17-09-2018 22:30 / 288 c.

SPAL - ATALANTA 2-0

S.P.A.L., una nuova versione dell'acronimo della squadra di Ferrara che ci vede cornuti e mazziati.

Probabilmente, ma è solo una della cause, la classica situazione nella quale i nuovi innesti hanno snaturato un gioco durato alla grande per due anni durante i quali uno dei protagonisti era quell'Andrea Petagna, perfetto tranne in fase conclusiva che, a compimento perfetto della sua nemesi personale, una volta vestita la maglia di avversario ci ha segnato contro una doppietta.

Siamo ad un punto interlocutorio della stagione e dell'intera avventura della permanenza di Gasperini sulla panchina nerazzurra. Ora serve fare quadrato e capire cosa non va, non si rischiera' la retrocessione ma la bella Dea dei primi due anni del Mister di Grugliasco sembra sempre piu' lontana da quella che ora scende in campo.

L’Atalanta non segna più, l’ex Petagna si: Dea ancora al tappeto

SPAL-ATALANTA 2-0: NERAZZURRI A TRATTI INGUARDABILI


Chi sperava in una sosta salutare è rimasto deluso: l’Atalanta ripete, se non peggiora, in quel di Ferrara le sensazioni avute nella gara di Bergamo contro il Cagliari: Copenaghen è tutt’altro che alle spalle. Lenta, prevedibile e mai pericolosa, la squadra del Gasp parte discretamente ma poi si lascia andare in balia di una Spal che ci crede di più, mette più grinta e determinazione ed alla fine porta a casa la vittoria con merito grazie alla doppia vendetta dell’ex Petagna, che ne fa due in dieci minuti in avvio di ripresa e regala due grossi dispiaceri ai suoi ex tifosi dopo che già nel primo tempo Gollini aveva salvato i nerazzurri proprio con una bella parata sull’ariete triestino. Momento difficile per Gomez e compagni, come forse non si era davvero più abituati negli ultimi due anni: il mister avrà davvero il suo bel da fare.

Ferrara: la splendida cornice di pubblico del nuovo stadio Mazza, fresco di ristrutturazione estiva e che ospita questa sera la prima gara dopo le opere di ammodernamento, fanno da contorno al terzo monday-match su quattro di campionato di un’Atalanta che arriva in quel di Ferrara per riprendere il discorso in campionato dopo la maledetta settimana di fine settembre che ha visto l’esclusione dei nerazzurri dall’Europa League e la sconfitta interna subita dal Cagliari; se la sosta quindi sarà stata un toccasana per Papu e compagni lo scopriremo quindi stasera contro un avversario motivato e in forma (oltre che avanti due lunghezze sulla Dea in classifica) come la Spal degli ex Kurtic, Paloschi, Floccari e, soprattutto, Andrea Petagna.

RIGONI SI, PASALIC NO: mister Gasperini non si nasconde e propone un’Atalanta a trazione anteriore con Rigoni al posto di Pasalic a ispirare i due davanti Gomez e Zapata mentre dietro torna Gollini tra i pali con Gosens e Castagne sulle fasce. Nella Spal, oltre agli ex in campo Kurtic e Petagna, occhio alle iniziative di Felipe e alla qualità di quel Lazzari a lungo oggetto del desiderio atalantino in estate.

GOLLINI SUPER SU PETAGNA: la partita inizia ed al quinto Gosens mette subito dentro un bel pallone in area per Zapata che colpisce di testa mandando fuori di poco il pallone; è tuttavia un fuoco di paglia quello dei nerazzurri che restano preda della maggior forza fisica della Spal che prende in mano l’iniziativa ed a ridosso del quarto d’ora ci prova da fuori con Antenucci ma con scarsa precisione e vanno invece vicinissimi al gol a metà del primo tempo quando è strepitoso il riflesso di Gollini sulla conclusione in diagonale in area di Petagna con la sfera che finisce in corner.

LA DEA NON VA, GASP METTE ILICIC: l’andamento della gara e l’atteggiamento della sua Atalanta non soddisfano per nulla mister Gasperini che va su tutte le furie alla mezz’ora di fronte all’ennesimo pallone perso ingenuamente da Rigoni e ne fa paga le conseguenze poichè il tecnico nerazzurro inserisce al minuto trentasette Ilicic proprio al posto dell’argentino. Poche le emozioni dell’ultima parte di un primo tempo in cui la Spal continua a mantenere l’iniziativa ed i nerazzurri faticano davvero tanto a proporre qualcosa di interessante. Due minuti di recupero e il primo tempo va così in archivio con il punteggio ancora fermo sullo 0-0.

UN, DUE… PETAGNA, CHE VENDETTA!: la ripresa prende il via e per i nerazzurri si fa subito grigia al quinto quando la Spal fa centro e passa sugli sviluppi di un calcio di punizione dove Gollini respinge a terra la prima conclusione ma non può nulla quando Petagna (si, proprio lui) si ritrova sui piedi il pallone facile facile da spedire in rete e portar così avanti la squadra di Semplici. All’ariete triestino tuttavia non basta un gol contro la sua ex squadra e, cinque minuti più tardi, la vendetta può dirsi completa quando riceve palla in area, conclude in porta con la deviazione di Toloi che diventa quasi decisiva nello spiazzare Gollini che nulla può: 2-0 per la Spal, mentre per la Dea è notte fonda.

DEA IRRICONOSCIBILE: la prestazione sin li appena sufficiente dell’Atalanta diventa così ampiamente negativa per una squadra che non trova modo di reagire ed appare così lontanissima parente della bella squadra ammirata nelle prime due giornate di campionato. Gasperini prova a cambiar qualcosa inserendo prima Pasalic per De Roon e, in ultimo, anche Barrow al posto di uno zoppicante Gomez, ma l’azione più pericolosa è di Masiello che va vicino al gol con un diagonale che finisce fuori di un nulla a dieci dalla fine mentre in precedenza Fares aveva sfiorato il tris per la Spal con una conclusione in area respinta da Gollini, tra i pochi a salvarsi stasera. In pieno recupero protestano i nerazzurri per un contatto subito da Ilicic probabilmente dentro l’area di rigore della Spal ma il direttore di gara opta solamente per una punizione dal limite che lo sloveno spedisce sul fondo. Ma sarebbe cambiato comunque poco, l’Atalanta esce nuovamente sconfitta e a testa bassa al triplice fischio finale: la sindrome di Copenaghen pare tutt’altro che curata, e domenica il Milan ci attende a San Siro…

Luca Rossi
diarionerazzurro.it

 

TABELLINO

Spal-Atalanta 2-0 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 5' s.t. Petagna (S), 11' s.t. Petagna (S)

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari (33' s.t. Djourou), Felipe; Lazzari (41' s.t. Simic), Kurtic, Schiattarella, Missiroli (27' s.t. Everton Luiz), Fares; Petagna, Antenucci. All. Semplici.

Atalanta (3-4-3): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Castagne, de Roon (30' s.t. Pasalic), Freuler, Gosens; Rigoni (38' p.t. Rigoni), Zapata, Gomez (33' s.t. Barrow). All. Gasperini.

Arbitro: Maurizio Mariani di Aprilia (Gori, Tolfo; Pillitteri).

Ammoniti: 6' p.t. Freuler (A), 36' p.t. Rigoni (A), 40' p.t. Petagna (S), 15' s.t. Felipe (S), 19' s.t. de Roon (A), 49' s.t. Everton Luiz (S), 49' s.t. Ilicic (A)

(FOTO GAZZETTA.IT)



di Staff




  1. squalificato il gasp per una giornata causa bestemmia..
     
    piove sul bagnato..


  2. ciao a tutti 2 aspetti: si denota come sempre la difficoltà del Gasp a inizio stagione. All'inizio ne avevamo perse 5 l'anno socrso è andata meglio e anche quest'anno abbiamo gli stessi punti dell'anno scorso. non vedo tragedie, le partenze dei campionati per il mister son sempre difficili. Secondo, può incidere tutto, ma è chiaro che noi abbiamo dei professionisti del pallone, loro ieri avevano più giocatori. Secondo me si è visto benissimo ieri.


  3. Secondo me ci mancano esterni di qualità: Gosens e Castagne  sono dei bravi ragazzi, ma con Spina
    e Conti era tutta un' altra musica.
    Comunque ci riprenderemo alla grande.
    Forza ragazzi.


    • Ma scherziamo Castagne titolare nel Belgio una delle 5 migliori nazionali al mondo ma per piacere. Gosens ieri ha sofferto Lazzari ma ha fatto un grande lavoro e ha vinto tutte le palle alte contro un certo Kurtic. No, il problema non è la qualità degli esterni.


  4. Io tutta questa colpa a Freuler, De Roon, Gosens e Castagne non la do. Si sono sotto tono ma se l'attacco non tiene per 80 minuti una volta in avanti il pallone, perdendolo immediatamente e facendo ripartire sistematicamente gli avversari, senza dargli un minimo di possibilità di respirare e salire, tenendoli sempre sotto pressione, cosa possono fare? Davanti  nessuno ha mai fatto un movimento decente a chiamare palla, sempre lenti e impacciati. Papu in serata no che si dribblava da solo perdendo palla. Sarò un rompiscatole ma sto Zapata a 26 milioni l'abbiamo preso anche per tirare fuori qualcosa dal cilindro (come per esempio Pinilla che pur avendo la testa che aveva ogni tanto qualcosa si inventava) quando Gomez è in serata no. Invece tecnicamenete è osceno oltre che lentissimo. Non ha mai tenuto palla ne fatto movimenti intressanti inprofondità. Cionek, Vicari e Felipe non gli hanno fatto vedere palla (non Sergio Ramos, Varane, ecc..)! Posso capire un Cornelius pagato 4/5 milioni, ma da uno pagato 26 mi aspetto ben altro. Spero che sia solo questione di condizione fisica! Ilicic si vedeva che era fuori condizione e mi domando perchè non Pasalic al suo posto, che avrebbe dato una mano anche a Freuler e De Roon magari facendoli rifiatare.
     


    • Certo che se il metro di valutazione x Zapata sono i 26 milioni del cartellino nessuno sarà mai soddisfatto di ciò che darà in campo. 
      Io cerco di analizzare la sua prestazione al di là dei 26 milioni e credo che ieri sera tutti i palloni gli sono stati serviti spalle alla porta,  nessun cross decente in area , un solo passaggio verticale che Duvan ha smistato a sinistra. Tanta battaglia e scontro fisico con due difensori della spal sempre addosso,  alcuni falli non fischiati.
      Ma cosa vi aspettate da Zapata? 
      Che faccia azioni come quella di Roma però  con la difesa schierata? 
      Dite che è lento ? Beh vista la stazza è fin troppo agile.
      Rispetto a Petagna che svaria molto sulle fasce lui resta più centrale quindi più facile da marcare,  ma è una sua scelta?  Non credo ,penso sia Gasp che gli chieda di rimanere li per far salire la squadra,  ieri però nel primo tempo lo hanno abbandonato solo la davanti  , lui ha dato l anima pur perdendo tanti palloni,  ma gli inserimenti dei centrocampisti sono stati pochi e mai con i tempi giusti quindi a volte quando sembra cincischiare troppo con la palla in realtà non ha soluzioni di passaggio immediate. 
       


    • CONCORDO..
      ad oggi la squadra (centrocampo in primis) non riesce a trovare equilibrio e fiato i nquanto il pallone n nstà avanti per 30 secondi


  5. Troppo lenti...loro correvano il triplo, in mezzo deroon froiler arrivano sempre dopo l'avversario e davanti (Rigoni) non sa quello che deve fare oppure lo fa male.....naturalmente la colpa è di Luca Percassi e Sartori...


  6. Siamo giù atleticamente,Freuler e De Roon( nostri pilastri) ne sono la conferma.
    Problema punta: possibile che da noi chiuque faccia fatica?colpa del gioco del Gasp? Mi lascia perplesso perché a Genova le prime punte segnavano a raffica.
    Il problema ,forse,deriva dalle fascie: nessuno che punta ad andar sul fondo per allargare la difesa avversaria,il papu stesso continua ad accentrarsi e finire nell'imbuto avversario.Zapata gioca sempre spalle alla porta e completamente da solo.
    Senza forze atletiche non si fa nulla,diventiamo prevedibili .
    Infine una considerazione sui tiri da fuori: siamo imbarazzanti, basta vedere i riscaldamenti pre  partite allo stadio...la maggior parte dei tiri finisce in curva...idem negli allenamenti a Zingonia.
     


    • piccolo appunto...Gosens sono due anni che va sul fondo e nessuno gli da la palla
      poi deve tornare indietro e correre come un ciuco 
       
      sull'altra fascia...c'era Kurtic...che ha passato un anno a farsi un mazzo come un mulino,prendendosi i rimbrotti perenni della tribuna,permettendo a Platinette di andare a fare il figo in area e a giocare nel suo adorato Milan...alla fine il buon Jasmin è stato immolato sull'altare del "siamo in troppi...voglio allenare 15 giocatori in rosa più dei pimavera"


      • Concordo, ieri sera potevi avere Alex Sandro e Marcelo ma non avrebbero tolto un ragno dal buco nemmeno loro se non c'è quancuno che fa movimento e gli dà una mano.


        • Lazzari ha fatto il fenomeno perchè sempre aiutato de Kurtic. I nostri chi li ha aiutati?


  7. Abbiamo avuto due anni fantastici...x me sopratutto grazie a Gasperini.ma vorrei chiedere una cosa a chi dice che sa sempre tutto..
    gasperini in più interviste ha detto: a pesscara c erano tutti ,...erano pronti a fare la festa del mio funerale...
    ora questa frase mi sembra più che mai di attualità...se Antonio Percassi mi pare abbia sempre difeso Gasperini...chi voleva il funerale di Gasperini a Pescara?...rispondere a questa domanda potrebbe aiutarci ad avere un futuro di nuovo da grande...


    • Ma basta con questi teoremi gialli alla Agata Christie. Ma chissenefrega di queste michiate..............


    • Credo che il primo nemico del Gasp sia sé stesso. Quell'uomo ha tanti pregi ma ha un difetto enorme: l'ego. Difficilmente torna sui suoi passi e quando lo fa distrugge e ricrea lui stesso tutto ciò che ha per le mani. Solo lui è in grado di innalzarci nuovamente o trascinarci nel baratro. Come scrivevo ieri sera, probabilmente salteranno alcune teste. Sento aria pesante di rivoluzione e la cosa non mi dispiace affatto: tranne Masiello, vedo alcuni "senatori" imbolsiti e la fame perduta. A questo punto, largo ai ragazzini con il sangue agli occhi ma soprattutto serve un ribaltamento del modulo. Ormai non abbiamo più i giocatori per sfrecciare sulle fasce o i difensori che salgono. Dobbiamo compattarci pesantemente in difesa e sfruttare il gioco verticale: la potenza di sfondamento Zapata e la velocità di Barrow. Possiamo dire ancora tanto ma dobbiamo assolutamente stravolgere il nostro gioco, per stupire ancora. 


      • l'ego ce l'ha, ma non è questo il suo vero difetto, o meglio, non è il difetto che lo frega quando le cose vanno male (a quel livello lì l'ego ipertrofico ce l'hanno tutti o quasi). Per me anzi il problema del Gasp, che gli ha impedito di arrivare a piazze ben più importanti (e quindi sia benedetto questo difetto...) è che è estremamente umorale. Il giorno dello sfogo pre-Apoel Haifa (quello del mercato trise, per chiarire) era arrivato a Zingonia allegro e baldanzoso, poi in cnferenza stampa, dopo un paio di domande s'è rabbuiato e ha fatto quell'uscita lì. Dopo l'andata col Copenaghen prima dice che della Roma gli importa il giusto, poi no è una partita importante e non pensa al ritorno del playoff, poi però cambia 8/11 facendo un turnover estremo (mettendo dentro pure Adnan che 24 ore prima aveva dichiarato troppo indietro nella preparazione), poi vede quel primo tempo lì e 68 ore dopo, con un doppio viaggio in mezzo (Roma -> Bg, Bg -> Copenaghen) praticamente conferma quella formazione con papu al posto dell'ineleggibile Rigoni. Poi le cose vanno male e si "inventa" Cornelius, che la mattina dopo viene venduto... e ci sono altri esempi, sia sul piano della comunicazione che della conduzione tecnica, in cui cambia dal giorno alla notte in modo radicale. È anche la sua forza, e d'altra parte solo un umorale come lui poteva inventarsi quella Rivoluzione Verde dopo Atalanta-Palermo, quindi non mi lamento, ma ogni rosa ha le sue spine...


