15-06-2017 19:40 / 56 c.

Punirne uno per educarne cento è una massima un po’ qualunquista che, in alcune circostanze, è però l’uovo di Colombo.

Le cose vanno sempre viste nel loro complesso, non me ne vogliano perciò i destinatari dei miei strali.

Parto dall’assunto che il giocattolino nella scorsa stagione è ormai diventato un giocattolone composto da tanti pezzi pregiati e che il padrone dell'ex giocattolino riceva, più del solito, offerte per i pezzi che lo compongono.

Altro assunto è che purtroppo, al giorno d’oggi, i procuratori di giocatori sotto contratto, appena i propri assistiti disputano una stagione di buon livello, vanno a battere cassa, legittimamente quando vanno a chiedere un aumento dell’ingaggio, fuori dalle regole quando vanno a parlare con altre società nonostante il calciatore abbia un contratto pluriennale firmato meno di 12 mesi prima.

Ad aggravare il fatto alcuni procuratori “per solo interesse del proprio assistito” hanno poi il vezzo di rilasciare dichiarazioni atte a mettere pressione sulla società di appartenenza del giocatore.

Alcune volte la società si indispettisce per questo comportamento e tira le orecchie al procuratore del caso.

Il procuratore del giocatore allora si rende conto di avere esagerato rischiando l’irrigidimento della società e ricompone lo strappo (o cerca di farlo) con dichiarazioni più morbide.

La situazione si normalizza (apparentemente) ma quel marpione del procuratore riparte a fare il piangina motivando le sue lamentele ed accusando che l’allenatore non può mettere veti perché il suo assistito non può perdere una occasione così !

La telenovela è arrivata a questa puntata ma altre, fantasmagoriche, se ne preannunciano; aggiungo solo che un altro pretendente si è fatto avanti ed ha offerto una dote molto più corposa che il primo pretendente perso a spendere e spandere in cerca di un futuro glorioso come il passato, non vuole raggiungere.

Le valutazioni tecniche le lascio all'allenatore che a detta di tutti ha contribuito a far crescere il valore dei giocatori e dei possibili ingaggi che possono spuntare, questo il procuratore pare non ricordarlo. Senza Gasperini ed il suo modulo di gioco, il giocatore avrebbe forse potuto aspirare a crescere nel Sassuolo perché i molti (per il ruolo) goal che ha potuto segnare sono per una buona metà frutto dello schema in cui si ritrova libero sul 2 palo con un pallone da calciare in porta. Certo lui è cresciuto, imparando lo smarcamento (da chi ?), certo ha imparato meglio la fase difensiva (da chi ?) e grazie alla sua fisicità la esercita al meglio, certo anche lo scorso anno con schemi diversi qualche palla nel sacco la aveva messa.

Mi rendo conto che sto divagando per cui arrivo al titolo del pezzo.

Visti gli introiti delle cessioni fatte finora, se io fossi il responsabile della decisione, prenderei il signor procuratore ed il suo assistito e farei una bella chiacchierata i cui contenuti riassumo qua sotto.


Caro procuratore, legittimamente difendi gli interessi del tuo assistito, ma ci sono regole scritte ed altre tacite che vanno rispettate.
Parliamo solo di queste ultime: le tue dichiarazioni non sono solo inopportune ma anche deleterie, capiamo le tue esigenze ma esternazioni come le tue non solo non aiutano il tuo scopo ma rischiano, e questo è il caso, di indispettire l’attuale datore di lavoro. Ti comunichiamo perciò che non solo non verranno prese in considerazione offerte di vendita per il tuo assistito, ma il giocatore verrà messo a disposizione dell’allenatore ed eventuali segnali di svogliatezza o di mancato impegno porteranno ad un passaggio in tribuna.

Certo ci sono costi a cui la società va incontro: l’ingaggio per un giocatore non utilizzato ed il mancato introito della vendita aggiungendo il rimpiazzo da trovare.
Ma in questo momento storico la società si può permettere costi di questo tipo e se si pensa per esempio a Bonaventura risultano essere per me un ottimo investimento.

Consideriamo che il giocare in Europa, se il giocatore manterrà quanto di buon ha fatto finora, potrebbe far lievitare ancora sia il costo del cartellino che il suo ingaggio per cui restare qua (magari con un ritocco ampiamente dichiarato da Percassi) forse non è così male.
Se il rischio è starsene in tribuna per un anno e non trovare poi gli ingaggi favolosi delle grandi, un pensiero da parte del procuratore e del giocatore lo farei.

