ATALANTA – NAPOLI 2-0: Mario e Robin Spaccanapoli, LA DEA E’ INARRESTABILE!

02-07-2020 21:25
129 C.

ATALANTA – NAPOLI 2-0

Era una prova del nove per quanto riguarda le nostre ambizioni e la possibilita’ di confermarci in Champions League contro un diretto concorrente in forte rimonta. La partita e’ stata atipica con il Napoli nel primo tempo in undici dietro la palla e la Dea poco produttiva in attacco. La svolta all’inizio della ripresa con i gol al 47 di Pasalic e al 55 di Gosens poi mezzora buona di forcing partenopeo che fruttava solo pero’ un paio di azioni pericolose anche perche’ appena subito il raddoppio Gattuso toglieva Mertens e Insigne, cosa che a tutti e’ sembrato un segno di resa.

La seconda di Champions e’ ora quasi in cassaforte, solo noi possiamo buttarla via. Ma la debolezza mentale non e’ nelle corde di questa squadra!…

2/7/2020

Bergamo – Gewiss Stadium

Serie A – 29^ giornata

ATALANTA – NAPOLI 2-0

Sfida Champions tra Atalanta e Napoli che in questa ripresa di campionato stanno dimostrando il calcio migliore. Gasperini festeggia che 400 panchine in Serie A. Sempre toccante il minuto di silenzio con le squadre al centro del campo che ascoltano l’inno di Roby Facchinetti.

Gara tatticamente bloccata nei primi minuti, con il Napoli ben coperto e le due squadre che si affrontano prettamente a centro campo. Ospiti che si fanno vivi in area neroazzurra al 7’ ma la conclusione di Mertens è viziata da un netto fuori gioco. Il belga prova anche dalla distanza ma con palla che finisce abbondantemente a lato. L’Atalanta fatica a trovare spazi per merito di un Napoli che continua un pressing molto stretto. Al 15’ l’incornata di Koulibaly supera di poco la traversa mentre il primo tiro pericoloso per la Dea è affidato al Papu che calcia di sinistro costringendo Ospina alla deviazione in angolo. Un paio di interventi fallosi di Gosens e Maksimovic (gestiti da Doveri senza decisioni disciplinari) dicono di una maggiore pressione da parte di entrambe le squadre. La punizione di Gomez costringe Ospina alla nuova deviazione in angolo: nell’occasione il colombiano subisce uno scontro fortuito che lo costringe al cambio con Meret. Si arriva così alla mezz’ora senza guizzi. Insigne al 35’ scalda i guantoni di Gollini che controlla senza problemi. Al 40’ la miglior occasione per l’Atalanta che nonostante la serie di carambole in area piccola non trova la rete. Il Napoli continua giostrare in velocità cercando di stazionare ai limiti dell’area bergamasca, arrivando al riposo indenne.

L’Atalanta riparte con un altro piglio e la pressione neroazzurra si concretizza nel cross millimetrico di Gomez per la testa di Pasalic che libero in area insacca. Al 54’ il Papu da spettacolo in disimpegno veronica che fa impazzire gli azzurri. Un minuto dopo percussione neroazzurra con Castagne che innesca Toloi. Il brasiliano dal limite serve Gosens per il gol del tedesco. Tutto molto bello. Gattuso prova il tutto per tutto con Milik e Lozano al posto di Mertens e Insigne. Il neo entrato messicano mette subito alla prova Gollini che di corpo respinge. Il Napoli prova a reagire al doppio ko tenendo il possesso sulla trequarti ma senza la necessaria lucidità. Al 68’ Ruiz si libera bene e dalla trequarti fa partire un tiro di poco a lato. Gli azzurri continuano ad essere reattivi ma la difesa della Dea controlla con ordine. Gasperini fa un cambio in difesa con la staffetta Caldara – Palomino mentre Gattuso chiude le sue sostituzioni inserendo Lobata e Callejon. Il Papu si apprezza anche in fase difensiva fermando Lobodka penetrato in area. Partenopei sempre alla ricerca del gol con incornata di Koulibaly, alta sulla traversa, un paio di corner ed il gol annullato per l’off side di Milik che cattura una respinta corta di Gollini. All’86’ applausi a scena aperta per Duvan che lotta e mantiene il possesso nonostante la pressione avversaria. Con le squadre allungate l’Atalanta sfrutta le ultime tre sostituzioni, facendo entrare Tameze, Muriel e l’esordiente Sutalo, ma ormai la partita non ha più niente da dire. I minuti di recupero servono solo per le statistiche (ultimo tiro dalla lulunga distanza di Zielinski) e per l’Atalanta arriva la quarta vittoria consecutiva che, di fatto, esclude ormai definitivamente anche il Napoli dalla possibile rimonta per le posizioni nobili. Ancora una sontuosa prestazione della Dea che dimostra una crescita ormai definitiva nel club delle grandi.

