12-04-2019 04:44 / 39 c.

Che fine ha fatto Musa Barrow ?

Sembra la bruttissima copia del promettente attaccante di fine stagione 2017-2018. Nella scorso campionato, proprio di questi tempi, era la stella del firmamento nerazzurro. Dopo l’esordio in serie A  (Crotone-Atalanta 1-1, 10 febbraio 2018) Gasperini lo promuove titolare il 14 aprile nella partita casalinga con l’Inter (0-0), pochi giorni dopo a Benevento entra al posto di Petagna e realizza il suo primo gol in nerazzurro, si ripete nel 3-1 al Genoa e sblocca il risultato nel match con la Lazio (1-1) all’Olimpico. Tre gol e dodici presenze,

Cantano le sirene provenienti da Torino, sponda Juve, e da Londra, sponda Chelsea, ma l’Atalanta no le ascolta, così il giovane gambiano rimane a Bergamo. In attesa di Duvan Zapata e di Josip Ilicic comincia la nuova stagione da titolare a fianco di Gomez, soprattutto nella fase dei preliminari di Europa League.  Realizza una tripletta nell’ormai storico 8-0 di Sarajevo, si ripete anche ad Haifa con l’Hapoel.

In campionato Zapata fatica ad entrare negli schemi gasperiniani, quindi tocca a Barrow sostituirlo ma le sue prestazioni sono altalenanti, è discontinuo e, soprattutto, gli mancano freschezza e velocità, non tira più in porta. Eppure Gasperini lo schiera titolare a San Siro col Milan, al Bentegodi col Chievo, con il Parma e con il Bologna.

Poi tocca Zapata che esplode a suon di gol, lo si rivede titolare col Sassuolo. A gennaio resta a Bergamo ma nel girone di ritorno gioca pochissimo, quando entra in campo non è mai convincente.

Certo, quando un calciatore, soprattutto giovane, gioca poco fatica a entrare nei meccanismi tattici della squadra. Per Musa è ancora più difficile e complicato perché spesso sostituisce Ilicic e Zapata che, magari, escono dopo una prestazione a suon di gol ma anche quando entra in campo per fare la differenza, per assumere il ruolo di attaccante che possa creare problemi agli avversari non riesce mai ad essere risolutivo.

Spesso da’ l’impressione di essere svagato, poco convinto, quasi un fuscello in balìa di forti venti, succede che sbagli i movimenti e fatichi nei fraseggi. 

Stupisce questa involuzione sia tecnica che mentale e anche tattica.  Nonostante tutto questo, è la prima e unica alternativa a Zapata e a Ilicic nel reparto offensivo. E certe occasioni bisogna coglierle al volo.

Se non si sveglia in questa fase decisiva del campionato, resta un bel problema da risolvere. Forse un bel campionato di serie B non gli farebbe male.

 

GIACOMO MAYER  

 



di Staff




  1. Non era di certo una da "30" milioni lo scorso campionato ma non è nemmeno scarso in questo. E' vero cha ha bisogno di tempo, purtroppo l'Atalanta non ne ha. Forse è giusto mandarlo a giocare da qualche parte


  2. Mi fà piacere che alcuni tifosi non lo criticano aspramente , la situazione é chiara , sono stati fatti dei carichi di lavoro con lui che ne gioverà in futuro , più lui dopo l ' annata dell ' anno scorso si era creato aspettative differenti ed è un ragazzino di 20 anni , altroché se lo aspetto altro che bruciare come stranamente fanno i mangiatori di foglie .


  3. marcodea61bg -
     12/04/2019 alle 18:56
    E' giovane e secondo me in questo periodo gli manca la serenità necessaria. L'anno passato ha esordito in serie A, era stramotivato, non era conosciuto dagli avversari e gli andava tutto bene (mi ricordo che con la Lazio aveva segnato ma secondo me aveva giocato male, ai livelli di quest'anno). Adesso si sente addosso la responsabilità di dover segnare e questo lo porta a sbagliare le cose più semplici. Secondo me quando è entrato con il Bologna non ha giocato male però ha sbagliato due gol facili e questo lo ha demoralizzato ulteriormente. Gli servirebbe un gol. Poi un anno in prestito in B.