I vantaggi ? Far contento un allenatore che ti ha portato ricavi ingenti, mandare un chiaro segnale a tutti i procuratori e giocatori che le trattative non si fanno sui giornali ma con la società e direttamente.

 

Certo tutto il teatrino potrebbe essere addirittura concordato per rendere la cessione meno invisa alla piazza ma su certe cose la verità non si viene mai a sapere...

 

di Brignuca




  1. @ wigners_friend - 16/06/2017 alle 11:27  
     
    Quello che hai scritto tu e' perfettamente compatibile con quello che ho scritto io.
    "Ottimizzare" la vendita di Conti NON vuol infatti dire "vendere necessariamente alla squadra proposta dal procuratore di Conti, cioe' il Milan, e alle sue condizioni....", ma accettare di vendere ad una squadra di NOSTRO gradimento che. magari, "offre" al procuratore di Conti condizione (per lui) meno vantaggiose.........
     
    Siamo quindi pronti (anzi desiderosi) di cedere Conti che ci ha fatto sicuramente esultare per le sue "sgroppate", e per i suoi gol, ma che (detto cosi' tra parentesi....) ora comincia a starci anche un po' sui "cabazisi".... per i suoi atteggiamente da "primadonna" (che prima non mostrava.....).
    Cedere Conti SI, ma "a chi vogliamo noi" e alle "nostre" condizioni (concordate, naturalmente, con l'acquirente di NOSTRO gradimento), e NON alla societa' scelta da Giuffredi, indipendentemente da quello che possa pensare, dire o fare lo stesso Giuffredi, il procuratore di Conti, o la societa' (Milan) con cui Giuffredi sembra essersi accordato......facendo i "conti"....senza l'oste......
     
    Tutto legale....e col sorriso sulle labbra......


    • wigners_friend -
       16/06/2017 alle 15:20
      Concordo, ma dobbiamo tenere conto di due cose:
       
      1 - Non è che ai procuratori interessi poi davvero a quale squadra piazzare i propri assistiti, dubtio che Giuffredi abbia l'anima rossonera. Se alla fine Conti va all'Inter, o alla Roma, o al Canicattì, per 30 milioni e 2 milioni di ingaggio all'anno, per lui è missione compiuta e il suo ricatto avrà funzionato, avendoci comunque costretto a vendere (anche se quantomeno avremo limitato i danni).
      2 - Concordo appunto nel vendere alle nostre condizioni, ovviamente molto vantaggiose per noi, ma se poi nessuno riesce a soddisfarle (eventualità da non scartare)? Allora si torna a bomba: il ragazzo dovrà restare, e noi dovremo essere saldi e disposti a rinunciare, almeno per quest'anno, ai ricavi della sua cessione. Perché se poi in mancanza d'altro lo si cederà al Milan ( e a quel punto è probabilme che i lossoneli tireranno ulteriormente sul prezzo), sarà "un cavolo e tutt'uno".


      • Diciamo sostanzialmente la stessa cosa.
         
        Vorrei pero' puntualizzare i due particolari seguenti:
         
        (1) A parita' di condizioni per il giocatore, il procuratore potrebbe aver patteggiato con una societa' compratrice delle provvigioni speciali (aggiuntive) per se' stesso ....... naturalmente, a totale insaputa del giocatore e della societa' venditrice....
        In questo caso, scegliere un'altra societa' compratrice (visto che esisterebbe....e, apparentemente, offrirebbe anche di piu'....) vorrebbe dire .... far saltare l'eventuale provvigione aggiuntiva a favore del procuratore ......
         
        (2) A quanto mi rislulta la societa' avrebbe ricevuto almeno un'altra offerta per Conti (superiore a quella avanzata dal suo pruratore Giuffredi).


      • Giuffredi vuole il Milan perchè da questi avrà commissioni molto più alte dell'usuale. Lo ha scritto qualche giorno fa il Sole.
         


        • wigners_friend -
           16/06/2017 alle 15:37
          Se è vero, questo semplifica le cose. Ma rimane il punto b). E attenzione che in futuro i procuratori potrebbero ovviare accordandosi alla luce del sole con una società, e "di soppiatto" con un'altra o due, con il patto che se non si conclude con la prima... Con questo non voglio dire che se arriva l'Inter e sgancia i 30 sull'unghia non lo si debba cedere, ma che le condizioni che ora detta la Società dovranno essere NON TRATTABILI: non un euro di meno, non un giorno di dilazione.


