20-10-2019 18:10 / 77 c.

YWxsZW5hdG9yZQ==-1-cropped

 

 

L’ALLENATORE ULTRÀ (dell’Atalanta)

LAZIO vs ATALANTA 3-3

Sono uno di quelli che si sono lamentati di più lo scorso maggio dopo la finale di Coppa Italia, dove anche le semplici immagini televisive provavano senza nessun tipo di dubbio un parata di Bastos (difensore laziale) in piena area di rigore. L’episodio di ieri però è molto più complesso ed invito tutti, soprattutto chi non ha mai letto il REGOLAMENTO DEL CALCIO in vita sua, a cercare (per lo meno) di guardare le cose dal corretto punto di vista.

Alcune considerazioni:

1. Il cosiddetto "dopo-partita” è il meglio dal punto di vista giornalistico ed è il peggio dal punto di vista sportivo. È una roba senza senso, vecchia di 40 anni, ma senza le interviste a caldo probabilmente chiuderebbero baracca e burattini. Tenere un allenatore a fare un “terzo tempo” in sala stampa è una barbarie, ed è di fatto la partita più difficile da giocare per un tecnico.

2. La tecnologia, lo dico da anni e avevo ragione, non è in grado di chiudere le questioni nella maggior parte dei casi, il calcio è un gioco troppo complesso, il regolamento un patch work in continua trasformazione che vuol dire tutto e niente. Almeno in alcune situazioni, quelle oggettive come il fuorigioco però, è stato molto d’aiuto, finalmente.

3. Il fatto che Gasperini, nel dopo partita, faccia pesare un episodio dubbio è assolutamente nella normalità delle cose: deve ancora nascere l’allenatore che sorvola in una situazione del genere (se non ha vinto). Più o meno tutti tendono a far pesare il presunto errore perché lo sappiamo bene, gli arbitri sono condizionabili, non sono robot.

4. Il fatto che l’Adani di turno dica - giusto mister sono d’accoro con lei - è semplicemente per fomentarlo e cavalcare una polemica senza la quale quel signore lì con la cravatta (orrenda) non prenderebbe centinaia di migliaia di euro netti all’anno, più o meno lo stesso ingaggio di Corini o di Andreazzoli.
Non vi è mai venuta in mente l’idea che quando non sono inquadrati i “non protagonisti” in studio si facciano l’occhiolino della serie -dai dai provocalo!- ?
Sveglia gente!

5. A dirla tutta il Gasp ha contestato anche il secondo rigore. Proviamo a ribaltare la situazione, se avessimo subito noi due contatti così in area cosa avremmo detto? Secondo voi è stato toccato Ilicic in area contro lo Shakthar? È caduto subito, dopo? Il tocco era doloroso tanto o poco? Giustifica la caduta?

6. Come volevasi dimostrare dal punto di vista tecnico, regolamento alla mano, l’ammissione del "tocco” o “sfioro”, del pestone di Palomino, chiarisce ogni tipo di dubbio. "Sente il tocco fa un passo e va giù” dice il mister.
Se l’ha toccato è rigore, è inutile che inventiamo regole che non esistono. Non è uno spalla/spalla ma c’è un difendente che interviene da dietro con un pestone. Non è compito dell’arbitro sindacare se Immobile abbia sentito subito il dolore oppure l’abbia avvertito nel momento in cui ha caricato nuovamente sullo stesso piede.
Ci sta che la botta esca con qualche frazione di ritardo rispetto al contatto, la teoria della caduta innaturale farebbe un baffo a qualsiasi giudice imparziale.

7. Il Var non può mai intervenire in merito a decisioni soggettive. L’unico "appiglio" del Var in questo caso sarebbe un’immagine che dimostri oggettivamente l’assenza del contatto. Se non hanno chiamato l’arbitro vuol dire che non avevano un’immagine certa. L’arbitro è in posizione perfetta. All’arbitro si poteva dare torto solo con un’immagine certa che provasse l’assenza di contatto. Punto.

8. Troppo concentrati su quello che viene deliberatamente detto, si perde troppo spesso l’occasione di provare a capire il non detto (volutamente). Tradotto: credete veramente che il mister a fine partita sia sceso negli spogliatoi lamentandosi per l’arbitraggio o forse è andato oltre, cercando di capire, trasmettere, convincere che nel secondo tempo qualcosa si poteva fare meglio? (Per usare un eufemismo).

9. Un allenatore, privatamente, non può astenersi dal correggere un comportamento sbagliato come quello di Palomino: che bisogno c’era di intervenire così in area su un avversario spalle alla porta? Che bisogno c’è di rischiare il contatto, dove vuoi che vada Immobile? Bastava accompagnarlo fuori area. Inoltre dal basso si vede benissimo che c’è il piede di Immobile che sta spostando la palla, come poteva pensare di toccarla?

