PARMA – ATALANTA 1-2. ATTENTI A QUEI 2!

28-07-2020 21:25
104 C.

PARMA – ATALANTA 1-2

I nerazzurri ribaltano nel finale una partita complicata e messasi male dopo un brutto primo tempo e il gol di Kulusevski. Di Malinovsky e del Papu le reti del sorpasso nerazzurro. Ora la sfida finale con l’Inter!

28/07/2020

Parma – Stadio Tardini – Serie A – 37^ giornata

Con lo scudetto conquistato dalla Juventus resta da definire il podio della Serie A e c’è anche l’Atalanta in questo rush finale. Avversario di turno il Parma (con gli ex Kulusevski e Kurtic), a cui la Dea ha rifilato una “manita” nell’andata, ormai privo di stimoli ma sempre insidioso. Ad un primo tempo modesto ls Dea oppone una ripresa “da Atalanta” facendo saltare lo schema tattico di un Parma bello solo a metà. Si chiude quindi con la vittoria meritata che riporta i neroazzurri al secondo posto (provvisorio) ed allunga la striscia positiva.

Dopo i primi due minuti con il Parma in attacco l’Atalanta si distende e trova il cross di Zapata per la testa dell’accorrente Freuler, con pallone fuori. Un errore in retropassaggio di De Roon favorisce Gervinho fermato fallosamente da Sutalo (giallo). Dea non particolarmente precisa in questa prima fase. Gagliolo all’8’ costringe Gollini alla respinta in angolo. La buona circolazione di palla dei ducali mette in difficoltà i neroazzurri che non trovano spazio per impostare il proprio gioco. Kulusevski al 13’ si accentra e colpisce il palo alla destra di Gollini a conferma della pericolosità degli uomini di D’Aversa. La fuga di Gervinho fa soffrire Sutalo in marcatura ma la difesa risolve con mestiere. Kulusevski è sempre una spina nel fianco dell’Atalanta e fa guadagnare un altro angolo. Anche Kucka si produce in un tiro a giro ma la sfera sfila fuori. Darmian si prende il giallo per fermare Gosens lanciato all’ingresso dell’area. La punizione di Gomez si infrange sulla barriera. L’Atalanta alza il baricentro ma si espone ai contropiedi parmensi come quello innescato da Caprari (22’): Gollini non fa fatica a controllare. Il cooling break giunge al momento giusto per permette a Gasperini di dare qualche indicazione ai suoi che sembrano poco reattivi. Al 35’tegola per la Dea che deve sostituire Palomino (contrattura?) inserendo Hateboer. I ritmi continuano ad essere blandi con il solo Parma che prova qualche lancio lungo partendo sempre dai piedi di Sepe. La fiammata di Zapata produce uno sprazzo di fraseggio che però Castagne chiude con azione fermata da fuori gioco. Al 42’ il Parma trova il vantaggio, sostanzialmente meritato. Azione iniziata da Gervinho e conclusa da Kulusevski che sfrutta il rimpallo su Sutalo e scaraventa in rete. La reazione è affidata a Gosens, ben servito da Gomez, ma il tiro finisce abbondantemente alto e mette la parola fine al primo tempo, tutt’altro che brillante per la Dea.

