Home A bordocampo ATALANTA – SPAL 1-2: La vendetta delle Facce di Ritorno

ATALANTA – SPAL 1-2: La vendetta delle Facce di Ritorno

364

ATALANTA – SPAL 1-2

Gli estensi si stanno tramutando in un’altra delle nostre specialissime bestie nere (come ad esempio Cagliari e Torino) chiamate ad amplificare limiti di gioco e personalita’ che vorremmo non esistessero nella fantastica Dea di questi anni.

Le Facce di Ritorno sono quelle degli ex Reca e Petagna (che non smette di segnarci quando ci incontra) che hanno costruito l’azione del loro pareggio e Valoti, bergamasco DOC che ha segnato la vittoria del fanalino di coda sul nostro campo. Di Ilicic il gol che ci aveva portato in vantaggio facendo pensare a ben altra serata

Un bel bagno di umilta’ per un’Atalanta che per lunghi tratti è parsa la continuazione di quella poco precisa, convinta e fortunata che si era visto in settimana al Franchi di Firenze.

Ora siamo soli al quinto posto, a meno 3 dal quarto e a + 5 dal sesto. Si è persa un’occasione molto grossa…

Bergamo 20/1/2020

Buonasera a tutti i tifosi di atalantini.com, siamo prontissimi per il posticipo del lunedì, Atalanta Spal, partita chiave per i nostri per allungare il vantaggio dal Cagliari, e riagguantare la Roma vittoriosa contro il Genoa, per la Spal, fanalino di coda, obbligo di fare punti con il Lecce che va a 16 dopo il pareggio con l’Inter.

Serata fredda, ma calda di pubblico, con qualche sostenitore spallino al seguito, i nostri tifosi e sicuramente anche i nostri giocatori vorranno dimenticare alla svelta la sconfitta in coppa Italia contro la Fiorentina.

Ma veniamo alle formazioni ufficiali:

ATALANTA (3-4-1-2) – Sportiello; Toloi, Caldara, Palomino; De Roon, Freuler, Pasalic, Gosens; Gomez; Ilicic, D. Zapata. 

SPAL (3-5-2) – Berisha; Cionek, Vicari, Igor; Strefezza, Dabo, Missiroli, Valoti, Reca; Di Francesco, Petagna.

“Sorprese” di formazione per i nostri, con Caldara subito titolare in campionato e Sportiello tra i pali.

Mancano pochi minuti all’inizio della partita e stadio che va a riempirsi in ogni ordine di posto nonostante in questo momento il termometro indichi 1 grado, dovuto anche al fatto che la giornata è stata senza nuvole alcune.

Dea con la classica tenuta neroblu, Spal in bianco con righe azzurre

Arbitro della partita sarà Federico la Penna, al Var Doveri

E’ iniziata la partita! Con i nostri che attaccheranno verso la nord, de Roon sulla destra a coprire il buco lasciato da Castange/Hateboer

3’ minuto, gran tiro da fuori di Strefezza , sportiello attento devia in angolo

Ammonito subito Valoti, Ilicic imprendibile, Valoti costretto al fallo tattico

6’ Occasione per caldara! Ottimo cross ma palla di poco alta, Mattia sfiora solo di testa

10’ tentativo di contropiede sull’assist Gomez Ilicic che passa per Zapata ma palla troppo corta

Pressing alto per i ragazzi di Semplici, vediamo se alla lunga sarà una tattica vincente

13’ occasione per Zapata ma l’arbitro fischia fuorigioco

ILICICCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCC

GOOOOOOAL DELL’ATALANTAAAAAAAAAA

Gomez in contropiede palla a Zapata che crossa rasoterra per Ilicic e gran gol di tacco ad anticipare il portiere

Ammonito Vicari per fallo in palese ritardo su Zapata

22’ Occasione Ilicic! Palla recuperata da Freuler, palla invitante per Ilicic in area e  palla fuori di poco

24’ tiro da fuori di Dabo, sportiello si rifugia in angolo

30’ PALO!!!!   Tiro di Duvan a botta sicura, il palo salva Berisha

32’ Altra occasione per i nostri con un ottimo fraseggio in area, ma palla recuperata dalla difesa

36’ occasione Spal! Tiro da fuori ma palla a lato

39’ ammonito de Roon per fallo in ritardo su Missiroli

Palo Spal! Stavo scrivendo che era viva e vegeta e stavamo tenendo bene che Petagna di testa batte Sportiello, ma il palo salva il risultato sull’ 1-0

44’ ammonito di Francesco, fallo su Palomino lanciato a rete

Fine primo tempo, una buona Atalanta meritatamente in vantaggio ma anche la Spal sta giocando bene

Inizia il secondo tempo, esce Freuler entra Djimsiti

Arriva anche la quota spettatori, 18.313, 1.677 i biglietti venduti oltre agli abbonati

49’ ammonito Palomino, fallo in ritardo su Strefezza

52’ occasione per Zapata da solo in area ma il tiro troppo debole

53’ PAREGGIO DELLA SPAL!!!

Pareggio meritato per la Spal con Petagna, Reca in gran velocità sulla fascia, pallone invitante per Petagna che anticipa tutta la difesa e segna sotto la sua ex curva, pareggio meritato, i nostri non fanno la partita dal 40mo del primo tempo ma si affidano a soli lanci lunghi

Cambio per l’Atalatna, esce uno spento Gomez entra Malinovskyi, il Papu si vede che non è in forma, giusto il cambio

Vantaggio della Spal!!! Valota!!!! Dea in bambola e giusto il vantaggio

Gran tiro da fuori e Sportiello battuto

Momento duro per i nostri, che non riescono più a fare gioco, 25 minuti ancora ma urge cabiare passo

Eccola la mossa del mister, Esce un buon Caldara, entra Muriel, gli assi sono calati, vediamo se riusciamo ora a velocizzare un po’ il gioco

OCCASIONISSIMA PER PASALIC!!! Grande salvataggio di missiroli su palla a colpo sicuro verso la porta

Segni di risveglio per i nostri, ora le occasioni da gol ci sono, bel colpo di testa di Duvan ma palla fuori, siamo al 70’

71’ esce di Francesco, entra Floccari

Forcing neroazzurro alla ricerca del pareggio, gli spallini tengono bene

Occasione de Roon!palla fuori

77’ esce Valoti entra Valdifiori

Finalmente è la Dea a far la partita! Salvataggio sulla linea di un difensore spallino e ora serie di corner per i nostri

Spal in evidente affanno, pensa solo a difendere il risultato e a spazzare la propria area

82’ altra occasione Dea! Zapata non riesce a imprimere forza alla palla e para Berisha senza affanni

Ultimo cambio spal, esce Reca entra Tomovic

Saranno 5 i minuti di recupero

 

5 minuti alla fine, il risultato più giusto sarebbe il pareggio ma la Spal è stata ad ora più cinica, meno occasioni in porta ma…2 gol!

93mo miracolo di Berisha!  Tiro di Zapata a botta sicura palla in angolo

 

E finisce qua, con la sconfitta dell’Atalanta contro il fanalino di coda Spal.  Una partita non giocata da Atalanta sicuramente, e si è visto già dal primo tempo, uno spento Gomez e un Duvan non al massimo della condizione hanno fatto si che i nostri sbattessero su una retroguardia che a parte il bel gol di Ilicic ha lasciato poco spazio ai nostri attaccanti, una partita che si può dividere in 3,

primi 40 minuti di buon gioco da parte dei nostri con vantaggio meritato, dal 40mo a metà secondo tempo 2 gol della Spal che ha sfruttato al massimo le occasioni dovute a bravura e non a amnesie difensive, una difesa che personalmente ha giocato bene, migliore in campo Palomino, sempre presente e sempre sicuro di ogni azione.