10. C’è molto da dire anche sull’azione del 3 a 3, a partire dalla gestione del possesso, perso in modo troppo superficiale (sempre da Palomino). Mancano 4 minuti e mezzo alla fine, abbiamo il possesso praticamente a due passi dalla bandierina avversaria e finiamo per prendere un contropiede e soprattutto un gol in una situazione di superiorità numerica vantaggiosissima (5 vs 3 più il portiere!!!).
Mi rivolgo a chi si sta ancora lamentando dell’arbitro: mentre voi non trovate di meglio si cui discutere, vi assicuro che lo staff tecnico dell’Atalanta ha molto altro a cui pensare.

Ci vediamo martedì a Manchester 😉🇪🇺🇬🇧🇮🇹🏃‍♀️

Gianluca Savoldi



di Sigo




  1. Il TOCCO  ?  ma io la chiamo STRISCIATA   del  piede  morto  in cerca del CONTATTO  , difatti  la punta tocca  ilTACCO  poi  ancora due passi verso il centro , come VEDE  l'arbitro .....SI LASCIA  CADERE  ! 10 giornate di SQUALIFICA a questi  IMPOSTORI   , come ha detto  PECCI  alla DS  .
    Caro Savoldi   ....riguardati  la ...FURBATA    ,  E' INEQUIVOCABILE  !
    Come del resto si e' sentito  dire  da  chi il CALCIO  l'ha  GIOCATO  , contro invece  chi  e' stato  CONTENTO  del pareggio .


  2. Non capisco il senso dell'articolo Sig. Savoldi...
    -Spiegarci che nelle complesse dinamiche telesivise serva fare show e polemica magari sfruttando la rabbia/delusione di qualche allenatore?
    Grazie mille ma penso che tutti su questo sito capiscano bene come possa funzionare in tal senso il mondo della TV senza ricevere da lei una spiegazione.
    -Farci capire come la squadra abbia commesso degli errori sabato? Magari in particolare Palomino? E come bisogna lavorare per ovviare?
    Grazie mille ma se anche solo legge i commenti su questo stesso sito qualche istante dopo il triplice fischio capirà che la cosa era stata ampiamente non solo compresa ma anche messa nero su bianco.
    -Indurci a dire che non possiamo lamentarci delle ingiustizie patite perchè ne abbiamo avute anche a favore come con lo Shaktar?
    Grazie ancora ma le introduco una riflessione: si tratta, anzitutto, di 2 partite differenti in 2 competizioni differenti (la "compensazione" dove starebbe?) e comunque da una parte c'è un allenatore che ha ammesso quanto il rigore fosse dubbio, dall'altra c'è invece un altro allenatore ha detto che i rigori erano solari e addirittura la sua società ha minacciato chi esprimeva la propria perplessità. A lei dirmi di chi sto parlando. In ogni caso si potrebbe (a torto) accusare Gasp di incoerenza ma non di non aver ragione in questo caso specifico.
    -Indurci a credere che i rigori ci fossero?
    Dunque... vediamo cosa ne pensa il regolamento della FIGC:
    Un calcio di punizione diretto è assegnato se un calciatore commette una delle seguenti infrazioni contro un avversario in un modo considerato dall’arbitro negligente, imprudente o con vigoria sproporzionata:• caricare• saltare addosso• dare o tentare di dare un calcio • spingere • colpire o tentare di colpire (compreso con la testa)• effettuare un tackle o un contrasto • sgambettare o tentare di sgambettare.
    Quale vede realizzarsi Sig. Savoldi?
    le cito l'ultima parte della casistica per completezza: • un fallo di mano (ad eccezione del portiere nella propria area di rigore)• trattiene un avversario • ostacola un avversario venendo a contatto con lui• morde o sputa a qualcuno• lancia un oggetto contro il pallone, un avversario o un ufficiale di gara o tocca il pallone con un oggetto tenuto in mano.
    L'unica casistica plausibile è che Palomino abbia "ostacolato un avversario venendo a contatto con lui" o "effettuato un tackle o un contrasto" con negligenza o vigoria sproporzionata. Ma se Immobile ha proseguito la corsa dove sta l'ostacolo dove il tackle vigoroso( che ne avrebbe provocato l'immediata caduta)? E' plausibile che Immobile abbia risentito del contatto in ritardo senza che la corsa divenisse scomposta? Si risponda e mi risponda lei per piacere. Le faccio presente la premessa, ossia che l'infrazione debba avvenire in modo negligente, imprudente o con vigoria sproporzionata ( e non, come lei dice, "basta il contatto", sennò le sfioro correndo la mano, lei si acascia ed è rigore!!! si deve trattare di un contatto che sia oltre la soglia della correttezza).
    Le induco un'ultima riflessione: lei dà del poco sportivo a Gasperini ma sorvola su un Immobile che toccato sul piede (lei stesso lo dice) si rotola a terra toccandosi lo stinco. Lei domanda a Gasperini coerenza ma mi pare non ne abbia e mi pare anche che domandi correttezza solo ad alcuni.
    Mi piacerebbe molto avere una risposta anche se penso non arriverà mai perchè c'è chi scrive pensando, documentandosi e pronto a discutere e chi lo fa tanto per fare, ma pensando di avere la scienza infusa. Purtroppo lei mi pare, almeno in questo caso, sia nel secondo gruppo e si erga a detentore della verità al di sopra di chi invece non scrive per professione ma dimostra di saper analizzare. Può sempre dimostrarmi che mi sbaglio e io la aspetto.
     
