LECCE – ATALANTA 2-7: ALTRI SETTE GOL, ALTRA TERRIFICANTE DEA!

01-03-2020 16:55
225 C.

LECCE – ATALANTA 2-7, 

L’Atalanta è una macchina da guerra mai vista nell’ambito del calcio italiano- Al 1 di marzo sono gia’ 70 (settanta) i gol segnati in campionato, in linea con il record all-time. E’ tornato alla grande Duvan Zapata autore di una tripletta, qualche apprensione per il Papu e Ilicic sostituiti perche’ toccati duro. Speriamo bene…

1/3/2020

Lecce – Stadio Via del Mare

Serie A – 26^ gioranta

LECCE -ATALANTA 2-7

Nella ventosa Lecce l’Atalanta, in emergenza difensiva (fuori Toloi e Djimsiti), riprende il suo cammino dopo la sosta forzata contro il Sassuolo ed incamera tre punti pesantissimi per consolidare il quarto posto in classifica. Gara che ha riservato emozioni soprattutto nel primo tempo nonostante il netto predominio atalantino, con il Lecce che recupera il doppio svantaggio. Nella ripresa il gap tecnico emerge in tutta la sua evidenza e per l’Atalanta arrivano altri cinque gol che chiudono la sfida.

L’Atalanta prova subito a pressare i salentini nella loro metà campo. La supremazia territoriale neroazzurra è evidente ed il Lecce cerca solo l’occasione per inserirsi in improbabili contropiede per cogliere impreparata la difesa bergamasca. 12’ ottima occasione per l’Atalanta con fraseggio tra Ilicic e Zapata. Il tiro dello sloveno viene deviato in angolo. Dal corner arriva il salvataggio sulla linea sulla sortita di Palomino. Zapata si libera bene ma il pallone esce. Sull’ennesimo corner arriva il gol. Donati nel tentativo di respingere mette nella propria porta. Al 21’ Ilicic con il suo classico movimento lascia partire il sinistro che Gabriel devia in angolo. Come nell’occasione precedente arriva il gol: Zapata si fa trovare pronto a raccogliere lo spiovente e di testa trafigge il portiere leccese. Per il 91 finisce così un digiuno lunghissimo dal gol. La difesa salentina è impalpabile e anche Gomez e Ilicic si producono in due conclusioni che finiscono alte sulla traversa. Un pallone perso a metà campo permette al Lecce di distendersi in contropiede e Saponara dal limite fa partire una parabola (primo tiro della partita) che si infila all’incrocio della porta difesa da Gollini. Il gol ringalluzzisce i salentini che sulle ali dell’entusismo si proiettano nuovamente in avanti ma Gollini fa buona guardia. Padroni di casa che si difendono con le unghie permettendo all’Atalanta di collezionare angoli. Su uno di questi tiri dalla bandierina prova De Roon da fuori, con pallone abbondantemente a lato. Al 39’ ecco l’imponderabile: un lungo batti e ribatti in area neroazzurra si conclude con il diagonale rasoterra di Donati che si infila alle spalle di Gollini vanamente proteso. Massa negli ultimi minuti arbitra all’inglese e sorvola su alcuni contatti dubbi su entrambi i fronti salvo poi ammonire Hateboer per un intervento in fase di ripiegamento. La frazione si chiude quindi sul pareggio nonostante il netto predominio della Dea.