          • ormai c'è la deregulation sui compensi ai procuratori, accettata dalla FIFA .. quindi tutti sulle tracce di Raiola.. il risultato è che chi vuol comprare avrà sempre meno soldi per i cartellini dei giocatori e sempre più soldi per i procuratori .. i cinesi del BBBilan , non avendo poi molti soldi checchè se ne dica, stanno investendo principalmente sui procuratori , i quali prendono accordo direttamente col BBBilan per i loro assistiti e mettono davanti al fatto compiuto le società proprietarie ..
            l'esempio di questo Mendes l'altra settimana con Silva è stato abbastanza illuminante : una marea di minchiate sul fatto che Silva sarà il più forte attaccante che giocherà in Italia, che voleva solo il BBBilan (chissà poi perchè, che c'era la fila di squadre di CL che lo volevano !) ma alla fine della Fera lo Sporting ha preso non molto e comunque meno di quel che offrivano gli altri club..Mendes invece ..!
            Giuffredi idem, e la stessa marea di minchiate riversate in pasto alla pubblica opinione , anche se con minore intelligenza..il risultato è sempre lo stesso, ma stavolta il BBBilan vuol investire poco o nulla perchè Conti gli è ormai "dovuto"


          • Ah su questo concordo perfettamente, fosse anche solo per tenere il punto d'onore a questo punto il Milan sarebbe L'ULTIMA squadra a cui lo accaserei.
            Personalmente non lo vorrei più vedere con la nostra maglia, lo vendano a chi vogliono ma NON agli zozzoneri di cui non mi fido. Non accetta il trasferimento? Tribuna e non gli adeguo neppure il salario. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
            Chiaro che non andrà così e alla fine finirà dai ladrones di rimesse con conseguente maggiore perdita di credibilità di questo calcio ai miei occhi.


  2. leggo NOTAZIONE BASILARE e CONDIVIDO.
    Donnarumma e ' a FINE CONTRATTO e puo'   deve rinegoziare.
    Conti ha un contratto con la ABC spa di 4 ulteriori stagioni...................
    Bisogna decidersi..........una volta per tutte.............
    O subire in eterno, vero??
    Che diciiiiiiiii???


  3. Abbiamo il nostro futuro nei piedi .....dei "giovani" e nelle menti dei loro genitori e piranhas procuratori.
    Se molli su uno (Conti e l il ricatto di giuffredi)..................sei morto! e mandi a pallino il futuro! Quindi:
    LINEA DURA col procuratore (trattamento dedicato dai Romani agli spergiuri!) e tribuna per il giovin signore........................... 
    La ABC spa di soldini ne' ha gia', chi ci perde (col mondiale alle porte ,sono giocatore, sgherro e Bilan ac!)
    Oppure, caliamo le brache .....ma poi nn veniamo a piangere dai Dealovers


  4. Vorrei lanciare un invito a tutti i giocatori (dell'Atalanta e di altre squadre):
     
    SMETTETELA DI BACIARE LA MAGLIA, PRESTO O TARDI SPESSO IL VOSTRO BACIO SI RIVELERA' IL BACIO DI GIUDA.


  5. tribuna per 2 anni, come fa il Milan per Donnarumma....Percassi siamo con te


    • Ciao
      non accomuniamo i due casi che sono profondamente diversi
      Donnarumma è a fine contratto, sarà odioso,irriconoscente,uomo di m.. ,tutto quello che vuoi,
      ma avrà pur diritto a scegliere con chi firmare ,e dove andare,se vuole cambiare aria ,è legittimo che lo faccia(con meno sceneggiate sarebbe meglio)
      metterlo in tribuna ha un non so che di Mobbing, se non addirittura un metodo da Cinesi,si, ma quelli delle Triadi del Dragone
       
      Conti ha firmato 5 anni di contratto,quindi è legato all' Atalanta,per sua scelta,perchè gli stava bene così,adesso deve  rispettare il contratto
       
      Quindi, Si ,Percassi potrebbe mandarlo in tribuna,con pieno diritto
       
      ma in questo mondo alla rovescia,che è quello del calcio, vedrai che accadrà il contrario
      I Cinesi saranno  definiti coraggiosi,bravi,gente con le  p,che si fa rispettare, e Tone  un approfittatore di giovani,che tarpa le ali , ecc
       
      comunque alla fine,vedrai,nessuno finirà in tribuna,si accorderanno per qualche cifra ,inferiore alle aspettative,ma pur sempre soldoni
      Ciao


