14-05-2019 13:00 / 0 c.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

SABATO 11 MAGGIO 2019:
Torneo “Tutte In Campo Per La Pace”
In occasione della giornata internazionale della pace che si è svolta a Bergamo nella giornata di sabato 11 maggio le Esordienti 2005 scendono in campo nel torneo dedicato alla Categoria “Giovanissime” contro Arezzo, Monterosso e Mozzanica. Il sorteggio accoppia Atalanta e Arezzo per la prima semifinale:

Parte subito forte l’Atalanta che cerca di fare la sua solita partita di controllo del pallone e del match. L’Arezzo si rivela una squadra molto fisica, ma che può pungere con gli esterni veloci e forti tecnicamente. Dopo il vantaggio firmato da Colombo arriva il raddoppio di Romano Melissa. L’Atalanta sembra rilassarsi abbassando la guardia facendo salire le avversarie toscane le quali mettono in seria difficoltà la retroguardia atalantina.
Nella ripresa l’Atalanta torna in pieno controllo del match, trovando nel finale il gol del 3-0 con Corbetta. Atalanta quindi in finale contro il Mozzanica che nella partita successiva batte il Monterosso 2-0.

La finale 3/4 posto termina 1-1 tra Arezzo e Monterosso con le bergamasche premiate terze per via della differenza reti della semifinale. La finale tra Mozzanica e Atalanta è molto tesa, le neroazzurre hanno dalla loro 2 risultati su 3 (per via della differenza reti), ma hanno un anno in meno delle loro avversarie. Il primo tempo è spettacolo vero e proprio delle neroazzurre: con le folate delle ali e le azioni centrali di centrocampisti e attaccanti il Mozzanica sembra non riuscire a tenere le nostre. Verso il finale di tempo Brembilla non impatta di testa sotto porta e Mandelli colpisce la traversa su punizione. Il secondo tempo è un vero e proprio assedio alla porta del Mozzanica. Sarà Corbetta, con un diagonale di sinistro imprendibile a sbloccare il match fissando il punteggio sul definitivo 1-0 per le ragazze di mister Pellegrini.

DOMENICA 12 MAGGIO 2019:
Con due tornei in contemporanea e la rosa ridotta dagli infortuni l’Atalanta gestisce al meglio l’emergenza. Metà squadra a Cambiago per un torneo maschile, l’altra metà (e qualche prestito) a Curno per il torneo dedicato alla Festa della Mamma.

Cambiago:
A Cambiago, sotto la guida di mister Pellegrini, l’avventura finisce subito: dopo il perentorio 4-0 subito contro il Piacenza l’Atalanta va vicino a vincere contro la Cambiaghese subendo il gol dell’1-1 nei minuti finali.

A Curno Torneo IO+TE MAMMA

la squadra, guidata per l’eccezione dal vice Mascherone, si comporta bene sin dalla prima partita contro l’Arezzo sbloccando con Badalucco Marlene (in prestito dal Curno) brava sfruttare un’incertezza della difesa toscana prima del raddoppio siglato da Ubiali. Poco dopo l’inizio della ripresa le aretine riescono ad accorciare le distante, ma le neroazzurre chiudono il match con Ubiali prima e Celestini su punizione poi per il 4-1 definitivo. Nell’altro match di apertura del torneo il Milan Ladies batte la Fulgor Canonica 7-0.

Il secondo match mette di fronte Atalanta e Fulgor Canonica, le nostre avversarie partono forte e dopo pochi secondi è proprio la Fulgor a sbloccare il match. Reazione più che positiva per l’Atalanta che trova il pareggio con Celestini (punizione battuta quasi da centrocampo) prima del gol del sorpasso di Zagaria abile a mettere in rete dopo una serpentina sulla destra. Nella ripresa trova anche due reti Celestini per la propria tripletta e Romano Melissa che fissa il risultato con un bellissimo gol da fuori area su 5-1 definitivo. Intanto, nel campo di fianco, il Milan Ladies batte l’Arezzo 5-0.

Milan Ladies e Atalanta si trovano di fronte ancora una volta (era già successo il primo maggio a Milano) per il match finale, a pari punti, il risultato determinerà anche la vincente. L’Atalanta, a differenza della volta precedente però, non ha il favore della differenza reti non potendo quindi pareggiare.
Parte bene l’Atalanta che cerca subito di mettere in chiaro la propria volontà di vincere il terzo torneo di questo prolifico mese di marzo. E dopo pochi minuti il cross di Ubiali trova il piede del difensore rossonero che insacca alle spalle del proprio portiere. Continua a spingere l’Atalanta e a inizio ripresa Brembilla trova un calcio di rigore: è la stessa attaccante orobica a calciare e trovare la rete del 2-0 rifacendosi del rigore sbagliato a Milano proprio contro le Ladies. Nel finale è forsing del Milan Ladies, soprattutto negli ultimi 5 minuti ovvero dopo aver trovato la rete del 2-1. A un minuto dalla fine Belloli, portiere 2007 aggregato per l’occasione alle 2005, sfodera una parata sensazionale che salva il risultato e consegna all’Atalanta il torneo.
Sofia Belloli vincerà anche il premio “Miglior Portiere”.

by Luca M.



di Cuginus




Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.