11-07-2019 12:45 / 79 c.

L’editoriale di Luigi Garlando per la “Gazzetta dello Sport”. E' il giornalista della Rosea da sempre piu' vicino all'Atalanta e oggi affronta l’ultima questione che circola attorno alle squadre milanesi e a San Siro. Non si parla del nuovo stadio ma della possibilità di ospitare l’Atalanta al Meazza nelle notti di Champions

INFESTAZIONI – “Gli ultrà dell’Inter nel loro comunicato ufficiale hanno un verbo solitamente riferito ai topi che invadono le cantine: «infestare». Nel caso i tifosi dell’Atalanta «infestassero» San Siro per le partite di Champions, «tutti i frequentatori della Nord» sono invitati fin da ora a presentarsi davanti al Baretto, nell’anti-stadio, in segno di protesta. Gli ultrà del Milan, rappresentati al varo della stagione dal pregiudicato Lucci, avevano già espresso il loro dissenso all’ipotesi di prestare San Siro alla Dea. E avevano trovato sponda nel presidente rossonero Paolo Scaroni: «Bisogna tenere conto dell’umore dei tifosi. Lo stadio è anche loro». Secondo il comunicato interista, l’idea «è assurda e calpesta ogni logica»”.

NOTTI E CAMPIONI IN REGALO – “Forse calpesta la logica tribale della curva come territorio chiuso, zona franca, inalienabile, da presidiare con un distorto concetto d’eroismo, spesso violento. Non calpesta certo la logica dello sport che, per costituzione, è accoglienza, apertura alla’altro, condivisione. Se c’è un momento storico nel quale urgono messaggi del genere è questo. San Siro è la Scala del calcio, la Scala vera si illumina delle stelle che vengono a cantare o a danzare da tutto il mondo. L’Atalanta, che incrocerà senz’altro uno squadrone, potrebbe portare al Meazza Messi, Aguero, Salah… Un regalo anche per i milanesi. La Milano dei grattacieli di vetro, affacciata sul futuro, che ha appena vinto il diritto di ospitare il modo ai Giochi Invernali del 2026, può chiudere le porte a una squadra che abita a 50 km di distanza? Alla’Atalanta e della Goggia? Alla Bergamo di Facchetti e Donadoni? Sarebbe una brutta, stridente contraddizione”.

CITTADINI DEL MONDO – “Specie per l’Inter che nell’atto di nascita porta scritto: «Si chiamerà Internazionale perché siamo cittadini del mondo». Cittadini del mondo e ostili ai vicini di casa? Andiamo a giocare la Supercoppa a Pechino, a Doha, a Gedda, spalanchiamo mercati, allarghiamo prospettive e poi ci rinchiudiamo in meschine logiche di possesso, in una preistorica accezione di ius soli.

IL DOVERE DI IMPORSI – “Giusto tenere conto dei sentimenti dei tifosi, legittimo l’orgoglio di appartenenza, ma a decidere sulla richiesta dei Percassi devono essere le società, Inter e Milan, in totale indipendenza e autonomia. I club crescono in prestigio e autorevolezza non solo grazie ai risultati e ai ricavi, ma anche attraverso decisioni alte e alla forza di imporle.

COMPARAZIONI – “L’Inghilterra, che ha portato quattro finaliste nelle ultime due coppe europee, ha risolto da tempo la dipendenza dalle tifoserie violente. Nelle nazioni calcisticamente all’avanguardia, lo stadio è diventato sempre più teatro; un luogo confortevole dove godere uno spettacolo di qualità, senza rischi, possibilmente in famiglia. Noi veniamo da maglie ripiegate e consegnate in curva, da derby sospesi per volere di truci capipopolo”.

DISINFESTAZIONI – “Qui serve «disinfestazione». Boca e River hanno dovuto scavalcare un oceano per giocare un derby di Libertadores senza violenze. San Siro, finché vivrà, sarà soltanto lo stadio di Inter e Milan. Solo loro. Ma permettere che diventi il teatro della bella Atalanta per poche notti di gloria, senza incubi di ordine pubblico, sarebbe un passo nella direzione giusta. Verso il futuro. Verso lo sport”.


Da La Gazzetta dello Sport via inter-news.it



di Staff




  1. io sto con SCOZIA!!!!
     


