18-10-2019 09:09 / 17 c.

 

Rizzoli errori Var – Il designatore degli arbitri di Serie A, Nicola Rizzoli, è stato ospite oggi nella sede di Sky per un workshop. Rizzoli ha rilasciato un’intervista a Sky Sport 24, proponendo inoltre un bilancio su questa prima parte di stagione.

Il designatore ha parlato soprattutto del Var: «Ad oggi gli interventi sono stati 33, quasi uno ogni due partite, che è molto in confronto alle statistiche della passata stagione. Nonostante l’utilizzo del Var, quest’anno sono stati commessi sei errori, che sono molti, anche se siamo comunque all’1,3% di errori sul totale delle decisioni prese. Ma, soprattutto, tre di questi sei dovevamo evitarli».

 

La tecnologia è quasi perfetta sul fuorigioco. Sullla possibilità che in futuro possano sparire gli assistenti Rizzoli spiega: «I guardalinee serviranno sempre come impatto, l’arbitro da solo ha meno possibilità di controllo. Magari, gli assistenti, come sono chiamati oggi, collaboreranno molto di più su situazioni tecniche in campo e, magari, saranno un po’ più liberi sulle valutazioni delle posizioni di fuorigioco».

Tornando agli errori, Rizzoli spiega il perché di alcune sviste: «Il Var non cancella gli errori al 100% perché c’è sempre il fattore umano, ma anche la tecnologia può avere dei problemi, come successo a Genova (Genoa-Atalanta, ndr) con due telecamere che sono rimaste escluse dal check su un rigore. Di conseguenza, non ha permesso un controllo perfetto. Può capitare"

In futuro potrà esserci una donna arbitro in Serie A: «Quando se lo meriterà. È una questione di meritocrazia, non è una questione solo di uomo o donna. Il calcio femminile è cresciuto tantissimo e la capacità anche tecnica e arbitrale femminile è cresciuta tantissimo. Ho visto ragazze arbitro in Uefa allenarsi con gli arbitri e avere prestazioni uguali, se non migliori, degli uomini».

fonte calcioefinanza.com



di Marcodalmen




  1. Gioppino e Servo  
     


  2. Alà bìgol mafiùs!


  3. Figa che coraggio!!
    Solo il nome di Rizzoli fa Rizzare i peli.
    1,3 un par di @@
     


  4. Ma "il var che non funziona" è considerato un errore?


  5. Quindi, senza la finale di Coppa Italia, la percentuale sarebbe del 0,1% ? 





    • Last non so se sei ti è arrivata la notizia  ma hanno cambiato gli addetti al Var per la partita di domani ..Sono i seguenti. .Last1967 Michi907 95Frank  e l'EVAIR70. .An sares pioo obbiettivi de chesto fenomeno del Rizzoli e dei soooo soci. ..


  6. Spiegaci un po' la finale di coppa... Ma quando lo dimettono?? 


  7. Questa statistica non mi convince molto... o meglio è corretta ma in maniera molto limitata e limitante:
    1,3% è la percentuale di valutazioni errate sul totale delle casistiche analizzate con il VAR MA sono esclusi gli errori, anche enormi, commessi senza che il VAR venisse consultato, o forse proprio perchè il VAR non è stato consultato.
    Se prendiamo come campione tutte le decisioni "pesanti" sul risultato e non lo limitiamo a quelle analizzate col VAR, la percentuale di errore sale moltissimo e questo è gravissimo perchè su un episodio decisivo il VAR dovrebbe essere sempre consultato, al limite anche solo per scorrere l'azione e sancirne in modo sicuro la regolarità.
    Questo anche perchè è errore GRAVE non solo usare male il VAR ma anche non usarlo (vedi finale Coppa Italia?) ad es. per annullare un gol irregolare o per dare un rigore solare non assegnato.
    Dare una statistica del gerere è veramente fuorviante.
     


  8. Piuttosto spieghi per bene cosa cazzo è successo durante la finale di coppa Italia. Del perché il Calvarese Sia stato così timido da NON  ha avvertire il banti della clamorosa svista. 
    Perché, ad oggi, ne il designatore e ne il presidente aia hanno fornito una versione ufficiale delle porcate perpetrate in quella gara. Eppure ogni lunedì mattino non perdono occasione per giustificare le decisioni errate prese.
     


  9. Sabato lo facciamo funzionare?


  10. ecco, l'assurdita' e' che di quell 1.3% almeno 3 errori grandi come case hanno riguardato l'atalanta: inciampo di chiesa, mani finale coppa italia, tuffo del genoano... in tutti e tre i casi la VAR avrebbe corretto tali errori ma nessuno si e' degnato di consultarla od hanno accampato scuse tecniche difficilmente credibili!


    • Lungi da me voler difendere l'indifendibile Rizzoli, ma la statistica di cui sopra credo riguardi solo la stagione corrente, quindi non include nè il tuffo di Chiesa nè la scellerata finale di Coppa Italia in quanto incontri della precedente stagione agonistica ... comunque fuor di dubbio che l'errore più marchiano anche quest'anno è toccato a noi con "l'inusuale" (per tutti gli altri!) mancato funzionamento del VAR stesso ...


  11. 6 errori di cui 2 che coinvolgono noi. il 33% di tutti gli errori coinvolge noi. ma e' sicuramente un caso...


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.