31-10-2018 13:00 / 46 c.

Chi non ricorda la famosa battuta di Blade Runner? sembra fatta apposta per questi giorni di disastri e maltempo micidiale.

strombergleicester

 

A Leicester stanno ancora cercando di smaltire il fumo del rogo provocato dalla caduta dell'elicottero fuori dallo stadio dove ha perso la vita il loro presidente Vichai Srivaddhanaprabha, miliardario sessantenne thailandese, e altre persone, 5 in tutto, che rendono la favola delle Foxes ancora piu' particolare nel mondo del calcio, e la conosciamo tutti.

Un sacco di stelle del calcio hanno testimoniato di un proprietario caloroso e generoso, che piaceva a tutti. Un'ex stella della squadra, Riyad Marhrez ora al Manchester City, che vinse il titolo di PL con il Leicester nel 2016 scrive che "era come un papà per noi"

Da 3 giorni si accalcano tifosi e gente comune fuori dalla sede della squadra inglese per manifestare cordoglio e vicinanza alla famiglia e alla societa'.

A molti tra noi Atalantini è tornato in mente quello che vivemmo nel giugno del 1990 quando alla vigilia dell'apertura dei mondiali di calcio in Italia, il nostro indimenticabile presidente Cesare Bortolotti si schianto' in auto nella sua Sarnico.

In rete abbiamo scoperto e tradotto un'intervista che il nostro Capitano Glenn Stromberg ha reso a una TV del suo paese. Ospite in studio a commentare una partita quando si è parlato del presidente del Leicester Stromberg non ha potuto non ricordare quel tragico avvenimento di 28 anni fa. Lo ha fatto raccontando particolari e commuovendosi a riprova di un legame assolutamente particolare, e per la vita, tra lui, i Bortolotti, l'Atalanta e Bergamo,

"E 'stato durante la Coppa del Mondo in Italia nel 1990. Il mio presidente si schianto' contro il muro di casa sua rientrando da una serata. Saputo della tragedia io otttenni il permesso dalla federazione svedese, dopo la partita contro il Brasile, per recarmi a Bergamo e incontrare il padre nella loro casa", dice Glenn Strömberg a Viasat.

"Era un omone italiano (ndr - parla di Achille Bortolotti) alto e forte che mi venne incontro e mi abbracciò così forte che mi fece quasi male dicendomi:

" I figli non dovrebbero morire prima dei genitori, perché è successo, Glenn? "

"E tu non sai cosa fare dire. gli fece molto piacere che fossi andato a trovarlo. Restammo seduti a parlare per un quarto d`ora e poi lui prese il telefono, compose un numero e disse: "prendi, parla tu con mia moglie. Non riesce a smettere di piangere. "

"Cosa fai, cosa si dice a una persona così distrutta che ha appena perso un figlio, che piange e non riesce a smettere?. Come se potessi dire qualcosa in grado di cambiare la situazione. Non è possibile, ho solo provato a parlare e darle un po 'di conforto. Non ricordo nemmeno quello che dissi. Sono stati secondi terribili, dopo 30-40 secondi, ha detto: "Grazie per la chiamata Glenn" ha riagganciato e io sentivo che continuava a piangere. Poi Achille mi ha abbracciato di nuovo, quindi siamo andati al suo hotel e abbiamo mangiato un po 'di pasta e il giorno dopo sono tornato nel ritiro dalla nazionale".

"Giocavo nell'Atalanta già da sei anni ed ero il capitano della squadra. Mi hanno detto che ero uno di loro, parte della famiglia, che ero un Bergamasco vero. E 'una cosa che apprezzo tuttora immensamente, è un`esperienza che mi ha dato tantissimo a livello umano. Quando il presidente Cesare se ne andò, sua moglie aveva un bambino in fasce, l'ultimogenito. Lo incontro ancora diverse volte durante l'anno.

"Non parlo di questo molto spesso ma ormai negli anni mi è capitato di raccontarla parecchie volte e nonostante questo ogni volta mi commuovo".

"Posso capire cosa succede a Leicester in questo momento, conclude Glenn."


Clipboard01Il conduttore del programma Ola Wenström ringrazia Glenn Strömberg per la partecipazione e il trasporto del Capitano.

Al termine dell'intervista, ben visibile sugli schermi televisivi e alla faccia di chi vuole gli uomini del Nord freddi ed insensibili, dall`angolo dell`occhio sinistro di Glenn fa capolino una lacrima...

 

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Questo articolo è stato redatto con la preziosa collaborazione di Nicoslo, senza di lui non ci sarebbe stato



di Staff




  1. Glenn, uno di noi...


  2.   U N I C O  


  3. Ivan_il_Terribile_XXIII -
     02/11/2018 alle 15:48
    Fu, è e sarà unico. 


  4. Grandissimo Glen. 


  5. FilippoTenerife -
     02/11/2018 alle 0:22



  6.   SEMPLICEMENTE  UNICO 
     


  7. Grandissima persona il nostro Glenn...sempre.
    Mi sono commosso anch'io leggendo il servizio, anche se l'avevo letto nel suo libro
    scritto con Belinghieri, il giornalista del bugiardino.


