuolo cosa ci si può aspettare?


  2. @ prytz - 16/04/2017 alle 8:35: “Leggo commenti abbastanza ignari delle possibili conseguenze È un vero delitto che ci siamo infilati in un tunnel comunicativo di questo genere....”
     
    Non credo di tratti di “tunnel comunicatico”, bensi’ dello scontro inevitabile tra due impostazioni contrapposte.
     
    Uno stimato professionista (sia pure nel mondo del calcio) che ha il coraggio di opporsi (assumendosene pienamente la responsabilita’) al potere consolidato (e aggiungerei, bigotto) della stampa locale.


    • io capisco che a tanti l'Eco non piaccia , ma il fatto che abbia una posizione primaria negli organi di comunicazione locale prescinde da Gasperini e non ha dato nemmeno luogo ad atteggiamenti censori o prevaricativi da parte del giornale ..
      mi sembra una polemica campata in aria e che dev'essere sgonfiata al più presto, senza conseguenze negative per nessuno ..
      per questo credo debba essere usato un pò di tatto e di persuasività da parte del datore di lavoro


      • Il direttore del giornale ha scelto il muro contro muro, perchè deve piegarsi il mister se lui è convinto che girassero falsità ad opera di quel giornalista?


        • concordo, tanto più che il direttore ha preso posizione con un articolo (che a mio parere lascia il tempo che trova) e guardacaso non ha aperto ai commenti..


          • E' vero.
            Il direttore dell'Eco, NON trovando (forse) il coraggio per prendere le distanze da un suo collaboratore che si era messo chiaramente dalla parte del torto (e che gia' in passato si era distinto.... ed era stato accusato si seminare zizzagna.....) ha finito per dare l'impressione di essere un po' deboluccio.......
             
            Almeno, questa e' la mia opinione.


  3. @ Brenno - 16/04/2017 alle 11:16: “....cose che da tempo io so da fonti vicine alla presidenza di avvenimenti avvenuti prima della suddetta partita (Inter Atalanta 7-1 ndr)”
     
    In linea di massima, io non apprezzo molto chi dice “io so da fonti vicine a...”, senza ulteriori specifiche.
     
    (1) O sai qualcosa che vuoi dire, e allora ti esprimi con chiarezza.
     
    (2) O sai qualcosa che NON vuoi dire, e allora sarebbe opportuno che tenessi la cosa per te, SENZA mezze frasi (dire, e NON dire) che finiscono per destabilizzare l’ambiente.
     
    (3) O NON sai proprio nulla, ma vuoi far credere di sapere, e allora sarebbe opportuno che tu NON ti nascondessi dietro a “fonti vicine” (magari, all'amico del cugino del fratello dell'amante dell'autista della presidenza...).
     
    Scusa, ma questa e’ la mia opinione.


  4. non capisco una cosa, mettiamo che il giornalista in questione ha avuto una soffiata, vera o non vera che sia, che motivo c'è di prendersela così tanto?c'è dell'altro che non sappiamo?
    Fosse stata pubblicata potrei anche capire, però mi sembra che abbiano voluto verificare la veridicità della cosa prima di pubblicare.
    Per me c'è dell'altro che non sappiamo perchè così a occhio mi sembra un tantino esagerata la reazione del Gasp, anche se in una stagione così andare a caccia di news del genere mi sembra poco elegante.
     


    • A me sembra di ricordare che Gasperini avesse già avuto a che dire con alcuni dell'eco nel periodo iniziale, mi sembra che la "scenata" del post Crotone fosse legata anche a una "differenza di vedute" con giornalisti di quella testata... Poi non so se anche quella volta fosse coinvolto questo Spini...


      • Ricordi bene.
         
        Circa il coinvolgimento di Spini in quella occasione non saprei.


  5. @ Davor - 15/04/2017 alle 20:10: “Sarebbe bene ignorare del tutto lui e le testate per cui scrive a questo punto”.
     
    Capisco il tuo punto di vista ma, questa volta, non sono cosi’ sicuro di essere d’accordo con te.
     
    Il Direttore dell’Eco ed il suo giornalista cercano evidentemente (secondo me) di destabilizzare Gasperini all’interno della societa’.
     
    Probabilmente speravano in una nostra sconfitta a Roma e si sono posizionati per tempo (gli e’ andata male.....).
     
    Ora noi dobbiamo dimostrare con forza allo stadio (civilmente, s’intende) da che parte stiamo........
     
    E’ l’ora di finirla con questi arroganti scribacchini...........
     
    I tempi sono cambiati. Una volta l’Eco aveva l’esclusiva dell’informazione a Bergamo. Ora Atalantini.com e’ cresciuto in modo esponenziale (alcune centinaia di persone vi scrivono, e molte migliaia leggono i commenti....). Inoltre, in rete, possiamo trovare tutto quello che vogliamo....


    • E per di più atalantini viene aggiornato anche il giorno di Pasqua.... il bugiardino orobico no! 


  6. E' appurato che la notizia del giornalista era INATTENDIBILE (non pubblicata da entrambi i giornali), normale che il Gasp non l'abbia presa bene e visto che ritiene probabilmente a ragione un comportamento in malafede del giornalista preferisce non parlare più con quel giornalista. Il l'Eco doveva continuare a mandare un altro giornalista alle interviste (gli hanno) sono stati loro a volere quello che è accaduto.


    • Secondo me il Direttore dell'Eco ha fatto la figura da pirl@ per colpa di un suo giornalista un po' c@glione.


      • Le cose stavano andando bene, anche il nome del giornalista era "immacolato" il Gasp si deve essere sentito provocato.
         
        Ovviamente quello che scrivo è un mio pensiero dedotto da quello che sembrerebbero i fatti, io e tutti noi non possiamo sapere realmente come stanno le cose.
         
        Per quanto mi riguarda io sto con Gasperini.


  7. braol'arroganza di quel giornale a bergamo è risaputa chi comanda li non puo essere attaccato hanno scritto sempre cio che conveniva a loro buttando m....a a chi non si piegava al loro pensiero e il soprannome di BUGIARDINO non è una casualità


    • Si. L'Eco sperava che noi perdessimo a Roma......e ha cercato di mettersi gia' in posizione per attaccare Gasperini.
       
      Purtroppo per loro, anche questa volta, l'hanno presa nel ......
       
      Allo stadio dobbiamo fargli capire da che parte stiamo (civilmnte, s'intende).
       
      Questa gentaglia deve smetterla di remare contro l'Atalanta e Gasperini.


  8. Sarebbe stato sufficiente dire: io la conferenza la faccio, ma non risponderò alle domande dell'Eco perché rappresentato da Matteo Spini. La protesta sarebbe stata comunque forte e chiara senza assumere le dimensioni di un'esplosione nucleare.


