10-08-2018 02:02 / 8 c.

Risultati immagini per Hapoel Haifa Atalanta

Abbiamo imparato a conoscerla poco meno di due anni fa. Aveva fatto tre punti nelle prime cinque giornate di campionato, Gasperini era a rischio esonero. All’improvviso l’illuminazione. Un azzardo, a posteriori geniale. In campo vanno tutti i giovani: Petagna, Conti, Caldara, Spinazzola, Gagliardini, Freuler. Risultato? Otto vittorie nelle successive nove partite.

Quello che è successo nei mesi successivi lo conosciamo bene: il quarto posto e la qualificazione in Europa League, la vittoria del girone con Everton e Lione, le magiche notti di un sogno solo sfiorato contro il Borussia Dortmund.

Ma chi pensava che la favola dell’Atalanta fosse finita si sbagliava, al termine del campionato è arrivato il settimo posto: di nuovo Europa.

Questa volta passando dai preliminari, ma con tanta voglia di continuare a stupire. Lo ha fatto Musa Barrow: tre partite tra Sarajevo e Hapoel Haifa, quattro gol (con una tripletta) e due assist. Il gambiano - classe 1998 - è devastante. Gioca con una consapevolezza dei propri mezzi che lascia a bocca aperta: dribbling in velocità, assist incredibili. Ma, soprattutto, appena può calcia in porta. E segna.

Ma quella di questa sera è stata soprattutto la serata delle prime volte. Partendo da Hateboer, che ha segnato il momentaneo 1-1, togliendosi la soddisfazione di segnare il suo primo gol con la maglia dell’Atalanta dopo più di un anno e mezzo in nerazzurro.

C’è poi Duvan Zapata, il giocatore più pagato nella storia del club bergamasco. “È ancora un po’ indietro”, aveva ammesso ieri in conferenza stampa Gasperini. E invece... palla nello spazio, diagonale nell’angolino. Imprendibile. Il primo squillo per il colombiano, che a Bergamo sperano possa diventare il bomber che mancava dai tempi di Pippo Inzaghi, capocannoniere della Serie A in nerazzurro nel 1997.

Ma esiste una prima volta migliore di quella di Mario Pasalic? Segna all’esordio, al primo tiro, entrato in campo da cinque minuti e tre secondi. Arrivato per raccogliere l’eredità di Cristante si è fatto trovare pronto. Di testa, come il suo collega passato alla Roma aveva segnato spesso nella scorsa stagione.

E Gasperini non può che sorridere. Aspetta ancora un rinforzo dal mercato (Soriano?), ma si gode un gruppo di ragazzi che non vuole porsi limiti. Partendo dalla salvezza però, come sempre. Con umiltà e voglia di stupire. Sapendo di poter fare, ancora, qualcosa di grande.

fonte gianlucadimarzio.com



di Marcodalmen




  1. Non è che ci stiamo facendo il palato troppo fine? Ad oggi pensare di scalzare corazzate del tipo Juve Inter Milan Napoli Roma mi pare un azzardo. Cominciamo a giocarcela con Lazio Samp Genoa Torino Fiorentina, poi sarà il tempo a dire se sapremo essere tanto più grandi. Ma non sarà ne facile ne presto ne tantomeno garantito. Godiamoci in tanto questo splendido momento. 


  2. Fiducia alla Società, ci sono ancora alcuni giorni per rinforzare il reparto arretrato, ne abbiamo bisogno come l'aria. Soprattuto se si considera che giochiamo su 3 fronti e che non possiamo fare 50 partite con Masiello Toloi Palomino. Non che l'infortunio di Varnier abbia cambiato le carte in tavola, c'è bisogno comunque di una pedina in più: gente forte fisicamente dietro che possa tenere per tutto l'anno!
    Il centrocampo è bello pieno come la Sora Lella: può esse de féro o può esse de piuma! Siamo polivalenti e superiori a parecchi asset di altre squadre in A e in Europa!

    #Gaspersempre
     


  3. Con l'è seconde linee di questa rosa arriviamo DECIMI.
    Con un paio di rinforzi arriviamo tra il QUARTO E IL SESTO POSTO.


    • Il problema è che davanti si sono rinforzate tutte, Lazio a parte. Al momento vedo sicure superiori Juve, Napoli, Inter e Roma. Il Milan dipenderà molto da Gattuso ma se Higuain tornerà a segnare come a Napoli avranno un bel vantaggio, senza contare il Tia che gli ha sistemato la difesa. Infine c'è la Lazio, se alla chiusurà del mercato avrà tenuto Milinkovic-Savic sarà tosta, si è rinforzata pure la panchina, continua però a mancarle un vice-Immobile là davanti.
       
      Guardando dietro invece la Sampdoria potrebbe essersi indebolita dallo scambio Zapata/Defrel, la Fiorentina è una grossa incognita, solo che questa stagione avrà un vero portiere e il Torino mi sembra rimasto uguale. Ad oggi secondo me ce la giochiamo con Milan e Lazio, sperando giri tutto bene. Purtroppo però su di noi peserà la stanchezza di aver cominciato prima che ci costerà punti sicuro (è così, lo sapete anche voi che la pagheremo a livello fisico). In conclusione cosa dire? Ovvio, quello che ogni tifoso della Dea dice sempre da quando si è convertito al nuovo culto. Siamo nelle mani del Gasp. Ave a te o Gasp!


  4. Un rinforzo in difesa sembra lampante serva ma se con i titolarisdimi balliamo non credo che sistemi il tutto, darebbe respiro ai tre dietro. Probabilmente siamo sbilanciati in a anti o la condizione non perfetta ci fa fare errori banali. 
    Per il difensore potrebbe venir buono qualcuno gli ultimi gg di mercato dalle grandi. Qualcuno fuori progetto o con la voglia di riscatto. Anche un simile Mario Yepes pitrepot andare


  5. il giornalista si é dimenticato del 


  6. Secondo me con sta difesa contro squadre serie in campionato si ballerà tantissimo. Mi sa che dobbiamo adottare lo slogan del Real Madrid "fare più gol di quanti ne prendiamo".
     
    Oltre alla difesa sospetta pure Gosens non da sta sicurezza. Fin'ora in 3 partite a offendere non ha saltato nessuno e a difendere si è fatto saltare da tutti. Non benissimo.


  7. Boh.  Probabilmente non ci capisco niente io ma mi sembra da pazzi non rinforzare la difesa.  
    Un vero peccato. Due acquisti di spessore e saremmo abbastanza competitivi


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.