13-09-2018 12:00 / 4 c.

La pausa della Nazionali è stata provvidenziale per l’Atalanta, che adesso cercherà di ripartire subito con una vittoria, dopo la mini crisi di due settimane fa. I pochi rimasti a Zingonia si sono allenati in piena serenità, ma per i convocati nelle varie nazionali non è stato per tutti rose e fiori. In 9 sono stati i giocatori convocati dalle rispettive nazionali, la maggior parte per la nuova avventura della Nations League. Tra sorprese, conferme e perplessità, ecco le prestazioni dei nove nazionali nerazzurri.

Berisha-Djimsiti- Il portiere albanese conferma il suo momento negativo anche in Nazionale, a cui De Biasi preferisce Strakosha. esperienza double face, invece per Djimsiti. Il difensore orobico nella prima partita vinta 1-0 con Israele mostra una solidità difensiva promettente. Nella trasferta in Scozia, il suo autogol apre le marcature e di fatto segna la sconfitta della sua nazionale.

De Roon- Altra delusione per Marten De Roon, ma questa volta il giocatore non centra.  L’ex tecnico dell’Everton Koeman preferisce sperimentare nell’importante sfida del girone con i campioni del mondo della Francia, affidandosi ai giovani, relegando il centrocampista nerazzurro in panchina per tutto il match.

Castagne- Buona la prima per l’esterno belga, se pur per 45′. Martinez lo schiera dal 1′ nell’amichevole stravinta poi 4-0 dai fiamminghi contro la Scozia. Castagne non segna e viene rilevato al 45′ da Meunier (titolare quasi inamovibile per Martinez), ma mostrando una consdizione psicofisica che viene elogiata anche in patria, dove di certo la sua prestazione non è passata inosservata.

Freuler- Ancora nessuna gioia in nazionale per il metronomo atalantino. Risulta difficile per lo svizzero scalare le gerarchie in nazionale, dove Xhaka e il giovane Zakaria sembrano essere indispensabili per Petkovic. L’ex allenatore della Lazio decide di schierarlo solo nella prestigiosa amichevole con l’Inghilterra, vinta poi dai Tre Leoni 1-0. Lo svizzero gioca per 66′, poi vienere sostituito da Zuber.

Pasalic- Stess sorte è toccata al croato. Difficile scippare il posto ad un mostro sacro come Modric. Il neo acquisto nerazzurro subentra proprio al centrocampista del Real al 55′, nell’amichevole con il Portogallo, finita poi 1-1. Nella debàacle subita con la Spagna (un 6-0 più facile da vedere nel tennis che nel calcio), il c.t Dalic si è voluto affidare ai migliori, ma qualcuno in patria già inizia a mugugnare, nonostante il secondo posto al Mondiale.

Reca- Di sicuro il migliore in questa prima fase delle nazionali. Il polacco parte titolare in entrambe le partite con Italia e Irlanda, mostrando una corsa e una tecnica discreta. 162′ è il minutaggio del polacco in queste due partite, ma da un anno a questa parte l’ex Wisla Plock è diventata una pedina importante per il c.t Brzęczek. Dato che si contrappone alla visione di Gasperini che in campionato sembra proprio non vederlo. Sicuramente uno dei due si sbaglia.

Barrow/Adnan- Esperienza meno stressante, ma di sicuro importante per i due extracomunitari atalantini. Il giovane attaccante gambiano è entrato al 66′ nel match contro l’Algeria, valevole per le qualificazioni alla prossima Coppa d’Africa, terminata 1-1. L’esterno iracheno, invece, ha disputato tutti  i 90′ nell’amichevole pareggiata 2-2 con il Kuwait, in preparazione della prossima Coppa d’Asia.

 

http://ilcorrieredelcalcio.com/



di Staff




  1. "Reca ..... da-un anno a questa parte l’ex Wisla Plock è diventata una pedina importante per il c.t Brzęczek. Dato che si contrappone alla visione di Gasperini che in campionato sembra proprio non vederlo. Sicuramente uno dei due si sbaglia".
     
    Non necessariamente.
    Sia Brzęczek che Gasperini possono aver ragione.
     
    (1) Cosi' com'e' impostato oggi, Reca sembra molto adatto al gioco della Polonia.
    (2) Impiegato soltanto una volta in gare ufficiali da noi, e' sembrato un po' fuori posto (per il momento) ma e' troppo presto per giudicare.
    Io penso che, gradualmente, si ambientera' e assimilera' il calcio di Gasperini.
     
    Il gioco dell'Atalanta e quello della Polonia sono d'altra parte cosi' diversi tra loro, tatticamente, da rendere molto difficile un paragone. 


    • Caldara era fondamentale per noi.
      Gattuso non lo fa giocare. 
       
      Forse Reca potrebbe trovare posto subito nel gioco di Gattuso (che, fatte le debite proporzioni, e' forse piu' simile tatticamente al gioco della Polonia di quanto lo sia il nostro).
      Non e' tanto una questione di essere "bravi" ma, piuttosto, di essere piu' o meno "adatti" (e/o "pronti") per un certo tipo di gioco.


      • Considerazioni sicuramente corrette, cui ne va aggiunta un'altra (in senso generale): dipende anche da quali alternative hai ... non dico che all'Atalanta ci siano Roberto Carlos e Maldini, ma magari anche Gosens e Adnan potrebbero (almeno al momento) essere titolari a discapito di Reca, come può essere che in Polonia, al momento, non vi sia un esterno sinistro migliore di lui, ed entrambe le cose non significano che uno dei due tecnici stia sbagliando la propria valutazione.
        Se poi aggiungiamo che uno dei problemi di Reca è stato finora quello della lingua, ovvio che in Polonia questo sia un problema che non ha e che lo pone in una situazione diversa.


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.