04-02-2020 07:00 / 34 c.

L'Atalanta continua ad alternare prestazioni superlative a prestazioni opache e non all'altezza dei momenti migliori, anche se non è più impegnata (almeno in questa fase) nel doppio impegno campionato-coppa. Quali che siano le cause di questa situazione le lasciamo risolvere allo staff tecnico atalantino tuttavia va sottolineato come ancora una volta si sia persa una ghiotta occasione di portarsi al quarto posto in solitaria con un discreto vantaggio sulle pretendenti alla zona Europa League. Questi stop interni in casa contro squadre che lottano per la salvezza potrebbero rivelarsi fatali alla fine del campionato quando si tireranno le somme. Ora testa a Firenze dove si giocherà anche per un posto in Europa contro una squadra arrabbiata per le vicende dell'ultimo turno di campionato.

IL NERO L'AZZURRO

ERRORI FATALI

Di sicuro nella partita di domenica si sono commessi alcuni errori che hanno compromesso la partita, in entrambe le reti rossoblu la fase difensiva è stata deficitaria e non all'altezza dei momenti migliori.

PANCHINA CORTA?

Senza entrare nel merito dei nomi diciamo che quando vengono a mancare le prestazioni dei tre tenori anche l'attacco atalantino ne risente. Forse serviva un uomo di qualità in più in avanti (il famoso vice Ilicic) che potesse sbrogliare partite bloccate come questa.

QUESTIONE DI SCELTE

Hanno fatto storcere il naso alcune scelte iniziali ed a partita in corso  sui giocatori da mandare in campo. Vero che con il senno di poi siamo bravi  tutti ma stavolta anche il mister sembra averci messo del suo.

PREOCCUPAZIONE PER LA CHAMPIONS

Mancano due settimane al doppio confronto con il Valencia e obiettivamente non si sa cosa aspettarsi. La Dea alterna prestazioni convincenti con partite opache e con errori importanti che fanno venire i brividi in ottica Champions.

ZAPATA

Anche se non è in forma come ad inizio campionato, mette in apprensione la difesa avversaria per la sua fisicità e ed è capace di servire assist ai suoi compagni da mettere in rete. Appare un po' incomprensibile la sua sostituzione nella ripresa.

ILICIC

Ancora una volta lascia il segno nel pareggio atalantino, peccato che nell'occasione alla fine del primo tempo, contro Perin, perda l'equilibrio al momento del tiro. Nella ripresa un po' sottotono probabilmente per il mal di schiena.



di LuckyLu







  1. Nero
    Commisso 
    Azzurro 
    Con Gasperini in camera di ripensamento, il nuovo bello che partorirà 


  2. Nero.
    A volte gare ritenute semplici sono prese sottogamba. Ol fubbal PRSTICO E MON TEORICO viene voncretizzato in gara dagli episodi.
    I ns errori dei singoli DETERMINANTI E DILETTANTESCHI hanno reso difficile 8na ga4a subito sbloccata.
    Azzurro.
    La stupenda giornata ed il giocare alle 15 la Domenica ( per chi frequenta il aTempio. Ovvio)
    In contrasto con l orario e giorno drlla gara con la Dpal
     


    • Pig cow Alamo, è più facile decodificare l'enigma della Whermact... è la tastiera dei Flinstones???


      • Come non darti ragione caro Mauri? 
        Per Alan Touring sarebbe stato un compito arduo.
        Se potro' lo riposto
        Sorry.
        (Ps. Comunque si scrive... Wermacht....solo per la precisione. Lungi da me.....correggerti


      • Abbi un po' di rispetto per chi lavora ......e sopratutto per chi guida i pulman 


  3. AZZURRO: Sono umani e non marziani. Buona prestazione senza il guizzo vincente che ci si aspettava.  L'impegno fino alla fine dei ragazzi non è mancato.
     
    NERO: Qualche errore in disimpegno evitabile.
     