Ripresa con la sostituzione immediata di Sutalo per Djimsiti ed il lento Pasalic che lascia il posto a Malinovski. Si fa vedere subito il 18 ucraino offre per Freuler che pasticcia in area. I primi minuti sono incoraggianti per la Dea che quanto meno ora prova il fraseggio e qualche lancio di Malinovski all’interno dell’area. Ottima la chiusura di Castagne su Kucka a spezzare l’ennesimo lancio lungo per il Parma. Zapata viene fermato al limite ma la punizione di Malinovski si spegne in angolo. Il destro di Caprari sopra la traversa è vanificato dal netto off side. Al 60’, per dare continuità alla maggiore pressione sviluppata nel primo quarto d’ora della ripresa, Gasperini si gioca la carta Muriel richiamando in panchina Caldara. Il Parma, ora schiacciato nei propri trenta metri, tenta di limitare il possesso palla atalantino. Zapata ruba palla a centrocampo e serve Muriel che calcia sull’esterno della rete da ottima posizione. 65’ girata al volo di Zapata e pallone che sibila sopra la traversa. Il Para inserisce Karamoh rilevando uno stanco Gervinho. Bello il movimento di Muriel che si gira e spara a lato. 69’ fallo di Kurtic su Gomez. Sul pallone va Malinovskyi che buca la barriera con il solito sinistro potente e l’Atalanta trova il pareggio. L’ultimo break tira la volata per gli ultimi 20’. Al 74’ una punizione velenosa di Caprari costringe Gollini a distendersi. Le due squadre, visibilmente stanche, cominciano ad allungarsi. Il Parma si piazza con la difesa a cinque per contenere la maggior pressione bergamasca. La difesa ducale viene scardinata all’83’ con il Papu: azione tutta di prima, tunnel a Kurtic, poi Gomez riprende la palla e la scaglia in porta dove Sepe non può arrivare! Tutto bellissimo con il capitano che viene richiamato in panchina da una raggiante Gasperini. La Dea potrebbe dilagare con il contropiede di Muriel, che in società con Zapata prova nuovamente a far male ai crociati. Ancora Zapata in contropiede spara su Sepe. Nel recupero Siligardi ben servito da Kulusvski conclude su Gosens che salva a pochi metri dalla linea. Il Parma prova il pressing finale ma la Dea da squadra ormai esperta chiude bene cercando ancora il gol con Malinovski e Gosens.

Giuseppe De Carli

il tabellino del match

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Dermaku, Bruno Alves, Gagliolo (83′ Pezzella); Kucka, Kurtic, Barillà (83′ Iacoponi); Kulusevski, Gervinho (66′ Karamoh), Caprari (79′ Siligardi). A disposizione: Colombi, Iacoponi, Regini, Karamoh, Laurini, Siligardi, Kosznovszky, Balogh, Adorante, Sprocati, Pezzella. Allenatore: D’Aversa

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Sutalo (46′ Djimsiti), Caldara (61′ Muriel), Palomino (36′ Hateboer); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (85′ Tameze), Pasalic (46′ Malinovskyi); Zapata. A disposizione: Sportiello, Rossi, Bellanova, Da Riva, Tameze, Czyborra, Hateboer, Malinovskiy, Muriel, Colley, Djimsiti, Rodrigo Guth. Allenatore: Gasperini

RETI: 43′ Kulusevski (P), 70′ Malinovskyi (A), 84′ Gomez (A)

AMMONIZIONI: Sutalo (A), Darmian, Kucka (P)

Bookmark(0)

By staff
staff

104
Inserisci un commento

Please Login to comment
66 Albero dei commenti
38 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
77 Autori
edolegoprytzbrignucaPalermoNerobluRaindog Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
prytz
Membro
prytz