      • purtroppo finirà come dici tu...e percassi si accontenterà di qualcosa in meno...ma conti ha rinnovato solo l'agosto scorso triplicando l'ingaggio, firmando per 5 anni senza alcuna clausola ne promessa...ora sta puntando i piedi...e percassi ha il diritto di fare lo stesso, perchè le trattative le fanno le società senza interferenze dei procuratori


  6. Purtroppo nel calcio moderno i giocatori "bandiera" non esistono quasi piu' (Totti e pochi altri).
     
    In queste circostanze, al primo cenno di insofferenza (dovuta al'attrazione delle cosidette "grandi") la cosa migliore da fare, secondo me, e':
    (a) ottimizzare la vendita, e
    (b) cercare subito un sostiruro idoneo.


    • wigners_friend -
       16/06/2017 alle 11:27
      Questa strategia è praticabile solo finché i "maldipancisti" sono pochi. Nel momento in cui tutti cominciano sentire bruciore di stomaco devi cambiare strada, sennò finisci a doverli vendere tutti. Io ero uno che durante la stagione davo Conti per partente (nel senso che ero favorevole alla cessione), proprio per liberarci di Giuffredi, ma per come si è messa la manfrina, col Milan che PRIMA si è accordato col procuratore per metterci davanti al fatto compiuto e poi ha dato in escandescenze a reti unificate, il rischio, se cediamo, è che tutti vogliano ripercorrerne il cammino. L'Atalanta alla fine cede Conti alle condizioni del giocatore? Io non so chi siano i procuratori di Petagna, Freuler, Toloi, eccetera, ma escludi che si dicano "facciamo anche noi così, visto che Percassi alla fine cede sempre"? Io a questo punto terrei duro, certo ci smeni i milioni di una cessione adesso, ma tieni in pugno il gruppo, e fai anche capire che tutti devono sempre impegnarsi e comportarsi con rispetto, anche se vogliono andare via (anzi, SOPRATTUTTO se desiderano andare via). I procuratori suddetti capirebbero che, proprio se vogliono avere possibilità di trasferimento eccellente, non devono fare i ganzi con l'Atalanta, e se necessario rinviare le operazioni all'anno successivo. E se i loro assisititi sentono bruciori strani, si prendessero un Maalox e continuassero a sudare la maglia, se non vogliono ritornare nell'anonimato calcistico.


  7. ormai la penso così:faccia un po' quel che vuole lui e il suo procuratore e si levino di torno perchè ci hanno frantumato il frantumabile.e tanti auguri di niente.come diceva il tipo là "tutto ti torna indietro come un boomerang"..noi hic manebimus optime,te rànges!


  8. il fatto è che il ragazzo..."per come si sta comportando mi da fastidio solo a nominare il suo nome".. Non ne vuole piu sapere dell Atalanta... Vuole solo i cinesi... Via via fuori dalle pelotas.
    Solo Atalanta il resto avanza.


  9. clausola rescissoria ? In questo caso a cosa sarebbe servita ? son partiti da una offerta e poi anzichè salire son scesi quindi ti troveresti con la cluasoa e nessuno che la vuol pagare ed il mal di pancia. Lo socrso anno Higuain per andare alla juve ha pagato fino all'ultimo centesimo, siamo sicuri che nel caso di conti il milan avrebbe sborsato tutto ?


    • concordo con 2 precisazioni
      le clausole devono esser pure interpretate...vedi pjanic...messa x cederlo con un lava mani societario..un bel "nn è colpa nostra"
      su higuain...la clausola alla fine verra pagata in 2 rate..nn è stata pagata tutta...il che è strano e mi lascia una convinzione
      vedi sopra tale e quale a pijanic...ma condita con salsa napoletana...o meglio...da cinepanettone


  10.  
    Io sono per la linea dura, bisogna fare capire ai procuratori (Raiola in testa, la questione Donnarumma è al limite dello scandaloso ed immorale) che la pacchia è finita. Poi bisogna essere pragmatici e realisti, all'Atalanta conviene portare a casa più soldi possibile per un giocatore che - piaccia o no - con la testa è già via, e che se dovesse restare non renderà mai come quest'anno (Sportiello docet).
    Quindi ti vendo, ma al prezzo che dico io (o poco meno, non sotto i 20); ma se nessuno fa un'offerta ragionevole e tira a risparmiare, allora stai qui e passi dal campo alla panca alla tribuna a discrezione del mister ed in base a come ti comporti. A te come giocatore non conviene perdere la titolarità per N motivi, sia per la carriera nei club che in nazionale, quindi fatti una ragionata e pensa bene qual è la linea migliore da tenere...
    ...poi vediamo se con un altro allenatore e con un altro modulo questa gente resta o meno un fenomeno... spiace che questi ragazzi diano troppo retta ai procuratori, che ormai hanno rovinato completamente il mercato.


