13-02-2018 04:43 / 22 c.

In un angolo neanche tanto nascosto delle nostre testoline a metà tra tifosi e giornalisti c'è la scimmia della partita di giovedi' che continua ad ingrossarsi e ad agitare le poche notti che mancano.

Avevamo pensato ad ammorbarvi con ricorrenze, statistiche e paragoni tra questa avventura europea e le precedenti dell'Atalanta ma a fare poi? Per ricordarvi (e ricordarci) quello che probabilmente sapete o ricordate gia'?

Allora, siccome "vox populi vox Dei" ci piacerebbe leggere piuttosto vostri commenti che piazzino al posto giusto lo scontro tra noi e il Dortmund nell'ambito della storia atalantina.
Magari, anzi di sicuro, ci saranno idee diverse in merito pero' intanto vi piazziamo li' qualche domandina, vediamo cosa ne esce fuori...


LA PARTITA
- Quella di Dortmund, considerato blasone dell'avversario, dello stadio e della sua tifoseria, è la piu' importante di sempre in Europa? Se no come la piazzate in classifica? Quella di Malines era una semifinale, a Lisbona abbiamo giocato un quarto in uno stadio da 70.000 posti, a Mosca era il primo turno ma lo stadio era da 90.000 e cos'altro poi?

QUANTO SIETE "PRESI"?
- Domanda riservata a chi ha vissuto anche l'altra europa di 30 anni fa. Quanto siete "presi" rispetto ad allora?
E ai giovani vorremmo chiedere : come la state vivendo rispetto ad un incontro di cartello di campionato?

NON ABBIAMO VERAMENTE NIENTE DA PERDERE CONTRO IL BORUSSIA?
- Se passiamo è un'impresa, se veniamo eliminati di misura lo facciamo contro una delle squadre piu' blasonate di Germania, se ce ne danno 4 a partita.... pota era il Borussia!
E' proprio cosi'? non abbiamo comunque niente da perdere?

UN ATALANTA DA PAGELLA CON UN "SEI POLITICO" CORRISPONDE A:
- Una sconfitta di misura?
- Un risultato che tenga comunque aperto il discorso qualificazione anche giocando male?
- Una partita giocata dando tutto indipendentemente dal risultato?

NOI NON SIAMO NAPOLETANI PERO' UN CORNETTO PUO' SERVIRE
Quale sara' la tua scaramanzia per le due partite col Dortmund? E se non ne hai ancora una non è il momento di inventartela?

di Staff




  1. LA PARTITA - 
    credo la piu importante di sempre. E' evro quella col Malines era semifinale ma di una Coppa di livello molto inferiore all'attuale EL. Qui incontriamo una sqaudra da quarti di finale di Champions, tra le prime 8 d Europa.
    QUANTO SIETE "PRESI"? -
    Io mi sono fatto Mosca ma ero piu piccolo, la sento di piu' ora..
    NON ABBIAMO VERAMENTE NIENTE DA PERDERE CONTRO IL BORUSSIA? -
    no qualcosa abbiamo da perdere perch'e quest'anno abbiamo visto che il rendimento in Campionato e' fortemente legato a come andiamo in EL.
    Se usciamo, ma dignitosamente, non avra' impatti.
    Se usciamo schaicciati puo' avere un impatto negativo in Campionato, in questo senso abbiamo molto da perdere.
    Ci deve aiutare anche la Dea bendata perche' in queste partite basta poco per cambiare l'inerzia (vedi la Juve ieri)
     
    UN ATALANTA DA PAGELLA CON UN "SEI POLITICO" CORRISPONDE A: - 
    Doamnda malposta secondo me. Diciamo che un risultato che tiene aperta la qualificazione al ritorno e' da 7.
     
    NOI NON SIAMO NAPOLETANI PERO' UN CORNETTO PUO' SERVIRE
    sempre la stessa. inzia la partita e la sciarpa me la chiudo nella tasca della giacca.
     