Si riparte con i ventidue del primo tempo. L’Atalanta riparte a testa bassa d alla prima azione ecco il gol di Ilicic che riprende la conclusione murata di Gomez e scaraventa in rete dribblando i difensori leccesi fermi nell’occasione. Neroazzurri che insistono con Hateboer che suggerisce dal fondo per Pasalic ma il croato spreca alto. Difesa salentina sotto pressione con l’Atalanta che palleggia ai limite dell’area sfiorando il quarto gol. Poi un passaggio azzardato di Caldara rischia di offrire una clamorosa palla gol a Lapadula ma Gollini respinge di corpo. Al minuto 53’ Ilicic suggerisce per Pasalic che dal fondo effettua un rasoterra che Zapata deve solo spingere in rete: tutto molto bello. Il fallo tattico di Palomino su Lapadula costa all’argentino il giallo ed il Lecce si riaffaccia in area neroazzurra. Al 61’ altra azione insistita dell’Atalanta che fraseggia indisturbata ai limiti dell’area salentina. Gomez suggerisce ad Ilicic che a sua volta scodella in area per Zapata la cui prima conclusione viene respinta da Gabriel ma non la seconda con ribattuta da terra per la tripletta personale (la Var confermerà che il pallone aveva superato la linea già sul primo tiro). Liverani toglie Mancosu e Marjer ma di fatto la mossa sembra più un gesto per scuotere una squadra spenta ed in balìa di un’Atalanta quasi perfetta. L’intevento di Lucioni al 66’ su Gomez è da rosso ma per l’ineffabile Massa basta il giallo. Lapadula sembra l’ultimo a voler ammainare la bandiera giallorossa ma Gollini respinge. Gasperini decide di far prendere fiato a Gomez (anche dopo il fallo subito da Lucioni) ed inserisce Malinovskyi. Anche Saponara finisce sul tacquino di Massa per il fallo su Ilicic. Con il risultato in ghiaccio esce anche Ilicic, toccato duro, che lascia il posto a Muriel. 78’: movimento di palla perfetto dell’Atalanta con Muriel che batte a colpo sicuro trovando la deviazione in angolo di Gabriel. All’84’ anche Tameze trova qualche minuto al posto di un ritrovato Zapata. Calderoni prova a dare ancora senso alla partita con un tiro dalla lunga distanza (fuori) mentre il contropiede di Muriel frutta ancora un gol dopo che la prima conclusione finita sul palo e ripresa dal colombiano (gol inizialmente annullato e poi convalidato dal Var). Come a Torino l’Atalanta non smette di giocare ed arriva anche il gol di Malinovskyi che di sinistro da fuori area buca nuovamente la rete di Gabriel ponendo fine ad una gara stradominata dai bergamaschi. Onore al Lecce che, soprattutto nel primo tempo, con temperamento ha cercato di colmare il netto divario visto in campo nei novanta minuti.

Giuseppe De Carli

 IL TABELLINO

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Majer (18′ st Tachtsidis), Deiola, Barak; Saponara, Mancosu (18′ st Shakhov); Lapadula. A disp. Vigorito, Chironi, Vera, Petriccione, Paz, Meccariello, Oltremarini, Rispoli, Dell’Orco, Rimoli. All. Liverani

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; De Roon, Caldara, Palomino; Hateboer, Freuler, Pasalic, Gosens; Gomez (24′ st Malinovskyi); Ilicic (28′ st Muriel), Zapata (40′ st Tameze). A disp.: Sportiello, Rossi, Czyborra, Bellanova, Okoli, Castagne, Colley. All.: Gasperini

Arbitro: Massa

Marcatori; 17′ aut. Donati (A), 22′ Zapata (A), 29′ Saponara (L), 40′ Donati (L), 2′ st Ilicic (A), 9′ st Zapata (A), 17′ st Zapata (A), 42′ st Muriel (A), 46′ st Malinovskyi (A)

Ammoniti: Lucioni, Saponara (L), Hateboer, Palomino (A)

Bookmark(0)

By staff
staff

225
Inserisci un commento

Please Login to comment
105 Albero dei commenti
120 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
101 Autori
95FrankMusaHaskell97GNKYgoldisimonini Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
Haskell97
Membro

Su Hans mi sembra giusto sottolineare quanto sia migliorata la sua capacità tecnica: dialogare con precisione e tempi di gioco su quella fascia con uno come Josip è dare alla squadra una possibilità di sviluppo del gioco che sulle fasce è fondamentale. Questo, unita alla sua straordinaria capacità di corsa lo ha fatto diventare un nuovo fattore del nostro gioco. Dispiace un po' per Tim che è un po' eclissato dalla sua ascesa ma che dire... 


Grande Hans!!


 


 


 

goldisimonini
Membro
goldisimonini



Vinciamo mille tarsferte all'anno, con milioni di goal...


Io me li ricordo i campionati con il pullman schierato regolarmente davanti alla porta, fuori casa.



Queste gioie, mai avute in quaranta e più anni di passione per l'Atalanta, sono come una ricompensa meravigliosa.
Mi stropiccio gli occhi, strabilio, voglio non svegliarmi mai.

Grazie, Mister !

Maldoror52
Membro

Riferito ovviamente a GNKY...

GNKY
Membro
GNKY

Maldoror, ti ringrazio tanto per la stima.


Posso dirti che da 


 


Credo che le palle al titanio ed un cuore grande così, siano patrimonio comune di tutti i tifosi della Dea...


Alla prossima a Bg, se ti va ci troviamo ed andiamo a bere qualcosa...

