16-05-2019 01:06 / 48 c.

video logo

 



di Sigo




  1. Lega Italiana......................!!!!!!!! 


  2. E Nicchi lo ha appena minacciato dicendo  "ognuno è responsabile delle proprie parole" 


    • e la responsabilità di chi commette danni, dove la mettiamo ??


  3.  Non 21.000 bergamaschi, 21.000 ATALANTINI, rendiamo onore e chiediamo rispetto per gli ATALANTINI, anche non bergamaschi. Ci sono decine di migliaia di bergamaschi di m.... che ieri hanno goduto. #ricorsoatalanta


  4. Ultima presa per i fondelli, riporto:
    "Le polemiche relative al calcio di rigore non assegnato all'Atalanta ieri sera nella finale di Coppa Italia contro la Lazio continuano a tenere banco e il giornalista Rai, Marco Lollobrigida, telecronista e presente ieri all'Olimpico, attraverso il proprio profilo Twitter, ha spiegato quello che sarebbe successo: "Spiegazione su cosa è successo ieri in TIM Cup: le immagini del fallo di mano di Bastos sono arrivate in ritardo al VAR, il gioco era già ripreso e per regolamento Calvarese non poteva più richiamare l’attenzione di Banti"."
     
    sono arrivate in ritardo e quindi per regolamento...hahahahaha citano pure il regolamento...ma questi ci prendono proprio tutti per fessi?


    • Spiegazione illogica che non tiene conto dei precedenti....  la spal si è vista assegnarsi un rigore contro e di con seguenza annullare un gol con la Fiorentina dopo un bel po di minuti dal fatto, quando il gioco era andato abvanti per un po' !!!! Comunicazione del VAR e l'arbitro annullò il gol alla spa assegnando un rigore avvenuto in area spallina e quindi riavvolgendo indietro la partita! Ce la menano come vogliono! Sono tutte balle.


    • non rientra nell' errore tecnico,per il quale si può richiedere la ripetizione della partita?
      se non rientra,che quello successo ieri sera, sia di insegnamento e di miglioria e ce lo facciano rientrare ,prossimamente
      anche perchè altrimenti ,quando farà comodo si dirà che non sono arrivate le immagini....troppo comoda


      • Pota, il Gasp ha detto che l'UNICO motivo che accetterebbe è il "problema tecnico del VAR". Beh, eccolo servito, In salsa romana, ovviamente.


        • Ma guarda te che caso, proprio in quel momento non ha funzionato, e poi ricordo un episodio in una partita della Spal in cui era passato quasi un minuto e la Spal nel frattempo aveva addirittura segnato una rete che è stata annullata per assegnare il rigore agli avversari. Quindi non si inventino altre boiate per giustificare il fattaccio.


  5. La società Atalanta BC dovrebbe provare a fare un esposto alla lega per avviare un indagine giudiziaria nei confronti del personale ‘addetto al VAR’ in quanto pagato per fare quel lavoro in specifico.
    Questa mancanza di intervento al minuto 26 (o XX), contrariamente a quanto avrebbero dovuto fare e così come scritto nel regolamento di gioco, ha creato un danno economico e di immagine concreto alla società Atalanta BC e stimabile in 50 milioni di euro, per questo motivo chiediamo l’avvio di un’indagine sull’accaduto, al fine di garantire il corretto svolgimento della competizione TIM CUP, alla quale non prenderà più parte l’Atalanta BC senza i necessari chiarimenti di cui sopra.
    Bah.. 


  6. In sala stampa il mister avrebbe dovuto sollevare la sedia come il Mondo o togliersi la scarpa e batterla sul tavolo come Krushchev.....


  7. Io mi auguro che la società faccia ricorso creando un precedente e chieda di rigiocare la partita . Mi piacerebbe sapere ,se ci fossero avvocati che leggono  se  è infondata  la possibilità di intentare una class action contro la federazione o gli arbitri al var.


    • Purtroppo penso proprio che sia impossibile in quanto non è un errore tecnico dell'arbitro ma una sua interpretazione e come tale non è sindacabile, altrimenti sarebbero da ripetere decine e decine di partite.


      • E' un'omissione grave rispetto ai compiti specifici assegnati. Devi fare una cosa che invece ti guardi bene dal fare. Digli niente!


      • hai ragione... impossibile pensare a rigiocare il match ma io il ricorso lo farei comunque, per far sentire che ci siamo e che siamo stanchi di essere presi per il culo. Poi lo rigettano ma almeno facciamo parlare ancora di quanto subito...