  11. maracaniggia -
     15/06/2017 alle 22:43
    La sfrontatezza di tal ,come azzeccatissimamente definito poco sotto, PALAFRENIERE va debitamente ridimensionata.  
    Nessuno può permettersi di trattare l Atalanta Bergamasca Calcio in questo modo. Conti,  se ne faccia una ragione.


  12. Ovviamente con i soldi degli altri è facile fare i duri e dire (come per altro farei io) : "I contratti vanno rispettati!  Te ne vuoi andare ? Nessun problema :  mi fai un bel bonifico di xx.000.000 € e te ne vai dove vuoi. Niente bonifico ? Rispetta il contratto.  Non ti impegni ? Vai in tribuna ... (magari per 4 anni)
    Anch'io credo che nessuna squadra possa rinunciare a tanti Mio e  debba cercare la miglior soluzione evitando ripicche ... Un dato di fatto è però che queste situazioni fanno rapidamente  scuola e il rischio di un effetto valanga è concreto !
    E' perciò ora che le società trovino soluzioni comuni perchè queste situazioni prima o poi colpiscono tutti e se non si pone rimedio...sarà sempre peggio. 
    Venendo alla Dea e allargando il discorso al settore giovanile, io penso che sia fondamentale iniziare dai ragazzi che entrano a Zingonia: la ns è una scuola d'eccellenza e le scuole di eccellenza non sono "gratis" ma  si pagano fior di soldi.
    Ovviamente l'iscrizione alla "Scuola Calcio Atalanta" sarebbe un pro forma ma il pagamento di tutte le ...tasse scolastiche dei vari anni (da definire ma non inferiore a 1 mio €) avverrebbe solo nel caso in cui  il ragazzo volesse  "scappare" perchè attratto dalle sirene di altri club (gli esempi da noi si sprecano) oppure rifiutasse il primo contratto per andare a giocare altrove.
    Al momento della firma del primo contratto da professionista le tasse dovute verrebbero azzerate : con il primo contratto ci dovrebbe essere una clausola rescissoria  specifica e personalizzata su ogni ragazzo.
    E la Società sarebbe al riparo dai vari scippi o ricatti ai quali si sta assistendo.
    E state tranquilli: pur di riuscire ad entrare alla scuola della Dea non ci sarebbero ostacoli di nessun tipo! E anche la firma di un contratto sarebbe solo una "formalità"  perchè a quell'età, firmare un contratto con una società di Serie A,  sarebbe già toccare il cielo con un dito.!!! 


  13. Brignuca  ti stimo .....ma non condivido .....sei troppo misericordioso 
     
    io sono il presidente, ho il tuo cartellino e devo gestire la mia Atalanta ( ricavi spese e gestione) 
    hai un contratto.....bene mantienilo....
    vuoi di piu....se posso e voglio te lo aumento altrimenti e no!!
    vuoi andare via?? bene....dato che il cartellino e mio decido io, naturalmente al miglior offerente! io devo fare i miei interessi!!
    poi tu mio caro procuratore .....parli con il nuovo proprietario per l ingaggio !! 
     conti devi venderlo al inter!!! ...o qualche squadra cinese o araba  ...... mi sono rotto di sentire il tuo procuratore.....non preoccuparti ce il tuo procuratore ...e cosi bravo a parlare che avrai unbell ingaggio e avrai una bella carriera 
    tu firma il contratto .....poi te ne lavi le mani.....e purtroppo ho firmato .....ti ho venduto!!! mi dispiace .....adess ranges ....
     
    2 soluzione .......in prestito in paesi sperduti in siberia .....
     