GNKY
Membro
GNKY

Il mio messaggio precedente e' partito involontariamente ed e'incompleto, scusami!


Tifo Atalanta da sempre, ho cominciato nell' 80 (allora eravamo in C) ed abito fuori regione.


 


 

Maldoror52
Membro

Sono ammirato. Devi avere due palle al titanio!

ReMo
Membro

Dedico questo ricordo calcistico del passato, a coloro che, a fronte delle due reti recuperateci dal Lecce, avanzano preoccupate riserve. Le grandi squadre , quale la formazione magiara della Honved, durante una serie di incontri sostenuti in Europa, successivamente al rivoluzione che era scoppiata in Ungheria, soleva vincere con cinque e più reti, partite avviate con un passivo di due, tre segnature. Quella squadra era, in effetti, la nazionale ed annoverava giocatori del calibro di Puskas e quella sua 'illogica' condotta l'ha ripetuta più volte. Un poco come la nostra Atalanta, i cui processi di rimonta, ormai, ben conosciamo. Non mettiamoci paura.

95Frank
Membro

ReMo,


A conferma di quanto hai scritto a proposito di "quella" Ungheria (basata soprattutto sulla Hinved di Puskas) ricordo in particolare Inghilterra Unghera 3-6  del 25 novembre 1953 a Wembley (mia prima partita vista in TV).


 


Hai assolutamente ragione.


Il gioco stupendo dell'Atalanta di oggi ricorda molto quello della Honved e della nazionale ugherese dei primi anni '50. 


 

95Frank
Membro

Honved, NON Hinved.

ReMo
Membro

Con la massima fiducia nella squadra e nel suo futuro, credo che già oggi sia possibile prevedere quello che la storia del calcio dirà di noi, perchè già da oggi la fama ci è stata ascritta, come formazione illuminata, mossa dalla genialità del Gasp, fautrice di un calcio totalmente inebriante, senza presunzione, ma ancor meno paure, sicura delle proprie certezze ed animata dalla volontà di superarsi. Per la propria gloria e per la gioia di tutti i suoi tifosi. Fantastica, incredibile, inimitabile Atalanta !!

EVAIR70
Membro
EVAIR70

Oltre a Zapata in evidente crescita di condivisione sottolineo la buona prova di Mattialand  (Michi1907 mi sa che avevi pronosticato giusto su di lui) e da tifoso non posso che essere stracontento per lui...Deve solo non aver fretta e tornerà ad essere un grandissimo difensore ..


EVAIR70
Membro
EVAIR70

* Condizione 

Freddykatz
Membro

Vero ma su quel retropassaggio mammamia è andata bene....per pochi centimetri lapadula avrebbe preso la palla e certamente un rigore + espulsione.

Andre62
Membro

Non può essere giudicato per quella sbavatura, certo che lui è ancora impacciato...per quanto riguarda i due gol subiti sono ascrivibili all' incertezza generata nel pacchetto difensivo nell'arretrare Martino, sicuramente calcolata dal mister, che però nelle sue uscite in pressing sulla mediana avrebbe almeno pareggiato i conti

michi1907
Membro

Ciao grande Evair


Mattia ieri ha fatto una buona gara, solo quella sbavatura in quel retropassaggio, ma nel complesso sta tornando ai suoi livelli


Si nota che non è ancora al 100%, ma è normale dopo che stai fermo per 1 anno e mezzo di infortuni, ma non c'è medicina migliore se non il campo. 

Lomba91
Membro

Bhe che dire... brevemente perché il campo ha parlato.


Gomez ilicic zapata no comment ne faccio a meno...


Malinovski finalmente un giocatore decisivo e costante. Lo aspettavo da un po'.


Muriel quando gli altri sono morti è davvero devastante. Fantastico..


Una parola su hateboer sembra che essere uno dei pochi a non segnare gli pesava tanto finalmente l'ho visto davvero bene


Note leggermente negative che ci sono costati punti per stare ancora più in alto durante il campionato più o meno son sempre le stesse cose


Un po' di sufficienza sul 2 a 0.. fatto il secondo abbiamo mollato come intensità cercando giocate un po' eccessive e infatti lo abbiamo pagato. 


Pasalic ma quanti gol mangia davanti alla porta? Davvero clamoroso..


Capisco la necessità ma de roon in difesa è da evitare il più possibile non è il suo ruolo. Mentre caldara buona partita ma qualche errore che poteva costare ancora un gol.