  8. A Banti hanno affidato sta porcata perché era la sua ultima partita e l'anno prossimo non arbitrerà più.... per cui solo lui poteva dirigere una gara a senso unico permettendo trattamenti macellari aio dani di Ilicic e Papu! Sui due gol non ha avuto alcun demerito, ma sulla conduzione della partita a svantaggio dell'onestà intellettuale, sì.
    Il suo collega al VAR (e c'è pure l'aiutante, ahahahah, all'AVAR) sono stati anche peggio!
    Loro hanno sulla coscienza la grande ingiustizia perpetrata ai ns danni: un'autentica presa in giro per i 23.000 atalantini presenti, per le migliaia di tifosi davanti agli schermi, per i milioni di spettatori che hanno assistito ad un'autentica farsa!
    E' stato un danno al calcio italiano (Gasp dixit); ma questo per loro non è un problema evidentemente... nè per gli arbitri, né per i dirigenti del calcio itagliano, né per la stampa nazionale, nè per don Lotito.... 
    Sarebbe ora che l'Atalanta, a maggior ragione dopo le dure parole del Gasp in conferenza stampa, decidesse di non partecipare più alla coppa Italia, di non voler prender parte a questa autentica farsa, a questa presa in giro colossale, dichiarando (a fine campionato) la sua indisponibilità. Che giochino pure solo tra di  loro (Lazio Roma Juve Milan Inter Napoli)...
    Poi è assurdo giocare a Roma una finale quando hai due squadre della capitale che, vista la formula assurda della CI hanno almeno il 25% di arrivarci... permettendo ad una tifoseria di assistere comodamente la gara a mo' di dopolavoro e all'altra di sobbarcarsi l'onere di sobbarcarsi una dispendiosa e lunga trasferta! Che roba è questa??????? 
    Spero davvero che questa sia la goccia che faccia traboccare il vaso di coccio del calcio itagliota.... che, giustamente, quando all'estero colleziona figure barbine!Nazionale compresa!  Chi semina vento raccoglie tempesta!
    Ora abbiamo un compito da portare a termine. Testa a domenica! Mi auguro che i ns riesano a metabolizzare questa autentica ladrata.


    • Sono d'accordo conte sull'arbitro a fine carriera scelto appositamente, l'ho scritto sotto un altro post. Oltretutto sia mai che la lazietta rimanga fuori dalle coppe europee.


  9. Posso capire l incapace di Banti,ma Calvarese  é da denunciare e chiedere  I danni a piú di 22000 spettatori.


    • C’e Qualcuno con amici avvocati per lanciare una class action da parte di 25.000 persone, ma anche tutte quelle che l’hanno visto alla tv!??


    • Si vero per principo spese vitto + alloggi tranfert incazzature  in piu' 2 sciafu' sol mus ! 


  10. o si vince o si impara

     


  11. Più dell’episodio del rigore a me Banti non è piaciuto nella conduzione della gara. Loro picchiavano e ricorrevano al fallo in tutte le zone del campo, soprattutto negli ultimi 30 metri consapevoli della nostra sterilità sui calci piazzati.


    • Scusami, ma qui il nocciolo della questione non è tanto l'arbitro (seppur mediocre) perché a velocità naturale ci sta di non vedere, ma la malagede di chi era al Var... C'erano 29 telecamere, caxxo!!!
      La questione è quell'episodio li su cui (con la tecnologia) non c'è margine di discussione. PUNTO. 
      È come partorire: se sei femmina puoi, se sei maschio no. Non c'è nessun se e nessun ma.
      Spostare le riflessioni su altre questioni non va bene. E forse (parole del Gasp) è anche peggio... 


  12. Così no. Così è una presa per il culo senza giustificazioni. È una presa per il culo per tutti quelli che investono tempo, soldi e passione. È una presa per il culo, al limite, anche per la Rai che mostra in mondovisione la malafede senza attenuanti e il marcio che c'è fino al midollo del calcio italiano. È un messaggio bruttissimo per quegli imprenditori che magari valutano di investire nel calcio. Bruttissimo, ma anche chiarissimo: STATENE ALLA LARGA!  
    E un po' mi maledico anch'io che di fronte ad una mela marcia mi ostino a guardare con fiducia all'unico centimetro quadrato di buccia sana quando potrei impiegare tempo ed energie in maniera diversa. 
    Così no. Non ci sono attenuanti. Non ci sono giustificazioni. 
    Calvarese va radiato. Ma poi? Quanti Calvarese arriveranno al suo posto? 
     