  2. SI GIOCHERÁ A S. SIRO 


  3. oltre a sto pezzo dove parlano dell'inter, segnalo anche un pezzo in rete di tal simone ruiu che se non ricordo male é un milanista sfegatato di teleregione, che ne dice di ogni alla sua società e ai suoi tifosi sulla vicenda s.siro si s.siro no


  4. La penso esattamente come l'amico Scozia
    Che si fottano bauscia e didonari falliti io mi prenderei la soddisfazione di mandarli a cagare per primi.
    Faccio l'unica eccezione per la nuova prorietà interista che ha detto subito di si ma per il resto dei tifosi, pure se non tutti, e per la società con presidente il vecchio arnese di tangentopoli gli farei fare la figura da stronzi che si meritano.
    Anche dovessero darcelo con fare da concessione ai poveretti di paese rischieremmo di avere condizioni per la quale si rischierebbero situazioni incresciose per colpa di quattro esaltati malviventi.
    No, andiamo a Reggio e che vadano affanculo, loro e la loro prosopopea da bidoni falliti.
    Ni spiace per Caldara che è finito in una società di merde.


  5. Bisogna aspettare Venerdì xchè ci sono i colloqui a S.Vittore ?


  6. Oggi in cantiere è arrivato l’idraulico, siciliano e juventino, gli ho chiesto se pensava di essere ancora qua per ottobre/novembre che se l’Atalanta gioca a San Siro in coppa andiamo a vedere una partita, risposta; VUOI SCHERZARE, ASSOLUTAMENTE SI!!
    Giochiamo bene e siamo divertenti, molti non atalantini verrebbero a vederla.



  7. ..appunto...


  8. sono più curioso di sentire la decisione cino/americana che sapere dove andremo a giocarci la champions, non fosse altro per vedere quanto cinesi ed americani dipendano da bieche bande intertristi e bilaniste; comunque vada è di una tristezza abissale..............; che figura di m,,,, stanno facendo!!!! Sono proprio coerenti con il loro livello calcistico attuale
    19632019


  9. Era l'unico modo x  RICALCARE  il loro cattivo  STATO MENTALE  ancora una volta ,  prima del campionato .
    Lo stadio  NON e' cosa loro   , fino a prova contraria    S. siro  e' COMUNALE , stop ! AFFITTO a chi voglio ( nel possibile) e X il FUTURO ,quando  sara' vostro e ben PAGATO al Comune  , ne disporrete  a piacere , adesso NON lo potete fare ! 
    Le due societa milanesi  pagano UN AFFITTO  e  anche il  NOSTRO PRESIDENTE   voleva affittarlo x  almeno tre partite .
    Dovrebbero  stare a casa  , leccandosi le ferite x quest'anno  (bilan) ,l'inter , il cinese  aveva gia' detto ..si' !
    Si preparino al CAMPIONATO piuttosto  , X quello  NON servono  PAROLE  ma fatti !
    Non avranno paura  (questi tifosi) che gli altri  vedendoci GIOCARE in CHAMPIONS ...CAMBINO SQUADRA?????a parte  che gia' tanti l'hanno fatto e DICHIARATO , anche nomi impensabili si sono convertiti alla NOSTRA  DEA !
    P.S. Amici di CO e LC tifosi milanesi  sarebbero contenti  di vedere  le squadre  INTERNAZIONALI    che incontreremo  ,
    verrebbero allo stadio  SICURAMENTE  senza tante  critiche , in fondo  si gioca solo a calcio..  O NO' !   
     


  10. Onestamente la cosa mi tange fino a un certo punto 
    .. Se ci vogliono prestare lo stadio bene, sennò ci arrangeremo. Però un giorno una delle due avrà bisogno del Gewiss, di PROPRIETA' Atalanta, e quel giorno mi aspetto il gesto dell'ombrello.... Nessuna infestazione a Bergamo, e quest'anno quando Milan e Inter arrivano a Bergamo settore ultras 50€...


  11. Se penso che il nostro stadio non è pronto a causa della burocrazia che allunga a dismisura i tempi per la realizzazione di qualunque opera (privata o pubblica che sia) mi viene un malore.
    Fosse stato per Percassi lo stadio sarebbe già stato finito qualche anno fa.


