Home A bordocampo SHAKHTAR D. – ATALANTA 0-3: E’ TUTTO VERO RAGAZZI, SANTA LUCIA ESISTE!

SHAKHTAR D. – ATALANTA 0-3: E’ TUTTO VERO RAGAZZI, SANTA LUCIA ESISTE!

346

SHAKHTAR D. – ATALANTA 0-3

PAZZESCO, INCREDIBILE, FIF OTER S’CECC

Uno dei nostri giorni piu’ grandi, la realizzazione di un sogno quasi impossibile. SIAMO AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE. TRIONFO IN UCRAINA E GLI SCAGNOZZI DEL PEP HANNO VINTO IN CROAZIA

MAGICA ATALANTA, SEI LA PIU’ BELLA DI TUTTI!!!

 

11/12/2019

.Kharkiv – Metalist Stadium

Champions League – girone C – gara 6

SHAKHTAR DONETSK – ATALANTA 0-3

RISCRITTA ANCORA UNA VOLTA LA STORIA. ATALANTA AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE!

L’Atalanta arriva in Ucraina per la partita più importante della sua centenaria storia e vi giunge con una chance intatta di qualificazione. Priva di Toloi, Kjaer, Ilicic e Zapata, Gasperini mette in campo la formazione migliore disponibile, lasciando inizialmente in panchina Malinovskyi. E ne esce la partita della Storia con la S maiuscola, con la qualificazione agli ottavi di finale, impensabili un mese fa.

Inizio di personalità per l’Atalanta che si produce in una serie di passaggi alla ricerca del varco giusto per inserirsi, ma tanto lavor si concretizza solo in un tentativo di penetrazione di Gomez bloccato all’ingresso dell’area. Lo Shakhtar prova invece un paio di ripartenze che ne palesano la pericolosità, ma la difesa atalantina controlla. 4’: clamoroso errore di Ismaily ma, con Pyatov fuori dall’area piccola, Pasalic servito da Muriel non sa sfruttare. Al 7’ è Muriel, ben servito da Castagne, a concludere a lato. L’Atalanta continua a fare la partita con gli ucraini che sembrano soffrire l’assetto tattico bergamasco, giocando palla con meno precisione della gara di andata. 13’ altra occasione per i neroazzurri che sfruttano un altro rilancio errato della difesa ucraina ma Muriel e Gomez non fruttano a dovere. Grosso brivido per l’Atalanta con lo Shakthar che in contropiede manda a rete Kovalenko ma il gol viene annullato per fuorigioco millimetrico. La partita è giocata a viso aperto e con ritmi elevati da entrambe le formazioni. Ucraini che quando vanno in penetrazione danno l’impressione di poter diventare seriamente pericolosi (Palomino salva nell’area piccola su Taison) Il primo cartellino giallo in una gara fino a questo momento corretta viene assegnato dal tedesco Zwayer (gratuitamente) a Muriel che in un contrasto di gioco involontariamente colpisce la caviglia di Stepanenko. Gosens prova ad alleggerire la pressione con una conclusione aerea su cross di Castagne. Lo Shakhtar continua a pressare sulle fasce buttando in area palloni dall’alto tasso di pericolosità che trovano sempre la risposta della difesa bergamasca. Da un corner arriva il colpo di testa di Junior Moraes, alto. 28’ : un bel fraseggio alimentato da Gomez frutta la punizione dal limite per Muriel, che però il colombiano spara alta sopra la traversa. Con i ritmi leggermente calati dopo il gran correre si registra qualche passaggio a vuoto degli ucraini. 35’: punizione dal vertice di Muriel con pallone spiovente che la difesa arancione respinge. 36’ Gollini decisivo con un gran colpo di reni su Moraes e palla in angolo. L’Atalanta prova a chiudere tutti gli spazi e gli uomini di Castro tenta la carta dei lanci lunghi quasi sempre preda della difesa neroazzurra. 40’: altra conclusione tesa di Muriel ma Pyatov fa buona guardia. Il tempo si chiude con un altro fraseggio ucraino che sfuma sul fondo.