     
     
     


    • BRAVISSIMO COME SE L'AVESSI SCRITTO IO


    • Due mesi di standing ovation! 


    • io credo che il suo obbiettivo sia che molta gente legga il suo blog... attacca Adani perche' ha meno follower di lui 


  3. immobile ha simulato, che lo sappia fare bene è assodato!!!! Il grave è che Rocchi, che reputo un grande arbitro, gli dia rigore e non lo ammonisce per simulazione. È chiaro che è stato complice del furto, proprio perché un arbitro di livello e sa valutare quello che succede in campo. Sull'articolo stendo un velo pietoso. 


  4. JackSeriate74 -
     21/10/2019 alle 8:10
    Si può stare a discutere di tutto,rigori, simulazioni, palazzi, ca....zi e mazzi....
    §Però fatemi capire, come si fa prendere due gol di cui uno a a 4 minuti dalla fine, perdendo palla a centrocampo, in quel modo, quando si poteva addormentare la partita o chiuderla sull'unica cosa intelligente fatta da Ilicic?
    magari per crescere un pò di sana autocritica, altrimenti a ogni partita buttata, e ci può stare, non abbiamo l'obbiettivo di vincere lo scudetto, si troveranno sempre mille alibi ma mai ciò che serve a risolvere il problema.
    Ma va bene cmq fino a che si gioca un gran calcio, si è terzi in classifica, ma di cosa stiamo parlando.
    Ma nascondersi dietro 2 rigori causati da due stupidate del nostro difensore e non vedere gli orrori difensivi fatti...
    c'è solo da dire, capita vediamo di essere meno fessi la prossima, e diciamo che comunque un pareggio a Roma con la Lazio, non è da buttar via.
    Soprattutto dato che con la Lazio le partite sono sempre pirotecniche


  5. Savoldi va a ent i salam!


  6. pongosbronzo -
     21/10/2019 alle 7:54
    Sono d'accordo praticamente su tutto. L'unica cosa che aggiungerei a questa lunga disamina è una condanna netta per i simulatori, che esistono, sono sempre esistiti, ma non sono MAI abbastanza puniti. Immobile ha la tendenza a simulare. Anche Ilicic, purtroppo, molto spesso esagera (il rigore contro lo Shaktar è una chiara simulazione, ma ci sono decine di situazioni a centrocampo in cui, appena capisce di aver perso un contrasto, Ilicic si butta per terra senza motivo). Quando lo scorso anno Chiesa si tuffò contro di noi l'unico a condannarlo davvero fu Gasperini. Tutto il circo mediatico si astenne dal commentare, anzi, in alcuni casi, fu lo stesso Gasperini ad essere redarguito per quelle parole. Poi Chiesa cambiò atteggiamento (non so se l'avete notato, ma ora si tuffa molto meno): evidentemente qualcuno deve avergli suggerito qualcosa. I simulatori sono il male del calcio. Per me è più grave una simulazione che un'onesta entrata a gamba tesa. 


  7. Grande Bergomi su Sky.
    Ha detto chiaramente che Gasperini ha ragione da vendere. È ora di finirla con le furbate dei calciatori che mettono la gamba davanti per farsi colpire e anche il primo rigore è stato una farsa. 


  8. Mamma mia che presunzione.... Tra l'altro una filippica allucinante e non solo non ha capito niente ma pensa di avere la verità in tasca solo perchè ha giocato (nemmeno troppo bene) a pallone... C'È il fallo se procuro un danno! Non se ti tocco! Vuoi le immagini che chiariscono? Vai su you tube, quì sul forum, ovunque sul web! Sai il web? Internet? Ci sei? Ecco vai a vedere prima di metterti a scrivere stupidaggini! Che di Berlinghieri ce ne basta uno! .... 


    • Parrebbe di leggere un pensiero da bergamasco sportivamente contronatura. Talvolta, ma sempre più spesso, capita che il silenzio sia più apprezzabile di un qualsiasi eloquio.


  9. "...... secondo voi è stato toccato Ilicic in area contro lo Shakthar? ........"
     
    Perche' non vai a vedere cosa ha detto Gasperini al proposito?
     
    (1) NON era rigore su Ilicic.
    (2) NON era rigore su Immobile.
     