    • Calvarese va radiato.... E tu ci credi??? 


      • Corretto. Avrei dovuto scrivere "andrebbe radiato"


      • di solito si premiano tipi come lui nel nostro paese....


        • Vero, ma di solito i "premiati" commettono le loro nefandezze nella penombra e cercando di non dare nell'occhio. Questo l'ha fatta in mondovisione... C'è cmq un modo per farla finire in vacca: parlare di altri aspetti della partita (la tensione, non la solita fluidità, l'onore delle armi, il grande pubblico, ecc.).
          L'ha detto Gasperini: "Questo è un episodio gravissimo. È una presa in giro. Parlare di altro è anche peggio".


  13. Ma I giocatori in campo non si sono resi conto del tocco di Bastos, nessuno di loro ha protestato in quel momento...forse l'arbitro anche per questo non ha dato peso. Certo che al Var hanno fatto finta di niente!!!



    • I giocatori possono anche non vedere, così come l'arbitro di campo, ma il VAR deve intervenire quando c'è un errore non in base alle proteste dei giocatori in campo.


  14. Apprezzo che la società tenga sempre toni contenuti a differenza di tanti pagliacci, ma le 22000 persone andate a Roma in qualche modo devono essere tutelate.


  15. Oltre al rigore non dato, una cosa brutta è che Ilicic è stato picchiato da inizio a fine... Va bene il gioco duro, ma ieri la Lazio per me è andata di proposito oltre... Non con contrasti all'inglese... Ma diretti sulle gambe di Ilicic ogni volta che toccava palla.... Solo così potevano vincere.... FORZA ATALANTA... GRAZIE TONE... GRAZIE GASP.... GRAZIE RAGAZZI... ANCHE SENZA VITTORIA SIAMO UNA DELLE PIÙ BELLE REALTÀ D'EUROPA... 



    • Verissimo! 
      Questa è la colpa più grave di Banti, perché sul rigore la coscienza sporca ce l'ha Calvarese. 


      • Comunque Ilicic viene massacrato pressoché impunemente ad ogni partita, non solo ieri, poi è ovvio che ad un certo punto uno inconsciamente tenda a tirare indietro la gamba, al contrario i nostri al primo mezzo falletto vengono ammoniti, vedi Masiello ieri o Mancini a Napoli. 


  16. Notare il consueto silenzio della dirigenza


    • Sul giornale rosa suino oltre allo sfogo del Gasp ci sono anche le parole di Percassi che si lamenta, ma deve alzare la voce questa volta


  17. Quella di ieri è stata la rapina più scandalosa della nostra storia. 
    Partita decisa in anticipo dal PALAZZO che ha chiaramente falsato il finale 
    Adesso arriva il bello, meritiamo di andare in Champions ma non ci andremo perché i piani alti hanno già deciso chi mandare.
    Questo calcio fa schifo


    • concordo in pieno e temo molto per questo motivo anche per l' EL (la CL nemmeno la considero)...si veda torino sassuolo..
       
      l unica cosa positiva di ieri che fatto in una finale, a una squadra simpatica come l'Atalanta, visto da milioni di persone, non e' passato inosservato, i TG nzionali ne parlano, ho sentito tanti tifosi di altre squadre anche non pro atalanta dirsi schifati
      al di la del danno a noi, una cosa come ieri rovina tutto il torneo, tutto il calcio,...che senso ha giocare partite su partite se poi il vincitore lo decidono a tavolino
      su Bantie  Cavarese non posso esprimermi, sarei querelato. Ma credo che quello che penso pensano in molti. 
      E non separatae VAR e arbitro..sono una cosa sola...viaggiano insieme ...si parlano... se errore c'e' stato (io non lo chiamerei errore) e' di entrambi..sono correi nell "errore"...
      e' uno schifo, soldi, ferie, km per farsi prendere per il culo in maniera eclatanete


    • Guarda che dai pane per i denti al ciclista.....