    3 soluzione lo tieni in panchina, e ti metti d accordo con il ....lo sfianchi di fatica tutta la settimana, poi durante la partita lo fai scaldare per farlo entrare, e all ultimo minuto che e pronto a entrare .....fai entrare un altro!!! ..ops e successo iimprevisto, ho sbagliato il numero 
    Per tutte le partite di coppa italia, campionato e europa league 
     
     


  14. Premesso che metterei conti in panca tutto l anno ma e' una mia illusione
    guardo in giro e vedo Donnarumma milanista che cresce nel milan bacia la maglia
    e se ne va'.....Bernardeschi fiorentino,viola fino al midollo che pure lui se ne va' 
    ci ripenso e dico a conti di lecco di andarsene.....e ce ne faremo una ragione....
    Solo Atalanta 


  15. ceechio di essere pratici. Non conviene nemmeno l'Atalanta tenere in tribuna un giocatore . Comunque è una situazione che destabilizza l'ambiente. Lo sto dicendo da giorni: lasciamolo andare . Adottiamo una semplice contromisura per il futuro : clausola rescissoria per toglierci dai piedi le .......  Solo Atalanta . Avanti tutta e buttiamo a mare le zavorre. Specialmente quelle che hanno le sirene nella testa . Tenere questi ci appesantirà in Europa. 


  16. Io sto godendo per Donnarumma... ripagati della stessa moneta.. Con la differenza che noi abbiamo un contratto al 2021, donnarumma tra 12 mesi se ne va a zero...
    ogni tanto un po' di giustizia a questo mondo c'è


    • a me non piace godere delle disgrazie altrui quando sono simili alle mie, al massimo sono felice di pensare che vedendo il caso Donnarumma qualcuno si riveda nel fare lo stesso nei nostri confronti, ma forse sono troppo romantico.
       


      • Ma quale disgrazia ! Lo vendono e ne risparmiano un ingaggio che non possono neanche dargli


      • a ghe sta so bè al Milan, oter che bale.
        Chi di spada ferisce di spada perisce...e se volete farvi grasse risate e fugare ogni dubbio sull'onestà intellettuale o meno del personaggio, basta sentire le considerazioni di Criscitiello sul comportamento di Raiola rispetto a quelle fatte sul procuratore di Conti due giorni prima...


      • Sono d'accordo con quanto dici.. Ma il gioco del milan é molto scorretto, fa leva sul procuratore per abbassare il prezzo di conti... Ora si trova dall'altra parte della barricata e mi sembra se lo meriti.
         


  17. Vedo con piacere un grande tifo a favore del Presidente e dell'atteggiamento sereno, signorile ma risoluto, con cui si è espresso nei giorni scorsi, circa la burrascosa apertura del procuratore di Conti. Augurandomi che mantenga sino in fondo tale linea di condotta, mi ha sorpreso una foto di Conti, avvolto nella bandiera celebrativa dell'ingresso in Europa, simultanea alla dichiarazione di attesa i tali incontri, nelle nostre fila. Mai un cenno di cambiare casacca, quasi un fedele a vita che ora abiura, senza aver mai avuto la franchezza di dichiararlo. La cassa di risonanza era un'altra , pur se, all'ascolto, le note stonate sembrano parecchie...


  18. Anche se per me vendere Conti a 25Mln sarebbe un ottimo affare, in Società non sono fessi ed hanno ben capito che se "passa" questo modus operandi del procuratore di Conti, la cosa diventerebbe sistematica da parte di qualunque procuratore-giocatore si venisse a trovare in circostanze analoghe, a cominciare magari dal Papu, guardacaso sempre col Milan come controparte...
    Mi ripugna dirlo ma in questo caso, almeno per quanto di pbblico dominio, Lotito docet! Non so come sia possibile ma la Lazio risulta essere la società di A che paga meno commissioni ai procuratori; quindi sotto questo aspetto combatte e bene una giusta battaglia per un calcio migliore. Per tutto il resto... lasciamo perdere...


  19. Bravo Brignuca!
    Ottimo pezzo condiviso in tutto e per tutto!
     
    E arrivato il momento di prendere questi personaggi per le corna e fare loro capire che il rispetto delle regole è fondamentale!


  20. Tone non cedere... Creare un precedente potrebbe essere pericolosissimo in ottica dei nostri campioni che stanno crescendo... Inoltre vorrei sentire le parole di Conti.... L'ultima intervista lui parlava di voler giocare in Europa con la dea.... Il Milan non l'ha mai nominato.... Anche se Mr. Giuffredi dice il contrario... 
    Idem per il Papu.... Se conti vale 30 milioni il Papu almeno 40 milioni.... Leggo che per lui si parte da 15 come base.... Mi sembra assurdo per uno dei migliori giocatori dello scorso campionato.... 
     