Dopo il thè, prima occasione per l’Atalanta che però si spegne tra i piedi di Muriel che esita al momento del tiro. 50’: Gomez prova la penetrazione ma viene fermato fallosamente da Patrick (giallo) e la punizione di Muriel, questa volta nello specchio, trova pronto Pyatov alla deviazione. Dal corner Djimsiti conclude alto. Il filtrante di Gomez non viene intercettato da Pasalic e sfuma un’altra buona occasione per l’Atalanta che in questa fase continua a fare la partita. Si vede Gomez, più avanzato rispetto al primo tempo. Il contropiede di Moraes viene spento in angolo. Muriel rischia grosso al 55’ quando atterra Dodò e l’arbitro lo grazia. Castro prova la carta Marlos per dare maggior consistenza al proprio attacco. Atalanta che continua a dettare il gioco costringendo lo Shakhtar nella propria metà campo. 60’ entra Malinovskyi al posto di Masiello con la chiara intenzione di Gasperini di tentare il tutto per tutto. 63’ Moraes impegna ancora un attento Shakhtar sempre pericoloso in contropiede. Gollini ma l’azione vene fermata per fuori gioco. 66’: risponde l’Atalanta con un’azione in velocità e il cross di Gomez per Castagne che appoggia in rete ma l’arbitro annulla per fuori gioco. Azione sottoposta a Var e gol convalidato! Muriel prova subito a piazzare la botta vincente ma Pyatov blocca in due tempi. La gara di scacchi tra le panchine sortisce due cambi; Solomon rileva Kovalenko mentre Gasperini a sorpresa sostituisce Muriel con Ibanez. 75’ Giallo a Freuler che ferma Taison (intervento sulla palla) ma la difesa chiude bene sulla punizione. 76’ colpo di scena: viene espulso Dodò per manata su Freuler e Shakthar in dieci per gli ultimi dodici minuti. 79’ punizione dal fondo di Malinovksyi e zampata di Pasalic per il 2-0. Con gli ucraini che subiscono il colpo l’Atalanta è ora padrona del campo e Gomez al 82’ trova la forza in contropiede di concludere con pallone che finisce in angolo. 85’ brivido per Gollini con Ismaily che colpisce la traversa ma è il colpo di coda di una squadra che capisce di aver perso la gara. L’Atalanta ne ha ancora e Malinovskyi prova la botta da lontano con il portiere si distende e respinge. Ancora Golini protagonista su Patrick che scarica un destro deviato dal 95 atalantino. I cinque minuti di recupero servono solo per le statistiche con l’Atalanta ad amministrare uno Shakhtar in campo ormai solo per onor di firma. Ed infatti arriva anche il terzo gol con Gosens che deve solo appoggiare un retropassaggio di Stepanenko. E le parole non contano più!!!

Giuseppe De Carli

 

IL TABELLINO

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Dodo, Kryvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Tete (14′ st Marlos), Kovalenko (26′ st Solomon), Taison; Junior Moraes. A disposizione: Khocholava, Marcos Antonio, Dentinho, Konoplyanka. Allenatore: Luis Castro

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello (16′ st Malinovskyi); Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez (45′ st Hateboer); Muriel (26′ st Ibanez). A disposizione: Sportiello, Arana, Traorè, Barrow. Allenatore: Gasperini

ARBITRO: Zwayer (Ger)

MARCATORI: 23′ st Castagne, 35′ st Pasalic, 50′ st Gosens

NOTE: Espulso Dodo (S) al 32′ st. Ammoniti: Dodo, Alan Patrick (S), Muriel (A). Recupero: 2′ e 5′.

Bookmark(0)

346
Inserisci un commento

Please Login to comment
269 Albero dei commenti
77 Albero delle risposte
0 Followers
 
Commento con piu' reazioni
Commenti piu' visti
215 Autori
unadeaxideaemilianoRubenBGPampaCosmos62 Autori di commenti recenti
  Iscrviti  
Nuovi Vecchi Piu' votati
Notifica di
unadeaxidea
Membro
unadeaxidea

Per dirla alla Roberto Benigni:


 


Domanda: preferisci essere atalantino in una notte come quella di mercoledi' o passare una notte intera di maialate con Angelina Jolie?