  8. Non so se è già stato detto, ma per me l acronimo più adatto per ieri sera sarebbe “senza palle atalanta legnata”....comunque sono fiducioso, recuperiamo le palle e schiantiamo il bilan


  9. Stiamo vicini alla squadra.credo che ci saranno sorprese domenica contro il bilan..fiducia.quelli dietro noi che fanno si sparano?dopo 4giornate..


  10. Mi sembra di essere tornato indietro alla partita Cagliari Atalanta di due anni fa: isterismi assortiti, buonsenso gettato alle ortiche, soloni che si ergono a detentori della verità assoluta e ricerca di un colpevole a tutti i costi. Anche allora si disse che "non sono stati presi i giocatori adatti al gioco del Gasp" e si dileggiava, come se fosse l'ultimo dei mentecatti, Percassi jr. quando affermava che la rosa fosse veramente competitiva.
    Tutto ciò dovrebbe farmi propendere per essere ottimista sul proseguimento della stagione ma, per ora, mi fa constatare come, incredibilmente, tutti gli anni, invece di dare credito, non solo al mister, ma a tutta la società, sì preferisce ripetere gli stessi errori e dare contro a tutto ed a tutti. Non sopporto i soloni che hanno la verità in tasca, anche perché poi, la tasca, alla fine, se la ritrovano sempre vuota... 


    • è sempre lo stesso tamburo che batte da due anni lo stesso ritmo...
      e la cosa agghiaciante è che sto martellamento sulle palle continuo sta riuscendo nell'impresa di farmi andare sui nervi il Gasp


  11. SubbuteoGroup -
     18/09/2018 alle 12:09
    Resto fuori da ogni commento, perchè qui bastano due partite brutte, perchè qualcuno cerchi di buttare nel cesso due anni fantastici.
    Dico solo che alcuni commenti illeggibili, andrebbero sakutati con il lanciafiamme.


  12. Reeno: "..... La soluzione? Piedi per terra e lavorare (mister e squadra) e sostenere (noi tifosi).
     
    NO Reeno.
     
    Il problema NON e' rappresentato dal mister, dalla squadra e da noi tifosi!
     
    iL "problema" vero mi sembra infatti rappresentato:
    (a) dalla supponenza di un AD (Luca Percassi) il cui unico "merito" sembrerebbe quello di essere il "figlio del Presidente";
    (b) dall'arroganza di un DS (Sartori) che, da sempre, snobba il nostro allenatore, evitando in ogni modo di acquistare tempestivamente i giocatori che lui segnala (in cambio di quelli valorizzati, che vengono regolarmente ceduti, forse anche con un po' troppa fretta).


    • Ma mokela fò...


    • squadra lenta prevedibile e imprecisa.. colpa di Luca percassi... 
      logico, ovvio, lampante.
      scemi noi che non ci abbiamo pensato.
      Dire.. contestiamo la proprietà alla prossima partita perchè sono evidentemene i principali colpevoli di questo totale sfacelo che dura addirittura da 180 minuti
       
      ......


    • troppo semplice concluderà così. 
       
      considerati che le persone che citi C'erano sia lo scorso che l'altro  ancora, mi dovresti dire come è successo che nelle due precedenti stagioni si sia fatto bene.....
       
       


      • Situazione identica a quella del Genoa di Preziosi (dopo 2-3 ottimi campionati).
         
        Quando il figlio Patrizio si e' illuso di essere diventato un "esperto" di calcio e ha cominciato a umiliare Gasperini (sia in relazione al mercato che al marito della sorella: Veloso) e il padre Enrico NON ha avuto il coraggio di metterlo al suo posto, e' successo quello che tutti noi sappiamo e che NON vorrei succedesse a breve anche a Bergamo.
         
        Sono certo che NON lo vorresti neppure tu.


        • ma chi diamine ha mai umiliato Gasperini qui?
          c'è la città ai suoi piedi...due anni in Europa...gli faceva schifo Sportiello e l'han fatto sparire...ha messo in campo i ragazzini e messo fuori i senatori,e tutti gli sono andati dietro...voleva la rosa corta,gli han dato la rosa corta...voleva tenere Spinazzola,l'han fatto restare con le brutte col risultato che ha fatto un secondo anno patetico...il mercato è triste,gli han preso gli acquisti...che lui tira fuori dopo 30 minuti...può dire tutto quello che gli passa per il cranio senza che nessuno in società muova un muscolo
           umiliato?
          è dio in terra
          un posto dove può permettersi la metà di quello che si permette qui non esiste nel mondo
           
          p.s se vuole andare all'Arsenal digli che deve imparare almeno un minimo l'inglese prima



        • i dettagli nelle cose sono importanti....quando il resto funziona.
           
          io direi che allo stato attuale è il resto,  la sostanza a mancare.
          ciò che tu citi sono dettagli.
           
          la squadra sa giocare bene anche ora, ed a Roma lo ha dimostrato....ma sta al mister sfruttare al meglio il parco giocatori disponibili. 
          motivazioni, corsa, voglia sovente fanno la differenza.
          al condottiero trovarle, superando l'empasse di gioco che con gli interpreti attuali potrebbe diventare cronico.
           
          ripeto.....sarà anche come dici, ma questa famiglia allargata "divide et impera" non da ieri


          • Ragnorosso: "..... questa famiglia allargata 'divide et impera' non da ieri.
             
            Si. Certo.
             
            Ma quelli che in passato hanno usato la politica del 'divide et impera' NON mi pare che siano sempre finiti molto bene .... anzi!


            • va bene.
               
              ma dimmi cosa ne dici del resto che ho scritto.......
               
              motivazioni, condottiero.....etc....etc....


  13. RAGAZZI UN CONSIGLIO PIEDI PER TERRA PENSIAMO ALLA SALVEZZA                                                                                                                          DOBBIAMO RIMANERE UMILI                                                                                                                                                                                                                             


  14. Gualo: "..... Resto dell'idea di fine luglio, cambiato tanto, male e tardi ... Dopo l'eliminazione secondo me c'è più movimento fuori dal campo (inteso come dirigenti/procuratori) che in campo"
     
    Il tuo commento, nella sua estrema sinteticita' mi sembra molto giusto ed esauriente.


  15. Partita del bip, come col Cagliari. E penso che i motivi siano plurimi:
    -Squadra fuori di testa ancora dopo l'uscita dall'Europa
    -Ormai sanno tutti come giochiamo
    -I giocatori ex nostri che vanno in altre squadre sanno i trucchi del Gasp e ne informano il nuovo allenatore
    -Troppo troppo individualismo come se tutti volessro risolvere da soli la situazione


    • Cala: "....  Ormai sanno tutti come giochiamo ...."
       
      Potresti spiegarti meglio?
       
      Perche' io NON ho visto un nostro gioco.
      Certamente NON quello degli ultimi due anni.
       
      Molti degli attori principali del meraviglioso gioco degli ultimi due anni sono stati ceduti (alcuni, forse, anche con un po' troppa fretta ...)
      I nuovi acquisti NON hanno ancora avuto tempo di capire loro stessi "come giochiamo" (o come "vorremmo giocare").


      • Se giochiamo male non credo dipenda sempre e solo da noi, ma anche dagli avversari che ci spezzano il gioco.
        Per esempio, il nostro gioco è sempre stato spesso incentrato sui duetti Freuler/Gomez che poi andava a costruire l'azione e ieri sera questo duetto è stato completamente rotto dal loro pressing, così come l'estremo pressing su Gomez che spesso è l'iniziatore delle nostre azioni. 


  16. Vedo parecchia confusione in giro sin da ieri sera ed in molti casi non ci focalizza probabilmente su quelli che a mio avviso sono i problemi principali di questo brutto periodo che la nostra squadra sta attraversando: leggo di gente impegnata a criticare il mercato dopo solo quattro giornate in cui (tu guarda...) abbiamo fatto gli stessi punti dello scorso anno, vedo chi fino ieri insultava Petagna con epiteti irripetibili oggi sentirne la mancanza e allo stesso tempo dargli addosso perchè ha esultato ieri sera (lo hanno sbolognato via come un pacco postale dopo due anni in cui aveva dato veramente molto in quella Dea che ha fatto la storia subito dopo l'annuncio di Zapata.. voi che avreste fatto al suo posto???).... o prendersela pure con Zapata quando, a mio avviso il problema è molto semplice: se Zapata gioca alla Petagna, i risultati sono questi. Proprio perchè Zapata non è Petagna, punto. Ma sono questi i problemi di cui discutere? Io dico di no, semmai iniziarei a riflettere su una serie di elementi preoccupanti emersi dopo la nefasta serata di Copenaghen. 1) NON SI SEGNA DA TRE PARTITE (Europa League compresa): e questo ci potrebbe anche stare se avessimo creato la solita mole gigantesca di occasioni non concretizzate; invece no. Tra Cagliari e Spal la squadra ha messo insieme forse un paio di tiri nello specchio della porta avversaria. Logico a questo punto perdere. 2) IL GIOCO CHE NON C'E': ed è forse il dato più impressionante e che va ben oltre le due sconfitte consecutive rimediate. Il centrocampo e le ali erano il motore pulsante di questa Dea: spenti loro è notte fonda. Freuler fa molta fatica, De Roon ha iniziato discretamente la stagione ma anche lui ieri sera è apparso nervoso e poco lucido mentre sulle fasce manca spinta, nonostante con uno Spinazzola a mezzo servizio e senza Conti lo scorso anno si era comunque riusciti a cavar fuori qualcosa di buono dagli attuali interpreti a cui quest'anno si è aggiunto pure Adnan. La squadra è apparsa distratta, da cosa non si sa, ma la Spal ci ha messo i piedi in testa su ogni fronte ieri sera, e per fortuna Gollini ci ha messo un paio di pezze altrimenti il risultato poteva assumere anche connotati ben peggiori. 3) POCA FAME: un lettore ieri sera ha così commentato: "Spal e Cagliari hanno giocato come noi contro Everton e Dortmund": analisi perfetta: i giocatori della Spal parevano degli indemoniati ieri sera, sapevano che con un successo sarebbero andati addirittura al secondo posto, avevano voglia da vendere di raggiungere quello che per loro sarebbe stato un traguardo a dir poco storico; noi no. Leggeri, a tratti svogliati, quasi paghi di quanto fatto: con questa mentalità i pur superiori valori in campo dei nostri vengono meno, ed il risultato lo si è visto. 4) TESTA DA RECUPERARE: devo ricredermi, non credevo alla storiella della "sindrome di Copenaghen" dopo l'eliminazione dalla coppa, ma inizio davvero pensare che la botta sui nostri ragazzi sia stata davvero tremenda e probabilmente il lavoro più difficile per il Gasp arriva proprio adesso: recuperare la testa di questi ragazzi, liberarla dal fermo immagine di quella maledetta lotteria dei rigori persa in Danimarca e spingerli a ripartire. Adesso non serve solo un bravo tecnico, serve anche una persona che li sappia sostenere e spingere ad uscire dall'incubo. Noi come tifosi stiamo facendo già tantissimo, ora il mister è chiamato forse alla prova più difficile della sua avventura in nerazzurro, più complesso forse persino di quella rivoluzione che da quella sfida con il Napoli di un paio di anni fa ha cambiato la storia sua, e della Dea. 5) CALENDARIO NEMICO? NO, UNO STIMOLO: certo, dopo due scivolosi dolorosissimi contro due squadre "alla portata" (anche se questo campionato sta ancora una volta ribadendo come i valori effettivi si vedano in campo e non nelle valutazioni di mercato) il calendario ora diventa non impossibile, ma alquanto complesso: la sfida col Milan a San Siro di domenica sera, poi Toro e Samp in casa con nel mezzo la Fiorentina. Un mini-girone in cui ce la vedremo con quelle che sino oggi abbiamo considerato concorrenti per riprendere l'Europa perduta. Partite stimolanti in cui cercare di ritrovare se stessi e rivedere così una Atalanta che giochi a calcio come sa fare prima di tutto: i risultati, poi, verranno di conseguenza ritrovando se stessi. Perchè quella controfigura di squadra vista ieri sera diventi ben presto un brutto, lontano ricordo.
    Giù la testa e pedalare!! VAMOS!! 


  17. Vedo che ora in tanti dicono che siamo scarsissimi sulle fasce...il lo dico da gennaio scorso...
    e non x criticare ma perché sono atalantino e voglio la dea sempre più in alto..
    come si fa a non vedere che Gosens Hateboer castagne( bravo ma troppo leggero) non sono gli esterni adatti al gioco di Gasperini??spinazzola quanto mi manchi....
    e zapata...e dal secondo giorno di ritiro che si dice che è indietro di condizione...ma se la Samp vola perché lui è indietro???mistero...
    Ora se vinciamo col Milan rinascita..ma se perdiamo siamo in zona b..ricompattare tutto, via Sartori..e prepararsi a lottare coi denti!!


    • Gabry, Spinazzola SE N'E' VOLUTO ANDARE. Qua non ci voleva rimanere Spinazzola, fattene una ragione. CONTI IDEM. 
      Poi ovviamente se perdiamo è sempre colpa di Gosens. L'anno scorso abbiamo giocato mezzo campionato con lui e tutto il campionato con Hate/Castagne. Siamo arrivati settimi o mi ricordo male io? E pensa che nel girone di ritorno, quando il tuo amato Spinazzola non giocava mai, abbiamo fatto 33 punti (nel girone d'andata 27). 
      Quello che non funziona in questo momento è il centrocampo. E chiunque sa che se non funziona il centrocampo non funziona niente, perchè il centrocampo è il collante tra i due reparti. 
      Prenditela (ingiustamente) con De Roon e Freuler piuttosto. 
      A tutto ciò, uniscici un periodo di grave difficoltà sul piano psicologico. Qui si gioca in serie A,  e se in serie A giochi sotto mentalmente rischi di prenderle con chiunque. 


  18. 1)il gioco del Gasp punta forte sugli esterni: aveva chiesto Laxalt e Lazzari (quando COSTAVANO MENO!!! si noti bene!!!) ha ricevuto tre quattro interpreti nn di livello che non a acaso continua a far ruotare per trovare la quadra tecnica che nn c'e'.
    2)sbaglia pero' lui pure, nell'accanirsi a far giocare uno stranamente nervoso Marteen ed un Freuler nn ancora pronto. Con casteddu  e ieri era forse meglio gente pronta come Valzania e Pessina, con subentro se necessario dei due fuori condizione.
    3)davanti siamo inefficaci. dovuto alla nn perfetta condizione di Zapata (che comunque MAI cambierei con Petagna!!) ed alla INESISTENZA dell'involuto e fumoso PAPU e del nn inserito Rigoni (qui si vede come acquistare i nuovi a LUglio od ad Agosto inoltrato faccia DIFFERENZA assai sul proseguio, vero  e Cobra???)
    4)arriviamo sempre secondi sulle palle: questione fisica (gia' scoppiati?) o mentale (fantasmi di Kopenaghen??)
    Brutto momento. Come superarlo?
    L'esempio lo danno CONCRETAMENTE i ns lodevoli tifosi che pure a Ferrara si sono sgolati!!
    Che il Gasp, la Truppa e la Dirigenza PRENDANO ESEMPIO da costoro:testa basa e pedala'!!!


    • 1) ma ste liste di Gasperini ve le dice in un gruppo Whatsapp? Che coioni scecc! E come sempre certo, quando li ha chiesti (?) costavano tutti 2 euro...
      2) Rigoni o lo prendi a luglio o lo prendi a un milione. Ci vorrà un nobel per capirlo? 