    In entrambi i casi c'e' stato un leggero tocco, ma le cadute (NON immediate) erano senza alcun dubbio effetto di "tuffi".


  10. Bastaaaa!!!! Il primo episodio é una simulazione MACRISCOPICA di  Ciro Cagnotto Immobile, il secondo episodio é fallo del Ciuccio si De Ronn. Punto. Poi si può continuare a fare i sapientoni ben pensanti political correct...ma la sostanza non cambia ..PARTITA FALSATA CONSAPEVOLMENTE.L


  11. Caro gianluca
    Per me hai toppato. Il valcio è uno sport di contatto e il fallo è un danno procurato non uno sfioro o tocco come inspiegabilmente cerchi di fare intendere.
    Se così fosse ad ogni contatto ci sarebbe un fallo.
    Quindi il rigore non c'era perché è una evidente simulazione, l'ennesima, non punita di immobile in questa partita.
    Poi cilpa nostra vincevamo 3 a zero dovevamo portarla a casa.
    Ma venderci questa interpretazione o ci credi stupidi o hanno preso in giro pure te a raccontartela


  12. Purtroppo non abbiamo come squadra la malizia che hanno le altre, chiamate big o giù di lì. Rivisto più volte i rigori dati alla Lazio, se uno non conosce Immobile scavato come è in quelle situazioni in area lui casca sempre e gli danno rigore sempre, sia in nazionale che nel suo club. Daltronde è napoletano e le sceneggiate le sa fare benissimo e qui non centra il razzismo o campanilismo ma è cultura partenopea, niente da dire è bravissimo. Lo si vede bene sul primo presunto contatto dove cadendo si tocca nel punto sbagliato, ah probabile un crampo al polpaccio? Sul secondo è un fenomeno a cercarselo, mettendo la gamba davanti al Martino dove non poteva far altro che franargli addosso. Si sono obiettivo dico, infatti polli i nostri, per niente scafati a tenere un risultato sopratutto negli ultimi minuti con sceneggiatine perditempo come son capaci i soliti ignoti Chiellini & Compani. Mi spiace dirlo ma dobbiamo imparare a gestire queste situazioni quando non riesci più a correre se hai crampi o sei sfinito per aver dato tanto prima. Un piccolo appunto su Ilicic non ha dato quello che serviva in quel momento cruciale, era uno dei pochi fresco, e non hai mai tentato anche nelle praterie del vecchio west di partire in velocità per mettere in difficoltà la difesa laziale e non capisco l'approccio quasi svogliato verso I compagni, poteva essere un arma devastante in quelle circostanze favorevoli, con il senno di poi forse Barrow avrebbe tentato più miglior sorte giocando al suo posto. Spero si riprenda presto perché abbiamo bisogno del suo apporto in campionato. Concludo dicendo a Savoldi, sicuro di essere obiettivo?


  13. 6. Come volevasi dimostrare dal punto di vista tecnico, regolamento alla mano, l’ammissione del "tocco” o “sfioro”, del pestone di Palomino, chiarisce ogni tipo di dubbio. "Sente il tocco fa un passo e va giù” dice il mister. Se l’ha toccato è rigore, è inutile che inventiamo regole che non esistono. Non è uno spalla/spalla ma c’è un difendente che interviene da dietro con un pestone. Non è compito dell’arbitro sindacare se Immobile abbia sentito subito il dolore oppure l’abbia avvertito nel momento in cui ha caricato nuovamente sullo stesso piede. Ci sta che la botta esca con qualche frazione di ritardo rispetto al contatto, la teoria della caduta innaturale farebbe un baffo a qualsiasi giudice imparziale. Questa è una delle cose più stupide che io abbia mai sentito se immobile non simulava voce del verbo simulare o tocchetino e immobile non si buttava per terra e proseguiva la sua corsa l ' arbitro non avrebbe mai dato il rigore punto fine e arrivederci senza regolamento che tenga .


  14. alura, pure a novantesimo minuto (trasmissione romana per eccellenza) sia il pieri che nientepopodimeno che il varriale 
    hanno detto esplicitamente che il primo non é rigore!
    caso chiuso!
    furto certificato!
    il tocco non esiste!

    milan merda


    • E Lazio ..... invece .... pure.


    • Grazie Fara. 
      Magra consolazione, ma mei che negot. 
      Oggi ho spento la TV per non sentire le difese ai ladri


  15. Attenzione a paragonare il rigore su ciretto a quello del bepi in coppa.
    Il primo è un lieve sfioramento laterale ininfluente.
    Nel secondo è.si lieve ma frontale a fungere da sgambetto. 