Risposta: passare una notte intera di maialate con Angelina Jolie, ma questo è proprio un caso limite...

FanEziogol
Membro
FanEziogol

...STIAMO ancora...."COME NELLE FAVOLE"....(un GRANDE chi ha fatto questo stendardo) 


che bambos che so.....


GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE !!!


CARICA....alla prossima VITTORIA  


 


 


 

emiliano
Membro

Sto godendo ancora ....

RubenBG
Membro
RubenBG

Gasperini ti amo. Percassi ti amo. Atalanta ti amo.

Pampa
Membro

E dopo tante partite storiche ne vedremo delle altre che supereranno in significato e prestigio questa impresa, la storia continua....!

Cosmos62
Membro
Cosmos62

Vorrei scrivere tante cose ma sono ancora agitato ............... .......... 


Grazie Ragazzi 

arcimbaldo
Membro
arcimbaldo

Scrivo solo ora e ancora


GODOOOOOOOOOOOOO

TommyDea
Membro
TommyDea

Tornato ora in Germania dopo una trasferta surreale ed epica. Ero convinto della qualificazione, e lo scrivevo sul sito, anche dopo le tre sconfitte e gli 11 gol subiti.


 


Ancora troppo adrenalinico per un altro riflessione pacata sinquanto successo, ma c'è da dire che l’anno banda degli inadatti/inadeguati ha scritto un’altra pagina indelebile nella storiando della gloriosa Atalanta e della siano gente...

TommyDea
Membro
TommyDea

Decisamente troppo adrenalinico, ho scritto in ostrogoto... 

Raindog
Membro

SINQUANTO però andrebbe proposto all'accademia della Crusca

tgui
Membro

Ancora adesso stento a crederci 

Davor
Membro

è stato un giorno irreale


ieri a quest'ora eravamo qui ad aspettare

SubbuteoGroup
Membro

Il pareggio dello Shaktar a Zagabria al97 è stato il segno premonitore.


Me lo sentivo che non sarebbe finita fino alla fine.


Un trionfo.

trescurneroblu
Membro

robmar60
Membro
robmar60

Seguo l'Atalanta dagli anni 60 (ai tempi di Cometti, Rota, Roncoli ...). Come ho detto altre volte non ho mai visto giocare la nostra squadra in questo modo, con questa autorità, anche nei momenti migliori con Mondonico.


Veramente siamo in una nuova dimensione che mai mi sarei aspettato di raggiungere. Speriamo che duri il più possibile.

gualdo
Membro
gualdo

Grandi ragazzi!  grazie a tutti!!!

crazyhorse200
Membro
crazyhorse200

Questa vittoria e' stata anche per tutti i tifosi Atalantini che non ci sono piu'


, mio zio sarebbe diventato matto nel vedere questi ultimi anni di grandisima Atalanta ma dal cielo con Pisani, il Mondo e tanti altri guardera' da lassu.


EVAIR70
Membro
EVAIR70

Crazy  d'accordo con te  mio padre (purtroppo morì qualche mese dopo) mi porto a Mosca per vedere quella partita maledetta condizionata da un arbitraggio scandaloso che butto fuori il Glenn ..Se ci fosse oggi diventerebbe davvero matto dalla gioia ..

crazyhorse200
Membro
crazyhorse200


E.E.EVAIR


 


 

teo-68
Membro
teo-68

E' stato scritto tutto. Qui voglio solo ringraziare il vero artefice di questa impresa: CR77!  Non fosse stato per la sua pedata nel deretano a Berardi forse non saremmo qui eh eh! 

trescurneroblu
Membro

ALZI LA MANO CHI COME ME STA GODENDO ANCORA DA IERI COME SE L' ARBITRO AVESSE APPENA FISCHIATO LA FINE!


 


Drogato di Atalanta!

orobico72
Membro

"Sito momentaneamente sospeso"

ReMo
Membro

La mentalità vincente ha permeato, in profondità, tutti i componenti della squadra. Infatti, posteriormente all'avvicendamento di Muriel, con Ibanez, abbiamo ulteriormente arrotondato il punteggio. Quando si dice Gasp significa magia.Ai livelli più alti.