  21. secondo me comunque siamo troppo disfattisti nei commenti ..
    Io non ho avuto l'impressione che l'Atalanta sia stata "costretta" a vendere Gagliardini e Kessie . Li ha venduti, a me è sembrato, perchè era convinta che fosse una buona scelta, dal momento che li poteva sostituire (Gagliardini) o che avrebbero avuto in squadra dei problemi di rapporto in prospettiva (kessie) . Il gioco qua valeva la candela , al di là delle formule o della squadre di destinazione su cui si può discutere .
    La questione di Conti mi pare decisamente diversa e forse è il primo caso dell'anno in cui si sentirebbe "costretta" a vendere, perchè nei programmi Coni sarebbe stato un punto di forza della stagione a venire . Nonostante già siano stati previdenti ed abbiano preso il sostituto molto per tempo .    Ma non è nella corde della dirigenza questa scelta e sembrano abbastanza recalcitranti . Sono anche stati punti sul vivo . Direi che è una situazione che possono trattare da una posizione di forza accordandosi anche con Gasperini .
    In conclusione, non generalizziamo e non concludiamo che non potremo trattenere i giocatori . Sono tutti sotto contratto, quindi andare via senza il consenso della società sarà complicatissimo per chiunque .
     
     


  22. Siamo arrivati al punto di non ritorno e dato che ogni tipo di sopraffazione andato a buon fine, può essere motivo incentivante ed estensivo, si deve trovare la definitiva soluzione. Consideriamolo un investimento e congeliamo, al momento, ogni possibilità di uscita. La tecnica del freddo, seduti in panca, può estendere a tutti gli interessati la logica del giusto comportamento e suggerire all'esagitato, nuovi atteggiamenti comportamentali. Il bergamasco sa che il proprio lavoro è il primo bene da difendere. Questo improvvido ragazzo, fregandosene di ogni riguardo e rispetto, dovuti per riconoscenza e perchè in essere a seguito di regolare contrattualizzazione, si sente padrone del mondo e pertanto in grado si sovvertire regole comportamentali cui in molti saremmo lieti di dover sottostare. La smania di arricchimento, che il suo palafreniere definisce gioia, lo autorizza alla minacciosa insolenza verso chi è artefice delle sue fortune, con gravissima mancanza di rispetto verso la folla dei tifosi che lo avevano osannato. Spero vivamente che la Presidenza sappia imporsi alla pubblica attenzione dando un segnale che diventi precetto, negandogli la possibilità di andarsene e relegandolo alla mortificazione della panchina, qualora fosse necessario. Sarebbe un altro record da ascrivere nell'albo stagionale ed un ripristino del prestigio cui la Società Atalanta ha giusto diritto.


  23. Notizia di poco fa. Donnarumma non firma. Parte un'asta europea...
    Guardando in casa nostra , fantasticando, mi chiedo...
    Il Chinamilan chiama Giuffredi e gli dice di convincere il proprio assistito di voler assolutamente loro, solo loro. Conti comincia a menare il torrone con percassi e i bauscia abbassano la offerta iniziale di diversi milioncini. Senza dimenticarsi poi di essere riconoscente con il procuratotre girandogli parte dei soldini risparmiati.
     
    Morale: abbiamo tanti ragazzi pronti ad esplodere . Venga dato loro un messaggio univoco e deciso per evitare nei prossimi mesi scenette squallide da parte di figli di Zingonia irriconoscenti.


  24. 27 milioni CASH + i 2 giovani 
    altrimenti il giocatore resta a marcire per i prossimi 4 anni in tribuna a 200.000 €..
    Tanto di soldi l'Atalanta non ne ha proprio bisogno..
     
    DAI PRESIDENTE FATTI RISPETTARE PER DIO!!!
     
     


  25. VIA TUTTI QUELLI CHE NN VOGLIONO RESTARE SENZA RIMPIANTI.... PERÒ UN COLPO CE LO DEVI FARE PERCASSI...LUAN SAREBBE UN SOGNO!!


  26. Da (link censurato dallo staff di atalantini.com - link non autorizzato dal suo gestore) che non so quanto sia serio in merito di notizie di mercato 
    "un accordo di massima tra Gomez e Lazio è già stato trovato ad 1,5 milioni di euro a stagione. L'entourage del giocatore si sta già muovendo per convincere l'Atalanta e a luglio potrebbe esserci il passo decisivo, con il possibile incontro tra tutte e tre le parti. Gomez dunque, sembra ora essere il primo obiettivo dei biancocelesti per il dopo Keita."
    Quindi anche il Papu sarebbe in partenza... cioe' boh, solo a me viene da bestemmiare?


    • troppo divertente vedere la bile que sparge giornalmente .... 


