24-02-2020 21:00 / 8 c.

cartellinogiallo

Sulla gazzetta online compare una classifica dei campionati più corretti e dei più duri, il paramentro di riferimento è il numero di cartellini che ogni squadra riceve ad ogni partita.

La serie A è il torneo più duro dei top 5 europei e nella classifica generale mondiale si piazza al 10 posto.

Fra le squadre italiane la più sanzionata è il Bologna con una media di 3,71 cartellini a partita, sul poco invidiabile podio anche Genoa (3,63) e Roma (3,38).

All'estremità opposta il Parma con 2,25 mentre l'Atalanta è penultima con 2,29



di Brignuca




  1. Consideriamo però che in Italia si ammonisce se un giocatore soffia su un altro, mentre nella maggior parte degli altri campionati bisogna effettivamente compiere un fallo...quindi statistica non troppo veritiera secondo me


    • Infatti, abbiamo visto col valencia un arbitraggio completamente diverso...statistica insensata


  2. Ma se a detta di tutti i commentatori, degli allenatori avversari, degli espertoni e dei tifosi avversari siamo una squadra fisica e fallosa, come è possibile?!?
    Non avranno ragione questi super-esperti di calcio piuttosto che qualche numero asettico?!?
    E chissà quanti dopo la pubblicazione di questi dati oggettivi ripeteranno la stessa solfa...


  3. (Classifica dei artellini gialli) l'Atalanta è penultima con 2,29 a partita.
     
    Magari, adesso la smetteranno di scrivere che l'Atalanta e' una squadra "fisica".
    L'Atalanta e' infatti la squadra che fa piu' gioco di tutte.


    • Ciao Frank.
      In questi giorni, post Valencia, ho letto tanti articoli riguardo l'atalanta. Quelli piu tecnici, che si addentrano piu sul piano tecnico, rimarcano la capacità della squadra di giocare a 360 gradi, di interscambiarsi e giocare un calcio totale, in cui gli esterni fanno sia i terzini che le ali in fase d'attacco. E' stato fatto notare come nei primi 2 goal in quel momento in attacco come punta centrale c'erano palomino nel primo e toloi nel secondo. In un articolo addirittura sono state usate le tue parole "l'atalanta non gioca a schemi fissi, ma è un calcio totale, il calcio del futuro".
      Tu queste parole le hai ripetute a dismisura gia da anni, e pensare che c'era chi sbeffeggiava con battutine del cazzo...ora non solo bergamo, ma tutta europa conosce il Total Football del Gasp


  4. C'è chi il calcio lo crea e chi lo distrugge...


  5. O,T, Teleatalanta bloccata!!!!!


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.