13-01-2020 07:00 / 30 c.

La Dea termina il girone d'andata al quarto posto a 35 punti a pari punti con la Roma ma in vantaggio per lo scontro diretto vinto all'Olimpico. Rispetto alla scorsa stagione (28 punti) la squadra di Gasperini ha scalato ben quattro posizioni in classifica (+7 punti). Anche nella stagione 2016/2017, la prima con Gasperini, si era girato a quota 35 punti ma allora la posizione in classifica era il sesto posto. Sta di fatto che con questo punteggio ci sono tutte le premesse per poter centrare l'Europa anche in questa stagione, ma la Dea dovrà ripetersi giocando su 3 fronti campionato, coppa Italia e Champions e non sarà un impresa facile ma la squadra c'è.

IL NERO L'AZZURRO

PARTENZA AD HANDICAP

Non accadeva da un po' che la Dea subisse subito la rete dello svantaggio e contro una grande squadra come l'Inter poteva costare cara. Per fortuna poi la partita è girata grazie anche ad una grande reazione di tutta la squadra.

RIGORI

Se c'è qualcosa su cui lavorare e migliorare per questa squadra è proprio la trasformazione dei rigori. In questi ultimi anni si sono alternati diversi giocatori fino a quest'anno quando è arrivato Muriel che fino a sabato sera scorso sembrava infallibile. In alcune occasioni i rigori sbagliati avrebbero potuto portare ad un risultato diverso, come contro l'Inter, con la Dea che poteva arrivare ancora più in alto.

DIFESA

Spesso sotto accusa soprattutto all'inizio del campionato contro due avversari difficili come le punte dell'Inter si comporta molto bene (goal a parte), soprattutto nei ripetuti duelli uno contro uno a campo aperto.

GOSENS

Il tedesco ormai non stupisce più ed anche contro l'Inter sfodera una prestazione di livello con goal di qualità. E' miglirato in maniera considerevole sul piano tecnico individuale.

MALINOVSKYI

Entra bene in partita e per poco non riesce a fare goal, ma si procura il rigore che purtroppo viene sbagliato. Sbaglia ancora qualcosa in fase di di impostazione a centrocampo ma è in crescita.

REAZIONE

Contro la prima in classifica si poteva anche soccombere invece dopo la rete subita pian piano la squadra atalantina è cresciuta sempre più fino a schiacciare nella propria area nel secondo tempo gli avversari.



di LuckyLu




  1. la formazione iniziale mi ha un poco spiazzato però Zapata non così male essendo la prima partita dall'infortunio


  2. Sì sono scontrate 2 squadre completamente diverse 1 ha giocato tenendo il baricentro basso alzando la pressione sporadicamente e giocando in contropiede mentre dall  ' altra parte sì è vista una squadra CHE È PROPIO TUTTO TRANNE CHE UNA SQUADRA DA CONTROPIEDE con azioni manovrate sempre alla ricerca del gioco con grande aggressività e alta intensità .
     ha voluto affrontare l ' inter schierando una squadra un po' più offensiva rispetto al solito quando incontriamo squadre un po' importanti ma purtoppo ci sono state 2 cose che non hanno funzionato bene : 
    1 pasalic
    2 Zapata 
    pasalic al di là che per me non deve giocare a centrocampo ma sulla trequarti e sabato non ha giocato bene anche se ha avuto una buona occasione per segnare non era proprio la sua partita . Quando incontriamo squadre chiuse con pochi spazi è molto difficile che si esalti perché non sono squadre che gli permettono di mettere in mostra le sue caratteristiche e in più anche in fase difensiva non è che sia il suo forte anche se è migliorato un po' ma non è un caso che molte azioni dell ' inter arrivavano dalla sua parte e ha costretto gosens a dargli una mano parecchie volte e a djmsiti di uscire alto alcune volte . E al di là di quello a livello tattico il suo contributo in fase offensiva è stato molto limitato e per come eravamo messi in campo era lui che si doveva prendere un po' più di responsabilità perché non è certo de roon che deve far girare la squadra in costruzione e con uno zapata non in formissima I PROBLEMI CHE SI SONO VERIFICATI ALL ' INIZIO È CHE C ' ERANO POCHI SPAZI e in questi casi o si fanno giocate importanti con movimenti che ti liberi un po' dall ' uomo o fai girare la palla in modo veloce MA IL PROBLEMA SOPRATTUTTO NEL PRIMO TEMPO ERA CHE LA PALLA GIRAVA IN MODO MOLTO LENTO e riuscendo a creare pochi spazi . 
    Tutt ' altra roba invece appena entrato malinosky 
     
     
    malinosky è proprio l ' esatto opposto per caratteristiche di pasalic e in partite contro avversari chiusi le sue qualità si sono notate subito ( anche se ha sbagliato qualche giocata ) ma a livello tattico ha cambiato la gara tralasciando che ha fatto l ' assist e si è procurato il rigore ma è stato propio più intraprendente e ha avuto molto più spirito di iniziativa quando recuperavamo la palla in difesa eravamo molto più veloci ad andare in attacco e la qualità delle giocate è stata molto più ampia ed elevata e non è un caso che abbiamo avuto più occasioni nel 2 tempo e che siamo riusciti a schiacciare di più l ' inter nella loro metà campo e che si siano abbassati di più . 
     