C'è una spiegazione dal mio punto di vista molto logica nella differenza di rendimento tra Atalanta primo tempo e secondo tempo . Anche perchè la abbiamo vista anche in altre partite precedenti . Non ha a che vedere con la stanchezza, o con misteriosi carichi di preparazione eccetera . E solo parzialmente riguarda la ovvia situazione che cercano i ns. avversari di turno di sorprenderci ad inzio partita sapendo che alla lunga la ns. maggiore qualità tende ad emergere .No , signori, non è questo .E' tutto dovuto alla mancanza di Ilicic e di conseguenza al modo con cui si sopperisce a qs. assenza . Sbagliando, a mio modesto parere, e sempre correggendo l'errore "tattico" nel secondo tempo . Ma avendo lasciato credere che qs. sia una strategia voluta di proposito, come la strana e poco credibile concezione che Muriel e Malinowski possano giocare 30 minuti a partita, e quando gli avversari calano .Noi abbiamo avuto un Pasalic stratosferico in qs. campionato e soprattutto in CL , dove dobbiamo a lui se abbiamo superato il girone .Ma, signori, Pasalic non giocava al posto di Ilicic bensì al posto di Zapata ! E' questo che incredibilmente tutti sembrano voler dimenticare .Abbiamo scoperto un Marione straordinario come "falso nueve" , dove creava gli spazi per gli inserimenti da dietro dei compagni e dove lui stesso faceva vedere grandi doti di inserimento sia di piede che di testa. Ma lui non faceva l'esterno come quasi sembra di vedere in qs. fase di campionato ! Non faceva l'esterno e secondo me da esterno non può giocare .Potrebbe avere forse più senso far giocare Zapata sull'esterno sinistro e mettere Pasalic di nuovo come falso nueve piuttosto .Che poi tra l'altro Pasalic può giocare anche da mezzala dove ha fatto spesso molto bene.Ma poi rimarrebbe l'altro "equivoco" che ugualmente ci sta condizionando, cioè il Papu sull'esterno. Che ovviamente lui lì non è "fuori ruolo", per carità . Però avendo ormai visto da un paio d'anni come gioca stando dietro ed inserendosi centralmente non è una scelta difficile quale sia meglio per farlo giocare . E proprio la rete pazzesca di ieri ha messo il sigillo tombale a qs, tentazione di dirottare ancora il Papu sull'esterno : No, dai , teniamolo in mezzo al campo !La squadra è cambiata dal nero al bianco mettendo il Papu dietro due punte .Datemi una cazzo di ragione per la quale dobbiamo sempre regalare i primi tempi rinunciando alle due punte più il Papu dietro ; proprio è un voler picchiare la testa contro il muro per non accettare l'evidenza che la squadra disposta in questo modo è di una altra categoria rispetto a quella del primo tempo che quando arrivava sulla 3/4 non aveva idee su come sviluppare il proprio attacco . Finendo col perdere palla e quindi col regalare contropiedi paurosi di 70 metri in campo aperto Grandissima stagione e una squadra così forte non la si può limitare con degli equivoci tattici che ormai s'è visto che non portano i risultati sperati