    • chiedo scusa per aver messo il link, non sapevo fosse vietato.


  27. la premessa è illuminante
    e dice gia tt sulla questione
     
    finche sono dei ...stiamo sereni
    atalantini state sereni...precedenti da 


  28. ma allora i contratti a cosa servono se quasi nessun giocatore appettibile li rispetta?
    questo e il succo del discorso !!!


    • Servono a garantirsi che un giocatore non vada via a costo zero, di fatto.


  29. Io in tutta questa vicenda vedo soprattutto un discorso piu' a lungo termine: l'Atalanta, se si vuole stabilizzare nelle prime 7 del campionato, DEVE essere in grado di trattenere i giocatori dopo piu' di un anno positivo. Non dico per sempre (anche la Juve ha venduto Zidane, il Milan Shevchenko, l'Inter Ronaldo, la Lazio Nesta etc.) ma un anno/due in piu' del necessario.
     
    Finche' i giovani del vivaio andranno via alla prima chiamata, tutti i giovani che cresceranno a Zingonia nei prossimi 10 anni lo faranno con la mentalita' del "appena arriva lo squadrone con i milioni vado come Conti, come Jack, come Pazzini". Se riusciamo a tenerli, i giovani cresceranno con l'idea di far grande l'Atalanta. Altrimenti la vedranno sempre e solo come un trampolino di lancio in cui il campionato si gioca per salvarsi. Ma se crescono con l'idea di restare, e fanno grande l'Atalanta, la Dea sara' una destinazione appetibile per diversi giocatori, non solo quelli che si devono rilanciare o giovani di belle speranze. E si creera' un "feedback positivo" che ci puo' dare grosse soddisfazioni. Altrimenti, sara' dura competere.


    • Non paraginerei jack a conti, il primo è stato un anno in più xche non era arrivata l'offerta giudicata buona, poi l'anno successivo è andata come è andata


      • Si', forse Donati o Pelizzoli (o tanti altri ancora) erano paragoni piu' adeguati, ma si tratta cmq di un giocatore che se ne e' andato per ambire a qualcosa di piu' appena la prima occasione buona si e' presentata. E, nonostante sia finito nel Milan meno competitivo degli ultimi tempi, parecchi vedevano la sua partenza come inevitabile, perche' venivamo da un paio di anni discreti/mediocri e trattenerlo era difficile.


  30. l' unico che potrebbe permettersi questa cosa è lo sceicco proprietario del PSG
    e forse qualche  altro suo collega sceiccoso
    non l'' Atalanta
     
    una società moderna non rinuncia a 20 milioni per ripicca,o  per principio
    l'uscita del procuratore  ha fatto perdere quei 5 milioni che diciamo l' Inter ti dava in più, perchè perderne altri 20
    Percassi poi, non lo vedo proprio a rinunciare a 20 milioni
    se non ricordo male ,non ha pagato l'Atalanta intera 20 milioni, compreso stabili e strutture di Zingonia,
    sono troppi soldi
    taglierà fuori per sempre tal Giuffredi, questo si,ma ad altro ci credo poco
     



    • Non è che rinuncia a 20 mln. Son sicuro che dopo 6 mesi d panca ed una quotazione in termini di stipendio crollata, viene a più miti consigli e poi l'anno puoi vendere. Magari qualcosa ci smeni oppure prendi anche di più


    • PERDERNE 20 PER ROVINARE LA CARRIERA A UN "CRETINO" IO SONO PIENAMENTE D'ACCORDO..TRIBUNA PER 4 ANNI E NN SE NE PARLA PIÙ POVERO PIRLA...A GIUFFREDI DAREI LA GALERA O IL MANICOMIO DALLE CAZZATE CHE SPARA...STORDITO


  31. te bota TONE, mola mia
    kesto al ga piò oia de ATALANTA ?tirì fò i palanke tote e sobet e noter an casa fò di bale ol procuratore e ol zogadur
    adess ol BILAN al hi à xkè a i ga pagherà tant ol so porter ke i a manda a da via i ciapp !


  32. Nel frattempo pare che anche Donnarumma grazie agli intrallazzi del suo procuratore abbia rifiutato il prolungamento del contratto. Il bilan ora è in una situazione simile alla nostra solo che il suo portiere ha solo un altro anno di contratto quindi o lo vende subito, (e magari ci paga Conti quanto chiede Percassi) o si trova costretto ad attuare la stessa pratica che viene suggerita in questo articolo (che personalmente approvo)


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.