Cosa è mancato alla Dea questa sera? Forse la consapevolezza di essere più forti dell’avversario? Forse il gioco spumeggiante a cui siamo abituati da troppo tempo? Forse la bravura dell’avversario? Personalmente credo che la mossa di Semplici sia stata la chiave della vittoria, la Spal non ha aspettato l’avversario ma ha cercato sempre il pressing alto, ad alto rischio, ma alla fine vincente,

guardando le statistiche i tiri sono stati 14 per la Dea e 13 per la Spal, possesso di palla 56 Dea,

sono i passaggio completati 424 Dea contro i 305 della Spal che rendono forse l’idea dei nostri che ci hanno provato ma.. mettiamola come forse la seconda partita storta della storia recente ( questa e Cagliari..)

Ora andiamo a Torino contro la nostra bestia nera. Speriamo in un risultato migliore!

Dallo stadio è tutto!

omar

 

Bookmark(0)

364
Inserisci un commento

Please Login to comment
152 Albero dei commenti
212 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
140 Autori
Alexfolle95Frankpippi74De roon 80albisarnico Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Celtic Frost
Membro

...e che palle quelli che si lamentano dei tanti commenti per le sconfitte!!! È normale che quando si è delusi si cerca di condividere le proprie "ostie" con i compagni di "sventura"..non tanto perché si vuol far del male alla squadra ma solo per avere "conforto".. non ci vuole tanto a capirla!! Forza Dea sempre! 


Un Celtic psicologo...

pippi74
Membro
pippi74

Braooooo  ! Volevo scriverlo pure io che  Quando si vince siam tutti felici e c'è poco da dire Alla squadra va be tot ! 

Glen7
Membro
Glen7

Quando facemmo l'impresa a Kharkhiv, mi sono detto che a questa squadra perdonerei anche un campionato da quattordicesimo posto. Con un ottavo di Champions e la Storia a livello europeo già fatta (ripeto, Storia a livello europeo già fatta), giudicare fallimentare un eventuale mancato ingresso nelle Coppe per l'anno prossimo è da TSO.

libero
Membro

Ormai molti dei nostri si sono fatti la bocca buona 

De roon 80
Membro

Per come siamo messi ora sarebbe veramente un'occasione mancata non entrare nelle prime 6!!


 

albisarnico
Membro

Chiedo allo Staff....nessun articolo in merito alla decisione di Lotito di chiedervi danni ai tifosi individuati per cori razzisti ?? Dai, lo so che L argomento sarebbe incendiario.....molto strano però che nessuno dica nulla ...

Raindog
Membro

Argomento incendiario e succulento. Provocazione: cori razzisti solo a pagamento. 

Paolo74
Membro

Qui saremo anche cazzoni, ma non parliamo di pulcinellate

albisarnico
Membro

Pulcinellate mica tanto: tochega ol portafoi ala zèt dopo te èdet come i desmèt.....

Pampa
Membro

Grandi ragazzi, record di commenti per una sconfitta con l'ultima in classifica! Più di Dortmund, più di Kharkhiv (si scrive così?). Siamo lo specchio della società di oggi dove fa più clamore la notizia tetra tipo l'omicidio nel paesino o il ponte che crolla piuttosto che le cose belle. Sempre forza Dea!!! Torneremo presto a volare e i commenti diminuiranno. Per me la vera riflessione da fare è: siamo così tanto Papu dipendenti? Non è un bel segno... 

95Frank
Membro

Ciao Pampa,


Detto in altri termini:


 


- fa piu' rumore un solo albero che cade, che


- un'intera foresta che cresce.

Alexfolle
Membro

purtroppo è sempre e sarà sempre così, è una costante

luca68
Membro

Tanti commenti per una sconfitta.


Perché siamo tutti allenatori.


Perché temiamo che quanto fatto finora venga meno velocemente.


Nessuno di noi desidera tornare a un'atalanta da metà classifica (se va bene) anche se questa è stata la nostra storia. Vediamo la possibilità di raggiungere in questo momento mete impensabili. Momento che non sappiamo si ripeterà. Ecco perché sconfitte come quella di ieri bruciano di più

marimaxi
Membro
marimaxi

SEMPRE FORZA ATALANTA 

madonna
Membro
madonna

È arrivato il nostro momento....!!!


Sosteniamola

gangaisland
Membro
gangaisland

Qualche  defezione, condizione che per qualcuno è un pochino scesa e arriva la sconfitta, che ci può stare. La cosa che sorprende  è che Gasp non è riuscito a rimediare, perché avrà visto anche lui che il centrocampo era in sofferenza. Inoltre l'urgenza di recuprrare Caldara (perché non recuperarlo gradualmente) non potrebbe esserci il rischio di perdere Jim? se non fisicamente, mentalmente.  


Ora prendiamo il bue dalle corna... 


 

peter1907
Membro

Mi rivolgo a chi si allinea a una determinata corrente di pensiero.Ma precisamente con "alzare l asticella" cosa intendete? Perché siamo in Champions (raggiunta l anno scorso) e agli ottavi, quest'anno siamo quinti. Dobbiamo provare a vincere lo scudetto? Davvero non capisco. E poi scusate, ma a me fa veramente incazz.. quando si scrive "eh ma era la SPAL", come se stessimo giocando alla Play, dove il più forte vince per forza. Nella vita quotidiana, come nel calcio, ci sono una MAREA di dinamiche e circostanze (e qualche "colpa", ogni tanto, ce l'ha anche il Gasp -detto da uno che se potesse si farebbe costruire la sua statua nel giardino di casa-, non me ne vogliate) che possono cambiare le carte in tavola, e questo accade continuamente. Poi chiaro che se ti chiami Juve e hai la sua rosa, beh è più facile aggirarle, queste circostanze. io veramente non capisco, sarò strano io per carità, ma la mia mentalità mi impone di essere sempre coerente nel giudizio, non lasciarsi trascinare solo ed esclusivamente dal momento ma analizzare razionalmente le varie situazioni. Questo non vuol dire essere "appecorinati" o filo societari eh comunque , come dico sempre, meno male che chi davvero ne capisce sta nella dirigenza e non dietro allo schermo del pc, cosa che ci accomuna tutti. E i risultati, alla fine, da quando è tornato Percassi, sono lì da vedere. p.s. Alla fine è sempre la solita solfa. A occhio e croce questa sconfitta ha generato molti più commenti dell'impresa di Kharkiv. Conto di rivedervi tutti alle prossime imprese, mi raccomando  

manolothai
Membro

concordo in pieno.


lunga vita a questo staff dirigenziale!!!!!



 e aggiungo: meno male che noi tifosi restiamo tifosi e basta

wilkerberghem
Membro

Come se avessi parlato io

ivan66
Membro
ivan66

  Serata storta complimenti alla Spal  

prytz
Membro

C'è troppo terrore tra i commentatori .. 


Non credo affatto che anche i ns. giocatori abbiano timore che le squadre dietro recuperino e che quelle davanti si allontanino troppo ..


Continueranno a giocare con lo spirito giusto, aggressivo , con ambizioni di provare a batterer tutti ..


[Non dò neanche corda ai pensieri cattivi ("a pensar male a volte..") : i riscatti di ns. giocatori della Spal, i 10 milioni in più per Mancini se loro arrivano nei primi 4 .. spero invece in un calcio veramente pulito ! ]


Non credo neanche perderanno troppo tempo nell'analisi della sconfitta, che è stata abbastanza casuale ed immeritata ..