  16. Super-Dea 62 -
     20/10/2019 alle 20:42
    Sig. Savoldi, punto 1...Lei è stato un calciatore e quindi sta cercando di difendere la sua ex categoria di calciatore e almeno il primo rigore, se glielo avessero fischiato contro, non credo che l'avrebbe accettato a cuor leggero.
    Punto 2... Se prendiamo in considerazione il regolamento sull'uso del V. A. R., il primo anno era iniziato alla grande, ogni piccolo dubbio veniva controllato, poi alcuni giocatori senatori di squadre, diciamo importanti, si sono lamentati, visto il fatto che tutto gli veniva punito ed, alcuni signori arbitri, che non volevano e vogliono la tecnologia in campo, lo hanno fatto cambiare , ma lo stesso arbitro poteva chiedere lui di vedere le immagini, o per noi non ci sono mai le immagini ? 


  17. Noto solo ora, che questo sublime articolo, quasi da Premio Pulitzer, oserei dire, per la sua indefessa e strenua lotta per aprire le menti a noi, poveri inetti, facenti parte dello stolto vulgo, sia a firma di Gianluca Savoldi e non, del solito, Beppe Savoldi.
    Ho fatto fatica, perchè non notavo nessuna differenza... mi sembrava proprio scritto dal padre.
    Allora anche Rolando Bianchi può fare il commentatore, se persino uno da mezza stagione in A, in tutta la carriera, si permette di girare la frittata come manco Cannavacciuolo sarebbe in grado di fare, prendendo per stolti dei suoi "conterranei", prendendosi pure gioco del nostro intelletto.
    Ho cercato di mantenere la calma, ma a me, sti finti bergamaschi redenti venduti, alla Signori, per intenderci, MI AVANZANO PROPRIO.
    Gianluca vergognati, Bergamo ti avanza?
    A noi ci basta eccome, prego, quella è la porta.


    • Guarda che Savoldi Gianluca frequenta la nord 


      •  Su questo ammetto la mia ignoranza, ma non cambia quello cho ho provato e penso, leggendo questo scritto.


  18. Chiedo scusa, ma può essere che applico l'illogica teoria che le colpe dei padri ricadono sui figli... Perchè quelle telecronache erano in effetti un castigo di Dio. Commentava le nostre partite col distacco supponente e sprezzante del nostro peggior nemico.


  19. Commento super - professionale e condivisibile per me al 100%.
    Aggiungo anche che trascorse più di 24 ore se ne sentiva anche il bisogno.
    Purtroppo é una bella gara a decidere quale é l’errore più grave di Palomino , probabilmente il primo anche perché davvero non capisco cosa passi nella testa del ns. difensore che continua a cercare di prendere palla quando non ne ha mai la possibilità.
    p.s= per me Palomino é un ottimo difensore e merita di essere tra i 13/14 titolari.


    • Ma scusa eh. Nell'arco di novanta minuti tenere Immobile SEMPRE fuori dall'area di rigore è impossibile. Impossibile.
      Palomino lo stava accompagnando fuori e ha allungato il piede per prendere la palla. Ora, se Palomino avesse toccato effettivamente il piede di Immobile, allora il rigore sarebbe stato quantomeno discutibile. Ma Palomino sto cazz di piede (che comincerò a sognare la notte a sto punto) non l'ha toccato. Adesso, il regolamento almeno su questo punto è alquanto chiaro. Il rigore sussiste quando c'è un fallo e il fallo sussiste quando c'è un contatto. Il contatto non c'è stato, il rigore non andava fischiato, 0-3 (che poi per carità, magari segnavano due minuti dopo), giallo per simualazione al Ciruzzo e fine della storia.
      Poi "commento professionale"... MAH. Non ho proprio capito l'uscita su Gasperini e sugli occhiolini dei commentatori. Secondo me è una gran cavolata, soprattuto visto che Adani dice sempre quello che pensa. Ma poi cosa vuol dire che Gasperini ha detto cose diverse negli spogliatoi? Cioè sticazzi, mi viene da rispondere.
      Bo, veramente io non capisco.


      • In realtà Cate non c'è certezza che il piede non sia stato  toccato ,anzi io sono convinto che lo tocchi leggermente , e proprio x questo motivo dopo averci pensato due secondi immobile si butta. 
        Se non l avesse toccato e il tuffo fosse già stato nella testa del laziale avrebbe aspettato il momento in cui Palomino era molto vicino con le gambe no?non due secondi dopo .
        Detto questo sono d accordo con l arbitro Pieri che ha affermato che non era rigore ,in quanto il direttore di gara ha l obbligo di valutare il danno provocato dal tocco e il fatto che immobile faccia ancora un passo è determinante nel giudicare ininfluente il contatto con Palomino 


      • Infatti non ho detto che Palomino non é capace , ho detto che compie un’ingenuità colossale che nell’occasione si affianca a scarsa attenzione e concentrazione.
        Pace , testa bassa e che gli serva per il futuro , purtroppo i suoi errori sono stati spesso decisivi ultimamente ma io ci credo , si rifarà.
         