     


  2. La partita più importante è sempre la prossima!
     


  3. 1) io spero che il doppio confronto coi Deutsch, che ci dara' il quadro del "vero valore" della truppa nell'avventura europea, sia solo .....una tappa di passaggio verso il ritorno a maggio in Delfinato.
    A livello passionale sfida inimmaginabile fino a due anni fa', ma nn raggiunge i livelli di "engagement" delle due gare con il Malines. Eravamo giovani ed incoscienti e partivamo da "derisi"...................
    2)piu' che dalla partita in se attendo la "scampagnata" con gli amis...............
    3)domanda oziosa. Lo sport e' fatto di competizione,vittorie e sconfitte. Passare e' vincere,uscire.....perdere!!
    4) Odio il sei politico. La Dea deve fare la sua gare al massimo delle possibilita' ed anche piu',come Gasp vuole!
    5)i rituali scaramantici restano tali solo se..............personali
    (senno' i............fonsiona mia!!)
    E di fortuna ne avremo bisogno........Rcordo il gol ingiustamente annullato a Bordin, il rigore negato a Glenn....


  4. 1 Sicuramente questa entrerà nella nostra storia ma non si può dimenticare la semifinale con il Malines , nonostante il risultato rimane negli occhi quello stadio stracolmo e tutta Europa che guardava la Dea squadra di B così in alto. Anche a Lisbona fu una vera impresa, catenaccio all’italiana il volatone dell’Aldone e qualificazione. Liverpool entusiasmante per tutto.
    2 E’ quasi diventato un “lavoro” organizzare le trasferte, ricerca dei biglietti, prenotazioni varie, e organizzare belle gite per nipoti e loro amici. La mia soddisfazione maggiore è vedere i ragazzi entusiasti di queste trasferte. E poi vedere giocare questa squadra mi diverte molto
    3 Partita difficile e non siamo favoriti ma l’importante è esserci e questa squadra ha le possibilità
    4 Il sei politico se si limitano al compitino per limitare i danni
    5 non sono scaramantico
     



  5. 1) Malines e Sporting inarrivabili, nel mio cuore, per emozioni e ricordi. Certo era un'altra epoca e un altro calcio ma, soprattutto, vivemmo quell'incredibile esperienza mentre giocavamo in B, un dettaglio che fa tutta la differenza del mondo e che rese così leggendaria quell'avventura.

    2) Preso sì ma non ai livelli di trent'anni fa. Lo sento come un bel traguardo che potrebbe lanciarci verso la finale (speriamo!), un banco di prova importantissimo per confermare il processo di cambiamento in atto verso un'identità di grande squadra.

    3) Un po' da perdere ce l'abbiamo, a questo punto. Abbiamo superato alla grande un girone tostissimo, siamo abbastanza in forma e in EL giochiamo con convinzione. Il Gasp sogna davvero la Coppa.

    4) Un risultato che tenga aperto il discorso. Spero in uno 0-0 all'andata e in una vittoria nell'inferno del  dei ventimila del Mapei. Sarebbe un delirio totale.

    5) Nessuna scaramanzia in particolare se non la mia cara, vecchia, magica sciarpetta. 


  6. 1. Penso che la partita più importante sia stata quella contro il Malines, perchè si trattava di una semifinale europea!
    2. Trent'anni fa ero piccolo, ma ricordo che alla vigilia delle partite europee si respirava un'atmosfera incredibile. Prima della partita con il MAlines i negozi del mio paese esponevano locandine inneggianti all'impresa della Dea! Io (e tutti quelli che verranno con me) la sto vivendo con spasmodica attesa.
    3. No, abbiamo da perdere eccome! Se dovessimo essere eliminati, negli annali risulterà "soltanto" l'approdo ai sedicesimi di finale, nulla più, sminuendo notevolmente l'impresa fatta finora. Inoltre l'appetito viene mangiando... Poi sono d'accordo nel dire che comunque vada è stata una bellissima avventura.
    4. Sei politico in caso di una battaglia persa con l'onore delle armi... Ad esempio un 2-1
    5. La scaramanzia per tutte le partite di Europa league è indossare abbigliamento "storico". il bomber con cui ho fatto tantissime trasferte, nonchè la sciarpa di trent'ani fa in lanetta neroazzurra


  7. Per me considerare un sedicesimo la partita dell anno o del secolo vuol dire non avere ambizione ulteriore 


    • Per chi è abituato a giocare anche a Avellino Andria o catanzaro...lo ê


    • Passo dopo passo.
      OGGI per me lo è.
      Domani spero di superarla.
      Solo i bauscioni mettono il carro davanti ai buoi.
       


