21-03-2020 15:05 / 140 c.

Risultato immagini per bergamo mola mia

"Bergamo chiama. Vuole che l'Italia sia unita. Questa volta, per lei". Un appello all'Italia e a Bergamo per pregare contro la pandemia da Coronavirus, che ha colpito più di tutte la provincia orobica, dedicando un applauso a chi la sta combattendo. Lo fa con una story di Instagram Federica Percassi, la figlia del presidente dell'Atalanta, Antonio, dando appuntamento a tutti per il 23 marzo.
    "Lunedì dalle 11.45 alle 12 guardate oltre il vostro balcone e fate arrivare il vostro sguardo a Bergamo. Guardate fuori per cercare dentro di voi per trovare parole che compongano preghiere - si legge -. Alle 12 in punto dedicheremo un lungo applauso a tutti quegli eroi che ci stanno aiutando nella battaglia contro questo male".
    Un'iniziativa che accomuna medici, malati e familiari: "Raccogliete i vostri pensieri e dedicateli a chi sta ascoltando il rumore delle macchine che lo tengono in vita, a chi ha perso i propri cari senza poterli salutare, a chi non si dà pace ed è senza il conforto di persone vicine, a chi è stanco e si lascia andare al pianto".
    "Fate un respiro profondo e offritelo a chi esalato il suo ultimo in solitudine. Forza, è Bergamo che ve lo chiede. La Bergamo dell'Italia intera. Bergamo non molla mai! #BergAMO#MolaMia", conclude Federica Percassi. (ANSA).



di Marcodalmen




  1. A me tutti questi flash mob fanno solo ridere, sono inutili e non fanno sentir meglio le persone.
    Chi vuole fare, faccia qualcosa di concreto anche senza sventolarlo non queste cose...
     
    Un abbraccio a tutti quelli che stanno soffrendo. 
     
    P.S. patetica la polemica su dio, chi vuol credere creda chi non vuole non creda, gli uni non cerchino di convincere gli altri, ognuno si tenga le proprie convinzioni tanto, in entrambi i casi non dimostrabili da vivi.


    • Condivido!!!
      Un abbraccio virtuale a tutti, e soprattutto a quelli che stanno attraversando un periodo difficile..
      Arriverà quel giorno, nn so quando ma arriverà..in cui potremo finalmente apprezzare le piccole cose. Ci saranno persone che invece non cambieranno, quelle persone ottuse che nn vedono oltre il loro orticello.. Ma fortunatamente sono la minoranza..
      Ce la faremo tutti!!!
      #PIÙ FORTI DI CHI CI VUOLE MORTI 
       


  2. Ciao Frank. Il tuo intervento è così forte che non dovrei usare parole per ringraziarti di averlo scritto. Lo faccio, perché è giusto che tu sappia che mi ha colpito dritto nel cuore. Come spero succeda a molti di noi. La tua voce ha fatto su di me lo stesso effetto di quella che sentisti tu allora. Quando tutto questo sarà finito, e prima o poi sarà finito, arriverà l'ora di fare qualcosa. Qualunque cosa. Un forte abbraccio e grazie.


  3. Ciao Frank, ti leggo spesso, anche perche' scrivi spesso, mi sembra quasi di conoscerti, mi sembra di avere un amico in piu'. L'amico che mi ha fatto conoscere il total football, l'amico che con i suoi anedotti arricchisce la tua vita. Come questo tuo racconto, cosi' intimo che hai voluto compartire con tutti noi, nell'intento concreto e tangibile di apportare un sollievo ai piu' bisognosi. Grazie, mille volte grazie, un grande Uomo, un grande Bergamasco.


    • Elburroloco   
       
      ...... un grande Bergamasco .....
       
      Ti ringrazio per la cittadinanza onoraria che mi hai appena conferito .......
      Non sono Bergamasco, ma amo Bergamo per tutto cio' che essa rappresenta. Anche mia mogle amava Bergamo.
       
      Nei 7 anni in cui ho fatto il pendolare setimanale (o qualche volta bi-settimanale) tra Londra (famiglia) e Milano (ufficio) quando potevo, specie se mia moglie era a Milano, guidavo fino a Bergamo Alta.
      Amavamo il paesaggio, sia verso le valli che, dalle Mura, verso la pianura  .... per non parlare della cucina ........
      In particolare, mia moglie adorava la polenta coi funghi - proprio oggi mia figlia piu' piccola mi ha ricordato di quanto spesso la mamma parlasse della "polenta coi funghi a Bergamo Alta"........
       
      E amo l'Atalanta.


    • Accidenti! Scusa Frank, come sempre sbaglio a postarlo, sono prorpio un 'burrito' !