  19. Che qualcosa non vada è palese. A mio parere è piuttosto evidente che vi siano dei problemi di natura fisica, dovuti alla preparazione anticipata ed alle fatiche dei preliminari, che ci hanno costretto a sputare sangue già da fine luglio in condizioni di temperatura ed umidità elevate (pure col contraccolpo finale dell’eliminazione). Cagliari e Spal andavano al doppio in velocità ed intensità agonistica. Ed in certe condizioni le nostre pecche vengono messe a nudo. Come ho detto in tempi non sospetti, il nostro centrocampo è caratterizzato da ottimi incontristi ma tecnicamente modesti, e quando Remo e Marten non vanno a 2000 all’ora la mancanza di qualità nel controllo di palla e nella giocata è tanto evidente quanto penalizzante per lo sviluppo della manovra. E sulle fasce abbiamo dei buoni terzini ma nessuno che abbia tecnica per saltare l’uomo e scatto nel breve. Perché ci sarebbe servito come il pane uno come Lazzari l’abbiamo ben visto ieri, così come uno alla Laxalt (lui o un giocatore di pari caratteristiche). Quindi la manovra a centrocampo risulta lenta e prevedibile, ed aggiungiamoci il fatto che ormai come giochiamo e quali movimenti facciamo lo sanno anche i sassi del Serio. Però temo che non sia solo quello, la squadra è apparsa anche spenta e svuotata anche dal punto di vista mentale. Mi pare si sia perso quell’entusiasmo, quella spregiudicatezza, quella voglia di stupire e stupirsi che aveva caratterizzato la prima Atalanta del Gasp, quella del Kurtic incursore e pressatore a tutto campo, del Petagna mezzapunta di fatto e Conti (merdaccia) e Spina (juventì de merda) missili sulle fasce. O forse è solo (o soprattutto) una questione di caratteristiche dei giocatori. Urge un bagno di umiltà, perché la squadra sembra si sia “imborghesita” e dia troppe cose per scontate, incluso il Mister che continuo ad adorare ma non è infallibile. Forse dovrebbe cominciare a valutare anche l’eventualità di sparigliare le carte a livello tattico, per sfruttare meglio le caratteristiche dei singoli e togliere certezze di lettura tattica agli allenatori avversari. Spero di sbagliarmi e sarò sempre al mio posto a tifare e sostenere la squadra, ma temo si sia incappati nella classica stagione storta e si finisca per disputare un anonimo campionato di centro classifica. Ripeto, spero di sbagliarmi !


    • Nella sostanza, su condizione, fascie e Laxalt-Lazzari vedo, caro Scots, che condividiamo


  20. Che la squadra sia in difficolta' piu' mentale che fisica sembra piuttosto evidente.
    Che lo siano anche certi tifosi lo si evince da alcuni commenti qui sotto.
    La soluzione? Piedi per terra e lavorare (mister e squadra) e sostenere (noi tifosi).
    Due anni non si cancellano in tre settimane. Fiducia nei ragazzi e nel Gasp!


  21. certo che siamo molto bravi a passare dall'esaltare la squadra a condannarla... ora siamo da retrocessione per caso? non mi pare... la mazzata dell'europa league è stata forte, ma è in questi momenti dove si sta toccando il fondo che i "senatori" devono prendere per mano i nuovi o chi sta da poco, rimboccarsi le maniche e tirare fuori quella rabbia sportiva che avevamo. non è possibile immaginare che la prestazione di roma sia stata solo un fuoco di paglia... abbiamo una rosa che sulla carta è da parte sinistra della classifica!!
    per quanto riguarda ieri, non siamo proprio scesi in campo... la testa un pò a tutti stava da tutt'altra parte... e si è notato benissimo! 
    fiducia nei nostri campioni, fiducia nel nostro mago gasp, fiducia nella società...continuiamo a sostenerli e magari ancora di più. è nelle sconfitte che bisogna stare vicini ai nostri e non dobbiamo far mancare il nostro sostegno. ricordo che siamo appena alla 4a di campionato... 
    ora mi aspetto una decisa reazione domenica... che si vince, si pareggia o si perde poco mi frega... certo se si vince è meglio! voglio rivedere la mia atalanta, la nostra atalanta. quella di ieri e quella di cagliari erano delle controfigure


  22. Ho preso tanti insulti e tanti non mi piace perchè ho detto che lotteremo per salvarci questo campionato. Forse qualcuno ha perso il senso della misura...quando tra 3-4 partite saremo invischiati di brutto nella lotta per non retrocedere forse qualcuno che deve aprirà gli occhi ! umiltà ragazzi umiltà...


  23. Ieri mi è sembrata l Atalanta delle prime partite dell annata  gasp. Tanta confusione. Gasp secondo me ci ha capito molto poco ieri. Pasalic doveva partire titolare al posto di rigoni o papu, il cambio di rigori senza senso ilicic giustamente fuori forma. Sotto con il Milan ora 


  24. mi ripetero' ma per me e' evidente.
    Gasperini ha uno schema privilegiato di gioco che prevede esterni di valore. I ns due esterni sono i piu scarsi dell undici che viene messo in campo.
    Se prova a cambiare  gioco..de roon e freuler non sono gli uomini che possono impostare e fare lanci calibrati (infatti li fa masiello o toloi).
    Aggiungete pure che ormai conoscono il ns gioco.
    La conseguenza e' che ci imbrigliano. La spal in maniera diversa dal cagliari ma sempre ci imbrigliano.
    Una volta bloccate le fasce (,magari attaccando costantemente il fuscello castagne o il troppo debole gosens) non sappiamo piu cosa fare, le sovrapposizioni di conti e spinazzola non ci sono piu.
    Castagne, scusate, ma e' troppo leggero, lo sovrastano sulla corsa e sulle palle alte e' imbarazzante.
    Gosens davanti e' nullo, dietro anche lui commette ingenuita, vedi la palla persa e poi il fallo da cui e' partita la punizione del primo gol.
    Bisogna che Gasp prenda atto che ha due esterni che forse giocherebbero titolari nelle ultime 4-5 di A..ma non di piu..Se continuaimo a fare passare il gioco di li ci incartiamo..e se il gioco non passa di li lo devono fare freuler e de roon che non e' nel loro dna
    URGE cambiare modulo, via esterni inutili di scarsa qualita' che non solo non sono pericolosi ma ci attaccano proprio li
    CAMBIA MODULo
    4-3-3
    4-3-1-2
    4-3-2-1
    Castagna eGosens Hateboera a sedere
     
    Ali Adnan Masiello Toloi Palomino
    De Roon Pasalic (Pessina) Freuler
    Ilicic
    Gomez (Riconi) Zapata
     
    Continuando cosi e' come una macchina che gira a vuoto...palla alle fasce, Gomez triplicato...Castagne e Gosens la passano indietro e Freuler De Roon sull'altra fascia dove si ripete la storia...
    URGE cambiare modulo, A sedere tutti gli esterni che non sono all'altezza , dentro adnan che puo fare il quarto di difesa tranquillamente


  25. Senza fare drammi, ma attenzione.
    La storia insegna che ci son state squadre che ad agosto erano candidate a far bene e poi sono retrocesse.
    Senza andare troppo lontani:
    - la Samp nel 2010/2011 ha giocato (e perso) i preliminare di Champions e poi è retrocessa 
    - la Viola nel 2001/2002 (con Adriano, Chiesa, Morfeo, Ganz) è retrocessa
    - noi nel 93/94 (con Ferron, Montero, Alemao, Rambaudi, Ganz e Sauzee) siamo retrocessi
    Quindi ora serve stare tutti uniti e raddrizzare la situazione:
    - il mister deve trovare la quadra perchè, secondo me, i giocatori ci sono
    - i giocatori, secondo me, sono ancora un po' "intontiti" dall'eliminazione. Più che una questione fisica sembar quasi di "testa". E se non hai la testa, neanche le gambe girano bene. Serve che i "senatori" del gruppo facciano sentore il loro peso (Masiello, Papu, Toloi, Remo...) per trainare gli altri.
    - noi tifosi dobbiamo fare un bagno di umiltà perchè vedo in giro un po' troppa supponenza/arroganza ("Champions", "asfaltiamoli"...).
    Ripeto, niente di drammatico, però...occhio.
     


  26. Passaggio di consegne,mi sa che l' Atalanta degli ultimi 2 anni ,quest' anno la fa la Spal,organizzati,grintosi e vogliosi,buon tecnico
     
    noi troppo butti per essere veri,ci riprenderemo,ma non sarà così facile,
    tossine da eliminazione Europa League difficili da togliere dalla testa,
    gente che è venuta apposta per l'Europa,
    altri che avevano richieste e sono rimasti, per l' Europa
    altri ancora,che non sono stati lasciati andare(magari  anche come promesso)perchè c'era l'Europa
    L'Europa  è volata via in un batter d'occhio, e non c'è più
    ci vuole un reset completo della testa, e la disponibilità dei giocatori al rest completo,
    non è facile, ci vuole tempo, a parole lo diranno,ma poi non è così immediato
     
    comunque ci riprenderemo,e chissà mai......
    dopo tutto abbiamo gli stessi punti dell' Inter, se puntano ancora ai primi 4 posti  loro......
     
    a Milano,partita dell' orgoglio,contro quelli che sono la causa principale del nostro stato attuale,la famosa "sliding door" di quest' anno, è stata il ribaltamento della sentenza del Tas a favore del Milan, mi aspetto ,una partita da "sangue negli occhi"
    Forza Atalanta

     
     
     
    Cattiveria gratuita,ma è un pensiero che mi è venuto
    sangue negli occhi che non vedremo mai da parte del buon Papu Gomez,primo per carattere, poi perchè attualmente è in una valle, e non ultimo sapendo di dover incontrare Biglia,che lo sta aspettando dall' anno scorso,(per quel fallo di cui ha parlato anche tutta l' Argentina),ha pensato bene di "infortunarsi",così a Milano non c'è
     


    • Se è vero che quest'estate l'hanno cercato, l'unico motivo per cui non ha fatto storie per andare è lo stipendio.
       
      Un conto sono gli affitti a Campagnola, un conto in Via Montenapoleone.
      Al ga costa mia mal mantegn i cõstom.


    • Non ci avevo pensato a questo teoria del papu ma non riesco a darti torto e comunque anche se rientrasse prima della partita ci sarebbero baci e abbracci 


  27. CHI SI LODA S'IMBRODA..
    Complimenti al Petagnone. Resto dell'idea di fine luglio, cambiato tanto, male e tardi..speriamo di ritrovare la quadra. Dopo l'eliminazione secondo me c'è più movimento fuori dal campo (inteso come dirigenti/procuratori) che in campo.
    Free to be


  28. Leggo che la maggior parte dei commenti concordi sul fatto che abbiamo 2 problemi: uno tecnico a centrocampo (urge ritrovare la miglior condizione) e l'altro, più difficile da gestire, psicologico. Causato dalla mancata qualificazione o dal calciomercato o non si sa cosa ma è evidente che non ci siamo con la testa. Forse la partita col bilan arriva al momento giusto, non abbiamo niente da perdere, possiamo giocarcela senza patemi.


  29. Bisogna ritrovare velocemente l'umiltà, perché i fatti si dimostrano sul campo e non a parole; sembra invece che ci sia tutto dovuto. Ieri la Spal aveva la bava alla bocca, noi no; sempre in ritardo, imprecisi nei paesaggi e senza coordinamento tra i reparti. Nelle ultime partite non ho ben capito alcune scelte del mister, come ad esempio Rigoni ieri in un ruolo non suo; e questo per me è un fatto davvero insolito, visto che Gasp negli ultimi 2 anni aveva davvero sbagliato pochissimo, anzi quasi nulla. L'eliminazione dall'Europa non deve essere un alibi, ora in campo chi merita anche a costo di far accomodare in panchina qualche pezzo grosso che non sta rendendo.


  30. non credo si possa dare la colpa ai preliminari. Io credo che Gasp stia completamente cambiando modo di giocare alla squadra rispetto agli anni precedenti (non per niente non vedo più un azione veloce sulla fascia dalla fine dello scorso campionato). Credo che nella nuova visione di gioco che dovrebbe avere la squadra abbiano un ruolo più centrale i centrocampisti (svizzero e de roon) che l'anno scorso avevano un ruolo semplificato inquanto la costruz<ione del gioco era altrove. Ad oggi i giocatori non sono riusciti ad entrare nel nuovo schema di gioco. Credo che il Bepi in forma potrà migliorare di molto la cosa....bisogna però vedere se il resto della squadra saprà andargli dietro.  In ogni caso, nel bene e nel male pieno sostegno e stima a chi ci ha regalato momenti magici e credo saprà darcene ancora (solamente ci vuole un bel po di pazienza).
     



    • Sono completamente d’accordo. Penso che Gasp stia cambiando tipo di gioco per sfruttare la profondità di Zapata e Barrow. Siamo più lunghi, anticipiamo meno e giochiamo più al centro. Non ho quasi mai visto i famosi “rombi” sulle fasce. Non può essere solo una questione psicofisica. Ci sono dei lavori in corso ancora incompiuti.


      • Viene difficile pensarlo considerato che nelle ultime due settimane non aveva metà squadra causa convocazioni in nazionale e in precedenza erano esclusivamente concentrati sui preliminari.
        Non si è visto niente di niente perché sono tutti in preda a una crisi psicofisica senza precedenti, compreso l’allenatore. Perfino nelle famose prime partite di Gasperini a Bergamo si vedeva una squadra che perdeva ma cercava di fare qualcosa provato in allenamento. Oggi si vede solo una squadra che viene sistematicamente sovrastata a centrocampo, in affanno a impostare da dietro con Toloi e Masiello sempre aggrediti e costretti a lanciare lungo sull’isolato Zapata.


  31. Subito bocciato Rigoni , a cui però sono arrivate pochissime palle, e un paio di giocate giuste le ha fatte alla fine...
    invece chi le ha sbagliate tutte è Gómez ! Se poi lui non è criticabile allora lasciamo perdere le disquisizioni tecniche, ma è stato tra i peggiori 
     
    dopo due partite giocate bene, due partitacce...speriamo sia un momento storto che passa presto 
    ps: due gollonzi da petagna scecc...solo da un mix di brutto gioco e sfiga si possono subire 


    • Zeus: "..... Rigoni, a cui però sono arrivate pochissime palle ...."
       
      Nella meravigliosa Atalanta degli ultimi due anni, NESSUNO si aspettava che "la palla" dovesse "arrivargli" ........


  32. Forse, nonostante tutte le accuse, percassi non ha tutti i torti  quando dice che l obiettivo è la salvezza e tutto quello che viene in più è guadagnato.
    I giocatori e soprattutto il mister devono ritrovare serenità e spensieratezza, senza l assillo di dover raggiungere l Europa, cosa che può essere controproducente.
    L importante  per me non è tornarci subito, ma saper creare un gruppo nel medio periodo in grado oltre che di giocare bene anche di sapere affrontare le difficoltà con la giusta mentalità e con la dovuta malizia


  33. primieroneroblu -
     18/09/2018 alle 6:24
    milan merda 
    ma i preliminari erano da mettere in conto che potevamo doverlo fare; non si può dire lo abbiamo saputo solo 3 giorni prima ... bisognava tenerne conto 
    sono arrivati bei giocatori ma bisogna vedere se richiesti e funzionali al gioco del mister, devono chiarirsi in società ma sono ormai due anni che devono farlo 
    parere personale, il papu due anni fa ha fatto sfracelli con. spinazzola dietro ovvero uno che punta l uomo anche da fermo, l anno scorso con Gosens che è altro tipo di giocatori molto meno bene.... non ci si poteva pensare di mettere dietro il papu un simil spinazzola ?
    de roon e freuler molto giù ma è vero che se la difesa non sale ad appoggiare il centrocampo e le ali si perdono sulla riga in due coprire tutto il campo e’ difficile 
    spiace che il mister dica problemi a concretizzare, pare, ditegli che non eravamo quelli col pigiama a righe !
    manxa qualcuno che dia la scossa, un Doni 
    non parlatemi di carretto dove salire, si parla tutti per amore di dea 


  34. Leggo incredulo alcuni commenti ,
    1 cosa vuol dire siamo a bergamo , come se fossimo gli ultimi arrivati , non saremo uno squadrone , ma non siamo una squadretta 
    2 siccome petagna ha segnato 2 gol , 1 su respinta , e l altro su deviazione , adesso tutti lo rimpiangono , ed è diventato più forte di zapata (detto questo non c è l ho con petagna , e lo ringrazio per quello che ha fatto a bergamo) . 
    3 sui gol è colpa di berisha 
    4 critiche a rigoni che è appena arrivato , e non a gomez che non è più incisivo come una volta , inutile nascondersi , l ho sempre difeso , perché era fondamentale nel gioco , ma ora non fa più neanche quello , spero che si riprenda , ma qualcosina deve sentir su anche lui 
    Siamo in un momento no , ma non si può catastrofizzare su tutto e su tutti , sono momenti che capitano durante la stagione 
     
     


  35. Sono due miei idoli e guai a chi me li tocca.....
    Detto questo, Martin e Remo sono palesemente giù di corda e guarda caso il primo tempo di Roma senza loro è stato quello giocato meglio. Emblematico il giallo preso da Remo dopo 4 minuti; saltato netto dall'avversario, lo trattiene quasi con sufficenza. Il Martino invece addiruttura graziato da quell'asino di arbitro....poteva tranquillamente beccarsi il secondo giallo.
    Pochi anticipi e recuperi palla; in compenso una marea di appoggi sbagliati. 
    Dentro Pessina e Valzania per dare loro il tempo di ritrovare la forma.
     