     
     
    Con questo non sto dicendo che la colpa sia tutta di zapata e di pasalic ma sicuramente la loro prova non può essere considerata positiva e se bisogna trovare qualcosa che non andava bene loro 2 per motivi diversi vanno inseriti nel nero 
    1 per caratteristiche 
    1 perché era la 1 da titolare dopo 3 mesi e non è che si poteva pretendere chissà che .
    Mentre nell ' azzurro va inserita tutta la squadra a partire da palomino partita strepitosa da gosens a malinosky al papu e a tutti gli altri perché se lo sono meritato . Infine una piccola curiosità mia che vorrei chiedere perché quando palomino sbaglia al minimo errore si pubblicano post a sottolineare l ' errore e quando fa partite di questo genere non si sottolinea niente ? 
     


  3. Nerissimo gli arbitri nei nostri incontri quest anno......
    Azzurrissimo da 4 anni vedere giocare la nostra squadra........la guarderei anche se fossi tifoso di un altra squadra!


  4. Azzurro:il cielo sopra di noi così terso che quasi vedi il Paradiso!
    Nero:il VAR e i ciechi veri ,ammaestrati o finti!


  5. Provo ad essere sintetico ..
    AZZURRO : 
    1) lo spirito della squadra che gioca sempre per vincere, la dimostrazione di strapotere - tecnico e fisico - data (in mondovisione ?) con l'Inter bloccata nella sua area , e le dichiarazioni di Conte che sostanziamente ammette la superiorità ns. NON COME CASO EPISODICO ma come AVANZAMENTO DI PROGETTO DI SQUADRA ("Noi siamo indietro rispetto a loro")
    2) questo Gosens che toglie le castagne dal fuoco e non è più un caso
    3) che nonostante 3 ammonizioni nei primi 20 minuti , mi stupisce (già altre volte è successo) come si riesca lo stesso a finire in 11
    4) la validità della ns. panchina , da cui si possono estrarre minimo 4-5 soluzioni per cambiare le gare in corso
    5) la sicurezza del gioco di piede della difesa - Gollini incluso - che spinge la squadra a prendere dei grandi rischi calcolati facendo però aprire la squadra avversaria 
    NERO :
    1) La formazione iniziale sbagliata per la presenza irrilevante - e dannosa - di uno Zapata impresentabile , che tra l'altro era il giocatore ideale da marcare per i vari Godin e De Vrij, gli spostamenti conseguenti di posizione, sempre infruttuosi, di Papu e Ilicic per tutto il 1° t
    2) non è stata la ns. miglior gara ; Ilicic , Papu e Pasalic hanno fatto meglio molto spesso ed erano poco ispirati
    3) l'errore di Toloi iniziale è grave ; troppa sicurezza di respingere, e si è dimenticato di opporre il corpo a Lautaro 
    4) qualche ripartenza favorevolissima nel 2° t , sbagliata purtroppo da Malinowski con cui Gasperini ha dato fuori di matto almeno 3 volte
    5) il colpo mancato del K.O. .. per me però Muriel è stato positivo ed un errore pure se sanguinoso come questo lo accetto serenamente 
    6) le fake news dei tifosi interisti dopo la partita che si sono inventati un inesistente fallo di Zapata su Lautaro in occasione del rigore non datoci; questo ha intorpidito le info almeno per 36 ore (ma per fortuna oggi sia la RAI che la Gazza hanno ripristinato la verità : è stato un furto e non c'è da discuterne) 
     
     


    • Papu gomez ha fatto una gran gara non era facile giocare contro una provinciale mentre su malinosky il suo ingresso è stato decisivo nonostante abbia sbagliato qualche giocata ( che è il motivo del perché AD ORA NON PUÒ GIOCARE A CENTROCAMPO ) e non è la prima volta fu ' determinate anche in altre partite ma soprattutto a karkiv anche se non ve lo dice nessuno o non è pubblicizzato . Riguardo alle immagine fake news a cui si sono attaccati gli interisti hai totalmente ragione .