  8. Glenn: il più carismatico dei nostri capitani, anche a distanza di anni quando parla ti viene la pelle d'oca.



  9. Jerry Garcia -
     31/10/2018 alle 17:53
    MIO CAPITANO, grande persona
    grazie, non sapevo questa storia...


  10. nomadeneroazzurro -
     31/10/2018 alle 17:41
    Ciao Nico e ciao Mauro!
    Lasciam star la disfatta danese che ancor mi brucia ( e godo ogni volta quelle m...e del fck perdono nel campionato danese ) ma sono d'accordo che bisogna far su un club scandinavo e fa un pò de bordel!!! anche perchè mi sa che non saremo gl'unici da ste parti magari!
    Ma comunque sia, me go oia de Europa amò!!! e sperem che il gasp e la squadra ce la regalino cosi ci ribecchiam in giro sicuro!!
    In ogni stadio, ovunque andremo, il nostro grido forte s'alzerà!


  11. Quest uomo ha vinto campionati e coppa uefa con Goteborg e Benfica ,ma io lo vedo emozionarsi solo quando parla di Atalanta,  o delle persone(  Mondonico Cesare  Bortolotti )che ne hanno fatto parte insieme a lui ,segno che quello che a ricevuto qui a livello umano non l ha avuto da nessun altra parte. 
    Perché non è tornato a fare il dirigente? 
    La mia impressione personale  è che tornare x un ruolo marginale magari di facciata o come uomo immagine non faccia x lui, e allora proprio perché ama ancora tanto  questo ambiente e questa città, preferisce non alimentare polemiche e rimanere al di fuori,  seguendo la squadra sempre con affetto e attenzione. 
     
     


  12. maribonanomi -
     31/10/2018 alle 17:37
    Grande giocatore e grande uomo . ...Lo vorremmo x sempre all'atalanta . Uomo immagine .


  13. Senza parole...


  14. SIGNORI SI NASCE

    GLENN IL MIO CAPITANO


  15. Questi  sono i capitani veri! altro che quelli sempre con la mano alzata a chiedere il fuorigioco e tirare rigori ladrati antisportivamente...


  16. GLENN amico e fratello unico vero capitano !!!


  17. A distanza di anni continua a sorprenderci, associando i valori di calciatore con i pregi dell'uomo. Grandissimo Glenn !!


  18. Bellissimo articolo. 
    Sarei curioso di sapere se Glenn si rivede in Marten


  19. C'è solo UN Capitano! 


  20. Quando Cesare mancò, sua moglie, la bellissima Marta, non aveva nessun figlio in grembo. Ebbero un solo figlio, Nicola. Che nacque nel 1987.....NDA
    (nota dell'Albisarnico)


    • Pure su una semplicissima precisazione, l’idiota del dislike colpisce ?? Poer sfigat.....


    • abbiamo rivisto la nostra traduzione dallo svedese, in effetti intendeva dire "bambino in fasce" e non "bambino in grembo", abbiamo corretto, grazie


  21. UN GRANDE UOMO #Stromberg


  22. Glenn sempre più made in Bg. Marten sta ricalcano le orme. 


  23. IL CAPITANO, nient'altro


  24. all'epoca dei fatti erano sei anni che giocava da noi. Sicuramente si riferiva a quello. Comunque trovo il tuo tono poco carino.


  25. Stai perdendo la memoria o la commozione ha preso il sopravvento, anche sulla lucidita'?...hai giocato con noi 8 anni, non 6...


    • abbiamo rivisto meglio la nostra traduzione dallo svedese e abbiamo corretto, grazie


  26. In effetti Glenn, ha da sempre rifiutato una partecipazione nella società, forse per troppo attaccamento da quel che disse diversi anni fa. Forse, fa bene... sentimentale.


    • Non vorei ricordare male ma quello che si evinse dall'intervista all'epoca era che non si riconosceva più nel gioco diventato sempre di più business. Fa il giornalista e credo che i suoi commenti siano aldilà delle esagerazioni con cui si tenta di pompare l'uno o l'altro giocatore tutto fantastico una buona parata diventa un intervento straordinario un tiro dalla distanza neppure tanto forte un missile ecc.
      Uomo d'altri tempi ed averlo ancora a Bergamo è la dimostrazione coi fatti di quanto dice anche in questa intervista
       


  27. Grande Nicoslo,una persona simpaticissima,ci siamo conosciuti a Copenhagen,visto la partita insieme,oltre il risultato gran persona anche se per 120 minuti passati insieme,ci si sente tutt'ora essendo "nordici" anche noi,a breve un club "scandinavo" neroblu?



