12-06-2019 10:16 / 14 c.

La stagione di Nicola Rizzoli , valutata dall'ex arbitro LUCA MARELLI

Nicola Rizzoli, sezione di Bologna, seconda stagione

L’ultima apparizione alla Domenica Sportiva mi ha un po’ spaventato, non lo nego: l’ho visto stanco, provato fisicamente e molto nervoso. Insomma, se non avessi saputo che si trattava proprio di Rizzoli, avrei potuto pensare che fosse un sosia.
Ne comprendo, però, lo stato d’animo: è stata una stagione tremenda per lui, spesso al centro delle polemiche per le prestazioni non certamente brillantissime dei suoi arbitri. In realtà, come spesso accade, i giudizi sono espressi a livello assoluto senza tenere nella giusta considerazione le condizioni nelle quali un dirigente si trova ad operare. La classe arbitrale a disposizione di Nicola non è del livello eccezionale visto fino a qualche anno fa: al contrario l’organico è forse il più modesto da vent’anni a questa parte e le colpe non sono certo di Rizzoli che si è trovato tra le mani il frutto delle assurde politiche messe in atto da Nicchi, in primis la divisione delle CAN che ha prodotto danni giganteschi (ma prevedibili per chi abbia un minimo di sale in zucca).
Se dovesse rimanere designatore (e mi auguro che rimanga al suo posto) si troverà ad affrontare la terza annata con un organico ancora più povero tecnicamente perché gli addii di Banti e Mazzoleni verranno salutati con gioia e clamori solo da chi giudica a caso, spesso senza nemmeno rendersi conto delle affermazioni espresse.
Da parte mia, per quanto poco possa valere, ci sarà sempre il massimo appoggio anche se continuerò ad esprimere posizioni critiche se lo riterrò giusto.
In ogni caso inoltro a Rizzoli un enorme “in bocca al lupo”, ha tutte le capacità per un altro miracolo, nell’attesa che i dirigenti (si spera nuovi) possano mettere mano all’organizzazione dell’AIA per fronteggiare in qualche modo un disastro tecnico senza precedenti.
Sperando, ovviamente, che presidenti e delegati si sveglino dal torpore, evitando di concedere ulteriore fiducia ad una dirigenza che ha creato danni giganteschi all’associazione

fonte lucamarelli.it



di Marcodalmen




  1. Io ricordo totti qualche anno fa, lo mandò più volte a quel paese (eufemismo) a pochi centimetri dalla faccia e in diretta tve lui non fece nulla.  Servo delle big per tutta la carrriera di arbitro. E anche ora non si smentisce


  2. Non dimenticherò mai il fallo di Pato su Manfredini trasformato in calcio di rigore per Il Milan da parte di questo pilota che meriterebbe un sedile in F1...


  3. Pessimo burattinaio a cui evidentemente diamo fastidio.. e molto.
    Dopo la lezione da professorino di spal-Dea  in televisione, lo stiamo ancora aspettando per spiegarci il mancato rigore ed espulsione che ha falsato la finale di coppa. 
    Direzioni nei nostri confronti con evidenti doppiopesismi durante tutto il corso dell'anno soprattutto nella gestione cartellini e nei rigori non assegnati.
    Designazioni spesso provocatorie ma nonostante questo omuncolo siamo stati la terza forza del campionato.. e siamo in Cempios 
     
     
    Adelante Atalanta! 


  4. Il capo della banda bassotti... ll


  5. aiuti Palesi a determinate squadre: viola e nel ritorno(anche se tutti parlano di grande girone di ritorno) del Bologna che senza aiutini per restare agganciato(e partite da deferimento vedi audero e la samp) forse non si sarebbe salvato..
    Emblematiche le designazioni di Doveri, mandato dove serviva, e che poi per evitare ulteriori problemi risulta malato prima della semifinale di coppa.


  6. Non sono in grado di giudicare l'operato di Rizzoli perchè poi, alla fin fine, è l'operato dei singoli arbitri che si vede e si valuta.
    Mi limito a fare alcune considerazioni sull'articolo di Marelli, che sicuramente sarà più competente di me ma che non considero un testo sacro.
    Il livello degli arbitri di cui disponeva quest'anno era scarso? Ok, ma allora il ricorso al VAR andava potenziato, non impoverito come è stato fatto per lunga parte del campionato, sia in termini di "richiami" da parte del VAR sia in termini di consultazioni da parte dell'arbitro di campo (che, se è meno bravo, a maggior ragione dovrebbe affidarsi allo strumento che lo può aiutare a sbagliare meno).
    Ulteriormente, sarebbero occorse direttive più precise e stringenti su alcune fattispecie di gioco (in primis il fallo di mano in area) per ridurre il margine di difformità/interpretazione/errore da parte degli arbitri meno bravi, invece abbiamo assistito a continue modifiche in corsa con decisioni totalmente diverse in differenti fasi del campionato (si pensi solo al rigore concesso all'Inter contro di noi e a quelli negati a noi nelle ultime partite per falli di mano decisamente più evidenti).
    Lasciando perdere dietrologie, palazzi e complotti, anche volendo dare tutta la buona fede possibile a Rizzoli credo che non gli si possa dare un voto nè positivo nè sufficiente, proprio perchè non ha saputo fronteggiare adeguatamente la situazione di scarsa qualità della classe arbitrale (prendendo per buono quanto affermato da Marelli e quanto si è mediamente visto sui campi).
    Aggiungo per la milionesima volta l'auspicio più grande ... la possibilità da dare alle squadre di "chiamare" il VAR un numero limitato di volte (due a partita) per evitare le sgradevoli situazioni (che lasciano aperta la porta a qualsiasi interpretazione) in cui, a fronte di un fallo che sembra evidente, l'arbitro e il VAR lo perdano ... (basterebbe il fallo di mano di Bastos per esemplificare la fattispecie?).
     


  7. Chi vende l'anima al Diavolo (per ambizione e posti di potere) spesso risulta "stressato" dalle aspettative non corrisposte come richiesto dai...."Diavoli".
    Poverino!!! Da buon politico si riciclera', magari in Qatar o a Nyon!
    Le sue gesta nefande ci son costate una Coppa Itaglia, ..........
    LO ABBIAMO FREGATO alla GRANDE invece sulla CHAMPION!
    Quando se ne andra' sara' SEMPRE troppo tardi!
    Ma quando avverra'.....non faro' festa ...perche' spesso in queste situazioni ci vuol POCO POCO! a passare dalla padella direttamente nella brace ardente!!! I padroni del Vapore ben sanno quanto sia strategica questa poltrona...
    ----------------------------------
    Unico toccasana all'immondo panorama arbitrale  italiano e' il ritorno alla "ETA' dell'ORO": 1984-5. 
    Con il SORTEGGIO ARBITRALE INTEGRALE!!! (non a fascie dove il designatore decide chi mettere nnelle varie fascie!)
    Vi ricordate chi vinse lo scudetto quella stagione??? 
    Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! proprio la banda Bagnoli (quello della Bovisa, ehhh, non quella di Bennato!)


  8. meglio bionda


  9. Sarà perfetta quando darà le diimissioni!!


  10. Principale responsabile del disastro arbitrale che abbiamo sotto gli occhi e pilota del furto in coppa subito, perfettamente preparato . Voto ZERO e sono di manica larga. 





    • Marelli ha appena scritto il contrario, ha fatto quello che poteva con quello che aveva..


      • Il fatto che lo scriva tal Marella.....no e' Vangelo!
        E' un parere personale, come il mio, il tuo, quello di Mauri.........
        Se ne hai uno...............ESPLICALO!


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.