04-11-2018 21:43 / 23 c.

Dopo la caduta casalinga contro l'Atalanta, il tecnico del Bologna Filippo Inzaghi ha parlato a Sky Sport: 

“Abbiamo fatto la miglior partita della stagione. Dispiace perché siamo stati all’altezza dei nerazzurri. Nel primo tempo dovevamo essere in vantaggio di due gol e anche a inizio ripresa abbiamo sfiorato il raddoppio. Ci va un po’ male, ma è da qui che dobbiamo ripartire perché abbiamo tenuto testa ad una squadra che lotterà per andare in Europa League. Bisogna ripartire da questa prestazione”. Il tecnico prosegue: “Abbiamo contenuto bene i loro giocatori. Abbiamo fatto un grande primo tempo, subendo pochissimo. Ricordo solo due tiri loro ma dobbiamo ripartire da qui e dalla gara contro il Sassuolo. Ora dobbiamo cercare di vincere perché lo meritiamo”.

Pippo Inzaghi poi difende la difesa a tre:

“Non abbiamo mai sofferto con i tre difensori. Una partita così va vinta, neanche pareggiata”. Su Santander: “Per me non è una scoperta, sta facendo molto bene. Oggi avrebbe meritato il gol. Ci siamo andati vicino con Palacio e Dzemaili. Aver giocato alla pari con una squadra così forte vuol dire che possiamo fare cose buone, resta la prestazione. I giovani? Io non guardo l’età, osservo come si allenano e giocatori come Svanberg, Orsolini e Calabresi meritano di avere spazio”.

Fonte: corrieredellosport.it

 

Pippo Inzaghi è rammaricato. Ma solo per il risultato di questa partita.

"Penso che debba rimanere la migliore prestazione dell'anno e per 60' siamo stati superiori all'Atalanta, nelle occasioni: avremmo meritato di andare due a zero. Putroppo per noi i rimpalli in area avversaria gli altri li respingono e invece dall'altra parte... La squadra mi è piaciuta molto, non ricordo un "bombardamento" contro il nostro portiere: la produzione dell'Atalanta è stata quasi due tiri e due gol. Devo partire dalla prestazione: siamo stati all'altezza di Toro, Sassuolo e Atalanta, ci girano male gli episodi, dobbiamo pensare a fare i punti che aggiustano la classifica".

Umore del gruppo dopo una buona prestazione e... un pugno di mosche?
"Ho visto il dispiacere dei giocatori, mi sono fermato di più nello spogliatoio e ho cercato di far capire che dever restare, nei nostri occhi, la prestazione. Loro si permettono cambi incredibili, noi ce la siamo comunque giocata a viso aperto. E' chiaro che con squadre così - se non fai il due a zero - si possono pure complicare. Anche se ho rivisto i due gol.. un rimpallo, di tacco, e un altro che il pallone l'avevamo sulla testa... noi. Ci gira male, forse. Ma onore all'Atalanta che ha vinto".

Calo nella ripresa? Bologna più "basso"?
"È una sciocchezza. E' la forza dell'avversario che ti abbassa, chiaro che l'Atalanta è una squadra attrezzata e forte, gli devi concedere, i miei cambi sono stati fatti per alzarsi non per abbassarsi. Stiamo bene fisicamente".

Mbaye, da eroe e protagonista sfortunato...
"Mi dispiace, probabilmente non si è accorto. Sono soddisfatto, si è visto gioco e intraprendenza, grande aggressività sulla palla, Ilicic e Gomez non ci hanno impensierito: mi spiace due gol così, avrei preferito prendere un gol con tiro magico a giro di Ilicic. Ripartiremo volendo fare punti perchè la classifica soffre".

Davanti c'era l'Atalanta: un altro passo...
"L'Atalanta può permettersi il lusso di pescare Zapata, noi siamo stati sfortunati nel non segnare il due a zero anche se ci siamo andati vicino. Soffrivamo, ma mi pare che il mio portiere non fosse così impegnato. L'uno-due ci ha steso, ma Palacio aveva costruito la palla gol per pareggiare e Berisha l'ha presa di testa".

Col Chievo, fra sette giorni è importantisima...
"Tre punti di vantaggio sulla zona salvezza. Cercheremo di fare la nsotra partita, sono partite che vanno vinte. Speriamo di conquistare quei punti che in altre occasioni avremmo meritato senza centrarli".