  20. Mamma mia ma non si vergogna signor . savoldi ? Non sono d ' accordo su niente con quello che dice e potevo trarne qualcosa dal regolamento dal quale non ho mai letto e penso che sia meglio di qualche arbitro che lo sa ma non lo applica . Se il regolamento dice che basta il minimo tocco o sfioramento per dare rigore allora ci sono 8 . 000 rigori a partita e se non si capisce se c ' è il tocco o meno come si fa a dare rigore se non c ' è la certezza e stiamo parlando di un contatto lieve , quello che è certo è la simulazione di immobile , e QUELLO CHE SECONDO ME È FONDAMENTALE È VALUTARE L ' ENTITÀ DEL TOCCO SE SIA COSÌ GRAVE DA DECRETARE UN CALCIO DI RIGORE e secondo me ' non è così grave per dare un calcio di rigore . Quello che dice gasperini in sala stampa è per tutelare l ' atalanta visto che ci sono sempre episodi grotteschi contro di noi e quello che dice gasperini alla squadra resta negli spogliatoi e cosa c ' entra quello che ha detto negli spogliatoi con quello che ha detto alla squadra ? se un giocatore non fa un intervento corretto ma sta nei limiti non vuol dire che l ' arbitro può fare come gli pare e lui non può dire niente e dovrebbe parlare solo con i giocatori . E poi mi spieghi una cosa visto che il regolamento è tanto chiaro come mai de ligt fa un intervento scomposto con palacio dietro pronto a segnare e la palla va sul braccio dell ' olandese e non è stato dato il rigore ?         


  21. Ma Savoldi fal brao e fa mia ol fenomeno... cosa facevi tu nella Reggina? Peggio di Chiesa o dell Inzaghi ... rampino come pochi!


  22. E con questo articolo da vero lecchino del palazzo,si è
    guadagnato qualche ospitata sulle reti nazionali.......
    doppiogiochismo  molto irritante ,che vuol farci passare per stupidi.


  23. Savoldi ha ragione quando dice che Palomino sul 1 rigore è andata a cercarsela. Così pure sul terzo gol dove, stupidamente, perdiamo palla a centrocampo. Senza contare i gol che abbiamo sbagliato. Poi che il rigore non c'era è una verità ma è un'altra storia. Siamo stati dei polli e oggi sono ancora più incazzato di ieri. 


    • Hai ammesso anche tu che il rigore non c'era. Non c'era proprio.. Invece è stato fischiato, per cui l'arbitro ha condizionato il risultato. Non mi interessa che la squadra abbia giocato male. Ma il gol su quel rigore non doveva esserci. È evidente e indiscutibile. 


    • Sul fatto che Palomino sia stato un pirla siamo tutti d'accordo, ma questo non cambia la sostanza: il rigore  non c'era.


  24. Rispondo alla domanda numero 5 dell'articolista sul rigore dato a Ilicic in champions: rigore ridicolo, non ho nessuna difficoltà ad ammetterlo e quindi nello stesso modo dico che il primo rigore di ieri è ridicolo, nessuno può farmi cambiare idea su questo. Non è che ad ogni minimo sfioramento in area si debba dare rigore, altrimenti ce ne sarebbero 10 a partita. Poi possiamo ragionare sul fatto che Palomino poteva evitare il secondo intervento con palla ormai chiaramente persa, ma questo è un altro discorso.


    • Aggiungo che, parlando in modo chiaro, il primo anno la Var funzionava abbastanza bene, poi invece di correggerla per renderla sempre più efficace l'hanno depotenziata inserendo queste assurde regole che lasciano ancora troppo spazio alla discrezionalità dell'arbitro tanto che alla fine la Var è usata ed è utile quasi solo per i fuorigioco.


      • E I FALLI DI MANO CON DECISIONI CERVELLOTICHE


      • Praticamente solo per quello... ma qualcuno è riuscito a "batterci" anche grazie al fuorigioco, vero Mertens?


  25. Sì, ma se non c'è il tocco non c'è il fallo e se non c'è il fallo non c'è il rigore. P-U-N-T-O. 
    Non capisco proprio chi si ostina ad affermare il contrario. Poi secondo me un gol, ma anche due, li avremmo presi comunque visto come stavamo giocando. Non per questo bisogna "sorvolare". E comunque, Ilicic contro lo Shakhtar era stato toccato. Immobile no.
    Zio pera.


    • Ahahag, savoldi... 
      Sei riuscito nell'incredibile impresa di far uscire dai gangheri la Cate



  26. Dire che il primo è rigore è malafede, punto. Personalmente, come ho scritto, do più colpe ai nostri che all'arbitro, ma dire che è rigore, che è normale sentire dolore dopo due passi e toccarsi la tibia per un mezzo pestone al piede francamente è troppo, bisognerebbe avere se non altro senso del ridicolo. Poi sono il primo a dire che anche un rigore regalato è un episodio e noi non dovevamo concederlo e a parlare di questo, ma solo DOPO che si è riconosciuto quello che è successo.


