14-03-2019 11:40 / 16 c.

 test Var InghilterraAttraverso un comunicato ufficiale, l’Associazione italiana arbitri ha fatto sapere di essere al lavoro per la progettazione di una sala VAR unica da rendere operativa a partire dal prossimo campionato di Serie A. La regia unica sarà dislocata a Coverciano e fungerà anche da “palestra” virtuale di allenamento per direttori di gara e addetti al VAR.

Questa la nota integrale:

«È in avanzata fase di progettazione da parte dell’Associazione Italiana Arbitri, la realizzazione di un centro V.A.R. (Video Assistant Referee) unico per tutte le gare, presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Il centro V.A.R. diventerà anche una vera e propria “palestra” virtuale di allenamento per gli ufficiali di gara, addetti alle funzioni di V.A.R. e A.V.A.R.; sarà utilizzato pure in occasione dei raduni tecnici periodici, consentendo agli arbitri una sperimentazione continua e una sempre maggiore familiarità nell’uso di questo importante strumento tecnologico.
 La sala V.A.R. unica, in accordo con la Federazione Italiana Giuoco Calcio, probabilmente prenderà il via a partire dalla Stagione Sportiva 2019/2020, e avrà l’obiettivo di fornire un’attività arbitrale sempre più efficace ed efficiente per l’intero mondo del calcio italiano e internazionale, ponendoci ancora una volta all’avanguardia per capacità di innovazione».
fonte calcioefinanaza.it


di Marcodalmen




  1. Quoto seagull, credo si avrà un miglioramento quando al var ci sarà gente specializzata che fa SOLO quello, non arbitri che hanno più o meno interesse a sputtanare l'arbitro in campo per fregargli il posto la domenica dopo. E approvo anche l'idea che ho sentito da Capello ieri sera, anche un ex giocatore in sala VAR può essere utile (come c'è sempre un ex pilota nella commissione di gara del motomondiale o della F1).


  2. E se si interrompono le comunicazioni x il maltempo useranno i piccioni.... 


  3. La sala VAR possono metterla pure su Marte, ma finchè non sarà data alle squadre in campo la facoltà di consultare il VAR almeno due volte a partita ciascuna, sarà sempre a discrezione dell'arbitro o dei "registi" decidere quali episodi vivisezionare e quali lasciare andare, con pesanti capacità di condizionamento del risultato del campo.


  4. abitoallostadio -
     14/03/2019 alle 14:59
    che mega rivoluzione della madonna, che roba, che cambiamento, sicuramente sarà molto più performante, cavolo che regalo che fanno al calcio, per il bene del calcio, siamo tutti senza parole, estasiati.....vengo...ah no merito della tipa  


  5. Il vero passo avanti, dal punto di vista tecnico, sarà quello di avere degli arbitri specializzati per il VAR, come i guardalinee.


  6. PIER73ALBINO -
     14/03/2019 alle 13:10
    Anche in Germania e' cosi, e mi sembra che sia un casino della madonna. Ma le partite sono tutte ad orari diversi, quindi non si troveranno venti persone tutte insieme in sala VAR. Le uniche tre partite che giocano in contemporanea (non sempre) sono quelle della domenica pomeriggio. La differenza, se ho capito bene, e' che l'arbitro VAR, anziche' essere a Bergamo, Milano, Torino, Napoli, ecc. sara' a Coverciano


  7. Così il palazzo riuscirà ancora meglio di quello che sta facendo oggi... Il Bilan potrebbe vincere il campionato a sto punto


  8. Se non c'è il challenge non serve a una beata fava.


  9. Cosi almeno saranno tutti insieme per indirizzare il campionaro come vogliono loro!!!


  10.  Che sia la volta buona per avere almeno uniformità di giudizio ?


  11. Così faranno ancora più casini non sapendo neppure a chi in effetti demandare l'errore.
    Bella roba...


    • Ma ti pare? Non è che l'arbitro  parlerà con chiunque possa capitare lì, è ovvio che ogni partita avrà comunque il proprio addetto VAR, solo che al posto di trovarsi allo stadio si troverà fisicamente a Coverciano.





Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.