  4. Frank, apprezzo molto il coraggio e la sensibilità con cui hai voluto portare la tua testimonianza. Sono certo che per molti è stata occasione di forza e giovamento. 


  5. Frank, 
    Un abbraccio anche da parte mia.


  6. Grande Frank ti abbraccio e prego insieme a te.


  7. Oiggaiv    


  8. io non sono credente.
    ma ti abbraccio forte
    speriamo il tuo sfogo possa aiutare davvero qualcuno
    ciao frank.


  9. Le polemiche stanno a zero.
    Gli offendivi psladini del nichilismo  cosmico pure......
    Faccio mie le parole di 1dibg...
    FATTI CONCRETI.
    DA CHI CI GOVERNA.
    DA OGNI SINGOLO.
    ORA E' COSI'
    E' EMERGENZA DA SUPERARE CON IL RISPETTO dei divieti.
    Per le divagazioni filosofico-nicheliste ci saranno forum notturni ( per chei che i laura mia!!) Nei prossimi mesi
    Teniamo duro scetc.


  10. SergiodeBrusa -
     21/03/2020 alle 19:36
    Intanto anche su  mediaset si è sdoganata la convinzione che Atalanta -Valencia sia l evento Padre di tutti i contagi .
    Domanda posta dai giornalisti perfino a Borrelli nella sua conferenza stampa quotidiana ,il quale  ovviamente non ha potuto ne confermare ne smentire in quanto non in possesso di  dati oggettivi per affermare questo


    • 1. L'epidemia è nata in Cina. E' stata nascosta e chi ne segnalava la pericolosità messo a tacere. La respoinsabilità enorme è del governo cinese e solo Trump ha avuto il coraggio di dirlo.
      2. Si è poi estesa in Europa (attenzione: 1 milione di persone ha lasciato Wuhan dallo scoppio del primo caso) dove però è stata messa sotto silenzio (vedi Germania)
      3. Improvvisamente esplode il caso a Codogno e poi in val seriana. I mass media internazionali, ben supportati dai cinesi stessi, hanno cavalcato il concetto dell'italiano untore.
      4. alla fine pare che il covid nel mondo sia stato portato dai bergamaschi in vacanza...
      5. non mi stupisco che alla fine di tutto questo teatrino si trovi pure il pretesto perfetto: la partita della dea a san siro
       
      Tutto studiato, tranquilli. Ma noi non dimentichiamo
       


      • siamo così sicuri che sia nato in Cina?
        ho visto un documentario di un ventina di minuti che gira parecchio in internet secondo cui il virus sia stato portato a Wuhan dagli Usa durante i mondiali militari.
        fa molto molto riflettere


        • SergiodeBrusa -
           22/03/2020 alle 11:03
          Ora lo studio “The proximal origin of Sars-Cov-2”  pubblicato su Nature Medicine da Kristian Andersen, professore associato di immunologia e microbiologia alla Scripps Research, Robert Garry della Tulane University; Edward Holmes dell’università di Sydney; Andrew Rambaut dell’università di Edinburgh e W. Ian Lipkin della Columbia University, mette fine a ogni illazione: il coronavirus legato alla pandemia Covid-19 «è il prodotto dell’evoluzione naturale. L’analisi pubblica dei dati della sequenza del genoma di Sars-Cov-2 e dei virus correlati non ha trovato prove del fatto che il virus sia stato prodotto in laboratorio o progettato in altro modo». Andersen conferma: «Confrontando i dati disponibili sulla sequenza del genoma per ceppi di coronavirus noti, possiamo stabilire con certezza che la Sars-Cov-2 ha avuto origine attraverso processi naturali».
          Pubblicato solo 4 giorni fa 


          • bravo, lo stesso Andersen sostiene che "senza ombra di dubbio il virus ha un'origine naturale e zoonotica ( da animali, in particolare pipistrelli e pangolini)"
            Chiaro , poi si può non credere a "Nature Medicine 2020" perchè magari è controllata la sua edizione dalla CIA .. 
            no ? tanto allora .. "è tutto un gomblotto .."


        • Personalmente lo trovo molto più convincente rispetto alla favola del pipistrello e del serpente che si azzuffano al mercato del pesce. Ma sono predisposto a pensar male...


  11. Lo stato non esiste piu' qui a bg. Bergamasco sempre italiano basta


  12. Di flash mob non ce ne faccio un cazzo


  13. Pechinese: "...... Ammesso e concesso che dio esista da qualche parte, credo che se fosse buono come tutti dicono non ci sarebbe neanche bisogno di pregarlo ......"
     