Mickfury
Membro
Mickfury
A me più che stanchezza fisica, che ovviamente c'è ed è molta, sembra più stanchezza mentale quella che ha offuscato un pò la squadra. Sono io stanco di guardare partite ogni 3 giorni a fine luglio, mi immagino i giocatori.
Dopo l'Inter bisogna recuperare energie mentali e poi prepararsi al meglio.
Ma sotto questo punto di vista non ho il minimo dubbio che avverrà vedendo cosa hanno combinato staff e squadra negli ultimi anni.
Ieri veramente commoventi, difficile trovare altri aggettivi per questa squadra.
Brasa
Membro
Brasa
Un'ultima considerazione generale sull'annata.
Abbiamo fatto quello che abbiamo fatto in una stagione in cui abbiamo avuto zapata fuori per 3 mesi (+ 1 di recupero forma) e ilicic praticamente per un terzo del campionato.
In buona sostanza abbiamo avuto il tridente tipo solo in settembre e febbraio.
Addirittura con lo shaktar abbiamo rinunciato a entrambi.
Questo evidenzia ulteriormente l'annata strepitosa fatta dal gruppo.
Freddykatz
Membro
Freddykatz
su Malinovsky, gol a parte ha giocato maluccio ? Ok.
Ma gli avversari lo conoscono, lo temono, e sui 30-40 metri lo circondano per non farlo tirare, questo libera spazio per gli altri ed è un fattore non da poco
Briske
Membro
Briske
Lo dico da mo'. Il Mali è diventato un giocatore imprescindibile, a maggio ragione in assenza di Ilicic. Anche quando gioca male, è importante, perché cerca sempre la palla, è sempre nel vivo delle azioni, i compagni stesso lo cercano e gli avversari lo raddoppiano o triplicano e lui, quando non va al tiro, scarica, o libera i compagni. UN po' come il Papu ieri sera. Adesso tutti lo esaltano, ma fino al gol era stato uno dei "meno brillanti", lento, aveva perso un sacco di palloni e fatto anchelui passaggi sbagliati e non era mai riuscito a liberarsi, o liberare i compagni. Guardando Pasalic, va bene solo in alcune circostanze, perché è l'esatto contrario del Mali. Si nasconde. Con Mali giochiamo in 12, con Pasalic in 10, mi spiace.
Freddykatz
Membro
Freddykatz
spero che Pasalic sia/sarà un fattore in champions dove troverà più spazi per inserirsi, la sua vera qualità. In una partita senza spazi come ieri fa fatica a rendere
Briske
Membro
Briske
Non giochiamo sempre col Brescia.
BSoares
Membro
BSoares
Sei ingeneroso nei confronti di Pasalic. Ha segnato anche col Manchester City l'1-1, con lo Shakhtar a Kharkiv lo 0-2, con la Roma il bellissimo 2-1 decisivo di uno scontro diretto Champions. Con Pasalic in 10 è una tua opinione personale e cinica secondo me.
Raindog
Membro
Raindog
Vero, però Pasalic ha grandi qualità in fase di copertura e tiene il campo con grande intelligenza tattica ed equilibrio, cosa che Ruslan per ora non ha.
Pampa
Membro
Pampa
Come detto da molti primo tempo molto male, 1-0 stretto per il Parma. Credo che i nostri abbiano proprio fatto dei carichi pesanti ultimamente perchè in queste condizioni di solito usciamo nella ripresa. Ai punti forse era più giusto il pareggio ma nel secondo tempo li abbiamo schiacciati. Bene Mattia, gli esterni anche da centrali "adattati", Pasalic buona interdizione nel primo tempo e nulla più, Malino poco presente nel gioco ma letale da fermo, il valore aggiunto che il Gasp voleva per questo tipo di partite. Ottimo Ciccio Muriel; se pressasse un po' di più e rincorresse l'uomo sarebbe perfetto. Papu continua il trend non sfavillante ma poi tira fuori l'ennesima magia, grande capitano. Impossibile non citare il Giampi che ribalta la squadra nell'intervallo e durante la ripresa cambia schieramento mille volte, stratega eccelso.
GNKY
Membro
GNKY
Commoventi.
Con un cuore gigantesco e due palle grosse così!
ReMo
Membro
ReMo
