Dibattito sulle giovanili: che vivaio abbiamo oggi?

25-03-2021 22:00
16 C.

Secondo voi, il nostro vivaio resta un florido bacino per la Nazionale Italiana o le politiche che hanno favorito giocatori stranieri ne hanno compromesso la vocazione?

Il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio under 21, Nicolato ha convocato i seguenti giocatori per le tre gare dell’Europeo.

Mi è subito balzato all’occhio come non ci fosse tra parentesi la squadra Atalanta.

Incidentalmente solo Marco Carnesecchi e il figlio d’arte Enrico Delprato sono di scuola nerazzurra, e si aggiungono al solo Raoul Bellanova che è sotto contratto ma in prestito al Pescara.

Elenco convocati marzo 2021

Portieri: Marco Carnesecchi (Cremonese), Michele Cerofolini (Reggiana), Alessandro Plizzari (Reggina);
Difensori: Raoul Bellanova (Pescara), Enrico Delprato (Reggina), Gianluca Frabotta (Juventus), Matteo Gabbia (Milan), Matteo Lovato (Hellas Verona), Riccardo Marchizza (Spezia), Lorenzo Pirola (Monza), Luca Ranieri (Spal), Marco Sala (Spal), Gabriele Zappa (Cagliari);
Centrocampisti: Davide Frattesi (Monza), Giulio Maggiore (Spezia), Tommaso Pobega (Spezia), Samuele Ricci (Empoli), Nicolò Rovella (Genoa), Sandro Tonali (Milan);
Attaccanti: Patrick Cutrone (Valencia), Andrea Pinamonti (Inter), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Genoa).

Anche lo scorso agosto era disarmante l’assenza di nerazzurri, però la rappresentanza dei nostri sotto forma di prestiti era più convincente con Carnessecchi e Betella, Delprato, Varnier, Colpani e Melegoni.

Elenco convocati agosto 2020

Portieri: Marco Carnesecchi (Trapani), Mattia Del Favero (Juventus), Alessandro Plizzari (Reggina); Difensori: Claud Adjapong (Hellas Verona), Davide Bettella (Pescara), Nicolò Casale (Venezia), Giuseppe Cuomo (Crotone), Enrico Delprato (Livorno), Matteo Gabbia (Milan), Luca Ranieri (Ascoli), Marco Sala (Virtus Entella), Alessandro Tripaldelli (Sassuolo), Marco Varnier (Pisa), Alessandro Vogliacco (Pordenone); Centrocampisti: Marco Carraro (Perugia), Andrea Colpani (Monza), Salvatore Esposito (Chievo Verona), Davide Frattesi (Empoli), Giulio Maggiore (Spezia), Youssef Maleh (Venezia), Filippo Melegoni (Pescara), Tommaso Pobega (Pordenone), Samuele Ricci (Empoli), Niccolò Zanellato (Crotone); Attaccanti: Patrick Cutrone (Fiorentina), Sebastiano Esposito (Inter), Andrea Pinamonti (Genoa), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Eddie Salcedo (Hellas Verona), Gianluca Scamacca (Ascoli), Riccardo Sottil (Fiorentina).

Per risalire al 2018 e trovare un nutrito gruppo di Atalantini in forza alla squadra. Mancini, Pessina, Valzania e osservati anche Bastoni e Vido oltre alla meteora Orsolini

Elenco Convocati ottobre 2018

Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Lorenzo Montipò (Benevento), Simone Scuffet (Udinese);
Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Alessandro Bastoni (Parma), Davide Calabria (Milan), Sebastiano Luperto (Napoli), Gianluca Mancini (Atalanta), Luca Pellegrini (Roma); Giuseppe Pezzella (Udinese), Filippo Romagna (Cagliari);
Centrocampisti: Gaetano Castrovilli (Cremonese), Manuel Locatelli (Sassuolo); Rolando Mandragora (Udinese), Alessandro Murgia (Lazio), Matteo Pessina (Atalanta), Luca Valzania (Atalanta), Nicolò Zaniolo (Roma);
Attaccanti: Federico Bonazzoli (Padova), Simone Edera (Torino), Andrea Favilli (Genoa), Moise Kean (Juventus), Riccardo Orsolini (Bologna), Vittorio Parigini (Torino), Luca Vido (Perugia).