    Mia Madre mori' quando io avevo 18 anni (lei ne aveva 42).
    La adoravo, e la sua morte improvvisa mi fece desiderare una cosa sola: morire.
     
    Infatti, se la persona piu' cara poteva scomparire cosi' all'istante, che senso aveva vivere?
    Dov'era Dio?
     
    Penso che mi tenne in vita soltanto il pensiero che mio padre e i miei nonni avrebbero sofferto ancora di piu'.
    Passo' un anno assolutamente orribile.
     
    Poi avvenne qualcosa che non mi sono mai saputo spiegare.
    L'anniversario della morte di mia Madre, stavo tornando a casa (dai nonni, che abitavano in cima ad una collina - mio padre aveva avuto un infarto), pioveva, faceva freddo, c'era un vento orribile.
     
    Ad un certo punto, la stradina di campagna attraversava un bosco.
    Io avrei sbattuto la testa contro un albero per farla finita e cominciai a singhiozzare, da solo, bagnato fradicio, e disperato.
     
    Ad un certo punto sentii come una voce autorevorle chiedermi: "perche' sei cosi' EGOISTA?"
     
    "Egoista? E perche'?"
    "Perche' tua Madre che ha superato la prova estremamente difficile della vita terrena, potrebbe essere felice dov'e' adesso, ma non puo' veramente esserlo perche' ti vede soffrire ....."
     
    Suggestione?
    Puo' darsi ......
     
    Certo e' che un istante dopo provai una sensazione di pace che non avevo mai provato prima.
    Il giorno successivo mi alzai molto presto per andare al cimitero dove era mia Madre.
    In precedenza NON mi ero MAI avvicinato perche' per me era intollerabile.
     
    Potra' sembrare strano, ma fu un'esperienza mai provata prima.
    Toccare il marmo che mi separava da mia Madre era come "liberarla dalla Terra".
     
    Era come dire: "adesso puoi andare .... io ce la faro' ...... noi ce la faremo ......"
     
    Da allora, io CREDO.
    In che cosa?
    Non ne ho la piu' pallida idea.
    Ma CREDO.
     
    Non aveva mai parlato di questa esperienza, e sto piangendo, come se stesse avvenendo adesso.
    Ma spero che a qualcuno che soffre possa essere utile.
     
     


    • Grazie Frank.
      La tua testimonianza fortifica chi crede,fà sperare chi e' nel dubbio e forse apre uno spiraglio anche nel cuore di chi non crede.


    • Grazie per aver comunicato così bene la tua esperienza e aver implicitamente chiarito come il domandarsi dov'è Dio sia improprio incircostanxee di questo genere per non dire una inconsapevole bestemmia. Dio ci ama e se ami qualcuno lo lasci libero, anche di sbagliare, perché l'uomo deve cercare in sé le conseguenze del proprio agire, deve esperire per comprendere in modo che anche da un male, un grande dolore si generi un bene per sé e indirettamente anche per gli altri. Non attribuiamo a Dio ciò che dipende dall''uomo. 


      • Coder   


      • dissento nel modo piú assoluto da queste farneticazioni.
        se il tuo Dio Onnipotente creatore dei cieli e della terra, onnisciente e amorevole esistesse, col cazzo che il male si tramuta in bene...vai a dirglielo alla moglie del mio collega che ieri ha perso il marito intubato da una settimana.
        x fortuna di tutti nessuno lo ha mai visto sto "dio" se é quello della bibbia ,menomale che non esiste, perché quel yaweh era solo un condottierio sanguinario come i suoi colleghi che si son spartiti il medioriente....tanti dei o pseudo tali...


        • direi che più che Farabundo vedrei bene Furibondo come nickname ..
          prendersela con Dio, se poi tu nemmeno credi che ci sia, a che ti serve ? 


          • e chi se la prende pritz
            ho solo riportato quello che narra la bibbia (senza filtri teologici)
            quello non era dio, poi se esiste davvero ben venga,
            finora non ho mai visto sue manifestazioni


        • Non ti rispondo perché non meriti risposta. Lo scritto era rivolto a Frank il resto non conta. 