Giuseppe De Carli

Bookmark(0)

By staff
staff

129
Inserisci un commento

Please Login to comment
97 Albero dei commenti
32 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
91 Autori
GNKYbonnesCrapabrignucagrandeivan Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Crapa
Membro
Crapa
È sembrato di guardare un incontro di boxe. l'Atalanta che studia e fa stancare l'avversario per il primo tempo, poi lo stende con un uno-due alla ripresa. Ko ottenuto grazie all'intelligenza e alla gestione delle energie
Davvero da grande squadra
grandeivan
Membro
grandeivan
Staff....perchè non mettete la chat coi commenti dei Napoletani cosi ci facciamo due risate?
brignuca
Editor
tranquillo che arriva, sono sempre pianificate il pre ed il post, si tratta di attendere un pochino
ReMo
Membro
ReMo

Un mio amico, installatore di impianti di allarme, ha l'abitudine, non appena un suo impianto sia stato oggetto di attacco, di intervenire per modificare le trappole precedenti e vanificare ulteriori tentativi di aggressione. Ieri Gasp si è comportato con questa stessa logica e Gattuso, sulla scorta delle osservazioni messe a punto per poter aver partita vinta, si è trovato di fronte ad uno stravolgimento tattico che, dopo averne contenuto il primo tempo, ha affondato pesantemente il colpo del k.o. Non è assolutamente che i suoi abbiano giocato male, semplicemente si sono ritrovati in una trama che non era quella messa a memoria. Un bambino , nella propria spontanea ingenuità, avrebbe dichiarato, stizzito, di non voler giocare più e Gennarino, alla fine, ha espresso, con altre parole, un concetto equipollente.