 


Nel complesso fenomenali.


Ciao ciao lotito suino


 

snowman
Membro

Sono una leggenda ormai. Stiamo vivendo qualcosa che verrà ricordata come la leggendaria squadra del Gasp, di una proprietà Percassi unica nel suo genere e di autentici fuoriclasse in squadra. Non c'è nulla da aggiungere qualunque sia il futuro

teodoro
Membro
teodoro

Qualcuno sa dove posso trovare TUTTA la partita di Lecce-Atalanta?

Cosmos62
Membro
Cosmos62

A Sky si chiedono come mai lAtalanta con questi numeri non si trovi a lottare x lo scudetto.....


Facile :20% stupidate nostre che ci stanno,80%incredibili errori Arbitrali dovuti  spero x incapacità

Brasa
Membro

Per me, torti a parte, il problema è che non riusciamo a vincere partite senza meritarlo.

TommyDea
Membro
TommyDea

OT statistico: sapete per caso qual è il record di giocatori di una stessa squadra andati in doppia cifra nel corso di un campionato? Con Papu e Gosens noi potremmo arrivare a 4/5, non ho ricordi di nulla di simile...

Claudiopaul70
Membro

Se pasalic raddrizza la mira ci arriva pure lui e se malinowsky gioca un po di piu idem

Freddykatz
Membro

Quei primi 15-20 minuti del secondo tempo....uno spettacolo da rivedere, si poteva fare un gol al minuto....ammalianti

GNKY
Membro
GNKY

Arrivato a casa qualche minuto fa.


Doccia e poi in ufficio.


Trasferta da 1983.4 km


In solitaria.


tgui
Membro
tgui

Wow complimenti , questo si che è amore

GNKY
Membro
GNKY

Grazie a tutti, ma non ho fatto nulla di che.


Positivo al pasticciotto...

FORTI
Membro
FORTI

 



S p e t t a c o l o s o


 


 

maurom72
Membro

Onore a te

farabundo
Membro

grande gnky


snowman
Membro

ronny52
Membro
ronny52

Sei davvero ammirevole.


Forse fai prima a contare le trasferte che non hai fatto.


Complimenti sinceri,

ragnorosso
Membro

supereroe


michi1907
Membro

Jerry Garcia
Membro

..che matto che sei..MITICO!!!

Tikal1968
Membro
Tikal1968

Alcuni commenti sparsi:


 


-è ormai chiaro che noi giochiamo ad un altro sport


-quando giochiamo a questo sport possiamo vincere così con qualsiasi squadra vedi Milan 


-la nonna con la finta a seguire che fa sedere l'intera squadra del Lecce portiere compreso da solo vale il prezzo del biglietto


 


-il panterone e'tirnato adesso sono cazzi degli altri 


 


 


 


 

edolego
Membro

cmq è sicuramente più facile parlare a cose fatte.......quello che non sopporto sono le offese del tutto fuori luogo ma le critiche, a volte dettate dall'emozioni del momento, durante fasi di una partita ci possono stare. non vedo tutto sto problema. Mi sembra una caccia "alle streghe" del tutto inutile.

albisarnico
Membro
albisarnico

Quoto al 101 %. 

lucanember
Membro

Concordo, qua dentro qualcuno si comporta come se fossimo in un regime dittatoriale, insultando e minacciando

Vic66
Membro

È gia iniziata Atalanta  Alazzie.... sarà una settimana assuda .


LODITO te lo metto ..... nell'occhio!!

marimaxi
Membro
marimaxi

Chapeu  Sempre forza Atalanta 

Raindog
Membro

Una considerazione. Quando segnamo un goal è merito dei nostri fenomeni o incapacità degli avversari? Quando il gol lo subiamo siamo dei polli o sono stati bravi gli altri? La tendenza alla critica feroce della nostra fase difensiva mi sembra eccessiva. Ogni tanto si potrebbe anche considerare la bravura di chi ci fronteggia. Per esempio il goal di Saponara lo considero una sua prodezza e non un nostro errore 