  36. diffidodifido -
     18/09/2018 alle 0:42
    Critici e non criticii domando:
    Quanti di voi 2 anni fa avrebbero accettato un anno "normale"... sempre che lo sia con 2 anni fantastici come quelli trascorsi??
    io di sicuro !


    • primieroneroblu -
       18/09/2018 alle 6:25
      quindi tu se hai un bel week end poi non aspirina far è un altro .....mah 


  37. IL nostro UNICO problema purtroppo è stato, essere stati eliminati dall'EUROPA......
    Tutti ci puntavano ed erano sicuri che si sarebbe andato ai gironi...Anche perchè le squadre incontrate
    prima dei danesi ci avevano davvero illuso,e cadere è stato ancora più doloroso.
    Purtroppo questa eliminazione ha spiazzato tutti,dai dirigenti,al mister e tutti i giocatori.
    Se analizziamo la partita a Roma per come l'abbiamo giocata con 9 "riserve",con un primo tempo
    da leccarsi i baffi dove potevamo fare 4-5 gol tranquillamente,e dove io e tanti tifosi eravamo sicuri che
    quest'anno si poteva sperare in un passo falso di una Roma,o un'altra big per puntare in alto,la partita
    di Reggio Emilia aveva in qualche modo messo apprensione (anche se i 27 tiri a zero a nostro favore ci davano 
    fiducia lostesso)tutto l'ambiente.
    Il ritorno poi in Danimarca ci ha portato ai rigori dove è nata questa eliminazione,e questa svolta negativa in campionato!!
    Signori,non diciamo castronerie sulla preparazione fisica,inizio di luglio e cose simili perchè come contro il Cagliari,si è visto
    benissimo stasera contro una squadra che gioca bene a calcio che il nostro unico problema è SOLO la testa.
    E come tutte le cose della vita,se non hai la testa libera e serena non combini nulla di buono!! 
    Adesso cè solo da sperare che se ne esca al più presto da questa situazione,perchè così come siamo non temo solo Milan,Toro,Viola
    ecc,ma mi fa paura pure il Bologna!!Perchè se non ci sei mentalmente perdi da chiunque in serie A...
    Stasera si vedeva benissimo,col non gioco solito (uguale contro il Cagliari),sempre secondi sulla palla,e quelle poche volte che siamo
    andati al tiro in porta lo si è fatto con troppa sufficenza e male .....Perfino Freuler e De Roon a centrocampo mi hanno lasciato perplesso,
    e questo la dice lunga sul momento negativo della DEA...
    Una volta che la testa sarà di nuovo resettata,allora ce la giocheremo di nuovo con tutti,juve compresa!!
    SEMPRE FORZA ATALANTA  !!!


  38. Due partite di fila giocate così male non si vedevano da un bel pezzo dalle nostre parti, non ci eravamo più abituati, occorre ritrovare la forma fisica, la compattezza e l'umiltà che si sono un po' perse per strada, inoltre è ora anche di abbandonare l'alibi dell'eliminazione europea, ormai è passato un bel po' di tempo.


  39. A parte una stagione iniziata in modo sfortunato, questo la conseguenza di un vergognoso mercato...nel gioco di Gasperini la differenza la fanno i due esterni e noi ora non li abbiamo più!! Spinazzola faceva giocare bene anche il Papu...
      x me le squadre forti si devono poggiAre su un gruppo unito di italiani...
    noi in due anni siamo passati da ..Caldara, conti, spina, gagliardini,Masiello,Petagna, cristante più kessie uscito dalla primavera...a Gollini e masiello..e basta...e un gruppo di stranieri che magari in gran parte non sanno neanche la lingua italiana....
    personalmente Gosens e castagne x me non possono fare i titolari...de Ron e freuler inguardabili e non capisco il perché..in avanti lenti e macchinosi con Papu che passeggia...
    però sicuro che stasera avremmo vinto e saremo tornati L Atalanta...dopo questa partita sono molto pessimista e se domenica perdiamo col Milan...ne abbiamo solo tre sotto...
    La società che x me ha sbagliato tantissimo, magari anche in buona fede, deve farsi sentire e risolvere subito la diatriba Gasperini/ Sartori...così non si può andare avanti..


    • Gabriele76: ".... La società che x me ha sbagliato tantissimo, magari anche in buona fede, deve farsi sentire e risolvere subito la diatriba Gasperini/ Sartori...così non si può andare avanti"
       
      Non pensi che, quest'anno, il calciomercato sia stato fatto principalmente da Luca Percassi?
      Anche, e forse sopratutto, per quanto riguarda i ritardi nelle decisioni, i tentennamenti, e ottimi affari quasi fatti persi per pochi spiccioli?
       
      Certo Luca Percassi e Sartori lavorano in tandem (e non sembrano tenere in gran conto le indicazioni di Gasperini) ma forse quest'anno "l'uomo forte" del mercato dell'Atalanta e' stato Luca Percassi.
       
      Io sono ancora ottimista circa il futuro dell'Atalanta quest'anno, perche' penso che i giocatori ci siano, anche se molti "nuovi", per il momento, sembrano poco integrati nel nostro gioco.
       
      Quello che pero' mi preoccupa e' l'espressione insolitamente molto amareggiata di Gasperini.
      Non vorrei ci fosse qualcosa di extra-calcistico, magari nei rapporti con Luca Percassi.
       
      Abbiamo un grande Presidente, una dirigenza amministrativa e una struttura di prim'ordine, un allenatore che sa "insegnare calcio", e una tifoseria appassionata come poche.
      Abbiamo pero', come AD, un "figlio di papa' " che a me sembrerebbe un tantino arrogante e presuntuoso (ma forse sbaglio).
      Per quali meriti e' diventato AD (mi pare nel 2010, all'eta' di 30 anni circa, lasciando allibiti tutti coloro che lo avevano conosciuto a Chelsea tra il 1997 e il 2000) se non quello, molto discutibile in una situazione normale, di essere il figlio del Presidente?
      E abbiamo anche un DS (Sartori) che molti trovano un po' indisponente perche' sembra mancare costantemente di rispetto a Gasperini nel senso che non sembra tenere mai conto di cio' che Gasperini suggerisce. 
      Vorra' forse  liberarsi di Gasperini perche' gli sta facendo ombra?
       
      Nelle settimane scorse si parlava di un allungamento di contratto di Gasperini ma, in queste circostanze, mi domando se Gasperini abbia voglia e interesse a firmare un allungamento.
      Che sia questa la vera ragione dell'evidente senso di smarrimento nelle ultime 2-3 settimane?


    • E la Juventus, squadra notoriamente scarsissima, schiera massimo due italiani a partita. Che Ronaldo se ne torni in Portogallo, voglio dire. 
      E nell'Inter del triplete c'erano quattro italiani, numero impressionante. 
      De Roon e Freuler hanno tirato la carretta per tutto l'anno scorso, però meglio Gagliardini e le sue mirabolanti avventure milanesi. 
      Per non parlare di Spinazzola, che, come è noto tutti, ha fatto i tripli salti mortali per rimanere a Bergamo ed aiutare la causa, così come il suo amico Conti. 


      • tutta gente ingrata che però è stata protagonista del 4 posto, tutta gebte funzionale al  gioco del gasp;
        tutta gente che indica chiaramente checdul mercato meglio prendere nomi graditi al mister che NOMI  


        • Caldara, Conti, Gagliardini, Kessie... Tutti settore giovanile. Non è colpa della proprietà o di Gasperini se ogni annata non è quella dell’oro.


    •  gabry ribaltone
      ma i tuoi leggendari listoni che ci han deliziato varie estati con
      - jago falqui
      - niang
      - krunic
      ecc.ecc.
      adesso vuoi gli italiani???
       


      • Caro se tu sei contento di come vanno le cose...
        io nelle liste come le chiami tu speravo che prendevano qualcuno tra Lazzari, Cataldi, Zaza, bErtolacci,pavoletti,barella,Mandragora,Letizia, potevamo prendere Politano, rivolevo padoin e peluso,mi piace da morire bellanova terzino destro del Milan..
        mi piacciono tutt oggi iago falque , niang, lLaxalt, giocatori che hanno già giocato col Gasp...mi piacciono krunic e zyaic..che hanno vinto in b e potevano essere ottimi rincalzi...
        reca, Gosens, dmisity, Hateboer, lo stesso Pasalic non mi piacciono..
        zapata a me piace..ma lo ha scelto il Gasp?
        a me interessa solo che L Atalanta vince...in questi anni ha guadagnato in me una fiducia esagerata il Gasp..per me lui vuole vincere e quindi confido in lui...qualcun altro deve pagare i suoi errori!!
         


    • De Roon, Freuler, Gosens e Castagne c'erano anche lo scorso anno mi pare.


  40. È finito tutto a Copenaghen. Ma Gomez cos'ha?? Non può giocar così...anche calciare in quel modo, ma dai....speriamo si riprendino tutti presto anche se la vedo dura. Ci salveremo l'ha detto Nedo Sonetti....Eeeee la vita la vita, e la vita l'è bèla l'è bela, torneremo a Vicenza Vicenza, tutti insieme a Palermo, invasione a Verona...


  41. Nota a margine sulla serata:bello il sostegno della curva x tutta la partita e oltre ma i cori "serie B serie B"da parte nostra verso le altre tifoserie,come se noi venissimo da una storia piena di trofei non si possono sentire anche perché poi ci sono stati restituiti alla grande e x questa sera meritatamente,ritrovare umiltà anche sugli spalti non sarebbe una brutta idea


    • Hai ragione concordo...anche se Non li ho sentito in televisione...se hanno fatto questo, chi siano montati Las testa...noi Bergamaschi non chi compriamo così....Non e nel nostro carattere...e poi la paghiamo


    • Ma cosa c'entra. Sempre fatti anche a s siro col Milan anni fa ! In 700 di lunedì! Ai tifosi una statua oter che bale! E tu dal divano a giudicare? Dai da brao


      • A parte che lera mia sol divano ma presente...a parte che ha lodato i tifosi per il sostegno....a parte ciò, i cori di un certo tipo al Milan hanno un carattere di sfottò....ad altre tifoserie (come quella Spallina) assumono un carattere di supponenza e da parte nostra non ci sta...umiltà anche sugli spalti che lè mei


        • Bravissimo!! e visto che tu sei una persona conosciuta ,rispettata ed ascoltata in curva cerca di insegnarlo ai nostri giovani lanciacori di oggi..


          • unodibergamo -
             18/09/2018 alle 20:58
            Il giovane cammina più veloce dell'anziano...ma l'anziano conosce la strada. I giovani non hanno bisogno di sermoni ma di esempi positivi, ammesso che gli anziani siano in grado di darli ed i giovani siano disposti ad ascoltare gli anziani


      • E tu che ne sai se lui sta sul divano ?


    • Anche la netta partizione del settore ospiti salta all'occhio.
       
      Sotto gli ultras compatti, sopra distanziati le tigri e i lupi della Valle Seriana.
      Forse un pochino in soggezione verso chi sta sotto.


  42. Purtroppo quando si cade fa male e quando si cade da molto alto ancor di più’, è chiaro oramai che la bella squadra e il bel gioco non c’e piu’, La testa è andata e il mister sta collezionando errori ....... salviamoci perché sarà una battaglia altro che Europa..... ma come puoi distruggere psicologicamente un talento come Rigoni per far posto ad un convalescente in una battaglia?!?!?! Errore grave De Roon e Freuler attualmente non sono presentabile già da un paio di partite il resto è discreto ma nulla più . Notte gente rimettiamo l’elmetto che Si balla.....


    • ......dimenticavo che in caso di salvezza della Spal nella casse entrano 12 milioni di Petagna......


  43. Se scrivo adesso poi mi pento lo so
    Sempre forza DEA sempre 


  44. Innanzitutto: giù il cappello a questa SPAL, ce le ha suonate di santa ragione e ha quella freschezza che mi ricorda tanto noi due anni fa. Tanti italiani e tanta voglia di correre.
    Non so cosa sia accaduto: speravo che le scorie da eliminazione fossero state ormai smaltite, ma evidentemente non è stato così. Squadra lenta, senza idee e soprattutto demotivata. Freuler e De Roon irriconoscibili, ma oltre ai difensori non penso ci sia nessuno da salvare.
    Domenica siamo a San Siro: spero che il Gasp dia la scossa, facendo capire che così non va, proprio come accadde alla quinta contro il Napoli due anni fa. Mi piacerebbe rivedere Pessina e Valzania, magari Ali sulla fascia come a Roma. Inserirei Pasalic e giocherei con una punta in meno: ad oggi non riusciamo a gestire il modulo con tre punte, penso sia da pazzi affermare il contrario. 
    La mia paura sta solo nella difficoltà di gestire una rosa del genere: non ho dubbi sulla salvezza, ma mi spaventa la prospettiva di un campionato anonimo da parte destra della classifica. Speriamo di ripartire già contro quei disperati rossoneri, incrociando le dita che non si ripeta lo scherzetto dell'ex...


  45. Il grosso limite di questa squadra sono le fasce. I nostri 4 esterni fanno solo il compitino ma non fanno la differenza quando si attacca. Se le fasce con conti e Spinazzola erano il valore aggiunto, a mio avviso oggi sono un limite. 
    Unico che si salva oggi è goliini, detto cio testa al bilan. abbiamo ancora un campionato davanti. Forse è meglio che facciamo tutti un bagno di umiltà, dai giocatori, al mister e ai tifosi. Basta parlare di Champions, piedi x terra e tanta umiltà.