Certo, riuscire a capire come fare a rendere al meglio questa squadra è un bel tema ; gente come Muriel e Malinowski va sfruttata ed ultimamente non lo stiamo facendo .. Si sta puntando su giocatori cui fare ritrovare la condizione ma non puoi averne in campo troppi contemporeamente ..soprattutto se non sei disposto mai in nessun caso a cambiare di una virgola il tuo credo tattico (e   è così )


I due 5-0, ma anche il secondo tempo di Milano, erano frutto di un chiaro assetto e di organizzazione : ma perchè non giocare così (falso nueve),  ripartiamo da lì, recuperando gli acciaccati .


Se è vero che siamo usciti dalla C.I. perchè puntiamo sul campionato, torniamo alla squadra che ci ha deliziato recentemente .


Se poi non si punta più a tornare in Champion dal campionato, ma direttamente vincendo qs. Champion  allora mi inchino a tanta ambizione  


Ma io chiedo a tutti quelli che hanno scritti che è in corso un "richiamo di preparazione" : sinceramente, lo potete confermare ? Avete qualche informazione concreta ?


 

95Frank
Membro

Prytz: "...... Ma io chiedo a tutti quelli che hanno scritti che è in corso un "richiamo di preparazione": sinceramente, lo potete confermare? Avete qualche informazione concreta?"


 


Ciao Prytz,


Per quanto mi riguarda, io NON ho MAI scritto che "è in corso" un richiamo di preparazione.


Ho scritto che "potrebbe" essere in corso.


Il che e' molto diverso.


 


Secondo me, fino alla partita con l'Inter (inclusa) io ho visto una squadra fortissima e fisicamente pimpante.


 


Nelle due partite con Fiorentina (nonostante fosse rimasta in 10) e Spal (ultima in classifica) ho visto una squadra che, letteralmente, dopo 20-25 minuto faceva fatica a "camminare, per non parlare di "correre".


 


Se e' vero che 2+2 fa 4, per me e' altrattanto vero che una metamorfosi simile nella "drasticamente diminuita tenuta atletica" di TUTTI i nostri giocatori DEVE avere una sua ragione.


 


Io li avevo visti cosi' "sulle gambe" in occasione delle partite di precampionato (in particolare quella con il Leicester, in piena "PREPARAZIONE").


 


Io NON dico che SIA.


Dico che "POTREBBE ESSERE".


 


 


 


 

wigners_friend
Membro

E allora io dico "SPERIAMO che lo sia". Altrimenti cosa vorrebbe dire, che abbiamo finito la benzina?

95Frank
Membro

Wigners_friend@ "...... altrimenti cosa vorrebbe dire, che abbiamo finito la benzina?"


 


Infatti!


E questo, obiettivamente, NON PUO' ESSERE VERO.

Maga18
Membro
Maga18

Sono 3 anni che facciamo una media di 65 punti... Per quale strano motivo quest'anno dovremmo aver finito la benzina? Partite come quella di ieri ne abbiamo viste anche gli anni scorsi (Sampdoria, Empoli, Spal... Sempre di sera tra l'altro ) a volte le abbiamo vinte di fortuna altre volte non è andata bene... Ma sono partite che capitano nel corso della stagione. 

95Frank
Membro

Wigners_friend: "...... si vede quanto manchino i gol ...... su cross da angolo o punizioni indirette ......"


 


E' naturalmente giustissimo quello che scrivi.


 


Se togli Zapata (che peraltro non e' ancora tornato al massimo della forma, ed e' sempre marcatissimo) non e' che abbiamo molti saltatori capaci anche, o soprattutto, di smarcarsi all'ultimo istante ......


 


Fino a non molto tempo fa, potevamo contare su un Caldara (al massimo della forma), Masiello (piu' giovane), Cristante (ceduto alla Roma), Mancini (ceduto alla Roma).


Oggi, chi e' in grado di "saltare" (dopo essersi "liberato" all'ultimo istante, dei suoi marcatori)?


 


Io resto dell'opinione che, in fase di mercato aperto (quando il mercato e' chiuso, me ne sto rigorosamente zitto), la scelta dei "rinforzi" DEBBA essere necessariamente prerogativa dell'allenatore (entro il badget prestabilito) previo assenso del Presidente.


Ogni altro Diregente, secondo me, DOVREBBE semplicemente eseguire le decisioni dell'allenatore in fatto di mercato (naturalmente, se avallate dal Presidente).


 


Fermo restando che eventuali "promesse" (sempre previa approvazione del Presidente), se NON ritenute "adatte per la prima squadra" dall'allenatore, potrebbero sempre essere acquistate:


 


(a) per il settore giovanile, se ancora in eta',


(b) per essere mandate direttamente in prestito (presso sociata' "amica") come "investimento da plusvalenzare".


 


Cosi' fanno le piu' grandi BIG straniere (almeno, a quanto mi risulta).


 


 


 

lucanember
Membro

Hai detto parole giustissime

wigners_friend
Membro

Beh, però fino allo scorso anno segnavano anche Djimsiti, Toloi, Palomino, persino Masiello. Oggi nulla di nulla (l'unico gol di un difensore è quello di Djimsiti al Verona, paradossalmebnte al termine di un'azione manovrata dei tre centrali difensivi). E poi, lasciando perdere la percentuale sui rigori, dove probabilmente è anche intervenuto un blocco psicologico (più ne sbagli più la volta dopo la porta rimpicciolisce), ma è possibile che non segnamo MAI su punizione? Siamo fermi a quella del Papu a Lione (Muriel con la Lazio era un lancio in mezzo dall'estrema sinistra che è finito dentro dopo essere stato lisciato da due o tre giocatori, nostri e avversari), poi basta. Con Gomez, Ilicic, Muriel e Malinovskyi spesso in campo contemporaneamente non c'è punizione che non dico entri in porta, ma si riveli pericolosa, magari dopo una deviazione. E non solo quelle dirette, pure quelle da mettere in mezzo, così come gli angoli, vengono battute spesso male, cercando schemi cervellotici, e quando paiono ben fatti di riffa o di raffa c'è sempre un avversario più pronto. Ripeto, su azione manovrata segnamo così tanto che va bene così, ci mancherebbe. Tranne quando arrivano le seratacce come ieri, allora si vede la differenza: le altre grandi trovano il modo di portare a casa la partita pur non meritando, noi perdiamo pure con l'ultima in classifica. Non è una tragedia, ma un grosso peccato sì.

maracaniggia
Membro

Il dottore lo chiami se hai dei malanni. E qui siamo in tanti a fare i dottori.....


 

Robiguitar
Membro
Robiguitar

Brasa
Membro

Per me le critiche ci stanno, i drammi no.


Leggo commenti disperati perché rischiamo di non andare in champions (obiettivo che anche fino alla stagione scorsa mai ci saremmo sognati)... ma sarebbe fallimentare per voi un 5 posto e un ottavo di finale a fine stagione?


Un tempo ci disperavamo se retrocedevamo (era ruggeri), poi se il nostro campionato finiva a marzo (primi anni percassi), quindi se non andavamo in EL (2017-18, leggevo scenari da tragedia in caso di ottavo posto), adesso dobbiamo vivere con l'ansia della champions?


Guardate che purtroppo prima o poi torneranno i tempi (più o meno) cupi...