Bookmark(0)

By Cuginus
Cuginus

16
Inserisci un commento

Please Login to comment
10 Albero dei commenti
6 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
11 Autori
95Frankfubal64Cuginuscrazyhorse200LOER Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
fubal64
Membro
fubal64
In queste considerazioni credo si debba tener conto anche dell'avvenuto ricambio, in quanto la primavera dell'Atalanta annovera i seguenti giocatori di nazionalità italiana: 6 di 17 anni, 7 di 18 anni, 7 di 19 anni ed solo 1 di 20 anni che è Cortinovis. Personalmente credo che sia anche un fase di transizione almeno per quanto riguarda la nostra scuola. Visto comunque come sta giocando la nostra primavera, non credo che si facciano attendere a lungo.
95Frank
Membro
95Frank
E' vero che quest'anno ci sono meno Atalantini convocati nella U21, ma e' anche vero che il settore giovanile ha comunque prodotto ottimi elementi (non convocabili nella U21 perche' stranieri) come Diallo, Kulusewskji, Barrow, Colley e altri.

Il rapporto costi/benefici sembra orientare l'Atalanta (e non solo il suo settore giovanile) verso investimenti (a costo molto ragionevole) su giovani provenienti da altri paesi.

Potra' anche non piacere, ma ha una sua logica.
95Frank
Membro
95Frank
Meno logico, secondo me, ostinarsi invece a non estendere al settore giovanile la "filosofia di gioco" della prima squadra.

Che non vuol dire, ovviamente, utilizzo degli stessi "moduli".
La stessa prima squadra puo' utilizzare moduli diversi (anche durante la stessa partita) a seconda delle circostanze.

Qualora prima squadra e settore giovanile seguissero la stessa "filosofia di gioco", l'inserimento dei giovani in prima squadra diventerebbe naturalmente molto piu' facile.

D'altra parte, in passato, Gasperini era noto per aver fatto esordire con successo molti giovani.
crazyhorse200
Membro
crazyhorse200
Siamo diventato troppo forti per lanciare I giovani costantemente . Classico bel problema delle Big

Poi non farei in distinguo tea srranieri e Italiani
Perche gioca ed arrivano in A
Solo I migliori
LOER
Membro
LOER
si nota che i convocati che giocano in squadre di vertice sono solo 3 e 2 sono del milan che sta vivendo un periodo anomalo se no anche il milan non avrebbe fatto giocare i giovani. direi che ci stiamo allineando alle grandi ma non credo sia una scelta voluta, e' un effetto collaterale dell'essere diventati uno squadrone da champions.
Riccardo88
Membro
Riccardo88

Sinceramente non sono d'accordo con chi ha commentato prima di me. Non vedo grosse differenze nell'impiego dei ragazzi del vivaio rispetto a qualche anno fa, quando la prima squadra era più debole e lottava per la salvezza. L'ultima grossa "infornata" di atalantini in Under 21 sono state le convocazioni degli europei 2017 in cui vennero selezionati: Grassi, Conti, Caldara, Gagliardini (già di proprietà dell'Inter) e Petagna (prodotto del vivaio del Milan). Ma tutti ricordiamo questi calciatori come il simbolo di una piacevole parentesi legata all'inizio dell'esperienza Gasperini. Del resto diverse delle convocazioni citate nell'articolo si riferiscono a calciatori che in realtà non riguardano prodotti del nostro vivaio e che la prima squadra l'hanno vista giusto in allenamento (Mancini, Pessina, Valzania, Vido, Orsolini, Bettella, Varnier).Spulciando poi le convocazioni agli europei più indietro nel tempo si scopre che il trend non è cambiato granché.Nel 2015 c'erano Sportiello, Baselli e Zappacosta (arrivato a Zingonia già grandicello).Nel 2013 c'era il solo Gabbiadini (già venduto alla Juve e in prestito al Bologna).Nel 2009 c'erano Consigli, Motta (già passato alla Roma) e il compianto Morosini (già passato al Vicenza); a questi si aggiungevano Cerci e Cigarini (che non sono due prodotti del nostro vivaio).Qualche ragionamento più completo sul vivaio forse lo si può fare guardando a quanti ragazzi usciti da Zingonia riescano a imporsi nelle categorie professionistiche (tra A e C). Mi sembra di ricordare che Favini sottolineasse molto questo dato e che qualche anno fa la nostra Atalanta si posizionasse ai primi posti in questa particolare graduatoria, oggi non lo so.

