04-04-2020 09:46 / 9 c.

4 Aprile 1920. la Società Bergamasca di Ginnastica e Sports Atletici Atalanta (o semplicemente Atalanta) si fonde con la Società Bergamasca di Ginnastica e Scherma (o semplicemente Bergamasca).

Storia della Bergamasca:

Il 14 febbraio 1913 aprì una sezione sportiva dedicata al calcio, sport emergente del periodo, affidata alla guida di Matteo Legler, impresario tessile di origini svizzere. Nella società confluirono le risorse, sia economiche che umane, del Football Club Bergamo, costretto allo scioglimento a causa dell'obbligo imposto dalla federazione di possedere uno stadio con dimensioni e capienza prestabiliti.

La nuova società si basava su un nucleo di giocatori di origine svizzera (e quasi sempre legati all'imprenditoria tessile bergamasca) ai quali venivano integrati sempre più giovani bergamaschi che si appassionavano al nuovo sport.

In breve tempo il calcio diventò la disciplina principale su cui fondava la società, arrivando a disporre persino di cinque squadre nel proprio settore agonistico.

Le prime partite disputate furono tutte amichevoli, nelle quali cominciò ad emergere la contrapposizione con l'altra compagine calcistica della città: l'Atalanta.

La rivalità esplose nel 1919, quando la FIGC impose una sola squadra nel campionato di Prima Categoria (all'epoca il livello più alto) alla città di Bergamo: per decidere chi dovesse prendere quel posto venne organizzato uno spareggio secco in campo neutro.

Il 5 ottobre 1919 a Brescia si assistette ad una partita tesissima, nella quale la Bergamasca, più organizzata degli avversari, sembrava avere la meglio. L'Atalanta, tuttavia, resistette e colpì due volte, aggiudicandosi la sfida per 2-0 con reti di Moretti e Tirabassi.

La squadra venne, quindi, relegata nel campionato regionale di Promozione, il secondo livello. In quel campionato non riuscì a rifarsi dalla delusione subìta, concludendolo al quinto ed ultimo posto.

Si rese inevitabile una fusione con gli storici avversari atalantini: il 31 marzo 1920 una riunione tra dirigenti sancì l'unione delle forze tra le due società bergamasche,(resa effettiva il 4 Aprile ndr) che diedero vita all'Atalanta e Bergamasca di ginnastica e scherma, nome modificato qualche anno più tardi nell'attuale Atalanta Bergamasca Calcio, che ereditò il colore azzurro dalla Bergamasca ed il colore nero dall'Atalanta (mettendo da parte il colore bianco, che avevano entrambe le società). Tuttavia, dissidi tra alcuni componenti dei due gruppi dirigenti si rivelarono insanabili, tanto da costringere Umberto Battaglia, dirigente della vecchia Bergamasca, ad operare una scissione per costituire la nuova Unione Sportiva Bergamasca (fallita 4 anni più tardi).

 

fonte: wikipedia, Atalanta.it, bergamo&sport

ATALANTA – Bergamo da scoprire



di Sigo




  1. Ma scusate ma è giusto l'anno 1907 o 1920?
    Boh...fatemi capire... sono sempre rimasto al 17 ottobre 1907


  2. Maglia bianca con mega stemma centrale 


  3. La LOCANDINA e' bellissima..


  4. In pratica l'Atalanta Bergamasca Calcio è nata nel marzo 1920 dopo quella partita secca, e la maglia nerazzurra pure. Hanno un po ragione i milanesi interisti sul primo colore della maglia, in effetti. 






  5. Ricordo di aver letto che il presidente della Bergamasca era contrario a darle il nome Atalanta Bergamasca perché sosteneva che col tempo si sarebbe finiti per chiamarla semplicemente Atalanta.
    Beh... ci aveva visto assolutamente giusto 


    • gia'.......eppure a me personalmente non dispiacerebbe vedere il nome atalanta associato ad altre discipline come allora,
      stile barcellona x intenderci  


  6. Nati da una rivalità, Uniti per sempre, l'ABC del calcio sta qui.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.