Come faremo ad accettarli se diventa una tragedia una sconfitta da quinti in classifica, tra l'altro più vicini al quarto che al sesto?

bonnes
Membro

Non sono d'accordo con quello che dici alla fine,la società è cresciuta e ha gettato le basi ben solide per confermarsi negli anni

kamala
Membro
kamala

Ma dove?? Abbiamo i ns due giocatori più forti che sono ultratrentenni.. e poi dove lo trovi un altro Gomez?


non capita tutti gli anni di pescare i Gosens, Hateboer e castagne, che porti a casa con 4 lire


 


ma non é un dramma, la vita é fatta di cicli , eravamo felici ed entusiasti anche quando si lottava per la salvezza o per tornare in serie A


 


se si vuole vincere sempre basta tifare Juve o Barcellona, é gratis

Brasa
Membro

È innegabile che le basi solide ci siano, ma è altrettanto innegabile che c'è stato un mix fortunato di fattori (allenatore giusto, con giovani forti e in rampa di lancio che ci hanno consentito di innescare il circolo virtuoso).


Faccio tutti gli scongiuri del caso, ma potrebbe prima o poi (speriamo di no) esserci una combinazione di eventi avversi (o semplicemente la fine di un ciclo) che ci fanno tornare in una dimensione più modesta ma comunque dignitosa (tipo Samp, Sassuolo, udinese o più banalmente noi ante-gasp). Rimarremmo cmq una società solida senza però i picchi attuali, che per noi rappresentano una situazione eccezionale mai vissuta in 113 anni di storia.

orobico72
Membro

Come ho già scritto stiamo facendo cose eccezionali oltre le nostre capacità

wigners_friend
Membro

Comunque è in queste giornatacce (che capitano a tutti) che si vede quanto manchino i gol su punizione dirette, e quelli su cross da angolo o punizioni indirette (per non parlare della media realizzativa sui rigori, anche se non è il caso di ieri). Inoltre segnamo pochissimo su ripartenze, in pratica facciamo gol quasi solo su azione manovrata. Che è una gran bella cosa (siamo miglior attacco), ma ciò significa che o strameritiamo di vincere oppure non abbiamo risorse per portare a casa partitacce come questa. Le grandi sono tali perché vincono anche molte partite che meriterebbero di perdere, a noi questa caratteristica (ancora) manca. Più che su soluzioni tattiche astruse e bombe di mercato, forse è su questo che si deve lavorare per fare l'ulteriore step che ci manca.

SubbuteoGroup
Membro
SubbuteoGroup

Madonna quante palle....dalla condizione atletica ( ma a Milano abbiamo giocato una settimana fa) al mercato, a questo a quello....


La verità è che siamo andati a palla fino ad ora e adesso è arrivato il momento che poteva arrivare anche un mese fa a Coppa in corso.


Che poi servano qual paio di profili che il Gasp sta chiedendo da sempre, ok l'abbiamo capito tutti.


E ci attendiamo sopratutto il vice Ilicic, ma anche un mediano di interdizione. Impossibile non ce ne siano di decenti in circolazione


Che però adesso è tutta una merda, ma per piacere...


Riscatto immediato e testa al Bue.


 

wigners_friend
Membro

Mah, Gasp chiede vice-Ilicic e centravanti (oltre al difensore che è arrivato), in fascia e come vice-De Roon non ha chiesto nessuno.

Scozia
Membro
Scozia

Ho aspettato il giorno dopo prima di commentare per avere maggiore lucidità di giudizio. La doverosa premessa è che una giornata storta può capitare, ed è scontato che tutti siamo entusiasti e riconoscenti per quello che questa squadra sta facendo da tre anni a questa parte. Ma ci sono situazioni evidenti che non si può fare a meno di sottolineare. Innanzitutto, riprendendo le parole di Antonio Conte, pure noi siamo una squadra che se non va a 200 km/h perde di efficacia, difficilmente riusciamo a portare a casa le partite giocando a ritmi compassati. Poi, mi pare che manchino come il pane un paio di giocatori di forte personalità, che possano dare la sveglia ai compagni e farsi rispettare con l’arbitro alla bisogna, un Doni ed un Riccardo Zampagna tanto per fare esempi concreti. Purtroppo quest’anno siamo la squadra delle occasioni perdute: Lazio-Atalanta da 0-3 a 3-3, Atalanta-Cagliari, Bologna-Atalanta, Samp-Atalanta, i rigori sbagliati con Juve in casa e, soprattutto, Inter a S. Siro … Ed anche, mancano un paio di giocatori in rosa, e qui la società, tanto brava in alcune cose, ha le sue responsabilità. E’ da una vita che non abbiamo un cambio di ruolo per Marten De Roon, in centrocampo ci sono solo 3 giocatori, fra l’altro con un Freuler in forte calo da almeno un anno ed un Pasalic croce e delizia, che non è un vero mediano. Non per nulla il Gasp per fare numero si porta spesso in panca il giovane Da Riva, evidentemente non pronto per giocare a certi livelli. Ed il vice Iliçic, chiesto a gran voce dal Mister da ormai tempo immemore, continua a latitare … Le risorse per operare prima (non solo in questo mercato di gennaio) e forse anche in maniera più ambiziosa (non sempre e solo scommesse) ci sono, ma ci si affretta sempre a vendere mentre per acquistare si aspetta l’ultimo momento. Dobbiamo essere umili e capire che senza gli adeguati ricambi questa squadra comprensibilmente fatica ad avere un rendimento costante; umili a riconoscere che se siamo ancora in Champions lo dobbiamo alla “benevolenza” del City, che in quel primo tempo a S. Siro avrebbe potuto asfaltarci con almeno 3 gol di scarto di fatto eliminandoci. Che Dio benedica Gabriel Jesus. Umili, e ci metto anche il Gasp che ieri ha toppato su tutta la linea, a capire che certe partite vanno portate a casa anche “in altro modo”, soprattutto quando sei stanco e rimaneggiato. Se penso ai punti buttati ieri, o quelli di San Siro, o quelli di Roma con la Lazio mi viene un travaso di bile … Un ultima nota su Malinovskyi, che mi pare stia diventando un problema, e non vorrei che siano state fatte valutazioni errate sul suo impiego nello scacchiere del Gasp: non può essere un vice Papu, non ne ha le caratteristiche, non ha dribbling, non è rapidissimo, non passa quasi mai la palla. A me pare il classico centrocampista di sinistra in un centrocampo a 3, con spiccate caratteristiche offensive. Ergo, di difficile posizionamento tattico per come gioca il Mister … Urge darsi una svegliata, la Roma temo sarà difficile da superare ma soprattutto ho il terrore che ci recuperino da dietro, soprattutto quelle merde zozzonere …

trescurneroblu
Membro

Quoto il carattere e il temperamento di doni e zampagna non ce l ha nessuno dei nostri e a volte servirebbe soprattutto nei momenti difficili.doni avrà fatto quel che ha fatto ma era un leader un trascinatore carismatico...si faceva sentire pure con gli arbitri il che non guastava in campo.

trescurneroblu
Membro

Non concordo sul fatto che dobbiamo ringraziare g jesus per la qualificazione 

albisarnico
Membro

Infatti. Un pochino anche Dinamo e Shaktar per quel 3-3.....

prytz
Membro

la verità nuda e cruda è che la Fortuna nel qualificarci nel girone di CL (dovuta al 3-3 maturato al 98° dello Shaktar) è compensata dalla Sfiga che stiamo vivendo in campionato .. sarà interessante capire se durerà la prima e cesserà la seconda

albisarnico
Membro

Vero. Non era per minimizzare i ns. meriti, sia chiaro. Giusto una puntualizzazione

wigners_friend
Membro

Veramente, classifica alla mano ci saremmo qualificati anche se il City ci avesse battuto pure a San Siro (saremmo finiti a pari con lo Shacktar, ma con scontro diretto a favore). Semmai, dobbiamo ringraziare il suicidio della Dinamo Zagabria in casa con gli Ucraini (3-1 sopra al 93°, finita 3-3)...

