13-04-2019 10:33 / 44 c.

Risultati immagini per gasperini atalanta

Nella corsa per la Champions League, un po’ a sorpresa, ci è finita anche l’Atalanta. In un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport, l’allenatore Gian Piero Gasperini non si è tirato indietro ed ha ammesso. «A sette giornate dalla fine ci siamo, dobbiamo esserci. Se me lo avessero chiesto tre mesi fa, avrei rispedito la questione al mittente. E mi sarei indispettito. Lottiamo contro corazzate. Ma se Milan-Lazio finisse pari, è un esempio, si rimescolerebbero ancora le carte».

«C’è un nuovo Gasperini? Mi vengono in mente De Zerbi e Inzaghi. Ma dalla sera alla mattina cambia il mondo: le analogie non servono, conta la quotidianità». 

Infine sul suo futuro. «Ho un contratto, sto benone. Il futuro si chiama Empoli lunedì, poi la Fiorentina e la finale di Coppa Italia. Il mio step è il 15 maggio. Inutile pensare a cosa accadrà tra due mesi, quattro o dieci». 

 



di Marcodalmen




  1. Immenso Gasp!


  2. Anch'io sto benone fino a quando ci sarai tu


  3. Legalizziamo....il rapimento a fine  di matrimonio con la Dea.
    E. ..  rapiamolo


  4. Lode a te! 


  5. Finché ci sarai .....ci divertiremo.. ..


  6. se appena tenta di andarsene .....mol en cioda zo!!!


  7. Mi sembra che siamo già ripartiti con le telenovele di solito riservate al periodo estivo,in attesa della terza puntata Lazio/Gomez inizia quella su " cosa farà Gasp?" Ma non ce la fate a pensare solo all' Empoli che ora è l'unica cosa che conta senza farvi venire inutili mal di testa? A volte sembra una chat sadomaso...bah


  8. Per certi aspetti,
    Gasperini ha una "testa" come quella di Stromberg.
    Lascerà Bergamo quando lo deciderà lui è lo farà prima che la parabola discende.
    Lo farà indipendentemente da risultati ottenuti o mancati. Lo farà indipendentemente da mercati condivisi o meno. Lo farà indipendentemente da richieste esaudite o meno.
    Perché i fuoriclasse (intesi come persone fuori dal comune) non sono interpretabili, non si lasciano leggere in testa è non rispondono alle normali leggi della logica.
    Ed il giorno in cui deciderà di andarse, vicino o lontano che sia, Percassi lo lascerà andare. Perché solo un fuoriclasse può capire un fuoriclasse.


    • Che dire di più ? Nulla complimenti 


    • Standing ovation!! Niente da aggiungere. 


  9. credoinunadea -
     13/04/2019 alle 14:38
    Lo voglio sulla nostra panchina fino ai segni conclamati di demenza senile!
    Tocchera’ strutturarci per vincere la Champions!:) 


  10. Gasperini ha grandissime qualità ma al tempo stesso ha bisogno di avere calciatori-soldato cioè persone che seguano alla lettera il suo credo calcistico e questo penso sia  ben presente nella Sua mente.Pertanto ,conscio di quella infelice e breve parentesi all'Inter ,dovrà valutare attentamente in quale ambiente e con quale dirigenza a supporto potrà avere al suo seguito dei calciatori obbedienti e fidati.A parte la Juventus sinceramente non vedo altre squadre con caratteristiche strutturali simili alle attuali



  11. Anni bui magari no ..ma è chiaro che nn saremmo più a lottare per le prime 6-7 posizioni...m sembra palese che il nostro fuoriclasse sia Gasperini e nn i giocatori....m sembra molto ovvia la cosa chi nn lo comprende si risveglierà dal sogno in malo modo...