  46. Certo  ... ridatemi la Dea grida qualcuno!
    Ma quale Dea? Quella che la proprietà ha scientemente smontato a far data dal mese di Gennaio 2016?
    Proprietà che ha venduto tutti quelli che poteva al primo offerente ? (Gagliardini Caldara dopo due mesi di campionato .. e poi Kessie Conti Cristante ..)
    Non mi sembra che la SPAL e il Cagliari abbiano dovuto vendere per forza i loro Lazzari e Barella.
    E poi per sostituirli con giocatorini o con giocatori sicuramente non richiesti dall'allenatore ma scelti dal DS. Dico così se no non si spiegherebbe il grido di dolore del 13 agosto del Mister "mercato triste".
    E dopo il grido di dolore di chi chiedeva un sostituto di Spinazzola o Caldara o un rinforzo per Freuler e De Roon è arrivato una meteora in un ruolo ampiamente già coperto!! Che senso ha? Un contentino al tifoso bue che si illude con 8 centravanti di segnare valanghe di gol?
    Che senso ha spendere milionate per Tumminello Reca Bettella per l'altro dell'Inter di cui non ricordo il nome e non sostituire degnamente chi ha formato l'ossatura della squadra. Allora è vero che le nostre ambizioni sono calate. Allora è vero che puntiamo alla salvezza. E allora molliamo Gassperini e andiamo avanti con Maran o Reja. Che problema c'è? Tra l'altro nonostante i proclami non mi sembra che il Gasp abbia accettato il rinnovo ... ed infatti Carrera si è già proposto :-)
    Sarà un commento a caldo ma io sono molto deluso ... anche se adesso dovessimo recuperare posizioni come mi auguro e spero.
    Non capisco la società che oltre a tutto ha speso anche un sacco di soldi!!! Ma in totale mancanza di coordinazione con l'allenatore .. ma perchè? Ma che senso ha? Solo per dar credito al DS? Boh ... per me è un mistero.
    E' evidente che questa squadra è più debole dell'anno scorso. Non abbiamo un esterno di qualità ... ma dico io ... abbiamo dato 5 giocatori alla SPAL per un sacco di soldi e non abbiamo proposto uno scambio con Lazzari (che secondo me aveva le caratteristiche chieste dal Gasp)!!!!!!!! Ma vi sembra logico? Soloper portare a casa più denaro immagino ... e poi regalarli all'Inter per i due sconosciuti o dando 10 !!!! milioni ai polacchi e alla Roma per Reca e Tumminello!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Quanto serviva per Lazzari!!! Io smatto se ci penso.
    Ciò nonostante andiamo a Milano per vincere, Che dobbiamo fare? Io ci sarò come sempre  
     


    • EHEHE..povero Drazen, ce ne hai tanti contro.
      Sembra un pò quando io e altri parlavamo del non gioco del Cola ma eravamo presi per culo, rinnegati da tifosi, ecc..
      Opsss, in tanti si sono ravveduti io non ti conosco e nemmeno sò quanto puoi saperne o quanto meno, certo che non mi pare abbia offeso e tantomeno dato tesi strampalate, per lo meno non più strampalate di chi vede i giocatori (poverini) in crisi mistica esistenziale dopo l'eliminazione Europea.
      Torniamo al campo e speriamo in domenica..milan merda
      Free to be


    • Mister so tutto io (il gomblottista) è sbarcato sul blog.
      "commento a caldo perchè sono incazzato" è l'unica cosa di buon senso che hai scritto.
      Il problema è solo di natura mentale. Tutti (giocatori, mister, società, tifosi) si aspettavano di fare un'altra cavalcata in EL. Purtroppo queste sono le scorie della mancata qualificazione. In sostanza la testa è rimasta a Copenaghen. Speriamo di scuoterci alla svelta e riattivare presto gambe e cervello. Punto.
       


    • Ma santiddio. No ma scusami eh, scusami. Ma Gagliardini cosa ha fatto di bello nell'Inter? E Conti che è rotto da vent'anni? E Spinazzola pure? (Che poi quando si riprenderà Spinazzola voglio vedere come giocherà nella Juve, visti gli scarsoni che ha nel suo ruolo). Cristante a Roma è amato e venerato, Caldara titolare inamovibile nel Milan, no? Forse l'unico che ha mantenuto le aspettative è Kessie. "E' evidente che questa squadra è più debole dell'anno scorso". Allora, dall'anno scorso abbiamo perso Cristante e Caldara (Spinazzola non lo conto nemmeno). E poi? Tutti gli altri sono rimasti. L'anno scorso siamo arrivati 14esimi o settimi? Petagna venduto a furor di popolo. Sarei proprio curiosa di vedere quanti di quelli che inneggiavano Zapata e volevano cacciare Petagna adesso stanno facendo il contrario. Ma veramente tanto curiosa. 
      Riguardi ai soldi spesi per Bettella e Tumminello, il presidente ha spiegato in un intervista che adesso i primavera promettenti costano così tanto, punto. E poi però noi, giustamente, ci lamentiamo perchè non ci sono abbastanza italiani in squadra, perchè l'Atalanta non punta più sui giovani italiani e bla, bla, bla. 
      Coerenza portami via. 


      • E allora? Il senso è che da noi giocavano bene e con loro la squadra faceva risultato .. e la società si è precipitata a venderli!! Tutto li!!
        Magari Lazzari e Barella una volta venduti faranno schifo .. ma la SPAL ed il Cagliari per ora se li tengono!
        E' una questione di mentalità! Pare che per la società l'unica cosa che conti è far fuori immediatamente chi ha mercato.
        Per poi sostituirli senza coordinarsi con chi li mette in campo. E questo è ancora più assurdo.
        Per me queste considerazioni stanno alla base di ogni progetto societario. Condividere gli obiettivi e le scelte. Mi sembra che tutto questo sia mancato.
        E' una mia opinione. Ognuno si tenga la sua.


        • Infatti Conti e Spinazzola hanno fatto di tutto per rimanere qui. Non hanno assolutamente puntato i piedi minacciando denunce e non presentandosi alle convocazioni. A volte bisogna vendere... E' così che gira il mercato, è così che girano i soldi. 


          • e come mai Lazzari Barella Berardi non puntano i piedi ?


            • Perché forse in fin dei conti non se li cerca nessuno seriamente....
               
               
               
               
               


            • Ah non lo so. Si vede che si trovano talmente bene che vogliono rimanere dove sono, oppure li pagano tanto. Purtroppo Conti e Spinazzola l'hanno pensata diversamente. 


              • Forse bisognerebbe chiedersi il motivo per cui a parte Kessie, quando vanno via e ci segnano esultano tutti come matti ( non sono comunque tra quelli che si incazzano se lo fanno, sia chiaro). Ho sempre regolarmente L impresssione che - belle parole a parte - i nostri ex abbiano costantemente il dente avvelenato......


  47. black-and-blue -
     17/09/2018 alle 23:29
    Beh la riprova che il nostro gioco non favorisca valanghe di gol del centravanti di turno è li da vedere
    Spero che anche chi non capiva quanto fosse importante Petagna nei due anni passati (pochi a  dire i vero rispetto agli estimatori) ora abbia le idee un po' più chiare.
    Cmq, piano con il pessimismo, che non stia girando  è palese, ma sempre e solo fiducia nel Gasp, se ci sarà da far giocare chi sta più un forma di altri lo farà di sicuro.
    Ora calma, sangue freddo e tutti uniti, si riparte.
     
     
     
     
     
     


  48. Fino a 20 giorni fa potevamo puntare ad arrivare in fondo in EL e sperare in un piazzamento Champions e ora siamo praticamente retrocessi. Calma e sangue freddo, probabilmente la verità sta nel mezzo. Riordiniamo le idee, calciatori e mister (in questo momento i tre la davanti non possiamo permetterceli, a centrocampo ci mangiano vivi) e ripartiamo da quello che sapevamo fare fino a qualche settimana fa con tanta tanta umiltà da parte di tutti.


  49. Premesso che a parte Gollini oggi hanno fatto tutti malissimo cambi e mister compresi e si perde in 11 dico solo che Gosens non riesco ancora a capire come un giocatore tecnicamente così scarso possa giocare titolare in questa squadra! Arbitraggio pessimo e Var non pervenuta non attacchiamoci però a questa scusa Gomis non ha fatto una parata in 96 minuti..3 partite di fila senza reti è allarmante la cosa..urge cambio di rotta passi lunghi e pedalare


  50. dov’e andata a finire la mia squadra? E il mio mister? Non riesco a capacitarmi di questa involuzione, dei lanci lunghi a cazzo, della poca cattiveria agonistica, dell’appannamento fisico, della maglia bagnata solo dalla pioggia, degli errori grossolani in appoggio, della prevedibilità, della mediocrità nei suoi uomini migliori, delle scelte del mister e via dicendo. 
    RIDATEMI LA DEA!! 


  51. Gran bella partita!!! Ho rivisto la mia Dea.. peccato che fosse con la maglia della Spal! X tornare ad essere quelli che eravamo bisogna che tutti remino dalla stessa parte.. ho la sensazione che qualcuno remi contro.. nello spogliatoio?? Gasp e Ds? Maglie sudate gran poche!?!? No no cari miei così non va proprio bene! Se penso che l’unica partita in cui mi sono emozionato è stata a Roma giocando con le riserve?!?! Qua troppa gente che prende una barca di soldi dopo Copenaghen ha calato le braghe!!! 


  52. Mi associo a quanto detto da Valeria.
    Qual è stata la miglior prestazione di quest'anno?
    Il primo tempo con la Roma.
    Centrocampo composto da Valzania è Pessina.
    Mai più riproposti.
    Soprattutto Pessina, che ha giocato in tutte le partite vinte in EL.
    Solitamente il Gasp non si fa problemi a buttare i giovani in mischia, ma ora mi sembra cambiato, nonostante Freuler e De Roon siano obiettivamente lontani parenti di quelli che furono un anno fa.


    • posso essere d’accordo sul fatto che Freuler e De Roon rappresentino un problema serio in questo momento, ma non sono d’accordo sul prendere come punto di riferimento la partita con la Roma per trovare delle soluzioni. Giocavamo contro una squadra in crisi almeno quanto noi e che ci ha regalato un tempo.


      • Sr non erro a Roma nel.secondo tempo il.Gasp hainserito De Roon nel.secondo tempo con  risultati.non eclatanti. 
        La Roma è in cerca di identità e comunque ha vinto a Torino e se non si suicidava con il Milan nel recupero un punto lo portava a casa.  
        Dobbiamo ricompattarci 
         
         


        • La Roma ha vinto a Torino dopo una partita scialbissima grazie a un jolly pescato da Dzeko e con il Milan poteva pareggiarla ma per tutta la gara ha dato la sensazione netta di essere una squadra senza equilibrio e molto confusa sul piano tattico. Non incontreremo più nessuno che lascia le praterie che ha lasciato la Roma in quel primo tempo in cui i nostri sembravano il Real Madrid.


  53. Celtic Frost -
     17/09/2018 alle 23:22
    Mi verrebbe voglia di tirar giù Madonne contro tutti.. il migliore in campo Gollini malgrado i due gol subiti..squadra allungatissima e ferma...però l importante è comprare super campioni da Marte  che non sanno cosa significhi sbattersi per la squadra..


  54. X giocare a calcio serve la grinta.
    X giocare al calcio del Gasp serve audacia.
    X giocare da Atalanta serve gamba.
    OGGI PROPRIO NON POTEVAMO GIOCARE A CALCIO!
    Serrare i ranghi,  APRIRE DI PIÙ AI TIFOSI I CANCELLI DEL TEMPIO DI ZINGONIA  e tornare tutti con i piedi x terra e la testa sull'erba!!
     , se servono scelte forti è giusto farle!
    , in settimana 2 paroline 2 alla squadra meglio farle . 


  55. buio pesto
    tutti da 4 e lode (compreso il )
    dal marasma si salvano solo il santo e il paloma.
    ho letto in rete degli insulti al peto x aver esultato...incredibile!!!
    il virus quagliarella sta facendo proseliti...
    onore al peto x i 2 gol e per l'esultanza!
    oter che bale
    adesso notte di bestemmie libere!
    FORZA ATALANTA

    MILAN MERDA

     


    • anche il santo mi ha lasciato parecchi dubbi stasera....tutti male!!


    • Sul Peto fara hai assolutamente ragione invito i tifosi che lo hanno insultato a mettersi nei suoi panni, messo da parte in modo palese x far posto a Zapata,  quindi di conseguenza costretto a scegliere la spal che ha creduto il lui,  dimostra x una sera di non essere inferiore al colombiano anzi, 
      è dovrebbe rinunciare ad esultare? 
      Per lui è stata una rivincita coi fiocchi nei confronti di chi non ha creduto in lui fino in fondo. 
      Onore a Petagna .


      • Incomprensibile rinunciare a un giocatore che potrebbe esplodere al 3° anno in serie A. Purtroppo ripenso al nefasto giorno dell'acquisto di Zapata e scrivevo qua di non fare cazzate. E' stata fatta ed ora rischiamo di tirarci dietro un peso che condizionerà il futuro. Zapata ha già un certa età, costa un occhio della testa ed al massimo ha fatto 11 gol in una stagione. Misteri della vita o del calcio mercato


        • Ne riparleremo quando ne farà 11 anche Petagna. Che personalmente avrei tenuto nonostante la sua cronica avversione sottoporta, cedendo Cornelius. Ma la domanda è: lui, sarebbe restato volentieri a giocarsi il posto ???......


        • Va bene tutto, ma Zapata ha 4 anni più di petagna, non abbiamo cambiato Cutrone con Pellissier! Dai eh!!!


  56. Siamo tutti confusi,tristi e pure increduli, ma niente allarmismi per favore.
    L'Atalanta non è questa, siamo un'ottima squadra, abbiamo ottimi calciatori non è che all'improvviso si sono dimenticati di come si gioca a calcio.
    E' un periodo difficile, nessuno di loro e di noi è riuscito a metabolizzare quell'assurda sconfitta che ha stravolto tutto.
    Diamogli tempo senza crocefiggere nessuno e aspettiamo a dire che il cagliari è meglio di noi, la spal è meglio di noi, petagna è meglio di tutti i nostri attaccanti messi insieme.
    I conti si fanno alla fine e noi in quel momento saremo in una buona posizione di classifica e il nostro"immenso" ex potrebbe essere fermo a quota 2!


  57. Io vorrei che qualcuno mi spiegasse solo perchè non abbiamo preso Lazzari, deve esserci una motivazione seria. L'ho visto poche volte ma mi ha sempre impressionato, veloce, salta l'uomo, dotato anche di buona tecnica. Giuro, non capisco. Spendiamo 7 ml per Bettella e 5 per Carraro.... e non ne abbiamo 10 per Lazzari? Boh Buonanotte, magari mi appare in sogno Sartori e me lo spiega.


  58. penso che il problema principale sia mentale.. sulla carta la squadra c'è, non neghiamolo,in 111 anni di storia non so quante volte abbiamo avuto certi giocatori a Bergamo..
    copenaghen ci ha distrutto, ci ha tolto le nostre certezze il nostro gioco,la nostra sicurezza e soprattutto la capacità di tirare in porta!! oggi abbiamo fatto un (1!!!) tiro in porta! 
    vedo anche un Gasperini meno lucido dell'anno scorso.. togliere Rigoni al 37 per mettere un Ilicic a mezzo servizio per me è stato avventato e frettoso..
    settimana prossima a Milano sarà durissima.. la mia fiducia nella squadra e nel mister è immutata.. siamo solo alla 5! possiamo rialzarci e divertirci ancora!!
    p.s scandaloso il var non sia intervenuto sul rigore.. ma a cosa serve se non interviene in questi casi?!?!?!


  59. Sono convinto che siamo ancora in piena  sindrome da mancato accesso ai preliminari di EL. 
    Non pensiamo ai piani alti della classifica. 
    Serve recuperare freschezza e serenità in tutto l'ambiente. 
    Prima serve riuscire ad inserire nel gioco della squadra i nuovi:
    Zapata 
    Rigoni
    Pasalic
    Sono quelli che devono farci fare un ulteriore salto di qualità . 
    O no   ? 
     
     
     


  60. Io ritornerei al modulo con Pasalic e cambierei il centrocampo mettendo Pessina e Valzania a neno che il mister insista su Freuler e De Roon , oggi fuori fase sotto ritmo e in difficoltà, per mettergli minuti e ritmo nelle gambe.
    Penso ci sarà da soffrire anche nelle prossime partite,


  61. Prestazioni da Atalanta pre Gasperiniana,sono molto preoccupato....l'AD annuncia il rinnovo e Gasp ancora non firma,Gasp che esterna spesso e sembra non credere nella rosa più forte di sempre....mi sa che un bel pò di nodi stanno venendo al pettine...purtroppo...brutta situazione!