SubbuteoGroup
Membro
SubbuteoGroup

La scintilla di Jesus almeno è stata made in City


Quella dei Caciottari invece, ha la firma di Rocchi.

mostam
Membro

No dai Scozia, anche tu a fare presente alla società che servirebbero adeguati rinforzi....... 


Indaffarati come sono a vendere, quando troveranno il tempo, vedrai che qualcuno lo porteranno a bg.


E poco importa se dovesse essere "sale" e non "zucchero" chiesto dal mister!


Tanto poi se la colpa sarà comunque la sua che non l'ha voluto impiegare!!!!


 

romy67
Membro

Con questa rosa (lo zucchero al posto del sale) siamo agli ottavi di champions e saldamente quinti in classifica....e senza i plateali torti arbitrali subiti potevamo essere anche terzi.....i ricambi c'erano bastava usarli.

lucanember
Membro

Siamo a 12 punti dall'Inter, impossibile essere terzi, inutile recriminare sui tanti torti arbitrali quando perdi partite come ieri

romy67
Membro

Era xdire che con la sale e lo zucchero siamo tra i primi in serie A, e i primi 16 in Europa 

romy67
Membro

"Il sale"....

fruttino
Membro

A mio avviso formazione poco sensata:


1) Gomez evidentemente non in grado di giocare, sarebbe stato meglio mettere subito Malinovsky e giocare con i soli Zapata e Ilicic davanti.


2) Centrocampo colabrodo, De Roon doveva stare a fianco di Freuler e Pasalic poteva anche stare fermo un turno e riposare, era chiaramente in difficoltà e poco lucido. È vero che non avevamo esterni di ruolo da schierare, però abbiamo concesso troppo nella nostra tre quarti e non a caso il secondo gol e tante loro occasioni sono nate da quella zona centrale che non riuscivamo a coprire...


3) Abbiamo davvero bisogno di ricambi sulle fasce!


Ottima notizie invece per quanto riguarda le prestazioni di Caldare e Zapata! Dai ragazzi, impariamo dai nostri errori e ricominciamo a giocare come sappiamo e possiamo! 

albisarnico
Membro

Vabbè se proprio non voleva mettere Mali dietro Zapata e Ilicic, poteva spostare Pasalic in quella posizione e lasciare a riposo Gomez....averne 2 a mezzo servizio (Gomez e Zapata) anzi 3 con Caldare dietro, con i 2 in mezzo in una fase non proprio brillantissima (Freuler e Pasalic) rinunciando a De Roon in mezzo per spostarlo sull'esterno, è stato un suicidio , sportivamente parlando.

ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU

Si sapeva che occorreva un esterno da mesi Si è preferito cincischiare x motivi economici e perdere 3 punti più che essere già in bolla fin da subito Non è la prima volta 

Nemesis68
Membro

Per quanto anch'io sia critico sul mercato fatto al rallentatore (a maggior ragione dopo aver segato Arana, Kajer e Ibanez ancor prima di Natale), l'esterno che ci manca era e sarà un esterno sinistro, pertanto il cambio di Gosens, quindi ieri sera, fosse pure già stato qui dal 2 gennaio, avrebbe cambiato poco (a meno che non se acquisti uno che possa giocare pure a destra, ma di per sè a destra siamo coperti ed è stata proprio sfiga averli tutti e due contemporaneamente indisponibili).

manolothai
Membro

bah..dico solo una cosa: grande tifo! grande curva nord! 


sempre piu' fiero di essere Atalantino!!!


lucanember
Membro

Fieri di essere atalantini sempre!!!!


Ma perdere in casa con l'ultima in classifica è una cosa grave!!!


Nel calcio ci sta ma se pensiamo di essere forti non va bene  soprattutto per l'atteggiamento in campo....speriamo di riprenderci subito anche per capire qual'e' il vero obiettivo stagionale

cala
Membro
cala

Partita equilibrata e persa per episodi:


-Djimsiti che non recupera Reca sul gol del loro pareggio (ci fosse stato Hans o Castagna non l'avremmo preso)


-I milioni di gol sbagliati nostri, stavolta un po' per sufficienza


Secondo me pensavamo di averla già vinta prima di entrare, anche Gasp in conferenza stampa dalla parole non contemplava nemmeno l'ipotesi di una sconfitta. 


Partita che ci fa capire quanto siano importanti i nostri esterni.


 

trescurneroblu
Membro

Mettere djimsiti e de roon in ruoli non loro è stato un suicidio tecnico tattico annunciato..qua ha sbagliato gravemente gasp.sono punti buttati che pesano come un macigno...poi anche sportiello al posto di gollo non l ho  mica capita...è infortunato?

Mauri62
Membro

Staff, se un giorno perderemo in casa contro l'ultima in classifica fateci sapere se sarà possibile muovere qualche critica o se si rischia di essere schiacciati da quelli sul carro... 

romy67
Membro

Musa
Membro

È molto più incomprensibile ed inconcepibile che una squadra che è


 


 


5 in campionato


 


 


a 3 punti dalla 4 ( con lo scontro diretto in casa tra l ' altro ) e non a 800 come vuol far credere qualcuno


 


 


che ha passato il turno in champion


 


 


CHE HA SUBITO TANTISSIMI TORTI ARBITRALI


 


 


dopo anche la finale di coppa italia rubata in modo indecoroso e indecente l ' anno scorso


 


 


 


 


 


in un momento di difficoltà della squadra invece di sostenerla alcuni stanno qui a scrivere cretinate dopo una sconfitta con la spal , quando è anche difficile solo pensare certe cose , questo non è giusto .


 


 


 


Questa è ingratitudine .

albisarnico
Membro

Appunto perché era la Spal. A


cosa serve fare un partitone a San Siro - che sulla carta puoi tranquillamente perdere- per poi lasciare 3 punti pesantissimi con una squadra che ha 1/3 dei tuoi punti ? E sia chiaro , la mia non è ingratitudine...sono solo "critiche" a


fin di bene , perché se questa cazzo di asticella la vogliamo veramente alzare , serve maturare un pochino , ed essere più cinici...ieri siamo andati in vantaggio ed una squadra che si vorrebbe definire "grande" , di riffa o di raffa la DEVE portare a casa...poi oh , pazienza. Riprendiamoceli col bue.

orobico72
Membro

Se avessimo la consapevolezza, che tutto quello che stiamo (si "stiamo") facendo da tre anni a questa parte è qualcosa di eccezionale, allora certe critiche feroci non le faremmo. Allo stesso modo è giusto sottolineare anche quello che secondo noi non va, sempre con la giusta misura


 

Jerry Garcia
Membro
Jerry Garcia

Il rammarico e la delusione piu grande è leggere tanti commenti catastrofici e accusatori dopo una partita cosi. Non lo meritano il Gasp e I ragazzi. Per fortuna allo stadio non percepisco tutta questa negatività..


Detto questo è ovvio che siamo in un periodo difficile per diversi giocatori vuoi chi deve rientrare chi non in forma chi assente, chi fuori ruolo perche coperta corta in fascia, agitare bene e il mix perfetto per perdere partite così è fatto.