    • Quello che scrivi ci può stare, ma dobbiamo sapere l'antefatto, bisognava essere presenti, e in ogni caso al l'eco bastava mandare un'altro giornalista - come aveva fatto da allora - per evitare quello che è successo. Alla fine sono stati quelli del l'eco a far diventare il loro giornalista 'un caso', non lo hanno certo protetto.


    • Questa volta Riccardo NON sono d'accordo con te.
       
      Io sto' con iil Gasp!
       
      Ha fatto benissimo a creare un caso. Allo stadio dobbiamo tutti dimostrare con forza (civilmente, s'intende) che stiamo con lui al 100%


  9. Leggo commenti abbastanza ignari delle possibili conseguenze
    È un vero delitto che ci siamo infilati in un tunnel comunicativo di questo genere, che in una annata come questa c'entra come i cavoli a merenda
    Mi sembrs che la prima giusta posizione del giornale volesse far decantare la cosa, ma sembra che non funzioni
    Servirà un intervento del Presidente
    Ma dovrà usare molto tatto , con questo mister rischia che ci molli in 24 ore 
    E questo sarebbe il delitto perfetto


    • Gasperini ha l'appoggio di tutto il popolo neroazzurro, e la dimostrazione sarà con il Bologna...A percassi ha fatto fare 100 mil di plusvalenze.... L'ambiente è compatto più di mai...Anzi ancora di più erano anni che speravamo che qualcuno influente gliele cantasse....
      Fosse per me toglierei tutti gli accrediti ai giornalisti e li darei a qualche associazione di volontariato


      • @ michi1907 - 16/04/2017 alle 11:44: “Fosse per me toglierei tutti gli accrediti ai giornalisti e li darei a qualche associazione di volontariato”.
         
        Certo che alcune associzioni di volontariato meriterebbero gli accrediti molto di piu’ di “certi” giornalisti (ai quali, tra l’altro, non dovrebbero neanche mancare i soldi per pagarsi il biglietto.....).
         
        Secondo me, uno striscione allo stadio in questo senso NON starebbe proprio male.....


    • il giornale voleva far decantare la cosa?
      hai letto la risposta di ceresoli sul illeco online? dà della persona scorretta al Gasp, del montatore di panne inesistenti, dello stalker vs matteospini ("non l'ha più lasciato tranquillo"), del marziano fuori dalla realtà che fa innervosire il clima all'interno del quartier generale dell'Atalanta (uno psicopatico insomma).
      Oltretutto, nulla sul giornalista che IN UN MOMENTO COSI' va a ravanare nel torbido di presunti litigi di spogliatoio... 
       
      E dice : la società è con l'eco, l'eco è con la società... io l'ho letta come: attento Gasperini che la tua permanenza a Bergamo passa anche dall'ossequio al bugiardino...


      • Il Direttore dell'Eco NON ha evidentemente capito l'umore della gente......
         
         
         


    • Mah, l'articolo del direttore uscito ieri non faceva nessun passo indietro nemmeno di una virgola... quando l'ho letto ho pensato "chissà come la prende bene ilmister"... e infatti... I signori dell'Eco che campano sui necrologi e sugli articoli dedicati all'Atalanta dovrebbero loro abbassare i toni. Fare il giornalista in modo corretto ed educato, secondo me, non vuol dire insinuare una notizia così potenzialmente esplosiva e che prefigurerebbe qualcosa di grave in nome solo della presunta "informazione" e dello scoop...


      • leggendo la risposta del direttore in rete, in effetti ho avuto anch'io l'impressione di nessuna marcia indietro, anzi, mi è sembrato si sia cercato di far passare Gasperini per uno che vive fuori dalla realtà. il che a me pare, sul piano personale, cosa poco corretta. A quel punto che Gasperini non voglia più avere a che fare con il giornale è per mio conto comportamento non auspicabile ma comprensibile e, ripeto, anche prevedibile, sempre se si voglia tener conto delle possibili reazioni della controparte prima di scrivere, cosa che non mi è parsa.
        Penso che entrambe le parti debbano assumersi la responsabilità delle proprie azioni edelle relative conseguenze. Gasperini mi pare l'abbia fatto, al di là, ripeto, della ragione o torto.


        • Dobbiamo tutti far capire al Direttore dell'Eco (civilmente, s'intende) cosa ne pensiamo di lui e del suo giornalista.


  10. Ai tempi del calcio scommesse e di Doni ho avuto uno scambio di mail con un paio di giornalisti(non cominciato da me) per un mio commento qui. Mi ha confermato come "funzionano" le cose, le conservo con tanta cura. Detto questo mi pare di aver letto che qualcuno avrebbe confidato al giornalista la presunta insubordinazione e ancora non ho capito come abbia fatto a saperlo il Gasp visto che la notizia non è mai stata pubblicata. Ci vorrebbe un po' di buon senso da entrambe le parti, il giornale non inviando più il giornalista in questione e il Gasp rispondendo ancora alle domande


    • Ciao. Secondo quanto racconta lo stesso direttore dell'edb (uso sigle...non riesco nemmeno a scrivere il nome di quel pezzetto di carta), la stessa notizia raccolta dal suo giornalista, era stata raccolta da un'altra testata (non farò nomi, ma di solito esce nelle edicole con una tinta color porcellino) alla quale collabora CASUALMENTE lo stesso giornalista dell'edb. Uno della redazione del foglio rosa chiama il Gasp per avere conferma ed è così che lo viene a sapere e s'incaz*a come una iena. Devono aver fatto anche il nome del giornalista edb in quanto Gasp (parole del direttore) s'è infuriato e (parole del nostro Mister) ha contattato l'edb per chiarire due cose: primo che la notizia era totalmente falsa, secondo che non avrebbe gradito la presenza di QUEL giornalista da qui in avanti. Per tre partite tutto è andato liscio dato che (parole di bergamopost) alle conferenze stampa o non c'era nessun giornalista dell'edb o, se c'era, non era quello incriminato. CASUALMENTE con la Roma, squadra di una città dove risiede un personaggio di un certo peso per la religione cattolica la quale CASUALMENTE ha molto peso per l'edb, si ripresenta il giornalista incriminato. Quella con la Roma, date anche le assenze nostre, era una partita che si poteva benissimo perdere, quindi CASUALMENTE c'era proprio quel giornalista alla conferenza stampa (poverelli all'edb a non avere nemmeno un altro giornalista sportivo da inviare) quindi il direttore di cui sopra dovrebbe spiegarmi come mai con Pescara, Genoa e Sassuolo (partite facili sulla carta, che possono creare poco malumore) ha rispettato quanto chiesto da Gasp nella telefonata che hanno avuto con lui, ed invece con la forte Roma no. A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca (G. Andreotti)


      • Grazie, ora la situazione mi è molto più chiara, forse il passo indietro dovrebbe farlo il giornale.