  4. Se giocasse con piu' continuita', forse non saremo qui a parlare di barrow!!!
    Zapata gioca e segna, non e colpa di barrow se per ora non gioca e quando gioca e pochissimo.....io dico che e sempre un buon giocatore veloce a con molta tattica....


  5. Titolo a mio giudizio inaccettabile in un sito di tifosi riferito ad un ragazzo di vent'anni che deve crescere. (figuracce le hanno fatte Chiesa, Pioli e, in genere chi non è sportivo in campo e sui giornali)
    Abbiamo fatto le stesse critiche tecniche ad Hateboer, giudicato inadeguato Gosens, bocciato (senza praticamente vederlo) Reca. 
    E' un ragazzo che ha poco più di vent'anni, deve mettere massa muscolare e non avrà comunque mai la struttura (e conseguentemente) il gioco di Duvan, ma ha fatto vedere che può essere un buon (ottimo ?) giocatore.
    Continuiamo a dire che il problema in questa fascia d'età è la testa, ma siamo sicuri che noi tifosi lo aiutiamo bocciandolo come fanno in tanti senza appello e relegandolo a vent'anni ad un ruolo comprimario in serie inferiori ?
    Gasp (mica un allenatore qualunque, uno che se deve bocciare un calciatore non si fa problemi) ha detto che ha ottime qualità e se non lo fa giocare è perchè dovrebbe stravolgere il gioco della squadra e quindi, obtorto collo, il giocatore fa panca.
    Diamogli tempo. Poi, se come per Haas, il Gasp gli suggerirà di andare a giocare, bene (anche se ho riserve sul fatto che una società abbia interesse a far giocare, e quindi valorizzare, un giocatore in prestito (vedi tutti i ragazzi che abbiamo in giro o se vogliamo casi già eclatanti Kean che aveva un ruolo assolutamente comprimario nel Verona retrocesso). 
     


    • Piccola precisazione sul titolo, che non è dell'articolo su Barrow in sè ma della rubrica settimanale a firma di Mayer, pertanto il discorso delle "figuracce" non è in alcun modo riferito a Musa in sè.
      Sul discorso del giocatore invece, ripeto quanto già scritto a commento di altri topic: al di là dei limiti tecnici, della possibile evoluzione (involuzione?) fisica dovuta a carichi di lavoro mai comunque verificati ma solo supposti, personalmente mi sconcerta il mordente quasi nullo che ci mette quando subentra, situazione in cui, da fresco e con le sue caratteristiche fisiche, dovrebbe fare la differenza almeno dal punto di vista dell'aggressione a palla e avversari e della velocità, mentre lo vede per lo trotterellare e non metterci nemmeno la cattiveria necessaria per portare avanti un contrasto o una palla sporca, se proprio non riesce ad azzeccare stop e passaggi.
      Cosa sia meglio per lui onestamente non lo so, non mi resta che fidarmi ciecamente del giudizio di Gasperini (che, al di là di tutto, ha lasciato andare Tumminello e Rigoni e, almeno si dice, non ha preteso un ricambio che non fosse proprio quello "puntato" inizialmente tenendosi piuttosto Musa)
       


  6. Il finale di stagione scorso ha creato molte aspettative, che quest'anno sono poi andate deluse.
    Sembrava pronto; la società ci ha creduto e puntato forte, decidendo poi di investirci in questa stagione.
    Per il momento é stato un boomerang perché il ragazzo ha perso valore economico e non sembra essere in crescita sotto il profilo delle prestazioni o della maturità. Anzi, come dicono molti, rischia di demoralizzarsi.
    Scommessa ad oggi persa, che ci sta visto quante se ne sono invece vinte. Con lui, come con Reca, si vedrà cosa deciderà la società l'anno prossimo. Vedremo ovviamente anche in quale competizione saremo.


