18-07-2019 09:10 / 23 c.

Risultati immagini per re mida

Altra sessione di mercato e altra plusvalenza incassata dall' Atalanta, la settima in tre anni da quando c' è Gasperini in panchina (dal 2016). Il nome scritto al bilancio questa volta è quello di Gianluca Mancini, difensore classe 1996 che dopo due anni in maglia nerazzurra è partito per Roma sponda giallorossa (operazione da 21 milioni più 5 di bonus). Il giocatore ha firmato un contratto quinquennale da 2 milioni a stagione, oggi svolgerà le visite mediche di rito a Villa Stuart e si legherà ufficialmente al club di proprietà di Pallotta.

Un corteggiamento che durava da mesi quello tra Mancini e la Roma e che alla fine si è concluso nel migliore dei modi per i due club. I giallorossi si sono assicurati uno dei giovani più talentuosi del nostro campionato - nella stagione passata è stato protagonista assoluto della cavalcata dell' Atalanta al quarto posto con 5 gol in 30 presenze, tanto da aver ricevuto la convocazione in Nazionale dall' omonimo ct Roberto Mancini -, dall' altra parte i nerazzurri che avevano acquistato Mancini per la modesta cifra di 300.000 euro dal Perugia, mettono a segno una plusvalenza da quasi 21 milioni.

CREARE VALORE
Una cessione difficile (soprattutto per i tifosi) ma che rientra nel progetto della società orobica di valorizzare i giovani, creare valore, generare plusvalenze e mantenersi competitivi sul mercato. Il club bergamasco ha già sul taccuino il nome che prenderà il posto di Mancini nella prossima stagione (senza considerare che in in difesa è ben assortita con Toloi, Palomino, Djimsiti, Masiello): si sta sondando il profilo di Kaan Ayhan, difensore classe 1994 del Fortuna Dusseldorf, anche se Gasperini vorrebbe qualcuno più esperto.

Insomma un modus operandi che va avanti da anni (si ricordano fra i tanti, Morfeo, Pazzini, Montolivo) e che ha trovato il suo culmine proprio con Gian Piero Gasperini. I complimenti per il il lavoro svolto dal tecnico di Grugliasco in questi tre anni si sprecano. A prescindere dai risultati, la sua mano si riconosce laddove è riuscito "a tirare fuori" l' inimmaginabile da giocatori non certo eccezzionali, ma comunque dotati di buone e in alcuni casi ottime qualità. E lo dimostrano i 161 milioni di plusvalenze generati sotto la sua gestione: Kessié (30 milioni), Gagliardini (28 milioni), Cristante (25 milioni), Conti (24 milioni), Mancini (21 milioni), Caldara (20 milioni), Petagna (13 milioni). Dotato dello stesso potere di Re Mida Gasperini trasforma in oro tutto ciò che tocca. Cifre a parte, in quanti avrebbero puntato nella scorsa stagione sui quasi sconosciuti Castagne (terzino destro, 5 gol in 28 presenze), Hateboer (terzino destro, 5 gol in 35 presenze), Gosens (terzino sinistro, 3 gol in 28 presenze) e Djimsiti (difensore centrale, 1 gol in 24 presenze)? Eppure hanno tutti almeno triplicato il proprio valore, rispettivamente da 6 milioni a 18, da 1 milione a 15, da 2 milioni a 8, e da 1 milione a 7,50.

Qualucuno fa giustamente notare che quando se ne vanno da Bergamo non riescono più a ripetersi sugli stessi livelli. La spiegazione è che non è "colpa" dei giocatori, ma solo merito di Gian Piero, "Re Mida", Gasperini.

 

fonte

Mariachiara Rossi

liberoquotidiano.it



di Marcodalmen




  1. Gasp ha salvato i Percassi e di conseguenza tutti noi


  2. E comunque siamo arrivati terzi, non quarti... 



  3. e credo che i Percassi ne avrebbero incassati almeno altrettanti se avessero voluto cedere alle "sirene" di mercato: Zapata, Hateboer, Castagne, Gosens, Freuler, De Roon, ma anche Barrow e tanti "campioncini" della primavera... valore attuale della rosa di circa 200 milioni... pazzesco pazzesco...


