24-01-2020 21:45 / 12 c.

Una piccola comunita' di amici, legati a doppio filo negli anni a questo sito, si e' ritrovata nei giorni scorsi per ricordare l'anniversario della scomparsa di Beppe Marra, il "Pasciullo" che avevamo incontrato e conosciuto su queste pagine, una persona indimenticabile.

Vi vogliamo riportare quello che il giornalista Pier Carlo Capozzi ha scritto sul suo profilo Facebook, gentilmente acconsentendoci alla pubblicazione

.........

"Ti ringraziamo Signore per averci fatto incontrare il nostro amico Beppe, per averci fatto conoscere la sua simpatia, la sua dolce ironia, la sua gioia, la sua generosità, il suo amore per la famiglia e l'affetto per gli amici. Padre Santo custodiscilo nella Tua infinita misericordia e nell'abbraccio del Tuo immenso amore".
Bruno Sironi, Massimo Sironi, Oscar Facheris, Luisa Tasca, Stefano Corsi, Gino Trainini, Paolo Marra, Milena Vrtacic, Giovanni Barcella, Silvia Colombi e tutti gli altri...
“Degnatevi, o Signore, di non separare nel Cielo coloro che avete unito così strettamente in terra”.

La Messa, bellissima, officiata al Monterosso da don Cristiano Re, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, ci ha visto ancora una volta uniti e ancora una volta col cuore rivolto al ricordo di Beppe. Che poi era “Pascio” per “Chèi del Corner” e per atalantini.com, il sito di tifosi che lo vedeva sempre in prima linea nei commenti. Beppe era una conoscenza trasversale per tantissimi. Fratello della “Carlina dell’Atalanta”, ardente tifoso nerazzurro, unica presenza maschile per anni in quello spettacolo di sorrisi e belle ragazze che è la Farmacia di Porta Nuova. Là, avvolto nel suo grembiule azzurro, a metà tra il principe e la maglia del suo cuore, Beppe smistava tonnellate di medicine, sempre con il garbo e la battuta pronta sulle labbra. Prima con Elvira, mia elegante compagna al Liceo, e poi con Arianna, affascinante responsabile attuale. Appena entravo, Beppe mi riconosceva dal saluto, anche se era rinchiuso nel suo “ufficio” con la tenda tirata. Allora dovevo a tutti i costi lasciar perdere le mie ricette e soffermarmi con lui sulle ultime notizie della nostra squadra del cuore (lo può essere anche per un cronista onesto) e, soprattutto e prima di ogni altro pensiero, dovevamo chiamare Stefano a Lodi, così, semplicemente per fargli sapere che eravamo insieme. Questo particolare la spiega lunga di come fosse il cuore di Beppe e di quanta gioia gli procurasse l’amicizia. Forse, sotto sotto, non abbiamo mai accettato fino in fondo che venisse strappato, a sua moglie e al figlio Paolo certamente, ma anche a noi, popolo variegato delle sue conoscenze. Ed è per questo che, a partire dal gennaio successivo a quel terribile 2012, Bruno organizza una Messa prima e una cena poi.

E’ la nostra ricetta per cristallizzare il tempo ed i ricordi, come se Beppe fosse seduto ancora in mezzo a noi, tra una preghiera e un piatto di Antipasti misti, di terra e di mare. Perché è così, in allegria, che siamo sicuri lui desideri essere ricordato. E’ il prodigio di avere, tutti quanti, il filo conduttore di una passione che ci tiene uniti e lo fa con uno spirito comune. E così che, appena usciti dalla Chiesa di Monterosso (dove anche stavolta la scortesia delle suore ci ha spento la luce all’ingresso e chiuso i cancelli che ancora dovevamo uscire) viene chiesto a Beppuccio il fischio col quale, prima di ogni partita, dallo spicchio di Curva Nord raggiungeva Beppe, appostato in Laterale. E tutte le volte che Beppuccio sibila con forza e precisione, mirando verso le nuvole in cielo, a noi sembra di vedere il mitico Beppe che risponde agitando con gioia la mano...

(CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERLA NELLE DIMENSIONI ORIGINALI).



di Staff




  1. Dalla foto ho riconosciuto gente del Monterosso che ho conosciuto nei miei primi 25 anni d vita vissuti li ..... Bei tempi... Un grande abbraccio a voi e a Beppe 





  2. Chi vive nel cuore di chi resta non muore mai.


  3. che bello ingaggiare con lui tante battutine; ancora non ci credo che non ci sia più.....grazie per il bel ricordo
    Ciao Beppe......ti saluta Beppe.....e da qui si cominciava, li al caffè, vicino alla farmacia
    R.I.P.


  4. Ciao Pascio e ciao IAIO
     



    • Bravissimo...ciao anche al iaio di TS...Pure lui volato via troppo presto.
       


  5. Ciao Beppe 


  6. Grande Pascio sempre con no8 


  7. ciao Pascio....ragazzo ...


  8. Grazie a tutti per la bella serata.Chissa ol Pascio come sarebbe felice nel vedere una così bella Atalanta.Ma sono sicuro che riesce a vederla dovunque si trova.Brao Piercarlo per il tuo dolce ricordo.Ciao Pascio,quando fischio al Toloi e al Palomino,mi vieni sempre in mente il tuo saluto in tribuna.


  9. PASCIO, ho avuto la fortuna di conoscerti e apprezzarti per la persona meravigliosa che eri, ci hai lasciato troppo presto ma da lassù sappiamo che continui a seguire la TUA Atalanta e il sito!


  10. BELLISSIMA SERATA!!!Ricordato un grande atalantino, un amico unico che manca sempre di +
     


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.