  6. Al netto della conduzione arbitrale- Var (mi sorprende non sia nel nero-fetido!) e del tanto CELESTE cobalto di una Dea che domina aS.Siro, meglio soffremarsi sui lati negativi (perche' come dice il Vate "vi voglio sempre migliori")
    Nero. i CALCI piazzati-
    1)rigori. Muriel li aveva sempre battuti bene, stavolta no guarda il portiere e sbaglia. Errore grave ma sembrava aver ceduto al peso del "medio scenico". Bisogna assolutamente allenarsi in vista del Valencia, gara che potrebbe decidersi anche ai rigori. Il tirare il penalty e' gesto tecnico che si ALLENa e risvolto PSICOLOGICO (qui lasci fare al Vate)
    2)Punizioni. si migliora SOLO allenandosi costantemente, sei hai un piedino educato, ovvio. Quindi lavoro costante per Muriel, Josip e soprattutto Mali!
    3)angoli: torniamo a fali calciare a Remo??? magari......................................
    -Nel nero anche i primi minuti della gara, che spesso approcciamo troppo tiepidamente e senza cattiveria.
    Azzurro le prestazioni di Palo ed Ilicic.
    Sorprendente il fiuto del gol del rapinoso Goosens: goal alla Paolo rossi
    Non giudicabile Duvan
     


  7. AZZURRO: Vedere la squadra che dopo aver realizzato il pareggio anziché rifiatare attacca ancor più intensamente e con più uomini è semplicemente pazzesco!
    NERO: la classifica è vergognosamente bugiarda!


  8. AZZURRO: La squadra dimostra di essere in grado di affrontare partite di alto livello, l'esperienza nelle coppe fa crescere tutto il gruppo.
    Personalità e carattere in crescita esponenziale, peccato che i singoli episodi non sono girati al meglio.
     
    NERO: Abbiamo avuto qualche difficoltà, rispetto al nostro standard, a creare palle gol.  
    Noi seguiamo il regolamento del gioco del calcio altri quello del rugby.   qualcosa non va
     

     


  9. Azzurro,vedere la ns.Dea giocare così bene e mettere in porta gli sbruffoni intervisti.Nero pece,il “signor”Var Irrati,che viene fermato 1 turno.Da fermare a vita.Tornando a noi,gioia infinita,mai avrei sognato partite così dalla ns.Atalanta.Grazie a tutti.


  10. Palo nell'azzurro. Nel grigio stavolta SuperMario che nel traffico e con ritmi così alti non è riuscito ad incidere, e Zapatone ancora lontano dalla forma migliore. Per me Ruslan e Muriel possono dare molto di più.


  11. Nero su cui fare mea culpa:
    - rigori
    - calci piazzati (soprattuto corner) che non sfruttiamo mai, al contrario di quanto succedeva i primi due anni col gasp
     
    nero esterno:
    Non vogliono che portiamo via posto ai soliti noti , ovviamente per questione di soldi 
    siano tutti stramaledetti (poi in Europa non riescono neanche a passare gironi di Europa league contro squadre che qui giocherebbero in serie B)


  12. AZZURRO: Palomino.
    Bellissimo vederlo fare a cornate con Lukaku (il doppio di lui) e tenergli botta.


  13. Nero: la classe mafarbitrale
    VERGOGNA. VERGOGNA !!!!!!!!!!!


  14. Condivido tutti i commenti sin qui espressi: purtroppo come ho già detto in risposta a vari articoli e redazionali, stare lassù implica la forte invidia marcia di tutti coloro che vedono ancora la Dea come una casualità e non come una splendida realtà del nostro mondo pallonaro italiano ed europeo.
    E' difficile combattere l'ignoranza di coloro che sono solo faziosi e per nulla obiettivi: sono ormai 3 anni che la Dea illumina i campi di tutta Italia con il suo gioco ben definito e bello da vedere.
    Tutto ciò è la dimostrazione che anche con budget minori si può fare gran calcio anche in provincia, basta il lavoro, la programmazione e tanta passione come il popolo dei tifosi atalantini che ora si distinguono solo per la correttezza e il supporto che trascina i giocatori in campo.
    Anche questa volta stiamo dimostrando che neppure i torti arbitrali e del Var possono fermare la nostra fame di successo.
    Sara' un girone di ritorno fantastico e chissà lassù cosa può succedere ancora!!!!
    Forza Dea 
     


