29-11-2017 04:39 / 33 c.

L'Atalanta vince con fatica contro l'ultima in classifica e sconfigge anche le statistiche che davano per certo l'ottenimento dei primi punti per il Benevento a Bergamo. La partita è stata sofferta ma la squadra atalantina è stata attenta ed ha avuto poche sbavature che per fortuna non sono costate care. La vittoria consente alla Dea di agganciare il Torino che sfiderà nell'anticipo di sabato prossimo per una sfida al sapore d'Europa che dista pochi punti per entrambe. Ancora una volta il mattatore dell'incontro è stato Cristante che ha segnato la rete decisiva.

IL NERO L'AZZURRO

SCARSA VENA REALIZZATIVA

Cambiano gli interpreti ma il risultato non cambia gli attaccanti non segnano almeno in campionato dove sono decisamente sotto media. La cosa incomincia un po' a preoccupare soprattutto in prospettiva. Speriamo che qualcuno si sblocchi.

GRAN GALA' DEL CALCIO AIC

Nel giorno del posticipo si è tenuto a Milano il Gran Galà dell'AIC nel quale non è stato premiato nessun neroazzurro per il campionato scorso che aveva consacrato la Dea come la vera rivelazione del campionato. Pioggia di riconoscimenti per i soliti noti o quasi e neanche un giocatore della Dea nella Top 11. Ricordiamo che la giuria era composta da allenatori, giocatori, ex ct della Nazionale, arbitri e giornalisti.

CRISTANTE

E' ancora lui l'uomo del match non solo per il goal realizzato ma anche per la sua presenza in campo, per i suoi inserimenti sempre bel vivo dell'azione offensiva è indubbiamente un giocatore importante. Speriamo con il riscatto, nella sua permanenza alla Dea.

MASIELLO

Sembrava destinato alla panchina ed invece scende regolarmente in campo e come se niente fosse disputa un'ottima partita con interventi importanti sia in difesa che in fase di impostazione.

CALDARA

Lui non fa mai mancare il suo apporto è un giocatore fondamentale che quando gioca si sente sia in difesa che in fase offensiva dove cerca sempre l'inserimento. Aspettiamo il suo prossimo goal.

CLASSIFICA

Torna a sorridere la classifica che si accorcia nei confronti delle squadre che precedono di un solo punto la Dea, ora servirebbe un impresa fuori casa per allungare.

di LuckyLu




  1. Nell'azzuro ci metto i tre punti,sembra poco ma sono tanto!! con la gara finalmente risolta con un tiro da fuori!
    Nero.
    Saro' impopolare,ma la cosa con mi scompinfera di un millimetro,perche' l mio e' n discorso tecnico,nn umorale.
    Il sig Papu Gomez cui chiedo:
    1)il calcio e' gioco di squadra,si gioca coi compagni(anche se nn si chiamano Spinazzola!). ed allora: perche' nn premiare le ripetute SOVRAPPOSIZIONI dei compagni che si propongono sulla fascia??Sveltendo il gioco?
    2)il tenere tra i piedi anche Solo x 3 secondi il pallone(a volte son di piu') con difese arroccate e' deleterio:
    blocca l'azione e permette alla difesa di chiudersi. Nn sarebbe opportuno dare palla con uno max due tocchi'
    (magari,premiando chi si sovrappone ut supra)
    3)creiamo gia' poco.Se ci auto-castraiamo con quelle punizioni a tre tocchi con ilicic che INEVITABILMENTE sono contratte dalla barriera, perdiamo opportunita' GHIOTTE!! hai il tiro da fuori! calcia ! o fatti fare un solo tocco se punizione a due!!
    Stesso discorso tattico sui corners:abbiamo preso contropiedi da paura! ma allora perche' sprecare un secondo uomo nell'angolo, quando questo (uno che sia veloce, ovvio!!) e' meglio tenerlo fuori area per coprire sul contropiede???
    --Ad onor del vero Papu ha messo anche crosses invitanti! Ma e' lui la nostra ARMA in piu', puo' e DEVE dare di piu'. Spero torni il solito Papu a Torino!!!
    --Al contrario di molti ho vistoCcaldara molto svagato il primo tempo, e Toloi ha offerto ad Armenteros un colpo di testa potenzialmente assassino (e lo sa!!guardate la sua faccia quando guarda il compagno a fine azione!!)
    La difesa prende goals anche per queste amnesie momentanee.
    -------------
    La prestazione di Petagnone mi e' piaciuta molto. Entrato lui ci ha fatto respirare tenendo palla e lottando.
    Se questo e'il suo gioco, Bisogna affiancargli una punta che veda la porta!
    Nel calcio nn vince chi gioca bene!! ma chi la bota det!! anche golas sporci, di rapina!!
    Sota coi Tori!!!!