Musa
Membro
Musa

Quando c ' è un gol c ' è sempre un errore difensivo e la bravura da parte di chi segna a parte prodezze in casi eccezionali . Se vogliamo entrare nello specifico sul 1 gol hateboer fa l ' errore ad inizio azione che lascia troppo spazio a saponara e questo errore va a ripetersi durante l ' arco di tutta l ' azione e permette comunque a saponara di segnare seppur il bel gesto tecnico in più c ' è anche un uomo completamente libero al centro dell ' area non seguito da de roon che guarda l ' uomo di hateboer . Mentre sul secondo gol c ' è un donati che è completamente libero dove si è pensato agli uomini in area non scalando bene su tutti gli uomini e non sono sicurissimo e vorrei rivederlo bene ma gollini fa ' un salto prima che parte il tiro e non vorrei che fosse stato quelli a fargli perdere il tempo e non è la prima volta che glielo vedo fare ma comunque non ha colpa sui gol è solo un particolare che ho notato. Io non so ' cosa è stato detto prima e sono entrato nello specifico sui nostri gol subiti ma credo che sui gol fatti bisogna parlarne una settimana e meritano di parlare più di quelli .

95Frank
Membro

Musa: "Quando c ' è un gol c ' è sempre un errore difensivo e la bravura da parte di chi segna a parte prodezze in casi eccezionali"


 


Ciao Musa,


Quello che hai scritto e' sicuramente giusto.


Ma io non porrei troppo l'enfasi dull'errore del difensore.


 


E' vero che il Dottor Frossi (anni 50) divenne famoso per la sua frase "la partita perfetta termina 0-0 perche' nessuna delle due squadre ha fatto un errore", ed e' altrettanto vero, che quella sua frase ha fatto scuola IN ITALIA.


 


Ma e' anche vero che ha svuotato gli stadi (gli spettatori morivano dalla noia) e ha fatto perdere, all'estero. molti estimatori.


 


La bellezza de calcio sono i goal.


L'importante e' cercare di farne uno piu' degli avversari, senza colpevolizzare troppo i difensori quando avversari molto bravi segnano.


 


Si mette la palla al centro, e si cerca di andare subito a segnare noi, senza fare troppi drammi .......


 


 


 


 


 


 

Musa
Membro
Musa

Ciao Frank io l ' ho scritto che entravo nello specifico sui nostri gol subiti ed è perché era una risposta a raindog sul fatto della considerazione della bravura dell ' avversario dove ho voluto spiegare che a quel gesto è stato permesso di arrivare a farlo e di farlo , e il fatto del gesto tecnico è quasi secondario a quello che voglio dire io . Quando arrivi a certi livelli in serie a vai ad analizzire tutti gli errori gravi o meno e per migliorare si lavora cercando di evitare gli errori e si cerca di aumentare ancora di più i pregi .


Visto che oramai posso dire di conoscerti ( sul web ) e sai bene la stima che ho nei tuoi confronti posso permettermi di dirti che non so perché ma secondo me non ti piace quando si parla di un ' errore ma se c ' è un errore c ' è e si migliora anche sottolineando i difetti non solo i pregi . Che dopo siano più i pregi di questa  dei difetti questo è sotto l ' occhio di tutti ed è giusto sottolineare più quelli ma non è che non ci siano difetti e in questo caso siamo finiti a parlare di quelli .

95Frank
Membro

Ciao Musa,


La stima e' assolutamente reciproca.


 


Circa  "secondo me non ti piace quando si parla di un errore", devo dire che hai ragione.


 


Anche sul lavoro, non ho mai voluto evidenziare gli "errori" perche' sono sempre partito dal presupposto che "chi fa sbaglia ..... e chi fa di piu' sbaglia di piu'".


NON e' l'errore singolo che, secondo me, va stigmatizzato, ma piuttosto l'attitudine.


 


Se c'e' mancanza di volonta', NON va bene,


Se uno sbaglia suo malgrado, semplicemente perche' fa, e fa tanto, SOLO inciraggiamento e solidarieta'.


 


 

Musa
Membro
Musa

Errare è umano su questo siamo tutti d ' accordo la forza di questa  secondo me sta anche nel fatto che non c ' è un giocatore che dici che sia scarso e che vorresti vendere . 

95Frank
Membro

Esattamente!


Questa e' la cosa piu' importante.


 


Circa gli errori singoli, ci pensera' sicuramente Gasperini a discuterne serenamente con gli interessati, al fine di cercare eventuali rimedi per il futuro.

brignuca
Editor

Ci fermo il saltino, è una pratica per mantenersi dinamici e si usa anche negli allenamenti a tennis. 


Sui goal subiti è sempre la solita storia, sul primo Avati 2-0, ci facciamo infilare in contropiede (finalizzato dal bellissimo gesto di Saponara che bissa col passaggio del 2-2).


