10-06-2019 19:21 / 8 c.

serie_a

Quindici favorevoli, astenuti Inter, Milan, Roma e Fiorentina, contraria la Juventus. Il presidente del Torino: “Eca e Uefa meditino, sono riusciti a compattare l’opposizione di tutte le leghe”. Lo studio: i ricavi della Serie A potrebbero diminuire del 35%

 

Una lunga riunione, per gran parte del tempo dedicata all’argomento più caldo dell’estate 2019: l’assemblea della Lega A riunita da questa mattina ha votato una delibera contro il progetto di riforma della Champions League così come partorito dall’Eca ed avallato dall’Uefa. Quindici favorevoli alla delibera, quattro astenuti (Inter, Milan, Roma, Fiorentina) e un solo voto contrario, quello della Juventus. Il dibattito è stato ampio e, in alcuni momenti, piuttosto vivace. Lo ha generato la presentazione dello studio internazionale commissionato dalla Lega, che ha confermato le preoccupazioni che molti da giorni avevano manifestato circa gli effetti della cosiddetta Super Champions sui campionati domestici. La nostra Serie A, di fatto, verrebbe ridimensionata, nell’importanza e, soprattutto, nei ricavi, che potrebbero diminuire anche del 35%.

Lungo e accorato l’intervento di Claudio Lotito, che ha chiamato i colleghi ad una difesa corale del calcio italiano, come di Urbano Cairo, che ha ribadito la scelleratezza di un progetto concepito per tutelare solo pochi ricchi e privilegiati. Il patron del Genoa Enrico Preziosi ha evocato “rispetto per il nostro calcio, su questo punto non di può prescindere”. Il presidente della Lega Gaetano Miccichè ha tuonato contro il numero uno dell’Uefa Aleksander Ceferin, “perché - ha detto nel corso dell’assemblea - se anche la sua visione si rivelasse quella giusta per tutelare tutto il calcio europeo, ha sbagliato nel metodo e nella comunicazione”. Netto, all’uscita dell’assemblea, il presidente del Torino Urbano Cairo, dal principio tra i più decisi contro l’ipotesi di una Super Champions: “Un piano concepito per tutelare gli interessi di pochi ricchi e cancellare ogni forma di meritocrazia. La Lega di A si è schierata apertamente contro progetto, e molti sono stati gli interventi contro la proposta di Andrea Agnelli. Eca e Uefa - ha sottolineato Cairo - dovrebbero meditare su come siano riuscite a compattare l’opposizione di tutte le principali leghe europee. È una proposta da cancellare, solo a quel punto potremo confrontarci”.

Assemblea interlocutoria, invece, sul fronte canale tv. La proposta Mediapro è stata ufficialmente portata all’attenzione dei presidenti, che ora si prenderanno qualche giorno per valutarla.

 

fonte Gazzetta



di 98Fabry




  1. "astenuti Inter, Milan, Roma e Fiorentina, contraria la Juventus"...
    Di fatto tutte favorevoli quelle squadre, in buona parte nobili decadute, che guadagnerebbero milioni pur essendo nelle pesti solo grazie al loro blasone e al fatto di avere molti tifosi, in barba ai meriti.
    Eccezioni la Juve, che lo fa essendo una big vera e la viola che lo fa perchè....booohhh


  2. Chi mai poteva essere favorevole alla Super Lega se non i più ricchi, arroganti, potenti e snob di tutti, ovvero le MERDACCE bianconere?
    Leggo tanti Milan merda su questo sito (giustissimi e legittimi che condivido) ma troppo pochi Juve merda purtroppo. Per cui ribadiamolo con fermezza:
    JUVE MERDA


  3. I viola hanno avuto il coraggio di astenersi....comincia bene Commisso...


  4. Non si guarda più il calcio , voglio vedere come fanno ad andare avanti .....


  5. Contrari e astenuti.... Mi sorge un sospetto.... Almeno i ladri di pisa avevano una certa classe


  6. un "super" milan merda é d'ordinanza visto che si sono astenuti.
    o voti si o voti no....cazzo vuol dire astenersi?


  7. Sempre più convinto che chi vuole meno squadre in A abbia come motivazione primaria l'avere pieno potere in votazioni come questa. agnelli 


  8. Ceferin e Agnelli, alias il gatto e la volpe 
    I ricchi sempre più ricchi e lo sport sempre meno sport.
    "Intrattenimento" lo ha chiamato qualcuno: complimenti, ci vuole una discreta dose di fantasia.
    Sia chiaro: il problema riguarda solamente i minori introiti, per il resto ci divertiamo anche senza la merda sabauda fra le palle (scusate il francesismo, ma la erre arrotata fa figo). Anzi, ci divertiamo di più. 
    ... ma in tutto ciò l'avvenimento davvero clamoroso è rappresentato dall'astensione dei nostri cari amici violacei: sperano forse di ottenere la wild card?!?  manco a fare i raccattapalle li prenderebbero.
    Poveracci. Era meglio se li acquistava direttamente Danny De Vito. Centimetro più centimetro meno, è il sosia di Commisso (o viceversa, che è meglio...). Ma almeno ci avrebbe fatto ridere. 
     
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.