05-10-2018 14:15 / 4 c.

L'immagine può contenere: 1 persona

L'arte dell'inverosimile, l'illusionismo, il creare giochi che ingannino la ragione che costernata di fronte alla convinzione di un'effimera realtà, si diletta nell'interrogarsi sul trucco o più spesso si lascia trasportare nel sogno che con la magia si possa creare, moltiplicare, far sparire e ricomporre in un irrazionale susseguirsi di colpi di scena è metafora della vita che ci pone di fronte a continue sorprese, a volte belle a volte orribili, la magia ci illude di poter domare il destino e mostra ai nostri occhi ed ai nostri sensi ciò che desideriamo.

Di questo idilliaco mondo fantastico porto la memoria di un semplice spettacolo, visto quando ero fanciullo, dove dal nulla si creavano delicati oggetti semi trasparenti, fluttuanti come spiriti, che disegnavano nell'aria forme che il cervello rielaborava a suo piacimento e poi d'improvviso sparivano!

Trascinato dal contesto, dalla musica, dalle esclamazioni stupite della platea, dall'abilità degli artisti vivevo emozioni che tutt'ora sono il bagaglio della mia felicità! Eppure, alla fine tutto svanisce, sul palco le luci accese rendono onore agli illusionisti ma della magia non resta nulla di tangibile, c'è solo l'emozione che ti fa fremere fino all'uscita dal teatro e poi scompare nel caos del quotidiano.

Così come dal nulla appaiono, in poco tempo nulla tornano. Ma se incroci un gruppo di bimbi che giocano a bolle di sapone, dentro te l'emozione rinasce.

E' un po' come l'emozione che  colpisce tutti noi durante le gare dell'Atalanta, la Dea volteggia su tutto l'ovale del comunale creando euforia nei tifosi che la sospingono a volteggiare ancor più forte a correre come il suo mito impone ed alla fine trasformarsi in leone e dominare le nostre emozioni. Un turbinio di sensazioni, un fiume in piena che tracima contro la squadra avversaria ad ogni coro, un boato che farà tremar la terra e il mar! Poi bastano tre fischi per far cessar tutto, svuotare la platea, tacitare l'urlo del catino di cemento. Un po' come al termine dei fuochi d'artificio, una serie incredibile di botti, luci e colori che  scatenano le nostre emozioni, poi tre colpi e il silenzio ... e non resta nulla.

E' da quasi 111 anni che è così, è 111 anni che a noi bergamaschi bastano le emozioni che la nostra fidanzata divina ci regala, in mano c'è rimasta solo una coppetta, donataci forse dallo spirito del nostro più illustre conterraneo di Sotto il Monte, che proprio mentre la squadra alzava quella coppa lasciava questa terra.

Per altri 111 anni ci basterà questo nostro folle amore, questo sentimento che ci fa esplodere il cuore e ci fa impazzire di gioia, ci fa abbracciare lo sconosciuto di fianco, ci fa star sotto la pioggia in inverno e sotto il sole cocente in estate che cancella i confini del nostro mondo per portaci in ogni posto, anche se non c'è l'Europa League. Noi la bandiera e la sciarpa (la fede! come si diceva) la portiamo in giro comunque.

Negli ultimi due anni sul palco c'è un illusionista d'eccezione che a prescindere dal risultato ha reso più belle, più grandi e più reali quelle bolle di sapone, che durante la stagione sono poi esplose una ad una, lasciando un enorme vuoto da riempire con nuove emozioni.

Quest'anno la miscela giusta non è ancora stata trovata e le bolle a volte sono troppo sottili, a volte troppo pesanti, a volte non sufficientemente elastiche ma la materia prima non manca e l'alchimista è in costante fermento per rendere ancor più avvincente e duraturo lo spettacolo e quando l'esibizione non riesce come dovrebbe, il pubblico sostiene l'artista gli da credito e coraggio, lo sprona a superare i suoi limiti per farsi sorprendere e restare a bocca aperta ancora una volta.

Quindi godiamoci lo spettacolo, sosteniamo Gasperini e i suoi ragazzi fino alla fine! Io sento già il fremito di cosa ci può aspettare!

FORZA ATALANTA!

(ps il dipinto è mio)



di Cuginus




  1. Complimenti cuginus !!!!!! 


  2. Grande Cuginus, complimenti! 


  3. Complimenti. Anche per il dipinto!





Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.