  12. "Ho un contratto. A Bergamo sto benissimo. Pensiamo a finire bene questa stagione che potrebbe essere storica per questa società e per me. Poi, a seconda di come saranno andate le cose, cominceremo a studiare la strategia per il prossimo campionato, per fare ancora meglio". Ecco, questo avrei voluto sentire. Nel calcio moderno non sai cosa farai tra due mesi? Cavolate. Comunque fatti suoi e della Società. Spero che resti a vita, se non fosse questa la sua inenzione speriamo che l'abbia comunicata a Percassi che potrà muoversi per tempo, nella speranza che Borrelli e il suo staff restimo con noi a prescindere dal Mister (al quale auguro, a scanso di equivoci, di finire la carriera sulla nostra panca).


  13. A Bergamo sta' benissimo e lo si vede, al momento non mi pongo neanche il problema....


  14. ROMAGNANEROBLU -
     13/04/2019 alle 13:42
    Gasperini Atalanta è un binomio che sfugge alle normali dinamiche del calcio Bergamo è complementare a Gasperini ed entrambi sono consapevoli della forza che assieme sprigionano Sartoni è la ciliegina sulla torta La famiglia Percassi e Gasperini ci daranno soddisfazioni x anni e anni 


  15. contratto o meno, CARO mister, lei se ne starà qui per sempre, Bergamo e lei sono come due metà della stessa mela.
     
    Dove cavolo vuole andare?
     
    Da altre parti sarebbero solo fallimenti. 
     
    Gasp qui ti amiamo, sei il nostro centro di gravità permanente.



  16. Per dirla in termini Oxfordiani è tutto un casino..
    A fine stagione Roma e Inter probabilmente cambieranno allenatore, Roma di sicuro. Forse anche Milan e, a seconda del piazzamento ci metto anche la Lazio. La catena potrebbe liberare anche la panchina della Samp. In questo giro di panchine secondo me qualcuno Gasp lo chiama. Qui bisogna vedere cosa abbiamo fatto noi. Al netto del contratto e di cosa ci sia nella mente di Gasp che noi non sapremo mai direi che l'unica possibilità che resti al 100% è la molto improbabile qualificazione alla CL.
    Se vinciamo la coppa per me se ne va al 70%, lascia da trionfatore. Se non la vinciamo e ci qualifichiamo alla Europa L. ci lascia al 60%. Se non centriamo nulla direi che le probabilità salgono all'80%.
    Tutto questo ammesso che una Roma, Juve, Milan o Lazio si facciano sotto.
    Tutto salta se in cuor suo sa che questa è invece la sua città paradiso


    • Questi son termini nostradamuseschi, non oxfordiani.
      Addosso alla squadra, grande tifo lunedi, testa all'empoli, poi al napoli, poi ai morti. Se un giocatore o un procuratore apre le porte ad altre squadre giustamente ci incazziamo. Gasp non ha aperto neanche uno spiraglio al giornalista, perchè stilare percentuali noi tifosi quando siamo in corsa su due fronti importantissimi?





  17. Io sono convinto che la partita con l'Empoli ci dirà molto di che idee abbia per quella di Napoli. Penso soprattutto ai diffidati, che se ammoniti, salterebbero poi la partita di campionato, riposano in vista del ritorno di coppa Italia e sarebbero senza diffide per le successive...


  18. Chi è quello che centra tutti gli obbiettivi e se na va ? Se poi uno di quelli si chiama champion...
    Secondo voi il gusto di farlo con l'Atalanta che porta per l'Europa un calcio nuovo .... il gobale tiki taka !!! 


  19. Ma io dico, se e dico Se vinessimo la coppa italia e ci riqualificassimo in Europa ligue o addirittura in Champion!!!
    Chi glielo farebbe fare di andarsene? Ha una soceta sana che lo sostiene, l'ambiente è dalla sua parte! Gli stimoli non mancheranno secondo me!


  20. È tutto lì a portata di mano. Poi a fine maggio si fanno le somme. Possiamo vincere la Coppa Italia e qualificarci ai gironi di Champions, non è propriamente acqua fresca perché vai a giocarti la Supercoppa con la Juve in mondovisione e giochi l'autunno contro le big europee. La cosa migliore per tutti è concentrazione totale sulle partite che restano e non similare minimamente sugli spalti, solo ENORME sostegno. Ma non ho il minimo dubbio.