  7. Sono dispiaciuto per l' involuzione subita dal giocatore, pero' purtroppo  ( cito un esempio ) il controllo difettoso del pallone che fa' parte dei fondamentali lo limita incredibilmente.
    Lo sosterro' e gli auguro un futuro roseo ma ad oggi non e' un giocatore da serie A


  8. Se non MIGLIORA la sua tecnica APPROSSIMATIVA, 
    SE non MIGLIORA  CARATTERIALMENTE.......
    FARÀ  la B o campionati stranieri minori.
    Tutto dipende SOLO DA LUI, come gia  chiarito.
    Ps.....chi è  il suo procuratore?


    • E' l'avvocato Sorrentino,che ad una cena dei club mi ha raccontato come scopri' musa per puro caso,in quanto lui e il suo collega si trovarono senza volerlo in Gambia  (prima era un paese al di fuori degli interessi dei procuratori europei)per motivi legati al viaggio aereo,e lo videro giocare dopo la scuola in un campetto vicino alla strada.Comunque spero che in societa' non ripetano lo stesso errore fatto dal milan con Aubameyang(venduto a 1mil. ora ne vale 75),in quanto quella che puo' sembrare svogliatezza è magari stanchezza dovuto allo sviluppo o ai grossi carichi su un fisico esile e quella che puo'sembrare carenza tecnica e' magari imprecisione dovuta alla paca serenita' del momento.


  9. Quando rientra Cornelius lo mandiamo al Bordeaux a farsi le ossa


  10. Ricordiamo comunque che lo scout nerazzurro che l'ha portato a bergamo lo considerava per caratteristiche simile a Kakà, non di certo una prima punta.
    Forse un pò di continuità e meno pressioni farebbero bene alla sua crescita, un anno in prestito in serie B in campionati esteri minori potrebbe servire a rigenerarlo e ad avere una reale percezione del suo potenziale. Resta il dubbio che in quei 3 gol fatti in serie A abbia avuto un pò di culo ma io preferisco pensare che sia un fuoriclasse solamente con la testa un pò annebbiata e con la tranquillità esploderà definitivamente.


  11. negli ultimi anni il settore giovanile sforna dei buoni giocatori , ma non dei campioni; inoltre mi sembra che dal punto caratteriale manchi qualcosa : altrimenti non si capisce il perchè la primavera  pur dominando durante la stagione negli appuntamenti importanti noni riesce quasi mai a vincere; è per questo che non bisogna caricare troppo di aspettative questi giocatori ( ora è il momento di Piccoli mentre Kuluseski ha perso un poco di appeal) calma e gesso : i giovani maturano fisicamente e psicologicamente non sempre alla stessa età


    • c'e' anche da considerare il fatto che spesso, quest'anno come in passato, i migliori primavera a meta' campionato passano quasi in base fissa con la prima squadra per cui a lungo andare la cosa ha un certo peso alla fine (anche se i migliori rientrano per i playoff... per dei mesi non hanno quasi piu' giocato in primavera)