  12. RELEGHIAMO LO STADIO DI SAN sIRO ALLE DUE VISITE PREVISTE IN CAMPIONATO PER STRAPPARGLI I PUNTI IN PALIO, OLTRE A QUELLI CHE GIA' HANNO PERSO A LIVELLO DI IMMAGINE E DI SPORTIVITA'.


  13. Senza tanti giri di parole questa querelle è semplicemente uno dei tanti esempi/episodi che confermano quale sia il vero problema dell'Itaglia. Stato assente, inesistente. Mafia presente, predominante. Da Nord a Sud, nei comuni, negli stadi, negli ospedali, in parlamento, ovunque. Altri esempi? Berluskaiser, Ponte Morandi, caso Pantani, migranti... Altri esempi nel calcio? Catarrese, Lotirchio, Moggimagarimuorioggi, scommesse, biglietti Juve... Il resto sono chiacchiere e se le porta il vento. Grato a Percassi che pensa ai suoi e ai nostri interessi ma nel nostro piccolo c'è solo da aspettare che lo stadio sia ok e non si debba chiedere più niente a nessuno


  14. In questa avvilente diatriba, a soccombere, sarà il senso della dignità, irrimediabilmente persa dai milanesi, ma a rischio anche per parte atalantina. Prima di ricevere pesci in faccia da cotanta marmaglia, troverei assai più conveniente una nostra rinuncia, vibrante e sdegnata, piuttosto di una remissiva, dubbia e comunque , infamante attesa.


  15. Società Atalanta un po' di orgoglio !! Che si fotta il maggior incasso, non state lì ad attendere imploranti le decisioni delle due società, ricattate da un branco di pregiudicati ! Anticipate i tempi, fate entro oggi un duro comunicato salutando la compagnia ed annunciando che avete deciso di giocare a Reggio ! Poi, in campo, sul mercato e sugli spalti ... a buon rendere !


    • hanno detto venerdì,no?   che è domani
      a questo punto domani è da aspettare
      se la tireranno ancora per le lunghe,allora ci sta la tua proposta,magari con Tone in conferenza stampa che spiega bene e misura le parole giuste, visto che hanno tutta una schiera di giornalisti  TV e carta stampata ,pronti a rigirare la frittata contro l' Atalanta
       
      ma come già scritto,mi stupirei molto,se dicessero di no,non tanto del Milan società che sarebbero capacissimi,ma soprattutto del Sindaco e rappresentanti della Regione,l'immagine che uscirebbe di Milano,sarebbe troppo negativa,in un modo o nell' altro metteranno pressione su Scaroni,per il si


      • BARBIE, è da lunedì (giorno in cui l'Atalanta B.C. ha fatto la richiesta ufficiale) che il Bilan ci tira a balle ... la risposta avrebbe dovuto inizialmente essere data il giorno successivo, ovverosia martedì 9, poi hanno comunciato a tergiversare e rimandare ... siccome non stiamo parlando di un tema complicato, mi sembra davvero una presa per il kulo non avere ancora dato una risposta dopo 72 ore ... o è sì o è no, risposta che, come il sindaco Sala, si poteva dare in 30 minuti ... A me da fastidio, molto fastidio, che ci stiano facendo penare in questa maniera ... anche se domani dovessero si re di sì, sarà un sì che sa molto di elemosina ... Io me ne andrei a giocare ancora a Reggio e stop ! Poi ognuno può giustamente pensarla come vuole ... 


    • Bravissimo, non so cosa si aspetti a confermare Reggio. 


    • In punta di orgolio ti dò anche ragione, ma nella sostanza no!
      Percassi dia un termine ultimo e attenda la risposta ... che siano Milan e Inter ad affrontare la situazione e dire con chiarezza da che parte stanno, se preferiscono essere succubi di un manipolo di estremisti o grandi società di respiro internazionale quali si piccano di essere!
      Fare l'elegante o lo sdegnato gesto d'orgoglio provocherebbe solo un danno tangibile all'Atalanta e leverebbe le castagne dal fuoco alle due società meneghine, che un minuto dopo non esiterebbero a dire che sarebbero state ben felici se solo avessimo lasciato loro il tempo di fare le opportune valutazioni del caso ... fino al fondo ... e se sarà diniego la figura di merda dovrà farla chi lo merita.