        • Forse? Hai ancora dei dubbi?


          • se ho dei dubbi non esprimo giudizi e siccome in queste situazioni non ci sono mai certezze ci vado coi piedi di piombo


  11. il calcio è gioco di squadra e, di eventuali "disaccordi", sarebbe la squadra sul campo ad informarci con le sue prestazioni; personalmente non sento il bisogno dei servizi segreti giornalistici per essere informato; se le galline fanno o non fanno le uova lo vedi solo se vai al pollaio(vedi stadio); se non trovi le uova interessa poco se sono le galline improduttive o se le ha fregate la siùra Maria perchè questo interesserà principalmente il proprietario del pollaio; pescare nel torbido non è informare, ma dare in pasto.......; attenzione anche a parlare di diritti perchè insieme bisogna rispettare i doveri, oltre che le altre persone che, come te, lavorano; poi ipocritamente nella Bergamo perbenista saliranno sul carro dei vincitori o su quello dei detrattori(a seconda.....): è successo con i Mondonico, i Colantuono, per citarne alcuni che hanno dato molto all'Atalanta con il loro lavoro 


  12. se vedete l intervista su you tube
    l apoteosi è che descrive la situazione ad un giornalista della roma e nn del eco


  13. sempre più convinto della ragione del Gasp,non tanto dopo la sua nuova esternazione di oggi (che è clamorosa e cazzutissima, va a testa bassa contro un potere forte locale, come nessunO aveva osato in passato, nemmeno il Mondo, che usava ironia e sarcasmo attaccando i singoli ma mai osò dire basta con l'eco), quanto per l'articolo di ceresoli direttore dEll'eco: a un certo punto scrive una frase allusiva, quasi intimidatoria, che a me ha fatto pensare: Gasp, a Bg hai chiuso. Ma poi ho anche pensato che no, il popolo Atalantino vigila e non lo permetterebbe.
    IO STO CON GASP
    boicot illeco
     
     


  14. Grave ed assurdo che una testata giornalistica bergamasca possa speculare su quisquiglie sportive, che, se reali, dovrebbero restare nell'ambito dello spogliatoio, soprattutto nel momento in cui la compagine bergamasca sta toccando l'apice del successo..Quando poi detti fatti fossero partoriti da menti troppo fertili ed assolutamente al di fuori della realtà, il tutto diventerebbe compromissorio della stessa affidabilità, credibilità e correttezza dell'organo di stampa. Mi domando, in ogni caso, quale fosse il fine di tale iniziativa , sempre che se la stessa possa trovare una parvenza giustificativa. Troppo spesso dietro alla libertà di informazione si cela una avvertibilissima ricerca dello scoop ad ogni costo, assolutamente al di fuori dei limiti del concesso e del ragionevole ed in spregio delle inevitabili conseguenze. Ecco perchè è giusto stare col Gasp!!


  15. ROMAGNANEROBLU -
     15/04/2017 alle 23:44
    Credo che il Mister debba utilizzare tutte le sue energie per selezionare e insegnare calcio Per le beghe giornalistiche la Società dovrebbe fare da cuscinetto ed evitare le rogne x il bene della Dea 


  16. Assisto alla querelle più incuriosito che sorpreso o preoccupato.
    Anche l'altro grande Mister della storia - il Baffo di Rivolta - aveva il suo gran bel daffare tra bisce d'acqua e serpenti velenosissimi: nulla di nuovo, dunque, sotto i ponti della Morla; cambiano, se mai, le modalità di replica: il Mondo agiva di fioretto, il Vate di bazooka.
    Nè posso ritenermi preoccupato per la diatriba... e qui mi perdonerà il mio amico Thai se dissento dal suo intervento delle 21:32: destabilizzazione?!? Quale destabilizzazione caro Thai? Di certo non nell'ambito della squadra... E nessuno riuscirà mai a distogliere l'attenzione da quanto di meraviglioso il Mister e i suoi ragazzi stanno costruendo, ivi compresa la partita odierna. 
    C'è forse qualcuno fra di noi che nasconde la convinzione che il Vate si sia lasciato tradire dai nervi e stia compiendo gesti inconsulti? Mai avrebbe assunto questa posizione (assolutamente legittima, è appena il caso di precisare) se l'avesse ritenuta pericolosa per la stabilità dell'unica situazione che conta: lo spogliatoio!!! Lucido, determinato, giustamente indignato... e chi ama la Dea oggi è più che mai al suo fianco!  
    Gli altri si godano i rettili.

    #iostoconGasp

     

     



    • ryal  All'interno della squadra non di sicuro, sai ai giocatori che gli frega di ste cose, ma io ho parlato di ambiente, e un po' di destabilizzazione c'è, non ho detto che è una "guerra" ma è comunque un fastidio che la società dovrà risolvere perchè oramai tra tecnico e il principale giornale locale è un muro contro muro, una situazione che qualche strascico potrebbe lasciarla anche per il futuro e tutto per cosa? In un annata così splendida poi? qualcosa non torna e Gasp ha ragione, cercare di fare "la pelle" in una stagione così non ha senso, ma proprio nessun senso logico.


      • Ciao Thai,
         
        Penso che i tifosi debbano farsi sentire allo stadio (civilmente, s'intende) in maniera veramente forte.
         
        C'e' chi rema contro Gasperini e cerca dii destabilizzare una situazione "ideale" che, probabilmente, NON fa' comodo ai suoi interessi/privilegi radicati da sempre.....
         
        Questi individui devono capire che stiamo tutti veramente con il Gasp.


  17. Si sta parlando troppo di questa vicenda.
    Oggi il mister ha compiuto un vero e proprio capolavoro tattico. Bisognerebbe parlare più di questo.
    Chissenefrega de l'eco


  18. Che inutile prova di forza.
     
    credo che questo evento certifichi la permanenza di Gasp a Bergamo; in una grande piazza altro che L'Eco .... censura compresa.
    In questo caso hanno fatto entrambi male il proprio mestiere.
    L'Eco a chiedere il permesso e poi non pubblicare la notizia
    Gasp su di un caso chiuso e mai conosciuto ( perche L'Econ si è piegato) ha alzato un polverone.
     
    mah .... che delusione da entrambi .... 


    • ma ti droghi???
       



      • Bravissimo "Vincipernoi".
         
        Questa gentaglia va' trattata cosi' (civilmente, s'intende).


    • @ 11AlaSx -  15/04/2017 alle 23:20
       
      NON e una "inutile prova di forza". E' in relta' la "condicio sine qua non" per continuare a gestire la squadra nel modo ammirevole seguito fin qui, come i risultanti (ed i tanti record) testimoniano.
       
      Ma dove c@zzo vivi. Cosa hai al posto del cervello?
       
      Io sto' con il Gasp!


