28-11-2019 16:05 / 54 c.

Ultras fermati sulla strada per Brescia
Chi intende proseguire?

Eravamo rimasti a Firenze. Eravamo rimasti sul Varlungo.
Nessuna presenza di tifosi viola, nessun contatto in tutto il tragitto, andata e ritorno. Non c’erano nel parco dove alcuni bergamaschi sono entrati con cattive intenzioni (a detta della questura), non c’erano al famoso Mc Donald come confermano tutte le testimonianze di chi lavora in quella stazione di servizio.
Eravamo rimasti alle immagini di un pullman assaltato dalle forze dell’ordine, dal quale pullman non era sceso nessuno.
Eravamo rimasti alla testimonianza degli autisti che raccontavano un aggressione all’interno del mezzo di trasporto, quando "un auto in servizio li aveva bloccati in corsa con una manovra azzardata e, dopo aver divelto la porta che lentamente si apriva e hanno frollato manganelli in modo vergognoso e disgustoso contro ragazzi inermi che stavano viaggiando tranquilli.”
Era stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno dopo 4 anni in cui i tifosi dell’Atalanta non si erano mai resi protagonisti, nemmeno indirettamente, di episodi di violenza in senso lato.
Stavamo tutti aspettando risposte su quanto accaduto da nove mesi, come un parto.
Nella giornata di lunedì, proprio il giorno prima della partita di Champions contro la Dinamo Zagabria, arrivano 28 DASPO da Firenze, 4 da Ferrara e 8 articolo 9.
Una punizione sommaria con il chiaro intento di colpire i più rappresentativi del tifo organizzato: i ragazzi che dalla balconata dirigono cori e coreografia per sostenere la loro squadra del cuore. Gli stessi ragazzi che che per anni hanno collaborato con la società per creare un clima idilliaco.
Dopo questa batosta la loro reazione è più che comprensibile.
Il giorno dopo i ragazzi non se la sentono di portare allo stadio tamburi e striscioni e cantare come se niente fosse.
Non c’era nessuno sciopero, nessuna richiesta da parte della Curva Nord. Ne consegue comunque un silenzio surreale, un po’ perché in moltissimi si sono uniti per solidarietà, un po’ perché (speriamo ne siano accorti tutti finalmente), senza organizzazione e senza qualcuno che prende delle decisioni non si può creare una bella atmosfera.
È un duro colpo ma con grande maturità la Curva decide di reagire nel modo più pacifico, non abboccando così alla provocazione.
Nel frattempo, chissà come mai, a 4 giorni dalla trasferta di Brescia non ci sono notizie sui biglietti.
Il giorno successivo, il giorno della partita, arrivo a San Siro molto presto, un po’ per evitare il traffico e un po’ per godermi quella che potrebbe essere l’ultima partita casalinga in Champions.
Parcheggio molto vicino allo stadio, proprio dietro l’ingresso del parcheggio sotterraneo e cerco qualche amico già in zona.
È bastato pochissimo per rendermi conto dell’aria che tirava.
La presenza di molti gruppetti spavaldi dei tifosi della Dinamo da una parte, indisturbati; le forze dell’ordine minacciose con qualche vecchio esponente della Curva dall’altra.
Al telefono con un amico, dando la mia posizione, commento: oggi finisce male.
Arriva il momento del classico "pà e strinù”.
Dal centro città sta arrivando il corteo dei tifosi croati, accompagnati da un elicottero che perlustra la zona circostante lo stadio.
Improvvisamente l’elicottero punta verso l’ippodromo e si allontana dal percorso predefinito.
Proprio mentre mi lamento dello scarso grado alcolico e del bicchiere di plastica della mia birretta sento il rumore del vetro frantumarsi sull’asfalto del piazzale, a pochi passi da me.
Al lancio di bottiglie seguono torce e poi comincia l’assalto di un centinaio di tifosi che si dirigono verso i presenti. Essendo chiuso il passaggio in prossimità dell'ingresso degli “ospiti” transitavano sul piazzale uomini e donne di tutte le età compresi moltissimi bambini; bambini che ho visto piangere e scappare dalla paura.
Molti tra di loro erano lontani dall’ingresso del proprio settore e non c’era modo di scappare dentro.
Non c’era l’ombra di un agente.
Come mai non c’era nessun agente proprio nello stesso posto dove poco prima cacciava minacciosa i volti noti dei tifosi di casa?
Come mai un gruppo così numeroso di tifosi avversari era arrivato lì?
All’andata hanno perquisito i nostri pullman come se portassero narcotrafficanti, fermi in dogana per ore, scortati fino allo stadio a partita iniziata da mezz’ora.
Dove erano le forza dell’ordine ora che c’era da difendere donne e bambini dall’assalto di gente armata?
Quando sono arrivati, un paio di squadre di agenti, mi sono parse parecchio disorientate, impacciate.
Con mia grande sorpresa noto che si defilano per mettersi addirittura alle spalle del meccanismo di difesa nostrana che inevitabilmente era scattato.
Dove erano finiti quegli agenti spavaldi ed impietosi che a Firenze picchiavano gente inerme? Dove erano questa volta pattuglie e telecamere che segnalano qualsiasi tipo di pericolo potenziale?
Per fortuna c’erano gli ULTRAS a fare da scudo alla nostra gente, per fortuna che ci hanno pensato i nostri ULTRAS ad "accompagnare” i visitatori al loro ingresso, facendoli prima indietreggiare e poi scappare.
E gli uomini in divisa? Incredibile ma vero, dopo tutto questo, dopo aver fatto gli spettatori, una vola scampato il pericolo hanno pensato bene di manganellare qualcuno dei nostri eroi.
I film americani ci fanno un baffo.
Oggi è arrivata la notizia che la trasferta di Brescia sarà aperta solo per i tesserati.
È arrivato il momento di essere coerenti, anche e soprattutto per chi si è lamentato del silenzio di martedì.
È davvero importante per voi il sostegno degli ULTRAS? L’avete detto voi con le vostre prediche fino a ieri sera.
Se il tifo organizzato è importante per voi, avete l’occasione di dimostrarlo. Lasciamo quei gradoni vuoti.
Io a Brescia non ci sarò.