  4. NERO : l'approccio soft alla partita
     
    AZZURRO : siamo al 4° posto  e' importantissimo .............Quando esplodera' CALCIOPOLI 2 questa posizione potrebbe valere lo scudetto a tavolino !!!.ATTENDIAMO FIDUCIOSI SULLA RIVA DEL FIUME.


  5. Nero: il bandierone dietro la porta, non si vede nulla. Grazie.
     


  6. Azzurro: Duvan a buon punto.
    Nero: troppa supponenza per me. 



  7. ormai è un" de ja vu" nei nostri pregi e nei nostri  difetti e anche perchè chi gioca contro di noi non si  trova impreparato ma  è pronto alla battaglia ;il problema è che alcune volte non siamo preparati noi alla battaglia e quindi diventiamo una squadra più che abbordabile


  8. Errori sì, corta panchina no, scelte sì (anche), preoccupazione per CL no (certamente no) .. Ilicic e Zapata buoni ? Insomma, così così ..
    La panchina non è corta perchè - a prescindere dai nuovi che ancora non conosciamo ma che amplieranno siuramente questo fatto (o forse "problema" ?)- ne stanno sempre fuori almeno 4 che fino all'ultimo si aspettano invece di poter giocare e senz'altro non son contenti di passare la mano ..
    Adesso dice che ci deve pensare (vedi altro topic) ed indubbiamente val la pena di pensarci . Io dico la mia, attirandomi le ire del 90% dei frequentatori del sito, ma dico come al solito quel che penso senza reticenze .
    Gasperini aveva trovato il bandolo della matassa - mancandogli Duvan - nella partita col bbbilan . Era passato ad un gioco senza punti di riferimento in cui c'erano continui inserimenti di tutti i giocatori, a cominciare dai centrocampisti ma anche i difensori (quello che l'utente Frank95 chiama "total futbal").
    Ritorna Duvan e si torna ad un gioco in cui si vedono molti più "ruoli fissi" , al punto che addirittura si arriva a mettere Djmsiti fisso come centroavanti nel finale perchè era uscito Zapata, cioè mancava il "ruolo fisso" del centroavanti . Questo sembra un cedimento rispetto alle convinzioni del "Vate"che, per esempio, ci aveva fatto vedere un Pasalic che era diventato l'emblema del calciatore totale che brillava in tutte le zone del campo e si inseriva facendo goal.. da quando c'è Zapata, le prestazioni di Pasalic sono calate tanto .
    Altra questione è che sia Ilicic che anche il Papu saranno sicuramente protagonisti in Coppa dal 1° minuto e sarebbe ora di risparmiarli un pò facendoli subentrare a partita in corso, dove potrebbero essere più decisivi ancora; è una opzione che potrebbe andare bene anche per lo stesso Duvan . Così facendo si creebbero spazi per far giocare Muriel e Malinowski .
    Su questi due giocatori c'è un possibile "vulnus" che può minare la serenità dell'ambiente . E' evidente che la società ha investito tanto su loro due, nell'ottica di migliorare la squadra sotto il profilo strettamente tecnico . Nella prima parte della stagione Gasperini li ha provati ad inserire con una certa regolarità e si pensava dovessero arrivare a ritagliarsi uno spazio significativo . Ora invece (e soprattutto da dopo il rientro di Duvan) gli spazi di utilizzo sono sempre più confinati , soprattutto a fasi della partita convulse in cui anche l'organizzazione di gioco è già andata un pò a ramengo. Se "la rilfessione" riguarderà questo problema, ben venga . Io dico solo che De Roon e Freuler sono due miti per me - non si discutono - ma che ugualmente non è ipotizzabile che loro due possano incrementare di molto la loro buona ma non eccelsa qualità tecnica; è un centrocampo ottimo, che sgobba e recupera palloni , ma che come livello vale la qualificazione alla EL. Per avere a disposizione un centrocampo a livello di CL servono elementi che tecnicamente hanno dei mezzi in più (come saper inserirsi e colpire magari di testa, come calciare punizioni e avere la mina dalla distanza o il lancio verticale lungo e preciso) e questo è stato il senso di due investimenti come Pasalic e Ruslan. Che non a caso sono anche dei "leader" di nazionali importanti. 
    Si dice spesso che siamo Papu dipendenti ; è vero, infatti il Genoa triplicava su di lui . Ma abbiamo altri giocatori che sono per caratteristiche inventori di gioco, andrebbe secondo me rischiato qualcosa schierandoli dal primo minuto. Ma se non lo fai neanche con Spal e Genoa  ...