Scozia
Membro
Scozia
Personalmente ho trovato allucinante il commento tecnico di DAZN, così come alcune cronache di portali e quotidiani nazionali. Parlano di grande Napoli nel primo tempo e di Atalanta nulla o dominata, quando in realtà questa partita l'abbiamo dominata da grande squadra, giocando al gatto col topo. Non abbiamo voluto concedere il fianco alle loro ripartenze, siamo stati lucidi ed equilibrati nonché attenti a non spendere troppe energie ad inizio match, anche perché venivamo da due partite con Lazio ed Udinese dispendiosissime dal punto di vista fisico. Ma gli unici veri problemi al portiere, anche nel 1t, li abbiamo creati noi. Il Napoli un discreto giro palla ma sterile, senza strappi. Nella ripresa è bastato accelerare per 10-15 minuti e li abbiamo annientati. Punto. Poi abbiamo controllato, lasciando loro una sola vera palla gol, quella di Ruiz. Senza Iliçic e Ruslan, di fatto senza Paloma dietro, facendo riposare pure Muriel. Ripeto, vittoria da grande squadra, spero che la gestione di questo match possa rappresentare un "modello" per l'avvenire, non sempre si può e conviene andare tutti all'assalto della diligenza, talvolta serve anche ragionare ed essere pragmatici.
Davor
Membro
Davor
Detto perfettamente
Concordo in toto
maurom72
Membro
maurom72
Anche io perfettamente d'accordo...e sono sicuro che questo modo di giocare e vincere sia la normale evoluzione di una squadra bellissima che è diventata anche grandissima
bonnes
Membro
bonnes
dazn mira a fare più abbonati; napoli più bacino d'utenza, solita storia.
GNKY
Membro
GNKY
Stracondivido tutto. Commenti stucchevoli, Cravero poi non ne parliamo...
cala
Membro
cala
A freddo mi viene solo da dire che quella di ieri è una di quelle partite che solo una grande squadra vince. Contro una squadra in forma e arroccata in difesa. Calma e gestione per cercare i buchi che nel secondo tempo si sono creati sulle fasce.
Papu nel primo tempo un po' tamburellante, nel secondo tempo salito in cattedra con una gestione maestosa e dei recuperi da vero capitano. Castagne e Gosens hanno asfaltato i loro due esterni tra i quali il tanto decantato Di Lorenzo e Zapata si è preso la scena contro i loro centrali che quando la palla arrivava a lui non l'hanno praticamente mai vista.
La svolta del secondo tempo "tatticamente" secondo me è stato Toloi, molto più offensivo che ha permesso di creare continuamente superiorità sulla fascia destra.
jackdaniels
Membro
jackdaniels
Un'Atalanta così.... l'ho vista solo a Football Manager!
Mickfury
Membro
Mickfury
E giochiamo senza Ilicic.... Prima del lockdown era nella top 5 al mondo....
maurom72
Membro
maurom72
A proposito, questo è l'unico mio cruccio: si sa come sta?...io a Cagliari lo metterei dall'inizio che quello sguardo triste deve cambiare
FanEziogol
Membro
FanEziogol
GRAZIE Ragazzi ...alla prox Vittoria
potino
Membro
potino
Papu immenso, da solo vale mezza squadra. Una menzione particolare per Robin diventato l'oggetto del desiderio degli interisti.
Bruto
Membro
Bruto
Questa è l Atalanta più forte della sua storia non solo per i risultati ma per come gioca a calcio. Il Papu mostruoso alla faccia che non era al 100% grazie ragazzi io personalmente non vi dimenticherò mai Vamos Dea.
credoinunadea
Membro
credoinunadea
A me che pareva buono un pareggio interno con la Cremonese questi anni sembrano un sogno. Se mi avessero raccontato allora che un giorno avremmo dominato in Italia e in Europa li avrei presi per pazzi.
Siamo una macchina perfetta, giochiamo un calcio spettacolare con leggerezza ma anche con la consapevolezza della nostra forza. Non svegliatemi!!
Di DAZN salvo solo la Diletta, forse perché quando parla non la ascolto nemmeno:)
Lochma
Membro
Lochma
Gran bella partita. Finalmente un bel controllo della gara in fase difensiva .Siamo stati coperti senza farci infilare in contropiede. Papu incommensurabile , ottimo Tim , Duvan lo davo per scoppiato ma ha tenuto palla alla grande nel finale , bene tutti ...anche Sutalo..
AtalAntonio74
Membro
AtalAntonio74
Che dire... GRAZIE RAGAZZI !!!!! Un'altra grande per tutti noi!!! Dalla PUGLIA, F O R Z A B E R G A M O E F O R Z A A T A L A N T A !!!!
AtalAntonio74
Membro
AtalAntonio74
Grande gioia
rOHpota
Membro
rOHpota
crazyhorse200
Membro
crazyhorse200
Che bello essere antipatici.
Perche si vince .
Riccardo88
Membro
Riccardo88
Pota... diventa difficile anche commentare...
Grazie ragazzi! Grazie Mister!
Avanti così!
Cate
Membro
Cate
Leggendo i commenti social sono giunta a una conclusione.
Siamo ufficialmente una grande squadra.
Ci danno dei dopati perchè hanno paura e rosicano, come danno dei ladri alla Juve e vanno a sputare veleno pure contro gli interisti.
All'inizio sei simpatico, poi cominci a dare fastidio. E significa una cosa sola: siamo forti.
Ergo, continuate a darci dei dopati, brutti cretini.
Intanto noi vi rifiliamo pere a destra e a manca.
mary72
Membro
mary72
Come sempre Grande Cate..sta cosa dei dopati mi da il volta stomaco....SIAMO FORTI FORTI E BASTA
crazyhorse200
Membro
crazyhorse200
Che bello. Siamo in Champions per il secondo anno consecutivo pazzesco
brignuca
Editor
Noi non perdiamo mai, al massimo impariamo. Parole profetiche. La partita di stasera segna una svolta, alla bisogna Gasperini sa e fa giocare non a testa bassa, abbiamo sofferto (poco) il Napoli, aspettato il momento giusto e colpito. Mai in apnea ma meno costanti nel pressing dimostrando che sappiamo vincere anche con altre modalità.
thealamo
Membro
thealamo
Corretto.
Quelle parole del Gasp le ho fatte mie.
Anche...a Manchester....coi tifosi locali....
but we are quick to learn
prytz
Membro
prytz
L'unica cosa negativa la telecronaca e i commenti di Cravero.. Do' atto che il Napoli è forse la squadra a cui concediamo di più come possesso palla però noi siamo più efficaci e più pericolosi oltre che fisicamente più forti . . Non ho capito perché sul 2-0 mister ci abbia messo tanto a fare cambi con i ns che sembravano stanchi; è andata bene ma Ruiz ha sbagliato un goal fatto e non so se poi si vinceva.
Ho visto uno Zapata straripante ma è stato intelligente a giocare sempre dalla parte dello scarso Maksimovic. Papu ormai sembra Robocop e Gosens è una sentenza. Però l'arma dell'inserimento centrale di Pasalic è quella dei goal veramente pesanti : oggi come col City e con la Roma .
Abbiamo una supersquadra con tante e tante soluzioni: se li teniamo tutti, dominiamo in Europa per i prossimi tre anni : credetemi !
ragnorosso
Membro
ragnorosso
anch'io Pasalic l'ho visto stanco "presto".....e non ho capito xchè non lo abbia fatto rifiatare già da metà del secondo tempo.
Clod1907
Membro
Clod1907
Con Pasalic tra centrocampo e attacco, Gomez dove vuole e Zapata davanti con le puntate sulle fasce, dea meno spettacolare ma più concreta.
Questa sera superata una squadra compatta.
Gasp ha a disposizione moduli efficaci per ogni situazione.
Ora mettere in cassaforte al più presto la partecipazione alla prossima UCL per prepararsi al meglio al torneo di Lisbona ad agosto.
Sraptuz
Membro
Sraptuz
Chiunque può dire ciò che vuole, ma io questa squadra mi sto abituando a vederla come una big
Ratman
Membro
Ratman
Un buon allenamento x la Champions...
Ratman
Membro
Ratman
È una squadra incredibile. Sempre più sicura della sua forza, non da mai l’impressione di subire, al massimo nella difficoltà impara....
Ma che giocatore è Gomez? Porta in giro gli avversari come fossero strofinacci. Ha un controllo della palla e una percezione dell’intera squadra in ogni momento senza eguali. E il cross a Pasalic? che altro dire? Per me il miglior giocatore della serie A (ma i pseudo giornalisti nazionali sono troppo impegnati con Ronaldo e Lukaku...). Insostituibile (ahinoi)
Menzione a Toloi x la giocata sul secondo gol Ha girato la palla alla cieca tanto sapeva di trovare il buon Robin...
Quasi un peccato aver blindato il quarto così presto...ma nn credo che abbasseremo i ritmi, c’è la Cinda e la Laziemmerda e poi chissà....
GRAZIE RAGAZZI!!!
Mauri62
Membro
Mauri62
Su DAZN hanno avuto il coraggio di dire che Toloi ha sbagliato a tirare. Gli avrei messo il microfono in gola. Era un blind pass lui sapeva che Robin era là.
brignuca
Editor
La stessa cosa che ho pensato io e si che uno è pure stato calciatore professionista, il movimento di Rafael non è quello di uno che sta tirando !!!!
maurom72
Membro
maurom72
Anche io sorpreso da Cravero anche nel commentare alcuni contrasti limpidi che non erano mai fallo mentre per lui, ex calciatore, si...boh...e io la penso come te su Toloi, la postura è evidente che non è da tiro in porta
Magnocavallo vive a Lovere
Membro
Magnocavallo vive a Lovere
È un no look pass alla Steph Curry
ragnorosso
Membro
ragnorosso
boh….su questo non saprei.
Ho avuto anch'io la sensazione che stesse tirando in porta e abbia preso la palla male.
Ma tant'è, l'azione è stata incredibile.
Invece che rimarcare la percussione in fascia si sono persi a discutere se era un assist voluto o meno
thealamo
Membro
thealamo
idem frate...
paolo_trei
Membro
paolo_trei
Vinta da grande squadra.
Mister e ragazzi hanno DNA bergamasco.