Gianluca Savoldi

IMG-20191128-WA0031



di Sigo




  1. L' articolo e' chiarissimo e spero chiarsca chi ancora non aveva colto.
    Stiamo attenti!
    Stiamo uniti!
    Forza Magica Atalanta Sempre!



  2. Giusto


  3. Non sono d'accordo nel disertare il Rigamonti per dimostrare pacificamente la nostra rabbia sulle ingiustizie imputate ai ragazzi di Firenze. Credo forse più consona una risposta secca, seppur pacifica, su due livelli. Immagino una grigliata sana con i cugini per dimostrare che forse le persone fanno la differenza al di là del credo calcistico e tutti contro la "giustizia" - vedi Daspo, Secondo livello, per via legale ad ed.facendo come citato facendo pesare le 122 testimonianze (i legali ci possono guidare il confronto in tal senso). Forse vaneggio...ma il concetto che volevo trasferire è che tra abbassare la testa e sottostare alle ingiustizie preferisco alzare i toni del confronto con argomentazioni, appunto una dal carico emotive e l'altra strutturata/tecnica


  4. Domanda stupida, da ignorante quale sono: ma come mai io ho la tessera del tifoso e ci convivo serenamente, e altri no? Senza polemica, solo per capire. 


  5. assolutamente d'accordo sul fare qualcosa... come gia' detto c'era da studiare la contromossa per renderla piu' efficace e meno "autolesionistica".
    Ad esempio io a brescia non sarei comunque andato.. ma se sabato nell'ora della partita avessero organizzato un sit-in di protesta davanti alla questura ci sarei andato al 100%.. e se lo organizzassero la mattina della prossima partita in casa ci andrei.... ne parlerebbero tutti i media e forse qualcuno che conta si darebbe una mossa...
    cosa si e' ottenuto con il silenzio di san siro? e con il non andare a Brescia pensate che politici, FF.oo. o media diranno o faranno qualcosa? Magari!!! ma ho grandissimi dubbi.. intanto lasciamo la squadra senza sostegno che nessuna colpa ha.. anzi visto l'impegno che ci mettono meriterebbero sempre e comunque il nostro sostegno.
    Anche un bel ritrovo di ultras di tutta italia in una manifestazione "unitaria" potrebbe essere un'idea... e bella persino pure una grigliata fuori dal rigamonti insieme ai bresciani anche loro in protesta per il caro biglietti... a ragionarci ce ne sono di maniere per far rumore e dare fastidio a chi ci vuole annientare.... in questo modo gli facciamo il solletico e sotto sotto gioiscono delle nostre rinunce che sono il loro principale obiettivo!
    Se degli automobilisti volessero protestare contro il limite di velocita' troppo basso su una strada pensate che non facendo quella strada gli daremmo fastidio? Anzi e' quello che vogliono e gliela si da' vinta facile!! Pero' magari andare tutti a  10  in orari di punta intasandola e bloccandola si crerebbe  molto piu' disagio e rumore e forse sarebbero costretti a rivedere le loro posizioni.
    Ma sono gli ultras il male di bergamo (o di altre citta') che dire delle mafie ormai presenti dappertutto, della droga, dello strozzinaggio del gioco d'azzardo liberalizzato? Allora andiamo a cantargliele ste menate davanti alla questura.. 28 daspati e quanti mafiosi arrestati? Mezza economia lombarda in mano alla ndrangheta calabrese e ci sono piu' ultras daspati che ndranghtisti arrestati?!? Rompiamogli i coglioni sulle loro debolezze invece di danneggiare la squadra che amiamo e di cui a loro frega zero!!!


