17-05-2020 07:37 / 41 c.

Gravina: “La quarantena obbligatoria di squadra è un problema da ...Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, è intervenuto alla Rai per parlare degli scogli verso la ripartenza del calcio giocato. Gravina ha parlato di eventuale quarantena delle squadre in caso di positività e della responsabilità dei medici, ma non solo.   Il presidente della FIGC torna sul tema dei playoff per la conclusione della stagione. «L’ipotesi playoff non è accantonata, dobbiamo essere pronti a qualunque evento. Ad oggi esiste la possibilità, attraverso la programmazione deliberata dalla Lega Serie A, fissando la data di partenza nel 13 giugno, di un calendario molto denso di appuntamenti ed impegni. Dobbiamo però essere pronti e metteremo sul piatto della bilancia anche il ricorso ad una modalità diversa per la chiusura del campionato», ha concluso Gravina, che non ha voluto accantonare l’idea per portare a termine la stagione 2019/20.        fonte calcioefinanza.it



di Marcodalmen




  1. La perdurante incognita circa l'eventuale attuazione di una soluzione alternativa alla regolare conclusione del campionato di calcio, a tutt'oggi, perdura. Dopo avere esaminate e bocciate talune soluzioni, il tempo ha suggerito alle organizzazioni responsabili, di ricompattare tutte le possibili eventualità, rilanciandone la candidatura. I motivi vanno ricercati nelle tentennanti menti dirigenziali, che, a seconda degli addentellati più prossimi, sostengono , o meno, questa o quella procedura, che le varie società, vanno animatamente promuovendo. Permane la sensazione che i poteri forti, tipo Lazio, siano in grado di veicolare concretamente una situazione che vedono loro propizia e pertanto ci si attende qualche escamotage, di cui già si sono colte plurime avvisaglie, in grado di determinare l'epilogo favorevole. Gli interessi sono molti, contrastanti ed il timore che manovre di sopraffazione possano scipparci dell'attuale nostra posizione previlegiata, sussistono. Bisognerà vigilare, con circospezione su quanto verrà programmato, al fine di non ritrovarci col cerino tra le dita.


  2. Io ne ho veramente piene le palle, mi chiedo perché in Italia non si riesce mai a prendere una decisione certa in tempi logici, non solo nel calcio ma in tutto, qui però parliamo di calcio. In Germania hanno deciso di giocare e da questa settimana si gioca, punto. In Francia e Belgio hanno deciso di fermare tutto, Ok. Da noi dopo due mesi di discussioni non si sa ancora nulla di certo, ora io dico: volete che si giochi? Decidete una data e comunicatela. Volete bloccare tutto? Ditelo ora e buonanotte. Volete fare i playoff? Dite che da questa data ci sono i playoff, ne prendiamo atto. Esiste qualcuno che si prenda la responsabilità di decidere qualcosa di certo una buona volta?


    • Esatto Tony,  d' accordissimo ! 
      A mio parere pricipalmente la causa e' dovuta dalle decine o meglio quasi centinaia di persone coinvolte  TROPPEEEEEEEEEE


    •  Esatto. Questo è il punto.


  3. Intanto il Parma comunica che due calciatori sono stati sottoposti a tamponi: primo esito positivo secondo negativo. E' comunque scattato l'allarme anche se i giocatori stanno bene.
    Gli ispettori () sono andati ad osservare gli allenamenti di Napoli e lazio per verificarne la regolarità-partitelle. Certo, tutto apposto, sicuramente 
    avranno mandato anche una mail per preannunciarne la visita


  4. Uno scudetto vinto tramite playoff estemporanei, decisi contro ogni regolamento e ogni spirito sportivo (non si cambiano le regole in corsa, tanto meno approfittando di una tragedia immane), lo considererei una vergogna. Vorrei vedere se fossimo noi primi e Lazio seconda come prenderemmo l'ipotesi.
     