  12. L'ho gia' scritto anche da altre parti... abbiamo strappato un punto d'oro a san siro senza Zapata ed il giorno dopo su siti e FB molti tifosi che parlavano solo della brutta prova di Musa.... peggio degli occasionali gobbi ziobon!!
    Di gente secondo cui Barrow dovrebbe sostituire Zapata... ma quando mai!!! Barrow ha determinate caratteristiche totalmente diverse da Zapata e dico MAI potra' sostituirlo. Anche ad inizio campionato quando il Gasp lo schierava come primo attaccante in centro lo stava mandando al "massacro" (ma era perche' non c'erano alternative). 
    Se prima di parlare tanti andassero a rivedere come giocava Barrow nella primavera almeno eviterebbero di commentare a vanvera. E' un attaccante che ha bisogno di "SPAZI" ed ama essere lanciato in quanto uno dei suoi punti di forza e' la velocita'. Per assurdo potrebbe fare miglior figura sostituendo Ilicic che non Zapata.
    Certo tutti ci aspettavamo la sua "esplosione" quest'anno ma secondo voi se Gasp e societa' avessero avuto le nostre stesse sensazion sarebbero mai andati a comprare il giocatore piu' costoso della storia della dea?!?! E ricordo a tutti che questo giocatore, ora vice capocannoniere, ha segnato un goal nelle prime 13 giornate! Fosse successo a Barrow cosa avremmo detto? Vi ricordate gli esordi di Zapata in nerazzurro? Non teneva un pallone e sembrava di giocare in 10 con lui....
    Ora sto qui ha 19-20 anni.. era al suo paese fino a due anni fa.. e' arrivato qui ed e' esploso tant'e' che gli hanno cambiato 3-4 contratti in pochi mesi. Esordisce in serie A segnando subito gol pesanti... dalla fame alla fama in pochi mesi. 
    Di sicuro un contraccolpo a livello mentale è umano. Poi chiaro ti mettono a giocare in una posizione non adatta alle tue caratteristiche per necessita' di squadra e fai pena una, due tre partite.. non che la situazione puo' migliorare. 
    Pero' se il Gasp e la societa' lo han voluto tenere un motivo ci sara'.
    Tornando alla partita di domenica: entra (a San Siro mia a Grasobe!) a 20 minuti alla fine e lo mette dalla parte non sua (sinistra lui che e' destro). Solo dopo l'uscita di Ilicic viene spostato in una zona per lui piu' consona. Sbaglia si un paio di stop (quello su fallo laterale da scuola calcio) pero' e' stato messo dentro per 1) contrastare a centrocampo un'inter che stava pressando (Cosa che ha fatto discretamente) 2) sfruttare la sua velocita' per le ripartenze.
    Ecco sul punto n.2 mi sapete dire quanti lanci giusti gli hanno fatto?!? Io ne ho contati almeno 3-4 completamente sbilenchi o a dieci metri da dove si trovava lui... in piu' in alcune occasioni piuttosto che lanciarlo han cincischiato a meta' campo finendo per perder palla.. vogliamo dar colpa a lui se gli altri sbagliano o non gli passano?!?
    Adesso, probabilmente non sara' il nuovo Messi o Ronaldo e non segnera' mai 30 goal in serie A... ma non e' diventato brocco in un colpo solo. Un minimo di equilibrio nel giudicare le sue prestazioni considerando le numerose attenuanti che ha ci vorrebbe come anche un maggior sostegno in questi momenti delicati in cui potrebbe perdersi o rinascere.
    E' un "nostro" giocatore e merita nel bene e nel male tutto il nostro sostegno di tifosi.. i criticoni lasciateli fare ai giornalisti e agli invidiosi...


  13. Lo ammetto, l'estate scorsa ero uno di quelli che pensavano "vendere subito prima che capiscano sia un bluff". L'ho sempre visto come un Latte Lath un filo più forte e niente più... E sempre sperato di sbagliarmi...


    • non mi sembra che Latte abbia mai spaccato a suon di goal in primavera come ha fatto Barrow...


  14. Gli manca solo il campo, la continuità!
    E non dimentichiamo una collocazione tattica che, dove lo metti lo metti, fa un po' a cazzotti con le sue carstteristiche.
    Non si è imbrocchito, assolutamente. Altrimenti Gasp l'avrebbe fatto partire in prestito, tenendosi Tumminello.
    Forse a livello caratteriale sta denotando qualche piccola debolezza, ma credo che sia superabile, specialmente se aiutato da tutto l'ambiente, noi compresi. 