      • A quanto ne so la soc. sf-inter ha detto SI subito, tempo zero, la soc. bilan dirà qualcosa domani. Sganciarsi ora, con la motivazione che la soc. Atalanta non deve attendere l'ok dei terro-tifosi bilanisti per giocare, non pregiudica la sostanza di alcunchè, anzi contribuisce a gettare ombre sulla "dirigenza" bilanista e sui suoi  modus operandi, agli antipodi di una soc., la sf-inter, che invece ha detto subito SI: se divulgato, sarebbe uno smacco a livello mondiale.


        • Ho parlato di entrambe in quanto i tifosi di entrambe hanno preso la stessa posizione, anche se so che l'Inter aveva già dato il suo assenso (benchè prima dell'uscita dei propri tifosi), ma in effetti il discorso vale sostanzialmente per il Milan, hai ragione.


          •  poi per me è ancora + semplice: ti va di ospitarmi? se SI allora lo dici subuti, vedi Sala entusiasta e la soc. sf-inter, se no e non hai il coraggio di dirmelo, meni il torrone perchè non hai le palle. Per me, al netto dei rispettivi tifosi che, per inciso, contano come il 2 di picche, è esattamante lo stato in cui si trova la soc. bilan. Il bilan la figura di merda con l'opinione pubblica l'ha già fatta, e la cosa mi piace anco di più di, eventualmente, non giocare a s.siro



    • abitoallostadio -
       11/07/2019 alle 15:02
      Scozia, d'accordissimo con te. Percassi sganciati da questo imbarazzo e non mandare a dire alla soc. bilan che sono un branco di minorati mentali, tali e quali ai loro terro-tifosi


      • L'imbarazzo devono averlo loro, noi abbiamo fatto una semplice e giustificata richiesta. Più giorni passano e più fanno la figura dei provinciali, altro che noi.
        Facciamoli crogiolare nella lora vergogna che farà ridere tutta Italia ed Europa.
        C'è forse fretta di dire che andiamo al MAPEI? Non credo, ci spetta già in automatico.


    • StrombergCaniggiaEvair -
       11/07/2019 alle 14:49
      Assolutamente in  linea con te....
      Tutti insieme a Reggio.... facciamo trenare il Mapei e il sansiro si inchiappetti..trsistemente vuoto..grazie a NOI......


      • StrombergCaniggiaEvair -
         11/07/2019 alle 14:50
        e che si inchiappetti anche il desaparecidos mentale che ti ha messo "non gli piace"...


    • OTTIMO PENSIERO !!
      Lo condivido e mi associo...



    • Stesso pensiero (se non arriva presto una risposta convinta): che non diventi una supplica alla Madonna di Fatima.


      • Concordo pienamente se una risposta entro domani non dovesse arrivare mandarli tutti a farsi friggere e tener presente in futuro per i rapporti con questi falliti,e rendere pan per focaccia.... tempo al tempo i nodi vengono sempre al pettine!!!!


  16. se non ci verrà concesso San Siro si creerà un vero e proprio il caso!...poi ritengo le parole di Scaroni di gran lunghe più volgari di quelle del tifoso che teme l’ infestazione 


    • per scaroni parla il suo curriculum e fedina penale (presa da wikipedia):
      Paolo Scaroni è stato arrestato nel 1992 in merito all'inchiesta giudiziaria di Mani Pulite; nel 1996 ha patteggiato un anno e 4 mesi per tangenti di svariate centinaia di milioni di lire italiane, versate al Partito Socialista Italiano per appalti Enel.[12] Nel 2006 viene processato dal tribunale di Adria,[13] in qualità di amministratore delegato dell'Enel all'epoca dei fatti, per aver inquinato il territorio del delta del Po con la Centrale di Porto Tolle. Viene successivamente condannato ad un mese di reclusione, a titolo colposo, pena che viene convertita in un'ammenda di 1 140 euro. Nel marzo del 2009, la Corte d'Appello di Venezia ha assolto Scaroni dai reati attribuiti, annullando la precedente sentenza di primo grado.[14] Nel 2011 la Cassazione ha ribaltato la sentenza della Corte d'Appello di Venezia, riconoscendo la responsabilità penale (ma i reati tuttavia nel frattempo si sono prescritti) sia dei direttori di centrale sia degli amministratori delegati di Enel.[15] Il 7 febbraio 2013 viene iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Milano per corruzione internazionale: il caso riguarda una presunta tangente da 198 milioni di euro pagata ad esponenti del governo algerino per favorire la controllata Saipem e la stessa Eni in appalti da 11 miliardi di dollari.[16] Il 2 novembre 2015 viene assolto per mancanza di prove.[17] Il 24 febbraio 2016 la Corte di Cassazione annulla l'assoluzione di Paolo Scaroni e ENI.[18] Il processo per la presunta maxi-tangente è attualmente in corso davanti al Tribunale di Milano nei confronti di Scaroni, ENI, Saipem e altri sette imputati.[19]. Il 19 settembre 2018, il Tribunale di Milano ha assolto Scaroni e il manager Antonio Vella dall'accusa di corruzione internazionale per insussistenza del fatto contestato. In capo a Saipem, controllata al 30% da ENI, è stata disposto il pagamento di una multa di 400.000 euro e la confisca di 197 milioni di euro