  62. La scelta iniziale di Rigoni non mi sembrava opportuna e fino ad un certo punta, l'ho addirittura letta come come un autolesionismo del Gasp in polemica con chi ha fatto mercato in colpevole ritardo... poi quando ho visto che lo toglieva già nel primo tempo ho capito che era stato solo un grosso errore di valutazione da parte del Mister... certo, buttare nella mischia Ilicic con solo una settimana di allenamenti alle spalle non mi è parsa un'altra scelta felice, ma sicuramente migliore della prima.
    Col Cagliari pur facendo pena non meritavamo di perdere, oggi pur ritrovando col passare dei minuti un minimo, ancorché tardivo, assetto di squadra, abbiamo perso con pieno merito.
    Giù la testa, TUTTI, a cominciare dal Mister e dalla Società, lavorare e zitti.
    Nulla è perduto ma occorre spogliarsi alla svelta degli allori e dei rimpianti del passato. 
    Infine rendiamoci conto che non siamo più la "squadra simpatia" del passato, per tante ragioni: Media e arbitri cominciano a voltarci le spalle... 


  63. Il  problema sta nella testa poi non esistiamo Sulle fasce,  E se froiler non è in giornata è notte fonda... Manca molto anche Caldara.
    Il  cambio di Rigoni è stato giusto perché fino al quarantesimo è stato inguardabile. 
     Ho paura che l'Atalanta sia rimasta a Copenaghen....  Se fossi in gasperini, e per fortuna vostra non lo sono,  da domenica prossima farei come con la partita contro il Napoli di due anni fa, dentro tutti i giovani... 
    Milan merda
    Forza dea


    • ma Rigoni inguardabile perche'? due cross abbiam fatto nel 1t e li ha fatti lui
      insufficiente si...ma Gomez nemmeno quelli aveva fatto
       
      se poi dobbiamo valutarlo perche in quel ruolo non gioca come Kurtic...fi...avevamo Kurtic e l'abbiam sciacquato


    • Che la scelta di tutti i giovani in campo (come a Roma) serva da scossa alla squadra. 
      A questo punto, toccato il fondo, soluzione auspicabilissima. Anche già a San Siro.


  64. Aspetto Tumminello.


  65. claudiocaniggia -
     17/09/2018 alle 23:07
    Ilicic invece di palloni non ne ha persi nemmeno uno ed è in gran forma! In attacco poi ha fatto faville!! Si hai proprio ragione ! Cambio azzeccato!


    • Rigoni stava giocando male, se poi chi lo ha sostituito  ha giocato male pure lui che cosa c'entra?  Secondo il tuo ragionamento facciamo giocare sempre un calciatore che sta facendo male perché magari il sostituto fa peggio? ma che c**** vuol dire????


      • Rispondevo un altro commento in cui si diceva che Rigoni doveva essere tolto ancora prima e per errore è finito qui. Se  Rigoni meritava di essere tolto dopo mezz'ora per inserire un giocatore non pronto come ilicic, allora si doveva togliere dopo mezzora anche Freuler,De Roon ,Gomez, insomma quasi tutti. 


      • Comcordo last


  66. Ex-Cridoni27 -
     17/09/2018 alle 23:06
    Cosa sia successo a questa squadra da 1 mese è inspiegabile!!! Non vedevo una Dea 
    simile da anni: lentissimi... prevedibili... senza mai 1 guizzo... in ritardo su ogni pallone. 
    Primo tiretto nello specchio della porta avversaria: al 67esimo!!!!!!!
     
    Freuler e De Roon iiriconoscibili e in apnea totale (infatti, entrambi puntualmente ammoniti); 
    Gomez irritante... dribla, dribla, senza un xchè e non fa 1 passaggio che sia sensato; 
    Zapata inizia a trattenere il primo pallone dopo il 70esimo (quando i marcatori calano); 
    Gosens gioca solo in retromarcia e azzecca 1 appoggio ogni 5 (appena pressato, è nel caos). 
    Si salvano giusto i tre dietro... E ringraziamo Gollini: altrimenti era minimo -3. 
     
    Stendiamo un velo pietoso sulla sostituzione Rigoni/Ilicic al 36esimo: inutile e di cattivo gusto
    (per far giocare poi un ragazzo che non vede il campo da 2 mesi, esponendolo a brutte figure). 
    E qualcuno ci spieghi perchè Antonucci viene marcato da Zapata (??) sui calci da fermo avversari
    (vedi primo gol subito).... Toloi o Palomino noo??
     
    Se la + bella Atalanta degli ultimi tempi è stata quella di Roma (Pessina, Valzania, Adnan, Pasalic)
    forse è il caso che tanti "presunti" titolari (che corrono la metà e spesso a vuoto) facciano un pò di
    sana panchina.  
     
     
     


  67. Forse il Gasp non aveva tutti i torti quando , pochi giorni prima della chiusura del mercato, disse:
     
    ”MERCATO TRISTE”


    • Forse è lui che ha sbagliato no? Rispetro all anno scorso nello stesso periodo..ci sono due....e dico due..giocatori diversi...di cui uno è Petagna al quale la maggior parte delle persone qua dentro ha rotto il cazzo tutto l' anno xe al.centraa mia la porta...osannando invece il grande acquisto Zapata...
      Risultato...non facciamo piu gioco...xe davanti siamo fermi...xe non creiamo spazi x gli esterni che era il nostro punto di forza...perché quando arriviamo al limite..c e intasamento in area e nessuno che si muove x far uscire i difensori...


      • eppure ti inviterei a guardare gli ultimi 20 minuti, con ilici a sinistra, abbiamo ripreso a scambiare palloni, zapata a uscire dall'area e renderla di prima ecc.
        per me dobbiamo trovare automatismi e voglia.
        e ilicic stremato ci ha dato più idee (mal finalizzate perchè stanco morto)


  68. Ivan_il_Terribile_XXIII -
     17/09/2018 alle 23:06
    Siamo in un tunnel psicologico.
    Il mercato sembra avere creato problemi più che risolverne, servirà un lavoro enorme da parte di Vasperini per ridare identità a questa squadra.


  69. Stasera proprio male. La Spal ci ha dato una lezione, ordinata, sempre in pressing, a centrocampo le ha vinte tutte.
    male più o meno tutti ma a mio avviso i due a centrocampo, che lo scorso anno erano una certezza, hanno giocato male sia stasera che contro il Cagliari e mi sono sembrati molto nervosi e poco lucidi.
    rigoni ha fatto poco, ma il papu anche meno...
    ma la cosa che mi preoccupa di più e che mi sembra che pure il Gasp, che per me è un genio assoluto, sta facendo fatica a trovare la quadratura del cerchio.
    speriamo che la sconfitta porti riflessione nello spogliatoio e che si riesca alla svelta a ritrovare i meccanismi giusti...stasera nn ne andava uno....
    p.s. Credo che petagna con stasera abbia chiuso le segnature stagionali


  70. Solo una squadra in campo aveva fame di punti.. e non eravamo noi..
     
    Partita preparata male e gestita peggio..
     
    Sta al Gasp trovare la quadra per rimettersi in carreggiata: non ho dubbi che troverà.. spero non ci vogliano troppe giornate..
     
    Stiamo vicino alla squadra.
     
    Adelante Atalanta!


  71. Beh, poterebbe andare peggio. Potrebbe piovere (cit.)


  72. Scrivo solo due cose. 1) Serve un altro 2 ottobre 2016; 2) Il tifoso atalantino che ora, 17 settembre 2018, (sottolineo ora), parla ancora di Europa, con tutto il rispetto, vive su Marte.


  73. La fiera delle oscenità si conclude con un rigorissimo negato solo dall'incapacità della congrega arbitrale e dal golpe efferato che ha stroncato la regolare gestione del VAR. Tutto quanto messo in scena precedentemente dai nerazzurri è apparso completamente nefasto e colpevolmente sottotono, come un motore alimentato con una benzina sprovvista di ottani. Giè dai primissimi minuti, osservare gli slaloms spallini che inanellavano ghirigori velocissimi, senza nerazzurri in grado di intervenire, era stato il preludio della catastrofe. Nessuno da salvare, idee spente e nessuna reattivitè, con lo sconforto del ricordo di giocate scintillanti che, ora, proprio non esistono più e men che meno, i possibili presupposti. Arduo sparare sulla croce rossa e forse anche ingeneroso, rammentando i precedenti, ma davvero adesso senbra tutto perduto. Al di là dei reiterati proclami di riscatto, sino a qui completamente disattesi,abbiamo verificato come una carica reale abbia consentito ad un ex , sempre controverso nelle nostre valutazioni, di castigarci per ben due volte, ribadendo in concreto, una capacità tanto a lungo discussa, ma stasera raggiunta. Lo scenario in atto nella nostra massima lega calcistica, annota un rafforzamento delle formazioni minori che, accostato al nostro attuale passo, consiglia il rientro delle facili illusioni di gloria, per concentrarsi davvero sul mantenimento della categoria. Come il nostro presidente, anche se tacciato di incongruenza, aveva vaticinato. E in tempi assolutamente non sospetti.


  74. Domenica dentro  un paio di giovani.
    Non mi sorprenderebbe, bisogna dare una scossa.
    Di certo non eravamo uno squadrone un mese fa,ma nemmeno delle pippe ora.
    Il primo che deve crederci è il Gasp.


  75. A me sembra che l'idea  di tornare sbito in Europa ci stia condizionando e non poco pure! Ci fa giocare contratti e pensierosi, quasi paurosi di sbagliare.
    Forse sarebbe meglio dimenticare alla svelta le coppe, e cercare di giocare gara per gara, un po'più leggeri di testa, come fa la Spal, forse così avremo risultati migliori, ne sono convinto!
     


    • Concordo con te. 


    • Esatto! 
       
      questa è la differenza con le grandi squadre.
       
      quando un obiettivo lo DEVI centrare, sale la tensione, quando giochi con spensieratezza invece puoi arrivare dove non penseresti mai. 
       
      tutti stanno chiedendo a questa squadra una cosa che è già difficile da pensare, cioè l'europa costantemente, figuriamoci da realizzare. 
       
       
      Adesso è il momento di appludire e restare uniti, più di quando vincevamo sempre. 


      • Concordo. Dobbiamo tornare tutti più umili. Piedi per terra e ripartire a testa bassa


  76. Sembriamo il Milan o l Inter. Forti sulla carta e con troppa tensione per dimostrare tutto subito. Non stiamo giocando con allegria, leggerezza ed entusiasmo come era il nostro solito.
     
    ecco va recuperato entusiasmo, spirito di gruppo. ad iniziare da Gasperini. mi raccomando domenica.
     
    Non mi rovinate la partita dell anno. Non dobbiamo perdere.


  77. La Spal sembrava l'Atalanta.   L'impressione che non c'eravamo di testa e anche fisicamente eravamo in difficoltà e lenti.
    Insomma partitaccia per come eravamo abituati. 
    Nel titolo leggo una frase verso il Gasp per me assolutamente incomprensibile.
    Lasciamo lavorare il Mister e ritroveremo la nostra strada.
     
    Sempre Forza Atalanta

     
     
     
     


  78. A hia...partita molto preoccupante. Troppo nervosi e troppa tensione. Però c'è tempo e modo per rimediare. Bisogna però stare calmi, tutti.


  79. Spal ottima squadra. Non c'è che dire... ma noi dove siamo finiti? Le fasce non spingono e crossano male, a Zapata si chiede di fare il gioco di Petagna ma Zapata non è Petagna,  Rigoni bocciato dal Gasp proprio nel momento che sta entrando in partita, Freuler non ne azzecca una, De Roon troppo nervoso, il Papu è l'unico che continua a fare il Papu ma da solo che cazzo può fare?!? Si salva solo la difesa che sul primo gol ha abbastanza dormito anche lei..... fin qui si è sempre detto che la Dea doveva ringraziare Gasperini ma comincio a pensare che anche Gasperini debba ringraziare la Dea. Ha rotto i coglioni tutta estate per il mercato e ora che ha avuto quello che voleva dimostra di non saperlo gestire... mah... vedo di fronte un annata molto diificile. Forza ragazzi. Testa alta e fuori le palle


    • Concordo. Poi ci si mette anche la sfiga eh...area piena , e la respinta arriva sui piedi di Petagna ( che l anno scorso avrebbe tirato giù i piccioni sopra la traversa, nella stessa situazione ), secondo gol noi l abbiamo lasciato girare e tirare , ma il rimpallo non poteva avere traiettoria migliore ( per loro )....periodo buissimo, serve un colpaccio con gli zozzoneri per riprendersi anche -ma sopratutto - mentalmente . E non voglio pensare che stia giocando un ruolo cruciale il peggiore dei nemici: la presunzione.


    • Dubito proprio che abbia avuto quello che voleva....visto che ha sclerato a 2 giorni dalla chiusura del mercato e poi è arrivato rigoni (che non era quello che serviva)


  80. claudiocaniggia -
     17/09/2018 alle 22:53
    Cambio Rigoni-Ilicic dopo mezzora incommentabile visto che Ilicic non è ancora pronto e Rigoni non stava demeritando. Altro grave errore dopo il cambio Zapata-Cornelius a Copenaghen


    • Ah non stava demeritando?  
      Ha perso tre palloni sanguinosi facendo ripartire il loro contropiede e non ha combinato nulla in attacco. 
      Io lo avrei tolto prima 


      • Togliere prima un giocatore ha poco senso..come ha poco senso mettere ilicic che è debilitato...xe?


        • Se ti rendi conto di giocare in 10 e il risultato è ancora gestibile è giusto cambiare anche dopo mezz ora. 
          La domanda da fare invece è: giusto mettere Ilicic?  O visto la sofferenza a centrocampo magari inserire pasalic per  cercare di bloccarl in mezzo dove Missiroli schiattarella e kurtic hanno fatto ammattire Freuler e De Roon? 


      • Ilicic invece di palloni non ne ha persi nemmeno uno ed è in gran forma! in attacco poi ha fatto faville! Hai proprio ragione!  cambio azzeccato


      • su queste basi poteva togliere anche Gomez,Freuler,DeRoon,Zapata,Gosens dopo 30 minuti...
        ma la colpa e' facile darla all'ultimo arrivato 


        • Qui non ci capiamo,  nessuno stava disputando una gran partita ma Rigoni sembrava un corpo estraneo che non c'entrava nulla con il resto della squadra,  lento e con giocate in punta di piedi in un clima che la spal ha messo subito in battaglia lottando su tutti i palloni e vincendo i contrasti. 
          Zapata per dire pur non combinando nulla stava lottando come un leone in mezzo sempre a due difensori. 
          Se Rigoni non capisce in fretta che non basta esere tecnicamente dotato x giocare titolare,  ne vedrà tante di partite in panchina. 


          • Zapato lottava con due difensori in mezzo all'area perché è quello il suo compito. Fare a sportellate con j difensori. Rigoni non deve fare quello. Ma toglierlo dopo mezz'ora è proprio una stroncatura. 


        • Infatti. 


      • Beh , bisognava cambiarne almeno 5....


      • Concordo anche io lo avrei tolto prima


  81. E Gasp che vuole 4 acquisti e poi ha La Rosa troppo ampia. E Papu che continua a dire che vuole la big... scècc... an sè a Berghèm... adesso silenzio e lavorare per piacere.


    • Ivan_il_Terribile_XXIII -
       17/09/2018 alle 23:03
      Siamo in un tunnel psicologico.
      Il mercato sembra avere creato problemi più che risolverne. Servirà tempo ed un grosso lavoro da parte di Gasperini e dei suoi collaboratori per ridare identità alla squadra.


  82. dalla champions alla B ? Ma cosa mazzo avete nella testa ? Un po’ di equilibrio nei giudizi !
     


    • Beh l'ultima volta che siamo retrocessi con Ruggeri avevamo tenuto i migliori e sembrava in squadrone...poi qualcosa è andato storto e siamo retrocessi...
      Sono stagioni come queste che sono rischiose...meglio conoscere il pericolo per evitarlo...


      • Oddio...l'ultima volta che siamo andati in B abbiamo iniziato la stagione senza presidente e passando da Delneri a gregucci...non mi sembra proprio uguale...


  83. Mischia le cose vanno talmente male che non ci danno neanche un rigore 2 metri dentro l'area che nessuno non può aver visto . Ma il var è stato tolto o nel camioncino stavano facendo il bunga bunga????