  15. ROMAGNANEROBLU -
     12/04/2019 alle 10:12
    Noi tifosi dobbiamo sostenerlo sempre e dovunque Speriamo riesploda Certo il fatto che il Mister a gennaio abbia chiesto una punta dal mercato lascia poco spazio all’immaginazione 


  16. Magari riuscirà a limare un po’ certi “spigoli tecnici”, ma difficilmente uno che fatica a stoppare il pallone può fare strada in serie A. L’anno scorso le prime volte che lo vedevo esibirsi in quelle specie di “controlli orientati” pensavo lo facesse con totale consapevolezza... poi si è capito che c’erano dietro dei bei limiti. Per il bene dell’Atalanta e del ragazzo tutti ci auguriamo che riesca ad uscire da questa valle: secondo me gli farebbe bene un po’ di serie C con l’Atalanta B, avendo così la possibilità di continuare ad allenarsi a Zingonia.


    • Io davvero non posso credere che la società Atalanta, il mister Gasperini, e tutte le società calcistiche di primo piano interessate all’acquisto di Musa Barrow possano arrivare a questo punto con un ragazzo che “non sa stoppare il pallone”.
       
      È evidente per me che i problemi siano tutt’altri. Si deve inserire in moduli e ritmi e fa fatica; questo si rispecchia poi in giocate incerte ed esitanti. Non è che non è capace, gli serve la sicurezza giusta. Poi arriverà quello che c’è già sempre stato.


      • Gli stop li sbagliava anche l'anno scorso quando andava mille: li abbiamo visti tutti gli stop con la palla che finiva a un metro di distanza dal piede dai. Poi per carità... di calciatori tecnicamente deficitari in serie A ne sono passati e ce ne sono anche oggi, però è necessario compensare con altre cose ed è quasi impossibile diventare dei campioni.


        • Si chiamano stop a seguire!! Mai sentito? Che poi li possa sbagliare ok ma cosa pensi che la voglia stoppare li? Ma daiiiiii


        • questi stop "mancati" in molte occasioni gli servivano per saltare a pie' pari l'avversario in velocita'... basta riguardarsi un po' le reti e le azioni in primavera.. anche perche' se gli arrivano addosso i difensori e non gli lasciano spazio difficilmente riesce a liberarsi (ci vuole il fisico di Zapata!). E se fosse un difetto "di formazione" ormai e' due anni quasi che e' qui di cui uno intero con la prima squadra.... credo l'avrebbero risolto a costo di metterlo 4 ore al giorno a stoppare ol balu'... imparerei anche io ;)


          • Ma si ma dai Infatti.. .ma poi stiamo parlando di giocatori di calcio nn di bambini delle elementari....ma daiii . Ma tanto anche qui a Bergamo in molti nn fanno altro che criticare.....e poi pensano di essere tifosi!!


  17. Che stia rendendo sotto le aspettative (e le potenzialità fatte vedere) è indubbio.
    Penso, come dice Stetrescur, che molto passi dalla sua testa e che possa bastar poco, un gol forse, a sbloccarlo.
    Noi tifosi non dobbiamo dimenticare che è un ragazzino (tra l'altro con questo problema di testa) e che ha bisogno di essere sostenuto, non criticato apertamente a ogni errore.
    Non dimentichiamo che anche Paloschi, che di esperienza ne aveva maturata decisamente di più di Musa, a forza di critiche e sfortune sotto rete (palo con la Lazio all'esordio per me lo ha segnato in negativo) non era riuscito ad uscire dalla valle in cui si  era cacciato (e prova ne è che, non ricordo in che partita di fine stagione, scelse di tirare una bordata a occhi chiusi anzichè appoggiare comodo in rete su una palla facile facile facendola così finire sulla traversa).
    I compagni cercano di aiutarlo e penso lo faccia anche il Mister. Qualcosa tocca anche a noi tifosi per non perdere per strada un giovane talento.


  18. maurineroblu -
     12/04/2019 alle 8:41
    A me pare evidente che il primo a non credere (più) in se stesso sia proprio lui. Bisogna che che qualcuno gli dia una bella "sgurlita". E poi basta con la storia delle pressioni: si tratta di giocare a calcio, mica si tratta di andare in guerra! Com'è che all'estero sti problemi non li fanno e l'Ajax (tanto per non fare nomi e solo per fare uno dei mille esempi possibili) fa entrare a metà ripresa un 2000 (Ekkelenkamp) senza tanti problemi in un quarto di finale Chiampions? 