  21. Nell'intervista parla anche di Ilicic (chiedo scusa allo Staff se è stato riportato da altra parte ma penso meriti attenzione) e dice che il mercato passava senza scosse, che ci serviva fantasia ma nulla si muoveva e questo lo teneva sveglio la notte; una mattina allora chiama Sartori che gli dice che Ilicic (che evidentemente si stava già trattando) stava per firmare con la Samp e gli chiede "Mister non puoi farci qualcosa?"; allora lui chiama Ilicic che gli dice che se glielo chiede firmerà con la Dea.
    Perché mi pare (al netto della curiosità) significativo?
    Perché mi pare di vedere, pur nelle difficoltà, una certa sinergia tra Sartori (che stava trattando un pupillo del Gasp) e Gasperini sul mercato (o almeno su parte di esso) con addirittura richieste di aiuto del DS al Mister.
    Magari il conflitto non è poi così netto come dice qualcuno... Poi magari non sono amiconi e a volte begano ma assieme lavorano. 


    • A qualcuno questa tua disamina potrebbe far perdere notti e notti e notti di sonno...


      • e qualcuno di quei qualcuno potrebbe arrivare pure a fustigarsi in stile "nome della rosa"in sala mensa 
         


    • Letto anch'io l'articolo..... Ottima chiave di lettura la tua....



  22. Se lasciasse vincendo la coppa Italia potrei "accettare" con meno dolore una sua partenza. Ma il vuoto sarebbe comunque incolmabile.
    Dopo il Gasp sappiamo già che ci aspetteranno anni bui. 
     


    • Scusa se mi permetto, ma anni bui de che? La società ormai ha fatto un salto di qualità non indifferente, è tra le top 5 del campionato. Stadio, giovani, soldi da investire dati dalle plusvalenze. Io credo che l’Atalanta potrà benissimo andare avanti a crescere anche con le proprie gambe (certo, col mister sarebbe tutto più “scontato”, ovvio)
       



      • Non confondiamo il momento con la realtà, gli anni in cui le big si tirano indietro per cagate loro allora possiamo anche arrivare al 4 o 5 posto con Gasp (ed il suo gioco) in panca. Quando le big fanno meno cazzate possiamo aspirare ad arrivare 7 come lo scorso anno, sempre che le imbrocchiamo tutte e meglio di viola samp e toro + una rivelazione (un anno lo è stato il sassuolo) quindi migliore ipotesi fantascientifica che succede una volta al secolo 4 posto (non ditemi di due anni fa quiando 4 valeva 5 e la lazio fece gentile omaggio non ricordo a chi per farla salvare perdendo l'ultima e consentendoci il sorpasso. Peggiore senza neppure giocare male ma solo infortuni ed un po' di sfiga ti ritrovi al 10 posto neppure fra le teste di serie della CI.
        Con Gasp la costanza di risutlati mi sembra acclarata, con un altro è tutto da vedere, non impossibile ma neppure così facile. Io penso che nel momento in cui se ne andasse Gasp diversi big (penso ai più giovani tipo mancini, freuler, gli esterni) chiederebbero di andare sia perchè probabilmente lui ne richiederebbe nella nuova avventura sia perchè saprebbero bene che la loro valorizzazione al 110% diventerebbe diffiicle.
        Lo abbiamo visto bene tutti quelli che se ne sono andati han reso meno di quando erano qui perchè il gioco corale di Gasp fatto di scalate aiuti 1:1 esalta le caratteristiche di tutti, sanno che possono osare perchè c'è chi nel meccanismo gli sta a coprire lo spazio.
        Ovviamente tutto questo parere personale, prima o poi Gasp se ne andrà vedremo se chi verrà dopo sarà in grado di non fare differenza fra casa e trasferta come in italia riesce (quando vuole) a fasre solo la juve con continuità


      • Gasperini è l'Atalanta. 
        L'unico vero artefice di tutto quello per cui stai godendo da tre anni. 