  84. Insomma Paloschi lera brok Zapata lè brok Cornelius lera brok Rigoni lè brok .....chiela la punta forta?


    • tiro a indovinare...
      Pavoletti,Palacio o quel tizio che ha fatto due mesi al Genoa e adesso gioca nel Shanghai Salcazzong


    • Grizman


  85. Male molto male forse la peggiore squadra che avremmo potuto trovare ... noi 0 sulle fasce lazzari sembrava un marziano...
    Giochiamo meglio senza gomez?
    Bene che si sieda in panchina!!
    Un po di umiltà! Illic non é pronto che senso ha il cambio??!!
    Manca tutto anche la fortuna...vedi il goal in rimpallo del 2-0...
    Prendiamo il goal e tutti che iniziano a protestare e si cerca il cartellino rosso!!
    Lavorare sulla testa Gasp


  86. Prestazione sicuramente imbarazzante. Dopo Roma ci siamo sgonfiati. Meno male che siamo all'inizio, abbiamo tutto il tempo per riprendere la sicurezza che abbiamo perso.


  87. Questa partita serviva per capire tante cose e purtroppo ne ha dato conferma: a Copenaghen si è conclusa la splendida favola Atalanta. Troppi giocatori avulsi dal gioco che, a dire il vero fatica a vedersi. Unica soluzione palla lunga su Zapata isolato, poca qualità sugli esterni e difesa disattenta.
     
    Vengono al pettine diversi nodi: sugli esterni non abbiamo qualità. Guardate Lazzari e capite cosa significa avere un esterno che crea costantemente superiorità. Abbiamo avuto una stagione intera per andarlo prenderlo e abbiamo comprato Mattiello.
     
    Quest'anno ormai credo abbia poche soddisfazioni da regalarci, cerchiamo di galleggiare a metà classifica e approfittiamone per costruire le basi per un nuovo ciclo partendo dai ragazzi del settore giovanile.


    • Ma .i chiedo....questo fortissimo Lazzari..xe è ancora a Ferrara se e cosi forte come dite tutti?


  88.  scusa malissimo il centrocampo FREULER nervoso  DE Ron NULLO ma axxo PESSINA e VALZANIA No?poi la bocciatura di Rigoni. 


  89. Stasera tutti imbarazzanti... più imbarazzante ancora quei giocatori che dovrebbero far fare il salto di qualità alla squadra ma che stasera La grinta l hanno lasciata a Bergamo comunque ci salveremo lo stesso... ah no c è gente che pensa alla Champion


  90. Prestazione oscena.Atleticamente siamo a zero,mentalmente idem.
    In difesa  ultimamente prendiamo gol da chiunque.
    Davanti creiamo poco e quando tiriamo calciamo in curva.
    Resto ottimista,ma serve una svegliata generale mister compreso.
    La mancata qualificazione europea è un alibi da sfigati.
     


  91. Io me lo sentivo che oggi avremmo perso e anche malamente. Non si salva nessuno, tranne Gollini (che ci ha impedito di prendere altri due gol) e Masiello (credo l'unico a non mollare mai, e in difesa ha retto bene). Adesso, io non parlerò degli altri perchè è inutile, hanno giocato male e punto, trovare un caprio espiatorio sarebbe solo dannoso e da idioti. Però non venitemi a dire che è solo colpa dei ragazzi; va bene tutto, va bene che il Gasp è l'allenatore più vincente che abbiamo avuto e che non farei mai a cambio per nessun'altro, ma si perde tutti insieme, quindi la sconfitta di oggi secondo me è colpa ANCHE sua. Analizzando meglio la partita, secondo me l'abbiamo persa a centrocampo. Anche contro il Cagliari il centrocampo non funzionava, e di conseguenza tutta la squadra. Parlo proprio di Remo e Marten in particolare, quando non girano loro non gira nessuno. Ovviamente non so il motivo di questa strana involuzione, visto che senza loro due l'anno scorso chissà dove saremmo finiti, però è sicuramente qualcosa da registrare. Paradossalmente, poi, abbiamo fatto vedere sprazzi di gioco (non buono, solo gioco) quando eravamo sotto 2-0 nell'ultimo quarto d'ora di partita. Unica buona notizia: il Giuseppe sembra stare bene e si è visto cosa può fare anche quando è a metà servizio come oggi. Capitolo arbitraggio/var: cartellini gialli abbastanza ridicoli, non ho capito per quale motivo sia stata data la punizione e non il rigore. Dai diecimila replay di Sky si vedeva chiaramente che il fallo è avvenuto dentro l'area, quindi le cose sono due, o dai il rigore o non fischi il fallo. Bo. Discorso Petagna: quanto ci fate su che non segnerà per tutto il campionato? Oltre il danno pure la beffa, una presa per il culo immensa. E poi, esulta quanto vuoi, per carità, ma ricordati, caro, che senza l'Atalanta saresti finito a fare il modello wannabe. Imparare da Kessie, per favore. 
    Discorso generale: voi pensavate che fosse facile? Pensavate che momenti di difficoltà non sarebbero arrivati? Guardate la Juve che fatica a vincere con in campo i giocatori più forti del mondo. Guardare l'Inter, la Roma, la Lazio... Meditare, gente, meditare. E poi vorrei dire un'altra cosa: a volare alto, quando si cade ci si fa più male. Con questo non intendo dire che bisogna stare buoni nel limbo di metà classifica o anche più giù; intendo dire che la forza di una persona (in questo caso di una squadra e di una tifoseria) si vede nella capacità che ha di rialzarsi dopo i brutti momenti. 
    Buonanotte a tutti. 
    P.S. Mi sono dimenticata di dire una cosa. Basta con sti cazz di lanci lunghi. Non servono a niente. 


    • Brava Cate analisi da tifosa vera   e con tanto sale in zucca .
      Prestazione molto brutta vero ( la spal sembrava il Real )ma lo sanno pure loro e non è questione di impegno .
      Ripartiamo da zero cercando di dimenticare la parola europa e tutte le pressioni che comporta e torniamo a giocare con umiltà ed entusiasmo cercando di lottare ma anche di divertirci giocando, perché a me stasera più che il risultato ha dato fastidio la totale assenza di pericolosità davanti e l arrivare secondi su quasi tutti i palloni. 


    • Bravissima Cate, ho erroneamente cliccato il non piace, quindi toglielo di la e mettilo sul piace. 
       
      Commenti spesso con molta passione e preparazione. Complimenti.


    • Brava. Più donne allo stadio (e sul sito)!!!


    • Complimenti Cate....sono con te.....buonanotte e Forza Atalanta


    • Cate Brava analisi perfetta. 


  92. Lenti e timorosi e privi di grinta e mordente. ..dobbiamo stare vicino alla squadra perché quest'anno no sarà dura. .


  93. Male la squadra, molto peggio gli ignoranti che parlano di ciclo finito o danno del valenciano a zapata, se la prendono col gasp per petagna (dopo averlo insultato per 18 mesi). Ripigliatevi.
    È un periodo che non ne va bene mezza, a prescindere dal fatto che abbiamo giocato male.
    Se questi commenti sono il vero termometro della tifoseria siamo messi male... Se i tifosi sostengono la squadra resto convinto che faremo bene..
    Credo che mister e rosa un po' di credito se lo siabo guadagnato no?
     


    • È il solito discorso delle due parti: c'è chi si accontenta di vedere giocare l'Atalanta e come va va e chi preferisce vederla giocare per qualcosa.
      Questione di attitudine.
      Il discorso del "va tutto sempre bene, tutti bravi" me lo aspetto da gente che tipo va in curva solo per fumare qualche torcia e niente più.


    • Brasa,lascia perdere che l'anno che siamo arrivati quarti qui c'era gente che,dopo 4 partite,sosteneva avessimo una "rosa da lega pro"
      dopo Copenhagen i tifosi sono andati a Zingonia a sostenere,hanno sostenuto col Cagliari,si sono sgolati oggi...
      ma sono gli unici a sostenere la squadra,mi pare...
      sostituire un giocatore,arrivato da 3 settimane, dopo 30 min,solo per ripicca...e metterne uno reduce da ricovero e un mese di antibiotici...puoi farlo col Renate nell'amichevole in valle...non in serie A in trasferta.
      questo e' un gesto che equivale a smerdare il singolo,la squadra,la societa'...altro che due commenti sul sito


    • Concordo su tutto, sbagli però a dare degli ignoranti, sono opinioni dai, però mi pare chiaro che mister e squadra abbiano un credito talmente alto da dover porre fiducia, anche se il periodo non è esaltante. In campo dopo l'uscita di rigoni c'erano 10 undicesimi della squadra dello scorso anno, per cui...
       
      E' un momento no, capita a tutti, questi sono i momenti in cui stare vicini aslla squadra e non fare i bambini viziati che vogliono...
       
      L'erba voglio non c'è nemmeno nel giardino del RE


  94. Stiamo passando un brutto momento e siamo troppo lenti e prevedibil, ma le critiche mi sembrano esagerate. Diamo tempo al mister ed alla squadra.


  95. FilippoTenerife -
     17/09/2018 alle 22:44
    Personalmente ho finito le scusanti/giustificazioni per difendere la squadra...
    Senza idee, senza gioco, senza pressing, il Papu ha fatto qualche cross in area nel vuoto assoluto, ma il "bonus-vantaggio" di aver iniziato la preparazione prima è già finito?
    La Spal ha fatto esattamente quello che facevamo noi fino alla scorsa stagione, nemmeno la voglia e gli stimoli per la possibilità di chiudere la giornata al terzo posto...che brutti...
    Grandi i presenti per aver cantato, nonostante tutto, tutta la partita!




  96. Senza parole.....


  97. Ripeto quanto avevo scritto qualche settimana fa: se il Gasp non cambia modo di giocare, quest'anno saranno dolori.

    Questo campionato sarà molto duro per quasi tutti: in risposta al massiccio rafforzamento delle grandi squadre, le piccole squadre hanno compattato straordinariamente il loro gioco e vendono carissima la pelle.

    L'Atalanta, in questo contesto, per ora non è né carne né pesce. Ha perso, in modo traumatico, l'entusiasmo di un anno fa, ha un gioco prevedibilissimo e ha un ambiente molto sfilacciato.

    Aspettiamoci un pesante repulisti del Gasp in stile 2016 (sempre che arrivi a mangiare il panettone!). Voleranno tante teste (per me una delle prime sarà quella di Gomez).

    Detto questo, ci riprenderemo. Sempre forza Dea. 




  98. Quando ho sentito alla festa della dea parlare di Champions mi sono toccato i co...ni ........preliminari di menta ci hanno rovinato!!!
    Non capisco cosa ci trovate in Duvan , Barrow tutta la vita.


  99. Rimango dell'idea che certe dichiarazioni pubbliche nei confronti della società e del calciomercato (e implicitamente del gruppo di giocatori a disposizione), e che il capriccio di imporre alcune scelte di campagna acquisti (tipo forzare la cessione di Petagna, per andare a prendere Zapata) siano fattori che spiegano le nostre brutte prestazioni ben più di un cambio sbagliato o di una scelta tattica errata.



    Poi mettici la preparazione anticipata e la scoppola morale per l'eliminazione in EL, e ti spieghi brutte prestazioni come questa o come quella col Cagliari.
     
    Detto questo, ora e sempre Adelanta Atalanta. 


  100. Questi non hanno capito o non si ricordano che giocare per l’Atalanta vuol dire soffrire: si sono montati la testa. Anche Gasperini è in confusione totale: ridicolo il cambio Rigoni-Ilicic. Purtroppo tutto si respirava già in estate, la piazza si è gonfiata come un pallone.
    Quest’anno il rischio di farsi molto male è molto serio: questi non sanno cosa voglia dire lottare per salvarsi.


  101. Per questa volta si può omettere la rubrica del "migliore in campo"?



  102. Dopo un primo tempo anonimo, al gol di Petagna dopo il dovuto porcone ho girato canale e non ho più guardato nulla. Come se non bastasse , ne ha fatti pure 2...assodato che siamo allergici anche agli ex , continuo a pensare che l aria di Bg  spesso imbrocchisca più di un giocatore che altrove ha fatto bene. Zapata ha segnato ovunque , oggi nel pt l era ö gatù de marmo...mah...non so più cosa pensare, se stiamo pagando oltremodo la delusione dell eliminazione , oppure ci conoscono e il giochino si sta rompendo pian piano...resto convinto che la squadra sia buona, ma bisogna ritrovare alla svelta il bandolo della matassa. E arrivare alla scelta ai 40 pt poi si vedrà. Ocio che può diventare una stagione disgraziata.....


  103. Sono tutti fermi non corre nessuno poi facciamo movimenti a rallentatore Freuler e Deroon sono in una VALLE!!!!! il centrocampo è il responsabile del non gioco,poi possibile prendere sempre gol con la difesa piazzata??? Zapata quando è in difesa e salta di testa con il fisico che si ritrova si fa fregare da giocatori che sono la metà sua.....Stendiamo un velo pietoso e ripartiamo domenica come se fosse la prima di campionato e spero che il Gasp faccia il pelo e il contropelo a tutta la squadra!!!Gho ados u nervus che spaccheres so tot! 


  104. Sconfitta meritata, ma sembra un fatto di condizione fisica. Sbagliato levare Rigoni poco prima della fine del primo tempo, a prescindere dalla prestazione, speriamo di non averlo bruciato. Testa ai miracolati milanesi
     


  105. + sudare la maglia
    - social
    Mi riferisco soprattutto al Papu
     
     
     


    • Guai a dirlo.
       
      P.s. Vendo costumi da bagno di marca.
      Mai usati.


      • Solo una squadra in campo aveva fame di punti.. e non eravamo noi..
         
        Partita preparata male e gestita peggio..
         
        Sta al Gasp trovare la quadra per rimettersi in carreggiata: non ho dubbi che troverà.. spero non ci vogliano troppe giornate..
         
        Stiamo vicino alla squadra.
         
        Adelante Atalanta! 
         


        • Stare vicino o meno non cambia niente.
          Sono professionisti neutrali, non ci sono atalantini in rosa (a parte De Roon forse)


  106. Petagna.. dopo le tue dichiarazioni oggi ti sentirai anche un grande calciatore .. ma tu rimarrai un piccolo uomo, se pur fortunato, ma un piccolo uomo..... ricordati che la strada della vita é lunga ... e alla lunga noi rideremobdi te...


  107. Mi astengo dal commentare per la seconda partita di fila. 
    La vita è fatta di alti e bassi, troppo facile sostenere solo quando si vince. 
    Ricordo a tutti che 2 anni fa perdemmo 5 partite prima di cominciare a galoppare. 
    La testa fa tutto, noi siamo scarichi di testa. 


    •  
      Bravissimo, volevo scrivere le stesse cose.
       Non facciamo drammi, si poteva immaginare una situazione del genere dopo quella maledetta sera.
      E' la testa che comanda le gambe e in questo momento è proprio la testa che manca. 
      Siamo solo all'inizio e siamo sempre una buona squadra. Diverse "grandi" sono in difficoltà in questo momento, ma poi torna tutto alla normalità e noi ci riprenderemo quello che meritiamo.
      Nel frattempo urliamo più forte che mai FORZA ATALANTA NON MOLLARE!!!!!!!!!!!


  108. Spal squadra tosta: messa bene in campo, fisica, grintosa, ambiente caldo. Noi sovrastati soprattutto dal punto di vista fisico, Schiattarella che vince i duelli aerei con De Roon è emblematico. Vendetta di Petagna, nei goal più fortunato che bravo.
    Nota sull'arbitraggio: il "fallo" da cui è scaturito il primo goal era uguale a quello non dato su Toloi un minuto prima (rigore). Ammonizioni a caso, fischi a centrocampo solo in una direzione. Ciliegina sulla torta il mancato rigore finale. Partita indirizzata, arbitrata da un incapace.


    • Macché rigore su Toloi , dai !!! Non l’avrei dato nemmeno io.