    • Ps  per Gasp: L'Eco è filogovernativo ... a Bg è una istituzione comunque e sempre a favore dell'Atalanta ... per cui chiarisci e non pensare che qui a BG si remi contro ... siamo tutti Atalantini suvvia fa il bravo
       


      • @ 11AlaSx - 15/04/2017 alle 23:25
         
        Ma chi c@zzo sei tu per dire a Gasperini dii "fare il bravo"?


      • maracaniggia -
         16/04/2017 alle 7:13
        A BG non si remera' contro, ma nemmeno a favore. A parte queste menate, guarda in che cesso di stadio tocca giocare. E che parcheggi!


  19. crazyhorse200 -
     15/04/2017 alle 23:09
    Esoneratelo che è meglio.  


  20. crazyhorse200 -
     15/04/2017 alle 23:08
    L eco di Bergamo .  Esonerato lo Pseudo Giornalista 



  21. Credo che sarà il PP a sistemare le cose visto il suo doppio interesse....Quindi la vicenda sarà archiviata  come un incidente di percorso, ma avrà un peso importante per il futuro, soprattutto x i giornalisti .
     
     


  22. Mi e’ capitato di leggere il commento seguente sulla Gazzetta dello Sport online.
     
    “Niente prepartita per Gian Piero Gasperini alla vigilia del big match in casa della Roma.
    L'allenatore dell'Atalanta, non gradendo la presenza di un giornalista di un quotidiano locale e collaboratore della Gazzetta dello Sport, ha annullato la conferenza stampa.
    L'incontro con i giornalisti, previsto per le 13.15, è stato definitivamente annullato quando Gasperini ha constatato che il giornalista ‘sgradito’ non si era allontanato dalla sala conferenze del Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia.
    Sull'episodio è intervenuto il presidente dell'Associazione lombarda dei giornalisti Paolo Perucchini:
    ‘Nessuno, tanto più un personaggio pubblico come un allenatore di una squadra di calcio di serie A, può scegliere i giornalisti degni di partecipare a una conferenza stampa. Decidendo così, a mo' di capriccio, di voler parlare o non parlare con i cronisti in un appuntamento istituzionale.
    È il diritto all'informazione che ha la prevalenza su qualsiasi fatto, problema o antipatia personale con qualsiasi giornalista’ “
     
    I tre commenti dei lettori della Gazzetta sono invece nettamente favorevoli a Gasperini, come segue.
     
    (1) “Bravo Gasp........la liberta' d'informazione finisce dove inizia la liberta' della persona!!.”
     
    (2) “Mi domando solo come mai l'ineffabile giornalista sia riapparso proprio solo adesso alle conferenze stampa di Gasp, se la ruggine risale a inizio stagione, quando la squadra non girava e molti volevano cacciare l'allenatore.... Voleva preparare il pezzo per celebrare gufescamente una possibile sconfitta a Roma...?”
     
    (3) “Vero che Gasperini non può scegliere chi è "degno di partecipare" ad una conferenza stampa, ma può rifiutarsi di parteciparvi esso stesso se ritiene di averne validi motivi. Il diritto all'informazione NON ha affatto prevalenza sul diritto al libero arbitrio di una persona”.
     
    Io rispetto molto il giornalismo serio (che puo’ anche essere, in certi casi, eroico) ma detesto l’arroganza di certi personaggi (vero Paolo Perucchini?).


  23. SubbuteoGroup -
     15/04/2017 alle 22:13
     Beh almeno in tutta questa storia ne esce pulito Arturo Zambaldo.
    Purtroppo però, non ci libereremo a breve dei suoi patetici editoriali.


  24. @ lriva60 - 15/04/2017 alle 21:40: “...perché Bergamo TV non invita i due (Gaspe Spini) ad un confronto in televisione?”
     
    Non credo di essere d’accordo con questa tua proposta.
     
    Qualunque cosa sia eventualmente successa (nello spogliatoio), o NON sia affatto successa, prima di Inter Atalanta 7-1, va’ semplicemente archiviato nell’interesse superiore dell’Atalanta.
     
    Chi si ostina a parlare di Inter Atalanta 7-1 fa soltanto del male alla squadra, inconsciamente (o, peggio ancora, deliberatamente).
     
    E’ stato un “black-out”. Siamo gia’ passati oltre. E siamo quinti in classifica (4 punti davanti all’Inter). Punto.


  25. MicA possono scrivere sempre della mucca caduta nel burrone... Gasp non mollare... strana coincidenza che tutti gli allenatori hanno problemi con questi giornalai che devono scrivere sempre e comunque qualcosa per mangiare...


    • maracaniggia -
       15/04/2017 alle 23:07
      Mestiere infame, poveri diavoli. Tutti i giorni ti tocca riempire pagine e pagine di giornali, anche se non succede niente.


  26. Aggiungo: perché Bergamo TV non invita i due (Gaspe Spini) ad un confronto in televisione? 


    • maracaniggia -
       15/04/2017 alle 23:03
      Confronto de che? Sulle fantasie giornalistiche?
      Lo spini va a fare la conferenza prepartita del tecnico di cui adessi mi sfugge il nome dell' Albinoleffe e il problema è risolto


      • PIER73ALBINO -
         16/04/2017 alle 0:59
        L'allenatore dell'Albinoleffe si chiama Alvini


    • contemascetti -
       15/04/2017 alle 22:18
      Ma che confronto e confronto ! Sono cose che ci possono stare e devono restare nello spogliatoio! Sto Spini ( se legge , si faccia fare la mia mail che g ho mia schefe de diga chel che pense ) stia schiscio , che in questo momento le polemiche gratuite NON SERVONO se non a lui per farsi bello con i suoi editori. Poi ....Gasp ha il suo carattere ? Finché i risultati ( e sopratutto - e li sta la differenza - il DIVERTIMENTO dei tifosi ) gli daranno ragione, QUALSIASI cosa succeda negli spogliatoi RESTA negli spogliatoi!! Il resto è solo voglia di creare zizzania a gratis 


  27. Grande mister!
    Io propongo: striscione, meglio se in curva, con "giornalai giù le mani dal gasp" e tutto lo stadio a gridare il suo nome


  28. contemascetti -
     15/04/2017 alle 21:36
    Mister , hai ragione. Sono cose da spogliatoio...tutti vergini sul caso Zampagna e ora sto GIORNALAIO vuole fare uno scoop tutto suo su un qualcosa che non mi pare si sia notata in campo...a che pro, se non suo ? Fai bene Mister, boicottaggio ad oltranza !!!


  29. ......e quelli che oggi battono le mani e solamente ieri ci spiegavano che sbagliava
    e metteva in difficolta' la societa'
    Solo Atalanta


  30. condivido   Gasp al 100% ....
     