    • Calma col grande, qui di grande c`è il Calep, io ho semplicemente ascoltato e tradotto quello che ha detto Glenn (oltretutto il Calep ha anche corretto i miei errori in italiano ;-) - ma la farina e la crusca sono del grande capo. Per il club scandinavo bisogna convocare anche il caro Nomade, stabilire una data e un luogo dove trovarci a teka bega søl nom, ol statuto, ol simbolo e ol strisciù. . Ma Mauro, che ura el lè in Svessia?


      • nomadeneroazzurro -
         31/10/2018 alle 17:42
        Ciao Nico e ciao Mauro!
        Lasciam star la disfatta danese che ancor mi brucia ( e godo ogni volta quelle m...e del fck perdono nel campionato danese ) ma sono d'accordo che bisogna far su un club scandinavo e fa un pò de bordel!!! anche perchè mi sa che non saremo gl'unici da ste parti magari!
        Ma comunque sia, me go oia de Europa amò!!! e sperem che il gasp e la squadra ce la regalino cosi ci ribecchiam in giro sicuro!!
         
        In ogni stadio, ovunque andremo, il nostro grido forte s'alzerà!


        • Nomade! Prima che ci riportino loro in europa ti convochiamo noi per uno steig, lasa pasà ol Nedal che dopo an se organisa!


      • Finlandia,mia Svesia,15.35,dai teka bega e gnoransa!!
        Grande Calep allora!!



        • Mi allineo ai complimenti a calep,
          la vera anima di questo sito.
           
          Ciao Nicoslo!


  28. Non capisco come non possa un UOMO del genere non far parte della nostra dirigenza!!! 


    • Se non ricordo male,
      in un'intervista di diversi anni fa, disse che è una scelta sua.
      Però la memoria è un po' appannata e magari mi sbaglio.


  29. Peccato che il grande Glenn non abbia mai fatto il dirigente nella nostra e sua Atalanta. Sarebbe stato bellissimo. Peccato. Comunque é ancora in tempo.


  30. Ogni tanto la crosta che ricopre le nostre vite si rompe. Ed è bello a quel punto vedere che gli Uomini sono Uomini.
     
    Stupendo il ricordo di Glenn. Per il presidente del Leicester, leggo quel che si scrive e mi sembra di capire che fosse davvero un grande uomo, ben oltre la retorica del “sono sempre i migliori che se ne vanno”...
     
    Ha saputo creare un miracolo. Evidentemente ne era degno e capace. Che riposi in pace, e che sempre più persone sappiano portare pace, gioia e serenità in questo mondo.
     
    Grazie Nicoslo.



  31. Capitano, mio Capitano


Username:

Password:

Oppure collegati con i canali social:
Commento:



Regolamento Commenti


ARTICOLO 1 - Chi puo' scrivere

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti. Il commento va in rete immediatamente sotto l'articolo scelto



ARTICOLO 2 - Registrazione su dati reali

Per registrarti clicca su "Registrati" nel menu in alto in fondo a destra. Se ci lasci un' email non esistente o utilizzi un server anonimo la tua registrazione puo' essere cancellata in qualsiasi momento



ARTICOLO 3 - Gli argomenti trattati

I commenti devono riguardare nei limiti del possibile l'articolo relativo.
I commenti fuori tema (OT - off topic) sono tollerati purchè non insistiti o in palese mala fede. Nel qual caso verra' applicato l'articolo 4



ARTICOLO 4 - Infrazioni e conseguenze

Interverremo su

- Messaggi contenenti volgarità, ingiurie, razzismo, calunnie e diffamazioni. Ai sensi degli Artt. 594, 595 e 660 del Codice Penale tali messaggi potrebbero costituire reato.
- Messaggi che violano le piu' generali convenzioni della buona educazione e del decoro o che in qualunque modo violino o spingano a violare disposizioni di legge o amministrative.
- Doppioni (lo stesso messaggio lasciato sotto piu' articoli)
- Attacchi hackers

I gestori del sito si riservano il diritto di rimuovere, in parte o integralmente, i contenuti dei commenti che non rispondano alle disposizioni di cui sopra. In caso di comportamento insistito l'autore dell'infrazione verrà bloccato in via temporanea o permanente

Il sito mantiene un archivio a disposizione delle autorità preposte affinchè sia possibile risalire all'autore di ogni commento qualora, tramite le suddette autorità, persone o enti che si ritenengono danneggiati, possano far valere i propri diritti, secondo la legge, nei confronti dei responsabili.



ARTICOLO 5 - Finalita' del sito

L'intenzione dei gestori è di adottare qualsiasi misura idonea ad agevolare e continuare un corretto e civile svolgimento del dibattito cercando di operare in modo piu' obbiettivo e trasparente possibile.