È questione di mentalità, vinci e continui ad attaccare, a volte ti va male e subisci rimonte ma la maggior parte la porti a casa ed anche di goleada.


Non tornerei indietro con questa mentalità, mai. È quella che ci fa luccicare gli occhi ed ammirare ovunque.

Musa
Membro
Musa

Non è questione se farlo o meno è una questione di tempo se sbagli a farlo e lo fai  dopo che è partito il tiro non hai più il tempo che ti permette di andare a parare la conclusione .

ReMo
Membro

Ricordo di aver assistito, un bel po' di anni or sono, ad une esibizione, presso il nostro Palazzetto, degli Harlem Globe Trotters, una squadra di basket, con componenti prestigiosi, che aggiungevano al contenuto di un incontro, numeri di estrema difficoltà, di virtuosismi  e di funambulismo che scatenavano l'entusiasmo del pubblico. Il loro tour mondiale divenne in breve l'esaltazione del loro sport. Nel calcio, oggi, un ruolo simile è svolto dalla nostra Atalanta, che ovunque si esibisce garantisce tutte le emozioni, le finezze e le splendide finalizzazioni, che costituiscono l'apoteosi del gioco dl calcio. Ucire, come oggi, da una trasferta dove sono stati realizzati ben sette goals, tra gli applausi del pubblico di casa, è il massimo dei riconoscimenti popolari, che, dimenticanto il pesante punteggio subito, lo applaudono, a riconoscimento della spettacolare esibizione fornita. Possiamo e dobbiamo essere orgogliosi di una squadra che raccoglie tributi, anche a nome della nostra città. Grandissima Atalanta !!

SubbuteoGroup
Membro

Erano sicuramente gli Harlem di Meadowlark Lemon

ReMo
Membro

Esattamente !

95Frank
Membro

Wigners_friend: "Insomma, teoria confermata: se non stravinciamo possiamo rischiare contro chiunque. Ma finché va così ......."


 


Infatti.


Quello dell'Atalanta e' il VERO calcio, che in Italia NON gioca (quasi) NESSUNO (un po' il Verona).


 


Anche le cosiddette BIG, comprano "fuoriclasse" e li tranformano in "ragionieri".


Io ormai guardo soltanto l'Atalanta.


La stragrande maggioranza delle aktre partite mi fa annoiare.


 


Certo, chi per anni (se non decenni) si e' assuefatto al "non gioco", al "gestire la partita", o anche ad un po' di "anticalcio", fa un po' fatica ad accettare i "brividi" di una partita di calcio vera ......


 


 

TommyDea
Membro
TommyDea

Io non ho più aggettivi... L’azio Ilicic-Papu-Ilicic-Zapata, nemmeno alla PlayStation!


 


Magica Dea
Membro

Ot so che è una giornata di festa e sono strafelice........ma qualcuno sa perché castagne non gioca più? È per il contratto?


Mi sa che il prossimo anno parte .......peccato  mi piace un sacco come giocatore 

ciotta
Membro

Anche a me...zo i ma' dal Timoti

Magica Dea
Membro

È davvero un peccato......unico neo di questo periodo 

Raindog
Membro

La sua assenza credo sia dovuta a uno stato di forma non perfetto, e al momento magico degli altri due esterni. Ma privarsi di un ragazzo così forte e ben integrato nel gioco sarebbe un grave errore. 

Magica Dea
Membro

Spero che tu e brasa abbiate ragione........sperem

Brasa
Membro

Penso solo perché hans è in forma incredibile... nei mesi precedenti ha giocato più spesso timothy, ora gioca più hans... tutto in regola mi pare, abbiamo 3 fortissimi esterni che si alternano un po'

Musa
Membro
Musa

Credo che non sia corretto parlarne dopo un 7 a 2 e si possa parlarne in settimana io su timothy spero di sbagliarmi ma non voglio dire nulla adesso .

papimisci
Membro
papimisci

.......pota scécc......... GODOOOOOOO


Magica Dea
Membro

Tantissimi auguri baja

mary72
Membro

GRAZIE ATALANTA.io non ho più parole..Laur de macc..ciao a tutti

Stetrescur
Membro
Stetrescur

corra1907
Membro
corra1907

Rudenko
Membro

Auguri!

bonnes
Membro

vorrei anch'io come altri ringraziare la squadra x questa super partita che distoglie un po' la mente da questi giorni difficili!


abbiamo bisogno anche di queste cose per riprenderci!


e lo faremo!


in bocca al lupo a tutti!


Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.