      • Ma se ha appena scritto, dopo naturalmente uno dei suoi classici deliri post-anabolizzanti, che oggi chiude il blog 


  18. Voi avrete alzato la Coppa, ma abbiamo vinto noi. Noi, che in 22.000 abbiamo fatto più di mille chilometri in 24 ore. Noi che non abbiamo smesso di cantare un attimo. Noi che siamo stati applauditi dai nostri giocatori e dai loro. Noi che nonostante la sconfitta abbiamo ringraziato i ragazzi e il mister che ci hanno regalato questa splendida avventura. Noi che abbiamo dimostrato per l'ennesima volta di essere la tifoseria più bella del mondo. La delusione è tanta, ma se è vero che i trofei restano in bacheca, le emozioni restano nel cuore. E quelle che ci regala la Dea valgono più di qualsiasi Coppa. Orgoglioso di essere bergamasco. Orgoglioso di essere atalantino.


    • Verissimo!! Luis Alberto e Acerbi si sono portati sotto la nostra curva ad applaudirci.. vero che avevano vinto loro ma mi è sembrato comunque un bel gesto?!


      • gesto ipocrita, onestamente, che rispecchia i caratteri dei due calciatori. Io non dimentico l'esultanza sguaiata del difensore nella gara d'andata come i suoi comportamenti ai tempi del Sassuolo. 


      • Concordo... E mi è piaciuto che siano stati ricambiati.  Evidentemente dal campo avevano sentito che Sugli spalti abbiamo vinto noi!


  19. UNA MAFIATA
    Questa è la giusta definizione per quanto successo ieri.
    Purtroppo l'avevamo capito già a Cagliari, negli ottavi, dove eravamo stati più forti anche di queste manovre criminali.
    La Coppa Italia, da anni, è un territorio totalmente e sfacciatamente nelle mani della "cupola" calcistica, a cominciare dal format.
    Bacio le mani, Don Lotito! 


  20. con due modi diversi, sia il santo che il giampy sottolineano la rapina a mano armatavar perpetrata ieri sera.
    a caldo allo stadio ero all'ostia per la sconfitta ma ci poteva stare.
    a freddo, dopo un caffé agghiacciante qui all'autogrill di modena, inizio a metabolizzare l'accaduto, e il mio rosario di porconi industriali sta dando sfogo a tutta la sua maestosità.
    resta nei cuore,nella mente e negli occhi quella curva sud popolata da una marea neroazzurra, e nessuna var o lega calcio potrà mai cambiare la storia e cancellare il piú grande tsunami atalantino dal 1907...
    io c'ero con mio figlio, e resterà dentro di noi per sempre.

    LAZIO & MILAN MERDA


  21. Condivido tutto (e fanc... a chi dice che Gasperini è un piangina). 


  22. Ai grandi meriti che Gian Piero ha ottenuto nella sua carriera e qui da noi, in particolare, ho reso merito in passato e continuerò a farlo. Tra gli altri sappiamo tutti il coraggio nell'affrontare gli avversari e la determinazione che profonde in tutti, dai giocatori a tutta la tifoseria. Ha fatto grandissima una squadra che era piccola e per questo spero continui ad allenare da noi. Oggi però abbiamo fatto tutti un'amara scoperta: il mondo del calcio non rispetta le piccole, anche quando dimostrano di essere assai cresciute e ci tratta con l'arroganza e la sopraffazione della madrigna di cenerentola, che non ha il diritto pari alle altre. E qui l'atavico coraggio del Gasp è esploso, in una maniera forte, feroce ed inflessibile, ma sempre lucidamente efficace. Personalmente ho sentito la certezza dell'appartenenza completa della squadra e della tifoseria al nostro mister, in maniera globale, protettiva e rispettosa, che ha rinfacciato al palazzo il marrano ed ingiustificato comportamento che ci ha sottratto la possibile conquista della coppa. Ha lanciato degli interrogativi sul perchè solo a noi vengano riservati trattamenti improponibili per altre compagini e ne ha richiste le motivazioni. Un gesto che mi ha conquistato appieno, dandomi la certezza di trovarmi davanti ad un grande tecnico che è, ancor prima, un grandissimo uomo. Vorrei tanto che da un cavaliere senza macchia e senza paura, come lui, anche la dirigenza societaria traesse esempio per avviare, nelle sedi opportune, la giusta battaglia per ottenere rispetto e giustizia che, in particolare nello sport, dovrebbe essere appannaggio di tutti. Ora abbiamo capito tutti, anche gli animi refrattari, perchè l'Atalanta abbisogna di Gasperini come lui avrà ulteriormente focalizzato le caratteristiche e le qualità dirigenziali, intese come rispetto ed onestà, che non potrà facilmente trovare fuori da qui. Bergamoti ama !


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.