      • Temo che un paese sventurato come il nostro, questo non sia un curricola...ma un paradigma!


  17. Garlando c'è!!! 


  18. Gli ultras sono liberi di dire quello che vogliono giusto o meno che sia, sta alle società agire nel modo corretto in nome esclusivamente dei valori che lo sport rappresenta.


  19. Se non fosse per alcuni editoriali (bravo Garlando)come questo la gazzetta è paragonabile a novella e i suoi fratelli ...
    Comunque resta incredibile che imbecilli possano influenzare le società,
    eppure negli anni 70/80e pure 90 gli imbecilli cerano ma non si arrivava a questi punti. 
    Se si oppongono anche le società risulterebbero vergognosamente  RIDICOLE.
     
     


    • gli imbecilli ci sono sempre stati ,a in qualche modo stavano al loro posto, oggi comandano...


      • Gli imbecilli mi auguro non comandino un bel niente.
        La Gazzetta ha dato volutamente spazio a questi imbecilli per cercare facili click ieri sulla Gazzetta on line risultava l'articolo più commentati con circa 400 commenti.
        Basterebbe non dare spazio agli imbecilli e il "caso" non sarebbe mai esistito


        • certo l'augurio è una cosa la realtà purtroppo è un'altra e non è solo riguardo al calcio, purtroppo...


          • Be certo, io mi riferivo solo alle società di calcio, se vogliamo parlare di politica penso che essere un imbecille sia un requisito.


  20. E ricordare a quei ridicoli che si dicono in disaccordo di affittarci lo stadio che loro medesimi hanno usufruito del nostro sarebbe doveroso e mi piacerebbe sapere poi la loro risposta in merito...poi non bisogna prendersela di pirla ne è pieno il mondo...


  21. Ottimo articolo : bravissimo come sempre Luigi Garlando


  22. Ci sarebbe molto da dire,prima di tutto da sfatare il luogo comune che in inghilterra i tifosi non facciano più casino e così pure in germania...poi potrà un tifoso essere libero di dire non voglio che altri tifosi vengano nel mio stadio?o possono dirlo solo alcuni riguardo alle manifestazioni che non possono essere fatte in certi luoghi?e si fanno passare i primi per trogloditi e i secondi per illuminati?che non diano san siro per un motivo o un altro o lo diano per gentile concessione del re-manco fossimo ancora al tempo di "ho visto un re"- non me ne frega niente...per me non bisognava chiederlo dall'inizio,milano mi fa schifo!


    • Paolo il tuo parere è rispettabile e detto in modo civile, ti puoi esprimere su come la pensi, quello che non ci sta sono il verbo usato (infestare) poco o nulla civile e la minaccia velata di rappresaglia "invitiamo tutti a presentarsi al baretto" che senso ha ? Ti presenti al baretto a fare cosa ? se c'è la partita i nstri saranno allo stadio e quindi ? Sono gli stessi che hanno ordito un agguato ai Napoletani rimettendoci una vita umana perchè dovavno fare una scazottata, uno conta uno in democrazia nondimeno chi non rispetta le regole del civile convivere per me perde il diritto al rispetto.