Lieto di vedere consolidarsi gli auguri di una ripresa che Caldara sta concretizzando, stasera ho assistito ad una grande dimostrazione di carattere, da parte della squadra, che stava soccombendo, apparentemente senza speranza. Una ennesima dimostrazione dello spirito di sacrificio che la sostiene e la anima, ha consentito di conseguire una vittoria insperata, davvero ottenuta col cuore.
Celtic Frost
Membro
Celtic Frost
Io non capisco...al di là della stanchezza o meno, della voglia di risparmiare energie o meno, dei secondi tempi migliori dei primi ecc ecc, ma come si fa dopo 3 anni a fare ancora quelle cappellate in difesa con passaggi agli avversari davanti alla porta??? De Roon con la palla tra i piedi è paura pura, anche Gollini vedo che non perde il vizietto di rinviare ogni tanto sui piedi dell' avversario..poi a turno nelle varie partite, Toloi Caldara Palomino Hateboor... e non dite che è colpa del fatto che non si vuole buttare mai via la palla.. sono errori belli e buoni per troppa leggerezza...
kikko
Membro
kikko
sono errori perche non si vuole mai buttare via la palla .. lo si dice perchè è la pura realtà, solo che quando manca la condizione fisica , imprescindibile per il nostro modo di giocare a calcio, si rischia di essere anticipati e subire il gol .. fa parte del nostro DNA , se la squadra gira ( come dovrà girare col PSG ) siamo devastanti se caliamo siamo vulnerabili.
Non puoi cambiare questo modo di giocare perchè stravolgeresti l'impianto di gioco che ormai è consolidato, aggiungo che tante squadre ci mettono in difficoltà inizialmente per poi trovarsi DEVASTATE nel secondo tempo.
Scozia
Membro
Scozia
A mio parere il problema è tecnico e solo tecnico. Il fraseggio basso è di per sé rischioso, ma può diventare letale se hai giocatori dai piedi ruvidi. De Roon e Hateboer in particolare, ma anche Palomino, Caldara, Djimsiti e gli stessi Freuler e Pasalic non brillano per tocco e controllo di palla. Abbiamo preso diversi gol o rischiato di prenderli, come all'andata col Valencia, per errori nel fraseggio basso. Se ci fate caso, quando il Papu si abbassa alla Pirlo non perde un pallone, mentre Marten in quella posizione qualche danno ce l'ha fatto con passaggi sporchi, ne ricordo ad esempio uno in casa con la Juve ed uno con la Fiorentina, quando mandò in porta Muriel. In effetti qualche piede buono a centrocampo e dietro ci manca, eccelliamo in vigoria fisica, ritmo e cuore ma tecnicamente qualche carenza c'è.
Claudiopaul70
Membro
Claudiopaul70
De roon piedi ruvidi??? Pasalic e sopratutto freuler non brillano per controllo e tocco di palla??? Secondo me io e te vediamo partite diverse
PalermoNeroblu
Membro
PalermoNeroblu
beh dài, non si può dire che de Roon abbia un piede particolarmente educato... mi trovo d'accordo pressochè su tutto con Scozia.
edolego
Membro
edolego
concordo con Scozia il problema è tecnico, poi è anche vero che quando si è stanchi si perde lucidità e cercare di uscire sempre dalla fase difensiva con l'impostazione di gioco diventa difficile. Cmq i cambi di qualità che abbiamo in attacco è notevole.
Rude boy
Membro
Rude boy
Io dico che ci siamo fatti troppo la bocca buona, me compreso. In ogni caso entra in gioco anche la pressione da parte dell'avversario che ti porta a sbagliare anche cose elementari... E poi De Roon con la palla tra i piedi è paura pura non si può sentire dai...
lupodelnord
Membro
lupodelnord
noi primo tempo pessimo e meritatamente sotto di un gol,poi nel secondo tempo complice il calo parmense e 2 perle di Malik e Papu siamo riusciti a venire a capo di una partita abbastanza tignosa. bene Castagne e Gosens per abnegazione e spirito, c'è bisogno di staccare la spina e ricaricare le pile ...
seagull
Membro
seagull
Il Parma ha preparato benissimo la gara sul piano tattico dimenticandosi, però, che le energie andavano gestite su 90'.