  2. Nero: Ogni volta che la palla entra nella nostra area, che l'avversario si chiami Inter o che si chiami Benevento, gli avversari dano sempre l'ìimpressione di essere pericolosi. Per fortuna ci arrivano poco, ma a me qualcosa non torna.. rispetto all'ano scorso la differenza è tutta li quando in difesa gli altri segnavano solo se facevano dei numeri e noi davamo sempre l'impressione di uan sicurezza impressionante....


    • vero, piccolo particolare,  nel gioco del calcio ci sono anche gli avversari 


  3. AZZURRO:  L'impegno del giovedì porta via energie fisiche e mentali, anche a noi tifosi, vincere contro una squadra così arroccata non è facile.
    Questi sono 3 punti pesanti per la classifica e una miglior tranquillità.
    I tifosi del Benevento che hanno sempre incitato i loro ed erano numerosi.
     
    NERO:  Qualche errore di troppo in fase di costruzione del gioco e la poca velocità nelle azioni d'attacco.
     



  4. Io non metterei Caldara nell’azzurro: e’ vero, esce bene palla al piede, ma come altre volte quest’anno, l’uomo in area nell’ occasione del Benevento l’ha perso lui, e mica di poco. Continuiamo a rischiare sui cross dalla destra su cui non abbiamo mai misura nella marcatura (tutti i centrali, in particolare caldara)
    metterei nel nero anche il Papu : tocca mille palloni perché tutti gliela danno perché inventi qualcosa. Ma di questi tempi lui si ferma, aspetta, si fa raddoppiare, triplicare e poi torna indietro. Anche la quasi occasione per Cornelius nel primo tempo è stata un tiro sbagliato del Papu. Ha voglia di segnare, lo capisco. Ma quando non sei in forma ottieni di più coinvolgendo anche gli altri invece che provando a fare tutto da solo. Mentre i due cross per Hateboer e Masiello sono situazioni provate, nessuna invenzione. Insomma mi andava bene per Orsolini, ma da lui ci si aspetta molto di più. :)


    • Per me Caldara è stato M.V.P.
      capisco che si possano trovare delle imperfezioni in una gara come quella di domenica, ma la quantità e la qualità di interventi risolutorii che ha fatto , comprese ottime uscite palla al piede, lo han fatto sembrare un giocatore di altra categoria rispetto alla media di quelli in campo , uno da Nazionale sicura


    • Anche x me la prestazione del Caldara non è  da AZZURRO. 


      • 3 dislike per un commento tecnico.
        nessuna replica ARGOMENTATA e valutabile.
         


      • Primo tempo svagato, poi recupera


  5. Siamo solo 5 punti sotto lo "score" del campionato scorso, e tenere la media nelle prossime gare non sarebbe impresa proibitiva .. tuttavia il gioco mi pare non migliori, la squadra è abbastanza involuta in un possesso palla che non trova sbocchi veramente pericolosi negli ultimi metri .. c'è un pò la mania di volere andare in porta con pallone - ma nessuno dei nostri centroavanti ha queste attitudini nello stretto - e c'è questa mancanza di idee del Papu e di Ilicic ch'è abbastanza preoccupante , a cui va aggiunta la mancanza di personalità degli esterni che difficilmente vanno all'inizitiva personale  fino alla conclusione o quando lo fanno si perdono in un bicchier d'acqua ..anche in difesa qualcosa non quadra, si concedono punizioni con troppa facilità e si perdono le marcature sui cross ..
    ottimi in Europa, dove gli spazii sono più grandi, abbastanza in difficoltà contro le difese della serie A .. se non si trova in fretta il correttivo giusto, diventerà difficile ripetere l'anno passato benchè , ora come ora e mi ripeto , siamo abbastanza in linea con l'andamento del 2016


    • volevo scrivere grosso modo la stessa disamina ma mi hai preceduto


      • allora non sei tra quelli a cui "NON PIACE !!!"


  6. abbonatocreberg -
     29/11/2017 alle 11:42
    Direi che questa squadra mi fa vedere tutto tendenzialmente azzurro
    Per quanto riguarda l'ultima partita, nel nero metterei :
    l'orrenda nuova acconciatura del Papu...inguardabile!!!
    quello che appena superavamo la metà campo urlava : tiraaaaa, pasalaaaaaa, daiii moeeees...insopportabile!!!