      • che poi presentarsi al baretto.. magari il giorno dopo (o prima) hanno giocato in CL in Inghilterra o Russia e cosa fanno? saltano la trasferta per presidiare come dei cani l'alberello su cui pisciano?!? Lo sanno che andiamo da tre anni a reggio emilia rispettando al 100% la casa altrui? I milanisti, juventini, albanesi, colombiani etc. etc. sono venuti allo stadio di bergamo senza che nessun ultras si sognasse di mettersi a frignare come un bambino perche' la mamma ha prestato il suo pallone ad un altro...
        se questi sono gli ultras di oggi allora diciamo che non sono alla frutta ma all'ammazzacaffe'... e che ci voglion fare in 200 al baretto quando arriveranno 30 mila bergamaschi?!? Faranno come i laziali? Tante parole e minacce poi' chi li ha visti.. hanno incendiato da infami un'auto dei vigili (Sich!! che eroi) e tirato quattro petardi alla polizia sapendo che a roma la fanno sempre franca.... e gli interisti che avevano minacciato peste e corna ai frankfurt?!? arrivati in 10 mila i tedeschi han fatto quello che han voluto e dei bauscia nemmeno l'ombra... 


      • JackSeriate74 -
         11/07/2019 alle 14:10
        Quoto! al 1000 per 1000.
        Aggiungo, purtroppo è il concetto di questo momento storico italiano, chiudiamo i porti (non cerchiamo di lavorare in modo che la gente pericolosa stia fuori dai confini e chi ha realmente bisogno venga aiutato, che magari un giorno, come successe in passato anche noi potremmo essere migranti) qui è lo stesso, lo stadio è dei tifosi, vero in parte, i tifosi ci vanno per tifare non hanno alcuna proprietà nel caso specifico la propiretà è comunale.
        Io non loo avrei chiesto? Percassi ha provato a regalare il sogno di giocare a Bergamo, che purtroppo era difficilmente realizzabile, ha provato a per avere più seguito possibile ad avvicinarci, pur sapendo che la gestione e i costi probabilmente sarebbero un filo più alti, non lo so io non mi sento di criticare questa scelta....
         


      • proprio perchè si sapeva benissimo con chi avevamo a che fare secondo me non si doveva fare la richiesta,si è sbagliato lì.poi se ci daranno lo stadio si porrano dei problemi grandi che come città milano non è in grado di risolvere...io non mi sento offeso dal termine infestare,si sà che fra tifosi si usa e si è usato di peggio e poi come si dice "raglio d'asino..etc etc".fan...lo milano.poi i milanesi,ragazzi....


        • Percassi ha fatto benissimo a chiedere lo stadio, dando così la possibilità a tutti i bergamaschi atalantini e non si assistere alla partita, e non ti preoccupare milano saprà gestire benissimo queste 3 partite, eventi come la champions la gestiscono da 50 anni....e chi si azzardera a fare guerriglia 4 manganellate e a casa. 


          • La soluzione de problema tifosi il manganello......   e poi si criticano gli ultras veri per rimanerr in ambito sportivo 


        • Il verbo adatto a noi sarebbe stato "invadere". "Infestare" è proprio dei topi di fogna quali sono da sempre gli "ultrà" interisti!


          • per chi è frustrato e ha poco rispetto di sé è fondamentale sviluppare l'intolleranza  verso l'alterità immaginata messa peggio, inferiore etc, etc, non succede e non è successo solo nel calcio, solo che Il problema diventa importante quiando questa tipo di persone hanno voce in capitolo o arrivano addirittura alle leve del comando.Vanno isolate, non ascoltate. La storia insegna...


        • Tu non avresti mai chiesto di giocare a S.Siro? :ok. È una tua opinione, rispettabile come quelle di tanti altri che invece l’avrebbero chiesto. Però ti chiedo: Ma se tutti i cosiddetti tifosi si comportassero allo stesso modo degli ultras milanesi (reggiani, veronesi, juventini, etc. ) dove dovrebbe giocare una squadra che, non per colpa sua,  non ha lo stadio a norme CL? 
          Non ti sembra ora che si cominci a diventare tutti più sereni? 


        • Ah beh,
          allora dobbiamo ragionare in funzione dei trogloditi ci potremmo trovare di fronte?
          Quindi la società dovrebbe scegliere il campo dove giocare in funzione di dove siano i coglioni più coglioni degli altri?
          E' proprio vero, come disse quel tale, l'intelligenza è sempre la stessa, è il numero delle persone che è in vertiginoso aumento.


