13-03-2019 22:03 / 33 c.

percassi atalanta

 

Riportiamo l'articolo pubblicato da sampnews24.com secondo il quale Antonio Percassi si sarebbe scusato con il vicepresidente blucerchiato Antonio Romei in merito a quanto accaduto domenica pomeriggio a Marassi

 

Il gesto inqualificabile  di Gian Piero Gasperini durante Sampdoria-Atalanta, ripreso peraltro dalle telecamere, ha fatto il giro di tutti i giornali italiani. Nonostante il grande clamore suscitato dalla reazione rabbiosa del tecnico nerazzurro nei confronti del segretario generale della Sampdoria Massimo Ienca, lo stesso Gasperini non ha mai dato segni di particolare distensione, se non con un breve comunicato volto perlopiù ad evitare la stangata del Giudice Spportrivo obiettivo peraltro pienamente centrato.

A scusarsi realmente con la Sampdoria e con Ienca per quanto accaduto domenica al “Luigi Ferraris”, perciò, ci ha dovuto pensare il presidente dell’Atalanta in persona, Antonio Percassi, che ieri ha chiamato il vicepresidente blucerchiato Antonio Romei per stigmatizzare il gesto del proprio allenatore e confermare al tempo stesso i buoni rapporti fra le due società. A quel punto, Ienca ha risposto alle scuse contattando il figlio del presidente orobico, Luca Percassi. Pace fatta fra le due società dunque, non fra la Sampdoria e Gasperini, che certamente si vedrà arrivare la denuncia da parte di Ienca nei prossimi giorni.



di Marcodalmen




  1. Sampnews24.com: "....... Antonio Percassi ieri ha chiamato il vicepresidente blucerchiato Antonio Romei per stigmatizzare il gesto del proprio allenatore ......Ienca ha risposto alle scuse contattando il figlio del presidente orobico, Luca Percassi.
    Pace fatta fra le due società dunque, non fra la Sampdoria e Gasperini, che certamente si vedrà arrivare la denuncia da parte di Ienca nei prossimi giorni".
     
    (1) Chissa' se la denuncia da parte di Ienca arrivera' prima o dopo quella di Chiesa ........
     
    (2) Io NON riesco ad immaginare il Presedente Antonio Percassi che chiama il VICEpresidente Antonio Romei per "stigmatizzare" il gesto del proprio allenatore (Gasperini) ......
     
    che a Sampnews24.com lavorino un po' (tanto) di fantasia?
     
     


  2. Ste63neroblu: " ..... quello pseudo dirigente (Ienca n.d.r.) che per giunta non doveva e non poteva essere lì perchè non era in distinta ....."
     
    Ho letto su un sito genovese che, nel 2009, Ienca, subito dopo aver lasciato il Genoa ed essere diventato un dirigente del Torino, in occasione di Torino Genoa 2-3 (che mando' il Torino in serie B e il Genoa in Europa) sarebbe stato allontanato dal campo per aver urlato ai suoi giocatori di "ROMPERE LA GAMBE" ai giocatori del Genoa (allora allenati da Gasperini).......... 
     
     


  3. si voglio proprio vederla arrivare la querela della triglia a Gasp. poi manette e 5 anni in via gleno. ma ndi' a ciapal...


  4. Ragazzi,
    stiamo commentanto un articolo riportato (senza virgolettati) da sampnews24!!!!!!!
    Io, l'unica cosa che prendo per buona è che Percassi ha chiamato Romei.
    Cosa gli abbia detto veramente, lo sanno solo loro!!!!!
    Che ne sappiamo se ha chiesto veramente scusa?
    E se magari chiedendo scusa ha anche preteso una spiegazione per cui quel panzone stava dove non doveva stare solo per provocare?
    E se si sono sentiti per il riscatto di Zapata e Romei, per sviare la stampa, ha detto che si sono chiaristi sul caso di domenica?


  5. Scuse doverose della societa' per il comportamento di un suo tesserato (con varie attenuanti e non certo......inqualificabile come si legge nel pezzo)
    Ci dimostramio sempre SUPERIORI alla Florentia spa, anche in signorilita'.
    --------------------------------------------
    Ma come da molti rilevato, piu' che questi episodi folcloristici da films alla Oronzo Cana' , sono ben piou' IMPORTANTI e SOSTANZIALMENTE PESANTI le tante aASSURDE AMMONIZIONI che i pisquani di turo ci propinano agetto continuo e usando la solita prassi del "due pesi e due misure"
     
    Non mi e' dato leggere alcunche' dalla stampa asservita,. anche LOCALE in tal senso................
    Paese dei....cocomeri (cioe' chi ci crede) 


    • Thealamo: "....... non certo......inqualificabile ...... come si legge nel pezzo"
       
      Giusto Thealamo,
      Quell' "inqualificabile" sona troppo! ...........