  6. "Denunciati dalla Digos 28 ultras dell'Atalanta per i disordini avvenuti prima e dopo Fiorentina-Atalanta del 27 febbraio 2019 durante cui rimasero feriti due agenti della polizia di Stato. Le accuse per tutti i 28 denunciati sono di possesso di oggetti atti ad offendere, danneggiamento, travisamento. Inoltre, per due di loro c'è anche l'accusa di istigazione a delinquere. In corso le procedure per irrogare i Daspo. I tifosi denunciati fanno parte di un gruppo di circa 150 ultras bergamaschi che all'uscita dallo stadio Franchi, invece di risalire sui pullman, sfondarono i cancelli del palasport Mandela Forum pensando che dentro ci fossero sostenitori viola. Inoltre nel prepartita i bergamaschi avevano cercato di aggredire sostenitori della Fiorentina a un circolo"
    questo è quel che si legge sugli organi di stampa ; quindi non ha nulla a che vedere con quel che è successo dopo la partita .. che è di tutt'altro genere e non ha avuto risposte .. ma la causa dei DASPO sarebbe successa prima 
    Si sono inventati tutto ? Va bene, ma siccome qui si dice che di persone ce n'erano 150 ; a 28 avrebbero dato il Daspo ed a 122 no, vorrebbe dire - a logica -  che ce ne sono altri 122 che sanno come sono andate le cose e possono scagionare i loro compagni ..
    se c'è stata "macchinazione" delle polizia, si può fare un gran lavoro legale supportato da una mole ponderosa di testimonianze ..
    il che vuol dire che le altre forme di protesta sono inutili , anzi probabilmente dannose .. come se si volesse stendere una cortina fumogena intorno alla verità dei fatti .. e questo gli ultras non lo vogliono, giusto ? 


  7. Tutto vero. Le lacrime di mia figlia non me le scorderò mai. Oltretutto l'ho portata li e mi sento in colpa. Maledetto stato.


  8. Concordo al 100%...e per aumentare il rumore della protesta mi piacerebbe per una volta,pura utopia lo so,organizzare una bella grigliata con birra fuori dal rigamonti con i cugini suini allergici alla tessera, e sputtanare quelli dell'osservatorio del viminale che hanno vietato la trasferta libera..


  9. Belle parole.
    Condivido tutto!


  10. Grande Savoldi, ottima disamina


  11. Rispetto ma non concordo. I fatti di Firenze sono lì da vedere, sicuramente non è stata fatta luce su quanto accaduto e c'è aria di giustizia sommaria (anche se giustizia impone di valutare sempre tutte le prove a carico ed a discarico), ma da qui a non avere la libertà di fare una trasferta - se uno vuole farla - secondo me ce ne corre ed anche tanto.
    Perché quando siamo andati in Inghilterra o a Dortmund non è successo nulla e la tifoseria tutta è stata ringraziata dalle forze dell'ordine locali?
    Perché mercoledì gli unici ad essere stati ogegtto di provvedimenti sono stati - giustamente - i delinquenti serbi che si sono macchiati di azioni assurde?
    La risposta è molto semplice: perché facendo un tifo anche bello forte ma comprtandosi nel rispetto delle regole di civile convivenza non si rischia mai nulla. Pur non seguendo la partita alla Zeman maniera.