     


  31. Nonostante l'articolo non sia stato pubblicato, questi sono riusciti comunque a destabilizzare l'ambiente, tanto che la stessa conferenza stampa del mister anche oggi è stata improntata più sul fattaccio che sulla grande prrstazione della squadra, idem per il nostro sito, più di 100 commenti per questo fatto, e SOLO 63 per un grande punto conquistato a ROMA.
     
    Ma ci rendiamo conto che si vuole distogliere l'attenzione da quanto di GRANDE stia facendo l'Atalanta di GASPERINI? 
     

    #IOstoconGASP#  



  32. Anche io ho chiuso con l'Eco di Bergamo da tanti anni e devo dire che sto veramente benone! Bravo Gasp, regala ai bergamaschi un motivo in più per non comprare un pezzo di carta che ha come vero nome IL BUGIARDINO.


  33. Un commento PERSONALE poi sulla vicenda.
    Tralasciando il fatto che di Brera e di Beppe Viola non se ne vedono in giro da decenni e che il sistema informativo italiano è per larga parte più simile alla Pravda della vecchia URSS che ad un giornalismo d'eccellenza, quello che non si è capito è che l'azione del Gasp è un altro mattoncino verso la costituzione di una società calcistica d'elite e non più provincialotta come lo è sempre stata l'Atalanta. Ho sempre invidiato alle cosiddette grandi il fatto che, periodicamente, l'allenatore o la società più blasonate sbattano i pugni contro giornalisti rei di scrivere notizie che sfiorano la querela per diffamazione. In questo la nostra proprietà  è ancora indietro con il suo aplomb anglosassone, mentre il Gasp è già un bel pò avanti!
    Dello "scoop" del tizio del bugiardino (non uso i nomi...non ne vale la pena) una delle due è vera: o corrisponde a verità o è una notizia inventata. Nel primo caso il Gasp si pone alla maniera di quel fenomeno che è Mourinho che difende la squadra e la sua compattezza (presunta o vera che sia) con unghie e denti, mettendoci la faccia e facendo da parafulmine a tutte le bordate; nel secondo caso trasmette alla squadra stessa un senso di sicurezza non quantificabile. È come se dicesse ai giocatori "Non preoccupatevi dei giornali, ci penso io a fronteggiarli...voi pensate a giocare come dico io e vincere!". In questo senso appoggio questa sua posizione e non sono d'accordo con chi critica: semplicemente QUESTO è il modo di trattare con una stampa da terzo mondo quale è quella sportiva in Italia e a Bergamo in particolare.


  34. pongosbronzo -
     15/04/2017 alle 21:20
    Questa mattina pensavo avesse sbagliato al 100%. Questa sera, ascoltando le sue parole in conferenza stampa, continuo a pensare che abbia sbagliato, ma la percentuale è scesa al 90%. Mi rimane un piccolo dubbio sulle reali motivazioni della disputa. Non so, mi sembra un enorme fuoco di paglia per un articolo mai pubblicato. Non conosco Matteo Spini, né le motivazioni che lo avrebbero spinto a cercare un notizia riguardante una non smeglio specificata insubordinazione di un giocatore nei confronti del Gasp, ma penso che la questione la dovesse chiarire il Gasp con lo stesso giornalista in privato, o, ancora meglio, affiancato da qualcuno della società, in presenza del direttore del giornale, magari davanti a una birra. I giornalisti fanno il loro lavoro, il Gasp fa il suo. La società deve essere brava a tener fuori dalla porta ogni tipo di negatività, altrimenti l'equilibrio che abbiamo magicamente raggiunto si spezza. Non ci vuole niente a rompere questo meraviglioso giocattolo che sta in piedi solo grazie al Gasp. Detto ciò, penso che prima di tutto debba prevalere il rispetto tra esseri umani. La schiettezza va bene, ma non deve essere usata come un'arma per ferire. Da ambo le parti. Ed è triste che si stia qui a parlare di "parti", in una stagione come questa. Spero ci sia un modo per ricucire.


  35. giù le mani dal 


  36. martedi devo telefonare alla redazione dell bugiardino............gli devo chiedere............ma il quotidiano lo stampate anche su formato carta igienica?
    se si allora ne compro uno 


  37. statua grandezza naturale.....


    • Da mettere in bella mostra nel giardino. Alla faccia di tutti i vicini gobbi e intertristi  invidiosi!!


  38. è quello che ho pensato subito anche io : per la partita con il Bologna mi aspetto uno striscione di quelli tosti contro l'eco...diciamo un po' che se lo sono meritati. Ma le zucche vuote lo capiscono o no che avere questo allenatore è una fortuna per tutto l'ambiente atalanta ? Certe capre dovrebbero scrivere solo su topolino o manco quello....#iostocolgasp


    • Uno striscione soltanto?
      Tutto lo stadio dovrebbe esere ricoperto da stricioni pro-Gasp e anti-Eco.
       
      Ul bel coro NON starebbe male.


      • propongo
        + spinelli
        - spini
         


  39. Confermo. L'Eco in rete e' semplicemente vomitevole.
     
    Pretende di dar voce a tutti ma invece opera una CENSURA veramente preoccupante.......


  40. @ ZHALTEK - 15/04/2017 alle 20:24: “.... i giornalisti si credono degli santi che sono loro soli a tenere la verita....”
     
    Questo (verissimo in certi casi) e’ gia’, di per se’, un grosso problema.
     
    Ma ne coesistono altri due.
     
    (1) Molti giornalisti sono spesso in malafede e pensano soltanto al beneficio che possono ricavare divulgando notizie (vere o false che siano).
     
    (2) Molti (specie in Italia) pensano alle “verita’” come un bene assoluto. Non e’ sempre cosi’. A volte, notizie anche “vere” possono fare soltanto del male.
     
    Andando all’estero molti anni fa’ per lavoro, mi resi subito conto che, a Nord delle Alpi, la “verita’” di per se’ NON e’ considerata necessariamente un bene assoluto (o, quantomeno, non tanto quanto da noi). Qualcuno mi disse: “ricordati che la verita’ e’ come una vergine che puo’ anche diventare una troia”


  41. Quindi ricapitoliamo...
    Gasp è qui da meno di un anno e:
    1) ha impiantato nella squadra un'idea di gioco che non si vedeva da anni e forse non si era proprio mai vista.
    2) ha stravolto la mentalità dei ragazzi che ora si permettono di andare in trasferta a dettare tempi e gioco ad avversari sulla carta tecnicamente ed economicamente inarrivabili
    3) ha contribuito a rendere il bilancio della società florido per almeno i prossimi 3-4 anni con la vendita record di un ragazzo che aveva giocato 4 mesi in serie a e mettendo in mostra almeno altri 4 elementi che daranno plusvalenze assurde
    4) record infranti a bizzeffe tra cui punti in serie a, vittorie di fila, vittorie esterne...
    5) col punto 4) in un certo senso, A MIO PARERE, ha messo una certa fretta al comune di BG che dopo mezzo secolo si è deciso ad intraprendere qualche azione per lo stadio
    6) dopo un quarto di secolo, con un sistema calcio completamente diverso, abbiamo una seria possibilità di tornare in Europa
    7) ha riportato, con tutti i punti precedenti, un sacco di gente allo stadio...costringendomi a muovermi 40 minuti prima per potermi sedere nei Distinti Nord 
     
    E adesso si mette pure in testa di dare una scrollata al sistema catto-pennivendolo del bugiardino?! Si può avere una statua in grandezza naturale di quest'uomo che me la piazzo in giardino? 