  8. A mio avviso questa è la partita più importante mai giocata.
    È verissimo che con il Malines era una semifinale, ma era tutto un altro calcio dove per arrivarci bastavano poche partite e dove ogni tanto la piccola squadra riusciva a compiere l'exploit.
    Oggi la vedo di gran lunga più difficile e noi siamo arrivati qui superando squadre ben più forti di allora.
    E la partita la sto sentendo da almeno una settimana.
    Stento ancora a credere che saremo là, in quello stadio e contro quei giocatori. Considerate poi che i gialloneri sono sempre stati la mia squadra preferita in Germania. Nazione che per me rappresenta un po' una doppia Patria.
    La mia scaramanzia consiste nel non rispondere alle domande successive che prefigurano scenari che ora non voglio prendere in considerazione.
    Solo godiamocela al massimo come fatto nelle precedenti trasferte perchè qui SCRIVIAMO LA STORIA.


  9. 1) Causa età, decisamente la partita/trasferta più importante e attesa della mia vita... delle altre ho solo qualche ricordo.
    2) Niente di paragonabile a incontri, seppur importanti, di campionato. Non riesco a tener ferme le gambe sotto la scrivania. Stesse sensazioni vissute per la prima trasferta europea con il Lione, ma all'ennesima potenza.
    3) Abbiamo da perdere: siamo arrivati fino a qua dopo un anno e mezzo strepitoso, e avendo vinto un girone di ferro. Non 'dobbiamo' passare, ma 'possiamo' passare, e quindi non farlo - al netto della grandissima impresa che abbiamo già realizzato - sarebbe comunque una 'piccola sconfitta'.
    4) Sconfitta di misura, con gol in trasferta.
    5) La solita maglia da trasferta stagione 88-89, regalata dal nonno. Rigorosamente sotto, a contatto con la pelle.
     
    Adòs! 


  10. 1) Solo pensare alla doppia sfida con il Malines mi vengono ancora i brividi ! Il ricordo di carrozze trainate da cavalli con a bordo tifosi e  sventolanti bandiere nerazzure nella Gran Palce di Bruxelles ........ e poi era una semifinale ! Qui siamo sulla buona strada e saremo in tanti. Spero la più grossa emozione debba però  ancora arrivare
    2) Grande attesa per un confronto degno della nostra grandissima tifoseria e squadra.
    3) certo che abbiamo da perdere e molto, a prescindere da chi sia l'avversario. Spero solo niente rimpianti !
    4) non esiste il sei politico . Giocare da subito molto concentrati e non perdere la testa. Dobbiamo assolutamente essere in condizione di poter passare il turno al ritorno dove sarà  vita o morte .
    5) semplicemente noi non siamo napoletani ! ...e comunque questo è il nostro feticcio più importante


  11. 1) secondo me si! Non ricordo nulla della cavalcata europea della semifinale (avevo solo 4-5 anni e ancora non ero atalantino)... però in questi ultimi 15-20 anni il borussia e la sua tifoseria sono tra le migliori in europa. Quindi Partita con la p maiuscola.
    2) come dicono a bari, "stogg a tremil!"  (Traduco: sto a 3 mila) sto carichissimo e in trepidante attesa. Come va va, limitiamo i danni in germania e giochiamoci il tutto per tutto tra una settimana in casa (e anche oer il ritorno sto già carichissimo)
    3) non abbiamo nulla da perdere, anzi! Solo da guadagnare! Giochiamo contro una squadra dal passato recente importante. Chissà non aggiungiamo un'altra vittima al nostro elenco (grattata di rito!! Sgrat sgrat sgrat sgrat!!)
    4) non esiste il 6 politico a noi... i nostri eroi si spremeranno al massimo insieme al grande condottiero mister gasp!
    5) per il 15, felpa della dea d'ordinanza e seguirò in tv seiladea... per il 22 invece felpa della dea d'ordinanza, sciarpa, e... stadio! 