  9. chi ha visto la partita si è accorto di una cosa: è stata approcciata in punta di fioretto sin dal primo minuto.
    e il primo ad accorgersene subito è stato il Gasp in panchina.
    della partita di Torino alla fine ci si ricorda il risultato finale, anche dovuto a uno sfascio totale dei granata; però prima del banchetto la squadra si era presentata ribaltando la tavola,con una prova di attenzione,aggressività,lucidità in tutte le sue componenti. Ricordate quel contropiede di Belotti partito da un nostro calcio d'angolo respinto (situazione tipica nostra)? Ricordate la chiusura con diagonale a tutto campo,perfetta di Gosens su quell'azione?
    ecco...fossimo scesi in campo a Torino con l'attitudine con cui abbiamo affrontato il Genoa, in quell'occasione Belotti avrebbe segnato.
    ci sono dei giorni in cui arriviamo primi su ogni pallone e l'avversario viene sbranato
    ci sono degli altri in cui arriviamo un attimo dopo, un po più molli. 
    a cosa sia dovuto personalmente non lo so, si possono solo fare ipotesi...richiami di preparazione, motivazioni, "blasone" dell'avversario...boh
     
    personalmente, mi sbaglierò, ma credo che sia una questione nella testa dei giocatori...da un lato il pensiero del Valencia che diventa sempre più grande giorno dopo giorno, dall'altra il fatto che la classifica al momento vede una lotta a due per il quarto posto tra noi e la Roma, davanti e dietro sono tutti staccati. 
    in settimana Ilicic ha fatto un po lo spaccone nelle interviste, che l'abbia fatto anche per tirare un po la corda del gruppo, dove magari qualcuno può anche essere già appagato di esser li a lottare tra il 4 e il 5 posto? Oppure alzare ancora di più il tiro può portare a qualche errore più frequente magari proprio contro avversari che vengono qui a fare battaglie per la sopravvivenza,badando al sodo e studiandoci in ogni minimo dettaglio in settimana,mentre per noi già la testa vola altrove?
    sono congetture...
     
     
     
     


  10. Ma io francamente tutta questa giornata no non l'ho vista, ho visto però la maggior parte di critiche, concentrate sul risultato e non sul contenuto della partita. Queste cose succedevano, ma al contrario, quando in panca c'era il Cola, ovvero si giustificavano prestazioni al limite del ridicolo solo perché magari si faceva il punto insperato o magari si vinceva immeritatamente con gli altri che ci avevano preso a pallonate tutta partita.
     
    Ma cosa ha detto la partita? Noi abbiamo giocato, sempre, alla ricerca continua del gol ecdel bel gioco. Loro? Tantissimo pressing e picchiare. Fine della loro partita! Perché è venuto in pareggio è tsnto semplice quanto secondo me, lapalissiano. Vincevamo meritatamente, loro poca cosa, sembrava la classica partita da goleada. Poi...il fulmine a ciel sereno. Un errore di Hateboer ( può succedere eh) che cambia compleramente il contenuto che aveva o stava accindendo a prendersi la partita. Il secondo errore, anch'esso grave gli ha consentito di fare poi quello che avevano già programmato. Ovvero, botte, simulazioni, perdite di tempo e barricate a oltranza. La partita senza gli errori macroscopici si sarebbe svolta diversamente, in quanto avrebbero dovuto sbilanciarsi di più e noi trovare più spazi. Loro tiri in porta pericolosi al netto dei nostri due errori?  Uno...ne possiamo contanre solo uno. Noi, oltre ai due bei gol, tante azioni, tanti salvaraggi, oarare del portiere e palle fuori di poco o ribattute.
     