    • Commento bellissimo, al posto del triplete se andrà avanti così ci vorrebbe il TriGasp, allenatore, sindaco e pure direttore de L'eco! 
       
       
      Statua subito, ci voleva un uomo così, FINALMENTE
       
       ti farei il contratto a vita!


    •  Commento fantastico!!!!


    • Parole sante! E sei riuscito a strapparmi un sorriso!! D'accordo con quello che hai scritto!!!


    • Ciao Ranger Syd.
      Il tuo commento e' fantastico! Uno dei commenti piu' belli che io abbia mai letto.


  42. La scorsa settimana è partito un coro contro i giornalisti. Solitamente rimaneva circoscritto agli ultras. Invece aveva trovato voce e applausi in tutta la curva ma anche in creberg. Vediamo se viene riproposto cosa succede. ....


    • Batte le mani anche il Gasp


  43. Si deve essere proprio degli sporchi arrivisti per destabilizzare così l'ambiente pur di firmare qualche articolo.
     
    Matteo Spini ti schifiamo.


  44.  sono contento di non aver mai messo una palanca a comprare questo eco di m....
     


  45. Bravo Gasp.....
    Questo pseudo giornalaio mi ricorda un suo collega di qualche anno fa ( piccoli peli fastidiosi ) e guatda caso entrambi scrivono anche sul giornale di Milano dal colore suino.
    #iostoconGasp


    • Peluzzi??? Peletti??? Pelacci???


      • maracaniggia -
         15/04/2017 alle 23:15
        Simpaticamente pellet. Va bene per la stufa.


  46. Perlaatalantina -
     15/04/2017 alle 20:31
    Una posizione netta che condivido totalmente. Farei la stessa cosa fossi al suo posto. In una stagione strepitosa, dove si gioca per un posto in Europa, mi sembra assurdo che ci sia un giocatore che sia insubordinato alla vigilia di una partita nella quale, teoricamente, abbia voglia di giocare al massimo e di dimostrare all'avversario di organico superiore che lui è più forte. Io difendo il ragazzo, a costo di avere qualche discussione all'interno della società (se ce ne fossero). L'Eco di Bergamo è l'unico quotidiano che offre diverso spazio all'Atalanta. Se non fosse per questa stagione, sui quotidiani sportivi nazionali si troverebbe un articoletto di mezza pagina massimo. Ma a volte, nel quotidiano bergamasco si trovano quei articoli di un italiano talmente scadente e colloquiale che mi verrebbe voglia di aggredire l'autore dell'articolo. Inoltre, sulla qualità delle informazioni, parlando di Atalanta e di descrizione di partite, giocatori e teoria sul calcio, non troviamo proprio degli esperti di pallone. A parte l'opinione personale, condivido il link della conferenza stampa del mister dopo la partita. Buona Pasqua a tutti.
    youtube.com/watch?v=qzUfY-kqTd8


  47. Basta leggere gli articoli di Spini per capire perché il Gasp è arrabbiato D'altronde , a mio parere, è un po' che l'Eco ha perso delle firme autorevoli e obiettive nella cronaca sportiva , lasciata ormai a giornalisti di basso profilo spesso alla ricerca della polemica e del gossip più che dell'analisi sportiva. Unico degno è Matteo De Santis ma fa più che altro TV 
    Matteo Spini pennivendolo 
    andate vedere le foto su Facebook , che faccia da milanista volemosebbene 


  48. Io sto con Gasperini.


  49. Grande Gasp 


  50. in questo mondo i giornalisti si credono degli santi che sono loro soli a tenere la verita, non li fanno male un po di umilta....


  51. Ciao Valeria. Grazie per gli auguri che contraccambio.
     
    Circa il corportamente del giornalista e del direttore dell'Eco nei confronti di Gasperini, penso che noi tifosi dovremmo studiare come evidenziare al meglio l'assurdita' (da parte dell'Eco) di creare problemi in un momento meraviglioso come questo (in buona parte dovuto proprio alla professionalita' e alla franchezza di Gasperini - forte con i prepotenti, ma educato e gentile con tutte le persone serie).


  52. Presa di posizione sacrosanta per un uomo dritto. Purtroppo certi "poteri" sono vendicativi e sanno aspettare con molta pazienza.
     
    Spero che tutti quelli che sono col Gasp oggi possano ricordarsene quando magari i risultati non saranno eccelsi come oggi (spero non accada mai eh...) e i meschini proveranno ad approfittarne per restituire tutto quello che adesso sono costretti a ingoiare...
     
    Forza Gasp...!!!


    • Hai ragione Francesco: "Purtroppo certi 'poteri' sono vendicativi e sanno aspettare con molta pazienza".
       
      Come giustamente scrivi tu, verra' il momento (risultati magari non cosi' buoni) in cui Gasperini avra' bisogno del sostegno di tutte le persone serie che hanno capito che lui si dedica al suo lavoro con grande correttezza e che non gli manca il coraggio di allontanare dall'ambiente chi puo' danneggiarlo.
       
       


    • Ottimo spunto di riflessione, ma noi ci ricorderemo sicuramente 


      • Non dubito che tu ricorderai..... ma NON tutti.


        • Ma a questo serve qualcuno con la memoria lunga, noi che sicuramente ricorderemo cercheremo di farlo ricordare a tutti! 
           

          #GiùlemanidalGASP#

           



  53. Gasp the best!!! bugiardino


  54. Ora, sentite le due campane, dico:
    Se il giornalista ha fatto un gesto per inettitudine o malafede, il direttore ha commesso un grande atto di prepotenza ed arroganza.
    O è assurdamente arrogante, oppure ha scientemente deciso di prendere una linea editoriale preoccupante.


  55. maribonanomi -
     15/04/2017 alle 20:02
    Da quando l'eco è  entrato  in rete , on line , con la possibilità di commentare le notizie  di cronaca ho scritto  parecchie volte attenendomi al regolamento senza sbagliar toni ma dicendo la verità , Sempre o quasi bannato . Questo è lo stile di queesto giornale . non a caso soprannominato , BUGIARDINO ,  Ho avuo scambi accesi con il responsabile , privatamente via email , ti danno ragione ma sul giornale non ti pubblicano......Sono dei vergognosi , questo è cio che ho detto loro l'ultima volta .
    Io credo a Gasperini e spero che qualcuno del giornale gli faccia delle scuse pubbliche ...Tutto il resto avanza .
     