All'opposto, noi abbiamo approcciato la gara fin troppo ossessionati dalla gestione delle energie. E quando noi giochiamo sottoritmo commettiamo anche errori tecnici banali quanto gravi.

Il primo tempo è tutto qui.

La vera partita è poi iniziata nel secondo tempo. E l'abbiamo vinta con merito.

Complimenti comunque al Parma, a D'Aversa ed al Kulu, per il quale potevamo chiedere tranquillamente 10 Mln in più... altro che Muratore (con tutto il rispetto)...
meperme
Membro
meperme
Il Papu ha deciso che questa la vincevamo
Oiggaiv
Membro
Oiggaiv
Idem come col Bologna
Secondo tempo mooolto incoraggiante
tosner
Membro
tosner
Per dimenticare un primo tempo brutto pensiamo per un attimo al nostro cammino fuori casa :
11 vittorie, 7 pareggi, 1 sola , sfortunata sconfitta a Bologna. 40 punti, salvezza senza giocare in casa.
malizia
Membro
malizia
Ruslan e il Papu saranno decisivi anche il 12 agosto
Riccardo88
Membro
Riccardo88
Primo tempo Atalanta non scesa in campo. Secondo tempo decisamente meglio anche se il pareggio era certamente il risultato più “giusto” per quanto espresso dalle due squadre.
Inconcepibile che non si sia trovato il modo di far esprimere a Kulusevski il proprio straordinario talento a Bergamo.
BSoares
Membro
BSoares
Il modo era dargli uno stipendio pari a 2,5 milioni a stagione, a salire per 5 anni (questo è il contratto che ha firmato con i ladri), e pagarlo quindi più di Gomez, Zapata e Ilicic. Fantascienza. Inquadrerei la cessione di Kulusevski così. Facile capire come non si sia potuto.
Briske
Membro
Briske
Non è certo stata una questione di soldi. A Parma non li prende e guarda che razza di campionato ha fatto. Il Gasp non lo vedeva subito protagonista e lui ha chiesto di andare a giocare. Un po' di rammarico resta, ma, alla fine è andata bene a tutti.
BSoares
Membro
BSoares
Se parli dell'estate 2019 ok, se intendi dopo la prima metà di campionato col Parma i soldi c'entrano alla grande. Cioè se Gomez prende 2, Zapata 1.8, Ilicic 1.5, come pareggiavi l'offerta della juventus di 2,5 milioni in su? Comunque il prestito al Parma quest'anno ci stava eccome, anche Kessie si era fatto il suo prestito al Cesena in B. Io Kulusevski non lo conosco, ma se ha cotanta stima di sè dubito avrebbe fatto volentieri il comprimario di Ilicic (o altri) quest'anno e comunque secondo me testarlo in A in un'altra squadra è stata scelta giustissima.
BSoares
Membro
BSoares
Tu ad agosto 2019 avresti messo Kulu in campo e Ilicic o Gomez in panca? Gli avresti dato queste rassicurazioni? Anche il capitano dell'Ucraina e il nazionale croato Pasalic e il nazionale colombiano Muriel fanno panca senza creare problemi. Se lui non era disposto a farlo ha fatto benissimo a scegliere i gobbi, squadra giusta per lui.
brignuca
Editor
diciao che se non fossero arrivati Muriel e Malinowski lo spazio se lo sarebbe ritagliato eccome, certo non come a Parma dove è fra i prim 3 giocatori. Preso Malinowski la scelta era quasi obbligata. Certo ad averlo qui maturato adesso con Ilicic fuori causa avrebbe fatto tanto comodo ma la sfera di cristallo non la abbiamo. Forse errore cederlo a gennaio ma si è valutato che non potesse confermarsi ai lively del girone di andata ed invece lo ha fatto. Spero che ci sia una % per la rivendita perchè questo non si ferma alla Juve più di 2 o 3 anni, arriverà il Manchester di turno a ricoprirlo d'oro
mah82
Membro
mah82
Grandissima prova abbiamo vinto con la qualità dei singoli nonostante fosse evidente che siamo in debito d ossigeno.
Nota di demerito agli insopportabili telecronisti di dazn, dopo atalanta-napoli anche oggi telecronsca a senso unico pro-parma...gli staremo sulle balle!
Nota di merito a pairetto. Rivalutato completamente, non fa piu il bullo delle giostre con tutti anzi cerca il dialogo e sorride. Si è perso solo un giallo per de roon che ci stava. Bravo!
Magnocavallo vive a Lovere
Membro
Magnocavallo vive a Lovere
Vittoria da grande squadra. Primo tempo brutto ma il Parma, pur dominando, ha segnato un solo gol. All’intervallo ero molto fiducioso in un ribaltamento della partita. E infatti con l’ingresso del Colonnello e Luigino la partita è cambiata completamente, il Parma non si è più visto tranne per l’incursione del Kulu nel finale (che Kulu ) e l’Atalanta ha fatto il bello e il cattivo tempo. Non è vero che il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, il Parma nel secondo tempo è rimasto schiacciato nella sua area e noi potevamo segnare anche il terzo gol. Molto contento per il ritorno al gol del Papu e preoccupato per il Tucumano, speriamo davvero che ce la faccia per i senza bidet (Fara, ma dove le trovi tutte? ) abbiamo un ultimo record da raggiungere, i 100 gol con l’Inda e poi sota col Psg.
Brasa
Membro
Brasa
Comunque è ormai un dato di fatto, almeno in Italia, che le squadre che ci mettono sotto nel primo tempo poi crollano clamorosamente...
Devono tenere ritmi insostenibili per 90 minuti, pressare a tutto campo e triplicare papu.
Certo che se poi noi possiamo mettere Luis e Mali diventa anche più facile poter raccogliere i frutti nella ripresa.
PS molto bella l'idea dei tre esterni che a turno fanno i centrali dietro, che sia un'idea anche per il futuro, contro le squadre molto chiuse?
Non parlo ovviamente di Lisbona ma del prossimo anno.
mostam
Membro
mostam
Primi 45 min con la testa altrove.
Loro, x nulla in vacanza, ma aggressivi e cattivi ci hanno messo in seria difficoltà.
Nella ripresa, con due giocate dei singoli li abbiamo stesi.
Il finale in crescendo lascia ben sperare.
greco69
Membro
greco69
Faccio due considerazioni molto semplici
Tutti i giocatori erano imballati per probabile richiamo di preparazione, questa deduzione deriva dal fatto che se fossero scoppiati non avrebbero cambiato i ritmi nel secondo tempo e comunque qualcuno quando la condizione cala comunque va ancora mentre oggi davvero nel primo tempo erano tutti fermi e sbagliavano anche i passaggi più facili.
Seconda considerazione
Oggi si è vinta una partita che meritavamo di perdere. Dopo 15 min poteva essere già 2-0 per il Parma senza nessuna discussione
Teniamone conto quando tireremo le somme, meritiamo indiscutibilmente il secondo posto e mi auguro davvero di riuscire a centrarlo
boll64
Membro
boll64
una volta tanto, riusciamo a raccogliere più di quanto meritavamo. Pareggio oggettivamente più' giusto.
Ale73
Membro
Ale73
Ma il salvataggio di Hateboer (non Gosens) che vale come un gol fatto è passato inosservato??? Mah.....Sarà il caldo.....
Nemesis68
Membro
Nemesis68
Senza nulla togliere ad Hateboer (che ha fatto una buonissima partita), è stato più il giocatore del Parma a centrarlo che lui a fare il salvataggio, come poco prima era capitato dall'altra parte con Muriel che ha centrato il difensore a portiere battuto.
Otis
Editor
CHAPA E PORTA A CA'! VAMOS
black-and-blue
Membro
black-and-blue
Oggi, queata sera, ora più che mai
GRAZIE RAGAZZI!
Di tutto