    Se queste sono le brutte prestazioni, vi conviene andarvi a vedere qualche partita del passato dove, oer fare 2 gol e almeno altre 4 azioni da gol nitide ci volevano almeno 6 partite. Pensare che la dquadra debva fare almeno 3 gol a partita altrimenti...non è la solita Atalanta è un pensiero folle.
     
    E teniamoci stretti quell'uomo in panchina, che senza di lui probabilmente non avremmo visto nulla di tutto questo. Altro che programmazione ecc ecc. 
     
    In Gasp we trust! 


    • Totalmente d'accordo Thai.
      Abbiamo pareggiato male - con due errori evitabili - una partita brutta e cattiva. Il nostro limite è non saper vincere queste partite. 
      Al netto di tutto questo abbiamo una squadra che propone sempre calcio.  E questa è la cosa importante al di là delle giornate storte


    • Concordo totalmente Thaitanic.
      Qui ormai se non si sfracella tutti non si è più contenti.
      Due gol e tante occasioni, Perin migliore in campo e Gollini spettatore. Qualcuno ricorda parate del Gollo?
      Abbiamo fatto due erroracci in difesa e come al solito quando sbagliamo non siamo mai fortunati: paghiamo sempre.
      Forse giova ricordare che il Genoa farà pure cagare ma li vidi contro i gobbi e questi ebbero bisogno di un rigorino fasullo di Ronaldo nei minuti di recupero per vincerla. Loro, i Gobbi.


    • Thaitanic concordo in tutto Gasperini è il valore aggiunto 


    • Non sono d'accordo, sinceramente ... io ho visto un'altra partita in cui, al di là del risultato, abbiamo avuto un possesso palla nettamente meno predominante del solito (56/44), moltissimi passaggi sbagliati, spesso anche facili, il ricorso molto più frequente a lanci lunghi o campi di campo "esagerati" (e spesso infatti sbagliati), una percentuale di dribbling riusciti da parte del Papu e di Ilicic decisamente inferiore alla media, così come molto inferiore al solito è stato il coinvolgimento nella manovra di Gosens, forse perchè si è preferito spesso attaccare da destra o tenerlo più indietro perchè Zapata tendeva ad andare sul centro sinistra.
      Vero che le occasioni ci sono state e che Perin ha fatto alcuni ottimi interventi, ma, contrariamente al solito, non sono mai state (nella ripresa) occasioni arrivate dalla solita manovra che ci fa arrivare in porta, ma da tiri da fuori (Gosens, Muriel) o da deviazioni su cross esterni (Djimsiti), quindi è sul piano del gioco vero e proprio che la partita è stata inferiore alle nostre (sublimi) abitudini. Poi avremmo forse anche meritato di vincerla, non si può dire che il Genoa (al di là dell'atteggiamento antisportivo della ripresa) abbia demeritato nemmeno sul piano del gioco, dato che, quando prendevano palla, facevamo comunque molta fatica ad andare a riprendercela.


      • Concordo


      • Nemesis68: "....... io ho visto un'altra partita  ....."
         
        In effetti, con un possesso palla del 56/44, Perin che ha fatto alcuni ottimi interventi, avremmo sicuramente meritato di vincerla, anche se in maniera meno esaltante di altre volte.
         
        A me sembra che molti commenti riflettano "il risultato" piuttosto che la "partita in se".
         
        Quando la squadra vince (anche se un po' a fatica), voti alti e commenti trionfalistici (o quasi).
        Quando la squadra NON vince (anche se NON per demerito), voti bassi e commenti ansiolitici.
         