  7. AZZURRO
    Nelle prossime cinque partite conclusive del girone d'andata incontreremo

    Torino-Atalanta 1 punto
    Genoa-Atalanta 3 punti
    Atalanta-Lazio 1 punto
    Milan-Atalanta 3 punti
    Atalanta-Cagliari 3 punti

    Si gira la boa del campionato con 30 punti al settimo posto, con il sesto a portata di tiro...








  8. Nel nero metterei il papu che proprio non riesce a dare palla a Castagne o Cornelius
     
    è proprio una cosa mentale.... per il resto è l'unico che però è veramente che può spaccare le partite


    • A Castagne e a Cornelius una o 2 palle le ha date....
      la sua vittima preferita si chiama Goosens...io ho contato zero passaggi in 5 partite
      Con Spinazzola invece potrebbero portarsi via il pallone e giocare tra di loro


  9. concordo sull'azzurro.
    nel nero scenderei nel dettaglio delle decine di punizioni bruciate con tocchetti del cazzo che non portano quasi mai a nulla di positivo.
    fygaaaa tirate le bombe da fuori aerea casso
    eppure gente con la dinamite nei piedi ce l'abbiamo


  10. ROMAGNANEROBLU -
     29/11/2017 alle 8:06
    Nero partita sofferta Azzurro Risultato Voglia di vincere Classifica L'Inter ha fatto quasi tutti i punti giocando peggio 


  11. Nel nero ci metterei la paura di tirare da fuori. Con le fasce bloccate si aprivano ogni tanto spazi centrali ma nessuno ha mai provato il tiro da fuori. Poi Cristante ci ha provato e...
    Nel nero anche la disposizione negli ultimi minuti. Al 93esimo non puoi concedere un lancio in campo aperto senza filtro, raddpoppoio e contrasto, e poi è arrivata la punizione che ha creato l'ultimo brivido
    Cornelius personalmente non l'ho visto male, considerando il gioco complessivo della squadra dove pochi hanno brillato
    Ho visto anche un castagne che mi sembra sempre più entrare negli schemi 


    • Cristante prima di trovare il goal ci ha provato 3 volte da fuori.  Forse direi che sia stato l unico a tentarci, in attesa del goal di de roon


  12. Mi piacerebbe vederli assieme dall’inizio almeno x un’ora


  13. ribadisco che le caratteristiche del nostro THOR sono diverse da quelle di PETAGNONE
    dobbiamo solo concedergli tutto il tempo necessario x adattarsi al gioco del mister e ai movimenti dei compagni
    il ragazzo è un atleta serio e applicato
    ci darà soddisfazioni facendo ricredere un pò tutti xkè almeno lui in porta tira
    e se non tiri mai in porta , di gol non ne fai ...





    • Assolutamente d’accordo! Andreas ha bisogno di tempo per amalgamarsi al meglio e soprattutto di un gioco che possa esaltare le sue caratteristiche! Questo la porta la vede e soprattutto necessiterebbe di qualche cross in più perché di testa è bravo! 


    • Totalmente d'accordo con te.... 


  14. Temo che si sia capito che quello di cornelius a Liverpool sia stato un exploit sporadico, dovuto anche alla pochezza dell'avversario.
    Vista la partita di lunedì mi viene da rispondere no al sondaggio di qualche giorno fa sul " potrebbe essere lui il centravanti che cerchiamo?"


    • strano che tu non abbia scritto che ci vuole PAVOLETTI


    • A Cornelius servono cross dalle fasce...
      quanti ce ne sono stati domenica?
      un suo colpo di testa su  calcio d'angolo ha sfiorato la traversa....
      Eppoi come diceva Einstein:"non si può giudicare un pesce da come si arrampica sugli alberi"
      Con Petagna bisogna fare un tipo di gioco, con Cornelius un altro....


    • contemascetti -
       29/11/2017 alle 9:13
      Sarà anche stato un exploit sporadico, ma se fai il rapporto minuti giocati/gol fatti....non c'è da dirgli proprio nulla !! Certo è meno tecnico di Petagna...ma un centravanti deve segnare: Pelè diceva che un gol di punta vale come uno di tacco.....molti gobbi hanno sempre criticato Inzaghi, pensa un po'...Petagna ottimo manovratore, ma va bene qui a Bergamo. In una grande, se non segni e di professione fai l'attaccante ti accomodi in panca. E poi l'anno dopo scendi di livello.....


    • certo se metti Cornelius in mezzo a 10 difensori ..... e senza un pallone giocabile, mi chiedo come fate a promuovere o bocciare giocatori in una o due partite, ogni gara è a se e per come si era messa col benevento NON era la gara di Cornelius, vorrei vederlo con difese un po più aperte


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.