      • credo che intendesse che nessuno dei due fosse fallo, o li dai entrambi o non ne dai. L'ammonizione a Freuler all'inizio ridicola
         


      • Neanche io. E di conseguenza neanche il fallo su Lazzari, che era analogo


  109. ci sono periodo no e periodi si, siamo chiaramente in un periodo no pwer tanti motivi, adesso è il momento di stare uniti, di capire gli errori e aggiustarli, la rosa è buona ma probabilmente non così forte come la si voleva dipingere. 
     
    Ilicic è stato messo per ritrovare vecchie certezze, che evidentemente anche il mister ha smarrito. Abbiamo giocato male, vero, ma in questi momenti bui si sommano anche cose insieme proprio per il momento. 2 gol sfortunati, però la squadra fatica a fare gioco. La spal ha meritato. 
    Secondo me, oggi il tridente, o presunto tale non lo sosteniamo, forse era il caso di infoltire il centrocampo con Pasalic prima, al posto di Rigoni, e poi togliere un papu fumoso e solato per provare la coppia Barrow Zapata attaccando centralmente. 
     
    Zapata se la squadra non sale resta troppo solo in mezzo a 4, nemmeno Ibraimovic dei bei tempi avrebbe fatto meglio. 
     
    Petagna ha fatto bene ad esultare, da professionista, però ora lui è un nemico, quindi Petagna vaffanculo! Inutile piangere sul latte versato, è andato...bona. Nemico come tutti quelli che vanno via quando ci giocano contro. 


    • Concordo su Petagna: ciao ciao.


    • Petagna Petagna vaffanculo. 
      Per quanto mi riguarda rimane un attaccante di M


      • Come il tuo commemto


      • Vergognati per quello che hai scritto.Ha esultato e ha fatto bene, fosse dipeso da lui sarebbe rimasto volentieri a Bergamo.É stato anche grazie al Peto che siam andati in europa, quindi lasciamo da parte gli insulti, ignorante


        • non credere a queste cose del "fosse dipeso da lui" 
           
          L'ingaggio che prende a Ferrara da noi non lo avrebbe mai preso, come tutti i calciatori col profumo dei soldi vanno. 


  110. 1. abbiamo perso contro una squadra formata dagli scarti della serie A. Da cionek a felipe da kurtic ad antenucci passando x missiroli e il ns peto. Fa riflettere: le motivazioni e la fame non possono mancare. E cmq onore alla Spal.
    2. classifica pessima con un ottimo calendario.....
    3. basta esternazioni: lavorare e cercare qualcosa di nuovo. Il giro palla e palla a gomez lo conoscono anche su marte. che tutti si diano una sveglia.
    4. contro petagna serve un difensore centrale forte fisicamente. quello che doveva sostituire Caldara. E continuiamo a beccare gol....


  111. Seconda brutta partita consecutiva da parte nostra... se col Cagliari poteva starci per la botta europea, oggi mi sarei aspettato una squadra col coltello tra i denti, invece niente.
    Ok, siam solo alla quarta per cui niente drammi, ma un'involuzione del gioco e' palese.
    Sinceramente non mi e' proprio piaciuta la bocciatura di Rigoni, Gasperini poteva aspettare a sostituirlo nell'intervallo.
    Per il resto, male un po' tutti a parte Palomino e Gollini.
    Testa a milano.


  112. squadra sulle gambe, come se avessero rifatto la preparazione. 
    Totale mancanza del fuoco agonistico, forse si sono un poco diemnticati di cosa significa il gioco del gasp.
    a parte i nostri evidentri difetti metterei anche un arbitraggio poco equo cosi come già accaduto con il cagliari, rigore a parte, che tra l'altro era troppo evidente da non dare 


  113. guardiamo la classifica, siamo ancora in lotta per la champion (o la serie b)


  114. Male male male male ed ancora male. Io sono ancora deluso e incazzato x l eliminazione dall Europa League x cui non sono molto sereno nell analizzare questa partita. Per me grave errore di Gasp nell undici iniziale, non ha capito la partita x niente e la dimostrazione è nel primo cambio...errore su errore. Questa partita era da giocare con Pasalic nel solito ruolo e se volevi cambiare qualcosa potevi lasciare fuori il signor amico di tutti gomez e mettere Rigoni sulla sx.  Sono deluso da questa squadra e sopratutto da questo mister che si rifugia sempre dando colpa ad altri.  Speriamo di riprenderci presto.


  115. Oggi male Ttt, nessun giocatore che si salva e nemmeno gasp.... Lenti senza grinta tanti errori poche sovrapposizioni e zero tiri in porta degni di questo nome..
    Forse l'uscita dall'Europa ha pesato più del dovuto 


  116. L'unico lato positivo ..
    per un bel pò non dovrò leggere auspici portajella del genere "asfaltiamoli" et similia dai più immodesti e martellanti commentatori
    stiamo calmi, la squadra c'è comunque
    la ruota gira e ci ha portato sotto ma la squadra c'è 


  117. Sconfitta meritata, il Papu deve starsene un pò (tanto) in panchina, uscito lui la nostra amata ha iniziato a giocare 
     
    Var inspegabile, fallo in area (se c'era) e conferma la scelta dell'arbitro 


  118. Brutte sensazioni.
    Crisi di punti
    Crisi di gioco
    Crisi di approccio
    Crisi agonistica 
    Crisi di troppi giocatori chiave.
    E domenica ci attende il mila...
    Umiltà e ... guardiamoci le spalle.
     


  119. Con i giocatori che abbiamo bisogna cambiare il metodo di gioco. Gasp deve inventarsi qualcosa di diverso. 


  120. quello che mi preoccupa di più è lo scarso rendimento di Freuler e DeRoon ...irriconoscibili ...erano l'anima della squadra


    • Quoto... Sono partite ormai che non si sentono in campo!
      Stasera lì in mezzo (e non solo) ci prendevano in giro...


  121. Come tutte le cose hanno un inizio e una fine.... Questa è la fine della favola Atalanta!! Basta parlare di ritorno in Europa testa bassa e pedalare.... Gasp ritrovi l'umiltà di capire quando sbaglia, senza prendersela sempre con gli altri.... Non vorrei che le sue parole di inizio stagione, contro i nuovi arrivi e i giovani non pronti, abbiano destabilizzato lo spogliatoio! Se cosi fosse la cosa è più preoccupante di quel che sembra.... 


  122. JackSeriate74 -
     17/09/2018 alle 22:38
    I campionati durano più di trenta partite calma e sangue freddo. 
    Non è tempo né di recriminare e nemmeno di dare Giusi i affrettati. 
    Le critiche sono sacrosante abbiamo sbagliato partita con una squadre che gioca bene ed è in forma. 
    Avanti lavorare e ritrovare firma fisica ma soprattutto mentale. 


  123. Premetto che sono incazzatissimo....
    Onore e merito alla Spal che ha dominato....
    Poi....
    Gasperini zero..... semplici 10.... 
    Oggi non ci ha capito un cazzo e il cambio di Rigoni per me incomprensibile.... per non parlare di non aver tolto Zapata e froiler...
    Bene paradossalmente Masiello Toloi Palomino...
    Male gosens castagne e deroon rigoni...
    Malissimo froiler papu 
    Uno schifo il  fenomeno Zapata che non ha tenuto su un pallone... e non ha mai visto la porta.... lento e impacciato come un elefante... 28 milioni sto qua???ma per piacere 
    Petagna tutta la vita...ma non per i 2 goal di culo ma per come sa gestire movimenti e palloni....


  124. Ho paura che nella testa del Gasp e dei calciatori la stagione era la coppa...temo un campionato abulico. Dentro alcuni giovani per dare entusiasmo


  125. Io non ho mai visto sotto la gestione di Gasperini fare due partite con zero tiri in porta con squadre normali...due anni fa all' inizio segnavamo e le prendavamo...qua sempre sotto fisicamente...con la presunta formazione titolare che in 4 partite ha fatto zero gol...quindi visto che è bravo saprà trovare il bandolo della matassa....forza Atalanta!!!


  126. Calma ragazzi!!alla quarta tutti corrono per lo scudetto!!!
    Noi dobbiamo fare un bagno di umiltá gigantesco!
    Piccola menzione per Petagna...puoi segnare...ma esultare come un ossesso almeno per rispetto di chi ti ha sempre applaudito sui gradoni!
    Per me...solo una bordata di fischi al ritorno!!!
    Concedimelo...


    • Senza offesa, ma non esultare è mancanza di rispetto verso gli attuali tifosi. Non mi sembra che qui abb8a avuto solo applausi anche quando li strameritava ma " non segnava" peccato che faceva girare la squadra come pochi e faceva segnare mezza squadra! Da me solo e sempre applusi


    • qui È stato cacciato dal simpatico Gasparini. Sempre grande Petagna


  127. Avrei messo pasalic e non ilic perché dire che è stato lento Josiph è dire poco... oggi i due Remo e marten non mi sono piaciuti in fase di possesso... per petagna avrei scommesso testicoli casa e conto corrente, perché a noi gli ex ci purgano sempre porca boia


  128. Sconfitta che ci può stare, SPAL squadra dinamica ed interessante quest'anno.
    Quando abbiamo preso Valenciano dalla Samp mi sono chiesto cosa li avesse spinti a darlo via così in fretta, qualche risposta me la sto dando.
    Anche Lazzari si sta confermando un pessimo giocatore e non funzionale al gioco sulle fasce come da slogan dei "veri tifoso atalantino".


    • Commento ingeneroso e prevenuto. Consiglio di riguardare la partita contro la Roma su teleatalanta (specialmente il primo e il secondo gol), poi riparliamo di "Valenciano".


  129. Siamo allo sbando. A  Copenaghen è morta una squadra. Si può solo resuscitare alla terza partita. Altrimenti sarà una stagione dolorosa


  130. Che schifo
     


  131. Sono onesto, non ero più abituato a partite così. Ma se giochi da cani, perdi.
    Cambio Rigoni-Ilicic incomprensibile, per tempi e modi.
    A parte Gollini e Palomino faccio fatica a trovare qualcuno che abbia fatto il suo.
    Gomez in versione Brienza.
    Zapata ha dei limiti, come Cornelius. Ma se giochi con loro in campo come se avessi Petagna, tanto valeva tenerselo.
    Continuiamo a prendere gol su calci piazzati.
    Oggi zero tiri in porta.
    Secondo gol preso identico a quello col Sarajevo.
    Cosa salvare? Boh. Forse peggio di così non si poteva fare, dal fondo si può solo risalire, ma ci vuole convinzione e rabbia. Cose da un po ci mancano.


  132. La peggiore Atalanta degli ultimi due anni.
    Abbiamo battuto solo il Frosinone, in casa. Mi viene il dubbio che ci siamo imbrocchiti. Ma sembra un problema di testa, poca grinta, poca convinzione, poca cattiveria.
    Il Vate secondo me ci sta mettendo del suo


    • non siamo imbrocchiti
      e' che Cagliari,Spal correvano il doppio,saltavano il doppio,ci credevano il doppio, lo volevano il doppio.
      noi abbiamo gente che parla il doppio in settimana...
       


  133. Noi male
    Ma SPAL molto bene
    Speriamo  di ritrovarci presto.


    • Sinceramente noi malissimo ma avremmo perso con tutti oggi tranne forse il bologna


  134. la preparazione iniziata così presto ci sta rovinando....
    dobbiamo ripartire con la squadra che ha giocato a roma e infischirsene degli ingaggi...chi non è in forma sta fuori a prescindere!
    siamo più deboli dell'anno scorso ma non siamo da serie b dai....
    forza dea!!!!!


    • Guarfa che chi inizia presto soffre a febbraio non a metà settembre...  dai da brao


  135. Sempre secondi sulla palla, gli avversari oltre alla qualità hanno messo furore agonistico e attenzione in ogni situazione mentre noi sembra ci siamo imborghesiti. Testa bassa e basta parlare di Europa pensiamo a ritrovare voglia ed entusiasmo.
    Rigoni dal 1 min sembrava la scelta giusta invece abbiamo regalato un uomo x 40 minuti


  136. Non segnare nemmeno un gol in 4 partite Copenaghen Cagliari e Spal  con un attacco di questa caratura è preoccupante. Ovvio che abbiamo qualche problema. 


  137. Squadra involuta, totalmente senza grinta e carattere, persino peggio della sconfitta col Cagliari. 
    Solo Ilicic accende la luce ma è troppo tardi e non gli si può chiedere di più. 
    Petagna ha segnato più stasera che in due anni con noi. 
    Tutto storto. 
    L'ho già scritto due settimane fa; di sto passo altro che Europa League. Iniziamo a guardarci le spalle...


  138. Contro di loro solo brutte partite.
    Il Gasp manda in campo un ilicic assolutamente non in grado w lo espone a una pessima figura
     


  139. Non mi risultano Liti fra allenatore e società.
    Calma e gesso 
    Doppietta di Petagna... Siamo su scherzi a parte?


    • Beh per quelli che non mancavano di criticarlo per ogni cavolata e non vedevano quanto fosse importante per il nostro gioco più che scherzi a parte siamo a rosicolandiaù. 


  140. Bisogna capire cosa sta succedendo,  troppo brutta per essere vera. Sentiremo Gasp, stiamo vicino alla squadra 


  141. i segnali di inizio stagione non sono dei migliori non vorrei che ci aspettasse una stagione incolore


  142. il Copenhagen non ci ha solo eliminato dall' Europa League...ci ha disintegrati nell'anima e nello spirito
     
    e un mese di dichiarazioni e scelte alla cazzo non hanno contribuito ad aiutare il gruppo e l'ambiente, che ora rischia di implodere
     
    molti saranno contenti oggi
    io dico solo Forza Atalanta



    • Completamente d'accordo.... la nostra rovina è stata l'eliminazione.... non vorrei che si sia rotto qualcosa...


    • Condivido che tutto parte da Copenaghen. 
      E' quella la chiave di lettura della nostra totale apatia (giocatori scarichi e demotivati). 
       


  143. Peta 2 Gasp(quello che la cacciato)0


    • Da quando questo "icio63" e' apparso sul sito, non ha postato un solo commento positivo.
      Perche' non porti la tua tristezza altrove, prima che lo Staff ti rimandi meritatamente nella terra dei Troll?


  144. Meno personalismo
    Piu lavoro x l interesse comune e per l unica cosa che conta

    Il resto nn conta un caxxo
    Grazie e darsi una mossa


  145. arbitro imbarazzante


  146. squadra senza ne capo ne coda!
    ahimè.....


  147. Questa Atalanta tutta palla lunga su Zapata e pedalare non si può vedere. Male, molto male.


  148. Jimmiilfenomeno -
     17/09/2018 alle 22:32
    Scusate io non capisco una cosa....
    Ma il var a Cosa serve?
     


  149. Mi sa che siamo alla fine di un ciclo...
    Gasperini e società in lite.
    Giocatori sgonfi
    Già bello salvarsi in queste condizioni...


  150. 1) anche la sosta non è servita, anzi... La squadra che ci ha fatto sognare negli ultimi due anni sembra sparita. Non solo dal punto di vista del gioco ma anche della convinzione e della cattiveria.
    2) purtroppo anche stasera le scelte del mister mi lasciano perplesso. Che senso ha la bocciatura di Rigoni dopo mezz'ora per un ilicic che ancora non può essere determinante? Che senso ha che qualcuno giochi sempre anche se proprio non è in giornata?
    3) evitiamo i commenti sui singoli che è meglio
    4) impariamo ad evitare le prese per il culo all'Inter e al Milan, che è meglio
    5) perché a Ferrara in 3 mesi hanno tirato in piedi uno stadio che è un gioiellino?


    • Ti quoto in toto  
      Sulla formazione non capisco sempre giocato con trequartista oggi 2 punte e Zapata cosa che lui a detto che non avrebbe mai fatto mahh
      Lo vedo in confusione 


  151. diegognoli86 -
     17/09/2018 alle 22:31
    Atalanta - Napoli v2
    It's time


  152. Manteniamo la calma. Male, molto male, ma dobbiamo ragionarci sopra e tornare quelli che eravamo.


    • come?
      lenti, prevedibili, imprecisi.
       
      Non vedo come si possa invertire la rotta....da questo andazzo.
       


      • Con un bel bagno di umiltà da parte di tutti. Tutti però!


  153. Osceni


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.