12-09-2019 15:58 / 5 c.

Gomez, Zapata, Ilicic e Muriel: l'Atalanta ha i suoi 4 moschettieri

Con 7 gare in 21 giorni tra campionato e champions, la Dea conta sui loro gol

Papu Gomez, Josip Ilicic, Duvan Zapata e Luis Muriel. Un argentino, uno sloveno e due colombiani. Sembra l'inizio di una barzelletta di quelle che si sentono al bar e invece, molto più semplicemente, si tratta dei quattro moschettieri che nei prossimi 21 giorni avranno il compito di trascinare con i loro gol l'Atalanta nelle 7 partite (5 di campionato e 2 di Champions League) che il calendario prevede.

Prima di approfondire, una premessa. Semplice ma doverosa. La squadra di Gasperini ha più volte dimostrato di avere un sacco di soluzioni, segnare 103 gol in una stagione di cui 77 in campionato significa avere a disposizione una rosa all'altezza della situazione e, ad esempio, due giocatori come Ruslan Malinovskyi e Mario Pasalic saranno preziosissimi per le rotazioni di centrocampo e attacco. Detto questo, è innegabile che molte delle fortune dei nerazzurri passino dai quattro attaccanti che Gasperini ha a disposizione: per ciascuno di loro, c'è un ruolo preciso. Una missione particolare. 
Il capitano Gomez è l'uomo che ha in mano le chiavi di tutto. La sua posizione è variabile, da alcuni mesi a questa parte si è capito che il rendimento è massimo quando gioca da trequartista e proprio in quel ruolo il tecnico Gasperini potrebbe impiegarlo fin dalla gara contro il Genoa. Nelle due settimane di lavoro con in mezzo la sosta per le Nazionali, Gomez è l'unico dei compagni di attacco a non aver partecipato ad alcune trasferta rimanendo a Zingonia ad allenarsi. Dai suoi piedi passano praticamente tutti i palloni che vengono recapitati in avanti, al tiro o nel momento del passaggio filtrante il numero 10 dell'Atalanta dovrà essere decisivo.

fonte Tuttosport.it

 



di Marcodalmen




  1. Manca Barrow.... 


  2. a me va bene anche vincerle tutte 1-0 con goal di masiello, bigdjm, palomino, gollini su rinvio, martino, Tim borole e ignor-Hans :)


  3. brao FARA !
    sti che a i è restacc al medio evo !



  4. 4 moschiettieri e 1 colonnello
    sveglia ruttosport


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.