    P.S.: visto che la cosa non mi riguarda (eventuali playoff non li guarderei nemmeno), spero che li facciano a 8 (nessuno ha mai parlato ufficialmente di playoff a 4), giusto per vedere l'effetto che fa su questo sito. Soprattutto se dovessimo noi rimanere a bocca asciutta e vedere il Milan entrare "trionfalmente" in Champions.


    • Il Milan è settimo a 36 punti con 26 partite giocate. All'ottavo e nono posto Hellas e Parma hanno 35 punti con 25 partite giocate. Se il campionato non riprendesse il 13 giugno, per fare un playoff a 8 dovrebbero fare recuperare almeno Hellas-Cagliari e almeno Torino-Parma. Ecco perché in caso facciano un playoff credo sarà a 4 (nelle prime posizioni la classifica è ben definita). Il Milan la Champions in ogni caso la vede col binocolo.
      Sul fatto che il playoff sia una cagata, sono d'accordo.


      • Ciao Soares, che sia una cagata concordo anch'io. Ma di certo visto che si cerca sicurezza i gruppi di 4 conciliano con la cosa.
        Tralasciando il fatto che una volta tanto avremmo anche noi qualcosa da guadagnarci. 


    • Ciao Wigners, apprezzo la tua coerenza.ma varrà anche x la C.L..... ?perché anche in quel caso non è scontato che venga completato il calendario regolarmente.
      Esiste una concreta possibilità che venga chiusa con partite secche in sede unica.
      Sempre per motivi sanitari...idem dicasi x i play off a 4 in 4 sedi diverse sarebbe tutto più gestibile e sicuro.


      • La Champions League comunque avrebbe scontri diretti, e le otto qualificate partirebbero in ogni caso alla pari. Non è che Atalanta e PSG sono separate da 15 punti, ogni turno parte da zero. Passare da turni andata/ritorno a partite secche non è come passare, letteralmente, da uno sport all'altro. Detto questo, non mi piacerebbe molto nemmeno così, perché cambi le carte in tavola in corsa, seppure in modo molto meno traumatico. Ma oggettivamente, anche a fare quarti e semifinali a/r se le giochi a porte chiuse e/o in campo neutro hai già cambiato le carte in tavola (la regola dei gol in trasferta a che servirebbe, in questo caso?). Una Champions vinta così avrebbe certamente un valore sportivo mooolto relativo, ma non sarebbe vergognoso quanto uno scudetto ai playoff: se non ci fosse stato il Covid-19, comunque partivamo dai quarti alla pari con le altre, in campionato eravamo staccati di 15 punti con tre (non una) squadre davanti, non avremmo avuto nessuna possibilità, se vogliamo essere onesti.


    • Io sono completamente d'accordo con te sportivamente parlando, su tutto... però obiettivamente, visto la norma italica di procrastinare date e decisioni che mi fa pensare che se si ripartirà saremo sicuramente gli ultimi tra i maggiori campionati a farlo, come fai a giocare un tale numero di partite restanti in quel poco lasso di tempo?...


      • E allora si chiude tutto e via. Se non riesci a finire una maratona, non puoi prendere i primi 4/8 al trentesimo chilometro e fargli fare i 100 metri tanto per assegnare la medaglia.


        • Sul chiudere tutto sono pienamente d'accordo....ma sarà sicuramente l'ultima carta del mazzo......questo è.   


  5. Peccato esser fuori dalla coppa Italia. 
    Avremmo potuto centrare il triplete 


  6. Parere personale: visto i tempi troppo stretti ritengo che playoff e playout siano la soluzione più logica e percorribile.


  7. si ma questi sono talmente intelligenti che aspettano il 13 giugno senza far niente, poi se non dovesse andare bene, cominceranno a pensarci.
    non hanno avuto tempo sufficiente per decidere sul fatto che si ricomincia se saranno rispettate le condizioni x y e z, in caso contrario si attenderà la data del 27 giugno per fare play off a gruppi di 4, e in caso di ulteriore impossibilità a quella data la classifica sarà congelata con raggiungimento di parità nel numero di partite?
    date a caso e ipotesi a caso giusto per fare un esempio...