Brenno
Membro
Brenno
la classifica e il gioco sono un po' lo specchio della situazione della nostra primavera; che poi i giovani nell'Atalanta di oggi non trovino spazio è un dato di fatto, ma trovano difficoltà ad inserirsi anche giocatori di un certo spessore e esperienza: secondo me è il pregio e il difetto del gioco di Gasperini
95Frank
Membro
95Frank
Secondo me, NON e' ne' un pregio ne' un difetto.

Semplicemente, il gioco di Gasperini e, in una certa misura, anche quello di Juric e di Italiano, poggiano su una "filosofia" diversa da quella del "calcio a ruoli fissi".

Sara' una mia impressione, ma non mi stupirei se il calcio italiano (nel suo assieme) tornasse gradualmente alla bellezza del total football del Grande Torino della seconda meta' degli anni 40' del secolo scorso.
Gustavsson
Membro
Gustavsson
Come osservato, il livello raggiunto dalla prima squadra ha determinato un profondo stacco col settore giovanile così come inteso nella nostra inimitabile tradizione. Si è allargata la platea, con approfondimenti, e si è cambiata strategia: è mutata la politica delle cessioni temporanee e si cerca ora di far crescere in casa alcuni prospetti già teoricamente consoni alla prima squadra. Meno importanza data alla squadra come tale e alle sue esigenze, più attenzione alla crescita del singolo soggetto. Poi, tanto, Massimo Brambilla la squadra la sa far giocare bene ugualmente.
Mauri62
Membro
Mauri62
La prima squadra è di livello molto elevato e questo complica lo svezzamento dei giovani. Kulusevsky, Diallo, Piccoli, Da Riva,Del Prato, Elia,Zambataro,Zortea,Carnesecchi...tutta gente che dieci anni fa avrebbe giocato in prima squadra ma ora non è possibile. Solo Barrow ha avuto qualche spazio in più ma in un anno dove si era ancora in costruzione dello squadrone. Comunque o si è ricavato parecchio o qualcuno può anche tornare, parecchi stanno facendo bene. Però è molto dura per chiunque.Anche Ruggeri ha i suoi problemi..adesso c'è un buco e qualche talento cristallino in meno, ma per esempio Cortinovis e Ghislandi sembrano interessanti. Il finale di campionato definirà le strategie.Se si va in Champions bisogna tenere gente di livello elevato, se si fa Europa League il processo di ringiovanimento verrà accelerato, perché qualche Big ci saluterà e ci saranno più caselle da riempire.
Nemesis68
Membro
Nemesis68
E' un momento così, dato da un insieme di concause, tre le quali metterei:
1) Anche a livello di giovanili, ormai si pesca all'estero sin dalla tenera età ... i vari Diallo, Colley, Barrow e Kulusewski, chi più chi meno sarebbero ancora da under 21 e sono usciti dal nostro vivaio, ma non sono italiani
2) Il livello più elevato della squadra complica l'inserimento dei giovani, e quelli mandati in giro a giocare, soprattutto in serie B, possono patire il salto e lo stacco da Bergamo faticando maggiormente a mettersi in luce e, di conseguenza, ad essere convocati in nazionale
3) Dopo alcuni anni in cui la Primavera aveva sfornato giocatori già potenzialmente da "under 21", ora c'è in atto un ricambio ... tempo un anno e i vari Ruggeri, Da Riva, Cortinovis potrebbero succedere chi li ha preceduti
4) Per fortuna, sono in aumento realtà come lo Spezia che puntano sul gioco e sui giovani per provare a salvarsi, e questo fa pendere la bilancia verso i loro giocatori (nel caso specifico, diversi davvero interessanti, peraltro)
jacomino
Membro
jacomino
effettivamente abituati al fatto che le nazionali giovanili fossero piene di nerazzurrini, oggi è strano vedere una situazione del genere.
anche se penso sia una diretta conseguenza del livello raggiunto dalla squadra dove lo spazio per i giovanissimi è limitato, anche solo per il tempo di assimilazione degli schemi del mister.
comunque i giocatori della serie a nella parte sinistra della classifica si contano sulle dita di una mano

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.