11-07-2019 20:30 / 3 c.

L'immagine può contenere: 12 persone, persone che sorridono, persone in piedi, bambino, cielo, spazio all'aperto e natura

Il 19 giugno, (link) abbiamo anticipato una non buona notizia per tutti gli appassionati di Atalanta, che il prossimo campionato femminile non vedrà ai nastri di partenza l'Atalanta Mozzanica, nostra portacolori negli ultimi due anni.

Nell'articolo si è voluto enfatizzare come dopo questi campionati in cui l'attenzione verso la squadra cresceva continuamente e l'apprezzamento per i risultati e bel gioco erano sempre maggiori, si rischiava di dover ricominciare da zero.

Interlocutore principale non poteva che essere l'Atalanta B.C., in quanto titolare del nome e della maglia nonché in forza dell'apparentamento tra le due società. Ovviamente il nostro rammarico non è per le scelte societarie ma perché nessuno, (compresi altri imprenditori della provincia) sembra in grado di poter prendersi a cuore la squadra per cui abbiamo tifato anche per l'incertezza che corre tra proclami ufficiali o ufficiosi del Coni e delle federazioni e realtà dei fatti.

Forse l'Italia non è ancora pronta ad affrontare il professionismo femminile nel calcio (e in generale nello sport) perché il timore di tutti è di investire su un'azienda (squadra) che ha costi certi e ricavi incerti. Ai "Palazzi" spetterà il compito di trovare risorse e stimoli per far crescere adeguatamente il movimento che grazie al mondiale di Francia ha mostrato un'imprevedibile seguito che ha portato ad un'incremento del 40% delle giovani aspiranti calciatrici (fonte Golditacco.it).

Va comunque dato atto all'Atalanta, che anche con la fine dell'avventura dell'Atalanta Mozzanica, non si chiude il progetto delle squadre femminili. Iniziato ormai oltre 4 anni fa (per obbligo della federazione) con una ventina di bambine under 12, ora Zingonia vede giocare regolarmente 6 formazioni dalle pulcine 2008 alle Juniores 2002-2003, con oltre 120 atlete, a cui vanno aggiunte le formazioni sperimentali che comprendono bimbe fino alla classe 2010 -2011 e le "apprendiste" degli Atalanta Football Camp (uno è specifico per femmine, ma sono tante a cimentarsi coi coetanei maschi).

Lo scorso campionato ha certificato le competenze del settore femminile e la bravura delle nostre piccole atlete.

In tutte le categorie sono stati ottenuti piazzamenti lusinghieri, da primi posti, nei numerosissimi tornei si è fatto incetta di coppe ma soprattutto nel pieno spirito dell'Atalanta, di bel gioco. Lo scopo per le ragazze, come per i ragazzi di Zingonia non è la vittoria, ma la formazione, poter diventare calciatrici e poterlo fare a buoni / ottimi livelli. I risultati verranno come naturale conseguenza.

I responsabili delle squadre femminili, da Finardi a Bonaccorso da Cambiaghi a Fasolini, vogliono crescere ulteriormente il livello, fornendo una sempre maggior professionalità e competenza, e mettendo in condizione le squadre di avere un'importante crescita, aumentando il numero di allenamenti ed occasioni di confronto e mettendo a disposizione più campi e risorse.

Le nostre giovani calciatrici frequentano assiduamente i centri federali e le rappresentative regionali, inoltre 3-4 sono nel giro delle nazionali giovanili.

La novità 2019-2020 sarà la formazione Juniores o Under 18, infatti nell'ultima riunione di FIGC Gravina ha comunicato che ci sarà un campionato sperimentale di tale categoria (che si inserisce tra Under 17 e Primavera anche se la formulazione non è chiaro se si riferisce solo alle squadre maschili) e che consentirebbe una più graduale crescita alle ragazze.

Parlando con le ragazze che giocano a Zingonia, c'è la consapevolezza di far parte di una grande società e che solo compiendo imprese considerevoli potranno guadagnarsi l'interesse di tutti quindi, come sono da sempre abituate, si rimboccheranno le maniche e si faranno valere al meglio.

L'Atalanta, in questo momento punta a formare, in futuro, una prima squadra fatta in casa ma ci vorrà un po' di tempo prima che la si possa reincontrare nei campionati che contano.

FORZA ATALANTA



di Cuginus




  1. Adoss ragazze .W le donne e W la 


  2. Mi pare che questa cosa spieghi una buona parte delle polemiche dei giorni scorsi. 


  3. Speriamo fra un po di anni che si ritorni nel campionato femminile. 



Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.