          • Ripeto:si sapeva che certe persone avrebbero dato certe risposte....visto che ti puoi scegliere lo stadio dove giocare,la scelta andava fatta cum grano salis...poi san siro non andava bene anche causa rischio "infiltrati" e perchè della metropoli ce ne stropicciamo.


    • Il giorno in cui si capirà che lo stadio NON è di proprietà dei tifosi, ci si domanderà ancora "posso dire che gli altri tifosi in casa mia non ce li voglio"?
      ...e ricodati che la differenza fra trogloditi ed illuminati non è fisoca, etnica, culturale, bensì sta sono nel modo di elaborare il pensiero (non nella nauta del pensiero).
      quindi, sì. In questo articolo sono termini correttamente utilizzati,


      • Purtroppo non è così::il giudizio sul pensiero cambia in base a chi lo elucubra, problema gangleale della società moderna


      • Quoto 1000/1000


  23. articolo naturalmente ampiamente condivisibile (anche se della )
    a proposito di ULTRAS
    son curioso di sapere la posizione ufficiale dei nostri sulla vicenda in questione.
    se appoggiano il comunicato di chi ci definisce "INFESTATI"
    o se ne fregano e anche loro sperano di andare a San Siro visto la situazione?
     
     
     


  24. SuperSaudati -
     11/07/2019 alle 13:19
     ....c'è da precisare che è una logica solo di alcuni gruppi di ultras...  ci fosse un sondaggio/referendum che coinvolgesse tutti i tifosi interisti e milanisti...  dubito che la maggioranza sarebbe contraria a far giocare l'Atalanta a San Siro per la Champions... anzi...  credo che una maggioranza abbastanza significativa sarebbe favorevole senza problemi....
    ...mi aspetto infatti che non si oppongano neanche le società...perchè sarebbe davvero essere ridicolamente succubi della parte peggiore del tifo..... 





  25. Che non capiscono e non vogliono certe cose, sono i soliti D.E.P. che purtroppo ogni squadra ha, chissà quando fininirà di correre quel criceto che corre sulla rotella nel loro cervellino.
    Andare in altri Stadi in caso di necessità, dovrebbe essere una cosa semplice in un mondo fatto da gente con il cervello, purtroppo non è così, ma i tempi fortunatamente, anche se piano piano stanno cambiando. 
    Rialità sportiva ci deve assolutamente essere, è bellissima ed è il sale del tifo, ma queste buffonate non fanno parte della lealtà sportiva, sono prese di posizione degli uomini col criceto in testa per far vedere che loro contano...e contano si, forse fino a 10 ci arrivano...forse e come sibullano quando vengono mostrati e vengono riconosciuti come "potenti"
     
    A me fanno pena.


    • Ci sono anche tante pecore che li ammira e li difende...anche qua nel sito ne abbiamo vari esemplari di capra orobica...tutto il mondo è paese


      • Verissimo! È che la vera capra orobica ha più sale in zucca!!!


      • Purtroppo è così, poi sai diventa anche una questione a volte di amicizia, queste frange tendono a raggrupparsi e a sentirsi come fratelli per cui poi dopo si palleggiano l'un l'altro anche se talvolta non si condividono le idee.
        Ma, come detto, la situazione piano piano si evolve e proprio noi qui a Bergamo su questo aspetto abbiamo fatto passi da gigante, io pur essendo contro certe cose, i nostri ultras li appludo perchè è già molto tempo che hanno un comportamento quasi irreprendibile, a Bergamo si applude e basta, oltre il risultato, capita a volte che si esca un pochino dal seminato ma quelle volte sono davvero rare. Da fratelli, stanno solo combattendo la loro ultima battaglia, quella per Claudio, si può essere d'accordo o meno, ma il loro legame è forte e la cosa si può anche capire. Oggi come oggi sono convinto che anche se Claudio dovesse tornare, qui da noi certe cose non succederebbero più. 
         
        Lo dico senza mezzi termini, oggi in Italia il tifo e l'ultras Bergamasco è il più evoluto, il più civile e il più intelligente di tutte le altre tifoserie, io di questo ne vado fiero perchè ci stiamo distinguendo in positivo.


  26. Detto bene...ostaggi del pliripregiudicato lucci...


    • ....perché Scaroni scherza in merito ad accuse penali !!!!


  27. Libertà dagli ultra'



  28. normali parole di civiltà ma che in questo contesto sembrano sante


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.