  27. Dai savoldi, fa ol brao. 
    A parti invertite avremmo preso due gialli. 
    È successo a Fruler l'anno scorso sotto la nord in un'azione identica ak secondo gol.
    Bif de meno o mescèl


  28. Caro Savoldi, "non inventiamo regole che non esistono". Da quando sfiorare o toccare un avversario porta automaticamente al fallo? 
    E poi...dove cazzo hai visto il pestone? 


  29. Visto che anche lui ha giocato a certi livelli state sicuri che avrà fatto anche lui queste «furbate»,difende la categoria degli attaccanti,di sicuro se presentiamo la coppia Chiesa-Immobile alle Olimpiadi,l'oro nei tuffi sincronizzati è nostra...x conto mio visto che entrambi si vestono di Azzurro tengo sempre agli altri,la mia Nazionale è solo l'Atalanta!


  30. mah....
    io dico che se una cosa come il primo rigore capita in un Juventus -Inter  o in un Juventus-Napoli, valida per lo scudetto
    ne parlano ancora tra 30 anni
    ed ancora tra 30 anni ci sarà chi dice ,si,chi dice no ,chi dice si può dare o non dare
    a termine di regolamento avrà ragione forse anche Savoldi, forse, perche due articoli qui sotto c'è un ex arbitro che contesta si il comportamento di Gasp ,ma dice che non era rigore
    comunque sia Polli noi,
    in generale siamo una squadra che deve sempre giocare,se siamo 3-0  dobbiamo puntare a fare il quarto e poi il quinto, non per strafare,ma semplicemente perchè non sappiamo gestire ,non è nelle nostre corde,ed il rilassarsi un po porta a quello successo sabato
    testa al Manchester


  31. Lo staff tecnico, il mister (nella gestione dei cambi) e il gruppo  hanno tantissimo su cui lavorare. Ma senza quel primo rigore (che non c'è,) la partita LA PORTIAMO A CASA, nonostante i tantissimi errori fatti!!!
    E bene ha fatto i Gasp ha dire la sua. Anche rispolverando il GRAVISSIMO episodio della finale. Che, ancora oggi, ne Rizzoli e ne Nicchi hanno ufficialmente spiegato. 
    E ieri al Gasp non serviva un Adani x farlo sbottare. Anzi, è arrivato in sala stampa con il chiaro intento di mettere subito in evidenza cosa ha cambiato la gara. 
    NESSUNO DEVE CREARE ALIBI ALLA SQUADRA X I TROPPI ERRORI COMMESSI, SOTTO PORTA E IN DIFESA. MA È PURE ORA DI FINIRLA CON STO PERBENISMO.  
    Forse qualcuno ancora non se ne è accorto, ma il    ha anche stravolto il modo di relazionarsi con la stampa. 
     


  32. claudiocaniggia -
     20/10/2019 alle 19:04
    "Se l’ha toccato è rigore, è inutile che inventiamo regole che non esistono". 
    Ma cosa dici Savoldi ?? Premettendo che non sembea neppure che l'abbia toccato...quindi ogni sfioro in area giustifica sempre una caduta come se gli avessero sparato alle gambe   e quindi un rigore a favore ? Ma questa è lealtà sportiva detta da uno che giocato a calcio come professionista ?? 


  33. Immobile cade e si tocca addirittura il polpaccio. Il primo rigore è imbarazzante. Lo puoi dare, è vero un minimo di tocco dovrebbe esserci. ma è comunque ridicolo ed imbarazzante. E secondo me è più simulazione di rigore. 


    • claudiocaniggia -
       20/10/2019 alle 19:13
      Anch'io ho notato che si tocca il polpaccio mentre cade per far credere che ha subito un colpo alla gamba !?!  e questo conferma che era tutta una sceneggiata per avere un rigore. Peccato che questa cosa non l'abbia evidenziata nessuno !! 


  34. Concetti virati alla Bastian contrario ed asserzioni che coinvolgono anche il loro estensore, che avendo ricoperto il ruolo del commentatore televisivo, si è talvolta immerso in filippiche che suggerivano l'esclusione dell'audio.


  35. E' andata così, una cosa giusta la ha detta Savoldi, non c'è una immagine che mostri il non tocco, il dubbio resta sempre e senza certezza il VAR non interviene. Questo da regolamento, sono convinto che se anzichè noi ci fosse stata uan squadra di peso forse Guida, rischiando poco, avrebbe richiamato Rocchi a rivedere l'immagine scaricando su di lui l'onere e la gatta da pelare. A quel punto Rocchi avrebbe potuto:
    a) vedere bene che non si ha certezza, appellarsi al regolamento e confermare il rigore (caso squadra di peso inferiore alla Lazio)
    b) vedere bene che non si tocca ma completare la visione fino alla tibia non colpita e dolorante per farsi un parere e quindi non dare il rigore (caso squadra di peso superiore alla Lazio).
     