    • non diciamoglielo però ,che li hai chiamati Serbi
      i turna ndre a ciapat


  12. Solito discorso e mia solita considerazione: motivo della protesta giustissimo ma modalità della protesta non sbagliate ma inefficaci.
    Sig. Savoldi mi spieghi in maniera chiara perchè disertare la trasferta di Brescia dovrebbe cambiare le cose e in che modo.
    Mi spieghi da chi dovrebbe essere pubblicizzata sennon dai media locali (e con locali intendo di BG) la nostra assenza al Rigamonti (e quindi con un'utilità nulla visto che si informano i già informati). Se vuole facciamo una scommessa (niente di che, basta un caffè con due chiacchere in compagnia visto che sarei felice di conoscere una persona molto competente come lei) su chi darà risalto alla cosa e quanto spazio le verrà dedicato, oltre che sugli effetti che si verranno a produrre.
    Mi spieghi infine come questa assenza colpirebbe chi dovrebbe essere colpito, i colpevoli veri, ossia Questura di Firenze e Forze dell'Ordine.
    Solidarietà massima e supporto sono d'obbligo ma per iniziative con senso ed efficacia, sennò tanto vale aderire ad un sit-in alcolico di solidarietà agli Ultras a casa mia.
    Proprio perchè il tifo organizzato è importante per me cerco di consigliare il meglio e non appoggiare a random un'iniziativa lodevole per fine ma senza utilità per la causa.


    • Ciao mare....il significato della parola SOLIDARIETÀ è su tutti i dizionari....


      • Treccani: Solidarietà= L’essere solidario o solidale con altri, il condividerne le idee, i propositi e le responsabilità.
        OK, quindi?!?
        Io sono solidale visto che condivido le idee della Curva (l'ingiustizia subita) e i suoi propositi (trovare i modi di riparare all'ingiustizia e ottenere giustizia).
        In questa definizione di "condivisione delle modalità d'azione scelte per raggiungere i propositi" non si parla... Quindi posso non condividerle ed essere comunque solidale, sì. Se si citano definizioni e dizionari bisogna aver certezza (e magari non consultarne di "scrausi")... scusami ma da ex sarpino su queste cose sono davvero molto attento, quindi non prenderla a male, non vuole essere un'offesa.
        Es. pratico: posso essere solidale coi Palestinesi ma non per questo  condividere i lanci di razzi su territorio altrui (col rischio vengano coinvolti i civili tra l'altro); ciò nonostante posso capirne le ragioni (propositi) e condividerle, e comprenderne le idee di indipendenza ecc.
        Solidarietà non implica per forza (certo può) appoggio incondizionato.


    • E quindi cosa suggeriresti fare? 


      • L'ho scritto altrove e non volevo ripetermi ma è giusto risponderti e sarò sintetico:
        -manifestazione in cui coinvolgere tutti gli atalantini (magari che, nella legalità, crei disagi alle forze dell'ordine e alla questura)
        -procedimento legale contro la polizia di Firenze e la Questura.
        Purtroppo sul secondo punto ieri ho avuto una notizia che non è buona (se ci sono persone competenti chiedo conferma), ossia che se non è stato presentato esposto entro i 90 giorni dai fatti tutto cade in prescrizione. Certo, magari si può fare esposto per calunnia riferendosi ai contenuti delle motivazioni dei DASPO di qualche giorno fa ma non so se sia effettivamente "valido" legalmente.
        Questo per dimostrare che non sono uno che parla e critica senza avere motivi e proposte costruttive.