Magica Dea
Membro

Sono appena tornato ora in ufficio ( lavoro in provincia di Brescia) i miei colleghi, tutti  bresciani, erano si sinceramente felicissimi per quello che è capitato ieri sera!


Per quanto mi riguarda non ho dormito stanotte , ho le occhiaie e un sorriso stampato da ieri sera........ho ancora la pelle d oca!


Mio figlio ( juventino purtroppo......) ieri sera aveva gli occhi lucidi,ha 8 anni.....speriamo Santa Lucia faccia l ultimo miracolo e lo trasformi in atalantino sfegatato come il papà!

michi1907
Membro

una delle emozioni piu frandi di sempre. Questi ragazzi, questo mister non smettono di stupirci...


Che bello vedere l'invidia nei nostri confronti, che bello vedere contronatura a testa bassa, perchè se bergamaschi rubentini, milanisti interisti scendono per strada o vanno persino a Orio,,,beh è la vittoria di tutti noi e una sconfitta per loro...


Un applauso speciale ai 500 di Kharkiv...


infine un bacione particolare a strisciati e ciclisti

viamilazzo
Membro
viamilazzo

È stato come vivere un bellissimo sogno!


Momenti indimenticabili, con moglie e figlia abbracciati davanti alla tv con gli occhi lucidi.


So di essere infantile ma ho sempre considerato sfigati quelli che non hanno la passione per il calcio.


Però lo penso veramente, perché è uno sport che regala emozioni uniche, fantastiche.


La nostra Atalanta! Che impresa! Ci sarà ancora almeno una notte magica a San Siro e una prestigiosa trasferta tutta da vivere!


Un pensiero anche a Fabio Caressa, la sua telecronaca è stata impareggiabile!


 

madonna
Membro
madonna

dopo la partita mia moglie mi parlava della sua giornata ed io la guardavo muover le labbra senza ascoltare niente.... Sto rientrando solo adesso un po' in me stesso


 

Claudiopaul70
Membro

Non ci credo...da stamattina sono in giro ed al lavoroncon un sorriso ebete stampato in viso!!! Sono ancors in down da Atalanta e già mi sta salendo una crisi di astinenza!!

Londra_Neroazzurra
Membro

Commento solo ora.. anche se in realtà ancora non mi rendo conto e forse tutti quanti non ci rendiamo conto di quanto sia accaduto ieri sera..Quando abbiamo mancato le prime occasioni ad inizio match, e la Dinamo nel frattempo passava in vantaggio, già immaginavo il solito ritornello “belli, ma manca qualcosa” “grazie lo stesso” e via discorrendo..Per carità, essendo Atalantino tifoso dalla nascita anche io avrei applaudito i ragazzi per quanto fatto, però sarebbe rimasto in bocca quel gusto agrodolce già provato a Dortmund o all’Olimpico..E invece no.. stavolta è stata diversa.. La squadra ha fatto il salto di qualità… Leggi di piu' »

ReMo
Membro

Atalanta agli ottavi di Champions, il giorno dopo. E' bello ripensare alla prodezza di ieri e rinnovarne la gioia, facendo alcune considerazioni sull'evento. Sì, evento, perchè la nostra vittoria, rispetto a quelle degli squadroni più celebrati, ha lo stesso profumo e la fragranza del pane di una volta, fatto in casa, che niente ha da spartire con la produzione industriale. L'Atalanta scende in campo con il massimo rispetto degli avversari, con la certezza di una preparazione, fisica e mentale, che non è mai la prosopopea schiacciante della metropolitane. Niente sicumere alla corte del Gasp, ma solo impegno, sacrificio e dedizione,… Leggi di piu' »

orobico72
Membro

Ma alla prossima partita a San Siro, ci saranno ancora gli intertristi al barettino a controllare o si nasconderanno dalla vergogna? Senza contare zozzoneri e compagnia bella

cala
Membro

L'impresa è stata fatta.


Al freddo, senza due dei tre titolari là davanti.


Senza uno dei tre titolari dietro.


Dominando la partita con gli avversari pericolosi quasi solo in contropiede.


Siamo immensi.


E con due palle grosse come tutta Bergamo.