          • la mia era solo una considerazione alle tue parole e il frank non c'entra niente x me.
            non serve risposta, ma se leggo cose che a mio parere sono campate sul nulla ho il diritto/dovere di dire la mia.
            il tuo nulla contro il mio nulla....1-1 palla al centro
            e amici come prima
             


    • Ladeanelcuore -
       22/03/2020 alle 0:47
      Grande Frank e grazie x questa condivisione che Hai evidentemente reso nota x i tanti che stanno soffrendo.
      Il divino è dentro di noi andrebbe cercato come le religioni orientali insegnano....purtroppo viviamo in occidente dove la spiritualità è completamente travisata da poteri forti x tenerci legati....la falsità che c è nella finta spiritualità occidentale nn è niente rispetto alle ruberie del campionato (per rimanete in tema) ....si pensi anche solo che fino al 500 d.c quindi relativsmente poco dopo  la morte di Gesu si credeva (perche lui l aveva chiaramente detto) nella reincarnaxione che poi hanno tolto con un concilio solo per fare un piccolo esempio.
      Coltiva la tua esperienza e approfondiscila magari leggendo fi maestri spirituali orientali/yoga il divino è dentro di noi ....già ci fottono il campionato nn facciamoci fottere anche l esistenza. 
      Un abbraccio col cuore pieno di lacrime a tutte le persone che stanno soffrendo


      • va beh sul togliere e mettere ci sarebbe da discutere in eterno.
        anche la conferenza episcopale tedesca dal 2017 ha tolto la parola vergine dalla  loro bibbia riferendosi alla maria che poi non si chiamava neanche cosí, perché vergine non era...
        piano piano salterà fuori tutto



      • Ladeanelcuore   


    • Con gli occhi umidi: grazie Franck.


    • Ciao Frank. Il tuo è un esempio di come , da fatti luttuosi, si possa trarre un nuovo stimolo, positivo e rasserenante, che può nascere solo dal credere in fede. E' un'esperienza che condividi noi, arricchendoci  e per la quale tutti dobbiamo ringraziarti, perchè ci offre la possibilità di cogliere il senso, spesso oscuro, di tanti contraccolpi negativi. Il tuo racconto mi ricorda un film del 1947, 'La vita è meravigliosa' dove un candidato al suicidio, che ritiene inutile la propria vita, ha prodigiosamente la possibilità di riviverla virtualmente, senza che lui sia venuto al mondo. Scoprire le tante motivazioni che hanno reso e potranno rendere importante la sua esistenza, facendolo riconciliare con la vita e col mondo. Acora tante grazie per la tua confidenza Frank e tanti auguri. Di cuore!


      • ReMo   


        • 95Frank 


          • Ciao Frank! Ultimamente mi sono un po defilata.. Però quando posso vi seguo volentieri. Non sempre condivido le opinioni di tutti ma di fronte alle vicessitudini della vita di ognuno, mi sento il dovere di essere solidale.. 


    • Che storia toccante e scritta col cuore...grazie davvero che questa è una portata di speranza che fa bene a tutti noi... grazie


    • Mi siace per il tuo lutto credimi, e se l'aver sentito delle voci ti ha in qualche modo salvato buon per te.


    • Un caloroso abbraccio Frank !


    • Grazie Frank per aver condiviso questo tuo toccante ricordo


    •  un saluto Frank.
      Dai che ritorneremo tutti a vedere le partite della nostra Dea quanto prima!
      Fuck Coronavirus!


    • Frank apprezzo il tuo coraggio per raccontare tutto questo  e sono sincero
      Un abbraccio 


    • grazie Franck un abbraccio


    • Grazie Frank per aver condiviso con noi un pezzo così importante della tua vita è per averci fatto capire che ci può essere qualcosa di più grande della rabbia e del dolore.


    • Pel de poia Frank .. un grosso abbraccio e un ringraziamento perché tu, persona adulta e più grande di molti di noi, ci hai reso la serata un po' meno buia..


    • Grazie Frank 
      Hai condiviso una cosa così intima e preziosa perché senti che forse a qualcuno potrebbe essere di un qualche conforto 
      Grazie 



    • Grazie delle tue parole Frank. 


  14. bergamo_nazione -
     21/03/2020 alle 18:47
    in questo momento sul sito di repubblica è più grande il riquadro che pubblicizza l'offerta a 1 euro al mese per leggere le notizie che il dato dei morti di oggi 
    793 morti ... una strage   


  15. bergamo_nazione -
     21/03/2020 alle 18:35
    "Lunedì dalle 11.45 alle 12 guardate oltre il vostro balcone e fate arrivare il vostro sguardo a Bergamo. '' 
    vedrete gli operai che stanno per finire il turno della mattina , anche in aziende che , dopo aver ricevuto il via libera dal politecnico di MI , stanno producendo mascherine FUNZIONALI che provvederanno a farvi avere quando l'emergenza sarà anche da voi .
    posto per lo spettacolo prenotato in prima fila per il ministro Boccia ( nomen omen )


  16. trovato ora le prime 2 mascherine dall'inizio dell'emergenza ...........sono quelle chirurgiche.     .