  12. Beh, per me il giochetto è facile... ero bambino (e nemmeno tifoso oltre che nn ricordare nulla) dell'ultima avventura della Dea in Europa, dunque faccio parte di quella categoria per cui "è tutto nuovo" quindi rispondere mi è più agevole:
    1) beh come blasone dell'avversario direi che siamo sicuramente a livelli importanti; però mi vien anche da dire che a Lione abbiam giocato contro la semifinalista dell'ultima edizione della coppa ed una squadra che non meno di 6/7 anni fa in Champions nel suo stadio ramazzava il Real a suon di gol ogni volta che lo incontrava dunque è vero che il Borussia ha un grande blasone e ha vinto sicuramente più del Lione, però siamo li come come livello... e come sono andato in Francia, ci sarò anche in Germania... con l'augurio di portar a casa almeno lo stesso risultato che coi francesi 
    2) qui salto la risposta dato che 30anni fa (come detto sopra) ero bambino e ho visto di quella semifinale solo video e foto d'epoca.
    3) no, direi non abbiam davvero nulla da perdere... io penso che vedrò la mia squadra in uno degli stadi più importanti di Germania (e d'Europa), contro una squadra molto forte, ed avrò anche il piacere di poter veder giocare un giocatore loro che ritengo un campione da anni (Reus) e che manco alla playstation mi sarei immaginato di veder giocare contro la mia squadra del cuore, dunque direi che il fatto di esserci, vivere tutto dal vivo per me è già una vittoria. Poi, ovviamente, nessuno gioca per perdere e quindi metti che il calcio è strano e la palla è rotonda... 
    4) dato che per il sito sulla Dea che gestisco le pagelle le faccio ogni santa partita direi che l'augurio è di tener aperto il discorso per la gara di ritorno dove potersi così giocare tutto quanto anche se però giocare timorosi e per salvare la baracca non fa parte del Dna di questa Atalanta: giochiamocela a viso aperto col nostro avversario e poi vada come vada.
    5) in valigia un paio di jeans porta-fortuna che uso sempre durante i miei viaggi (e che indossavo a Lione), ed un paio di braccialetti nerazzurri che porto da una vita sempre con me. Non so se basterà contro il muro giallo... farò del mio meglio! Stasera si parte... ci vediamo a Dortmund gente!!



  13. crazyhorse200 -
     13/02/2018 alle 9:49
    1- Be anche la partita con i Turchi del Fenerbahce con uno stadio da oltre 50.000 posti non era male come clima...
    mi ricordo allo stadio Atalanta-Colonia con cross di Caniggia e gol di Nicolini di testa 1-0 e passaggio del turno.
    2- ghe sto pio det....
    3-loro sono favoriti....ma e' da 26 anni che aspetto la Coppa Uefa (per me si chiama ancora cosi) e dall'eliminazione con l'Inter dei tedeschi. con gol annullato di Bordin al 1' minuto a San Siro dopo lo 0-0 in casa .
    4-se resistiamo i primi 20 minuti che loro attaccheranno ce la giochiamo alla grande , anche se loro fanno paura davanti, ma dietro li possiamo Bucare
    tenere la partita in equilibrio per giocarsela al ritorno, sperando in un gol dei nostri.
    5- LE SCARAMANZIE NON SI DICONO, ALTRIMENTI PERDONO EFFETTO

    MATIAMOLI TUTTI.
     


  14. 1) Personalmente viene dopo il ritorno con il Malines e quello di Zagabria. Sarà un 'esperienza incredibile, entusiasmante, indimenticabile;
    2) Moltissimo. L'attesa e l'euforia crescono con il passare dei minuti e non me ne accorgo solo io, ma anche i miei cari. E' L'effetto Atalanta.
    3) Non abbiamo veramente nulla da perdere. Sulla carta siamo sfavoriti, ma le partite devono essere giocate. La nostra è una squadra che dà sempre il 1000% e non tradisce mai. Sarà così anche stavolta.
    4) Mai visto l'Atalanta di Gasperini da 6 politico. Ce la siamo giocata sempre e comunque. Sarà così anche stavolta, ne sono certo.
    5) Nessuna scaramanzia.
    Adoss ragazzi!   
      
     


  15. Malines andata e ritorno era una semifinale e quindi a prescindere dall'avversario semi-sconosciuto (anche se poi ha vinto la coppa) e lo stadio pollaio rimane al top di tutti gli incontri europei della Dea secondo me.
    Metterei questa con il Dortmund al secondo posto di sempre, appena sopra Lisbona ma per il solo motivo che in questa occasione sara' vissuta da molti piu' bergamaschi (6-7 mila!!! roba mai vista su una distanza del genere). Ormai non c'e' posto in BG dove non ci sia qualcuno gia' con la scimmia gialla sulle spalle da giorni... e lasciatemelo dire è una cosa fantastica vedere negli occhi di ragazzini e pensionati che "ci saranno" l'emozione per un giorno che rimarra' comunque indimenticabile.
    Spero in un risultato che lasci aperto il discorso qualificazione nella "bolgia del Mapei" dove tutti e non solo la curva cantano e gridano per la Dea. Farei la firma su un bel pareggio e s proprio dobbiamo perdere speriamo di divertirci con un 3-2 o 4-3 ;) 
    Scaramanzia: maglia autografata del Papu di due campionati fa, con lei addosso non abbiamo MAI perso quest'anno...