  8. Poco che giocano a pin pong...non resterà che l'unica soluzione percorribile.
    Figlia della triste realtà del momento.
    Sempre che la si voglia finire questa stagione.
    Qualsiasi soluzione ...stop / completamento del calendario / playoff, sarà comunque irregolare. ..
    Chiaro che per noi i play off a gruppi di 4 sarebbe la soluzione ideale per tanti motivi....quello sanitario compreso. Oltre che il giusto numero di partite per presentarci alla C.L in ottime condizioni.



  9. Questo governo è contro lo sport e soprattutto il calcio, x me é chiaro....annunciano che dal 15 giugno riaprono cinema e teatri....ma gli attori sul palcoscenico non rischiano tanto quanto gli sportivi? Due tennisti corrono meno pericoli ad esempio....mah


    • Il tuo discorso fila per gli spalti. 
      Aprono i cinema (al chiuso) a giugno e già da un po' fanno tutti credere che gli stadi (all'aperto) andranno avanti almeno fino al 2021 senza pubblico. Sarebbe ridicolo se a fine anno fosse tutto aperto dai centri commerciali ai cinema in giù e l'unico ambiente completamente off limit e Proibito sarà lo stadio.
      Per quanto riguarda il campo, è ovvio che rispetto ai calciatori gli attori teatrali rischino meno. Le sceneggiature sono scritte in precedenza o possono essere modificate per evitare certe situazioni. Il calcio è uno sport di contatto e non puoi prevedere le situazioni (tranne quando giocano Lazie e Gobbi )
      Vera la provocazione di Brignuca. Se proprio vuoi trovare il pelo nell'uovo lo trovi dappertutto, anche i tennisti maneggiano la pallina con mani sudate e sparano missili facendo rimbalzare le palline sulle racchette.
      Comunque sono ATP e WTA ad aver deciso di sospendere i tour fino alla fine di luglio. 
      I tornei internazionali sono sospesi, ma alcuni tornei nazionali dovrebbero svolgersi (gli assoluti di Todi in Italia il 15 giugno per esempio).


      • Atp e Wta hanno il problema che ogni settimana o quasi si gioca in stati diversi con atleti da tutto il mondo, come dici tu x gli spalti sarebbe un paradosso sì 


        • Certo. Intendevo che la FIGC e la UEFA per esempio vorrebbero svolgere le loro manifestazioni.
          L'ATP e WTS per adesso no, han preso decisione autonoma e han fatto un passo indietro. 


    • Si Luca. 2 tennisti corrono molto meno pericoli.
      Questo è un dato di fatto. 


      • Rischio palline sudate 


        • Infatti nel protocollo della fit è richiesto di giocare con un guanto nella mano libera per evitare il contatto con la pallina...non sto scherzando


          • Non lo sapevo. Ovviamente appena il tennista colpisce a due mani il guanto entra in contatto col manico e con l'altra mano, quindi immagino dovranno usarne due di guanti e cambiarli ad ogni game.
            Grazie per la info


            •   palline usa e getta. 





                • Si...sul protocollo è scritto che è consigliabile il guanto...come è scritto pure che è consigliabile che si usino due tubi di palle diverse a seconda di chi batte...siamo alla follia


  10. praticamente se la lazie merd@ dovesse staccarsi sala rube alla ripartenza del campionato bloccheranno tutto con qualche scusa e si faranno i play off.
    Niente di nuovo sul fronte italiota 
     


    • Molto probabile. Ma è la volta che portiamo a casa lo scudo


      • concordo col maccabeo 
        - play off scudetto sicuro
        - stagione finita regolarmente buone probabilità comunque



      • Improbabile a meno di arbitri, var compresa, non nostrani


        • Hai ragione .Avevo rimosso il ricordo di Rocchi con Juve,lazio e Inter


      •  o almeno fare lo sgambetto agli avvoltoi de Roma.  


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.