  17. Ammesso e concesso che dio esista da qualche parte, credo che se fosse buono come tutti dicono non ci sarebbe neanche bisogno di pregarlo per far finire questo incubo, ma si starebbe giá operando.


    • solo i teologi lo dicono ( mettendo in poesia una storia che era solo prosa di guerra)


    • La natura non è crudele o misericordiosa, è ineluttabile. Che tu sia un topo o un umano, non cambia. Buon per chi riesce a trovare conforto nell'esistenza di qualche entità superiore. Io spero solo che tutto questo ci aiuti a capire che siamo su questo pianeta, e se ci vogliamo restare lo dobbiamo rispettare. Altrimenti la natura ti presenta il conto da pagare, e non c'è cristo che tenga. 


      • Raindog: "..... Io spero solo che tutto questo ci aiuti a capire che siamo su questo pianeta, e se ci vogliamo restare ....."
         
        Sono d'accordo al 100% con te.
         
        Con una sola sfumatura di differenza: siamo su questo pianeta per un attimo ..... come se fossimo in un albergo per un brevissimo periodo .....
         
        E prima? ........
        E dopo?  ........
         


        • Non so. Penso solo a lasciare la camera accogliente per chi viene dopo di me. Senza affidarmi a entità tanto onnipotenti quanto incerte


          • Raindog, l'importante e' che tu faccia quello che ti sembra giusto.
             
             


      • Verissimo Raindog, anche se non credo che l'uomo, per sua natura, possa escludere il divino! Ma al di la di questa considerazione faccio mie le tue riflessioni.
        Solo permettimi di dissentire su un punto: il coronavirus non ce lo manda la natura.


        • Ce lo mandiamo da soli...il geologo tozzi dice che è conseguenza dell' habitat naturale rubato a certi animali che trovano da vivere alla periferia di grandi città


          • Come vorrei che i geologi facessero i geologi ed evitassero di divulgare idee che sono solo ipotesi personali non suffragate da nulla!
            Ci son già così tanti tuttologi che se si limitassero a parlare solo di ciò che sanno se ne  dovrebbero stare zitti tutto il giorno!
            BergAMO#MOLA MIA 


            • Guarda che non è uno sprovveduto né un tuttologo. Saluti


              • Sarà, ma un geologo si occupi di ciò che compete la sua professione, cioè di rocce, vulcani, terremoti....
                Non mi pare sia anche un esperto anche di virus.
                A meno che il virus abbia origini telluriche (e se così dia una relazione scientifica a qualche rivista scientifica) non vedo perchè un geologo possa avere in questo caso voce in capitolo, almeno più di un contadino!


                • Si occupa appunto della terra...non spiega che cosa produce il virus ma che dinamiche ne facilitano il passaggio da una specie all' altra.  Tutti i virus recenti sono nati in zone dove la promiscuità uomo animale è alta e dove l uomo ha sottratto risorse alla natura sars h1n1 mers adesso covid


        • + 1


      • Indi per cui, se la natura é ineluttabile campa cavallo ad aspettare un intervento divino.


      • Hai detto una cosa giustissima sulla natura e l'uomo, condivido


  18. Posso dire che dopo la notizia di oggi (più di 3000 contagiati e quasi 600 morti in 24 ore nella sola Lombardia) delle preghgire e degli slogan non me ne frega un emerito accidente!!??? 
    Questa, se qualcuno tra voi non lo avesse ancora capito, è una guerra vera, virale, pandemica  e noi siamo stati il centro del contagio!
    Quindi la reazione non può più essere blanda !!!
    Il governatore dichiari lo stato di emergenza e chiuda ogni attività come in Cina! Se aspettiamo le preghiere del papa e del resto d'Italia saremo tutti morti!


    • Sarei d'accordo ma noi non siamo la Cina....chi porta da mangiare? Chi produce il cibo? Chi lo commercializza? E tutte le confezioni? E potrei andare avanti all'infinito...se certe persone se ne vanno ancora in giro a fare picnic puoi mettere tutte le limitazioni che vuoi...sta alla gente cspire


      • basta dare multe e pene severissime a chi è in giro, poi vedi te come la gente ci pensa due volte a fare passeggiate..ma da questo governo che cambia idea ogni giorno cosa aspettarci


      • Ci sono soluzioni alternative in situazioni emergenziali! Per esempio il cibo in Cino lo hanno prodotto le altre regioni e distribuito dall'esercito. Visto che quellli di Wuhan non potevcano uscire dalle loro case! O vuoi continuare a produrre fino all'ultimo lombardo?