Su la testa però e un grande incitamento alla squadra, questo deve fare il tifoso, pronti a godere di nuovo a lungo!!!

Huayra
Membro
Huayra

Ma si cosa volete che sia, ricordiamoci che noi che siamo l'Atalanta e una sconfitta...IN CASA..contro LA SPAL...ULTIMA IN CLASSIFICA, in una partita che ci avrebbe potuto (dovuto?) potenzialmete portare al quarto posto con la roma e scavare un abisso con le dirette inseguitrici nella corsa all'Europa...ci può stare dai! "Ah regà, nun ziamo mica er Barcellona".


Seriamente, una sconfitta così sarebbe stata GIUSTAMENTE contestata e criticata anche quando stazionavamo stabilmente a metà della della seconda metà della classifica. A maggior ragione ci può stare chi si incazza oggi.



 

jacopo
Membro

Direi che l'assenza dell'esterno ha scoperto un anello debole mica male nella squadra, e cioè la mancanza di un vero incontrista-metodista oltre Marten in rosa. Uno che abbia mente e passo per filtrare come si dovrebbe, e piedi discreti per dare ritmo alla manovra.


Spostando Marten in fascia è stato il classico "toppa peggio del buco" proprio perché ha palesato che, già da ora sul mercato, è lì che si deve intervenire.

orobico72
Membro

Quando giocano freuler e pasalic a centrocampo siamo sempre in difficoltà a difendere. Se poi non sono in forma come in questo periodo allora puoi perdere con chiunque

Polentaeborole
Membro
Polentaeborole

I miei "amici" Nomadi dicevano...


Ma che film la vita, tutta una tirata, attore o SPETTATORE, tra gioia e DOLORE tra il BUIO ed il colore...


Ho messo volutamente le maiuscole per la partita di ieri... Ma quante volte le maiuscole erano le altre?


I protagonisti della nostra storia sapranno appassionarci ancora di più!


Ados al bue...

Sparrow
Membro
Sparrow

La scivolata di Palomino sul gol di Petagna mi ha ricordato la mitica partita di Fantozzi

Robbie68
Membro

Pasalic involuto. Marten non può giocare sulla fascia. Non capisco!!!! Gosens senza benza. 

magallanes1
Membro
magallanes1

Caldara evidentemente indietro dal punto di vista fisico, ma soprattutto tattico, si muove a zona, ci vuole tempo per riaffinare. Chi dice che non doveva giocare, beh se non gioca in coppa e con l ultima quando vuoi farlo giocare??  Sulla scelta di sportiello, e parlo da chi i portieri li ha allenati, gollini sia con l Inter sul gol sia a Firenze su entrambi ha delle grosse responsabilità, forse si è preferito farlo riposare mentalmente. 

Nemesis68
Membro

Anche sul portiere, nessuno mi toglie dalla testa che, come per Zapata, le scelte tra Firenze e Spal andavano invertite ... Sportiello, senz'altro più motivato, andava messo contro la Viola dando un turno di riposo al Gollo che meglio sarebbe stato in campo ieri, così come Zapata, se aveva ed ha bisogno di mettere minuti nelle gambe e riacquistare la forma migliore, meglio sarebbe stato farlo giocare in Coppa Italia ... tra Coppa e ieri, onestamente ho compreso ben poco le scelte dell'allenatore ... posso solo sperare che, come sempre accaduto fin'ora, alla lunga abbia avuto ragione lui.

romy67
Membro

Anch'io me ne intendo un pochino di portieri, sul gol di lautaro (legnata rasoterra ) o ti tira addosso o è gol al 99%.....

wilkerberghem
Membro

Concordo, n vedo colpe dei portieri in qst 3 partite 

Francesco64
Membro

Con da prima della partita contro l’Inter vedo Gasp con lo sguardo preoccupato. Possono essere tre cose: problemi personali, mercato, problemi di preparazione atletica.


 


Purtroppo paghiamo troppo carino nostri cali mentali.


 


Capisco poco Caldara e Sportiello titolari, a meno che davvero si stia puntando a obiettivi a medio termine (di rientro pieno per Tia, di contratto per Sporty).


 


Comunque prendiamo questa sconfitta come una lezione. Siamo e saremo sempre l’Atalanta. Sotto adesso, più uniti e appassionati di prima!

pointbreak
Membro
pointbreak

Partita secondo me presa sottogamba. In alcuni momenti, tanti, molli e senza la nostra solita grinta. Però da lì a leggere certi commenti deliranti dei soliti malox boys ce ne passa. Gente che si rode il fegato e ha il mal di pancia nel resto delle partite, sale sul carro dei vincitori con le pastiglie in tasca e poi in queste occasioni esprime il "si tutto di critica" . Si può analizzare una partita senza cadere nel ridicolo. Rialzarsi e battere il bue 

kiscki
Membro
kiscki

ma sara ma le occasioni ne abbiamo avute, poi giocato non bene ci sta , ricordo che gasp un po superstizioso, 2 partite 2 sconfitte con caldara per me non lo vediamo nella prossima accetto scommesse.


 

Musa
Membro

Servirebbe un messaggio di pieralbino per risollevare un po' l ' ambiente e ridare morale a tutti .

Musa
Membro

Volevo solo dire una cosa a Ex-Cridoni27 non ho visto la partita e la vedrò domani se riesco ma anche qualsiasi partita che abbiamo fatto come cavolo fai a dire a  di non aver mai raggiunto i livelli più alti solo per la sua incapacità di mettere in discussione alcuni dei sui "credo" e che alla lunga, questo modus-operandi sia destinato a logorare e logorarsi ed è un ciclo che è destinato a finire (come tutti del resto, anche quelli diversi, per carità).


 


 


 


IO RINGRAZIO ANCORA IL SIGNORE CHE  NON METTA IN DISCUSSIONE IL SUO CREDO ED È GRAZIE AL SUO CREDO CHE HA PORTATO L '  A CERTI LIVELLI E HA UN IDENTITÀ RICONOSCIUTA IN ITALIA IN EUROPA E IN TUTTO IL MONDO


 


E SE L ' ATALANTA ORA HA UN IDENTITÀ È GRAZIE A   GRAZIE ALLA SUA INCAPACITÀ DI METTERE IN DISCUSSIONE IL PROPRIO CREDO E AL SUO MODUS - OPERANDI .


 


 


 


 


SCUSAMI MA DOPO UNA PARTITA PERSA CON LA SPAL NON SI PUÒ SENTIRE UNA COSA DEL GENERE È INAMISSIBILE E C ' È UN LIMITE A TUTTO 


 


 


ma tu ti rendi conto di cosa ha creato quest ' uomo  ?


con l '  non con il real madrid e gli vai a dire queste cose dopo una sconfitta con la spal ? 


 


 


SIAMO ALLA FOLLIA MA FOLLIA PIÙ TOTALE 


 


e poi che non voglia talenti è una tua fantasia ti ricordo che l ' estate scorsa è stato preso duvan zapata per 26 milioni e in più a livelli alti ci è arrivato con l ' inter solo che gli è stata messa a disposizione una squadra che non corrispondeva alle sue caratteristiche e sarebbe più interessante chiedere a chi lo ha preso che senso ha prendere un allenatore con determinate caratteristiche per mettergli a disposizione tutt ' altro .


 


 


 


 


E al di là di questo io stesso ipotizzavo un cambio modulo per questa partita ma un conto è dire che può aver sbagliato una partita un conto è dire che continuare a credere nel suo credo lo porterà al fallimento . 