  13. sei un grande
    peccato che di fronte a quanto accaduto nella sua enorme gravità e premeditazione ci sono tanti atalantini che hanno addirittura il coraggio di criticare e se ne strasbattono..
    avrei voluto vedere ci fossero stati in mezzo loro a quella situazione...
    invece di unirci tutti c'è chi pensa solo a sparar cagate, che tristezza


    • Guarda che qui nessuno ha detto che quanto successo a firenze non sia grave, si sta solo dibattendo sul tipo di protesta


      • il significato della protesta è quello di gridare che se il calcio e il trattamento dei tifosi è quello che mafia pallonara e polizia stanno facendo nei nostri confronti (e di tanti altri tifosi, non solo Atalanta...) che se lo giochino loro in stadi vuoti e a divani deserti
        non mi sembra così difficile da capire, da sposare invece sì, pesa, perchè presuppone rinunciare a gran malincuore a qualcosa perchè si vuole una società giusta e onesta (e una polizia che ti difende...non che ti attacca)


  14. atalantandrea -
     28/11/2019 alle 17:16
    Anche una parte della tifoseria bresciana boicotterà il derby per il caro prezzi...
    Che spettacolo indegno sabato che ci sarà...
    La morte del calcio!
     
    Altre tifoserie questo week end sono nella nostra stessa situazione..
    I leccesi boicotteranno Firenze ecc...
    Spero che la protesta diventi virale..
    Stadi vuoti fino a fine campionato...
     
     
     
     


    • Grande. 
      Non sono del gruppo ultras, ma è dagli anni 80 che sogno un sciopero generale del tifo dallo stadio, dalla tv e dall'acquisto dei gadget.
      Purtroppo rimarrà un sogno, ma è consolante constatare che non sono il solo. Grazie



      • atalantandrea -
         28/11/2019 alle 17:52
        In germania lo fanno e ottengono i risultati...In Italia invece no....
        Quando tutto sarà scomparso la gente rimpiangerà, ma sarà troppo tardi...
         
         
        Resteranno solo 22 persone che rincorrono un pallone...
         


  15. avanti di questo passo chiunque, anche i piu scettici, si renderà conto della profonda ingiustizia di quanto sta accadendo, quando è troppo è troppo, credo che chi decide queste strategie si sia fatto prendere la mano e abbia perso il senso della misura, cosi facendo passerà dalla parte del torto.
    E' davvero un peccato perchè da qualche anno ormai la curva sta avendo un comportamento impeccabile e questo unito alla crescita della squadra rende tutto meravigliosamente bello, perchè rovinarlo? perchè creare violenza quando finalmente non ce n'è? qualcuno glielo dica a chi decide... 


  16. Mancava solo Savoldi a fomentare gli animi. E' in queste situazioni che viene fuori la maturità e la lungimiranza delle scelte e delle azioni. Poi ci sono, invece, quelli che cercano solo gli applausi e i like........
     


    • Si infatti ha spiegato benissimo le situazioni ma poteva evitare di prendere posizione visto che la sua opinione ha un peso specifico maggiore dei nostri commenti sul sito.


      • Ma come evitare di prendere posizione... Ma. Scherziamo? Ha un idea ben precisa e l ha espressa, cosa è questo non prendere posizione, da don abbondio


      • atalantandrea -
         28/11/2019 alle 17:18
        Ha fatto bene...
        Mi sembra che anche altre associazioni tipo chei de la coriera e altre non parteciperanno al derby...
        Non sono solo i '' famigerati ultras che la pensano cosi allora''


        • Magari non partecipano solo per paura di scontri


          • Che non ci saranno visto che sarà vuoto il porcilaio
             


            • Che il porcilaio sia vuoto è una fake news non indifferente ... qui si fanno passare i comunicati dei reduci "brescia 1911" (ormai una sparuta minoranza di ultras che non conta quasi nulla nemmeno a casa loro) con i tifosi bresciani, regolarmente abbonati e che saranno nella propria curva (che poi siano scontenti del loro Presidente, di Balotelli e dell'andamento della squadra è altra faccenda) come se fossero la Bibbia dell'intero tifo bresciano, niente di più inesatto.
              Questi, non avendo fatto la TdT e non avendo potuto abbonarsi in curva, vanno a vedere le partite in un altro settore con il biglietto, e si sono lamentati assai perchè contro di noi il Porcellino ha alzato i prezzi come se arrivasse la Juventus o il Milan (cosa che, peraltro, classifica alla mano ci starebbe pure!) e si sono dapprima lamentati di essere stati esclusi (perchè questa cosa mi ricorda qualcuno?!?) dalla partita per il caro biglietti ed ora (da buoni amiconi che fingono poi di trovarsi a fare a botte come i politici nei talk show televisisi che poi, a telecamere spente, se ne vanno abbracciati discutendo dei propri prioritari interessi comuni) solidarizzano con noi per il parziale divieto arrivando a dire che senza di loro la partita non ha più senso ... forse è questa gente che deve farsi qualche domanda di senso e rimettere a posto le priorità della propria esistenza eh ...