        • Io sono stato uno di quelli che già a fine febbraio dicevano del pericolo in corso ma se ricordi molti sminuivano, la frittata ahimè è fatta...ricordo gente che diceva prima di Juve Inter di aprire ed ora chiudiamo tutto....dimmi come uno di Schilpario può avere il cibo dalle forze dell'ordine quando queste devono controllare la gente che si muove? Rudenko, è impossibile fare come in Cina, sta al buon senso di tutti noi, è l'arma principale che abbiamo


          • Nelle emergenze dovrebbe esistere una cosa di cui molti si dimenticano: lo stato! Se lo stato non c'è nelle emergenze, mi spieghi a cosa serve? Se io vado a lavorare e posso infettare il mio vicino di metrò, di pullmann mi spiegghi come lo fermiamo il contagio. Allora ha ragione Boris Johnason con l'immunità di gregge... ma dobbiamo prepararci non a migliaia , ma a milioni di morti! Per cosa? per salvare l'azienduccia che poi, non si sa a chi venderà!? Le uniche imprese che si salveranno sareanno le farmaceutiche e le pompe funebri! 


  19. Dipende che preghiere si fanno, se sono  meccaniche e preconfezionate, mandate a destra e sinistra cercando qualche santo o dio che ascolta, senza nemmeno un po di convinzione e nemmeno sapendo ciò che si dice....concordo che non hanno significato almeno per me.   


  20. crazyhorse200 -
     21/03/2020 alle 17:02
    Per non mollare servono guanti mascherine gel per le mani . Ma le mascherine non si trovano a Bergamo e lombardia . L italia ci sta lascia do da soli 
    Dove e l italia adesso 


    • l'italia ?  quando mai ?
      e comunque le mascherine le hanno mandate   
      e anche gli spot cerca dottori.
      P.S vivo in un paese di mille anime,arrivato ora un pacco di mascherine ed il farmacista ne stà distribuendo 2 ogni nucleo familiare.
       
      la mia prima mascherina  forse qualcosa si muove ?


    • A suonare e cantare sui balconi e a fare post su quanto sia noioso stare in casa!
      Non parlo tanto dei cittadini comuni (che poco possono fare in questi casi)ma  parlo delle altre istituzioni regionali, del mondo politico e dell'associazionismo (compreso la chiesa a Roma) che non stanno muovendo un dito, se non ricordarci nelle loro preghiere. Amen! 


  21. Cara a Federica, non ti conosco ma una cosa ci accomuna: la preghiera per Bergamo, che per me è diventato il gesto di ogni giorno. 
    Sono una bergamasca esule in una città del sud ma posso testimoniare che Bergamo è nel cuore di molti.
    Proprio questa mattina un mio concittadino barese, uno sconosciuto con il quale condividevo la coda per entrare nella salumeria sotto casa, mi ha detto attraverso la sua mascherina una cosa che mi ha colpito e che vorrei arrivasse come messaggio a te e a tutti: 
    "In questi giorni ci sentiamo tutti bergamaschi".
     


  22. unodibergamo -
     21/03/2020 alle 16:22
    Chiunque chieda una mano per Bergamo, a maggior ragione se la persona che lo chiede ha visibilità, ben venga. Ma servirebbero azioni concrete, mia applausi, preghiere o cansü dala teràsa. In Lombardia mancano medici ed infermieri e saral mai püsibel che toca 'ndà a Cuba, in Cina o fa i appelli in televisiü per racatai? Quace ospedai ghè in Italia? Bastaa ciapà 2 dütür e 2 infermier per ospedal e mandai de nöter...gá ülia mia öna sciensa per capil...nvece töca fa despernoter amótürna...


    • Magari la semplificazione fosse una soluzione! Se le difficoltà sussistono, di devono risolvere: concretamente.


      • unodibergamo -
         21/03/2020 alle 16:38
        Stanno dove stanno perché li abbiamo messi lì per risolvere i problemi, e li paghiamo pure. Se non sono capaci che si levino dai coglioni. È da inizio settimana che la Lombardia chiede misure più restrittive e loro ci hanno messo 4 giorni per vietare di correre in compagnia e di portare il cane a cagare a più di 100 metri da casa. Hanno beatamente rotto il cazzo. È di oggi l'ennesima richiesta di tutti i comuni bergamaschi perché venga chiuso TUTTO...ancora una volta non ci vuole un luminare per capire che i provvedimenti presi ormai 10gg fa non stanno producendo gli effetti sperati...ma è più facile dire che il picco si sposta avanti nel tempo...se qualcuno di loro avesse avuto un parente nelle centinaia di bare che abbiamo avuto a Bergamo e provincia forse capirebbero...