    Forza atalanta .


    • Hai ragione, ed infatti all'articolo del saccente direttore dell'eco non si puo' neppure replicare..... 


      • Confermo.
        L'Eco in rete e' semplicemente vomitevole.
         
        Pretende di dar voce a tutti ma invece opera una CENSURA veramente preoccupante.......


    •  
      Verissimo !!! Che il presidente dell' eco faccia  le scuse al Gasp subito.
       


    • Confermo e quoto in toto, ho avuto anche una mail vagamente intimidatoria da parte della redazione sportiva
      le loro pagelle calcistiche ormai sono insulsi voli pindarici senza verità
       Pennivendoli nulla più 
       


    • Tu dici che sono "vergognosi". A me sembrano omuncoli di merd@.


  56. Grande gasp! Noi con l'eco abbiamo chiuso da anni e stiamo benissimo...E se andiamo in Europa c'è il buonissimo Gennari per le notizie! Finalmente un allenatore che prende distanze così nette...


  57. E' proprio questo uno dei pericoli maggiori. Che qualcuno vada a cercare lui e il suo Direttore.


    • Chiedo scusa.
      La mia era una risposta a "vivoatalanta - 15/04/2017 alle 19:43".


  58. A questo punto non vorrei che i comportamenti del giornalista e del Direttore dell’Eco, a mio avviso molto scorretti, finissero per destabilizzare l’ambiente Atalanta che, da quanto ricordo, e’ raramente stato cosi unito.
     
    Non vorrei che gli atteggiamenti dell’Eco diventassero un ostacolo (stupido) nella nostra corsa all’Europa.
     
    Al giornalista e al Direttore dell’Eco penso che dovremmo tutti dire: BASTA con le vostre stronz@te (vere o false che siano.....NON ce frega un c@zzo). Noi vogliamo l’ARMONIA nell’ambiente Atalanta (quell’armonia che Gasperini e’ riusciuto a costruire unitamente ad un bellissimo ed affascinante gioco di squadra).


    • Un modo c'è! Andare allo stadio a sostenerla e non comprare il bugiardino


  59. black-and-blue -
     15/04/2017 alle 19:46
    Cmq l'alternativa a l'eco e affini c'è.. 
    non è vero che è l'unica testata...


  60. micioneroblu -
     15/04/2017 alle 19:45
    Che dire miter complimenti!! Contro questi servi e giornalai è giusto cosi. Ti appoggio in pieno.. ma scendere a compromessi con questo specie di giornale falso dalla a alla z. Duma la dea ol rest al vansa 


  61. vivoatalanta -
     15/04/2017 alle 19:43
    Riassumendo:
    Il giornalista (?) in questione s'inventa una fandonia con l'intento di metter zizzania in una stagione come questa????
    Se lo incontro TOGLIETEMELO DALLE MANI !!!!


    • occhio,son cose già successe...
      già in passato lo stesso "giornalista" (una florida carriera da "provocatore" in realtà) ha avuto modo di fare delle sparate in libertà.
      e,dopo che sui social qualcuno ha avuto modo di esternare la tua stessa reazione,il prode paladino è andato a pianger miseria su testate locali e nazionali,aumentando la sua fama.
       
      Sarebbe bene ignorare del tutto lui e le testate per cui scrive a questo punto



  62. Io sto tutta la vita col Gasp sarebbe ora di boicottare quel giornale e quella trasmissioni televisiva condotta da un interista che segue la corrente del fiume (Eco).
    Per sempre l'Atalanta da vivere allo stadio e non in tv.
    Percassi aspettiamo la tua presa di posizione (se ti è possibile)
    Solo e sempre quella signorina attaccata sulla maglia


  63. black-and-blue -
     15/04/2017 alle 19:41
    Grandissimo


  64. #iostocongasp
    l' eco da sempre viscidi 


  65. Leggo con stupore in rete che addirittura il mister rischierebbe di essere silurato se continua il conflitto con il giornale. Spero che non sia una cosa con un minimo di fondamento, perché sarebbe molto grave far passare un messaggio subliminale del genere, minaccioso quasi in stile mafioso,
    Al di là dell'episodio in sé e di chi abbia ragione o torto, sarebbe ora che i bergamaschi riflettessero su certo monopolio informativo, peraltro culturalmente di scarsissimo livello, anche per come è viziato da provincialismo congenito, peraltro ormai obsoleto in tempi di globalizzazione dell'informazione. Constato che c'è voluto un non bergamasco per evidenziare certe cose, il che dovrebbe far riflettere.


  66. #iostocongasp
    Col bugiardino è da un bel po' che ho chiuso. Aspettavo di sentire anche la versione del Gasp e sempre più convinto delle sue ragioni!!! Come già an detto altri col Leco han avuto problemi molti dei nostri ex-allenatori. Ora mi aspetto una bella presa di posizione anche dalla società!


  67. Grandissimo Gasp....


  68. Mister....l'abbiamo fatto già in tanti...e per gli stessi motivi suoi...Ricordo ancora la vicenda Bernardini...


  69. #iostocongasp
     
     


  70. kim giampy gasp

    mai banale, mai volemosse bene...un mito!
     


  71.  ricordo che anche il MONDO  , Colantuono ... anche  Reja   hanno avuto sempre problemi con la stampa  locale ( ECO )   
     
    anche in  un'annata favolosa come questa si cerca sempre di mettere zizzannia  e destabilizzare  il tutto .


  72. Gulp!!......Gasp!!....miticooooo
     
     
     


  73. @ Gasperini: “È successo che un giornalista dell'Eco ha cercato di far passare una bufala: una notizia totalmente falsa circa una insubordinazione di un mio giocatore alla vigilia del 7-1. Ho chiesto: non mi metta in condizione di rispondere ancora a questo giornalista. Lui vuole per forza questo. Anche io non sono tenuto a rispondere a tutti, soprattutto a chi ha comportamenti così scorretti. Ho deciso per questo di evitare di rispondere. ....... Ora che mi si voglia imporre di rispondere a chi ha avuto questi comportamenti, no. Non parlo più con l' Eco, non adesso, ma sempre. In una situazione di campionato così piacevole per tutti..."
     
    Bravo Gasperini!
     
    Ce ne fossero di Uomini cosi’.
     
    E se da domani TUTTI gli Atalantini smettessero di comprare l’ECO? ....
    Almeno fino a quando QUEL giornalista non sara’ stato obbligato a scusarsi pubblicamente......
     
    Secondo me, e’ una VERGOGNA che il Direttore dell’Eco permetta che una situazione simile continui.....


