07-11-2018 19:15 / 22 c.

Risultati immaginiMusa Barrow, attaccante dell'Atalanta classe '98, questa sera è stato accolto con calore e clamore da bambini e coetanei all'Atalanta Store del centro bergamasco. Prima di firmare autografi e scattare foto, la punta gambiana ha parlato ai giornalisti presenti, tra cui Calciomercato.comdelle tre vittorie consecutive della Dea: "Siamo in un bel momento, io sto giocando sempre ma purtroppo non è ancora arrivato il primo gol in Serie A quest'anno. Questo perché ora tutti i difensori mi aspettano e mi conoscono, non è come l'anno scorso che ero nuovo dalla Primavera".

L'INTER- "Inter e Atalanta stanno entrambe molto bene ma noi dobbiamo spendere più energie di loro, ci stiamo preparando molto bene per prendere punti, pareggiare o vincere, ieri ho visto l'Inter che ha giocato con il Barcellona e per noi è meglio perché saranno più stanchi. Temo Icardi, ma anche Gagliardini e Brozovic a centrocampo sono molto forti. L'Inter ha tanto fisico ma pecca di velocità, io invece vado molto di velocità e posso fare male a Miranda&Co".

RUOLO E MODULO- "Io credo all'Europa, e ogni modulo per me va bene, l'importante è allenarsi e provarlo. Per me è uguale giocare sia da attaccante laterale che da attaccante centrale, sono giovane e ho tanti anni davanti per migliorare". 
MERCATO- "So che ci sono state tante voci su di me ma la Dea per me è una seconda famiglia e io penso solo all'Atalanta".

ZAPATA- "Adesso si è sbloccato Zapata, ma per me è uguale chi fa gol, l'importante è il risultato della squadra. Io mi trovo bene con tutti i giocatori della squadra, il mister mi aiuta sempre. Devo ancora lavorare fisicamente e acquistare sempre più velocità, il mio preparatore mi allena al meglio nello specifico per raggiungere questo obiettivo. Il mio idolo in attacco? Totti, ma al momento non c'è nessuno con le mie caratteristiche!".



di Staff




  1. Musa ha grande qualità ma deve migliorare, secondo me, sotto 2 aspetti in modo particolare:
    -dal punto di vista della tecnica di base in alcuni frangenti (vedi lo stop) e qui la parola d'ordine è lavoro, ossessivo lavoro
    -dal punto di vista della mentalità e non parlo tanto di concentrazione quanto di cattiveria. Porto un esempio dalla partita di Bologna: assist del Papu per Musa che si fa anticipare al momento del tiro dal difensore pur essendo in vantaggio e decisamente più rapido. Fatti i complimenti al difensore felsineo, bisogna dire che lì Musa deve "avere il sangua agli occhi" dal momento che la porta è vicina e non pensare a cosa fare (a me è sembrato indeciso) ma calciare il porta anche "alla brutta". Un Inzaghi (guardacaso mister avversario) avrebbe tirato una puntata istantanea, indegna dal punto di vista stilistico ma pericolo sicuro per il portiere avversario e mai si sarebbe fatto anticipare. Un attaccante in serie A, specie con il suo fisico, deve sapere quando può essere bello e tentare la giocata e quando invece occorre mettere da parte lo stile e il fioretto per estrarre, con estrema concretezza, neanche la sciabola ma l'ascia o la motosega.
    Se Musa sarà umile e lavorerà per migliorarsi in modo costante andando ad ovviare a queste lacune diventerà fortissimo.
    Forza e coraggio!!!!
     


  2. Visto le passate stagioni con la Primavera mi aveva favorevolmente impressionato, era di gran lunga superiore per fisicita' e scatto ai coetanei. Pensavo che il suo ingresso con i "grandi" averebbe avuto un sucesso immediato.
    Invece alla luce delle prestazioni di questo inizio stagione le perplessita sono cresciute.
    Soprattutto a livello "approccio" (pare spesso ...svagato e non su pezzo!) e tecnico ( sono sotto gli occhi di tutti, anche del commentatore meno tecnico e piu'.....emozionale, i soui "stops...ad inseguire")
    Come dicice saggiamente Costese "nessuno nasce professore" ma i "mestiere" si impara.
    Orbene sta'al ragazzo (e qui anche al suo procuratore) gestire con umilta' il percorso di crescita. SOPRATTUTTO con una applicazione direi "maniacale" ai fodamentali tecnici, in cui uno della sua eta' PUO' e DEVE migliorare assai
    ---------
    Il problema  "imprtante" lo avranno a breve societa' e tecnici:
    per far crescere il giovane meglio
    1)tenerlo a "casa" per poterlo controllare nella crescita tecnica, ma col rischio che magari giochi poco......
    2)...o "mandarlo a frasi le ossa altrove" col rischio che o esplode o non gioca????
    Bel dilemma, non c'e' che dire.....................
    (anche perche' senza EL  in attacco per due soli fronti siamo "coperti", ....direi................
    Zo' ol crapu', Musa