        • Una maggiore tempestività nel disporre le regole da osservare sarebbe dovuta essere applicata, senza problemi, già da prima, ma la moltiplicazione dei medici e del personale paramedico, seduta stante, investe una maggiore complessità. E questo è facilmente intuibile oltre che integrabile, nei tempi necessari.


          • unodibergamo -
             21/03/2020 alle 17:20
            Una maggiore tempestività nella presa di decisioni restrittive avrebbe reso meno urgente il reclutamento di medici paramedici ed affini. Il solo fatto che nella conferenza stampa giornaliera della Lombardia la faccia ce la mettano i politici, Fontana e Gallera in primis, mentre a Roma mandano allo sbaraglio il nonno di UP ed a turno qualcuno di ISS la dice lunga su quanto sentano la questione in certi ambienti romani...abbiamo più morti dei cinesi quando loro sono miliardi di persone...la sintesi è solo una: da loro hanno affrontato la questione in modo deciso, fermo e netto, da noi vanno avanti a tentoni, disertando il Parlamento per esempio...ià rümpít i coioni!


            • Certo la distanza tra Milano e Roma pare incolmabile e Fontana rischia di prosciugarsi nella spasmodica attesa di provvedimenti reali, che, suo malgrado, deve attendere. Se l'Italia è una lunga penisola, la sua burocrazia lo è infinitamente di più. E sono d'accordo che questo rapporto non può starci bene, in vista di una efficiente amministrazione.


            • Hanno sottovalutato il virus tutti, dai politici a noi, agli stessi medici sia in Italia che negli altri paesi occidentali....come secondo errore le misure prese, sia noi che gli altri....ti ricordo che c'era gente che voleva andare a Valencia nonostante le porte chiuse...10 giorni fa....sinonimo che pare chi non avevano ben presente con chi avevamo a che fare...dal primo all'ultimo tutti abbiamo sbagliato


              • Caro lucaneber, non è corretto.... non abbiamo sottovalutato il problema, ma ci hanno passato informazioni errate sul suo reale pericolo! è diverso!
                Ma il governo già il 31 gennaio sapeva. Se si va a vedere la Gazzetta ufficiale, in quella data il governo Conte ha decrtetato lo Stato di Emergenza Nazionale della durata di sei mesi! Perché? Per qulale motivo non ha dato comunicazione agli organi interessati? Ospedali, prefetture ecc?


                • Hai ragione Rudenko, anche negli ospedali c'è stato un errore di valutazione o comportamento (mi riferisco ad Alzano)....tutti i grandi stati occidentali impreparati al peggio nonostante sapessero, errore gravissimo


              • unodibergamo -
                 21/03/2020 alle 17:38
                Lè pàsàt ü mìs e gli unici che stanno ancora sottovalutando la questione non siamo né noi cittadini ne i medici...mi pare evidente...


                • Guarda, Lecce-Atalanta é stato il primo marzo, ti posso dire di un'intervista di un industriale famoso delle mie zone del 4 marzo dovevdiceca che la zona rossa era la fine x la sua azienda...sono passati 20 giorni  anche meno, ed in quel periodo molti sottovalutavsno, comprese tante persone....le conseguenze le vediamo ora, qualche risultato speriamo la prossima settimana...tutti hanno sbagliato e non voglio passare del difensore della politica, anzi, sono un contestatore, ma tanti ricordo, dicevano, è poco più di un'influenza da alcuni medici a politici a gente comune


                  • L'elenco di quelli che invitavano ad andare al ristorante (il sindaco Gori), a far vivere Milano (sindaco Sala ), ad andare dai cinesi e mamgiare gli involtini primavera (Zingaretti) , alla Dr.ssa Gismondo (virologo) che si stupiva dell'allarmismo perchè poco iù di una banale influenza (0, 8% di decessi)... al Mentana  che dichiarava impossibile che il virus arrivasse in Italia... e si potrebbe continuare a lungo!


                  • Se vuoi essere onesti mettici pure ol Salvini che prima dice chiudere tutto, qualche giorno dopo riaprire tutto poi di nuovo chiudere tutto. È parzialmente scusato perché la percezione è stata proprio questa paura iniziale, rilassamento e poi effetto concreto ma Salvini fiuta l aria e va dove gli conviene


                  • alla lista manca zaio zaia che dieci giorni fa si incazzò come un riccio madonita perché gli avevano  chiuso 3 provincie, qualche giorno dopo invece ha blindato tutta la regione e ben contento pure


                  • unodibergamo -
                     21/03/2020 alle 18:19
                    Se è per quello l'ha dichiarato anche il sindaco di Alzano esattamente il 4 marzo che istituire la zona rossa era troppo rischioso per l'economia della sua zona dove hanno sede la Pigna, la Polini, la Persico...seguito di pari passo da Confindustria Bergamo...ergo...qui a Bergamo qualcuno ha sbagliato, a Roma continuano a sbagliare...e adesso non ce lo si può più permettere. Detto questo, la frattura tra territorio lombardo e Stato sarà molto molto difficile da sanare...me so mia gnà razzista gnà leghista gnà ista a prescindere...ma í mà rümpít i coioni staölta e anche tat 


                  • concordo sia con te che farabundo
                    trattati come bestie da macello e qualcuno ancora resiste.