  16. wilkerberghem -
     13/02/2018 alle 8:33
    Non lo so a cosa paragonarla.....ero un ragazzino...ecco...la mia paura più grossa ÷è che non facciamo come al solito...cioè arrivare ad un passo dall'impresa...e poi restare con la delusione..nello stomaco...
    Non riesco a paragonarla anche xè ...in queste vado con mio figlio...ecco...forse x questo motivo sarà la piú importante x me...
    Spero che Il risultato resti aperto x il ritorno..
    E poi...vedremo...


  17. 1) x ora seconda solo a lisbona
    2) un macaco sulla spalla dx e un babbuino su quella sx
    3) arrivati a questo punto girerebbero i coglioni comunque
    4)giocarcela al ritorno
    5) nulla di che il solito capelí



  18. difficoltà a dormire...momenti visibili di "astrazione" durante la giornata:non sono giorni normali
    contro l'Everton all'esordio c'era grande emozione,orgoglio,gioia per un sogno realizzato e anche un poco le spalle coperte perchè sapevo che poi ci sarebbero state altre partite comunque.
    Ora è diverso,anche se l'apice sarà alla partita di ritorno,comunque tutto è moltiplicato per 10 
    contro il Malines ero davvero un bimbo...ero contento di tutto ma non pienamente consapevole...le esperienze successive invece mi hanno lasciato un segno indelebile.L'eliminazione con l'Inter è stata un trauma,fu come scoprire che le cose non possono andare sempre come nei sogni...
    Importante che giovedì i ragazzi giocano umili e concentrati,senza dimenticare che ci sarà un ritorno...non ho idea di come andrà ma vorrei restare con la testa e fisicamente in Europa il più a lungo possibile.
    Loro sono più forti sulla carta,più esperti in queste partite e secondo me noi siamo in un periodo di scarsa forma,abbiamo più infortunati del solito;personalmente cerco di tenere basse le aspettative,ma più che altro è autodifesa...se c'è da schiantarsi contro un muro preferireri farlo a 50 all'ora piuttosto che a 130..ma sono solo teorie sciocche,alla fine so già che quando saremo li accelererò oltre i 180 e che vada come vada
    Scaramanzie ne ho una decina almeno,ma non si svelano...speriamo bene


  19. La prima è la doppia semifinale col Malines, perché tutti parlavano di noi unica squadra rimasta.
    Poi c'è Lisbona e il gol del Canta...e Zagabria era appena prima della guerra...
    Poi c'è questa per il blasone del Dortmund, ma sono sedicesimi di finale....
    La scimmia sta salendo vertiginosamente da domenica sera.
    Nessuno scongiuro.
    Non c'è un sei politico, non sono imbattibili abbiamo già giocato contro squadre più forti di loro, Juve e Napoli....l'importante è non avere nessun rimpianto "poi"...


  20. Tra le partite epiche in Europa metterei anche l’1-1 di Zagabria in un clima da incubi. Questa comunque è all’altezza di Malines, Lisbona, Mosca, Zagabria. 
     
    M non ancora di Atalanta-Malines ma ci stiamo arrivando.
     
    Sti aspettando giovedì sera come i momenti decisivi della mia vita... tipo la discussione della tesi di laurea o il giorno di uno dei miei due matrimoni.
     
    No. Non abbiamo niente da perdere se la squadra gioca mettendoci tutto quel che ha. È su questo non ho il benché minimo dubbio. Quindi da questa doppia sfida il “sei politico” non uscirà mai. Sarà sempre e comunque storica.
     
    Rituale standard: io, mio figlio e mio fratello. Heineken da mezzo litro una per tempo, collegamento Whatsapp con Luganoneroblu e chat di atalantini...
     
    forza ragazziiiii!!!!!!!


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.