  15. Il solo nero : l' epilogo finale ovvero il risultato,  il non averli stesi al suolo.
    AZZURRO : tutto il resto !


  16. Semi ot, Irrati fermato. Peccato che dovevano farlo dopo l'ignobile Genoa-Sassuolo.


  17. Azzurro : La sbornia di commenti entusiastici  su tutte le testate sportive ! 


  18. Personalmente nel NERO c'è una sensazione,che trovo sgradevolissima: ovvero, più andiamo avanti,più diventiamo una realtà di alta classifica,più il panorama intorno a noi è squallido...giornalisti falliti,gente viscida,insinuazioni,polemiche che si trascinano per settimane alimentate da informazioni totalmente distorte o corrotte. E nemmeno sto parlando di arbitraggi,ma solo del contorno.
    La piramide del calcio italiano è l'opposto di una maestosa montagna: più sali,invece di orizzonti sconfinati e aria tersa, trovi paludi, meschinità, bassezze e persone e situazioni disgustose. 
     
    tornando alla partita nell'AZZURRO condivido la nostra eroica difesa
    invece ho qualche dubbio su Malinovskyi,che anche a Milano ha mostrato pregi e difetti tipici. Grande tecnica,grande voglia, esplosività, ma troppa ingenuità,porta troppo la palla e perde palloni in maniera sciocca. 
    Sulla scelta di partire con Duvan titolare ci sono diverse scuole di pensiero...non so a quale aderire,nemmeno due giorni dopo la partita. Vero è che la partita è svoltata per noi con l'uscita di Duvan e l'ingresso di Muriel (che ha fatto benissimo-rigore a parte- ed è evidente che in questi mesi è molto cresciuto tatticamente e ha imparato a fare un certo tipo di lavoro per la squadra che solo tre mesi fa non riusciva a fare). Però è anche vero che l'atteggiamento dell'Inter è cambiato e forse poco sarebbe cambiato nel corso della partita se fossimo partiti subito con Muriel.
    Forse partire senza punta con Papu,Pasalic,Ilicic e un Freuler in più a centrocampo ci avrebbe permesso di reggere meglio l'urto dei primi 10 minuti interisti - è evidente che Conte ha puntato tutto su quel tipo di partenza- ma chissà?


    • Han paura, ecco cosa. Ieri dopo Roma-Juve ho guardato un po' dello Sky club condotto da Caressa. Lui è sempre molto entusiasta quando ci commenta in Europa, ma ieri ho notato che sono stati Costacurta e non mi ricordo chi a spiegargli che l'Inter è andato in difficoltà e si è allungato perché siamo stati noi ad asfaltarli. Lui mi è sembrato restio ad accettare questa spiegazione. Perché siamo una novità e le novità spaventano (purtroppo anche nel 2020, cosa che io ritengo inaccettabile, ma purtroppo è così). 


    • Caro Davor,
      guarda che l'uscita di Duvan (4' st) è coincisa con l'entrata di Malinovski, che un minuto dopo ha colpito il palo.
      La partita è cambiata da lì.
      Muriel è entrato venti minuti dopo (per Pasalic) e la gara era già ampiamente nelle nostre mani.
      Detto questo, magari con Muriel da subito sarebbe stata diversa.
      Ma, come ha detto il Gasp, per recuperare Zapata bisogna farlo giocare.


    • Il Ruslan perde ancora palloni sanguinosi.
      In compenso la sua pericolosità in attacco è micidiale, sia come assist che come tiri a rete. 
      Presto sarà pronto per prendere in mano la squadra in alternativa al Papu senza necessariamente essergli alternativo
       


  19. nero ma proprio nero quegli STRAMALEDETTI rigori !!!!
    e con loro le punizioni ..


  20. Azzurro tutta la squadra e la condizione atletica che fa scomparire l'Inter nel 2 tempo. Conte lamenta la rosa corta, Gasperini gioca con 18 giocatori e gli va bene così, togliete Lukaku all'Inter per tre mesi e farà fatica ad essere in zona CL, altro che 11 punti su noi e Roma


  21. Nel nero d'inferno manca la terribile designazione Rocchi/Irrati/Doveri che ha fatto esattamente quello che tutti ci aspettavamo. Questi signori ci sono costati sette punti e siamo solo a metà campionato. La panolada domenica prossima è da organizzare. Tutti con drappo bianco allo stadio.
    Azzurro. Squadra formidabile, la migliore del campionato e l'abbiamo vista sabato sera contro la capolista. Abbiamo inserito Malinovsky, Muriel e Castagne che loro si SOGNANO di avere come cambi.


  22. Nel nero manca la fortuna... Perché quest'anno veramente ci manca a tonnellate 
    Ps leggevo una statistica qlc mese fa che nell'era gasp i rigori sbagliati erano quasi il 50%...con Muriel si stava migliorando, peccato averlo sbagliato proprio alla fine contro l'Inter 


    • Si, manca un minimo di fortuna. 
      Al netto delle direzioni arbitrali
      Arriverà con la primavera


  23. metterei nell'azzurro il fatto di aver dato lezioni di gioco praticamente a tutta la serie A.
    Nel nero impossibile non mettere l'errore del Var.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.