                  • Avete tutti ragione ma perche' il sindaco di Fondi non ha chiesto niente a nessuno e ha chiuso tutto?? e i nostri invece ad aspettare come nel deserto dei tartari??mancanza di palle o paura di far arrabbiare chi li ha messi su quelle poltrone??? e intanto la nostra gente continua a morire..


                  • ciao unodibg, come giã scritto, io credo che il conte e governo intero non abbia avuto le palle x mandare affanculo la confindustria lombarda e bergamasca già 15 giorni fa...
                    e questi sono piú potenti dei vari governatori e sindaci
                    loro x me hanno sulla coscienza qualcosa



                  • unodibergamo -
                     21/03/2020 alle 18:58
                    Magari fosse una questione di palle mancanti, purtroppo temo che la questione sia meramente di natura economica e mi spiego. Se un'azienda chiude di sua spontanea volontà, economicamente sono cazzi dell'imprenditore, perché non avrà un euro dalle istituzioni in termini di ammortizzatori sociali. Se ad impartire la chiusura è il Sindaco, sono cazzi (economici) dell'amministrazione comunale coprire le richieste che gli imprenditori gli faranno. Idem se a chiudere fosse la Regione. Ecco perché tutti chiedono al governo di decretare la chiusura, perché così si parano il culo economicamente. Ed il governo, di un paese con le pezze al culo, prima di fare un passo del genere ci pensa migliaia di volte....ed intanto, a migliaia muoiono. Questa temo sia la cruda realtà, oter che questione di "palle"...


              • Sinonimo che non avevamo capito bene con che potenza di nemico abbiamo contro


      • di leggi si


      • di leggi si


  23. Ot ormai purtroppo non è più importante ma pare ( come scrivevano tanti in questo sito) che sono stati i tifosi del Valencia a portare il coronavirus a San Siro e non il contrario in quanto c era già stato un morto a Valencia la settimana prima


  24. Marcotrisna SI! E No a cinema, teatro e circo sui balconi. Federica non è x il tuo apprezzato e sentito post, ma è che ognuno deve metabolizzare se riesce, alla sua maniera. Vi abbraccio


  25. Io persoalmente prego e sono convinto che la via di uscita da questo flagello richieda, oltre agli interventi umani, l'aiuto soprannaturale. Aiutati che il ciel t'aiuta, non è semplice frase di circostanza, ma il connubio inscindibile per vivere, anche se troppo poco applicato. Nel rispetto delle opinioni di tutti.


    • Ciao ReMo.
      Anch'io PREGO.
       
      E' una semplice preghiera mia personalixzzata, che esula completamente da gerarchie ecclesiastiche di qualsiasi tipo.
      Prego, perche' mi sento parte (infinitesimale) di un TUTTO che NON comprendo, ma percepisco.
       


      • Sono convinto che rendersi conto della propria pochezza, a fronte di tutto ciò che dobbiamo affrontare, sia un atto di umiltà. E quindi la migliore preghiera. Ciao Frank.


  26. va bene tutto federica.
    ma possibile che fanno spot alla tv x trovare 300 medici italiani....   LAUR DE MACC.


    • E poi gli unici che arrivano sono i tanto vituperati "comunisti" da Cina Cuba e forse venezuela


  27. Come i gessetti arcobaleno dopo gli attentati islamici...inutili.


  28. cara federica, le preghiere non servono adesso 
    servirebbe che il titolare di questa usanza (il papa francesco) con i soldi del vaticano che é l'azienda mondiale che fattura di piú sul pianeta, venda le sue tonnellate d'oro sparse in ogni chiesa della terra , metta a disposizione le migliaia di immobili che detiene x i ricoverati, e si metta a comprare mascherine, respiratori e quant'altro serva per vincere questa guerra.
    sospenda le preghiere x un mese, e faccia finalmenti atti concreti.
    l'anima si cura da sola in queste tragedie, i corpi no


  29. Che  ognuno  preghi  a   MODO  SUO ,   questo  si'   !


  30. solidarietà concreta, comprensione, rispetto, dignità, ma la preghiera anche no....basta avallare chi ci ha sempre tenuti al giogo.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.