Fonte: repubblica.it



di LuckyLu




  1. Pippo ma perchè dici ste cose


  2. A pota...alura ta set apost...
     


  3. questo è sempre stao un giocatore furbo, intuitivo, ma di testa poco intelligente che nemmeno si sccorge di contraddirsi pur di difendere una squadra che ha peraltro avuto la fortuna di poter giocre di catenaccio e ripartenze e ha perso lo stesso, direi molto meritatamente.
    In conferenza stampa aveva detto che il Bologna "non aveva niente da invidiare all'Atalanta" poi nel dopo partita ha affermato che la panchina lussuosa dell'Atalanta si può permettere di cambi che loro non hanno, no dico...e provare a collegare la spina del cervello prima di parlare?


    • Esatto Coder....vedi sotto 
      Evidentemente L aria di Milano gli ha fatto perdere anche quel minimo di obiettività 


  4. E' vero, qualche occasione l'hanno avuta, ma per almeno 80 minuti abbiamo giocato nella loro metà campo. Occhio Pippo, che se giochi sempre così finisci tra il terzultimo e il quartultimo posto.


  5. Pota  Pippo,lo sai bene, e' girat la ruota!!
    Raddoppia di testa il Palcio e siamo qui a raccontare un'altra gara. Invece................
    Ma gli episodi nn possono mascherare la DIFFERENZA di almeno una categoria tra i tuoi BALANZONI arruffoni )8nel secondo tempo, sotto pressione, quanti errori!!- meglio per noi!!) ela truppa del Vate. che si sta' ritrovando!
    Agli Sboroni Mortadelliani che il Marchino ci aveva presentato nella sua topic la settimana scorsa ora .....
    Abbiamo 'SBASATO Arie ed.....Oregie!!!!
    Giocherete per restare in A.
    Amen e tortellini (fatti RIGOROSAMENTE! a mano!!) per tutti
     


  6. ....CREDEVO di star a guardare la ns dea Colantoniana, DA TRASFERTA,solo che eravate in casa...Se questa è stata la vs miglior partita fossi un mortadellaro ( e lo sono xchè pane fresco e mortadella apriti cielo )sarei un tantinello preoccupato.... Pippo occhio la panca traballa


    • Col frate stesso pensiero........sembrava un...........ritorno al passato!!
      Ma quelli 11 dietro la palla erano....loro!!!


  7. Sì però ora non dimentichiamo il primo tempo (e i primi minuti della ripresa). Loro hanno segnato subito è giocato chiusi dietro perché sapevano che noi andiamo in difficoltà contro le difese messe così. Hanno avuto anche occasioni per raddoppiare, più numerose che le nostre per pareggiare. Partita gagliarda la loro pur essendo tecnicamente scarsi. Noi lenti e pericolosi zeri! Con Zapata e dopo il pareggio abbiamo fatto bene e si sono viste le differenze. Ma non è stata una passeggiata


  8. Per 60 minuti il Bologna superiore?  Ma se tutto il primo tempo hanno vissuto solo sule ripertenze con 10 in difesa fissi. E il secondo come hanno alzato un po' il baricentro, sono scoppiati. 


    • Guarda che ha detto che sono stati superiori nelle occasioni e li ha ragione, noi nel 1 tempo non abbiamo fatto un tiro che sia da ricordare per la parata difficile del portiere, poi con Zapata in campo la concretezza è aumentata


  9. executioner341 -
     05/11/2018 alle 6:56
    Un gol e subito dopo un pullman davanti alla porta.... Brào ahahah!  


  10. L’avversario merita sempre rispetto. Tranne quando è il milan m


  11. Ma che partita ha visto...


  12. Probabilmente oggi non era a Bologna ha visto un’altra partita nulla da aggiungere.


  13. Beh... riconosce la forza dell'Atalanta e poi chiaramente sostiene la prestazione della sua squadra.
     


  14. Qui di sostanzialmente prima dice che potevano andare sul 2-0 e che hanno fatto la miglior gara della stagione...poi , quando gli chiedono del Bologna “basso” , parla di avversario superiore e più forte. Ci e’ , o ci fa ???


  15. Commento delirante!
    Molto più obiettivi i tifosi del mister


  16. Convinto tu convinto tutti!!!! 


  17. Parole sprecate.... "siamo stati all'altezza dell'atalanta"???? ma che partita hai visto???... Se mi dicessi che potevate essere sul 2-0 alla fine del primo tempo ti risponderei: sì Pippo,  è vero.... il calcio è anche questo! Ma a livello di tecnica, velocità, gioco e atleticità l'atalanta vi ha surclassato! Vai a leggere il forum dei tuoi tifosi che parlano di intervista surreale del loro allenatore! 


  18. Se questa partita, giocata praticamente quasi tutta in difesa, è la vostra migliore fino ad oggi, mi viene in mente una sola frase caro Pippo:
     
    In che stato! 
     
    Non so se mangerai il panettone. 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.