    • per me, se lo mandano in giro a farsi le ossa fa la fine di Latte Lath, a cui lo vedo molto simile anche fisicamente
      se ci si crede deve crescere qui,mettendo in conto di giocare di meno,intanto che impara
      gli allenatori e istruttori vari,di Zingonia,che lo conoscono bene anche sotto profilo chiamiamolo psicologico devono poi valutare se è uno che ha carattere per "spaccare il modo" ovunque vada e qualsiasi cosa gli chiedono, o se è uno che "annega in un bicchiere d' acqua",questo lo devono sapere chi è a contatto col ragazzo tutti i giorni
      il potenziale ce l'ha, ma  l' avevano anche Bangu,Bangal,Marconi,Chianese,Varano,Tulissi e chi più ne ha più ne metta, bisogna stare attenti
      io lo terrei qui
      Ciao


  3. Adoss Musa! 


  4. Bisogna raccomandare al ragazzo di non volare troppo alto ed anzi di restare con i piedi ben a contatto con la terra, per mettere a fuoco l'atteggiamento da tenere in campo. Migliorando, per cominciare, i preliminari. Ha qualità e mezzi per una grande carriera.


    • nessuno nasce professore! È un giovane in evoluzione che fa intravedere doti interessanti ,lasciamolo crescere con calma e .....non c’è giudice migliore del Gasp!


  5. Classe 98 .. E' giovane, ha ancora tante possibilita' di miglioramento.Pero' secondo me,e' ancora acerbo..Prima di farlo giocare in prima squadra, avrebbe dovuto fare ancora  un po' di gavetta in primavera.Speriamo che non si "bruci" come Latte Lath (anche se quest'ultimo non e' stato fortunato per via di molteplici infortuni)


  6. Il modulo non lo aiuta: con le squadre chiuse poi il centorvanti deve fare la boa e sopratutto prendersi a sportellate: tutto il contrario delle sue caratteristiche 
    per assurdo potrebbe avere più chance domenica con L Inter 


  7. spero che l autore dell intervista ci abbia messo del suo , perche mi pare che il ragazzo abbia la crestina un pelino alta....”con la mia
    velocita posso fare male a Miranda& c “ ??? Secondo me , SE GIOCA , capace che
    non vede il ciccotto per tutta la partita. Ovviamente , mi auguro vivamente di sbagliare !


    • ha giocato l'anno scorso e Miranda non è mai riuscito a prenderlo, perciò parla a ragion veduta .. e lo abbiamo visto tutti ..
      può darsi poi che quest'anno le cose sian cambiate, ma fa bene a dir così, perchè i fatti lo han già dimostrato


      • A me sembra che finora ( parlo di quest anno) i “fatti” dicano tutt altro. Cioè - magari sarà esagerato, per carità - che si sta dimostrando l uomo “in meno”.


        • Ps anche Comandini fece tripletta nel derby prima di venire da noi , poi sappiamo com e’ finita. Non voglio essere troppo negativo/critico, ci mancherebbe. Il ragazzo e’ giovane. Però ci può anche stare che il finale dello scorso anno sia stato diciamo “particolarmente favorevole “ ( io stesso nutrivo grandi aspettative fin subito dopo averlo visto in campo )....di fiammate seguite da flop ne ho viste abbastanza. Spero , e sottolineo SPERO ( lo dico per il cultore del no-like, che lo metterebbe anche se scrivessi che il Papà si chiama Francesco) che sia solo un momento -no....personalmente però aspetto a definirlo un sicuro crack futuro, ecco...





  8. Chissà come mai il netto passo indietro rispetto all'anno scorso?
    Per qualcuno si può spiegare con le difficoltà di adattamento, per qualcuno con le fatiche mondiali, per qualcuno perché effettivamente limitato tecnicamente, ma per lui non riesco proprio a capire...
    E non credo perché più conosciuto rispetto all oggetto misterioso che era. Perché uno gioca bene anche se è conosciuto


    • Preparazione più dura con la prima squadra? 


      • Potrebbe essere, anche se uno che pesa 40 kg non dovrebbe risentirne più di tanto (fino a novembre poi).


  9. laura dur x migliorà MUSA !!!!
    daga det come u bergamasc e ta ederè ke ta dientet fort !


  10. Forza Musa ti aspettiamo a esultare  sotto la Nord 


  11. Io spero in una staffetta anche con l'Inter tra musa e duvan, l'anno scorso musa ha saputo metterli in difficoltà giocando un ottimo primo tempo.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.