    Tutto questo nel modo del sospetto, siamo nel mondo ideale e Rocchi ha sbagliato la valutazione perchè dalla sua posizone (che è quella di chi la guardava in tv ed ha avuto l'impressione che lo avesse preso) e Guida in mancanza di immagine che smentiva non ha potuto andare contro il regolamento.
     
    Giusto o  no che sia è andata.
    Aspetto con ansia un episodio simile ma con potenziale rigore per noi contro Juve Milan Inter o Napoli per capire se il regolamento è uguale per tutti.


  36. Intervento serio e circostanziato. 
    Poi, si può non essere d'accordo su qualche punto, ma la.riflessione è seria. 
    Peccato non leggerle con ...i campetti. 
    Mi mancano


  37. Ci sta che la botta esca dopo??? Ma in che mondo ?? Hai anche giocato a calcio su .. se ti pesta cadi punto !!!! Non fai 2 passi poi ci pensi e cadi !! Sono il primo a dire che l abbiamo persa noi ma per carità di dio non mettiamoci a discutere sul primo rigore. 


    • La botta è uscita dopo ed è durata fino a quando ha fischiato il rigore. Comunque dico che ci può stare, ma si somma hai rigori assurdi che abbiamo dovuto subire in questi due anni (vi risparmio l' elenco) e quello sacrosanto che ci hanno negato in finale con espulsione annessa


      • AGGIUNGO CHE HA TIRATO IL RIGORE CON QUEL PIEDE MARTORIATO DA PALOMINO..............


  38. SAVOLDI : temporaneamente sospeso


  39. Quindi secondo questo articolo bisogna mettersi a 90, subire sempre tutto passivamente e dire grazie.
    Io sono contento di avere un allenatore con le palle che fa notare i torti subiti e che dice che i cori razzisti non li ha sentiti nessuno.
    Peraltro nel dopopartita con lo Shakthar il Gasp ha fatto capire che il rigore ci è stato regalato.
    Si anche io vorrei vedere a parti invertite. Però non quello che avremmo detto noi ma quello che avrebbero detto quelli della Lazio.
    Sul Var se non interviene in situazioni dubbie a cosa serve?
    Questo al netto del fatto che potevamo gestire meglio il vantaggio


  40. Contesto vivamente il punto 6, che è quello che ci dice se il rigore c'è o meno.
     
    Se Ignobile cade dopo perchè avverte VERAMENTE il dolore quando ricarica il passo,
    PRIMO non SI REGGE LA TIBIA, ma la punta del piede (la parte presuntamente toccata)
    SECONDO, NON è in grado di calciare il rigore, CON LO STESSO PIEDE DOLORANTE. Talmente dolorante da stramazzare al suolo e dimenarsi come se schiacciato da una tonnellata d'acciaio.
    Ergo, Ignobile NON è stato toccato.
    Il rigore non c'era.
    Il resto sono esercizi di arrampicatura sui vetri


  41. Insomma, scemi (quasi) tutti noi a lamentarci. Ok, grazie per la lezione di sportività ed obiettività, in attesa di vedere gente rotolare a terra ad ogni minimo tocco avversario, poi credo anche io che Gasp ne avesse per molti giocatori alla fine della partita per come abbiamo dilapidato il vantaggio. Aggiungo solo che con lo Shaktar abbiamo preso il rigore, lo abbiamo sbagliato, abbiamo perso e lo stesso Gasperini ha ammesso che non fosse rigore, non ho letto comunicati in cui si elogia la professionalità di Ilicic o commenti in cui si parlava di rigore "sacrosanto". 


  42. Totalmente d'accordo.
    Mi girano altamente per aver preso due gol per due leggerezze (primo rigore e il pareggio) e non mi piace affatto attaccarmi ad episodi che ci fanno fare la figura dei piangina. Lasciamo che siano gli altri a fare i piangina, noi siamo superiori a questo, e sappiamo giocare un gran calcio.
    Testa a Manchester e domenica all'udinese.


  43. è un ottimo intervento , tuttavia ..
    tuttavia il comportamento di IMMOBILE è palesemente "antisportivo" .. è evidente che "cerca" il rigore in tutte e due le occasioni .. addirittura nella seconda De Roon si cura della palla e non di lui, è Immobile che di proposito "crea il contatto" solo per cercare il rigore e non il pallone ..
    certo, poi ci son tutti ns. errori e spero bene che ci lavorino su .. sebbene, vista la recidività di Palomino a gestire male in quel modo certi palloni a centrocampo ho qualche dubbio ..
    Quanto ai precedenti, quello di Ilicic con la Shaktar non conta nulla nel contesto della gara mentre quello della finale di coppa italia conta tantissimo ed è sufficiente a giustificare l'intervento del mister 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.