Ps Rambo va a ciarpa’ i racc
ciotta
Membro
ciotta
Ciao ragazzi..da un po' non scrivevo per ovvi motivi di altre priorità..ma davanti a questa squadra sontuosa non c'è piu' commento rimasto da fare. Ci fanno impazzire dalla gioia!
Non ho visto commenti sulla partita di Pasalic, oggi il croato si vedeva che aveva la zensa giusta, bravo Marione!!
Il top della ciliegina sarebbe battere anche la Juventus in questo finale di stagione...ti prego mister facci anche questo regalo!

Forza Dea
lele
Membro
lele
E intanto l'Udinese fa il secondo
maurom72
Membro
maurom72
...dedicata a Televomero e ai suoi esperti opinionisti
banchelli
Membro
banchelli
Che bello...mi sembra di sognare...è un sogno che continua da un po' ormai, ma non ci ho ancora fatto l'abitudine! Grazie ragazzi
bettle78
Membro
bettle78
Davvero impressionante come riusciamo a crescere ed a migliorarci partita dopo partita.
Oggi grandissima prova di forza prima di tutto mentale: pieno controllo dei momenti della gara, senza mai prestare il fianco, non rinunciando ad attaccare ed a muovere i difensori ma col cervello.
Zapata Papu Gosens con il resto del gruppo ci stan regalando un'estate incredibile: peccato non poter godersela a pieno ma che gioia per gli occhi!

Non fermiamoci proprio adesso!

Adelante Atalanta!
Paramo
Membro
Paramo
...e stiamo giocando senza Ilicic...

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.