  6. Scec ma ghi di problemi?
    Mi hanno appena dato un rigore contro che definirei dubbio, decisione invece presa con leggerezza e senza consulatre il var. Protesto, non solo non mi ascoltano, ma vengo espulso.
    Nell'andarmene a so zemo ncazat negher e ma sa troe denac u bigol che viassura al ma tol anche per ol cul. Un bel: ma fo' di cojoni non verrebbe a nessuno? ( con annessa spinta), Laghem boi
    Alla fine tagliamo corto, vinta 2 a 1, pena tutto sommato non eccessiva, La telefonata di scuse suona alla grande come la pernacchia napoletana.
    Mettetevi nei panni del presidente, secondo me tratteneva a stento le risate.


    • La foto sopra l'hanno fatta mentre li stava chiamando...... sei troppo forte !!!


  7. ROMAGNANEROBLU -
     14/03/2019 alle 10:20
    Mossa condivisibile.Certo,fa piacere che anche tra noi ci sono molti maestri di vita che sappiano condannare senza appello i gesti altrui


  8. Mossa doverosa e condivisibile. Resto convinto che la caduta sia stata un esito eccessivo rispetto al reali intenzioni del magister, tuttavia il Gasp ha sbagliato e seppur con mille attenuanti, va riconosciuto. Detto ciò l'accaduto non toglie nemmeno un millimetro di stima, ammirazione e riconoscenza nei suoi confronti.


  9. Amadona me quate muine per ol per negot!!! Al ga dac öna rüsada... (ok sbagliando) ma l’ha copat nisü dom 


  10. ste63neroblu -
     14/03/2019 alle 9:09
    Secondo me il Gasp andava accompagnato da qualcuno addetto della Società Atalanta e sarebbe intervenuto mettendosi di mezzo tra l'energumeno dirigente blucerchiato (che sicuramente l'ha provocato) e il nostro mister.
    In queste situazioni, con un intero stadio che ti insulta dopo una decisione arbitrale che tu non ritieni giusta e quello pseudo dirigente che per giunta non doveva e non poteva essere lì perchè non era in distinta, qualche attenuante al Gasp gliela si può dare...ci fosse stato qualche nostro dirigente ad accompagnarlo sarebbe finito tutto a tarallucci e vino...


    • Non sono d'accordo, non sull'accompagnare Gasp (che però col carattere fumantino che si ritrova non credo che avrebbe accettato la decisione di avere la badante in serenità visto anche il momento) bensì sul fatto che avrebbe impedito il contatto.
      Per come ho visto io il video nel gesto SBAGLIATO, non c'è volontà di spingere per terra ma è uno sfogo verso qualcuno con cui probabilmente non ha un buon rapporto e che magari gli ha detto una parola di troppo, un gesto improvviso. Dipende da quanto tempo è trascorso fra la parola e la manata, credo pochi secondi, impossibile bloccare Gasperix in così poco tempo


  11. Percassi si è dimostrato nuovamente un gran signore 
    Domanda a quelli del "Il Gasp ha fatto bene": Se un allenatore avversario desse una manata ad uno dei nostri dirigenti, come reagireste?


    • QUANTOMENO mi chiederei - dato che DOVREI conoscere il mio dirigente, e a quanto pare già si sapeva quale soggetto fosse 'sto Ienca...- se il mio dirigente possa aver fatto qualcosa per provocare o, comunque, evitare di prendersi la manata/spinta/chèlchel'è. Successivamente, come del resto fatto col Gasp , "condannerei" il gesto (con le attenuanti del caso , leggasi incazzatura vs arbitraggio ed espulsione). Poi, ancora, condannerei certamente la SCENEGGIATA


      • ...del MIO dirigente......per concludere il tutto con quello che ho detto fino a ieri : chèste iè CAGADE. Mi pare l'abbia AMPIAMENTE capito pure il Giudice Sportivo.....


        • p.s. praticamente come feci col caso Tonelli-Denis. Uno diceva una cosa, l'altro un'altra ancora....alla fine cose che sono successe, succedono e succederanno ancora. Episodi di campo che - piaccia o no - ci sono da sempre.


    • Dipende, abbiamo degli Ienca in casa ? Che hanno specifici precedenti con una persona e appositamente si mettono nelle condizioni di provocare ?