  4. Io non condivido per nulla l'articolo.... per me Gasperini non è un re Mida..... non è che trasforma in oro tutto quel che tocca (magari lo fosse, avremmo così risolto il problema dello scouting e Sartori sarebbe disoccupato)- 
    Invece la grandezza di Gasperini è molto più sottile e geniale. Lui è  come l'intagliatore di diamanti, che sa vedere in una pietra che assomiglia a un pezzo di vetro opaco e amorfo quello che gli altri non vedono. Ma quella pietra non è vetro, ma è carbonio cristallizzato. La bravura dell'intagliatore è dare la giusta forma a quel carbonchio e renderlo, con pazienza e sagacia, un brillante, una pietra preziosa...
    Ma se il fornitore gli fornisce un pezzo di vetro.... ecco quello rimarrà sempre un pezzo di vetro.
    Se poi, una volta uscite dalla bottega di Gasp, le pietre preziose finiscono sul seno o sulla mano di una cessa... la cessa è talmente brutta che la pietra nessuno la vedra più brillare, quanto brillavano e splendevano sul seno e sulla mano della dea!!


    • Rudenko re delle metafore! 
      Posso chiamerti Mетафорenko?  


      • Metaforenko  ahahah  non suona nemmeno male!
        Grazie Belo!! Ora sei a Melbourne?   )) Una delle cose (tra le tante) belle ed utili di questo sito è quella di fungere da catalizzatore degli atalantini nel mondo!!
        Un fraterno saluto atalantino!!


        • Gemellaggio Russia - Australia modalità ON 
          La Dea unisce sempre, non importa dove siamo, e' questo il bello, no?

          Yes, vivo a Melbourne Rudenko, ops Meraforenko
          Tu sei allineato a questi fusi orari ovvero fai il bagno nel tonificante stretto di Bering o bazzichi piu' verso le lande europee?





  5. diegognoli86 -
     18/07/2019 alle 10:25
    Peto e Kessie unici che si sono confermati anche fuori Bergamo
    Gagliardini unica vera delusione. Cristante è presto per bocciarlo, e l'anno scorso a Roma è stato un ambiente allucinante
    Caldara e Conti non giudicabili


    • è arrivato anche in nazionale maggiore e non credo per caso. Ha determinate caratteristiche e pecca di duttilita' nei ruoli. Per cui se lo fai giocare per come è rende (e lo ha dimostrato anche a milano). Se cominici a chiedergli cose che non sono nel suo DNA allora rischi solo di fargli fare brutte figure.
      Gia' essere sopravvissuto allo spogliatoio (o manicomio?) dell'Inter senza causare ulteriori problemi e' una nota di merito ;)


    • Gagliardini non sarà mai un fenomeno...ma in quella squadra di pazzi, con quel mister, con quei dirigenti e con quei tifosi, cosa avrebbe potuto fare di più?!


      • Vero, però ha cambiato diversi allenatori e nessuno ha avuto il coraggio di puntare deciso su di lui, nè lui ha dimostrato di saper rendere come da noi


    • Vero anche questo..


  6. Farei 60% allenatore , 40% bravura del giocatore


  7. Una cessione difficile (soprattutto per i tifosi)
    Son qua che mi strappo i capelli 


  8. concordo con tutto l'articolo
    con l'eccezione del peto (che anche se é quello che é stato venduto a meno rispetto agli altri) si é ripetuto eccome anche senza il "re mida"
    28 x gagliardini é stata una rapina a mano armata verso gli icb
    p.s.
    sartori almeno il titolo di "principe mida" se lo merita


    • Petagna c'e' da dire che dopo gasp ha trovato un altro signor allenatore e un'altra società seria


    • ROMAGNANEROBLU -
       18/07/2019 alle 10:15
      Concordo in pieno Sartori e' il numero uno del mercato


    • Condivido, ma pure kessie si è mantenuto sui livelli di Bergamo. 


      • Hai pollici rossi faccio notare che kessie in questi 2 anni è sempre stato titolare in una squadra che praticamente ha fatto i nostri stessi punti....punto più/punto meno...


  9. Gasp il piu'grande di tutti !!!!!!!!!! E allora accontentiamolo.............


  10. Grande Gasp, nessuno come lui 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.