         
         


      • Si ma se tu togli i due regali e la porti a casa anche solo 2-0 vedi come cambiano compleramente le opinioni. Il genoa quando prendeva palla facevamo fatica a togliergliela, vero, ma a parte quello il pressing e picchiare che hanno fatto? Nulla, e un solo tiro in porta.
        Le azioni che facciamo sovente fai fatica a farle quando l'altra squadra sta in 11 dentro l'area di rigore. E fa fwtica a farle anche la Juve


  11. Ma stiamo perdendo il senso della misura 7/9 punti sulle inseguitrici non vi fanno riflettere diversamente da tutte le paure! Se ci e dico SE ci raggiungeranno sarà perché avremo problemi Noi


  12. assolutamente daccordo con l'analisi di BAJA66 !
     


  13. Nero:
    la mancanza di cattiveria / fame calcistica per portare a casa il risultato contro una squadra decisamente alla portata
    2 errori che probabilmente con maggior convinzione concentrazione si sarebbero potuti evitare.
     


  14. Azzurro, si è segnato su corner dopo parecchio tempo
    Azzurro. Gasp ha detto che deve riflettere. Segno che vede chiaramente qualche problema da risolvere.
    Azzurro. Due gol segnati e tante occasioni  nonostante la giornata no.
    Azzurro. I due assist di Zapata
    Nero. Zapata non è riuscito a tenere palla praticamente mai.
    Nero. Spero si sia capito, perché lo stanno mettendo in croce, che De Roon non può minimamente mai permettersi la minima sbavatura, perché quasi sempre non c'è rimedio. Troppa pressione in un punto.
    Nero. Hateboer ha avuto una giornata da incubo.
    Nero. La storia della panchina corta. Gasp ha ripetutamente detto che non vuole più di 16 titolari, ma per questo livello ne servono 20, e spero che per il prossimo anno, se si torna in Champions, lo somatizzi.
    Nero. Questa storia del vice Ilicic e del vice Zapata. Uno era Kulusevsky, l'altro era Cornelius. Non sono più qui, ma c'erano. Adesso ci sono Piccoli Traore Colley...e un certo Muriel. Fino ma giugno,bisogna accontentarsi.
    Nero. Serve sempre un Papu al top, sennò tutta la squadra ne risente, aspettando il Colonnello, che ha comunque quello che serve.
    Nero. Soffriamo le squadre che rompono ripetutamente il gioco. Tre stagioni fa le colpivamo senza pietà su palla inattiva, arbitro o meno.
    Nero. Il solito campo che ha le zolle che si sollevano e la palla salta male. In due casi in copertura ha ingannato Palomino e De Roon. 


    • SergiodeBrusa -
       04/02/2020 alle 13:04
      Cosa ce ne facciamo di 20 titolari se poi in campo dall inizio vanno sempre gli stessi 13? Freuler/ pasalic ,hateboar/ castagne ,e gli altri entrano solo nei secondi tempi o quando qualcuno è infortunato ?(muriel malinoskvy,)
       


  15. Premesso che il Gasp non sbaglia mai, a prescindere, stavolta c'ha proprio messo del suo: Zapata non si toglie in una situazione dove devi sfondare, se non lo fa lui col suo fisico... e poi puoi affiancargli Muriel, che gioca nel suo ruolo naturale, ovvero seconda punta. Questo secondo me è stato un errore piuttosto grossolano (anche per come l'ha spiegata in conferenza stampa: Malinowsky è il primo cambio in attacco... Malinowsky può cambiare il Papu e forse Ilicic, non certo Zapata, il cui cambio naturale, se proprio, è Muriel).


    • Non è matematico che l'avremmo vinta, ma concordo. Zapata, l'abbiamo capito tutti, era meglio fosse rimasto in campo, uscito lui siamo diventati innocui. Io continuo ad essere convinto che più che un vice Ilicic servirebbe come il pane una prima punta di riserva fisicata come Duvan. Djimsiti in attacco gli ultimi 10 minuti ne è la controprova. Per il gioco del Gasp non serve il bomber di turno, ma uno che faccia a sportellate e smisti i palloni. Abbiamo Piccoli, io a sto punto lo promuoverei a vice Zapata, perché Muriel è e sarà sempre una seconda punta (io vedo lui come vice Ilicic). 


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.