 


Se non ha cambiato avrà avuto i suoi motivi giusto o sbagliati che siano e visti i risultati direi che ha molta più ragione di qualsiasi altro che lo critica .


 


 


 


In più se ha fatto determinate scelte c ' è un motivo , secondo voi visto che molta gente si lamenta , è meglio far giocare di più caldara in queste 2 partite qua permettendogli di avere più minuti nelle gambe e permettendogli di arrivare più pronto in partite di livello che si svolgeranno più avanti perché il contributo che potrà dare è maggiore o è meglio tenerlo ancora in panchina  e fargli fare pochi minuti facendolo arrivare non pronto nei momenti che contano ? zapata stessa cosa si perderanno magari punti adesso ma ne gioveremo nei momenti che contano ( discorso della preparazione non lo so ' e stando a quello che leggo perché ripeto non ho visto la partita dico che difficilmente l ' atalanta cammina 2 partite di fila ) .


 

Musa
Membro

E i veri tifosi si vedono nei momenti di difficoltà e nei momenti di difficoltà si sta vicini alla squadra e se basta una sconfitta per fare tragedie dopo tutto quello che abbiamo fatto non meritate questa squadra . 


 


ps . in società non dormono e sanno benissimo quello che devono fare 


 


marino e sartori non passano i pomeriggi a giocare a pes invece di trovare i talenti 


 


e luca e  non passano le giornate a tirarsi i soldi piuttosto che investire al meglio per l '  .

pavia
Membro
pavia

Forse non hai capito quello che intendeva dire, ha ragione invece in molti punti vedi l usare a forza Caldara quando non ce n era bisogno..cmq vediamo col Torino se ci rialziamo vuol dire che sono stati solo 2 passi falsi altrimenti scattera' l allarme e dovremo ricorrere al mercato

orobico72
Membro

Ma nessuno mette in discussione tutto quello di buono che ha fatto, però ieri ha sbagliato anche lui. A volte fare delle critiche sembra di commettere delitto di lesa maestà. Critiche cistruttive non le solite lagne

Omer
Membro

Più equilibrio da parte di tutti, in primis degli pseudo giornalisti. Fino a ieri #andiamoaprenderlitutti oggi peggior partita nell'ultimo anno e mezzo (già dimenticata in casa col cagliari?)


 


Oggi blackout di 30 minuti e innumerevoli palle gol mancate. Valoti andava espulso sul 1-0  così come vicari sul 1-2. Ed il gol di valoti da annullare per fallo su duvan.

albisarnico
Membro

Aggiungerei : e la Società continua a subìre in silenzio...

USA DeaLover
Membro
USA DeaLover

Fiducia ai ragazzi e al mister, anche quando sbagliano o non sono al top.


Sono sempre loro, sono quelli che ci han portato dice siamo e ci han tolto dagli anonimi 14-15esimi posti.


Forza Atalanta ol rest al vansa 

gaarens
Membro
gaarens

Cavoli sono a Cuba e mi connetto adesso per vedere cosa abbiamo fatto.. cavoli che sconfitta!! Ma questa squadra saprà rialzarsi come sempre !! Fiducia ai ragazzi e al mister!! Ciao a tutti

dolcissimo
Membro

BEATO TE

peter1907
Membro

Bah sarà che in cuor mio temevo molto questa partita, per svariati motivi, ma scecc sono ALLIBITO dai commenti e da come in generale si sta prendendo questa sconfitta. Sono 4 anni che abbiamo a che fare col Gasp, 4 zio cane, e ogni anno sappiamo tutti bene come ci sono queste sconfitte strane, inaspettate, e guarda caso spesso (se non sempre) accadono in questo periodo dell'anno.. ma vi siete mai chiesti il perché? A mio avviso la squadra è parecchio stanca (non tiratemi fuori sans siro, quello è una tipologia di match che ti crea adrenalina e corri come un cavallo) e nel classico periodo di transizione ( dato anche dal mercato) che puntualmente capita da 4 fottuti anni a sta parte. Mettiamoci anche il fatto che i vari Caldara, Zapata e Gomez, chi per un motivo chi per l'altro, sono fuori forma/la stanno gradualmente raggiungendo, e il gioco è fatto. Conta correre a metà febbraio, non oggi. 
però porcadiquellatroia, non è possibile ogni volta reagire così, anche a me gira il cazz.o, ma fyga MAI una volta che si analizzi una sconfitta senza passare alla tragedia. 
forza Dea, torneremo presto  a volare, ne sono convinto. Se non riuscite a prendere sonno, buttate un occhio alla classifica va, e al calendario adrenalinico che ci aspetta a breve 


Detto ciò concordo col fatto che la sconfitta sia meritata, fa bene anche ammetterlo ogni tanto.



p.s.Petagna è pazzesco, come sta cazz.o di SPAL... ogni volta che ci vedono si trasformano. Mi ricordano un po' la Reggina..  


 

Clod1907
Membro

Coraggio, andranno in serie B e non li troveremo l(anno prossimo.


Il loro modulo funziona bene solo con L'Atalanta non in giornata. 

prytz
Membro

Piccola nota .. la mancanza di Hateboer si sente , altro che 

Briske
Membro

Il che è tutto dire....

Nemesis68
Membro

Si sentita la contemporanea mancanza di Hateboer e Castagne, più che altro ... con uno dei due qualsiasi sarebbe stata un'altra partita ... De Roon sarebbe rimasto al suo posto e il centrocampo avrebbe filtrato di più proteggendo la difesa, Ilicic sarebbe riuscito a duettare sulla fascia come di consueto avendo molti più margini di manovra ... magari avremmo giocato con la difesa collaudata o avremmo almeno potuto ricomporla nel momento in cui fossimo andati in difficoltà ...

95Frank
Membro

Hai ragione Prytz.


 


La mancanza di Hateboer si sente, eccome!


Alla faccia degli schizzinosi (?!?) che storcono un po' il naso per la sua "tecnica".


 


Hateboer fa una mole di LAVORO mostruosa.


 


La "tecnica" e' molto importante ...... ma il "lavoro" pure ......


 


 

Rudenko
Membro

Io ribadisco.... Atalanta sfortunata / al netto della assenze e acciacchi


Spal molto fortunata--- ma facevano la partita della vita--- ma nulla di che


 


Per me gia' il pareggio è stretto


 


ALLA PROSSIMA COL BUE!


 

libero
Membro

Mi è sembrato di rivedere la partita di Firenze, anche i numeri della partita sono simili. Le partite vanno giocate tutte, anche se contro l'ultima in classifica. Ci davano già quarti davanti alla Roma per aver vinto contro di loro. Mi sembra stiamo facendo come il valencia che ha perso anche lei l’ultima , forse vogliamo confonderli per quando l’incontreremo?

prytz
Membro

Le critiche alla squadra non son certo per l'impegno fino alla fine ma sono solo sulla caduta di concentrazione dopo essere andata in vantaggio ; è sembrata facile perché anche il 2-0 era alla portata ma sbagliavano l'ultima giocata . La squadra però era lunga, i 3 davanti non tornavano e il centrocampo non filtrava.  Son d'accordo su chi dice che Zapata e Papu era meglio partissero dalla panchina, come anche Caldara. . Del resto dopo due 5-0 perché cambiare tutto ? Con Muriel e Malinowski la squadra era più equilibrata 


Qui tutti scrivono del richiamo di preparazione ; io.non so niente  , penso semplicemente a calo di concentrazione unito a circostanze sfavorevoli.  Oggi l'arbitro non fischia fallo su Zapata e prendiamo il 2* (come al solito i nostri non protestano !!!) ; a noi gira male quando non siamo a 1000 mentre le romane vincono anche senza meriti. Quante occasioni goals anche oggi si son procurate ? Tantissime e non sono d'accordo perciò si scriva che la sconfitta è giusta 


 

Ex-Cridoni27
Membro
Ex-Cridoni27

Nella piena consapevolezza di attirarmi le ire di (quasi) tutti, ho una chiave di lettura personale che va oltre la sconfitta in sé e la pessima prestazione odierna. La partita contro la Spal è l'emblema della presunzione di Gasperini. Un genio del calcio, un tecnico strepitoso, un maestro di questo sport che non ha però mai raggiunto i livelli più alti solo per la sua incapacità di mettere in discussione alcuni dei sui "credo". 