Cazzo ci fa l'Atalanta in CHampions League? Questo!!


 

95Frank
Membro

........e l'Atalanta salvo' anche il "ranking" dell'Italia dai danni causati dall'eliminazione dell'Inter .............


 


Alla faccia di chi ...........

goldisimonini
Membro
goldisimonini

 


Vivo immerso in una specie di ebetudine felice.


Offerte paste a a due classi, come da promessa (le assenze mi avevano fatto pensare che non rischiassi di doverle comperare).


Spero si impenni la densità dei bambini a nome Giampiero, in Bergamasca.


 


Lunga vita, Mister! (Ingresso di Ibanez, la firma del genio)

Paramo
Membro

Allerta il pasticcere,


mi sa ma il rischio di portarne altre è abbastanza elevato

ciotta
Membro

Apro la gazzetta online ora e cosa c'è al posto delle notizie dei festeggiamenti..due begli articoli su Kulusevsky all' Inter.


Avete rotto le palle giornalai da due soldi!siete dei servi della gleba

Grande inverno
Membro

Kulusevsky dobbiamo capire che non giocherà mai più nell atalanta.. ed è meglio così.


Una bella plusvalenza e lasciamo fare a sartori.


Ed ovviamente deve star bene anche al vate.


Cmq credo che il gasp non rimpianga kulusevsky, in quanto non lo ritiene idoneo alla squadra, probabilmente per la testa.


ReMo
Membro

Per la testa o per la coda, giocatori che si presumono di livello superiore, non restano nelle nostre fila. Ringraziando il cielo, a fronte dei pochi esaltati e pieni di sè, come costui, abbiamo giocatori, di provato valore, che sono cresciuti da noi e che sono felici di stare a Bergamo. In questo caso serve cancellare il lato di affetto e gratitudine, che lui stesso vuole cancellare, per passare al prosaico, ma redditizio, 'redde rationem' che porterà nelle nostre casse, tatnti bei soldoni. Senza rimpianti.

Marcutio
Membro

AVevo già commentato? Chi se ne frega... facciamo record di commenti per queto risultato epico! Contro tutti i pronostici, con mezza squadra indisponibile, abbiamo lottato, sofferto e incredibilmente vinto contro un avversario di tutto rispetto, forse troppo poco cattivo, vista la relativa sicurezza di avere utili due risultati su tre...


Noi mentalità da grande, loro mentalità da piccoli e li siamo stati premiati.


Bravissimi tutti.


Impossibile dire diversamente di una squadra che ha fatto la storia.

peter1907
Membro
peter1907

Ma allora è tutto vero, non ho sognato..


PAZZESCO SCECC, PAZZESCO.


Altro non riesco a dire , ma sorrido per tutte le "rivincite" che ho da prendermi in questi giorni 


ROMAGNANEROBLU
Membro

Immensi emozioni allo stato puro Vista in Romagna con altri 6 atalantini abbiamo sconvolto positivamente il bar dove eravamo Unica trasferta europea saltata x motivi di salute ma anche ultima E il bello deve ancora venire Grazie ragazzi grazie Mister grazie Sartori e grazie Presidente e mi raccomando a gennaio faccia il bravo 

tambor92
Membro
tambor92

Vittoria da grande squadra, nonostante le assenze pesanti. Questa squadra se la può giocare con tutti, sotto a chi tocca! Ieri è stato raggiunto l'apice in 20 anni di tifo atalantino mio personale (e credo di tutti noi). Una info, per gli ottavi è già certo che giocheremo andata in casa e ritorno fuori? Di solito funziona così. Forza Dea

Paramo
Membro

Un invito, un giochetto, a tutti gli amici del sito.


Guardate le immagini del secondo gol.


Provate per un attimo a levare la figura di Pasalic.


Avremmo segnato comunque?


E chi avrebbe segnato?

Cate
Membro

Secondo me Ibanez era quello messo meglio. Se Pasalic non l'avesse toccata probabilmente sarebbe arrivata addosso a lui. Era passato tra due difensori dello Shakhtar senza venir cagato più di tanto 

Paramo
Membro

Esatto Cate!


oltre al fatto che avevamo DUE possibilità di fare gol in quell'azione, pensa se Pasalic avesse fatto "velo" e avesse segnato Ibañez. Altro che storia nella storia....