  17. Dopo questa testimonianza (altre se ne potrebbero raccogliere) mi pare ci siano gli elementi per il
     
    LICENZIAMENTO IN TRONCO DEI PIU' ALTI FUNZIONARI DELLE FORZE DELL'ORDINE.
    Mi auguro che la CURVA si avvalga della consulenza di un avvocato e sporga denuncia verso le forze dell'ordine.


    • Esatto penso che dovrebbero limitarsi a denunciare violentemente il fatto a chi di dovere e non ad evitare di supportare la squadra che non c'entra nulla.


  18. trescurneroblu -
     28/11/2019 alle 16:52
    Nonostante l accanimento evidente verso la curva...continuo a pensare che non andare a Brescia sia solo un autogol e non si risolva nulla...non è che se non tifi le istituzioni ti tolgono i daspo e evitano situazioni cosi in futuro...non cambierà nulla...purtroppo è cosi...la squadra non c entra nulla...non ne deve subire.... iragazzi non lo meritano per le emozioni  che ci stanno dando......sostenere la squadra a prescindere e farsi  sentire in altre sedi sarebbe più opportuno.. 


  19. Mi dispiace, ma lo strumento scelto per la protesta è un autogol pazzesco. 
    E poi, lo ribadisco, ci sarà stato surreale silenzo nel 1 verde, ma negli altri settori la passione si è sentita moltissimo, grazie alla squadra.
     


  20. La ricostruzione di Gianluca dei fatti è perfetta e la condivido. Troppi dubbi, buchi temporali ed ora quel filmato che hanno postato dove non si vede assolutamente nulla. Se hanno messo quelle immagini vuol dire che non hanno in mano altro. E allora di cosa stamo parlando? Di incidenti al Mc donald? Dove? Di autobus fermati? ma quando che non si vedono (si sentono i commenti che descrivono una realtà totalmenet avulsa da quello che viene mostrato! Chiedere che venga fatta chiarezza e giustizia è quanto mai sacrosanto. Così come è sacrosanto esigere risposte dal questore di Milano dopo i vergognosi fatti dell'altra sera e l'oscena organizzazione della trasferta dei croati, lasciati scorazzare per la città e liberi di muoversi tra i trifosi atalantini e in mezzo a famiglie e bambini! Bene ha fatto Belotti a richiedere per iscritto spiegazioni, mi auguro che lko faccia anche qualcunaltreo che occupa nel parlamento posizioni di maggioranza.
    Ma è la parte finale che non condivido.... nel senso che non la capisco. Che cosa si ottiene dal disertare una gara che nulla a a che vedere con quegli incidenti? Quale danno si può arrecare al sistema? nessuno, tra quelli che eventualmente hanno sbagliato, ne verrà toccato! Nessuna pubblicità verrà fatta sui media! Nessuno se ne accorgerà dell'assenza dei tifosi, se non i nostri in campo! Boh!


    • Concordo Rudenko so che per te  e il GINO sarà una sofferenza non andare a SuinoLand  (un po come per me quando si gioca con gli Asen de Veruna o gli Hellasiani) il tuo discorso non fa una piega...





  21. straquoto al 100%


  22. Grande Gianluca! Applausi e standing ovation!!! 



  23. Resoconto fedele, ma con un particolare inquietante che ho notato anche io ma avevo dimenticato. Ad un certo punto l'elicottero sorvolava l'ippodromo zona dalla quale sono poi sbucati i croati. Nulla è successo in termini di ordine pubblico. Dolo o colpa grave?


  24. Si


    • Era risposta per Orobico72 scusate


      • Finalmente, era un dettaglio importante. Pur non condividendo il tipo di protesta trovo che siano scandalosi


        • Già, avranno sicuramente filmato. 
          Che abbiano il coraggio di mostrarlo integralmente per confutare la testimonianza di savoldi 


  25. Provo a chiedere a te Gianluca, visto che nessuno risponde. Ma i daspo di firenze, sono riferiti tutti al post partita????


  26. Condivisibile al 100%


  27. Standing Ovation. 


  28.  hai detto tutto tu...


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.