20-10-2019 11:30 / 21 c.

bandierone sotto

 

Sono proprio contento di essere atalantino e dopo la partita di oggi pomeriggio ancora di più soprattutto perchè:

1 - abbiamo tifosi che non fischiano la propria squadra se questa sta perdendo, soprattutto se in casa (come invece hanno fatto i tifosi della curva laziale per almeno 40' dopo aver dedicato i primi 20 a gridare a squarciagola "Odio Bergamo")

2 - non devo leggere comunicati ufficiali della mia Società che negano l'evidenza e mettono sul tavolo degli imputati l'allenatore avversario (sentire la conferenza stampa di Gasperini che parla di rigori ridicoli da evidentemente fastidio a chi sa di aver già "beffato" l'Atalanta nel maggio scorso...)

Che l'Atalanta sia espressione di una città non Capitale o Capoluogo di Regione è chiaro a tutti ma la differenza sta nel rimanere umili sia nelle vittorie come nelle sconfitte. Oggi è un po' una sconfitta perchè i neroazzurri devono fare mea culpa per aver gettato via i tre punti più che meritati, ma nessuno può dimenticare il bellissimo primo tempo, da manuale del calcio. Questa squadra è fatta così (nei suoi vizi e nelle sue virtù) , pratica il miglior gioco della Serie A e questo è un fatto indiscutibile. Il resto sono solo chiacchere e, scusate, un po' di invidia....
Il comunicato di doverosa risposta dell’Atalanta è la conferma della differenza di stile e di pensare della nostra Società.


Giuseppe



di Sigo




  1. Claudiopaul70 -
     20/10/2019 alle 17:03
    Con uno come lui non saremmo e non siamo arrivati. Quarti..settimi..terzi fatto finale di coppa italia 2 europa league e una champions fino a prova contraria


  2. Il carattere della razza bergamasca declinato sul campo di gioco dalla Dea da' fastidio.
    Eccome. 
    Gli evidenziamo sempre i loro comportamenti ipocriti e arroganti da maldestri furbetti che si vedono superati per bravura dai provinciali. 

     
     
     


  3. Mah, io credo che siano emblematiche le immagini che di tanto in tanto i leccapiedi delle TV fissano sui signorili scranni dei soliti noti ( vedi ad esempio oggi a Sassuolo quelli dell'Inter che i sei o sette ridacchiavano contenti sul 4-1). SONO TERRORIZZATI NON APPENA QUANCHE SQUADRA RITENUTA INFERIORE mette alle corde i loro strapagati e coccolati bambinoni! Ma allora non li inquadrano più. 


  4. Credo sia arrivato il tempo che la proprietà esprima il dissenso.
    Ora sono troppo gli errori contro di noi. 
    E proprio vero.....Diamo parecchio fastidio LASSÙ 


    • Lascia fare queste pagliacciate ai vari Cairo e De Laurentis...senza stile non esiste vittoria!...e lascia perdere le congiure e quelli di "lassù"


  5. Contento di essere atalantino? Chiaro certo che si. Però ora basta farsi pigliare x il culo. 


    • Brao!
      Fiero e contento anche in C, ma basta prese per il culo!
      Guarda caso episodi a sfavore sempre nelle partite chiave.
      Ieri Rocchi sembrava aspettare l' episodio e infatti ha fischiato subito, senza dubbi, non appena ha avuto l'occasione.
      Rispetto per la nostra dirigenza, ma serve una presa di posizione forte se vogliamo continuare a volare.



  6. AtalAntonio74 -
     20/10/2019 alle 13:49
    Ciao a tutti! Sono totalmente d'accordo con quanto scrive saggiamente Cuginus. F O R Z A   R A G A Z Z I ! ! !  Siamo con voi!!!!
    F O R Z A   A T A L A N T A ! ! ! ! ! 


  7. Ieri nel primo tempo sembravamo il Brasile degli anni 80, da stropicciarsi gli occhi.
    Pero' dobbiamo imparare ad essere più cinici, raccogliamo sempre meno di quello che meritiamo. 


    • Concordo pienamente quando asserisci nel fatto che dovremmo essere più cinici,ma aggiungo che qualcosa in difesa sia da rivedere sotto l'aspetto tattico,perché quando rallentiamo subiamo troppo vanificando le cose buone viste nel primo tempo e non è la prima volta.
      FORZA MAGICA DEA  


    • d'accordissimo!
      A noi manca un trascinatore in campo come lo era il buon Cristiano....
      Con uno come lui non faremmo MAI un secondo tempo come ieri!
      Purtroppo il papu, seppur gramdissimo, non possiede la "cattiveria"
      agonistica e il carisma del mitico 27....( e poi 72)...
      E nemmeno De Roon.....


  8. SEMPRE E SOLO ATALANTA 


  9. Diciamo che l'atalanta li da fastidio a molti, basta sentire i commenti dei palazzinari.... Comunque noi siamo atalantini abituati a lottare contro tutti e tutto nostante le ingiustizie evidenti... Fiero di essere un atalantino 


  10. Esatto.
    Rammarico per i due punti buttati ma la soddisfazione di vedere quelli dell'altra squadra che solo tramite aiutini stanno in piedi esultare per un pareggio in case contro L'ATALANTA, come se avessero vinto la finale ci champios league,
    Vedere il raccomandato centroavanti della nazionale, che probabilmente a fine carriera come quagliarella deve ricevere il contentino di vince una volta nella vita la classifica dei cannonieri (ci avranno scommesso su a scampia), che esulta come se fosse riuscito a far l'amore con una bellissima ragazza, per aver calciato 2 rigori regalati. VUOLE DIRE SOLO UNA COSA: CHE LORO SONO NELLA MERDA E L?ATALANTA E' IN COPPA!
    IL DIVERTIMENTO SPORTIVO CHE QUESTA  SQUADRA CI REGALA NON DEVE ESSERE ROVINATO DA AMBIZIONI ASSURDE (tricolore)  CHE SOLO SENZA CARICARE DI ANSIA LA SQUADRA POTREMO SOGNARE!
    FORZA ATALANTA
    FORZA GASPERINI
    AVANTI SENZA "CALCOLI"


  11. ok va bene tutto,
    ma secondo me é un errore lasciare solo al  il diritto di incazzarsi.
    per come la vedo io ,ieri davanti alle telecamere doveva esserci il luca percassi o il  a schiumare rabbia.
    una protesta sacrosanta che arriva dal vertice ha un peso infinitamente superiore rispetto a quella che arriva da un dipendente (seppur importante come il gasp)
    e qui non c'entra un cazzo lo stile, ma il doveroso difendere la propria società da un "furto" ignobile come il primo rigore.
    anche su questo dobbiamo crescere, e mettere da parte la presunta "signorilità" o "basso profilo" che personalmente han stancato


    • Non si fanno sentire come dovrebbero perché in questo sistema mefitico e putrescente si arricchiscono non poco... Senza il Gasp (spero mai) cambieranno tante cose.


    • Condivido al 100000000000000%


  12. Sono d'accordo 


  13. 92 Min di applausi....


  14. Concordo 



Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.