  12. Lo abbiamo visto tutti: nell'uscire dal campo era fuori di sè. Ci potrebbe anche stare anche se una persona che ha la responsabilità di un gruppo dovrebbe provare a non perdere mai il controllo. Inevitabilmente al primo accenno di provocazione (che può essere anche la sola presenza fisica visti i pessimi rapporti) ha abboccato. Pessima immagine sua e della Società. Entrambi, secondo me, si sono scusati con ritardo. Danno alla squadra (squalifica).  Ma, Gasp caro, risorsa inestimabile dell'Atalanta, visto che sei pure recidivo, te la vuoi dare una calmata? Qualche goccina di Valium prima delle partite? Insomma non aggiungere tensione con le tue reazioni  alla normale tensione della partita a noi poveri aficionados. Con stima.


  13. Male. 
    Percassi dovrebbe farsi sentire sulle ultime gestioni arbitrali, semplicemente allucinanti le gestioni dei cartellini. Poi inizieremo a trovarci con vari squalificati e ce ne accorgeremo, mentre le altre continuano a randellare e fare punti con aiutini.


  14. Non c'è niente di cui scusarsi...


  15. Non riuscendo a vincere in campo cercano rivincite in tribunale,attenzione però che vai in tribunale x una cosa e magari non ne esci più x un pezzo,vero "viperetta"?


  16. In questo paese regna la farsa e come si dice si butta tutto in vacca.... 


  17. Gasp ha sbagliato a cadere nella trappola,però questi personaggi provocatori che stanno in posti che aiutano a mettere zizzania non si possono più vedere!!! Scuse anche da parte Samp per la provocazione verbale e probabilmente fisica in quanto il pirla nel filmato si vede che tende un braccio per toccare o dare la mano ironicamente al Gasp.


  18.  "ripreso peraltro dalle telecamere"  In verità era un video amatoriale.
    "se non con un breve comunicato volto perlopiù ad evitare la stangata del Giudice Spportrivo obiettivo peraltro pienamente centrato"  Chissà quanto gli interessa al giudice sportivo di quello che ha detto Gasperini.
    Sono trascorsi 3 giorni e stanno ancora rosicando 


  19. Adesso bisogna scusarsi per tutti gli inqualificabili spintoni che volano sui calci d'angolo 


    • Gli spintoni sui calci d'angolo fanno parte del gioco, non mi pare che sia la stessa cosa. Pur con tutta l'ammirazione per il Gasp come allenatore, devo dire che a volte ha dei comportamenti che vanno sopra le righe, lui è così, ce lo teniamo, ma quando sbaglia va detto è giustamente Percassi ci ha messo la faccia a nome della società .


      • Sopra le righe quando fa certe uscite in conferenza stampa sì. 

        Nei fatti di domenica invece capisco totalmente Gasperini. Ienca ha un grave precedente
        e l'ultimo posto dove doveva essere era quello. Proprio lui.
        E' il caso "quando si va a cercarsela". E la sceneggiata successiva lo conferma ampiamente,
        lui è il doppio e una persona normale come minimo gli corre dietro, invece questo fa di tutto
        pur di provocare conseguenze disciplinari al mister.


      • Con tutto il rispetto che ho di te e dei tuoi commenti ti chiedo... Hai mai giocato in qualche sport di squadra? Sei mai stato espulso? Sei mai stato preso x il culo da una triglia grassa mentre uscivi dal campo? Bene mettici 20000 persone che ti fischiano e ti insultano. Vero che son professionisti ma vero che sono persone ed io preferisco quelli che hanno reazioni da persona vera piuttosto di quelli che cercano un po' di notorietà con denuncette e polemichette.... 


      • Non capisco perché la Società avrebbe dovuto scusarsi. Il gestaccio (oddio, gestaccio è un parolone, con quello che si vede in campo ogni domenica...io ho trovato ad esempio più fastidioso quello di Ronaldo che da campione quale è , si è lasciato influenzare dal poco signorile gesto del Cholo all andata...non trovate sia stato di pessimo gusto ????) l’ha fatto Gasperini. Che sarà anche un dipendente  dall Atalanta B C , ma resta pur sempre un uomo di 60 anni suonati che ha le spalle larghe a sufficienza per prendersi le proprie responsabilità . Se la Samp e il personaggio in questione vanno avanti giudizialmente , non dimostrano sicuramente tutta sta sportività che tanto auspicano negli altri...si è scusato lui, si scusa Percassi...e poi ???? Una fetta di culo ???? Dai , stiamo veramente toccando il ridicolo. E non aggiungo altro.


  20. I gesti inqualificabili sono altri, non scherziamo...



Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.