    • Paragoni situazioni diverse:
      l'Atalanta cerca di qualificarsi in CL o EL e si trova a farlo dovendo scalzare squadre più quotate e ricche come Roma, Lazio, Milan...
      L'Ajax è la squadra più forte d'Olanda e sono gli altri a doverla scalzare.
      L'Atalanta si misura con squadre esperte in un campionato "esperto" e molto tattico  e fisico.
      L'Ajax gioca in un campionato giovane contro squadre imbottite di giovani quasi più di loro e con un calcio decisamente meno tattico e duro.
      Anche nelle Juve vedi ora un Kean che esplode come un De Ligt o un De Jong, ma lo fa perchè sereno in una compagine fortissima, più forte in modo netto della concorrenza nazionale e si vede "parato" delle responsabilità maggiori da Ronaldo, Mandzukic ecc.
      Lo stesso accade all'Ajax. Poi sono fantastici nel tradurre i benefici di questa grande serenità e fiducia costruita in patria e che ha dato modo a una generazione eccezionale di crescere al meglio anche in Champions. è qui che si gioca la loro eccezionalità.
      Comunque non dimenticare che questi ragazzi terribili olandesi hano giude esperte in campo come Blind (29 anni ex ManU), Shone (30 anni), Labyad (26), Tadic (30), Huntelaar (35), Veltman (27) e Tagliafico (26); poi certo hanno un'età media veramente bassa.
      Paragonare comunque la situazione di Barrow all'Atalanta a quella dei giovani dell'Ajax non regge secondo me.
       


  19. Secondo me (e come detto pure da Gasp) come prima punta non rende, è più un esterno che può andare in campo aperto. Non ha il fisico per reggere contro le difese italiane centralmente, troppo magrolino. L'anno scorso aveva un istinto animalesco del gol, quest anno pare ci sia un involuzione tecnica assurda e difficilmente comprensibile, oltre che poca grinta. Secondo me è fragile a livello mentale ed avere in parte uno Zapata che trasforma in oro ogni palla che tocca lo ha abbattuto. 
    Il ragazzo deve sbloccarsi e poi tornerà a far bene (ottimo che contro il Bologna tutti cercavano di dargli la palla per farlo segnare, è segno di un gran gruppo). 


    • guarda che Barrow sembra magrolino ma e alto 183 centimetri e pesa 77 chili 


      • Beh a detta di Wikipedia (da altre parti si trova 70kg), il quale dà un peso a Hans di 74kg. Boh mi sembrano pesi campati per aria visti in campo. 


  20. Per me chiaro problema di testa e carattere. Deve reagire, la situazione per lui non è semplice ma deve avere la forza di sfruttare le occasioni che gli vengono date, poche o tante che siano. Se non riesce, un anno a farsi un po’ di ossa mi sembra la soluzione migliore, è già stato fatto anche con altri giovani che poi sono esplosi. 


  21. Si stanno creando troppe pressioni su un ragazzo giovane alla prima esperienza con la A.  Penso e spero che sia solo il prezzo da pagare per i differenti carichi fisici durante gli allenamenti del Gasp e la mancanza del ritmo partita dovuta al poco minutaggio.
    Bisogna solo aspettarlo. 


  22. Facciamo scambio con Petagna l’anno prossimo così si rigenera pure lui


  23. In questi pochi anni, quante volte ci siamo già trovati a fare questi ragionamenti su un giocatore?!? È successa la stessa identica cosa a Gosens, Hateboer, Freuler... agli stessi De Roon e Zapata e persino al Papu.
     
    Impensabile che Gasperini è tutta la società Atalanta si sbaglino su Barrow. È solo una questione di allineamenti astrali. Prima o poi entra, fa tripletta e non se ne parla più.


    • Appoggio in toto.
      e aggiungo ... lasciamolo un po' in pace e non carichiamolo ulteriormente.
       


  24. Dai Musa !!!!!
    dimostra a tutti quanto sei forte!!!!
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.