        • Lo dici a me, che vado in giro con la sua figurina nella cover del telefono come se fosse un santino?
          probabilmente abbiamo un concetto diverso di anni bui.. io credo che il giorno (speriamo il più tardi possibile) che se ne andrà, non lascia macerie, bensì un ambiente e una società che nel frattempo si saranno consolidate a determinati livelli, con il plus delle infrastrutture che da qui a pochi anni saranno sorte, che renderanno il pacchetto Atalanta più “solido e appetibile”. Discorso che vale anche se dovesse andarsene domani, sia ben chiaro. 
          Poi oh nella vita non si può mai sapere, ma, al netto di eventi non prevedibili, la strada per questa società/squadra è, grazie AMCHE  al GASP, tracciata. 
          Magari torneremo a giocare un calcio meno spumeggiante, magari torneremo a navigare in zona decimo/dodicesimo posto (ma ricordiamoci chi siamo e da dove veniamo), ma pensare che tutto si distrugga per me è utopistico.
          poi ripeto, per ME, anni bui vuol dire serie B con i vari giorgi cazzola e parravicini, se per te significa un disonorevole campionato di media serie A.. beh allora siamo su due binari completamente differenti



  23. Ma io non credo abbia detto queste parole , dopo l ' empoli c ' è il napoli , e non credo si sia dimenticato o voglia dimenticare la partita , il napoli sarà costretto a fare una partitona giovedì con un dispendio di energie mentali e fisiche non indifferenti , io non sopravvaluterei quella partita . 


    • Si ma lunedì dobbiamo mettere più riserve possibile. Il che significa Barrow, Pessina, Pasalic, Berisha e qualche primavera 


      • Non vuol dire perderla in partenza , BARROW al ghe pianta  .


        • ricordi roma ? tra l ' altro discutevo con un mio amico in settimana che 6 / 11 di quella formazione hanno giocato titolari contro l ' inter settimana scorsa .


  24. A mio parere il Gasp non è fatto per le grandi squadre...
    Lui ha la necessità di sentire la fiducia di tutti senza troppe pressioni, il suo calcio ha bisogno di tempo e non di primedonne per essere assimilato, per cui va da sé che noi vogliamo lui e lui vuole noi, siamo fatti l'uno per l'altro e, a mio parere, lo sa benissimo anche lui.
    Avanti tutta mister, che si vada in Champions o meno, tu sei il nostro Messia e Bergamo è il tuo paradiso!
    Forza!!!!


    • Sono convinto anch’io di questo.. siamo fatti l’uno per l’altro.


  25. parole nette e senza tanti giri di parole come sempre.
    una bella gufata generale su un bel pareggio tra il milanmerda e la lazzzie
    brao giampy 
    criptico però sullo step del 15 maggio
    (ok ci sarebbe una finale da giocare....sgrat sgrat sgrat)
    ma dopo il 15 maggio ci sono ancora 2 partite ( 6 punti teorici)
    per una possibile qualificazione ciempions.
    dimenticanza o esorcizzazione voluta di quello che potrebbe essere?........

     
     


  26. Dovessimo centrare tutti gli obiettivi (non dico quali...) non mi stupirei se decidesse di salutare e provare qualcosa di nuovo..
    sono solo sensazioni mie sia chiaro..
    Chiaramente io spero nella botte piena e nella moglie ubriaca!


    • Me lo fa pensare il riferimento al 15 maggio.. poi invece magari sbaglio


      • Io invece penso il contrario...Se non dovessimo centrare gli obiettivi (facendo naturalmente tutti gli scongiuri possibili) è molto probabile che se ne vada..Saro' egoista ma spero che nella prossima squadra si trovi male in modo che possa tornare da noi..Mi sembra che abb fatto cosi anche al Genoa


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.