 


In quest'ottica, il match offre due/tre spunti molto chiari: 


- schiera contemporaneamente 3 giocatori al 50% della forma (Zapata e Caldara x ovvie ragioni; Papu x problemi fisici) sottovalutando l'avversario ultimo in classifica (e su Caldara c'è l'aggravante di due match in 4 giorni dopo un anno e mezzo di inattività!!); 


- privo di due esterni di ruolo, la sua amata "rosa ridotta" non gli consente di trovare una soluzione valida a destra (ne cambia 2, con pessimi risultati), proprio là dove il bistrattato Reca spadroneggia (mandando un messaggio chiaro: "sicuro Gasp che proprio non servissi a Bergamo"?); 


- il 3-4-3 è il suo dogma, OK, non si discute. Ma se per una volta non ha giocatori disponibili e idonei ad utilizzarlo, non riesce a concepire (ed accettare) un modulo iniziale diverso (...ripeto, iniziale: perchè in corsa è accaduto di fare di necessità virtù). 


 


Questo è Gasperini! Continueremo ad amarlo (e ringraziarlo all'infinito) consapevoli che i geni hanno dogmi che non riescono mai a mettere in discussione, anche a costo di perdere in casa con l'ultima in classifica.  


 


 

prytz
Membro

Hai certamente ragione e dal mio commento si capisce che la vedo anch'io in quel modo . Tuttavia ho messo anche in evidenza che la si poteva vincere ugualmente (tra le due squadre c'è molta differenza) son stati fatale la perdita di concentrazione dopo il vantaggio ed episodi sfigati .


Che poi Gasperini bocci un mucchio esagerato di giocatori in nome della rosa corta (Ibanez sarà il prossimo di cui ci pentiremo) è un dato di fatto e purtroppo con gli ex contro il più delle volte si finisce col pagar dazio 

Ex-Cridoni27
Membro
Ex-Cridoni27

Che dirti Prytz, anche io credo che Ibanez sia un altro futuro rammarico (visto giocare col Brasile: non ho mai capito perchè non gli sia stata concessa l'opportunità di qualche partita). Io credo che la questione sia principalmente di natura caratteriale e non tecnica: se un ragazzo non entra in totale sintonia col Gasp (mentale, tattica, empatica)... anche se tecnicamente superiore ad altri è destinato alla porta d'uscita. Sono convinto che questo sia accaduto anche con Kulusevski (il perfetto vice Ilicic tanto agognato dal mister). La oramai famosa "rosa corta", fatta di 16/17 giocatori, non è il sogno di nessun allentaore al mondo (a meno di 17 fenomeni). E' che non puoi ambire a più di 16/17 giocatori affiliati al tuo credo al 200% + qualche primavera di belle speranze se al primo starnuto o mezza intervista polemica sei fuori (vedi Arana e Kjaer di recente). Dopo anni di Gasp, ho maturato la convinzione che lui i giocatori ama formarli (Gagliardini, Caldara, Conti... e poi Gosens, Pasalic, Djimsiti, ecc) o rigenerarli/reinventarli (Ilicic, Gomez, ecc), piuttosto che accogliere il talento che non si fa robotizzare (in senso buono). Il preludio deve però essere sempre quello: o sei con lui ... o contro di lui (laddove il "contro" ha un significato tutto suo). Purtroppo credo che, alla lunga, questo modus-operandi sia destinato a logorare e logorarsi: è un ciclo destinato a finire (come tutti del resto, anche quelli diversi, per carità). 

Davor
Membro

Ovviamente spero di no riguardo l'ultima frase


ma la fotografia che fai della situazione è corretta 

Brasa
Membro

Scusami, il diritto alla critica deve sempre esistere ma parlare di "emblema della presuntuositá di gasp" mi sembrano parole un po' eccessive...anche perché lo stesso identico atteggiamento im altre occasioni è quello che ci ha fatto trionfare. Poi chiato, non é infallibile, anche se oggi non gli rimproverò molto

sonzomanu
Membro
sonzomanu

Due cose, una è che mi auguro che non inizi il girotondo dei portieri perché non ne trae beneficio ne uno ne l'altro... e la seconda è che se non sappiamo arrivare in area con un cavolo di corner come faremo a segnare da calcio piazzato? Avremo battuto 10 angoli questa sera e non so se almeno uno sia arrivato in area di rigore... assurdo! 

Celtic Frost
Membro

Fino a quando la squadra scenderà in campo pensando di vincere facile col minimo sforzo, non faremo mai quel salto di qualità.. contento per Reca che ricordo è ancora nostro... Mi fa paura il fatto che senza il Papu in condizione, tutte le volte buttiamo punti dalla finestra...

Adamek81
Membro
Adamek81

Sono uno di quelli che scrive poco sia nelle vittorie che nelle sconfitte, ma 229 messaggi nemmeno dopo il 5 a 0 contro il Milan c'erano 


Dai su si stanno preparando fisicamente alla partita di Champion. Ringraziamo che hanno messo molto fieno in cascina all'andata, siamo a +7 dal 7/8 posto e a + 5 dal 6. 


Noi dobbiamo difendere assolutamente il 5 posto (se sarà 4 meglio ancora) e non farci sorpassare dal Milan (orgoglio di tutti noi), chissà che questa vittoria non metta un pò di pepe al c**o al Brescia domenica prossima.


 


black-and-blue
Membro
black-and-blue

Dove sono quelli della 'partita facile' (giornalisti compresi) Serva almeno da ennesima lezione


Inoltre, ennesima conferma del valore di certi ex, che per me erano validi anche qui


Buonanotte


 

romy67
Membro

Gambe pesanti per un Richiamo di preparazione ? Da come han giocato a s.siro non sembra....Reca? È pur sempre un nazionale polacco, e la Polonia non è il S.marino, poi certo avrebbe avuto vita molto più difficile con hateboer a contrastarlo....l'inserimento immediato in difesa di caldara ci stava con la viola, ma non in campionato visto anche come era ben quadrata ultimamente, Zapata giusto averlo messo in campo,solo giocando tornerà quello di prima, e poi stasera ha pur sempre fatto un assist ed una traversa,  stasera è mancata la cattiveria giusta, dopo il vantaggio si pensava di vincere facile....

95Frank
Membro

Romy67: "....... Gambe pesanti per un Richiamo di preparazione ? Da come han giocato a s.siro non sembra".


 


Ma se tu dovessi programmare un richiamo di preparazione, lo faresti iniziare PRIMA o DOPO una partita con l'Inter a San Siro?

Nemesis68
Membro

Sicuramente dopo ... ma sei tu che in un altro post ha scritto che il richiamo lo staremmo facendo da due settimane ...


E, in ogni caso, non lo farei di certo in una settimana in cui si fanno tre allenamenti in croce avendo una trasferta infrasettimanale ....

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.