    • SubbuteoGroup -
       15/04/2017 alle 19:19
      piu che altro basterebbe togliere il finanziamento pubblico e chiuderebbero in un amen.


    • Come si può permettere un giornalista di inventare una bufala contro questo allenatore dei record in un'annata come questa? Una bufala può minare l'ambiente e questa cosa la deve fare un giornale che dovrebbe fare il bene di Bergamo e dell'Atalanta? Ovvio che Gasperini l'abbia presa male, se io dico al direttore del giornale che "vorrebbe" rappresentare Bergamo e l'Atalanta che uno suo dipendente inventa bufale e rema contro, come minimo mi aspetto che il direttore faccia di tutto per remare dalla parte di Bergamo, dell'Atalanta e di tutti i Bergaschi tifosi e appassionati, invece no, come segno di sfida acuisce la questione e crea problemi.
       
      Mi domando: Ma l'Eco vuole veramente rappresentare bergamo e l'Atalanta? Ma l'Eco, non dovrebbe remare insieme a tutta la città a questa impresa delle imprese? 
       
      Non so, qualche domanda me la faccio e dai comportamenti certe risposte vengono spontanee, quelli de l'Eco, tifano Atalanta o no? Che parlino chiaro perchè tanto qualsiasi cosa facciano, sappiano che la città e la tifoseria, più appassionata o meno è tutta dalla parte del GASP ma sopratutto dalla parte della verità e un giornalista che inventa notizie false non fa il bene dell'Atalanta e quindi per me è un "nemico"
       
       
      W Gasperini e tutti quelli che hanno le palle di parlare chiaro e mantenere e difendere le proprie posizioni ed idee. Qui non parliamo di critiche, che sono anche se "contro" legittime, qui parliamo di notizie inventate che vanno contro di NOI 
       
      Mi aspetto una retromarcia de L'Eco con scuse a Gasp e a tutti i tifosi e alla città, sbagliare si può, perseverare NO!


  74. UN GENIO GRANDE GASP..... 



  75.  
     


  76. Completamente d'accordo con il Gasp.


  77. c'è una volta in cui a prescindere dai gomblottisti per partito preso non abbiamo i grandi poteri contro, e i casini ce li creiamo da soli.
     
    vediamo di non fare minkiate, alà....


  78. mah!


  79. Io sono più avanti del gasp.
    Ho chiuso con l eco da almeno 10 anni......


    • Anch'io!


      • Idem Mi auguro la chiusura di questo giornaletto in un tempo relativamente breve


  80. A l'eco di Bergamo stanno cercando di emergere e farsi pubblicità ma sono una testata che basa le notizie su malignità e spettegolezzi 
    danno sempre le notizie in modo da far litigare la gente al bar,ma chiaramente non si può ragionare come 50 anni fa nel 2017


    • Si.
      E vanno sbugiardati come giustamente ha fatto Gasperini.


  81. Ossignur...
    Poer 


  82. unodibergamo -
     15/04/2017 alle 18:52
    Presa di posizione forte e non so quanto potrà sostenerla essendo Eco l'unico quotidiano della città che ha tra l'altro nell'Atalanta uno degli argomenti che ne alimentano le vendite. E mi pare difficile che il Mister dell'Atalanta non parli più vita natural durante con il suddetto quotidiano. Dal mio punto di vista  Gasp ha ragione da vendere ma il veto verso Eco è un errore, che si trovi un compromesso, Eco faccia seguire le cronache di sagre e paesi al giornalista in questione e mandi un collega ad occuparsi di Atalanta.


  83.   IO STO COL GASP !!!! 


  84. Grande Gasp non mollare 


  85. Signori e Signore ecco che il VateGasp ha lanciato il siluro numero  quattro in questa epica stagione. .E anche questa volta è andato puntualmente a segno. .


  86. x onor di cronaca ha detto..."" non rispondero' a voi fino a quando non si sara' chiarita la situazione col direttore"" non ha mai detto "" mai piu' ""
    ... o "ma sempre"...


  87. Sempre più il migliore di tutti i tempi! Solo Gasp a vitaaa


  88. Ha fatto non bene, STRABENE! Grande Mister!
    Per quanto mi riguarda, l'eco potrebbe anche fallire subito...


  89. ha asfaltato anche lui! mitico 


  90. Finalmente qualcuno che prende posizione contro questo giornale.
     
    Adesso aspettiamo tutta la discesa dall'alto......


  91.  Solo GASP il resto AVANZA!


  92. commento censurato dallo staff di atalantini.com  MI RISULTA SIA AZIONISTA DELLA SESAB EDITORE DEL BUGIARDINO : CHE INTERVENGA...
    DAVVERO ASSURDO CHE CI SIANO PERSONAGGI SIMILI IN UN'0ANNATA COME QUESTA...
     


  93. GRANDISSIMO GASP


  94. Sindaco.
    SOLO ATALANTA TUTTO IL RESTO AVANZA 


  95. Grande GASP io e da anni che ho chiuso con il bugiardino e tv locali patetiche . Fategli un monumento 


  96. Grande Gasperson, il giornale che campa solo sui morti e sulla Dea merita solo il silenzio 
    F


    • Brava Valeria!
      Come al solito, poche parole ma ...sempre giuste.


      • Ciao Frank95 e auguri di una serena Pasqua. Il leco nel fondo di oggi ha fatto passare il Gasp come un pazzo che costruisce castelli mentali che sa solo lui, praticamente lo ha fatto passare per un demente, quindi per proprietà transitiva (anche se non ne dubitavo prima), il Gasp ha ragione
        #iostocongaspforever


        • Buonasera a tutti, non ho volutamente commentate la notizia ieri perché non avevo chiaro ciò che era successo tra Gasperini e il giornalista, le parole del mister di oggi sono "inquietanti" perché significa che c'è qualcuno che rema volutamente contro la squadra, contro i giocatori e contro la società A.B.C. 1907, e questo qualcuno ha il potere di indirizzare l'opinione pubblica; il problema è capire perché il quotidiano locale si rende protagonista di questo comportamento, fondamentalmente all'eco cosa gliene viene in tasca ?Se qualcuno ha qualche idea mi piacerebbe conoscerla.
           



        • Ciao Valeria. Grazie per gli auguri che contraccambio.
          Circa il corportamente del giornalista e del direttore dell'Eco nei confronti di Gasperini, penso che noi tifosi dovremmo studiare come evidenziare al meglio l'assurdita' (da parte dell'Eco) di creare problemi in un momento meraviglioso come questo (in buona parte dovuto proprio alla professionalita' e alla franchezza di Gasperini - forte con i prepotenti, ma educato e gentile con tutte le persone serie). 


  97. SubbuteoGroup -
     15/04/2017 alle 18:34
    Mitico.
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.