Grande inverno
Membro

Oggi non riesco a lavorare tanta è la Gioia che ho dentro. Ragazzi miei il gasp necessota di statua ghe ne mia de bale!!


Solo lui poteva fare in miracolo del genere!


Ed ora mi aspetto tante cose dal percassi


Un mercato da Champions... difensore veloce scelto da gasp 


Un prezzo simbolico per riempire san siro


Ed un qualsiasi omaggio ai 500 eroi di kharkhiv


 

GNKY
Membro

Arrivato adesso a casa.


Sono completamente nel pallone.

ciotta
Membro

Mal de cò a brache!


Ma ovviamente da buoni bergamaschi tocc a laurà 

crazyhorse200
Membro
crazyhorse200

RAGA ieri notte alle 2,15 all'aereoporto di orio nel festeggiare la squadra un mio amico si e' perso il portafoglio con la fede nuziale dentro. dea card e tutti i documenti.


X CASO avete visto qualche cosa ? GRAZIE


 

ariro
Membro

IMMENSI !


Grazie Ragazzi, Grazie Mister, Grazie Staff Tecnico,Grazie Società, Grazie Presidente.

Cayman
Membro
Cayman

Non piangevo da quando è nata mia figlia!!!


 


thealamo
Membro

Parziale OT.


ed un bel "grazie PEP!!" non lo vogliamo dire???


Ti sei guadagnato un' intervento "con anestesia " la prossima volta che incroci...il DENTISTA!!!


lorossvda
Membro
lorossvda

Mamma mia che spettacolo la nostra Dea


Grandi emozioni grandi risultati


Avanti così


Mitici i 500 tifosi in Ucraina


T O P

TENERIFE
Membro

Rocchi IRRATI VALERI DOVERI  IMPARATE DAGLI ARBITRI EUROPEI .

robert1907
Membro
robert1907

90 MINUTI DI APPLAUSI


E POI ALTRI 90


E POI ALTRI 90


E POI ALTRI 90.......

nightsky
Membro
nightsky

QUEL CENTIMETRO CHE CI HA REGALATO GIOIE....


DAL SALVATAGGIO A NAPOLI DI MASIELLO,AL LORO FUORIGIOCO,AL NOSTRO PRIMO GOL IERI SERA...


UN CENTIMETRO CHE HA FATTO LA NOSTRA STORIA!


GRAZIE RAGAZZI,COMPLIMENTI A TUTTI

MiniMaxi
Membro

E poi dicono che le misure non contano! 

kiscki
Membro
kiscki

bisogna riconoscere anche in italia abbiamo un trattamento diverso, ieri di sicuro arbitro non ci ha danneggiato come spesso succede in campionato, e la grande sportivita della squadra ucraina che poteva anche lamentarsi su quella mancata espulsione e sulla loro espulsione, qui non si vedono le gioppinate di immobile e compagnia bella vedi la finale coppa italia


 

jacomino
Membro

Staff, 


Lancerei un sondaggio.


Quanti hanno pianto ieri sera?


Alla domanda di chi era con me ho solo risposto "non puoi capire"

tosner
Membro

Io si.

randy62
Membro

Questa mattina ci siamo alzati sotto la neve........


Il cielo è sempre più nero blu!!!!!!!


trescurneroblu
Membro

Verissimo 

neroeazzurro
Membro

Vorrei fare grandissimi complimenti ai nostri difensori. Ne sentono sempre su una caterva, per gli errori che fanno, ma senza di loro l'Atalanta del Gasp sarebbe impossibile. Per loro è davvero una lotta continua per 95 minuti, con i rischi che si prende la squadra, e l'uno contro uno costante, e l'impostazione degli attacchi che parte spesso dai loro piedi. Difendono e attaccano.


 


Ma anche ieri la nostra porta inviolata. 


 


Palomino-Toloi-Djimsiti-Masiello (e a seguire Kjaer e il mitico Ibanez): siete mostruosi!!! 

ragnorosso
Membro
ragnorosso