Josip siamo con te!
lele
Membro
lele
Primo tempo brutto brutto.
Secondo tempo da grande squadra.
Forse sta volta era più giusto il pari,ma meglio così.
E poi comunque non capisco perchè si dice che queste ultime partite non contano niente, cavolo chi arriva secondo prende circa 5 milioni di euro in più della quarta classificata,o sbaglio?
Scusate se è poco...
Comunque caldo assurdo .
Forza Atalanta
ROMAGNANEROBLU
Membro
ROMAGNANEROBLU
Vittoria da grandissima squadra Sofferta e voluta
jacomino
Membro
jacomino
pairetto servo del palazzo
BSoares
Membro
BSoares
Partita decisa da gesti tecnici di Ruslan e Papu. Primo tempo come avete detto male ma secondo con piglio deciso. Il gol di Gomez mi ha ricordato quello a Conti col Milan merda e alla dinamo nella vittoria casalinga. Anche se da posizioni diverse. Quello su conti dalla sinistra, quello con la Dinamo dalla destra, oggi dal centro. (Il che la dice lunga sulle qualità e sul gioco a tutto campo del Papu.) Mi ha rammentato gioie recenti e ancora una volta mi ha fatto godere. Grandissimo giocatore il Papu anche quando non è al meglio.

Nota negativa: il Paloma uscito per infortunio.

Nota positiva: (X Ponchia che mi ha recentemente "accusato", lo dico ridendo, di parlare dell'arbitro) Pairetto, INCREDIBILmente, secondo me ha arbitrato bene. A parte all'inizio quando non ha ammonito un parmense per fallo da dietro con Gosens che sgusciava in mezzo a due verso la porta per poi ammonire Sutalo per un fallo simile.
gaarens
Membro
gaarens
Adesso ci rendiamo conto come stavamo noi fino a qualche anno fa quando a BG venivano gli squadroni?? Andavamo in vantaggio, ci credevamo ma nell ultimo quarto d ora ci fregavano sempre ??‍♂️
Grazie Ragazzi
Magica Dea
Membro
Magica Dea
Complimenti ai nostri eroi , hanno vinto una partita difficilissima soprattutto per come si era messa

Dico la mia:
Primo tempo cercando di giocare al piccolo trotto per non disperdere troppe energie ma un ottimo parma e con qualche ex molto motivato ci ha messo in grossa difficoltà

Pairetto mi ha stupito in positivo, incredibile

Nel secondo tempo i nostri ragazzi hanno dato tutto quello che avevano e sinceramente li stimo sempre di più a prescindere dal risultato finale

A chi è preoccupato dico di rivedere quante partite hanno fatto in un mese, è logico un calo ma io sono ottimista perché da ex calciatore ( dilettante) dopo un tour de force è abbastanza riposare una settimana per sentirsi rinati e in forma

Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarit?| , ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verr?| bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorita' preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddee tte autorita' , persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operaree in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.